Issuu on Google+

N°3 APRILE 2011 ANNO II

IL CALCIO D’ANGOLO Periodico della A.S.D. ROZZANO CALCIO

6° Torneo “Città di Rozzano”

Aperte le Iscrizioni

I Professionisti delle giovanili

Prova a giocare a calcio!

Inter, Juve, Torino, Atalanta, Genoa, Sampdoria, Brescia, Novara, Como, Monza, Pavia e Varese sul campo di Valle

Sono aperte le iscrizioni per la stagione 2011-2012. Vieni a provare nei giorni 08/05 e 04/06 al campo di Valleambrosia

SERVIZIO A

PAG. 9

SERVIZIO A

PAG. 5-6


IL CALCIO D’ANGOLO

SOMMARIO IN PRIMO PIANO 2

I TORNEI DI PASQUA Le Trasferte

EDITORIALE Passione e divertimento

2

DOVE TROVARE IL CALCIO D’ANGOLO: A Rozzano presso i campi comunali di Valleambrosia, Ponte Sesto e Quinto de' Stampi; Comune; Biblioteca della Cascina Grande; Istituto Clinico Humanitas; negozio Decathlon; Centro di Medicina dello Sport Delta Medica di Viale Toscana; Oratorio San Fermo di Quinto de' Stampi; Edicola New Magazine di Via Monte Amiata, ang. Monte Penice di Valleambrosia.

Intervista ai Mister della preagonistica

INTER NEWS L’ALLENAMENTO SUL CAMPO

3

Aggiornamento Tecnico

LA PAROLA AI PROTAGONISTI L’ATTIVITÀ DI BASE ALLA ROZZANO CALCIO

5

La Preagonistica

EVENTI E INIZIATIVE CAMPUS ESTIVO: USI E COSTUMI

8

LA STAGIONE DEI TORNEI

9

Rocity 2011

Gli auguri del Presidente

LA PRIMA SQUADRA OBIETTIVO RAGGIUNTO La Parola al Direttore Sportivo

11

LA PAROLA AI TIFOSI LE PAROLE PER TIFARE I Cori degli Ultras

12

CALCIO E SALUTE 5

13

MAMMA, HO FAME! Calcio e Alimentazione

...NON SOLO CALCIO AGENDA

14

Cosa fare a Rozzano

STAFF EDITORE A.S.D.Rozzano Calcio

www.rozzanocalcio.it

DIRETTORE RESPONSABILE Serena Scandolo

ilcalciodangolo@rozzanocalcio.it

ART DIRECTOR Diego Lombardo

diego.lombardo@alice.it

FOTOGRAFO Danilo Barra

danilobarra6@gmail.com

PRODUZIONE E GRAFICA Umberto Bianchi Studio

www.umbertobianchistudio.it

STAMPA La Tipografia - Buccinasco

latipografia@fastwebnet.it

IL CALCIO D’ANGOLO Anno II, numero 3

registrazione tribunale di Milano n. 501 del 27/09/2010 Direzione e Redazione: Via B. Buozzi, 109 - Rozzano (MI)

8

Distribuzione gratuita L'Editore non si assume alcuna responsabilità per inesattezze riguardanti gli articoli, le foto e le inserzioni pubblicitarie. Eventuali reclami andranno formulati in forma scritta, tramite raccomandata A.R., direttamente alla casa editrice. Il materiale (testi e foto) ricevuto e non richiesto, anche se non pubblicato, non sarà restituito


IN PRIMO PIANO

IL CALCIO D’ANGOLO

Editoriale A cura di Serena Scandolo

Passione e divertimento

Le trasferte

I Tornei di Pasqua Le nostre squadre in trasferta per confrontarsi con altre realtà calcistiche, crescere lontano da casa e portare i colori biancoverdi in giro per l'Italia e anche oltre confine Come ogni anno, all'avvicinarsi delle vacanze pasquali la Rozzano Calcio e le proprie squadre si mobilitano per partecipare ai tornei calcistici che vengono organizzati a livello nazionale ed internazionale. Obiettivo: andare ad incontrare le più diverse modalità di gioco che fanno capo a società calcistiche provenienti da ogni dove e che permettono ai nostri ragazzi di sperimentare livelli differenti di preparazione tecnica. Oltre a ciò, non dimentichiamo il divertimento e l'esperienza di un viaggio in compagnia dei propri compagni e dei propri allenatori! La squadra dei Giovanissimi Regionali B (i ragazzi del '97) partecipa all' 11° Torneo Calcio della Regina, Cattolica 22-25 aprile 2011: il torneo è stato punto d’incontro di diverse esperienze calcistiche - Venezuela, Malta, Albania, Austria, Germania, Francia, Turchia - e unisce buon livello tecnico ad agonismo. Dedicato alle categorie Juniores, Allievi '94 e '95, Giovanissimi '96 e '97, è organizzato in collaborazione con A.C.D. Torconca. Una squadra dei nostri Esordienti '98 è in trasferta in una delle regioni più belle d'Italia, la Toscana, per il XV Torneo di Calcio Giovanile “Trofeo delle Terre Toscane”, Montepulciano – Chianciano Terme 21/25 aprile 2011: il torneo, che vede la partecipazione di club di numerose regioni italiane, è organizzato da Sport-Siena e riservato alla categoria Allievi e alle “annate pure” delle categorie Giovanissimi, Esordienti e Pulcini. Il torneo si svolge su campi accuratamente selezionati dall'organizzazione e scelti negli anni passati dalla Federazione Italiana come sede di numerose competizioni nazionali. La manifestazione è regolarmente autorizzata dalla FIGC e dalla UEFA. Anche due squadre degli Esordienti '99 sono in Toscana, precisamente all' 8° Pisa World Cup Trofeo, Pisa – Viareggio, 21/24 aprile 2011: importantissimo torneo giovanile, approvato da FIGC e UEFA, organizzato in collaborazione con Atletico Forte dei Marmi e Scuola Calcio Milan, con il Patrocinio dei Comuni di Pisa, Viareggio, Forte dei Marmi, Pietrasanta, Massarosa,

Sonia Capuana

“Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi”. Se per la festa di Natale abbiamo festeggiato tutti insieme al Teatro Fellini, per le festività pasquali la Rozzano Calcio si divide per far partecipare le proprie squadre a competizioni nazionali ed internazionali. Si metteranno a frutto le competenze acquisite dai ragazzi durante questa stagione d'allenamento e quelle fatte proprie dai mister nelle sedute dell'angolo della tecnica, insieme agli allenatori INTER. Ma una volta tornati tutti sul campo di Valleambrosia, bambini, ragazzi, allenatori, dirigenti e volontari saranno impegnati, a vario titolo, nel 6° Torneo “Città di Rozzano”: dal 30 aprile al 5 giugno l'erba del nostro campo vedrà l'avvicendarsi di squadre appartenenti a circa 40 società diverse e rappresentanti di tutte le categorie della preagonistica. L'aspetto più interessante, però, sia per chi giocheà che per chi assisterà dagli spalti, sarà la possibilità di vedere all'opera club professionistici quali Inter, Juve, Torino, Atalanta, Genoa, Sampdoria, Brescia, Novara, Como, Varese, Monza, Pavia. Agonismo, grinta e divertimento sono assicurati! Proprio il divertimento è il punto forte della pratica del calcio nell'attività di base, come raccontano i nostri mister della scuola calcio e dei Pulcini. Non ci credete? Venite a provare per una giornata intera, l'8 maggio e il 4 giugno, sul campo di Valleambrosia, dove si potrà toccare con mano cosa significa l'avviamento allo sport più bello del mondo, in versione Rozzano Calcio. Per tutti, inoltre, per chi già veste la maglia biancoverde e per chi non l'ha ancora provata o ne preferisce un'altra, c'è la possibilità di trascorrere quattro settimane di divertimento puro al Rocity Campus: il centro estivo organizzato al campo di Ponte Sesto, dove l'allenamento è affiancato da mille giochi diversi e dai tuffi in piscina.Infine, la parola divertimento si lega anche alla gioia di venire sugli spalti a tifare la nostra Prima Squadra, a cantare i cori dei nostri “tifosi professionisti”, ad incitare i nostri “undici leoni” e a fargli sentire che tutta la Rozzano Calcio è con loro. Qualunque sia il risultato. Questo è il divertimento, questo è il “nostro” calcio.

Camaiore. All'edizione 2010 hanno partecipato 101 squadre provenienti da ogni parte d'Italia, Rep. Ceca, Spagna, Austria, Stati Uniti. Le finali si svolgono nello Stadio Romeo Anconetani di Pisa. Due squadre dei Pulcini 2001 portano i nostri colori al 7° Torneo Calcio Simpatiche Canaglie, Cattolica 22-25 aprile 2011: in questo torneo, autorizzato dalla FIGC, organizzato in collaborazione con Cattolica Calcio e riservato ai piccoli calciatori della preagonistica, ogni categoria è raggruppata in più gironi all’italiana da 3, 4, 5 squadre con gare di sola andata. Infine, la più numerosa rappresentanza di squadre della Rozzano Calcio (Esordienti '98, Pulcini 2000 e 2001, Piccoli Amici 2003), si spinge in terra di Spagna per partecipare al Valencia C.F. Cup, Valencia 21-24 aprile 2011: torneo internazionale di calcio giovanile organizzato da Tour-Sport e Fondazione Valencia C.F, le cui partite si disputano nella Città Sportiva del Valencia C.F. fra squadre provenienti da tutta la Spagna e da diversi paesi d'Europa e del mondo. Gli incontri si giocano secondo le regole della FIFA e quelle addizionali del RFEF: in tutte le categorie di età si formeranno gruppi di 4 o 5 squadre; tutte le squadre classificate al primo posto di ciascun gruppo passeranno ai gironi eliminatori, fino a determinare le squadre finaliste di ogni caw w w. s i l i q u i n i c o s t r u z i o n i . i t tegoria.

2


IL CALCIO D’ANGOLO

INTER NEWS

Aggiornamento tecnico

L'allenamento sul campo Dopo la prima serata all'Humanitas sulla prevenzione degli infortuni nel calcio e la seconda serata teorica condotta sulla tecnica da Stefano Bellinzaghi presso la Galleria Rudh, si sono svolte tre sedute di allenamento pratico sul campo di Valleambrosia Si è concluso con grande partecipazione e successo il Secondo Ciclo di Aggiornamento Tecnico per Allenatori, organizzato dalla Rozzano Calcio in collaborazione con F.C. INTER e al quale hanno partecipato 185 allenatori provenienti da numerose Società e oratori: Pergocrema, Tritium, Vigevano, Pro Patria, Pol. Nuova Lodi, Gudo Visconti, Sordio, Villatavazzano, Naviglio Trezzano, Carpianese, Lachiarella, Opera, per citarne solo alcuni. Grazie all'alta professionalità degli allenatori che hanno condotto le sedute e alla disponibilità dei bambini e dei ragazzi della Rozzano Calcio, i partecipanti hanno potuto apprendere direttamente sul campo le tecniche di allenamento del settore giovanile INTER. Soddisfatti i commenti sulle pratiche mostrate, “Molte delle quali adatte anche per l'allenamento degli adulti”, ha dichiarato Danilo Quaranta, mister del Naviglio Trezzano, ovvero la formazione capolista del girone A Eccellenza.

La prima delle sedute pratiche è stata condotta da Massimo Giuriola, dal '99 all'INTER e da questa stagione allenatore, insieme a Gianni Vivabene, dei Pulcini B (annata 2001,). Qual'è l'obiettivo di questi incontri? “Trasmettere criteri didattici e metodologici fruibili da tutti, cogliendo l'occasione del confronto con la situazione pratica” La caratteristica dell'allenamento per il secondo anno dei Pulcini? “Continua a focalizzarsi sull'aspetto motorio e tecnico-coordinativo, sulla capacità di gioco individuale, ma si iniziano ad inserire i principi di collaborazione con i compagni. Il tutto caratterizzato dall'intensità, che è il minimo comun denominatore dell'attività che proponiamo” La metodologia? “Lo stimolo delle capacità cognitive, cercando di favorire l'attitudine dei bambini attraverso la loro creatività. Gli esercizi sono analitici e situazionali, di specializzazione con la palla, ma proposti al di fuori di un ruolo fisso, perchè il bambino è ancora in fase di evoluzione.” Paolo Migliavacca, dal 2004 all'INTER e oggi allenatore, insieme a Fabio Pesatori, dei Pulcini Regionali (annata 2000), ha condotto la seconda seduta. Gli obiettivi da raggiungere nell'ultimo anno dei Pulcini? “Consolidare le abilità tecniche e cominciare ad inserire i principi di tattica individuale e collettiva, innalzando via via le difficoltà, per preparare i ragazzi al passaggio alla categoria Esordienti e al gioco a 11.” Come gestire l'eventuale stress da sovraccarico di allenamento? “È necessario offrire proposte sempre nuove e diverse e periodicamente far prevalere l'aspetto ludico negli allenamenti. Il ragazzo

Prima seduta pratica di allenamento

3

Massimo Giuriola

va sempre stimolato a seconda delle proprie abilità: sì alle suddivisioni dei gruppi in base alle abilità, no alla mescolanza di ragazzi con abilità differenti; è meglio proporre esercizi più semplici e aumentare l'intensità gradatamente, ma capire bene il livello dei giocatori.” Michele Ravera, da quattro stagioni all'INTER e da questa allenatore degli Esordienti (annata 1999), ha concluso gli incontri con la terza seduta di allenamento. Come si affronta il passaggio di categoria? “La differenza fondamentale è la diversa gestione dello spazio: il gioco passa da 9 a 11 giocatori e le dimensioni del campo cambiano sensibilmente. I ragazzi devono imparare a relazionarsi con i compagni, con o senza avversario”. Che tipo di allenamento si propone per raggiungere questo obiettivo? “Si propongono situazioni di gioco che via via portano all'inferiorità numerica, prima con i compagni e poi senza, per sviluppare nel giocatore la capacità di smarcarsi dagli avversari: entra in gioco la tattica individuale.”


IL CALCIO D’ANGOLO

LA PAROLA AI PROTAGONISTI

La Preagonistica

L'attività di base alla Rozzano Calcio Dai Piccoli Amici, ai Pulcini, agli Esordienti: le interviste agli istruttori che rappresentano le categorie preagonistiche dei “leoni” biancoverdi Ecco l'origine prima del “Progetto Giovani” della Rozzano Calcio: l'attività di base, ovvero le cinque categorie pre-agonistiche, più i “Piccoli Amici” della scuola calcio. Diretta dai due responsabili tecnici di “casa INTER” Raffaele Fumagalli e Matteo Bertuol, l'attività di base della nostra Società è articolata in dodici gruppi squadra iscritti ai campionati Figc – due Esordienti '98, tre Esordienti '99, due Pulcini 2000, tre Pulcini 2001, tre Pulcini 2002 – e sette gruppi squadra Piccoli Amici della scuola calcio – tre 2003, tre 2004, una mista 2005/2006. Ciascuno di tali gruppi è suddiviso in base alle capacità dei singoli bambini e ragazzi, per fare in modo che ciascuno possa giocare con compagni di pari

I campioni dell’annata 2004

livello, con l'obiettivo di portare tutti al raggiungimento di uno standard tecnico-qualitativo omogeneo. Partiamo con la scoperta della scuola calcio, ovvero con la base dalla quale parte tutto il resto. Flavio Fiori è il Responsabile della Scuola Calcio, alla quale fanno capo altri cinque istruttori: Francesco Malfi, Francesco Cosco, Daniele di Gesù, Silvano Della Rosa e la new entry Ilaria Lazzari. “L'obiettivo della scuola calcio è l'accrescimento delle capacità individuali” - sostiene mister Fiori - “mediante la sperimentazione di più esperienze motorie possibili, che possano supplire all'ormai cronica insufficenza di attività motoria nei bambini del giorno d'oggi. Oltre a ciò, i Piccoli Amici imparano ovviamente i primi accenni fondamentali del gioco calcio e soprattutto acquisiscono l'autonomia primaria (vestirsi, svestirsi, lavarsi e portarsi la borsa da soli) e le regole della vita di squadra: condivisione della palla, aiuto al compagno in difficoltà, disciplina nei confronti delle regole del gioco, rispetto per l'istruttore, per i compagni, per gli avversari. Ma l'obiettivo primario è quello di imparare a giocare a calcio divertendosi”. Flavio Fiori, insieme a Daniele Di Gesù e a Maurizio Piacenti sono i mister alla guida delle tre squadre dei Pulcini 2002, ovvero la categoria che quest'anno ha fatto ingresso per la prima volta in un campionato e in una classifica “veri”. “Cerchiamo di effettuare un passaggio equilibrato” - ci racconta mister Di Gesù - “in modo che non ci sia uno sbalzo eccessivo tra il gioco della scuola calcio e il livello un po' più impegnativo caratteristico del primo anno dei Pulcini: il primo campionato implica un aumento del

Il Calcio è divertimento

valore tecnico, delle regole e della disciplina, anche se rimane ancora fondamentale puntare sul divertimento del bambino”. Daniele Di Blasio, Sonia Capuana e Tiziano Raimondi conducono i tre gruppi del secondo anno Pulcini, i nati nel 2001. “In questa categoria è necessario lavorare ancora sulle abilità tecniche indivilduali” - sostiene mister Di Blasio - “poichè ciò su cui si punta è il raggiungimento del miglioramento della prestazione, più che sul risultato in classifica. Nello specifico, i nostri due gruppi 2001 hanno raggiunto un buon livello di attenzione e voglia di fare, hanno assimilato il rispetto per le regole e soprattutto sono ben amalgamati fra loro, pronti per il passaggio all'ultimo anno della categoria, quando nel gioco si dovrà prestare più attenzione alla relazione con i compagni”. Stefano Passè e Jacopo Reale allenano i ragazzi del 2000, componenti di due squadre dell'ultimo anno Pulcini, dove “L'obiettivo primario è quello di crescere insieme, formare una vera squadra e giocare tutti nello stesso modo” - afferma mister Passè . “L'anno prossimo il passaggio di categoria e specialmente il cambiamento degli spazi del terreno di gioco, che aumenteranno per la presenza di nove giocatori in

DUCOLI C O S T R U Z I O N I s . r. l .

Lavori edili: costruzioni civili industriali e ristrutturazioni SEDE: Via B. Buozzi, 132 20089 Rozzano (Milano) Tel./Fax 02 82 51 702 e-mail: costruzioniducoli@tiscali.it

5

w w w. d i s a n o . i t


LA PAROLA AI PROTAGONISTI campo al posto di sette, avvicinerà sempre più i ragazzi al gioco di squadra. In questa fine stagione, in particolare, la nostra categoria dei 2000 avrà modo di testarsi con un torneo di alto livello, il Torneo dei Derby, dove si incontreranno formazioni professionistiche quali Inter, Juve, Torino, Genoa,

Sampdoria, Atalanta, Brescia..... quale migliore chiusura del ciclo Pulcini?!” Le nostre tre squadre del primo anno Esordienti sono guidate da Giuseppe Greco, Dario Patacchini e Daniele Nera. “La cosa fondamentale è capire come cat-

IL CALCIO D’ANGOLO

turare l'attenzione dei ragazzi e convogliare la loro passione per il calcio” - sostiene mister Greco, allenatore di una squadra dei '99 e giocatore della Prima Squadra della Rozzano Calcio - “L'obiettivo è farli giocare seriamente a calcio, palla a terra, anche se molto del lavoro è ancora basato sull'innalzamento delle capacità individuali. Tuttavia a fine stagione si iniziano a gettare le basi del gioco a undici e della costruzione tattica a centrocampo, dove ogni azione deve essere seguita da un'altra ben precisa. L'anno prossimo si tireranno le somme di un ciclo”. L'ultimo anno della categoria Esordienti (nati nel '98) è suddiviso in due squadre, condotte da Mauro Ferrante, Marco Mainardi e Claudio Di Saverio. “Siamo alla fine di un ciclo importante, ma il salto previsto nella prossima stagione, quando si passa dalla pre-agonistica all'agonistica, è fondamentale” - ammette mister Ferrante “Per questo è necessario che si abituino sin d'ora ad un cambiamento di gioco, ma anche di mentalità: sino ad ora, di regola, tutti i ragazzi hanno avuto il diritto di giocare almeno un tempo a partita. Dall'anno prossimo questo cambia: il calciatore giocherà se meriterà di farlo, se si impegnerà a sufficenza; insomma, dovrà guadagnarsi il diritto di giocare in una squadra agonistica a tutti gli effetti. Raggiunti gli obiettivi tecnici, lo stimolo da infondere è proprio quello dell'impegno e della responsabilità, verso se stessi, i compagni, l'allenatore”. Il Portiere dei Pulcini 2001

Via Gobetti 30 - 20090 - Fizzonasco di Pieve Emanuele Tel. 02.90422058 - email: info@carpinetocostruzioni.it

6


EVENTI E INIZIATIVE

IL CALCIO D’ANGOLO

Rocity 2011

Campus estivo: usi e costumi Allenamenti, partitelle, ping pong, biliardino, piscina, giochi d'acqua, canzoni, relax, qualche compito, ma soprattutto tante risate e divertimento: ecco il modo migliore per aspettare le vacanze. Restate con noi al Rocity Campus! Venerdì 10 giugno 2011: fine della scuola! Lunedì 13 giugno 2011: apre le porte al campo sportivo di Ponte Sesto il Rocity Campus! Come gli scorsi anni, dalle 8,30 alle 17,30 si potranno trascorrere quattro settimane di gioco all'aperto nell'attesa che si avvicini la partenza per le vacanze. Ma il Rocity è già vacanza, chiedetelo a chi c'è stato! Come si svolge la giornata-tipo? Ore 7,45: apertura delle porte al pre-campus (su richiesta) e gioco libero; Ore 8,30-9,30: entrata ufficiale e accoglienza dei bambini, che nell'attesa dei compagni improvvisano tornei di calciobalilla e ping pong; Ore 9,30-11,30: suddivisione in categorie (una o due annate per gruppo, a seconda del numero degli iscritti) e allenamento in campo con gli istruttori della Rozzano Calcio; Ore 11,30-12: rinfrescata, lavaggio piedi e mani; Ore 12-13,30: pranzo nella struttura coperta, al riparo dal sole; Ore 13,30-15,30: aiuto comunitario nello sparecchiare i tavoli e gioco all'ombra (relax, torneo di playstation, gare a premi, dvd, fumetti, ping pong, biliardino); Ore 15,30-17: gioco organizzato in campo e partitelle; Ore 17-17,30: doccia e merenda; Il martedì e il giovedì l'allenamento della mattina è sostituito dalla piscina: si indossa il costume, la cuffia, le ciabatte, l'accappatoio e si apre una porta che conduce direttamente alla piscina Targetti, dove si può sguazzare sotto la sorveglianza degli istruttori della Rozzano Calcio e degli assistenti della piscina. Il pomeriggio si prosegue con

Pronti per un tuffo in piscina

i giochi d'acqua in campo: gavettoni, pistole a spruzzo, giochi d'abilità. Il venerdì pomeriggio: compiti per tutti! C'è spazio per qualcosa d'altro? Certo, ad esempio per imparare l'inno della Rozzano Calcio, scritto e suonato con la chitarra da mister Fiori e interpretato dai ragazzi del campus: ecco il testo, per portarvi avanti..... VOLA ROZZANO (F. Fiori, W. Fiori) Io rincorrerò i miei sogni nel cassetto non ti lascerò, portando sempre a te rispetto ma dimmi cosa vuoi di più, lei è così questo è il suo amore allora darò tutto me ci metterò tutto il mio cuore... Viaggiano così i miei sogni in questo campo e non si molla più e l’avversario non ha scampo.. Forza Rozzano! Noi non molleremo mai vola Rozzano! Sappiamo che ce la farai graffia Rozzano! devi farlo prima che questa vittoria voli via... Mi ritrovo qui col cuore a mille in questa sera gli occhi guardano questa fantastica bandiera ed io lo ricorderò rovistando in quel cassetto e ti graffierò come il leone che ho sul petto... Forza Rozzano! noi non molleremo mai vola Rozzano! sappiamo che ce la farai graffia Rozzano! devi farlo prima che questa vittoria voli via... Mi sembra giusto dar tutto così se sei dei nostri rispondi di sì se segui il coro la forza è la mia grande Rozzano vola via... Forza Rozzano! noi non molleremo mai

vola Rozzano! sappiamo che ce la farai graffia Rozzano! devi farlo prima che questa vittoria voli via... ROCITY Campus: 13-17/06; 20-24/06; 27/06-01/07; 04-08/07 Dove: Campo Comunale A.S.D. Rozzano Calcio, Via B. Buozzi 109, Ponte Sesto di Rozzano Orari: 8,30 – 17,30 dal lunedì al venerdì Prezzi: 1 settimana: € 130,00; 2 settimane: € 250,00; 3 settimane: € 360,00; 4 settimane: 460,00 (la settimana 04-08/07 è subordinata all'adesione di min. 20-25 ragazzi). Sconto 20% sul fratello . I prezzi comprendono: kit allenamento con due t-shirt, due pantaloncini, due calzettoni, zaino, che rimarranno in dotazione; assicurazione RC e infortuni; pranzo (primo, secondo, contorno, frutta o dolce, acqua) e merenda quotidiani; 2 ingressi settimanali alla Piscina Targetti; eventuale pre-campus (su richiesta) con ingresso alle 7,45. Chi può partecipare: tutti i nati fra il 2005 e il 1997, anche non tesserati Rozzano Calcio. Iscrizioni: compilare il modulo (scaricabile anche sul sito www.rozzanocalcio.it) e consegnarlo in Segreteria, Via B. Buozzi 109, Ponte Sesto di Rozzano. Si prega di procedere all'iscrizione prima possibile, per permettere la migliore organizzazione del Campus. Info: Monica Medri, Coordinatrice Rocity Campus 338.7517233

L’allenamento al Campus

8


IL CALCIO D’ANGOLO

EVENTI E INIZIATIVE

Gli auguri del Presidente

La stagione dei Tornei

agonismo e fair play

Tutta la Rozzano Calcio è in fermento per l'avvicinarsi del più importante appuntamento della stagione: il 6° Torneo “Città di Rozzano”. Come ci si prepara? Con la partecipazione ai tornei internazionali di Pasqua La stagione dei grandi Tornei è ormai alle porte e a questo proposito, come sempre, l'A.S.D. Rozzano Calcio è lieta di presentare le proprie iniziative e quelle dei principali appuntamenti nazionali ed internazionali del calcio giovanile. L’anno che si avvia alla conclusione è stato per noi un’ulteriore conferma del valore della nostra attività, confortati soprattutto dal consenso sempre più largo ricevuto non solo dai nostri atleti, ma anche dalle Società sportive della Lombardia. Insieme a queste considerazioni ci piace, come sempre, rivolgere l’attenzione agli aspetti ludico-educativi insiti nella partecipa-

zione ad un torneo sportivo. Giocare è infatti un modo di comunicare con se stessi e con gli altri, di crescere, di migliorare le proprie capacità e abilità motorie, il carattere e la personalità. Giocare significa educare all’agonismo, al fairplay, alla lealtà, alla socializzazione e al rispetto degli altri e delle regole di gioco. I Tornei di calcio sono anche un’opportunità perfetta per creare un incontro tra persone diverse per lingua, cultura, stato sociale, siano esse giocatori o tifosi, per scambiarsi informazioni ed esperienze diverse. Sono sicuro che oltre agli ottimi risultati sportivi che

6° Torneo “Città di Rozzano”

Al cospetto dei professionisti Dal 30 aprile al 5 giugno sul campo di Valleambrosia si alterneranno le rappresentative giovanili di squadre dilettantistiche e professionistiche, insieme a Rozzano per affrontarsi nel “gioco più bello del mondo” Si partirà il 30 aprile con le categorie Esordienti '99, Pulcini 2001 e Piccoli Amici 2003; il 1° maggio sarà la volta degli Esordienti '98 e dei Pulcini 2000 e 2002... e via di seguito, giocando incontri eliminatori e semifinali, fino ad arrivare alle prime finali del 29 maggio, riservate alla categoria 2000, a quelle del 4 giugno per i '99, del 5 giugno per i '98 e i 2001. Insieme al Rozzano Calcio, sono in totale 41 le Società che parteciperanno al 6° Torneo “Città di Rozzano” e fra esse ospiti d'onore i club professionistici di Inter, Juve, Torino, Genoa, Sampdoria, Atalanta, Brescia, Novara, Como, Varese, Monza, Pavia. Lo spettacolo, e soprattutto il divertimento dei ragazzi, sono assicurati!

9

I Tornei a Valleambrosia

raggiungeremo nei vari Tornei, sapremo dimostrare a tutti i partecipanti i valori che sono alla base della nostra Società. Agli Atleti, ai Dirigenti, ai Genitori intendo augurare a nome di tutta la A.S.D. Rozzano Calcio una Buona Pasqua e un caloroso in bocca al lupo. Il Presidente Capuana Giuseppe


IL CALCIO D’ANGOLO

LA PRIMA SQUADRA

La parola al Direttore Sportivo

Obiettivo Raggiunto I

In anticipo di un mese sulla fine del campionato, i ragazzi di Pisani e della Rozzano Calcio sorridono tranquilli alla classifica I biancoverdi ce l'hanno fatta. Tranquillamente, passo dopo passo, con la grinta e i moti d'orgoglio che arrivano puntuali in chi è consapevole del proprio valore. Il campionato è agli sgoccioli, la categoria rimane ben salda e lo sguardo è già rivolto alla prossima stagione, senza dimenticare da dove siamo partiti. “All'inizio della stagione 2009/2010 l'obiettivo concordato tra la Società e il Direttore Sportivo era quello di arrivare, nell'arco di tre anni, ad avere una squadra di giovani in grado di mantenere la categoria Promozione con le forze provenienti in gran parte dal proprio vivaio, per farle crescere fino a portarle ad un buon livello” - spiega Vincenzo Indelicato, Direttore Sportivo della Prima Squadra e della Juniores - “Alla fine di questa stagione 2010/2011 siamo decisamente sulla buona strada; possiamo vantare un bel gruppo con ottime prospettive di crescita, per se stessi e per i ragazzi della Juniores che mano a mano verranno inseriti nella Prima Squadra. Si tratta di un gruppo che rappresenta un importante 'capitale' per la Rozzano Calcio che, a differenza di quanto accade in numerose società anche

Le giovani promesse

in questa categoria, è riuscita a formare una squadra senza l'impiego di somme astronomiche: 40.000 euro il costo totale, in un campionato di Promozione dove si arriva a spenderne sino a 200.000” - prosegue Indelicato - “A questo punto del percorso vantiamo una squadra formata da giovani calciatori che si stanno guadagnando sul campo una grande esperienza e che quest'anno si sono distinti per le accresciute doti tecnico-tattiche: i loro nomi sono Federico Quaranta (classe '92), Francesco Ducoli ('91), Alessandro Alampi ('92), Adomaitis Jacome ('93), Peter Huaringa ('91), Francesco Papini ('91), Lorenzo Baglioni ('92), Kevin Gibelli ('93), Danilo Cigala ('93), Alessio Merletto ('93).” Naturalmente ai giovani serve l'aiuto di chi ne sa di più, sia fuori che dentro il campo. “Per raggiungere questo affiatamento e questo risultato, i ragazzi più giovani sono stati coadiuvati molto bene dagli 'anziani': Castellini innanzitutto, portiere, capitano e da sette anni presente in squadra; ma anche da Botturi, Di Trani, Cozzi, Pirillo, Greco, Costabile, che insieme

Italia Case srl Piazza Vittoria 14 - 20085 Locate di Triulzi (MI) tel. 02/90780536 - fax 02/90780482 - cell. 340/1865992 sito: www.italycase.it - email: locate@italycase.it

11

sono riusciti a formare un gruppo molto compatto” - commenta il Direttore Sportivo, che aggiunge: “Il merito ultimo, infine, va a colui che ha tirato le fila di questo discorso: mister Andrea Pisani, all'altezza della situazione e del progetto ambizioso che gli è stato chiesto e che, a differenza di molti altri allenatori, ha saputo portare avanti con profondità di tattica, ma anche con vivacità, freschezza e allegria.” “Onore al merito, alla competenza, all'impegno e alla disponibilità nell'organizzazione di questa squadra anche al preparatore atletico Riccardo Monferà, al preparatore portieri Antonio Gambino e ai dirigenti accompagnatori Walter Verdi e Giorgio Trentin” - aggiunge Indelicato, che con una piccola nota conclude: “Avremmo certo potuto fare di più e meglio se non avessimo avuto ingerenze esterne, che poco hanno a che fare con il calcio e che per un periodo hanno intaccato l'equilibrio della squadra. Ma ciò che conta a fine campionato è il raggiungimento dell'obiettivo previsto, per poter guardare al futuro con un sorriso più ampio di prima”.


LA PAROLA AI TIFOSI

IL CALCIO D’ANGOLO

I cori degli ultras

Le parole per tifare Rime scandite con forza, canzoni riadattate per l'occasione, cori gridati durante tutta la partita per far sentire ai “ragazzi” che i tifosi sono sempre con loro. Qualunque sia il risultato! Appena i giocatori entrano in campo, la “curva” dei tifosi si anima, si colora, le braccia si alzano, compaiono le bandiere e partono i cori, per accogliere le maglie bianco-verdi e annunciare la presenza costante del gruppo ultras Rozzano Calcio: “E dal 2007 siamo qua, cantando con onore e fedeltà e mentalità, amando la città, di Rozzano noi siamo gli ultras!” Talvolta, però, compaiono anche i tifosi più piccoli, che armati di palloncini e di voce squillante, accompagnano la squadra con i cori imparati dai più grandi... “Ogni volta che c'è il Rozzano giù in città, anche se la mamma non lo sa, noi saremo sempre qua, là là là là là....” E poi partono a raffica i cori di incitamento

I bambini cantano insieme agli ultras

alla vittoria.... “E facci un gol, e facci un gol, forza Rozzano facci un gol... e siamo noi che lo chiediamo, forza Rozzano facci un gol!” oppure lo storico “Sarà capitato anche a voi, di avere il Rozzano nel cuore, cantando una sola canzone che fa: biancoverdi alè, biancoverdi alè, biancoverdi alè!”. Nel corso della partita, però, non sempre le cose vanno come si spera e capita di essere in svantaggio. A quel punto intervengono gli appositi cori di incoraggiamento, perchè la “mentalità” che contraddistingue il tifoso è quella di non abbandonare mai la squadra nel corso della gara, qualsiasi risultato stia facendo: “Alè, alè, alè Rozzano alè! Forza, lotta e vincerai, non ti lasceremo mai!” oppure “Siamo sempre al tuo fianco, io di te non mi stanco sei la cosa più bella che c'è!”,

ma se serve un incitamento più massiccio, allora si lancia al cielo il grido: “Noi vogliamo undici leoni!!”. E quando si va in trasferta? Ecco qua: “Ci facciamo i chilometri, superiamo gli ostacoli, con il Rozzano in fondo al cuor...!” e poi “Ovunque noi saremo, sempre ti sosterremo, noi non ti lasceremo mai, dài Rozzano, vai!” Ma c'è spazio anche per la poesia.... “In alto le nostre bandiere, garriscono al vento del nord, noi siamo l'armata biancoverde, ovunque coi nostri color” e per finire in bellezza.... “Ricordo quand'ero fanciullo sognavo una maglia e un pallon, guardando la curva che canta io provo la stessa emozion. E quando il Rozzano va in campo, fortissimo batte il mio cuor, la voce mi trema e son certo che il Rozzano è il mio unico amor!”

L’allegria del tifo

OSCAR Srl Commercio Ingrosso Alimentari 20090 Pieve Emanuele (MI) - Via Marino, 46

Tel. 02 90427140

12


IL CALCIO D’ANGOLO

CALCIO E SALUTE

Calcio e Alimentazione

MAMMA, HO FAME! I consigli per una corretta alimentazione del giovane calciatore A cura della Dott.ssa Barbara Baroni, Specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione dell'Istituto Clinico Humanitas Le abitudini alimentari acquisite in età giovanile persistono nel tempo ed è per questo che è fondamentale insegnare subito le basi di un'alimentazione corretta, al fine di evitare che abitudini sbagliate diventino le premesse per l’instaurarsi di patologie nell’adulto, come l’obesità, o al contrario possano essere causa di una malnutrizione. E’ importante abituare i giovani a mangiare di tutto, compresi frutta e ortaggi ed a distribuire su più pasti la dieta giornaliera, senza abolire la colazione; va inoltre favorito il consumo di latte e dei suoi derivati, evitando l’eccessivo consumo di zuccheri con dolci e bevande zuccherate e gassate. Una giusta alimentazione deve prefiggersi due obiettivi: 1. Fornire l’adeguato apporto di energia, al fine di garantire un rendimento ottimale durante la partita o l’allenamento 2. Garantire un adeguato apporto calorico al fisiologico processo di sviluppo corporeo Prima della partita o dell'allenamento Per ottenere il migliore apporto calorico ed evitare che la fase di digestione interferisca con la prestazione, è necessario attenersi ad alcune semplici regole (Tab 1): alla gara e all’allenamento non si deve arrivare completamente digiuni né in fase digestiva; il pasto deve essere facilmente digeribile, quindi evitare cibi fritti o alimenti particolarmente grassi. Si dovrà evitare anche di mangiare alimenti ricchi di proteine, perché esse non vengono utilizzate a scopo energetico durante la gara e quindi non è necessario assumerne; se ciò non sarà possibile preferire qualche fetta di bresaola o di prosciutto crudo privi della parte grassa. Particolare attenzione deve essere data agli zuccheri, cioè ai carboidrati, perché sono i migliori fornitori di energia per il muscolo in attività. Tuttavia gli zuccheri semplici, come quello da cucina o il fruttosio contenuto nella frutta, rappresentano una arma a doppio taglio: essendo facilmente assorbibili, passano rapidamente nel sangue innalzando l’indice glicemico, con conseguente rilascio da parte del pancreas dell’ormone deputato al controllo dei livelli di zucchero nel sangue, l’insulina; il suo rilascio rapido e improvviso determina uno stato chiamato “ipoglicemia reattiva”, che determina minor

13

L’importanza di un corretto pasto pre-gara

rendimento muscolare e rapido esaurimento delle scorte di glicogeno (riserva fisiologica di energia nei tessuti), che a sua volta si traduce in minor resistenza e facile affaticabilità del calciatore. Per questo motivo va fatta attenzione anche agli spuntini di metà pomeriggio, che generalmente precedono l’allenamento e che sono costituiti spesso da merendine confezionate, patatine, focaccine e altri cibi, sicuramente gradevoli al palato ma poco nutrienti. Se il tempo a disposizione per lo spuntino è abbastanza lungo, meglio scegliere qualcosa di sostanzioso come un panino con marmellata o nutella, accompagnato da succo di frutta o acqua non gasata; se invece l’allenamento è vicino all’ora della merenda, è meglio optare per un frutto di stagione o un gelato, che offre il quantitativo adeguato di carboidrati necessari per affrontare l’attività fisica, senza perdere il piacere di mangiare

Il dopo-partita Momento spesso critico è anche il dopo partita o dopo allenamento, dove si cede alla tendenza di rimpinzare i propri figli con pizzette, patatine o dolci di vario genere, vanificando il beneficio derivante dall’attività fisica. Immediatamente dopo il termine della prestazione fisica è necessario ripristinare l’equilibrio idro-salino, cioè bisogna reintegrare l’acqua e i sali minerali persi. È meglio offrire ai ragazzi bevande non troppo fredde, come acqua non gasata o al massimo integratori di sali minerali anche se, in giovane età, non sembrano essere fondamentali come negli adulti. Il pasto, invece, dovrebbe essere consumato entro due-tre ore dal termine della prestazione ed essere ricco di carboidrati, per reintegrare le scorte di glicogeno utilizzate durante l’attività fisica, preferendo l’introduzione delle proteine (carne e pesce) il giorno successivo.

tab 1: REGOLE GENERALI - Mangiare sempre due-tre ore prima della prestazione fisica sia essa alle namento o partita - Preferire un piatto ricco di amidi e car boidrati tipo riso, pasta, patate e pane in quanto facilmente digeribili e quindi fornitori di energia rapida ai muscoli - Ridurre nel pasto prima dell’attività fi sica alimenti ricchi di proteine (come carne, uova o formaggio) e lipidi (burro, margarina, affettati ) - Limitare l’assunzione di zuccheri sem plici come lo zucchero da cucina o le bevande zuccherate - Non mangiare frutta a fine pasto ed evitare due cibi proteici insieme: es. carne e formaggio o uova e formaggio.

Pasto pre-gara da consumarsi 2-3 ore prima della prestazione Pasta o riso conditi con olio extravergine di oliva o pomodoro fresco Prosciutto crudo o bresaola senza grassi ed eventualmente verdura di stagione Fetta di crostata Acqua minerale naturale (non gasata) Pasto dopo-gara da consumarsi entro 23 ore dopo la prestazione Primo piatto a piacere o minestre di vario tipo a seconda del gusto personale Verdure cotte o crude, eventualmente con pesce Acqua minerale naturale (non gasata)


NON SOLO CALCIO

IL CALCIO D’ANGOLO

Agenda: Cosa fare a Rozzano? Mostre-mercato “Agribioarte” 17/04/2011 ore 10:00-19:00 – Centro Culturale Cascina Grande, Via Togliatti, Rozzano. Mostra Mercato tra arte, agricoltura e artigianato, ogni terza domenica del mese. Tessuti, enoteca, giochi per bimbi, artigianato del legno, libri, abbigliamento, prodotti alimentari biologici, bigiotteria artistica con prodotti naturali, accessori e articoli anturali per la casa e molto altro. Servizio di caffetteria e pranzo durante la manifestazione. “Per Corti e Cascine” 01/05/2011 ore 10,30-18,30 – Centro Culturale Cascina Grande, Via Togliatti, Rozzano La Confederazione italiana agricoltori (Cia) in collaborazione con Turismo Verde della Lombardia e la Fondazione Rudh del Comune di Rozzano, organizzano presso il Centro Culturale Cascina Grande – Viale Togliatti Rozzano (MI) - la prima domenica del mese, fino al 3 luglio 2011, una vetrina delle produzioni agricole lombarde, con la presenza dei produttori agricoli per consolidare un rapporto diretto e di fiducia tra i consumatori ed il mondo agricolo. Sarà possibile acquistare prodotti freschi e trasformati, sia biologici che da produzioni convenzionali e nell’ambito delle diverse giornate in programma si terranno degustazioni guidate e conferenze che illustreranno i prodotti e la loro stagionalità, oltre a creare vari momenti di animazione didattica per bambini e ragazzi per favorire la conoscenza dell’ambiente, dell’agricoltura e di una corretta educazione alimentare. Ogni domenica sarà caratterizzata da un filo conduttore: 1 Maggio - Il Fiore questo sconosciuto. In occasione delle mostre mercato si terranno laboratori e attività didattiche per i bambini, conferenze e degustazioni per adulti. Natura e Ambiente “Corso di primo pronto intervento per piccoli animali selvatici” 16/04/2011 ore 15. Punto Parco Oasi Smeraldino, via Monte Amiata 38/b, Rozzano Il corso, a numero chiuso con prenotazione obbligatoria (età dai 15 anni) insegna a salvaguardare la piccola fauna selvatica che popola parchi e giardini: non solo ricci ma anche piccoli vo-

latili e uccelli migratori come balestrucci, usignoli e merli. Il 17/04/2011 giornata di apertura dell’Oasi Smeraldino dedicata alle rondini e alle farfalle. Orario: 10-12.30 / 14-17.30. Info: 338.87.13.534, info@apenatura.it, www.apenatura.it

fulminanti e di sketches comici. A quasi 80 anni di distanza, spetta a Samuel Onico raccogliere la sgraziata fiaccola del non-sense e tentare il tutto per tutto nella labile speranza di salvare la cosa a cui tiene di più al mondo. Il proprio lavoro. Musica

Cabaret “Zelig Lab on the Road” 08 e 22/04/2011 ore 21 – Galleria Rudh Caffè Cascina Grande, Via Togliatti, Rozzano. Ingresso € 5 Torna l’appuntamento con i laboratori artistici firmati Zelig: il Laboratorio Zelig è uno spazio di studio e sperimentazione per nuove forme di comicità, dove aspiranti comici testano sketch inediti davanti a un pubblico vero. I gangster Gin e Fizz di Ale e Franz, l'omaggio al cinema polacco di Leonardo Manera in coppia con Claudia Penoni, la parodia di “Uomini e Donne” con Claudio Bisio circondato dalle pretendenti Katia&Valeria, sono solo alcune delle idee nate nei laboratori di Zelig: luoghi protetti dove i comici possono provare il nuovo materiale che, a seconda delle reazioni del pubblico, viene aggiustato sino a diventare repertorio.

“Un sorriso per la pace - 5° edizione” 15/04/2011 ore 20,45 - Cinema Teatro Fellini - Viale Lombardia, 53, Rozzano. Una serata di cabaret e solidarietà con gli artisti di Colorado Cafè e Zelig. L’interoincasso della serata sarà devoluto alle associazioni Vento di Terra e Fonte di speranza Info: 330.99.46.71 www.ventoditerra.org Teatro “Voix de ville” 16/04/2011 ore 21,00 – Cinema Teatro Fellini, Viale Lombardia, 53, Rozzano. Intero: € 10.00 - Iscritti Rudh: € 8.00 Regia di Alessandro Felisi, Compagnia teatrale "il volo di Jonathan". Correva l’anno 1932 quando Groucho Marx e il fratello Chico debuttarono alla radio, in una serie di radio comiche dal titolo Beagle, Shyster & Beagle, Attorneys at law: i due fratelli, rispettivamente nei panni di un avvocato truffaldino e del suo inetto assistente di origine italiana Emmanuel Ravelli dettero vita a copioni farseschi, ricchissimi di battute

“Jazz in Groove” 06-13-20-27/04/2011 ore 21,30 Arci Groove, Via Monte Penice 9, Rozzano. Ingresso con tessera ARCI. Ricca rassegna di jazz con importanti ospiti. 6 aprile con Stefano Sernagiotto, che ha collaborato anche con i Casino Royale. 13 aprile con il pianista Alberto Tafuri, che ha suonato con De Andrè, Elio e le Storie Tese e Robert Palmer. 20 aprile con il giovane e talentuoso chitarrista Remo Bianchi, che ha suonato con Enrico Rava e Paolo Fresu. 27 aprile con il Sernagiotto Quartet. Info: 339.89.13.522 “Monkey Do Band” 16/04/2011 ore 22,00 – Spazio Aurora, Via Cavour, Rozzano Ingresso gratuito Il progetto Monkey Do nasce nel 2010, dall´incontro di 6 musicisti provenienti da diversi ambiti musicali. La band si focalizza sin da subito su un progetto ambizioso: formare un tributo alla Dave Matthews Band, nota Jam Band statunitense. Lo show proposto dai Monkey Do ricalca quindi lo stile e l´approccio della Dave Matthews Band: un´armoniosa ed insolita commistione di generi (rock mescolato a folk, funky, fusion, jazz) e una considerevole dose di improvvisazione durante le esecuzioni live dei brani. “La magia delle 6 corde” - Incontro con la chitarra 29/04/2011 ore 21,00 – Cinema Teatro Fellini, Viale Lombardia, 53, Rozzano Intero: € 5.00 - Iscritti Rudh: € 3.00 Serata in compagnia degli insegnanti e allievi delle classi di chitarra della Scuola Civica, con la partecipazione straordinaria del chitarrista di fama internazionale Emanuele Segre. Si alterneranno sul palcoscenico del Fellini varie formazioni, dal solista al gruppo, che passando fra i vari stili musicali (classico, flamenco, pop, jazz e brasiliano) ci porteranno ad ascoltare le più famose pagine per chitarra.

14



IL CALCIO D'ANGOLO N°3-2011