Page 1

ORGANO UFFICIALE DELL’ASSOCIAZIONE AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO DELLA PROVINCIA DI VERCELLI

N. 102 - Supplemento de IL COMMERCIO - Marzo 2014

associazione commercianti della provincia di Vercelli

Indirizzo Internet: www.ascomvc.it E-mail: ascomvc@tin.it

Qualche spiraglio nel buio della crisi

Tutte le novità che riguardano agenti e rappresentanti di commercio

24 4a ggiornata gio rnata dellάagente g t ddell lllάagente di comme errciio commercio 5 aprile 2014


VARIE

Riforma fiscale, c’è la Legge Delega

Evasione Enasarco. Agenti: controllate gli estratti-conto

I

L

l 27 febbraio 2014, la Camera dei Deputati ha approvato, in via definitiva, la legge delega in materia fiscale. La legge delega che detta i principi cui dovrà attenersi il Governo nell’emanazione dei successivi decreti legislativi attuativi, persegue l’obiettivo di individuare in tempi rapidi alcune soluzioni alle esigenze di semplificazione, certezza del sistema tributario, tutela dei diritti dei contribuenti e riduzione della pressione tributaria sulle famiglie e le imprese. Il testo di legge si compone di sedici articoli che trattano temi diversi tra i quali la tassazione dei redditi di impresa. A tal proposito, il principio contenuto nell’Art. 11 del Disegno di Legge Delega di Riforma fiscale riguarda: la revisione dell'imposizione sui redditi di impresa e di lavoro autonomo e sui redditi soggetti a tassazione separata; la previsione di regimi forfettari per i contribuenti di minori dimensioni. Inoltre, ai sensi di questo articolo, il Governo è tenuto ad introdurre norme per la ridefinizione dell'imposizione sui redditi ed è chiamato anche a fornire la definizione di autonoma organizzazione, adeguandola ai più consolidati princìpi desumibili dalla fonte giurisprudenziale, ai fini della non assoggettabilità dei professionisti, degli artisti e dei piccoli imprenditori all'IRAP. Riteniamo si tratti di un importante risultato frutto di una costante e convinta attività di sensibilizzazione rivolta al mondo politico ed istituzionale da parte della Fnaarc nel corso degli anni Ci aspettiamo naturalmente che questi impegni, seppur formalizzati attraverso la legge delega, si tramutino in un reale cambiamento a favore della nostra categoria. Fnaarc peraltro continuerà con la sua azione di controllo e di pressione al Governo Renzi affinché questo importante traguardo venga raggiunto.

Novità, per l’Enasarco potete delegare

L

a Fondazione rende noto che l’area riservata in Enasarco diventa strettamente personale e le ditte potranno delegare uno studio professionale. Sono queste solo alcune delle novità che semplificheranno l’accesso ai servizi online garantendo la riservatezza dei dati personali e la tracciabilità di ogni operazione. Il cambiamento principale riguarda il modo in cui le persone registrate a in Enasarco accederanno alla propria area riservata: la username dovrà coincidere con l’email personale d’uso quotidiano, ad esempio mario.rossi@mail.it e non sarà più possibile usare parole comuni come francesco58 o agenteimola. Un comodo wizard permetterà a tutti gli iscritti di aggiornare le proprie credenziali con pochi clic. Specifichiamo subito che non bisogna usare la PEC: la posta elettronica certificata non garantisce sicurezza in più e, anzi, rallenta o blocca la procedura di aggiornamento delle credenziali. La seconda novità è la delega: le ditte mandanti potranno delegare uno studio professionale e autorizzarlo a operare per loro conto. Se il riconoscimento dell’utente registrato tramite email è oggi una consuetudine per i servizi online, la delega è un’innovazione pensata per semplificare sempre di più la vita delle aziende, senza rinunciare alla massima sicurezza. Infine, la nuova procedura di registrazione tramite email consente al titolare dell'account - in caso di smarrimento - di recuperare la password in totale autonomia, ricevendo un comodo link nella propria casella di posta elettronica.

2

o scorso 11 febbraio, la Commissione centrale di coordinamento dell’attività di vigilanza - della quale fanno parte tutti i soggetti che effettuano vigilanza in materia di lavoro e legislazione sociale - si è riunita per la tradizionale valutazione dell’attività svolta lo scorso anno e per pianificare quella del 2014.

Il 65% delle aziende ispezionate è irregolare Dall’incontro è emerso che delle oltre 235 mila aziende ispezionate, ben il 65% di queste sono risultate irregolari, rispetto al 63% rilevato nel 2012. L’ammontare complessivo dell’evasione contributiva di tutti gli Enti controllati nel 2013 è stata pari a circa 1,4 miliardi di euro (con una flessione del 13% rispetto all’anno precedente); è significato notare come, rispetto a tale enorme volume, siano stati effettivamente recuperati “a breve” solo 102 milioni di euro, cioè appena il 7,17% dell’accertato. Nel corso dell’incontro, inoltre, è emerso che ogni ispettore, pur con differenze tra Ente e settore di attività, effettua una media di 60/70 accertamenti ogni anno. L’attività di vigilanza svolta dalla Fondazione Enasarco, basata su un lavoro di intelligence e quindi su accertamenti mirati, ha riguardato nel 2013 circa 4.000 aziende, di cui oltre 3.500 irregolari, per un totale di evasione accertata pari a quasi 49,5 milioni di euro. Anche per questo motivo è importante che ogni agente, direttamente o in collaborazione con la propria Associazione di riferimento, verifichi annualmente la propria posizione contributiva riferita ad ogni rapporto contrattuale.


di Alberto Filippini

R

itorna la Giornata dell’Agente, abbiamo ripreso il solito lavoro organizzativo con i colleghi del Direttivo. Nonostante il momento non facile, originato da molti fattori tra i quali, preponderante, la costante diminuzione dei consumi del mercato interno. Ci auguriamo anche, sulla scorta delle valutazioni e degli indici di queste ultime settimane che testimoniano una ripresa seppur molto timida, che il 2014 sia l’anno dell’inversione di marcia. Accoppiato ad una fase finalmente davvero “nuova” della politica, ecco il tema di fondo della Giornata dell’Agente. In questo ragionamento ci ha aiutato il forte e determinato intervento del presidente Corsi all’ edizione 2013 della nostra manifestazione. Inutile piangerci addosso - aveva detto Corsi - cerchiamo di intuire se nella crisi esistono le condizioni per attrezzarci in modo ragionevole al fine di essere pronti allorquando ci sarà la inversione di tendenza. Intendiamo, quindi, leggere in questo modo il momento economico che stiamo attraversando e Adalberto Corsi è sicuramente il nocchiero che ci indicherà la rotta giusta. Ecco cosa ci piace sottolineare alla vigilia della 24ª edizione (sono tante…) della Giornata dell’Agente. Il ruolo sempre più importante della nostra organizzazione. A pag. 7 leggete il ruolo essenziale della Fnaarc per il raggiungimento di obiettivi strategici e di risultati tangibili a favore degli agenti e rappresentanti. Tutto questo ed altro ancora, dalla difesa dei diritti alla tutela della figura giuridica dell’agente, si può fare solo rafforzando la nostra capacità di rappresentanza. Più siamo e più potremo richiedere condizioni più vantaggiose ai partner di lavoro (assicurazioni, concessionari, ecc.) e più peseremo nelle trattative per il rinnovo degli A.E.C. e nelle controversie con le case mandanti. A chi vorrà essere presente alla Giornata dell’Agente (un giorno in un anno per conoscere i propri diritti e avere la garanzia di lavorare meglio e più tutelati), fin da ora, il benvenuto del Consiglio Direttivo della Fnaarc Vercelli-Valsesia. Siamo agenti che, gratuitamente, lavorano per la categoria. Anche per chi, sbagliando, non aderisce alla nostra associazione. Rafforzare la Fnaarc Il presidente della Fnaarc Vercelli-Valsesia, Alberto Filippini, invita i colleghi non iscritti ad associarsi alla nostra organizzazione (foto Greppi)

3

EDITORIALE

La garanzia della Fnaarc per il nostro lavoro


GIORNATA DELL’AGENTE

Cosa c’è di nuovo per l’Agente di commercio? La risposta nella 24a Giornata dell’Agente

S

ono tanti gli argomenti all’ordine del giorno della 24ª edizione della “Giornata dell’Agente di commercio” che si terrà sabato 5 aprile alle ore 10,30 nella Sala Biginelli dell’Ascom a Vercelli. “La nostra categoria - dice il presidente Fnaarc-Ascom Alberto Filippini - vive la crisi dei consumi con la consapevolezza che oggi, ancor più di prima, soltanto la professionalità e l’innovazione sono gli strumenti che consentono agli agenti e rappresentanti di commercio di guardare con sufficiente speranza al futuro”.

“Cercheremo di capire cos’è oggi la promozione dell’affare” Oratori importanti Da sin. Petriello, Bravi e Corsi. Garanzia di competenza e serietà

4

Infatti, nel corso di una manifestazione che, oramai, è un punto fermo per gli operatori dell’intermediazione verranno affrontati, tra gli altri, due argomenti difficoltosi

La platea. Sala Biginelli al completo per l’edizione n° 23 della Giornata dell’Agente di Commercio (foto Greppi)

ed affascinanti al tempo stesso: “Se si respira aria nuova in politica - spiega ancora Filippini - a maggior ragione non possiamo piangerci addosso ma, al contrario, cercare di interpretare i segnali positivi, se davvero ci sono, e farli nostri”. Aggiunge ancora il presidente della FnaarcAscom vercellese “Allo stesso

modo gli illustri oratori ragioneranno come si deve intendere oggi la promozione dell’affare. I mercati, gli scenari, i soggetti attivi e passivi sono cambiati. Nel corso del convegno cerchiamo di capire cosa è oggi la promozione dell’affare”. Come sempre nutrita e assai qualificata la presenza degli oratori, del presidente nazionale della Fnaarc Adalberto Corsi, al Direttore generale dell’Enasarco Carlo Bravi, dal legale della Fnaarc Agostino Petriello a Giuseppe Miazzone, responsabile dei servizi fiscali e tributari dell’Ascom. L’ organizzazione, ovvero la Fnaarc Vercelli-Valsesia, ha invitato Luigi Bobba, sottosegretario al Lavoro del Governo Renzi, presenza oramai abituale e qualificata alla Giornata dell’Agente. I lavori, come detto, avranno inizio alle ore 10,30 nella Sala Biginelli dell’Ascom (entrata da Via Laviny 27) e sono aperti a tutti gli agenti e rappresentanti di commercio interessati.


5 aprile 2014 Sede Ascom Sala M. Biginelli Via Laviny 27 Vercelli Ore 10,30

a

24 4 ggiornata gio rnata dellάagente g t ddell lllάagente di comme errciio commercio 5 aprile 2014

Se c’è ripresa, la Fnaarc è pronta

Adalberto Corsi Presidente nazionale FNAARC

La svolta dell’Enasarco: rinnovamento e valorizzazione

Carlo Bravi Direttore Generale Fondazione Enasarco

Il recupero delle provvigioni è sempre possibile?

Agostino Petriello Legale FNAARC

Legge di stabilità: aria nuova per il fisco?

Giuseppe Miazzone ASCOM Vercelli

5


I NOSTRI SERVIZI

Assistenza legale e sindacale Rivolgiti ai nostri uffici. Ti verrà offerto un servizio altamente specializzato. > Devi firmare un contratto di agenzia? > Devi dare disdetta di un mandato? > Hai controversie con le ditte mandanti? > Devi calcolare l'indennità di fine rapporto? > La tua ditta è fallita? > La ditta ritarda il pagamento delle provvigioni? Il nostro servizio istituito e rafforzato per aiutarTi in tutte queste pesanti incombenze, resta a Tua disposizione per bene indirizzarTi in un settore non facile ed assai importante della Tua attività. Siamo a Tua disposizione e Ti aspettiamo. Il nostro servizio viene offerto esclusivamente presso le

F.N.A.A.R.C. FEDERAZIONE NAZIONALE ASSOCIAZIONI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO SEZIONE DI VERCELLI E VALSESIA

I NOSTRI SERVIZI

nostre Sedi. Il legale dell'Associazione a disposizione degli Agenti ogni giovedì, presso la sede di Vercelli. Prenota telefonicamente (0161-250045) entro il mercoledì precedente.

CORSO AGENTI Per informazioni telefonare: ASCOM 0161-250045 - fax 0161-259095 INIZIO PROSSIMO CORSO: APRILE 2014

Se volete ottenere crediti agevolati CONVENIENTI chiedeteli a chi Vi dà FIDUCIA

VISURE E CERTIFICAZIONI CCIAA ASSISTENZA SINDACALE E LEGALE • Studio mandati di agenzia • Disdette e calcolo indennità di fine rapporto • Solleciti di pagamento

ASSISTENZA PREVIDENZIALE ENASARCO ED INPS • Per essere informati sulla situazione pensionistica • Per usufruire delle prestazioni integrative

SERVIZIO CONTABILITA’ E FISCALE • Ritiro documenti • Consulenza specifica su tutte le scelte che l’agente deve operare in campo fiscale per lo svolgimento della propria attività

FINANZIAMENTI • Valutazione degli strumenti più convenienti acquisto autoveicoli ed altri beni strumentali

VI DÁ FIDUCIA E MOLTO CREDITO Galleria Verdi - Via D. Jolanda 26 - Tel. 0161-250045 - Fax 0161-259095

6


Tanti fatti, poche parole La F.N.A.A.R.C., attraverso le sue associazioni territoriali, assiste i propri associati nello svolgimento dell’attività e nei rapporti con le case mandanti, particolarmente per i problemi contrattuali, assistenziali, previdenziali, professionali, fiscali. Molti sono i risultati conseguiti nel corso della sua attività.

ACCORDI ECONOMICI COLLETTIVI

CESSAZIONE STAR DEL CREDERE

• Nel 1956 e 1958 realizza i primi accordi economici collettivi (separazione della previdenza dall’indennità di risoluzione del rapporto con l’avvio del FIRR).

• Ancora nell’anno 1999 (Legge 21/12/1999 n°526) si è posto fine alla applicazione dello star del credere per gli agenti di commercio. Infatti la nuova disciplina prevista al secondo comma dell’art. 1746, rende non più applicabile lo star del credere.

COPERTURA PENSIONISTICA • Nel 1965 ottiene la copertura pensionistica obbligatoria INPS.

LEGGE 422/2000

RUOLO PROFESSIONALE

• È infine dell’anno 2000 (art. 23, legge 422 del 29/12/2000) un altro grande successo. Viene infatti reso obbligatorio il pagamento - in forma diversa dalla provvigione - del patto di non concorrenza post contrattuale.

• Nel 1968 fa promulgare la prima legge sul ruolo professionale, sostituita ed integrata in seguito dalla legge 204 del 1985.

REGOLAMENTO PREVIDENZA • È sempre del 1968 il primo Regolamento di Previdenza dell’ENASARCO che ha costituito l’inizio del trattamento pensionistico integrativo per gli Agenti, concretatosi poi nella legge n. 12 del 1973.

RIFORMA TRIBUTARIA • Dal 1973 sviluppa un’intensa azione in campo fiscale con l’avvio della riforma tributaria.

ACCORDI ECONOMICI

NUOVO ACCORDO ECONOMICO COLLETTIVO SETTORE INDUSTRIA • Il 18 aprile 2002 è stato firmato il nuovo Accordo Economico Collettivo del settore industriale.

NUOVO ACCORDO ECONOMICO COLLETTIVO SETTORE PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA • Il 18 aprile 2002 è stato firmato il nuovo Accordo Economico Collettivo della piccola e media industria.

• Con gli accordi economici del 1975 e 1977 ottiene l’indennità suppletiva di clientela, in aggiunta al FIRR.

NUOVO ACCORDO ECONOMICO COLLETTIVO SETTORE COMMERCIO

RIVALUTAZIONE FIRR

• Il 16 febbraio 2009 è stato firmato il nuovo Accordo Economico Collettivo del settore commerciale.

• Negli anni 1988-1989 inizia la rivalutazione del FIRR accantonato all’ENASARCO.

FORO COMPETENZE • È del 1992 la legge numero 128 che impone come Foro competente quello del domicilio dell’Agente, nel caso di controversie tra Agenti ditte individuali e aziende mandanti.

ACCORDI - PONTE • Con gli accordi-ponte del 1992 viene disciplinata l’applicazione della Direttiva CEE sulle modalità di cessazione del rapporto, attuata in Italia con il decreto legislativo 303 del 1991.

STUDI DI SETTORE • È del 1999 l’intervento della FNAARC che ha permesso di ottenere significativi correttivi agli studi di settore degli agenti di commercio. In particolare FNAARC ha ottenuto l’abbattimento del 20% del costo fiscalmente rilevante delle autovetture e l’abbattimento del 10% del costo dei carburanti. Inoltre il reddito attribuito al collaboratore familiare viene escluso dalla determinazione dei ricavi secondo gli studi di settore. FNAARC è costantemente impegnata a monitorare l’applicazione degli studi di settore, al fine di richiedere ulteriori correttivi che rendano gli stessi studi più aderenti alla realtà degli agenti di commercio.

NOVITÀ CONTRATTO AGENZIA • È sempre del 1999 il Decreto Legislativo n°65 (a recepimento di direttive Comunitarie), che ha introdotto rilevanti novità negli articolo del Codice Civile che disciplinano il contratto di agenzia. Fra queste ricordiamo la ridefinizione del momento in cui sorge il diritto alla provvigione (art. 1748 C.C.) e l’obbligo della forma scritta per il mandato di agenzia (art. 1742 C.C.).

N. 102 - Supplemento de IL COMMERCIO - Marzo 2014

Sped. in A.P. - Legge n. 662 del 23.12.1996, art. 2, comma 20, lettera b) - E.P.I. Filiale di Vercelli. Direzione e amministrazione - Via D. Jolanda, 26 - 13100 Vercelli - Tel. 0161 25.00.45 Stampa Litocopyvercelli - Case Sparse, 202 - Zona A - 13100 Vercelli Iscritto al Registro Operatori della Comunicazione N. 5161 Concessionaria pubblicità: PUBLYCOM di Mattiuz Rita, Via Custoza 8 - 13100 Vercelli Tel. 0161 21.04.39 - Fax 0161 20.23.93 - Email: info@publycom.it

Direttore: Antonio Bisceglia Direttore responsabile: Marco Barberis Reg. Canc. Trib. VC n. 11 del 29.3.1966 - Ord. Pres. Trib. Vercelli 17.2.1987 SEDE CENTRALE VERCELLI - Galleria Verdi - Via D. Jolanda, 26 - Tel. 0161-25.00.45 r.a. - Fax 0161-25.90.95 Aperto tutti i giorni da Lunedì a Venerdì UFFICI DI ZONA BORGOSESIA - Viale Varallo, 35 - Tel. 0163-25.804 - Telefax 0163-26.870 Aperto tutti i giorni da Lunedì a Venerdì CIGLIANO - Piazza Partigiani, 11 - Tel. 0161-43.30.65 - Telefax 0161-43.30.65 Aperto tutti i giorni da Lunedì a Venerdì CRESCENTINO - Via De Gregori, 20 - Tel. 0161-84.10.27 - Telefax 0161-84.18.15 Aperto tutti i giorni da Lunedì a Venerdì GATTINARA - Corso Vercelli, 81 - Tel. 0163-82.65.89 - Telefax 0163-82.65.89 Aperto tutti i giorni da Lunedì a Venerdì SANTHIÀ - Piazza Vittorio Veneto, 25/a - Tel. 0161-92.31.29 - Telefax 0161-94.869 Aperto tutti i giorni da Lunedì a Venerdì TRINO - Corso Italia, 1 - Tel. 0161-82.98.14 - Telefax 0161-82.98.14 Aperto tutti i giorni da Lunedì a Venerdì VARALLO - Corso Roma, 74 - Tel. 0163-53.193 - Telefax 0163-51.504 Aperto tutti i giorni da Lunedì a Venerdì

7

LE NOSTRE ATTIVITÀ

Le ragioni per aderire alla FNAARC


1,50% fino all’1,50% lordo* sul tuo nuovo conto corrente

ZERO canone ZERO spese per operazione** *Tasso di interesse annuo lordo equivalente al tasso annuo netto del 1,20% valido fino al 30/06/2015 applicato su un saldo compreso tra 25.001 e 500.000 Euro; il tasso di interesse annuo lordo applicato al saldo fino a 25.000 Euro è pari allo 0%, mentre le giacenze superiori ai 500.000 Euro sono remunerate con un tasso di interesse annuo lordo pari all’Euribor 3 mesi con rilevazione trimestrale. Successivamente al 30/06/2015 sarà riconosciuto, su qualsiasi somma depositata, il tasso creditore annuo lordo pari all’Euribor 3 mesi con rilevazione trimestrale. Le condizioni indicate sono valide per sottoscrizioni fino al 31/12/2014 del conto corrente Passa a Biverbanca Gold riservato a nuovi clienti “consumatori” persone fisiche. ** Condizioni valide fino al 31/12/2015; successivamente il canone trimestrale sarà pari a 12 Euro. Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Per le condizioni consultare i fogli informativi disponibili presso tutte le filiali di Biverbanca e su www.biverbanca.it.


N.102 - Supplemento de IL COMMERCIO - Marzo 2014  

Qualche spiraglio nel buio della crisi. PRONTI PER LA SFIDA. 24a Giornata dell'Agente di Commercio.

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you