Page 1

N°5 DICEMBRE 2010 ANNO I

IL CALCIO D’ANGOLO Periodico della A.S.D. ROZZANO CALCIO

LA PRIMA SQUADRA VOLA VERSO  I PIANI ALTI DELLA CLASSIFICA SERVIZIO ALL’INTERNO

Intervista al presidente Editoriale

Eventi Festa al Fellini

Voci nuove in campo

Il Natale della Rozzano Calcio

Tutte le novità e gli obiettivi in progetto per il nuovo anno. I protagonisti, le interviste e la collaborazione con F.C. INTER

Tanto spettacolo direttamente da Colorado Cafè. Solidarietà, Auguri... e qualche sorpresa!

GIUSEPPE CAPUANA

ANGELO PINTUS

PAG. 2

PAG. 10

PAG. 9

®


IL CALCIO D’ANGOLO

SOMMARIO IN PRIMO PIANO L’ANGOLO DELLA TECNICA

3

LA PAROLA AI PROTAGONISTI TUTTI I GIOVANI DELLA JUNIORES

7

LA PRIMA SQUADRA GUARDARE AL FUTURO!

8

Intervista a Raffaele Fumagalli

2 EDITORIALE INTERVISTA: GIUSEPPE CAPUANA DOVE TROVARE IL CALCIO D’ANGOLO: A Rozzano presso i campi comunali di Valleambrosia, Ponte Sesto e Quinto de' Stampi; in Comune; alla Biblioteca della Cascina Grande; all'ingresso e al reparto calcistico del negozio Decathlon; al Centro di Medicina dello Sport del Delta Medica di Viale Toscana; all'Oratorio San Fermo di Quinto de' Stampi; all'Oratorio Sant'Ambrogio di Rozzano Vecchia."

Intervista al mister Carioni

Intervista al mister Pisani

EVENTI E INIZIATIVE IL NATALE DELLA ROZZANO CALCIO

10

CALCIO E SALUTE CROCE VIOLA E ROZZANO CALCIO

11

IL MEDIATORE DEI CONFLITTI

12

LA PAROLA AI TIFOSI I TIFOSI DELLA PRIMA SQUADRA

13

...NON SOLO CALCIO AGENDA

14

La Festa al Teatro Fellini - Intervista ad Angelo Pintus

Corso di Primo Soccorso

Intervista a Giovanni Pasculli “mediatore conflitti” primavera Inter

8

Progetto Comunita’ Nuova “Io tifo positivo”

Direttamente da Colorado Cafè

Pintus

Cosa fare a Rozzano - Numeri Utili

STAFF EDITORE A.S.D.Rozzano Calcio

www.rozzanocalcio.it

DIRETTORE RESPONSABILE Serena Scandolo

ilcalciodangolo@rozzanocalcio.it

ART DIRECTOR Diego lombardo

diego.lombardo@alice.it

FOTOGRAFO Danilo Barra

PRODUZIONE E GRAFICA Umberto Bianchi Studio

www.umbertobianchistudio.it

STAMPA La Tipografia - Buccinasco

latipografia@fastwebnet.it

IL CALCIO D’ANGOLO Anno I, numero 5

registrazione tribunale di Milano n. 501 del 27/09/2010 Direzione e Redazione: Via B. Buozzi, 109 - Rozzano (MI)

10

Distribuzione gratuita L'Editore non si assume alcuna responsabilità per inesattezze riguardanti gli articoli, le foto e le inserzioni pubblicitarie. Eventuali reclami andranno formulati in forma scritta, tramite raccomandata A.R., direttamente alla casa editrice. Il materiale (testi e foto) ricevuto e non richiesto, anche se non pubblicato, non sarà restituito


NEWS

IL CALCIO D’ANGOLO

Editoriale A cura di Serena Scandolo

Voci nuove in campo

Intervista al presidente

Benvenuto Presidente! Giuseppe Capuana è il nuovo presidente dell'A.S.D. Rozzano Calcio Poco dopo l'inizio della nuova stagione calcistica 2010/2011 è cambiato l'organigramma ai vertici dell'A.S.D. Rozzano Calcio: Claudio Ducoli ha ceduto la presidenza per assumere la vice-presidenza e Stefano Siliquini, a sua volta, la Direzione Generale della Società. Nuovo presidente è stato nominato Giuseppe Capuana e benchè molti di voi l'abbiano già incontrato a bordo campo, il Calcio d'Angolo ha fatto una chiacchierata insieme a lui per conoscere meglio i motivi che l'hanno portato fra noi e gli obiettivi che si prefigge di raggiungere. Presidente, cosa ti ha spinto ad accettare questa sfida? “Prima di tutto mia figlia Sonia, che da tre anni rappresenta l'unica presenza femminile nello staff degli istruttori della Rozzano Calcio. Il suo entusiasmo per questa Società mi ha contagiato. In secondo luogo, grazie alla mia attività di amministrazione aziendale, ho la possibilità di portare nuovi sponsor all'interno della Società, per farla crescere sempre di più.” Le prime impressioni al tuo arrivo alla Rozzano Calcio? “Ho incontrato una Società organizzatissima dal punto di vista tecnico-sportivo, con dei giocatori motivati al massimo e con una correttezza esemplare sul campo, a dispetto di quanto si sente dire spesso dei “ragazzi di Rozzano”, con un preconcetto che non ha più senso di esistere. Nelle categorie della pre-agonistica, invece, dai bimbi della scuola calcio sino agli esordienti, ho notato un forte attaccamento alla Società e agli allenatori, a dimostrazione del fatto che vivono una realtà positiva, dove si percepisce nettamente l'insegnamento di quelli che sono i veri valori dello sport, che vanno oltre le mere conoscenze tecniche.” Gli obiettivi per il futuro? “A livello calcistico, mantenere la categoria della Prima Squadra ma, visto l'ottimo andamento degli ultimi tempi, possiamo spingerci a pensare ad un superamento in Eccellenza, anche se questo comporterebbe un necessario ingresso di ulteriori sponsor nella Società, per sostenere dei costi che aumenterebbero notevolmente. In ogni caso, relativamente agli sponsor

già oggi presenti, intendo coinvolgerli maggiormente nella vita della Società, che deve rappresentare un tramite fra di loro e la cittadinanza. Un primo passo sarà l'organizzazione di tornei importanti, di respiro internazionale, con squadre di alto livello professionistico. In linea più generale il mio obiettivo è quello di avvicinare di più la Rozzano Calcio ai cittadini, per farla diventare un punto d'aggregazione rivolto non solo agli “addetti ai lavori”. E questo si potrà ottenere offrendo una maggiore collaborazione alle scuole del territorio; con i campus estivi; aprendo o consolidando un dialogo con le altre società sportive rozzanesi; con la creazione di un bar di ampio respiro, aperto tutto il giorno anche alla cittadinanza e soprattutto agli anziani, che potrebbero trovare un punto d'incontro comune dove trascorrere qualche ora a giocare a carte o a “parlare di calcio”, magari facendo la conoscenza della squadra della propria città. Sono fermamente convinto che i luoghi che l'Amministrazione Comunale dà in gestione alle società private debbano essere aperti a tutti i cittadini e rappresentare un valore aggiunto per tutta la Città di Rozzano”. Adesso però è il momento di festeggiare... “Che la festa cominci! Buon Natale a Tutti Voi e che il 2011 sia un anno ricco di sorprese e soddisfazioni!”

Se tra Natale e Capodanno siamo abituati a tirare le somme, al Calcio d'Angolo l'ultimo numero dell'anno è invece l'occasione per mettere in campo moltissime novità. Prendetelo come un regalo, dato il periodo. L'A.S.D. Rozzano Calcio si rinnova sotto molti aspetti, primo fra tutti il cambiamento al vertice della Società e l'ingresso di un nuovo, attivissimo, Presidente. La Prima Squadra da questa stagione è guidata da un nuovo tecnico e sta conseguendo risultati eccellenti. Il settore pre-agonistico è in fermento, per le novità messe in campo dai due nuovi responsabili tecnici provenienti da F.C. INTER e che potrete leggere nelle pagine seguenti. I lavori per il nuovo campo in erba del Centro Sportivo Comunale di Valleambrosia sono in dirittura d'arrivo, mentre sono già iniziati i lavori per la realizzazione di un nuovo e più ampio bar. La comunicazione dell'A.S.D. Rozzano Calcio con tutti voi, d'ora in poi sarà più vasta: con i “piccoli” e con i “grandi” giocatori, con lo staff che li segue, con i dirigenti che li accompagnano, con i genitori che li sostengono, ma anche con i tifosi che seguono la Prima Squadra sin dal 2007, con le altre realtà rozzanesi più o meno legate al calcio e con quelle che si ispirano ai valori socio-educativi che lo sport in genere porta con sé. Il Calcio d'Angolo cambia veste per fare tutto ciò: ha indossato l'abito della festa e aumentato le proprie pagine e la propria periodicità, per dare spazio a molte voci nuove, per far conoscere meglio quelle che da tempo ci accompagnano, per allargare lo sguardo da ciò che accade nella nostra Società a quanto succede nella città di Rozzano, per osservare più da vicino i calci d'angolo tirati in campionato e quelli provati in allenamento, per approfondire la conoscenza con quanto proviene da casa INTER, direttamente dalle voci interne degli addetti ai lavori. Spazio alle voci, dunque, alle interviste, alle persone, ai fatti. Buon Natale a tutti e godetevi le vacanze, perchè il nuovo anno sarà ricchissimo di sorprese!

DUCOLI C O S T R U Z I O N I s . r. l .

Lavori edili: costruzioni civili industriali e ristrutturazioni SEDE: Via B. Buozzi, 132 - 20089 Rozzano (Milano) Tel./Fax 02 82 51 702 - e-mail: costruzioniducoli@tiscali.it

2


IL CALCIO D’ANGOLO

IN PRIMO PIANO

Intervista a Raffaele Fumagalli

L’angolo della tecnica Un innovativo progetto dedicato ad istruttori e giocatori per migliorare la tecnica dell'allenamento Nuova ed interessante iniziativa ideata dal responsabile dell'attività di base Raffaele Fumagalli ed organizzata in cooperazione con il responsabile tecnico pre-agonistica Matteo Bertuol, insieme a tutti gli istruttori della Rozzano Calcio. Si tratta di un importante progetto nato per aumentare e migliorare la formazione didattica degli istruttori della Rozzano Calcio, prima Società in assoluto ad aver intrapreso questo tipo d'iniziativa. L'obiettivo primario è quello di gestire ed incrementare in maniera significativa la qualità formativa della squadra degli istruttori del settore pre-agonistico: periodicamente tre istruttori sono chiamati a condurre l'allenamento di una squadra, dagli esordienti alla scuola calcio, diversa da quella abitualmente allenata. Questa particolare seduta di allenamento, che prevede un obiettivo tecnico adeguato alla categoria prescelta e suddiviso in tre fasi, avviene sotto la supervisione dei due responsabili, i quali affidano a ciascuno dei tre istruttori una fase diversa da sviluppare.

3

Tutte le altre persone dello staff sono tenute a partecipare all'allenamento, assistendovi ed interagendo solo con i responsabili tecnici. Questi ultimi il giorno seguente faranno una relazione sulle caratteristiche, positive e negative, emerse nel corso della seduta. Il primo risultato che si registra è la formazione di un più radicato senso di appartenenza tra istruttori e ragazzi: i primi si abituano ad allenare anche gruppi diversi dal proprio, i secondi imparano ad interagire con allenatori che possono avere un'impostazione diversa da quella alla quale sono abituati. Il fine ultimo è la creazione di una filosofia comune a tutto lo staff, rispettosa delle caratteristiche personali di ciascun istruttore, ma legata da un unico filo conduttore tecnico. In questo modo alla Rozzano Calcio ogni mister ha la possibilità di conoscere quali sono gli obiettivi socio-educativi e tecnico-sportivi da perseguire e sa esattamente qual'è la maniera più adeguata per raggiungerli. Collegate a questa inizia-

tiva ci saranno sedute d'allenamento guidate da istruttori del Settore Giovanile Inter, che specializzeranno l’intervento a seconda della categoria. In occasione di quelle giornate, tutti gli istruttori della Rozzano Calcio saranno chiamati ad assisterevi per aumentare le proprie conoscenze, poiché la Società ritiene che un istruttore di attività di base debba essere in grado di conoscere tutte le metodologie applicabili a seconda delle categorie in questione. I giovani istruttori che fossero interessati a questo progetto e volessero seguire tali iniziative, sono pregati di inviare il proprio cv all’indirizzo rozzano.calcio@tiscali.it. Saranno ricontattati ed invitati alle giornate in oggetto.


Costruzioni Civili e Industriali Vi a R o m a , 5 0 - 2 7 0 1 0 S i z i a n o ( P a v i a ) Te l . 0 3 8 2 . 6 1 0 6 1 3 - F a x 0 3 8 2 . 6 1 0 6 1 6 www.siliquinicostruzioni.it - e-mail: edil.sil@libero.it


A.S.D. ROZZANO CALCIO

Avviso a tutti gli Studenti

A tutti gli studenti che vogliono intraprendere la carriera di mister o di preparatore Atletico, o che vogliono mettere in pratica gli studi che stanno facendo la società Rozzano calcio è disponibile a far fare pratica sui propri campi e con le proprie squadre. Per chi volesse maggiori informazioni è pregato di telefonare a Matteo 3491617264 AGENZIA ROZZANO Agenti Generali MAINARDI ROBERTO GAROLI MAURO CODECASA CRISTIAN MAINARDI MARCO Tel. 02/57506008 – 02/8243848 02/57512551


IL CALCIO D’ANGOLO

LA PAROLA AI PROTAGONISTI

Intervista a Mister Carioni

Tutti i giovani della Juniores Un “grande” allenatore di 31 anni per una squadra di “maturi” diciassettenni Un allenatore, Andrea Carioni, classe 1979. Un gruppo composto in netta prevalenza da ragazzi del '93, una squadra che è stata promossa da quest'anno nella categoria Regionale A, ovvero l'”eccellenza” a livello lombardo. Signore e signori, bambini e ragazzi, ecco a voi la Juniores della Rozzano Calcio! Il Campionato Juniores Regionali nel quale i nostri ragazzi dimostrano tutto il proprio valore, è un torneo a livello giovanile organizzato da ciascun comitato regionale della FIGC e al quale prendono parte le squadre di Eccellenza e Promozione. Le vincenti di ogni regione partecipano ad una fase finale nazionale. Mister Carioni, giunto quest'anno ad allenare la nostra neo-promossa Juniores, ci ha raccontato questa squadra. Mister cos'ha trovato ad avvio di stagione alla Rozzano Calcio?

7

“Un progetto serio che mi ha coinvolto sin dall'inizio. Molte società tralasciano di impegnarsi in una catoegoria come questa, puntando tutto sulla Prima Squadra. La Rozzano Calcio è un mondo diverso, la Juniores è seguita molto bene, la costante presenza sul campo del Direttore Tecnico fa in modo che nulla venga mai a mancare”. Come hanno reagito i ragazzi al cospetto delle squadre di Fascia A? “La fascia A delle Juniores Regionali accoglie squadre blasonate, con giocatori d'esperienza. I nostri ragazzi formano una delle rose più giovani all'interno del girone, ma lavorano con una costanza ed un impegno non facilmente riscontrabili in questa fascia d'età. Stiamo lavorando sodo per migliorare ancora di più l'aspetto tecnico-tattico, ma in ogni caso bisogna

sottolineare che ci troviamo a metà classifica, con un posizionamento di tutto rispetto.” L'obiettivo a fine campionato? “Il fine primario che mi sono prefissato è quello di far loro imparare a giocare “bene” a calcio, per poi confluire nella Prima Squadra. L'obiettivo a fine campionato, invece, è certamente quello della salvezza tranquilla, ma si punta a giocare per arrivare in vetta!”


LA PRIMA SQUADRA

IL CALCIO D’ANGOLO

Intervista a Mister Pisani

Guardare al Futuro! … Ma intanto i ragazzi di Pisani volano in classifica... Il “Progetto Giovani” dell'A.S.D. Rozzano Calcio ha il proprio punto d'arrivo proprio qui. La grande attenzione all'attività della Scuola Calcio e della pre-agonistica, degli Allievi, dei Giovanissimi e della Juniores, è finalizzata a far crescere i giovani nel proprio vivaio per farli salire a giocare nella Prima Squadra, forti di un'impostazione tecnica maturata seguendo un unico filo conduttore. E questo è il progetto che ha motivato Andrea Pisani a sedersi sulla panchina della Prima Squadra, ad allenare il gruppo che gioca in Promozione, dopo aver allenato la Juniores la scorsa stagione. Mister Pisani, quali commenti si possono fare alla fine di questo girone d'andata? “Ci siamo trovati alle prese con un campionato impegnativo, con una rosa di giocatori giovani (età media 18 anni e 6 mesi), molti dei quali alla prima esperienza in Promozione. Tuttavia questa squadra è tutt'altro che improvvisata: i più giovani sono gioca-

tori di qualità e i più “vecchi” sono dei big della categoria. In ogni caso nessuno di noi si aspettava risultati così positivi, soprattutto a questo punto del campionato, in cui siamo entrati volando ai piani alti della classifica.” Il suo progetto per questi giovani? “L'ottimo andamento della squadra serve anche a mostrare alle categorie più giovani che, con un buon lavoro, i riultati si ottengono. Mi piace pensare di essere il punto finale del “Progetto Giovani” della Rozzano Calcio. Il mio obiettivo è rimanere qui ad accogliere quelli che ora sono i piccoli giocatori della scuola calcio: questo è il motivo principale che mi ha spinto ad allenare la Prima Squadra.” Giuseppe Greco, il più “vecchio” (classe '78) della squadra, è del medesimo avviso: “Sono arrivato alla Rozzano Calcio quest'anno ed ho trovato uno staff estremamente competente. Anche nella squadra la qualità non manca e i risultati parlano da soli. Il mio personale obiettivo per questa stagione è finire il campionato in alta posizione e giocare i play-off per vincere e per trasmettere fiducia e motivazione alle categorie più giovani!” La motivazione non manca anche nelle parole di Andrea Pirillo, arrivato in squadra solo all'inizio di novembre e proveniente dall'Eccellenza (Castrovillari): “Ho trovato una squadra di ottime qualità, anche tra i

giocatori più giovani. Spero di dare il mio contributo e l'anno prossimo giocare ancora in Eccellenza, ma con la Rozzano Calcio.” La chiusura spetta di diritto al capitano, il portiere Mauro Castellini, che da ben 7 anni veste la maglia della Rozzano Calcio: “Il gruppo è azzeccato, nessuno screzio negli spogliatoi, la gestione della società è superba, i preparatori atletici sono bravi e professionisti.... ma nessuno si aspettava un andamento così sorprendente! Vuol dire che è stato giusto anche investire in alcuni “vecchi” di qualità, in grado di mostrare la strada ai più giovani.”

8


MartedĂŹ 21 Dicembre 2010

A.S.D. ROZZANO CALCIO

con il Patrocinio di

Comune di Rozzano

presenta: Direttamente da

Colorado Cafè

Pintus in occasione della festa di Natale 2010 Inizio ore 20,00

al teatro Fellini a Rozzano, Viale Lombardia 53 Ingresso riservato ai tesserati e ai genitori della A.S.D. Rozzano Calcio A.S.D. ROZZANO CALCIO 20089 Ponte Sesto Rozzano (Mi) Via B Buozzi 109 - P.I.06274910964 tel. 028240115 - Fax 0257504720 www.rozzanocalcio.it - e-mail: rozzano.calcio@tiscali.it


EVENTI E INIZIATIVE

IL CALCIO D’ANGOLO

Intervista a Pintus

Non è problema mio! Chiacchierata semi-seria con il comico di Colorado Cafè Angelo Pintus, uno dei personaggi più amati di Colorado Cafè, che durante le sue performance racconta di compagni di scuola chiamati José (dalla voce stranamente simile all'ex allenatore dell'Inter) e Valentino (dalla voce stranamente simile al campione italiano del motomondiale), oltre che di un preside chiamato Cesare (dalla voce stranamente simile al padre dell'ex capitano del Milan), non si definisce un comico bensì uno che fa ridere quando ne ha voglia. Il suo spettacolo piace sia agli uomini perché parla di sport, sia alle donne perché parla di seduzione dal punto di vista femminile. Quest’anno a Colorado parla ancora di “sfighe”, ma non più esclusivamente

sportive, bensì storiche: “Sfighe nella Storia”, per l’appunto. Tutto ciò che di buono o di cattivo oggi abbiamo, è merito di chi prima di noi è stato colpito dalla sfiga ed è stata quella sfiga a cambiare il modo di vivere dell’umanità. Da Adamo ed Eva passando da Napoleone, sino ad arrivare a chi ha pensato: “Beh dài..quel rigore lo calcio io..che problema c’e’..la porta è larga 7 metri!” (da www.coloradocafe.it). Triestino di nascita, Angelo Pintus dopo aver fatto ben tre giorni di militare, aver lavorato otto anni nei villaggi turistici, condotto una trasmissione radiofonica su Radio Italia Network con Marco Baldini e Max Vitale, espresso le proprie idee al Maurizio Costanzo Show, essere stato ospite fisso a Buona Domenica su Rai Uno, fatto ridere della sfiga propria e altrui a Colorado Cafè, è approdato come ospite d'onore alla festa di Natale 2010 della Rozzano Calcio. Una carriera sfolgorante! Pintus, fra tutte le sfighe scolastiche e sportive che ti sono capitate, meno male

che sei arrivato alla Rozzano Calcio... “...Dove l'unica sfiga che mi è capitata è aver conosciuto un certo mister medio-alto, con un taglio di capelli fuori moda dall'anno della fondazione della Rozzano Calcio....” Dì la verità, Pintus, sei venuto qui perchè il tuo alter ego José voleva tornare ad allenare una Scuola Calcio Inter... “... Non è problema mio...!!” Dài Pintus, è Natale! Cosa auguri ai bambini e ai ragazzi della Rozzano Calcio? “Di diventare milanisti e finire a giocare nel Milan!!! No dài, sto scherzando... Auguro loro di realizzare tutti i propri sogni, calcistici e non. E a me non chiedi cosa voglio per Natale...?” Ma certo, Pintus! Cosa vuoi per questo Natale? “Zlatan ancora una volta campione d'Italia!!”

gliere tutti gli iscritti nelle categorie della pre-agonistica, ma la festa sarà l'occasione per presentare anche i nostri ragazzi che giocano nel settore agonistico: dai Giovanissimi, agli Allievi, alla Juniores, ai campioni della Prima Squadra. Ma non solo calcio si troverà a questa festa: nell'ottica di perseguire anche con i fatti il valore sociale della Rozzano Calcio nell'ambito del territorio cittadino, alla serata si potranno trovare in vendita i manufatti eseguiti dai ragazzi del C.S.E. e, acquistandoli, sarà possibile dare il proprio contributo alla Società Cooperativa Sociale Onlus IL BALZO. Nata come naturale evoluzione dell’Associazione A.Ge.Ha Onlus, fondata nel 1978 da un gruppo di genitori di persone affette da disabilità, con la finalità di sostenersi vicendevolmente e di tutelare i diritti dei disabili, con il passare del tempo l’Associazione si è adattata al mutare del contesto sociale e alle nuove politiche riguardanti il welfare, aprendo sul territorio una serie di servizi rivolti alla cittadinanza diversamente abile ed entrando a far parte

della rete dei servizi formali. Fra i molti progetti che potrete conoscere e finanziare, spicca in particolar modo “Adotta una Storia in Casa Fenice”: Casa Fenice è una comunità alloggio che ospita 5 persone con disabilità, inaugurata in aprile grazie ad un contributo della Fondazione Cariplo e ad un mutuo garantito da varie persone di buona volontà. Il progetto mira a trovare 30 famiglie disposte a versare mensilmente € 20,00 per sostenere una retta della residenza. Oltre a questo, volontari cercasi: da affiancare alle attività diurne del C.S.E . Il Balzo; da affiancare per uscite sul territorio (pizzerie, locali, ecc.); per lavori di piccola manutenzione; per aiuto in piccole commissioni e di segreteria; per servizio di trasporto con nostri mezzi. (Info: A.Ge.Ha tel. 02/8242777; cd@ilbalzo.com; agehaonlus@gmail.com).

N.B. Il Responsabile dei Rapporti con F.C. Inter dell'A.S.D. Rozzano Calcio non si assume alcuna responsabilità per i contenuti di questa intervista!

Festa al Fellini

Il Natale della Rozzano Calcio Tanto spettacolo, solidarietà, auguri e... qualche sorpresa! Dopo il grande successo dello scorso anno, torna il 21 dicembre 2010 al Teatro Fellini di Rozzano la grande festa di Natale dell'A.S.D. Rozzano Calcio. Ospite d'onore della serata la divertente ed irriverente presenza di Angelo Pintus, che giungerà direttamente da Colorado Cafè per calarsi nel mondo del calcio rozzanese. Un mondo che è stato scoperto da poco anche da un'altra importante presenza della serata: il nostro nuovo Presidente Giuseppe Capuana, che si presenterà a tutti coloro che non hanno ancora avuto la possibilità di conoscerlo. Oltre al presidente della Rozzano Calcio, ci saranno anche i responsabili del settore giovanile di F.C. INTER ad acco-

10


CALCIO E SALUTE

IL CALCIO D’ANGOLO

Corso di Primo Soccorso

Croce Viola e Rozzano Calcio Allenatori della nostra Società diplomati alla Croce Viola di Rozzano Martedì 2 novembre si è concluso presso il Centro Culturale Cascina Grande il Corso di Primo Soccorso della Croce Viola di Rozzano. Organizzato dai volontari Istruttori Certificati dal 118 e supervisionato dal medico anestesista rianimatore della P.A. Croce Viola Rozzano, il corso è stato aperto a tutti i cittadini del territorio comunale e delle zone limitrofe. Allo scopo di migliorare le conoscenze personali in merito alle tecniche di primo soccorso e nell'ottica di supportare l'offerta formativa del nostro staff, a questo corso hanno partecipato alcuni allenatori dell'A.S.D. Rozzano Calcio e alcuni genitori che, in veste di accompagnatori, seguono i nostri ragazzi sui campi di gioco. A detta degli stessi partecipanti, è stata un’esperienza interessante che ha offerto la possibilità di imparare le procedure base da applicare in situazioni di emergenza, fornendo una conoscenza di quella che viene definita “Catena del Soccorso”, che la mag-

Diventare volontario in Croce Viola Rozzano Per permettere ad un’Associazione di Volontariato di proseguire con i suoi compiti, è necessario che il numero dei volontari sia sempre maggiore, anche per far sì che il servizio di Emergenza - Urgenza del 118 sia sempre attivo e capillare. Diventare vo-

gior parte delle volte viene fatta partire dal cittadino stesso. I partecipanti hanno trascorso 20 ore in compagnia dei volontari della Croce Viola, ascoltando le lezioni teoriche e applicando le lezioni pratiche direttamente sui manichini. Ciò ha consentito loro di acquisire le principali tecniche utilizzate nel Primo Soccorso secondo gli attuali protocolli istituiti dal 118 Lombardia, come ad esempio la tecnica base di Rianimazione Cardio-Polmonare. Il messaggio che i docenti del corso hanno fondamentalmente voluto trasmettere è quello di evitare di aggiungere danno al

danno: nel caso di una qualsiasi emergenza (incidente, caduta, malessere, ecc.) a cui il cittadino dovesse assistere, assicurarsi di chiamare o far chiamare immediatamente il 118 e attendere in sicurezza l’arrivo dei soccorsi. La Rozzano Calcio intende rivolgere un ringraziamento particolare al responsabile del Corpo Volontari Amedeo Santarelli e a tutti i volontari e ai medici che hanno accompagnato il nostro staff in queste serate e che grazie al proprio impegno e alle proprie conoscenze garantiscono un servizio indispensabile alla cittadinanza.

lontario è facilissimo: basta compilare la domanda di ammissione e mettere a disposizione degli altri un po’ del proprio tempo. Dopo aver seguito il corso di formazione e aver superato l’esame di certificazione, è possibile salire in ambulanza, ma nel frattempo è comunque possibile operare presso l’associazione. Potrete così scoprire quanto è bello poter dare e

fare del bene a chi ne ha più bisogno. Se sei interessato, contatta:

Italia Case srl Piazza Vittoria 14 - 20085 Locate di Triulzi (MI) tel. 02/90780536 - fax 02/90780482 - cell. 340/1865992 sito: www.italycase.it - email: locate@italycase.it

11

P.A. CROCE VIOLA ROZZANO Via del Perseghetto 4/A, Rozzano (vicino al Pronto Soccorso Humanitas) Tel. 02.8254222 – 02.8255353 www.croceviola.it info@croceviola.it


CALCIO E SALUTE

IL CALCIO D’ANGOLO

I rapporti nella squadra

Il Mediatore dei Conflitti Prendersi cura dei giocatori, non solo dal punto di vista fisico e tecnico La figura del “mediatore del conflitto in ambito sportivo” emerge da un progetto realizzato da F.C. INTER sin dal 1998, allorchè la Società intuì che fosse necessario occuparsi in maniera sistematica e professionale delle problematiche che potevano sorgere nei rapporti tra le figure che compongono una squadra: giocatori, mister, preparatori atletici, dirigenti, ecc. Tutti sanno che gli “screzi” all'interno di uno spogliatoio sono all'ordine del giorno, ma quanto più la competizione ed il livello di agonismo salgono, tanto più aumenta il livello di stress e gli attriti che inevitabilmente nascono fra le persone possono inficiare l'armonia generale, la coesione del gruppo e, di conseguenza, il clima di lavoro. Il mediatore del conflitto non è uno psicologo, bensì una figura che si inserisce “nello spogliatoio” come un membro dello staff e come prima azione cerca di creare un rapporto di fiducia e dialogo con i vari attori coinvolti: affianca la squadra in maniera costante, sia durante i ritiri pre-stagionali, sia durante gli allenamenti, sia durante le partite, dove le situazioni critiche dal punto di vista relazionale spesso non riescono a trovare una soluzione positiva se delegate al mister o al dirigente, che non sempre hanno gli strumenti e le competenze adatti per affrontarle.

GLI STRUMENTI: ASCOLTARE PER MEDIARE a cura di Giovanni Pasculli (mediatore dei conflitti in ambito sportivo presso la Primavera INTER.) Quando si intende mediare un conflitto bisogna innanzitutto cercare di “ascoltare” singolarmente le due parti coinvolte, magari anche attraverso una semplice chiacchierata, come in un incontro tra amici. L’ascolto è una fase delicata e molto importante dell’intervento del mediatore perché, se ben fatto, gli conferisce una legittimità indispensabile per guadagnare la fiducia dei confliggenti. Inoltre, con un buon ascolto è probabile che le persone si sentano riconosciute e quindi anche più sollevate. PER UN BUON ASCOLTO: chiedete al confliggente di raccontare l’accaduto senza soffermarsi troppo sui “dettagli” tecnici, ma lasciando largo spazio alle emozioni e ai vissuti. Non fatevi prendere dalla smania di “risolvere” il contenzioso, magari attraverso ripetuti consigli. Mettete al centro dell’attenzione la persona che avete davanti. Bisogna cercare di “incontrare”, in senso figurato, le persone. Non esprimete “giudizi”: nell’opera di mediazione non costituiscono un elemento di riconoscimento delle persone e del loro “disagio”. Sforzatevi di essere il più possibile neutrali, resistete alla tentazione di schierarvi con una delle parti,

anche se questa vi è più simpatica o esprime ragioni in cui vi riconoscete. Una volta effettuato l’ascolto, con il consenso “convinto” dei due confliggenti, è possibile provare a mettere in comunicazione le parti, proponendo loro un incontro in cui il vostro ruolo sarà quello di mediare. PER UNA BUONA MEDIAZIONE: Rimanete neutrali per non perdere la legittimità acquisita. Assicuratevi che entrambe le parti possano esprimere liberamente la loro versione dei fatti e, soprattutto, i loro “vissuti” emotivi rispetto l’accaduto. Non cercate di forzare i tempi affinché le parti si riconoscano, ma lasciate che siano loro a decidere quando e come. Per saperne di più: “La mediazione nel pallone” Storia del progetto di mediazione sportiva all'Inter Autori: Fabrizia Brocchieri, Paolo Giulini, Matteo Palmigiani, Giovanni Pasculli. Prefazione di Beppe Baresi Franco Angeli Editore, 224 pagine, 24 euro

OSCAR Srl Commercio Ingrosso Alimentari 20090 Pieve Emanuele (MI) - Via Marino, 46

Tel. 02 90427140

Via Gobetti 30 - 20090 - Fizzonasco di Pieve Emanuele Tel. 02.90422058 - email: info@carpinetocostruzioni.it

12


IL CALCIO D’ANGOLO

LA PAROLA AI TIFOSI

I tifosi della Prima Squadra

E dal 2007 siamo qua.... ...Cantando con onore e fedeltà, amando la città, di Rozzano siamo gli Ultras “La domenica tornerò sempre a casa senza un filo di voce, con i palmi indolenziti ed arrossati dai battimani, stanco, indebolito, forse anche deluso per la sconfitta, ma la gioia di essere stato su quegli spalti mi ripaga di tutto... avanti ultras rozzano!” Questo è quanto si legge sulla bacheca del Gruppo Facebook “Ultras Rozzano 2007”, i tifosi della Prima Squadra della Rozzano Calcio che, come dicono sia il nome che il coro preso in prestito per il titolo, segue i bianco-verdi sin dal 2007. Sin da quando erano in Eccellanza, senza abbandonarli con la retrocessione in Promozione, come un buon tifoso deve fare; seguendoli in ogni partita, in casa o in trasferta, con la pioggia e con il sole, per dare sempre e comunque il proprio sostegno alla squadra. Benchè rumorosi e urlanti,

talvolta intemperanti e un po' troppo “fumogeni”, anche questi ragazzi fanno parte della Rozzano Calcio. Questo spazio è per loro. Cosa significa tifare la Rozzano Calcio? “Sostenere con orgoglio la squadra della propria città” - sostiene Raffaele e aggiunge - “Ma anche una maniera di trascorrere la domenica pomeriggio. È una

forma di aggregazione, un modo di stare insieme. Noi vorremmo vedere aumentare il nostro gruppo, almeno sino a riempire metà della tribuna del campo di Valleambrosia.” Un messaggio per chiamare gli altri ragazzi rozzanesi? “Che ci state a fare in piazzetta, venite sugli spalti a tifare la squadra della vostra città!”

Il progetto educativo e formativo ha come obiettivo strategico quello di restituire al "gioco più bello del mondo" la sua dimensione di gioco, di evento sociale, di divertimento e di… sport. Il titolo stesso del progetto intende sottolineare la volontà di educare i ragazzi a "tifare per lo sport" prima ancora che per la squadra del cuore. Nello specifico, gli obiettivi di Io Tifo Positivo sono: favorire la formazione nei bambini e nei ragazzi di una mentalità sportiva positiva; far comprendere le origini, i significati e le ragioni di alcuni atteggiamenti sociali legati allo sport e al tifo; educare al rispetto reciproco e alla tolleranza; sostenere i processi d'inclusione di bimbi e ragazzi diversamente abili; proporre i valori dello sport come principi ispiratori delle relazioni umane; ridimensionare il fenomeno "tifo" ai soli luoghi e tempi dello sport; proporre un modello sostenibile di tifo. L'idea alla base del progetto è quella di organizzare una serie di azioni educative, progettate e realizzate da una équipe co-

stituita da un coordinatore e due educatori esperti nelle tematiche sportive e nell'uso di tecniche animativo-espressive, rivolte agli studenti delle scuole elementari e medie. Le attività, che a Rozzano quest'anno coinvolgono i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado del quartiere Aler, si svolgono in una serie di 4 incontri. La conclusione del progetto prevede una verifica sul campo: i ragazzi che hanno partecipato, accompagnati da un adulto e dagli educatori, si recano ad assistere ad una partita di campionato per mettere in pratica le metodologie di tifo positivo: l'anno scorso è stata F.C. INTER a rendere disponibile l'ingresso gratuito ad un intero settore dello stadio di San Siro, quest'anno i ragazzi si recheranno ad assistere e a tifare l'Armani Jeans Basket al Forum di Assago.

Comunità Nuova di Don Gino Rigoldi

Io tifo positivo Nelle scuole medie del quartiere Aler di Rozzano i ragazzi imparano il modo corretto di intendere il tifo Nato a Rozzano nel 2006 ed ideato da Comunità Nuova di Don Gino Rigoldi, il progetto Io Tifo Positivo è sostenuto da F.C. INTER, Armani Jeans Basket, Chicken Rugby Rozzano, Gazzetta dello Sport, Coni Milano, Provincia di Milano, Fondazione Candido Cannavò, Comune di Rozzano. Cosa significa questo progetto? Da una rapida analisi del rapporto fra tifo e mondo dello sport emerge chiaramente che il problema del tifo violento è concentrato soprattutto negli sport di squadra e in particolare nel calcio. Da più parti si discute sulle possibili soluzioni al problema: c'è chi sostiene un'azione di dura repressione del fenomeno e chi invece suggerisce un sorta di dialogo con la "parte buona" dei tifosi. Con Io Tifo Positivo Comunità Nuova intende proporre una terza via tutta incentrata sulla formazione di una cultura della sportività nelle giovani generazioni, attraverso una serie di azioni educative volte alla prevenzione del tifo violento.

13

Per informazioni e contatti: www.comunitanuova.it edusport@comunitanuova.it


NON SOLO CALCIO Agenda: Cosa fare a Rozzano? Corso gratuito di Soccer Freestyle All'Oratorio Sant'Ambrogio di Rozzano Vecchia (Via XXV Aprile, 4) nei mesi di gennaio e febbraio 2011 corso gratuito di Soccer Freestyle per ragazzi dai 13 anni in su, tenuto dal campione europeo della disciplina Gunther Celli (fondatore dell'Associazione Footwork, www.footwork.it), in partnership con Comune di Rozzano, Comunità Nuova Onlus, F.C. INTER, Footwork Team, Nike, Fondazione Cariplo. INFO: www.scampionato.tk Giovanni Pasculli 393.9035589

l’Associazione A.GE.HA. che collabora con la Coop. Il Balzo, aspetta tutti alla FESTA DELL'EPIFANIA nel pomeriggio del 6 gennaio 2011 presso l’Oratorio S. Angelo di Rozzano: lotteria, merendone e tanta musica. Ciclo di incontri per genitori “La dimensione etica dello sport” Le Parrocchie Sant'Ambrogio & S. Chiara e Francesco, in collaborazione con il “Progetto Tap in” di Comunità Nuova/F.C. INTER e l'Amministrazione Comunale di Rozzano (Assessore Barbara Agogliati, con delega alle politiche giovanili) organizzano un ciclo di 3 incontri gratuiti per genitori: 1 Febbraio 2011 Serata con Andrea Zorzi Tuo figlio è un campione? Genitori e figli nell'immaginario ideale, al fine di attivare una maggiore capacità critica dei genitori ad accogliere i bisogni dei figli, nell'ottica di

IL CALCIO D’ANGOLO

una pratica sportiva non competitiva, ma con finalità educative e sociali. 8 Febbraio 2011 Performance di Playback Theatre Tra la tribuna e il campo: la partecipazione al tifo dei genitori e i bisogni della squadra (ragazzi e allenatore) in campo trovano uno spazio di confronto, in cui esprimere con racconti, storie ed emozioni il proprio modo di vivere la partita e le sue declinazioni. 15 Febbraio 2011 Serata con Don Gino Rigoldi Fare sport fa stare bene: la dimensione educativa dello sport come luogo di crescita e socializzazione, di inclusione sociale e spazio di vita in cui sperimentare gioie e frustrazioni, vittoria e sconfitta. INFO: tatianasicouri@libero.it

Numeri Utili Numeri verdi servizi comunali: - 800.31.32.32 Infoline del Comune di Rozzano da lunedì a venerdì dalle ore 8.00 alle ore 19.00, sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.30

Servizio di continuità assistenziale (ex Guardia medica) 848.800.804 Telefono Azzurro 02.196.96

- 800.801.185 Pronto Farmacia Fornisce informazioni sulle farmacie aperte, ticket, sanità e vaccini 24 ore su 24

Casa delle donne maltrattate 02.55.01.55.19

Numeri per le emergenze

Comune di Rozzano Centralino 02.82.26.1 ascolto.cittadini@comune.rozzano.mi.it

− − − − − −

112 Carabinieri 113 Polizia di Stato 115 Vigili del Fuoco 118 Emergenza sanitaria 114 Maltrattamento minori 1522 Antiviolenza donne

Tenenza Carabinieri Rozzano Via dell'Ecologia 5 02.82.55.191 Polizia Locale Rozzano Viale Romagna 30 02.89.20.08.50 Anti-abusivismo ALER 02.73.92.26.92 (attivo 24 ore su 24) Emergenza gas società Mio Gas 800.199.797 (attivo 24 ore su 24) Emergenza elettricità A2A (guasti) 02.25.21

Numeri di pubblica utilità

ASL Mi2 Distretto n.7 via Glicini 02.82.45.61.01 Istituto Clinico Humanitas 02.82.241 Croce Viola 02.82.54.222 oppure 02.82.55.353 Servizio veterinario ASL Mi2 02.82.45.60.90 Uffici Postali viale Lombardia, 65 02.89.22.17.12 via Europa, 75 02.57.50.06.49 Posteggio taxi via Lombardia, 59 02.82.55.745

Cultura Centro Culturale Cascina Grande Biblioteca Adulti 02.89.25.931 www.cascinagrande.it biblioteca@comune.rozzano.mi.it Centro Culturale Cascina Grande Biblioteca dei Ragazzi 02.89.25.93.34 biblioteca.ragazzi@comune.rozzano.mi.it Cinema Teatro Fellini 02.57.50.19.23 cinemafellini@fondazionerudh.it Fondazione Rudh 02.89.20.23.23 www.fondazionerudh.it info@fondazionerudh.it Scuola Civica di Musica 02.89.20.19.12 s.c.musica@fondazionerudh.it Spazio Aurora 335 66.88.004 www.spazioaurora.net The Space Cinema 02.87.38.90.00 www.thespacecinema.it

14


Giornalino N°5  

Il numero 5 del nuovo giornalino della A.S.D. Rozzano Calcio

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you