Page 1

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.1


OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA FEDERAZIONE ITALIANA MEDIATORI ED AGENTI D’AFFARI - ASCOM - CONFCOMMERCIO DELLE PROVINCE DI:

GORIZIA

Via Vittorio Locchi, 14/1 34170 Gorizia T. 0481.532499

PORDENONE

Piazzale dei Mutilati, 4 33170 Pordenone T. 0434.549411

TRIESTE

Via San Nicolò, 7 34121 Trieste T. 040.7707366

UDINE

Viale Duodo, 5 33100 Udine T. 0432.538700

A cura dell’Ufficio di ricerche e studi F.I.M.A.A. Regione Friuli Venezia Giulia

RECAPITI 2.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.3


INDICE PRESIDENTE NAZIONALE F.I.M.A.A. PRESIDENTE REGIONALE CONFCOMMERCIO PRESIDENTE REGIONALE F.I.M.A.A. LA F.I.M.A.A. IERI, OGGI E DOMANI CODICE DEONTOLOGICO COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO NAZIONALE E REGIONALE LA CASA, VALE E PROTEGGE: SIA PROTETTA! GLI INVESTITORI ISTITUZIONALI E LA CRISI DEL SETTORE IMMOBILIARE OSSERVATORIO DEL MERCATO IMMOBILIARE L’ATTESTATO ENERGETICO PER GLI EDIFICI CODICE CIVILE SULLA MEDIAZIONE USUFRUTTO E NUDA PROPRIETA’ OBBLIGO DI REGISTRAZIONE GUIDA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA EDILIZIA ABITATIVA AGEVOLATA PRIMA CASA REGIONE FVG CARATTERISTICHE DELL’ABITAZIONE DI LUSSO MUTUO PER L’ACQUISTO DELLA CASA COSA OCCORRE PER USUFRUIRE DELLA DETRAZIONE IRPEF CONTRATTI DI LOCAZIONE ABITATIVA CONTRATTI DI LOCAZIONE COMMERCIALE OBBLIGHI DEGLI AGENTI IMMOBILIARI IL MERCATO IMMOBILIARE A GORIZIA E PROVINCIA COME SI CALCOLANO LE SUPERFICI COMMERCIALI INTRODUZIONE IL MERCATO IMMOBILIARE A PORDENONE E PROVINCIA COME SI CALCOLANO LE SUPERFICI COMMERCIALI INTRODUZIONE IL MERCATO IMMOBILIARE A TRIESTE E PROVINCIA COME SI CALCOLANO LE SUPERFICI COMMERCIALI INTRODUZIONE IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA COME SI CALCOLANO LE SUPERFICI COMMERCIALI INTRODUZIONE AGENTI IMMOBILIARI F.I.M.A.A. DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA ADERENTI FONTI

pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag.

5 7 9 14 16 20 22 24 26 30 32 34 36 37 44 46 48 50 52 54 55 57 60 61 71 74 75 85 88 89 95 98 99 118 136

INDICE 4.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.5


Sono orgoglioso dell’importante passo in avanti costituito dalla pubblicazione dell’“Osservatorio 2009 del mercato immobiliare della Regione Friuli - Venezia Giulia” , perché dimostra: - in prima battuta, che l’iniziativa, nata nello scorso anno, ha avuto una eccellente accoglienza presso un’utenza che necessita, mai come oggi, di informazioni puntuali e trasparenti su un mercato immobiliare reso vieppiù impervio dalla crisi in cui dibatte l’economia mondiale; - in seconda battuta, la determinazione con la quale la FIMAA Regionale procede nella “mission” che si propone di aiutare, mediante questo strumento, a materializzare il sogno dei cittadini del Friuli Venezia Giulia che non possiedono ancora una casa propria e che hanno bisogno di riferimenti. Il tutto in un’ottica di “utilità sociale”, che FIMAA Italia, a mio avviso giustamente sta recependo con l’accelerazione dei processi di aggiornamento e di specializzazione dei suoi iscritti, che vuole diventino, a 360 gradi, i referenti più preparati e affidabili per la clientela nazionale. A partire da quest’anno - per incominciare - saranno rese disponibili: - le visure ipocatastali e i certificati energetici on line, - l’utilizzo del sistema MLS (Multiple Listing Service ) per l’interscambio e la promozione dell’offerta immobiliare (il sito web rinnovato www.fimaa.it è già operativo). Una particolare attenzione sarà dedicata, inoltre, all’attività dei mediatori creditizi e merceologici, che, nell’attuale congiuntura, sta rivestendo un ruolo particolarmente significativo. Nella veste di Presidente nazionale di FIMAA Italia mi sento di asserire che, se nello scorso anno il mercato immobiliare italiano ha tenuto, lo si è dovuto non solo al senso di responsabilità delle banche nazionali, che hanno evitato (forse più per mero istinto di sopravvivenza che per calcolo) le spericolate manovre finanziarie che hanno prodotto dapprima la crisi dei surprime e poi, nel mondo, dell’economia reale, ma anche agli agenti immobiliari che, con la loro condotta, hanno saputo gestire la caduta verticale dei prezzi, accettando i costi del rallentamento delle compravendite e, quindi, della redditività della loro attività professionale. Un alto livello di responsabilità motivata dalla coscienza del ruolo decisivo che il settore immobiliare avrà quando la bufera recessiva in atto si placherà (si spera presto) e si dovranno ricreare le condizioni per una ripresa non certo facile, che richiederà la solidarietà di tutte le energie della comunità nazionale. La FIMAA a questa eclatante impresa vuole partecipare da protagonista, con la sua unità, le sue idee, i suoi progetti e la sua capacità di attuarli, forte di un’organizzazione che nella responsabilità di ciascuno dei suoi iscritti e della categoria tutta, trova la sua forza e le sue certezze. Nella mia veste di Presidente nazionale mi faccio garante di tanto impegno. Ringrazio ancora i miei colleghi e amici della FIMAA FVG che hanno dato la propria opera per questo bel volume e auguro a loro e a tutti i nostri associati, nella speranza che l’economia riprenda, un buon lavoro.

Il Presidente Nazionale Bruno Paludet

PRESIDENTE NAZIONALE F.I.M.A.A. 6.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.7


L’Osservatorio regionale immobiliare di Fimaa-Confcommercio è, pure quest’anno, una pubblicazione di straordinario valore per la categoria e di grande utilità per l’utenza. Viviamo una fase di crisi ma, in questa regione, il bene-casa risulta ancora un elemento fondamentale non solo dell’economia ma soprattutto dell’essere sociale di questa comunità. La casa rimane il momento dell’accoglienza, dell’ospitalità, della costruzione di un futuro per le nostre famiglie. Non a caso la Costituzione, all’articolo 47, stabilisce che uno dei compiti della Repubblica italiana è di favorire l’accesso alla proprietà dell’abitazione in questa regione, grazie alla lungimiranza di una politica che, almeno su questo, non mostra invidie o contrapposizioni, questo messaggio viene messo in pratica con provvedimenti che realmente facilitano l’acquisto della prima casa. L’iniziativa della Federazione italiana mediatori agenti d’affari (Fimaa), uno dei gruppi più nutriti di Confcommercio regionale, è la conferma di quanto rilevante sia il tema della compravendita degli immobili sul nostro territorio. L’Osservatorio diventa così una sorta di “bibbia” dei prezzi, prodotto finale di un lavoro di ricognizione fatto con grande impegno e professionalità dagli operatori sul mercato. Un mercato che può continuare a funzionare se risponde a due caratteristiche essenziali: la circolazione delle informazioni e la trasparenza. Un’Osservatorio, per concludere, che è l’esempio di come un’associazione di categoria può aiutare il suo bene più prezioso: l’utenza.

Dott. Giuseppe Pavan

PRESIDENTE REGIONALE CONFCOMMERCIO 8.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.9


Scrivere questa introduzione è per me un onore per più motivi. E’ la prima volta che ricopro il ruolo di Presidente F.I.M.A.A. del Friuli Venezia Giulia, e con questo incarico, che mi onora, nel primo anno del mio mandato è il primo prodotto del lavoro che svolgeremo assieme agli agenti immobiliari della regione associati alla nostra storica e prestigiosa Federazione. E’ la seconda edizione di questo Osservatorio che si distingue da tutti i borsini che vengono pubblicati per la metodologia di rilevazione dei dati sul territorio. Infatti i valori riportati in questo volume, non sono stimati ma meticolosamente rilevati su compravendite e locazioni realmente avvenute che i nostri agenti associati hanno comunicato ai nostri centri studi per dare notorietà dei valori praticati nelle transazioni avvenute. Inoltre abbiamo voluto dedicare la parte introduttiva del volume ad una rassegna sintetica di leggi ed informazioni utili a tutti coloro che si interessano di immobili non solo per professione. Credo che questo spirito sia quello corretto per crescere ancora nella professionalità che tanto auspichiamo venga percepita dai nostri clienti privati o investitori e imprese. Un lavoro di gruppo, faticoso che ha visto sin dall’estate scorsa riunirsi il Comitato regionale costituito per tale scopo. Desidero ringraziare tutti coloro che vi hanno partecipato sobbarcandosi una mole di attività ancor più pesante perchè sottratta al lavoro di ognuno ed alle famiglie che altrettanto ringrazio per la pazienza dimostrata nei confronti di tutti noi. Ogni provincia ha egregiamente svolto il compito che gli è stato assegnato, non senza difficoltà ma con spirito di squadra. Squadra è infatti quello che sento poter definire gli agenti immobiliari della F.I.M.A.A., una squadra che ho ereditato grazie al lavoro svolto negli anni precedenti da Bruno Paludet che proprio per le sue qualità è stato chiamato alla guida della Federazione in ambito nazionale, e che rimane comunque a noi vicino per consigli e stimoli. Ma la nostra squadra è composta anche da validi partners che aiutano a trasformare i nostri sforzi in risultati: Generali properties, Banca FriulAdria, Itas assicurazioni, Agenzia del Territorio e tanti professionisti che ci sono vicini, come vicini a noi sono le Istituzioni, prima di tutto la Regione Friuli Venezia Giulia, le Provincie, le Camere di Commercio. Anche da questo calore riceviamo stimoli che specialmente in un periodo di mercato in cui influisce la generale situazione economica italiana ed internazionale, sono per noi vitali nell’affrontare con serenità, grazie sempre alla nostra Federazione, le difficoltà che ogni giorno ci troviamo davanti. Ma è anche grazie alla Confcommercio, di cui con orgoglio facciamo parte, che possiamo contare su una moltitudine di servizi e di assistenza come quella che puntualmente ci viene fornita attraverso i loro Dirigenti che ringrazio di cuore. La nostra splendida regione, sintesi di un territorio variegato che in poco più di un’ora di automobile ci porta dalla montagna alle spiagge ed al mare, contornata da mercati immobiliari stranieri in espansione come quello sloveno e della vicina, seppur non confinante Croazia, austriaci, baricentrica nell’asse est-ovest europeo, ci permette di dialogare e confrontarci con problematiche complesse e differenti tra loro e di attrarre investitori da queste nazioni così vicine a noi, facendoci crescere professionalmente, perchè il confronto non può che portare a questo. Ecco, con questo spirito affrontiamo il 2009, credendo nella nostra “famiglia” e contando sul supporto di tutti gli appartenenti, investendo nella nostra professionalità, pronti a dare risposte concrete, puntuali e precise,come speriamo di aver dato con questa edizione dell’ Osservatorio immobiliare. Con questo stesso spirito inizieremo da subito a lavorare per la prossima edizione.

Buon lavoro a tutti Andrea Oliva

PRESIDENTE REGIONALE F.I.M.A.A. 10.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.11


FriulAdria.

Di casa, nel settore immobiliare.

Anche quest’anno FriulAdria vuole testimoniare la propria concreta vicinanza agli operatori del comparto immobiliare sostenendo la pubblicazione dell’edizione 2009 dell’Osservatorio regionale, una iniziativa che rappresenta un appuntamento consolidato e molto atteso dal mercato locale. In un territorio che conta un milione e 200 mila abitanti, “fare sistema” rappresenta quasi una scelta obbligata ma è anche un’opportunità per favorire una più rapida uscita dalla crisi che ha interessato l’intero tessuto economico, produttivo e sociale del mondo occidentale. Istituzioni, categorie professionali, organi di garanzia e sistema bancario oggi hanno il dovere di dialogare e collaborare ancora e più di prima per individuare, ognuno per la propria sfera di competenza, soluzioni tese a ricostruire il clima di fiducia. Da questo punto di vista, FriulAdria si sta impegnando a fondo nello studio di nuovi prodotti che vanno nella direzione di fornire all’utente finale un servizio professionale, trasparente, concreto, aggiungendo alla propria tradizione di banca di prossimità la grande esperienza e il know how del gruppo Crédit Agricole e delle sue fabbriche prodotto. I risultati ottenuti nel 2008, in particolare la crescita dei crediti alla clientela, confermano che stiamo esercitando con determinazione questo ruolo in Friuli Venezia Giulia e in Veneto, una regione nella quale la nostra presenza sta assumendo un peso sempre più significativo. Operare con FriulAdria oggi significa relazionarsi con persone che conoscono bene i meccanismi che regolano l’economia del territorio e possono proporre soluzioni differenziate a seconda delle esigenze, dalle più semplici alle più sofisticate. La scelta di campo della chiarezza e della trasparenza stanno nuovamente assumendo la dignità di valori, che FriulAdria per fortuna non ha mai abbandonato.

Direttore Generale Banca Popolare FriulAdria Virgilio Fenaroli

Un forte radicamento nel territorio, specialisti competenti, una lunga storia di presenza nel settore immobiliare e una rete di partner scelti, sono quello che mettiamo a vostra disposizione per affrontare e vincere le sfide del mercato. Un servizio completo, innovativo e professionale, che pone al primo posto le vostre esigenze.

FRIULADRIA 12.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULIVerde VENEZIA GIULIA www.friuladria.it - Numero 800.565.800

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.13


Excellence in moving Real Estate to fund management Generali Immobiliare Italia SGR SpA è la società di gestione del risparmio del Gruppo Generali in Italia, specializzata nella promozione e gestione di fondi immobiliari.

14.

Sede legale:

Sedi Operative:

via Machiavelli, 4 34132 Trieste

via Meravigli, 2 / 20123 Milano tel. +39 02 72504264 / fax +39 02 801433 via Silvio D'Amico, 40 / 00145 Roma tel. +39 06 59 612636 / fax +39 06 59 612928

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

MARKETING F.I.M.A.A. OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.15


LA F.I.M.A.A. IERI, OGGI E DOMANI

associazioni territoriali, dalla volontà di dare forza e voce comune alle differenti realtà locali: le F.I.M.A.A. provinciali, infatti, nascono e crescono all’interno del sistema territoriale Confcommercio, delle Ascom e delle Unioni. L’autonomia territoriale è sin dagli inizi una delle caratteristiche fondanti della F.I.M.A.A., tanto che solamente con il “F.I.M.A.A. Day”, organizzato dal 1998 al 2001, superando anche le diverse sigle delle associazioni provinciali sparse sul territorio, è stato avviato un processo di riconoscimento in un comune marchio ed un unico nome: Fimaa Italia, Fimaa Milano, Fimaa Taranto, Fimaa Roma, Fimaa Asti, Fimaa Torino...

La Federazione Italiana Mediatori Agenti d’Affari, nasce da lontano: dai primi ‘900 quando, con la crescita della figura del mediatore “sensale”, operante principalmente nell’intermediazione di prodotti agricoli, si resero necessari i primi interventi normativi sulla materia. Dalla rappresentanza della categoria in quelle prime occasioni di confronto unitario con il tavolo politico si può dire infatti che nasca il sindacato della mediazione. Ma la F.I.M.A.A. moderna nasce nel 1945, quando con la ripresa dell’attività sindacale, dopo la sospensione in periodo fascista ed immediatamente dopo il termine del conflitto mondiale, si sente sempre più forte l’esigenza di garantire professionalità e correttezza alla figura del mediatore. La ricostruzione post-bellica portò alla rinascita del Paese ed alla riedificazione delle città. Il boom edilizio fu in tale maniera motore e segno del più generale boom economico, del cosiddetto “miracolo italiano”. In questo contesto i mediatori immobiliari si specializzarono: dall’agire del vecchio mediatore “sensale” che tutto intermediava, dal bestiame ai terreni, dal grano alle case, nacque il mediatore “agente immobiliare”. Sin dalla ripresa post-bellica F.I.M.A.A. si legò indissolubilmente alla contemporanea fondazione della moderna CONFCOMMERCIO, la Confederazione Generale Italiana del Commercio, organo di rete del terziario e collegamento tra le numerose associazioni di commercianti che proprio in quel periodo storico riprendevano vita. Fimaa fu tra i soci fondatori. Molto è cambiato dai quei primi passi dell’associazionismo sindacale di metà novecento. Sono cambiati i nomi e le storie dei protagonisti; è cambiata radicalmente la società italiana, aperta oramai a dinamiche globali di mercato; sono cambiate essenzialmente le caratteristiche della professione di mediatore, con il passaggio dal vecchio intermediario “sensale” indifferenziato, alla nuova figura del mediatore professionista, riconosciuto dal legislatore nel 1989 con una legge ad hoc che ne ha regolamentato l’attività, differenziandosi nel tempo nella tripartizione attuale di merceologico, immobiliare e creditizio. Dalle prime proposte di modifica del Codice Civile, alla definizione della Legge 253/58, primo intervento diretto per la regolamentazione della professione di mediatore; dal duro lavoro per l’approvazione della Legge 39/89, norma cardine per la “professionalizzazione” della mediazione, mediante la creazione di uno specifico Ruolo Mediatori all’interno delle Camere di Commercio, alle successive integrazioni apportate con l’approvazione dell’art. 18 della Legge 57/01, sino ad arrivare ai recenti sviluppi normativi in vista di una più ampia riforma delle professioni, F.I.M.A.A. è stata ed è sempre, anche grazie al valido supporto dato dal sistema Confcommercio, in prima fila per la crescita qualitativa della categoria, intervenendo da protagonista in tutte le principali direttive che ancora oggi regolamentano il settore. In tempi recenti, inoltre, consapevole dell’importanza di condividere ed unire le intere risorse della categoria, F.I.M.A.A. è stata ispiratrice e protagonista della nascita della “Consulta Interassociativa della Mediazione”, strumento importante per coordinare in un’unica voce le principali associazioni nazionali di categoria. F.I.M.A.A., sin dalla volontà dei suoi fondatori, nasce dunque come federazione, da un patto di coordinamento tra le

MARKETING F.I.M.A.A. 16.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

MARKETING F.I.M.A.A. OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.17


CODICE DEONTOLOGICO • CAPITOLO I: PRINCIPI GENERALI E FINALITA’ Art. 1 - Codice deontologico: princìpi generali a) I princìpi ispiratori del presente Codice Deontologico sono correttezza, rispetto, trasparenza, professionalità e salvaguardia di tutti gli interessi coinvolti; b) Le regole di comportamento contenute nel presente Codice sono vincolanti per il Mediatore Associato alla Fimaa Italia; l’assoggettamento del Mediatore Associato al presente Codice avviene per effetto dell’iscrizione alle singole associazioni provinciali. Art. 2 - Codice deontologico: finalità Il Codice deontologico di FIMAA Italia definisce delle regole e fornisce dei suggerimenti comportamentali al fine di improntare l’attività professionale del Mediatore Associato secondo i princìpi di correttezza, rispetto, professionalità e trasparenza a tutela del Consumatore, dei Mediatori Associati e più in generale della Categoria.

• CAPITOLO II: NORME DI COMPORTAMENTO Art. 3 - Norme generali di comportamento Il Mediatore Associato deve: 1. agire con la diligenza e la cura del buon padre di famiglia, secondo i princìpi morali di lealtà e di fedeltà nei confronti sia dell’Associazione che della Federazione Nazionale, rispettando le regole ed i canoni di correttezza e di professionalità; 2. agire sempre nel rispetto delle leggi in generale ed in particolare di quelle che regolano la professione dando prova al Cliente che ne faccia richiesta di essere regolarmente iscritto al Ruolo Mediatori e di aver depositato i propri formulari presso la CCIAA; 3. richiedere e rispettare rigorosamente il segreto professionale ed esigere che questo venga osservato anche da parte di Collaboratori, Dipendenti e Colleghi

che lo coadiuvano nello svolgimento dell’attività, attenendosi anche a quanto previsto dalla normativa vigente sulla Tutela dei Dati Personali (Privacy); 4. essere aggiornato costantemente (formazione permanente) affinché la propria prestazione professionale possa essere qualificata e competente; 5. agire sempre con trasparenza, evitando ogni possibile equivoco nell’interesse delle parti ed evitando di creare pregiudizio alla dignità della professione; 6. astenersi dall’adottare forme di pubblicità scorretta e menzognera, ricordando che è illecito omettere di comunicare precisazioni e fatti necessari al Cliente per valutare correttamente un prodotto, un’attività o un servizio. Art. 4 - Norme di comportamento: rapporti fra Mediatori (Impresa / Impresa) a) E’ fatto divieto di collaborare con chi esercita abusivamente la professione; b) E’ fatto divieto di operare direttamente con persone vincolate da rapporto societario, di dipendenza o di collaborazione ad altri Colleghi, se tale collaborazione operativa non è stata preventivamente pattuita con i titolari delle rispettive Imprese; c) E’ dovere del Mediatore qualificarsi sempre come tale, oltre che con i Clienti, anche con i Colleghi in caso di trattative in cui siano interessati più Mediatori; d) E’ vietata l’utilizzazione di mezzi che possano creare equivoci e confusione coi Colleghi sul mercato; e) In caso di affare concluso per intervento di più Mediatori la suddivisione della provvigione deve essere preventivamente pattuita fra le parti, possibilmente in forma scritta; in mancanza di accordi le provvigioni verranno suddivise secondo quanto stabilito dal Codice Civile e dagli Usi e Consuetudini locali; f) Nel caso di pluralità di Mediatori, con incarico in esclusiva conferito ad uno di essi, la titolarità dello stesso resta al Mediatore che ne è intestatario;

CODICE DEONTOLOGICO F.I.M.A.A. 18.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

g) Nello svolgimento della propria attività professionale il Mediatore non deve compiere atti di concorrenza sleale; h) In particolare il Mediatore Associato deve astenersi dall’utilizzare il marchio FIMAA (ed ogni altro segno distintivo che determini l’appartenenza del Soggetto alla FIMAA) per promuovere forme di concorrenza sleale nei confronti di Colleghi ; i) Il Mediatore Associato è tenuto a denunciare agli Organi competenti delle singole associazioni provinciali ed a quelli della CCIAA ogni forma di concorrenza sleale, pubblicità menzognera, utilizzo abusivo del marchio e/o della modulistica FIMAA Italia - e quant’altro possa arrecare danno all’immagine della professione e/o della Federazione - di cui fosse testimone. Art. 5 - Norme di comportamento: rapporti fra Mediatore e Cliente (Impresa / Consumatore) a) Il Mediatore Associato deve sempre agire nel rispetto di quanto stabilito dal presente Codice Deontologico, dalle vigenti leggi in materia, e dei principi sottesi al contenuto della modulistica Fimaa. b) Il Mediatore Associato deve dare una corretta ed imparziale valutazione del bene mediato e - se richiesto - deve essere disponibile a prestare al Cliente servizio di assistenza fino all’effettiva conclusione del contratto (es.: nel settore immobiliare fino al rogito oppure alla registrazione del contratto di locazione); c) Il Mediatore Associato deve astenersi dall’accettare incarichi che non possa svolgere con adeguata competenza (es.: se non è a conoscenza delle leggi / norme / regolamenti o semplicemente dei parametri di valutazione per alcune tipologie particolari di prodotti, come attività commerciali, terreni, ecc.) a meno che non dichiari di avvalersi della collaborazione di altri Colleghi e/o professionisti di settore; d) Per ogni incarico acquisito, preferibilmente in forma scritta, il Mediatore Associato deve reperire ogni documento ed altro elemento necessario e/o utile al corretto svolgimento della propria attività mediatoria; e) Il Mediatore Associato deve informare il Cliente relativamente alle eventuali obiettive difficoltà che possano sorgere in merito all’affare oggetto della mediazione; f) Dopo aver stabilito le condizioni essenziali di una

proposta di acquisto o di locazione, il Mediatore Associato è tenuto: 1) in caso di ricevimento di una proposta perfettamente conforme all’incarico a non raccogliere altre proposte fino all’esito della predetta proposta; 2) in caso di proposta inferiore a quanto previsto dall’incarico, ad informare il proponente che, qualora venissero raccolte altre proposte migliorative, è dovere del Mediatore sottoporre le stesse al venditore / locatore; in ogni caso il Mediatore Associato si obbliga a tenere le parti sempre al corrente dell’andamento delle trattative; g) Il Mediatore Associato non deve mai confondere il proprio compenso (provvigione) con il denaro ricevuto per conto terzi (caparra), ossia non deve mai incassare somme diverse dalle proprie spettanze; h) In caso di vendita diretta da parte di un Mediatore Associato di un bene proprio lo stesso Mediatore Associato dovrà dichiarare di essere in quel caso venditore e non intermediario. Art. 6 - Norme di comportamento: rapporti fra Mediatore Titolare e Mediatori Dipendenti e/o Mediatori Collaboratori Oltre a rispettare quanto previsto all’Art. 3, punto a) 3. del presente Codice, il Mediatore Associato deve garantire ai Clienti ed alla FIMAA Italia di avere informato i Mediatori Dipendenti e/o Mediatori Collaboratori che lavorano presso la propria Azienda sul contenuto del presente Codice di Autodisciplina, assumendosi la responsabilità delle eventuali violazioni al Codice stesso effettuate da detti Dipendenti e/o Collaboratori durante lo svolgimento della loro attività mediatoria.

• CAPITOLO III: APPLICAZIONE Art. 7 – Organi di controllo. Ciascuna associazione provinciale potrà istituire propri organi di controllo con riferimento all’osservanza di quanto disposto nel presente Codice Deontologico e stabilire le sanzioni da comminare ai singoli aderenti che abbiano violato le sopra estese disposizioni. In ogni caso la violazione del Codice Deontologico comporta sempre e comunque la lesione del diritto

CODICE DEONTOLOGICO F.I.M.A.A. OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.19


d’onore della federazione, a prescindere dalla prova del concreto pregiudizio; per quanto concerne le sanzioni le stesse potranno assumere la seguente veste: 1) deplorazione scritta (diffida o ammonizione con invito formale ad uniformarsi a quanto deliberato dall’Organo di controllo); 2) sospensione dalla Federazione (da uno a sei mesi) e

conseguente diffida ad utilizzare - nel periodo di sanzione - marchio, modulistica ed altri segni distintivi della FIMAA Italia; 3) espulsione dalla Federazione con conseguente diffida ad interrompere immediatamente l’utilizzo del marchio, della modulistica e di altri segni distintivi della FIMAA

CODICE DEONTOLOGICO F.I.M.A.A. 20.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.21


COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO NAZIONALE E REGIONALE CONSIGLIO NAZIONALE:

PRESIDENTE

Bruno Paludet

Pordenone

VICEPRESIDENTE VICARIO

Gianni Bassignani

Parma

AMMINISTRATORE

Angelo Virga

Palermo

SEGRETARIO GENERALE

Rossano Asciolla

Roma

VICEPRESIDENTI

Lionella Maggi Antonino Nicolosi Guerino Polito Severino Rigotti Maria Grazia Savant Ros

Milano Catania Padova Trento Torino

GIUNTA ESECUTIVA

Annamaria Beatrici Arrigo Brandini Pietro Alfredo Falbo Marco Mainas Roberto Marzola Stefano Sala

Imperia Firenze Catanzaro Cagliari Ferrara Milano

CONSIGLIERI

Pierluigi Bairo Alessandro Berlincioni Pierluigi Bernardeschi Bruno Biagiotti Sandro Borselli Giorgio Cornacchia Mauro Danielli Giancarlo De Bartolomeo Dina D’Onofrio Enrico Fenoglio Alessandro Gabriele

Genova Torino Pisa Perugia Padova Ravenna Milano Taranto Campobasso Asti Lucca

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO NAZIONALE E REGIONALE 22.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

CONSIGLIERI

Sergio Garlando Giovanni Gulino Saverio Iaccarino Roberto Maccaferri Domenico Martiradonna Piero Ninno Andrea Oliva Antonio Parmigiani Stefano Persenda Maurizio Pezzetta Fabrizio Savorani Luigi Signorato Michele Tallarico Santino Taverna

Alessandria Ragusa Napoli Bologna Bari Ancona Trieste La Spezia Savona Roma Ravenna Ravenna Catanzaro Varese

CONSIGLIO REGIONALE:

PRESIDENTE

Andrea Oliva

Trieste

SEGRETARIO

Riccardo Pederneschi

Pordenone

CONSIGLIERI

Bruno Paludet Flavio Polidori Adriano Savoia

Pordenone Gorizia Udine

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO NAZIONALE E REGIONALE OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.23


LA CASA, VALE E PROTEGGE: SIA PROTETTA!

di Paola G. Lunghini

  Lo sapevamo già, e questa è solo l’ ultima conferma: la casa è ancora l’asset principale del portafoglio delle famiglie italiane. La notizia (se  così  vogliamo  chiamarla ) si deve all’OCSE che, nella pubblicazione   “Financial Market Trends”  (N° 95, secondo semestre 2008),  diffusa  ai primi  di gennaio 2009, analizza  anche le componenti della ricchezza delle famiglie nei principali Paesi industrializzati. In Italia gli asset nonfinanziari (e i dati si riferiscono al 2005, possibile  che all’ OCSE  non ne abbiano di più recenti ???) costituivano il 64,6% della ricchezza totale;  nel 78% dei casi si trattava di abitazioni,  percentuale più elevata tra i Paesi mappati.  Rispetto al 1995, quando era pari al 65,9%,  la quota  di ricchezza non-finanziaria delle famiglie italiane non ha  dunque subìto  variazioni  di grande rilievo, ma si era consistentemente ridotta attorno al 2000 (anni del boom di Borsa): nel 1999 era  stata pari a 58,3% e nel 2000  a 58,4%. Quanto agli asset finanziari,  il Giornale dell’OCSE   registra  che nel 1995, in Italia, depositi e valute costituivano il 42% del patrimonio finanziario delle famiglie. Nel 2006 la percentuale era scesa al 27,9%.

flessione, con consegne diminuite del 22,97%. «Con questo dato si chiude un’annata che era iniziata positivamente» osserva il Centro Studi Promotor, cioè la  struttura di ricerca specializzata sul mercato dell’automobile   «ma che aveva accusato difficoltà già da maggio per precipitare poi in una situazione molto difficile nell’ultima parte dell’anno con l’esplodere della crisi economica globale». Il consuntivo , sull’ intera annata, si chiude con un calo complessivo dell’8,7%. «Le prospettive per i prossimi mesi e per l’intero 2009 appaiono al momento decisamente preoccupanti. Gli acquisti di tipici beni di investimento, come i veicoli commerciali , sono infatti fortemente influenzati dalle attese degli operatori che sono ben sintetizzate dagli indicatori del clima di fiducia che hanno fatto registrare cali mozzafiato», continua il rapporto di Promotor . I dati  di sintesi, da settembre a dicembre 2008, parlano da soli: -14,4 punti per l’industria, -21,6 punti per il commercio e -10,8 punti per l’edilizia (qui, da settembre a novembre  2008). «Da tempo si sostiene la necessità di una nuova Tremonti per rilanciare il mercato dei veicoli commerciali, oltre che, in generale, quello dei beni di investimento. Una nuova Tremonti potrebbe essere un provvedimento utile per i commerciali, ma la misura più efficace e più opportuna sarebbe il varo di nuovi e robusti incentivi alla rottamazione, tenendo conto che i commerciali sono strategici per le consegne nei centri urbani, cioè nelle aree più a rischio inquinamento. Rinnovare la gamma dei commerciali è quindi un’esigenza non soltanto economica, ma anche ecologica», dice Promoter. Peccato che una “Tremonti per la casa“ non sia nell’Agenda. Peccato che nessuno, nella real estate community, la invochi . E che la rottamazione immobiliare sia, culturalmente parlando, un concetto ancora  molto, molto  impopolare.

Insomma, la casa è sempre la casa e “ vale “ sempre, anche  se in questi periodi di buio forse non ce ne rendiamo  conto a sufficienza. Vero archetipo del genere  femminile, la casa vale e protegge, e non solo in termini di shelter (rifugio “fisico”). Andrebbe - per mille motivi, non ultimo quello  che la proprietà della casa assicura stabilità  e benessere sociale -  protetta. Mentre la sensazione è invece che , particolarmente in questi periodi  di buio,  la casa - e le professioni  che intorno  vi girano - sia “ isolata” e trascurata: persino i media pare esprimano grande soddisfazione nel constatare e riportare che i  volumi  di  compravendita si contraggono e i prezzi scendono..... Ma dai, è ora di  finirla. D’accordo, c’è ancora  molto  bisogno, nel real estate,  di maggior trasparenza , e di maggior chiarezza, certezza  e tempestività dei dati. D’accordo, il panorama delle professioni è frammentato (pensiamo alla “Galassia” dell’ associazionismo immobiliare). D’accordo, quando poi si passa al “pubblico”, la sensazione è che  più che l’aiuto prevalga ancora l’ostacolo.... ma, diciamolo chiaramente, cosa sarebbe il nostro Paese se le famiglie, anzicchè case, possedessero  solo attività finanziarie, e debiti ? Meglio non pensarci, vero? Altro che conti pubblici in disordine! Con volo pindarico, chiudo  con la  seguente  considerazione. Come era previsto, il mercato dei veicoli commerciali ha fatto registrare in dicembre  2008 una pesante

LA VOCE DEI PROTAGONISTI 24.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

LA VOCE DEI PROTAGONISTI OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.25


GLI INVESTITORI ISTITUZIONALI E LA CRISI DEL SETTORE IMMOBILIARE

ed obbligazioni, che consente di migliorare il profilo del portafoglio d’investimento inserendovi una componente immobiliare. Un secondo fattore a favore dell’incremento degli investimenti nel settore immobiliare è legato alla minor esigenza di credito che detti soggetti hanno rispetto ad altri investitori, si tratta infatti di soggetti che dispongono di capitali che derivano dall’attività tipica (incassano premi a fronte di prestazioni che erogheranno in futuro) e che consentono di disporre di capitali rilevanti da investire. Un terzo fattore è legato specificatamente all’andamento del settore immobiliare, la crisi del settore potrebbe consentire di effettuare investimenti a prezzi interessanti sui quali poter lavorare in un ottica di medio-lungo periodo.

 

Quale approccio all’investimento immobiliare prevarrà? Molto dipenderà dalla capacità di coloro che sono chiamati a prendere decisioni di non cadere in quello che è attualmente l’aspetto più negativo, la difficoltà di immaginare un futuro diverso ma non necessariamente peggiore.

Gli investitori istituzionali hanno incrementato in modo significativo negli ultimi anni la quota di investimenti destinata al settore immobiliare che in taluni casi ha raggiunto il 15% - 20% dell’asset allocation complessiva. Cosa potrà accadere oggi che la situazione economica è pesantemente cambiata ? Ci ritroviamo nella peggior crisi finanziaria dagli anni’ 30 resa ancor più negativa dal fatto che l’impressione è quella di non trovarsi di fronte ad un normale avvicendarsi di cicli negativi e positivi e questo rende ancor più difficile effettuare analisi e previsioni. Difficile dare una risposta univoca, molteplici gli scenari che si prospettano con due principali approcci all’investimento che potremmo definire opposti. di Giovanni Maria Paviera Amministratore Delegato e Direttore Generale di Generali Immobiliare Italia SGR S.p.A

Il primo è rappresentato dagli investitori cosiddetti “opportunistici” che entrano nel settore immobiliare quanto intravedono possibili arbitraggi. Così è stato ad esempio in Italia nei primi anni 2000, quando il settore offriva molteplici occasioni di arbitraggio. Classico esempio di operazione di questo tipo è l’acquisto di un immobile intero per la vendita frazionata. In tal caso infatti la logica economica dell’operazione è quella di ottenere un profitto derivante dal differenziale tra il prezzo di un immobile all’ingrosso (l’intero immobile) e la successiva rivendita al dettaglio (vendita frazionata). Ovviamente tali operazioni ricevevano un ulteriore impulso dalla facilità di accesso al credito sia per gli acquirenti dell’intero immobile che per coloro che acquisivano il singolo appartamento. E’ evidente che questi investitori andranno a ricercare quei mercati dove operazioni di questo tipo saranno ancora possibili. Ed è altrettanto chiaro che l’Italia, almeno per qualche tempo, non sarà il mercato al quale guarderanno, ma al contrario, ove fossero ancora presenti con investimenti, potrebbero cercare di uscirne rapidamente. Del tutto differente è l’approccio all’investimento immobiliare degli investitori di lungo periodo. Tra questi rientrano a titolo esemplificativo fondi pensione, casse di previdenza e compagnie di assicurazione. Investitori con un esigenza comune che è quella di trarre dai loro investimenti dei ritorni nel medio-lungo periodo. Per tali investitori l’approccio all’investimento immobiliare potrebbe essere molto differente ed anzi in questo periodo di crisi potrebbero incrementare la quota destinata al settore immobiliare. A favore di tale scelta vi sono quantomeno tre fattori. Un primo fattore è la bassa correlazione dell’investimento immobiliare con le altre principali asset class d’investimento azioni

LA VOCE DEI PROTAGONISTI 26.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

LA VOCE DEI PROTAGONISTI OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.27


Funzionamento del mercato immobiliare Il mercato immobiliare non è solo una questione di prezzo DOMANDA

OFFERTA

PREZZO

E’ necessario conoscere il volume di compravendite e come è distribuito per tipologie e territorialità E’ importante sapere la distribuzione dello stock esistente, per capire dove si concentra il patrimonio e quanta parte di esso cambia di proprietà E’ importante sapere dove si costruisce e quante sono le nuove costruzioni e quali sono le tipologie preferite E’ importante conoscere le caratteristiche degli acquirenti e dei venditori e quali sono le mete preferite per gli acquisti di immobili

Esigenza di trasparenza del mercato immobiliare Un mercato trasparente: è altamente organizzato e regolamentato consente a tutti di partecipare consente ai partecipanti di rendersi prontamente conto delle opportunità che esso offre consente una rapida eliminazione di operatori inefficienti è un mercato solido

L’informazione nel mercato immobiliare : costituisce un prezioso supporto alle scelte degli operatori, investitori ed utilizzatori è funzionale alla crescita professionale del settore contribuisce ad elevare le capacità di analisi del mercato

2.600 2.200 1.800 1.400 1.000 600 1965 1966 1967 1968 1969 1970 1971 1972 1973 1974 1975 1976 1977 1978 1979 1980 1981 1982 1983 1984 1985 1986 1987 1988 1989 1990 1991 1992 1993 1994 1995 1996 1997 1998 1999 2000 2001

Fonte: OMI - Agenzia del territorio

I cicli del mercato immobiliare

Prezzi medi reali di abitazioni nuove (Euro/mq)

OSSERVATORIO DEL MERCATO IMMOBILIARE

La composizione e le dinamiche del mercato I quattro cicli del mercato immobiliare italiano (1965-2001). Media di 13 aree, valori al 2001.

Quadro riassuntivo suddivisione stock immobiliare complessivo per gruppi Numero unità immobiliari per gruppi di categorie catastali A A10 B C D Nord 14.071.154 313.859 76.657 11.676.812 526.419 Centro 5.900.952 119.586 38.844 4.193.826 160.147 Sud 10.862.358 112.604 42.580 5.426.411 190.869 Italia 30.834.464 546.049 158.081 21.297.049 877.435

E 33.493 11.916 15.981 61.390

F 775.842 388.406 1.060.484 2.224.732

ALTRO 2.619.064 1.040.855 1.181.086 4.841.005

TOTALE 30.093.300 11.854.532 18.892.373 60.840.205

Quote unità immobiliari per gruppi di categorie catastali Nord Centro Sud Italia

A 46,76% 49,78% 57,50% 50,68%

A10 1,04% 1,01% 0,60% 0,90%

B 0,25% 0,33% 0,23% 0,26%

C 38,80% 35,38% 28,72% 35,00%

D 1,75% 1,35% 1,01% 1,44%

E 0,11% 0,10% 0,08% 0,10%

F 2,58% 3,28% 5,61% 3,66%

ALTRO 8,70% 8,78% 6,25% 7,96%

TOTALE 100% 100% 100% 100%

Le variazioni di stock per settore 2005-2006

L’INFORMAZIONE HA UN VALORE STRATEGICO E RAPPRESENTA UNA RISORSA CRUCIALE PER COMPETERE SULLO SCENARIO IMMOBILIARE

OSSERVATORIO DEL MERCATO IMMOBILIARE 28.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

Stock 2005 Stock 2006 Diff. %

Residenziale 29.771.179 30.360.215 2,0%

Terziario 510.029 530.849 4,1%

Commerciale 2.502.829 2.545.031 1,7%

Produttivo 555.545 575.493 3,6%

Magazzini 4.885.693 5.025.825 2,9%

Altro 16.093.913 16.724.421 3,9%

Totale 54.319.188 55.761.834 2,7%

OSSERVATORIO DEL MERCATO IMMOBILIARE OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.29


Stock 2006 per settori

Stock 2006 per aree geografiche

Indice delle quotazioni / NTN Italia 140

Altro 30%

Nord 49%

Sud 32%

130 Indice quotazioni - NTN Italia

Residenziale 54%

120 110 100 90

Magazzini 9% Terziario 1%

80

Centro 19%

I sem 2004 II sem 2004 I sem 2005 II sem 2005 I sem 2006 II sem 2006 I sem 2007 II sem 2007 I sem 2008

Commerciale 5% Produttivo 1%

Indice quotazione Italia NTN Italia

Stock residenziale per aree geografiche 2005-2006 e tasso medio annuo di variazione Nord Centro Sud Italia

2000 12.148.246 5.228.337 10.045.759 27.422.342

2001 12.401.779 5.301.618 10.160.616 27.864.013

2002 12.639.238 5.394.585 10.294.987 28.328.810

2003 12.906.099 5.501.133 10.405.858 28.813.090

2004 13.164.667 5.605.967 10.517.981 29.288.615

2005 13.426.872 5.711.125 10.633.182 29.771.179

2006 13.725.651 5.846.170 10.788.394 30.360.215

t.m.a. 2,06% 1,88% 1,20% 1,71%

Il settore residenziale Le compravendite delle abitazioni dal 1985 900

NTN residenziali (migliaia)

800 700

Differenziale delle quotazioni medie comunali Comuni con valori più alti Portofino Coprtina d’Ampezzo Capri Anacapri Selva di Val Gradena Alassio Pinzolo Santa Margherita Ligure Camogli Ortisei

9,47 8,87 8,73 6,72 5,82 5,79 5,71 5,46 5,44 5,09

>3 2-3 1,5-2 1,1-1,5 0,9-1,1 0,7-0,9 0,5-0,7 0,3-0,5 <0,3

(62) (200) (473) (1397) (1599) (1826) (1329) (829) (28)

600 500

-4,6 2007

1,4 2006

3,6 2005

5,4 2004

0,1 2003

11,8 2002

-1,3 2001

7,6 2000

11,0 1999

10,1 1998

8,7 1997

-4,1 1996

1,5 1995

-1,3 1994

7,8 1993

-16,3 1992

7,5 1991

9,0 1990

-3,7 1989

6,5 1988

0,0 1987

Variazione in percentuale anno precedente

7,9 1986

1985

400

OSSERVATORIO DEL MERCATO IMMOBILIARE 30.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

OSSERVATORIO DEL MERCATO IMMOBILIARE OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.31


L’ATTESTATO ENERGETICO PER GLI EDIFICI Fonte: Arch. Domenico Pepe

Comprendere l’attestato energetico Unità di misura: quanti kWh (per riscaldamento) per ogni metroquadro in 1 anno? 10 kWh CasaClima Oro 20 kWh 30 kWh CasaClima A 40 kWh

1. L’agente immobiliare non ha nessuna responsabilità oggettiva 2. La redazione dell’Attestato di Qualificazione energetica è obbligatoria (art.3 e 6 – comma 1 e 1bis- DLGS 192 e 311) 3. I notai hanno la facoltà di richiederlo per fare il rogito 4. L’ acquirente ha la facoltà di esigerlo 5. L’agente professionalmente preparato deve suggerire i percorsi a tutela dei suoi clienti e deve prevedere azioni miranti a facilitare il momento del rogito notarile.

50 kWh CasaClima B 60 kWh 70 kWh C Standard Minimo 80 kWh 90 kWh D Standard Case Esistenti

L’attestato energetico L’attestato: Dichiara i consumi per il riscaldamento invernale di un edificio e vale per 10 anni

100 kWh

Gli obblighi È obbligatorio possedere l’attestato D.Lgs 192 e 311 art.6 comma 1 e 1bis “[…] gli edifici […] sono dotati […] di un attestato di certificazione energetica […]”. Il D.L. 112/08 Toglie l’obbligo di allegarlo all’atto ma può essere facoltà dei notai richiederlo visto che è un obbligo redigerlo: molti notai lo esigono ancora.

120 kWh E Standard Case Esistenti

110 kWh

1 litro 2 litri 3 litri

Proporzione di 1 a 10 1 litro = 10 kWh 5 litro = 50 kWh 10 litro = 100 kWh 15 litro = 150 kWh

4 litri 5 litri 6 litri 7 litri 8 litri 9 litri 10 litri

95% delle abitazioni in Italia

11 litri 12 litri

Il certificato va emesso anche per: 1. per i nuovi edifici [Allegato 1 + legge10] e impianti installati [mancano decreti attuativi] 2. nuovi impianti (o sostituzione generatori di calore) in edifici esistenti [mancano decreti attuativi… Art.12 dice che vale ancora 412/93] 3. riqualificazione involucro (o demolizione e ricostruzione o ampliamento 20% volume) per edifici >1.000mq [Art.3,2.a: Allegato 1 + legge10; all’Art.3,2.c: dice tutte le riqualificazioni] 4. Vecchi edifici (vedere scadenziario art.6) Esclusioni (probabili definitive): 1. edifici storici e artistici 2. industriali, artigianali e agricoli solo se non residenziali e se riscaldati con reflui della produzione 3. fabbricati con sup. utile<50mq Decorrenza dell’obbligo scansione temporale: dal 19 agosto 2006 tutti i nuovi edifici e riqualificati [costruttore] dal 1 luglio 2007 edifici con sup. utile >1.000mq [venditore] dal 1 luglio 2008 tutti gli edifici ma non le singole unità[venditore] dal 1 luglio 2009 tutte le unità immobiliari

L’ATTESTATO ENERGETICO PER GLI EDIFICI 32.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

L’ATTESTATO ENERGETICO PER GLI EDIFICI OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.33


CODICE CIVILE SULLA MEDIAZIONE

Art. 978 Diritto di usufrutto (Libro III Titolo V Dell’usufrutto, dell’uso e dell’abitazione Capitolo I Dell’usufrutto Art. 978 Diritto di usufrutto)

Fonte: Codice Civile

Art. 1754 e seg. (Libro IV Titolo III singoli contratti Capo XI Della mediazione) Art. 1754 Art. 1755 Art. 1756 Art. 1757 Art. 1764 Art. 1765

Mediatore E’ mediatore colui che mette in relazione due o più parti per la conclusione di un affare, senza essere legato ad alcuna di esse da rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza. Provvigione Il mediatore ha diritto alla provvigione da ciascuna delle parti (2950), se l’affare è concluso per effetto del suo intervento. La misura della provvigione e la proporzione in cui questa deve gravare su ciascuna delle parti, in mancanza di patto, di tariffe professionali o di usi, sono determinate dal giudice secondo equità. Rimborso delle spese Salvo patti o usi contrari, il mediatore ha diritto al rimborso delle spese nei confronti della persona per incarico della quale sono state eseguite anche se l’affare non è stato concluso. Provvigione nei contratti condizionali o invalidi Se il contratto è sottoposto a condizione sospensiva, il diritto alla provvigione sorge nel momento in cui si verifica la condizione. Se il contratto è sottoposto a condizione risolutiva, il diritto alla provvigione non viene meno col verificarsi della condizione (1353 e seguenti). La disposizione del comma precedente si applica anche quando il contratto è annullabile (1425 e seguenti) o rescindibile (1447 e seguenti), se il mediatore non conosceva la causa d’invalidità. Sanzioni Il mediatore che non adempie gli obblighi imposti dall’Art. 1760 è punito con l’ammenda da L. 10.000 a L. l.000.000 (c.p. 26) (ora sanzione amministrativa). Nei casi più gravi può essere aggiunta la sospensione dalla professione fino a sei mesi (c.p. 35). Alle stesse pene è soggetto il mediatore che presta la sua attività nell’interesse di persona notoriamente insolvente o della quale conosce lo stato d’incapacità. Leggi speciali Sono salve le disposizioni delle leggi speciali.

CODICE CIVILE SULLA MEDIAZIONE 34.

L’usufrutto è il diritto reale di godimento gravante su cosa altrui (bene mobile o immobile), con obbligo di rispettarne la destinazione economica. La proprietà di un bene, disgiunta dall’usufrutto, viene denominata nuda proprietà. L’usufrutto ha quale connotato essenziale la durata: l’usufrutto deve sempre essere costituito per un tempo determinato: se il titolo costitutivo non dispone al riguardo, l’usufrutto si intende costituito per la durata dell’usufruttuario. In ogni caso, la morte dell’usufruttuario determina l’estinzione dell’usufrutto nel caso in cui non sia ancora scaduto il termine finale previsto al momento della costituzione del rapporto. L’usufrutto costituito a favore di persona giuridica non può essere di durata superiore a 30 anni.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

CODICE CIVILE SULLA MEDIAZIONE OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.35


USUFRUTTO E NUDA PROPRIETA’

Coefficienti

Calcolo dell’usufrutto L’usufrutto è determinato moltiplicando la rendita annua per il coefficiente nella tabella seguente, in relazione all’età del beneficiario. La rendita annua si ottiene moltiplicando il valore della piena proprietà del bene gravato da usufrutto, per interesse legale del 2,5%. Esempio di calcolo Valore della piena proprietà di un bene immobile: Euro 100.000,00; Tasso di interesse legale: 2,5%; Età del beneficiario dell’usufrutto: 49 anni; Coefficiente relativo (vedi tabella seguente): 30 Con decorrenza dal 1° gennaio 2004, gli interessi legali risultano fissati al 2,5%.

Età del beneficiario (anni compiuti) da 0 a 20 da 21 a 30 da 31 a 40 da 41 a 45 da 46 a 50 da 51 a 53 da 54 a 56 da 57 a 60 da 61 a 63 da 64 a 65 da 67 a 69 da 70 a 72 da 73 a 75 da 76 a 78 da 79 a 82 da 83 a 86 da 87 a 92 da 93 a 99

Coefficiente

Valore dell’usufrutto

Valore della nuda proprietà

38 36 34 32 30 28 26 24 22 20 18 16 14 12 10 8 6 4

95 90 85 80 75 70 65 60 55 50 45 40 35 30 25 20 15 10

5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70 75 80 85 90

Di seguito i coefficienti per la determinazione dei diritti di usufrutto: Rendita annua Valore dell’usufrutto Valore della nuda proprietà

= Euro 100.000,00 = Euro 2.500,00 = Euro 100.000,00

x x –

2,5% 30 Euro 75.000,00

= Euro 2.500,00 = Euro 75.000,00 = Euro 25.000,00

USUFRUTTO E NUDA PROPRIETA’ 36.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

USUFRUTTO E NUDA PROPRIETA’ OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.37


OBBLIGO DI REGISTRAZIONE Nei contratti di compravendita immobiliare Tutto può considerarsi iniziato nell’era Tremonti (Finanziaria 2005) con l’introduzione dell’obbligo da parte degli agenti immobiliari di trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate apposite comunicazioni relative alle cessioni e alle locazioni immobiliari avvenute per loro tramite. Ma quest’obbligo è rimasto solo sulla carta non essendo mai state emanate le disposizioni attuative in grado di renderlo operativo. La Visco – Bersani del luglio scorso è invece intervenuta molto più in profondità al preciso scopo di far emergere la figura del mediatore immobiliare negli stessi rogiti notarili. L’art. 35, comma 22, del dl 223/2006, come noto, ha previsto infatti l’obbligo per le parti di dichiarare di essersi avvalse o meno di un mediatore e, nell’ipotesi positiva, di dichiarare la spesa e le modalità di pagamento della provvigione, oltre a numero di codice fiscale e partita Iva dell’agente immobiliare. Per quanto concerne l’imposta di registro al novero dei soggetti obbligati alla registrazione degli atti di cui art. 10, comma 1, del dpr 131/86, anche gli agenti di affari inscritti all’apposita sezione del ruolo camerale, per le scritture private non autenticate di natura negoziale stipulate a seguito della loro attività per la conclusione degli affari. Si tratta di un’obbligazione solidale a carico dei mediatori i quali, in ipotesi di inadempimento delle parti contraenti, saranno solidalmente tenuti al pagamento dell’imposta. Sul fronte delle dichiarazioni da rendere in atto, l’emendamento alla Finanziaria integra la norma della Visco – Bersani richiedendo altresì, in ipotesi di agente immobiliare, i suoi dati identificativi. Nell’ipotesi in cui il mediatore non risulti iscritto al ruolo degli agenti di affari in mediazione, è fatto carico al notaio rogante di effettuare specifica segnalazione all’Agenzia delle entrate di competenza.

Indicazioni per la registrazione dei contratti preliminari Registrazione Promesse e/o preliminari di Compravendita Imposta Fissa Euro 168.00 0,5% sull’imposta della caparra 3% sull’importo degli acconti Tassa fissa* Bolli (1 bollo da Euro 14,62 ogni 100 righe) Note: *La tassa fissa per quanto riguarda L’Agenzia delle Entrate corrisponde a Euro 3,72

Documentazione necessaria alla registrazione dei contratti: n. 2 copie della promessa e/o preliminare di compravendita in originale su cui vengono applicate le marche da bollo n. 1 mod. F23 (pagamento della tassa di registro) n. 1 mod. 69 (richiesta di registrazione)

OBBLIGO DI REGISTRAZIONE 38.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

GUIDA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Fonte: Agenzia delle Entrate

Quali sono le imposte dovute dall’acquirente Quando si acquista una casa, l’acquirente è tenuto sia al pagamento dell’imposta di registro, o alternativamente dell’Iva, che delle imposte ipotecaria e catastale. Più precisamente, A. Quando chi vende la casa è: un privato; un’impresa “non costruttrice”; un’impresa “costruttrice” (o che ha ristrutturato l’immobile) ed ha ultimato i lavori da più di 4 anni; le imposte da pagare sono le seguenti: imposta di registro (7%); imposta ipotecaria (2%); imposta catastale (1%). B. Quando il venditore è: un’impresa “costruttrice” (o un’impresa che ha ristrutturato l’immobile) e la vendita avviene entro 4 anni dall’ultimazione dei lavori; le imposte dovute dall’acquirente sono le seguenti: Iva al 10% (o 20% se fabbricato di lusso); imposta di registro (nella misura fissa di 168 euro); imposta ipotecaria (nella misura fissa di 168 euro); imposta catastale (nella misura fissa di 168 euro). Per l’acquisto della “prima casa” e delle sue pertinenze sono previste aliquote agevolate

GUIDA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.39


ACQUISTO DI IMMOBILE AD USO ABITATIVO (NON “PRIMA CASA”): LE IMPOSTE DOVUTE DALL’ACQUIRENTE VENDITORE privato impresa “non costruttrice”e che non ha eseguito lavori di restauro, risanamento o ristrutturazione impresa “costruttrice” (o di ristrutturazione) che vende dopo 4 anni dalla data di ultimazione dei lavori impresa “costruttrice” (o di ristrutturazione) che vende entro 4 anni dall’ultimazione dei lavori

IMPOSTE registro ipotecaria catastale

iva registro ipotecaria catastale

7% 2% 1%

10%* 168 euro 168 euro 168 euro

* 20% se il fabbricato è di lusso.

Ovviamente, in assenza dei requisiti per fruire delle agevolazioni previste per la “prima casa”, l’aliquota Iva aumenta al 10% (20% se fabbricato di lusso), l’imposta di registro al 7% e le imposte ipotecaria e catastale al 2% e 1%. Per usufruire delle agevolazioni “prima casa” non è necessario che l’immobile acquistato sia destinato ad abitazione propria e/o dei familiari. Le agevolazioni fiscali sull’acquisto della “prima casa” sono riconosciute in sede di registrazione dell’atto. Esse competono non soltanto per gli atti a titolo oneroso che comportano l’acquisto della proprietà, ma anche quando l’atto comporta l’acquisto della nuda proprietà, del diritto d’abitazione, uso e usufrutto. ACQUISTO DELLA “PRIMA CASA”: LE IMPOSTE DOVUTE DALL’ACQUIRENTE Acquisto da privato

Agevolazioni fiscali per l’acquisto della prima casa Quando si acquista la “prima casa” si può godere di un regime fiscale agevolato che consente di pagare le imposte in misura inferiore rispetto a quelle ordinariamente dovute.

Acquisto da privato non soggetto ad Iva In particolare, se la parte che cede la casa è un privato non soggetto ad Iva, l’agevolazione consiste nella possibilità di versare: l’imposta di registro con aliquota ridotta del 3% (invece che 7%); le imposte ipotecaria e catastale in misura fissa (168 euro ciascuna) in luogo, rispettivamente, del 2% e dell’1%.

Acquisto da impresa “non costruttrice” e che non ha eseguito lavori di restauro, risanamento o ristrutturazione Acquisto da “impresa costruttrice” (o di ristrutturazione) oltre 4 anni dall’ultimazione dei lavori Acquisto da impresa “non costruttrice” e che non ha eseguito lavori di restauro, risanamento o ristrutturazione Acquisto da “impresa costruttrice” (o di ristrutturazione) oltre 4 anni dall’ultimazione dei lavori

registro ipotecaria catastale iva registro ipotecaria catastale iva registro ipotecaria catastale

3% 168 euro 168 euro 4% 168 euro 168 euro 168 euro esente 3% 168 euro 168 euro

Acquisto da imprese Chi, invece, compra casa da un venditore con partita Iva, dovrà tener conto delle recenti modalità di tassazione introdotte dal decreto legge n. 223 del 2006 (convertito nella legge n. 248 del 2006). A partire dal 4 luglio 2006, per la compravendita della “prima casa” in cui la parte venditrice è un’impresa, l’acquirente è chiamato a versare le seguenti imposte: Iva al 4%, più le imposte di registro, ipotecaria e catastale in misura fissa (pari a 168 euro ciascuna), se la cessione è effettuata da impresa “costruttrice” (o da impresa che ha ristrutturato l’immobile) e la vendita si conclude entro 4 anni dall’ultimazione dei lavori; imposta di registro con aliquota del 3%, più imposte ipotecaria e catastale in misura fissa (168 euro ciascuna), se la cessione è effettuata da impresa “non costruttrice”, oppure quando il venditore è un’impresa costruttrice (o che ha ristrutturato l’immobile) e la vendita avviene dopo 4 anni dall’ultimazione dei lavori.

GUIDA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA 40.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

GUIDA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.41


QUADRO RIASSUNTIVO DEI REQUISITI PER LE AGEVOLAZIONI PRIMA CASA

CASI PARTICOLARI

CASA DI ABITAZIONE NON CONSIDERATA “DI LUSSO”

TIPO DI IMMOBILE E SUO UTILIZZO

NON E’ NECESSARIO CHE LA CASA SIA UTILIZZATA COME ABITAZIONE PRINCIPALE

Coniuge in regime di comunione legale Nel caso in cui due coniugi in comunione legale acquistino un appartamento da adibire ad abitazione principale ma solo uno dei due possegga i requisiti soggettivi per fruire dell’agevolazione “prima casa” (in quanto, ad esempio, l’altro ha già fruito dell’agevolazione in relazione ad un immobile acquistato prima del matrimonio ovvero in regime di separazione dei beni), il beneficio si applica nella misura del 50%, cioè limitatamente alla quota acquistata dal coniuge in possesso dei requisiti richiesti.

NEL COMUNE IN CUI SI TROVA L’IMMOBILE

L’IMMOBILE PUO’ TROVARSI ANCHE NEL COMUNE IN CUI SI HA L’ATTIVITA’ PRINCIPALE

RESIDENZA DELL’ACQUIRENTE

NON E’ UN REQUISITO RICHIESTO AL PERSONALE DELLE FORZE ARMATE E DI POLIZIA

SE RICHIESTO, IL TRASFERIMENTO DELLA RESIDENZA VA FATTO ENTRO 18 MESI DALLA STIPULA DELL’ATTO DI COMPRAVENDITA

NON È POSSIBILE AVERE ALTRA ABITAZIONE NEL COMUNE IN CUI SI TROVA L’IMMOBILE CHE SI ACQUISTA

TITOLARITA’ DI ALTRE PROPRIETA’

NON È POSSIBILE AVERE ALTRA ABITAZIONE GIÀ ACQUISTATA CON AGEVOLAZIONI “PRIMA CASA”

ATTESTAZIONE DEI REQUISITI

VA FATTA CON APPOSITA DICHIARAZIONE DA INSERIRE NELL’ATTO DI ACQUISTO

NON E’ RILEVANTE LA CATEGORIA CATASTALE

Titolari di nuda proprietà su altra abitazione L’agevolazione “prima casa” è riconosciuta anche all’acquirente o ai coniugi che siano titolari del diritto di nuda proprietà su altra casa di abitazione situata nello stesso Comune in cui si trova l’immobile che viene acquistato, sempre che ricorrano le altre condizioni previste dalla legge. Acquisti di ulteriori quote dello stesso immobile Si può fruire dell’agevolazione “prima casa”, in presenza di tutti gli altri requisiti soggettivi e oggettivi previsti dalla legge, anche quando si acquistano quote di un immobile di cui si è già proprietari di una parte. Sulla stessa casa di abitazione l’agevolazione spetta anche nei seguenti casi: quando chi ha il diritto di usufrutto, uso o abitazione acquista la nuda proprietà dell’immobile; quando il nudo proprietario acquista il diritto di usufrutto, uso o abitazione. Acquisto di abitazione contigua L’agevolazione “prima casa”, in presenza di tutti gli altri requisiti previsti dalla legge, spetta anche: quando si acquistano due appartamenti contigui destinati a costituire un’unica unità abitativa, purché l’abitazione conservi, anche dopo la riunione degli immobili, le caratteristiche non di lusso; quando si acquista un immobile contiguo ad un’altra casa di abitazione già acquistata (ad esempio quando si acquista una stanza contigua). Acquisto di abitazione in corso di costruzione Anche quando si acquista un immobile non ultimato si può beneficiare dell’agevolazione fiscale, sempre in presenza di tutti i requisiti previsti dalla legge e ammesso che l’immobile assuma le caratteristiche di abitazione non di lusso.

L’ACQUISTO DELLE PERTINENZE Al verificarsi delle condizioni prima elencate, le agevolazioni per la prima casa competono allo stesso modo per l’acquisto delle sue pertinenze, anche se effettuato con atto separato, ma solo per una pertinenza per ciascuna delle seguenti categorie catastali: C/2 (cantina o soffitta); C/6 (garage o box auto); C/7 (tettoia o posto auto).

Cittadino italiano non residente Chi è emigrato all’estero può acquistare un immobile in regime agevolato a prescindere dalla sua ubicazione sul territorio nazionale. Ovviamente, l’agevolazione spetta qualora sussistano gli altri requisiti e, in particolare, a condizione che l’immobile sia acquistato come “prima casa”. Non è necessario per l’acquirente stabilire entro 18 mesi la residenza nel Comune in cui è situato l’immobile acquistato.

Le unità immobiliari classificate (o classificabili) nelle citate categorie catastali possono anche trovarsi in prossimità dell’abitazione principale (comunque non in un punto distante o addirittura in un altro Comune) ma, di fatto, devono essere destinate in modo durevole a servizio della casa di abitazione.

GUIDA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA 42.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

Ai contribuenti che non hanno la cittadinanza italiana, l’agevolazione spetta solo in presenza di tutte le condizioni previste e, in particolare, quando l’acquirente ha la residenza nel Comune in cui si trova l’immobile acquistato (o la stabilisce entro 18 mesi).

GUIDA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.43


PERDITA DELLE AGEVOLAZIONI FISCALI “PRIMA CASA”

false dichiarazioni rese nell’atto di acquisto

MOTIVI CHE DETERMINANO LA PERDITA DELL’AGEVOLAZIONE

mancato trasferimento della residenza nei tempi previsti

trasferimento prima di 5 anni dell’immobile acquistato con agevolazioni (se entro un anno non se ne acquista un altro)

pagamento delle imposte in misura ordinaria

CONSEGUENZE DERIVANTI DALLA PERDITA DELL’AGEVOLAZIONE

pagamento di una sanzione del 30% sulle maggiori imposte dovute

pagamento degli interessi di mora

QUANDO IL VENDITORE PAGA LE IMPOSTE Il guadagno che si realizza con la vendita della casa rientra nella categoria dei “redditi diversi” ed è quindi soggetto a tassazione. Infatti, quando dalla cessione della casa deriva una plusvalenza, che equivale ad una differenza positiva tra il corrispettivo percepito nel periodo d’imposta e il prezzo di acquisto o il costo di costruzione del bene ceduto, aumentato dei costi inerenti il bene stesso, si realizza un valore. Questo valore, se derivante da una cessione a titolo oneroso di una casa acquistata o costruita da non più di 5 anni, è considerato come uno dei redditi appartenenti alla categoria “redditi diversi” e, come tale, assoggettato a tassazione con le normali aliquote Irpef. Fanno eccezione a tale regola: gli immobili pervenuti per successione; quelli ricevuti in donazione, se, con riferimento alla persona che ha donato l’immobile, sono trascorsi 5 anni dall’acquisto o costruzione dello stesso; le unità immobiliari urbane che per la maggior parte del periodo intercorso tra l’acquisto (o la costruzione) e la cessione sono state adibite ad abitazione principale del cedente o dei suoi familiari.

L’IMPOSTA SOSTITUTIVA SULLE PLUSVALENZE In materia di tassazione di queste plusvalenze, a partire dal 2006 è stato introdotto un sistema alternativo a quello vigente. Infatti, il venditore ha ora la facoltà di chiedere all’atto della cessione, con dichiarazione resa al notaio, che sulle plusvalenze realizzate sia applicata un’imposta sostitutiva di quella sul reddito. ATTENZIONE Sulle plusvalenze realizzate con le cessioni poste in essere fino al 2 ottobre 2006, si applica l’aliquota dell’imposta sostitutiva del 12,5%. Il decreto legge n. 262 del 3 ottobre 2006 ha elevato tale aliquota al 20%.

GUIDA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA 44.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.45


EDILIZIA ABITATIVA AGEVOLATA PRIMA CASA REGIONE FVG Fonte: Regione FVG

Obblighi dei beneficiari I beneficiari di tali contributi hanno l’obbligo di trasferire la nuova residenza nell’alloggio entro 270 giorni dalla comunicazione del provvedimento di determinazione del contributo, pena la decadenza dal contributo, e di mantenerla per tutta la durata dello stesso. In tale periodo è fatto altresì obbligo di non locare e non alienare l’alloggio medesimo pena la revoca del contributo.

Per informazioni rivolgersi a: Servizio edilizia residenziale via Giulia 75/1 - 34100 Trieste tel. 040 3774552-3-4 e-mail: infocasa@regione.fvg.it

Il canale agevolativo previsto dall’art. 5 della L.R. 6/2003 è operante dal 15 settembre 2004 ai sensi della Deliberazione della Giunta regionale n. 2263 del 2 settembre 2004. Chi può fare domanda Qualsiasi persona maggiorenne che alla data della presentazione della domanda risulti in possesso dei requisiti di cui all’articolo 8 del regolamento, tra i quali figurano l’essere residenti ovvero prestare attività lavorativa in regione, non essere proprietari di altra abitazione adeguata a soddisfare le esigenze familiari, non essere benificiari di contributi di edilizia residenziale pubblica, possedere - con riferimento al proprio nucleo familiare - un indicatore della situazione economica (ISE) e un conseguente indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) inferiori ai valori stabiliti dal regolamento. Si specifica che i valori ISE e ISEE sono forniti da apposita certificazione rilasciata al privato su istanza da presentare all’INPS o ad un CAAF. Presentazione delle domande La richiesta di contributo deve essere effettuata prima dell’acquisto (stipula del contratto definitivo di compravendita) della prima casa o prima dell’inizio dei lavori per la sua costruzione o recupero. La domanda deve essere presentata ad una delle banche convenzionate su appositi schemi che saranno reperibili presso le banche stesse e gli Uffici relazioni con il pubblico. Si può presentare domanda durante tutto l’anno. Tipologia degli eventi Acquisto, costruzione ovvero recupero di un alloggio situato sul territorio regionale. Entità del contributo La norma consente di ottenere un contributo, per la parte di spesa effettivamente a carico del richiedente, rapportato al costo dell’intervento da attivare; il contributo sarà pari al 20% del costo e non potrà essere superiore a Euro 17.800,00. Il contributo viene erogato in rate annuali costanti per un periodo pari a dieci anni. Incrementi al contributo Per determinate categorie di soggetti in condizioni di debolezza sociale o economica e per interventi in zone particolari e sul patrimonio edilizio esistente, il contributo viene elevato fino al 30% del costo per un importo complessivo massimo di Euro 25.550,00, erogabili per Euro 1.780,00 annui in dieci anni e fino a Euro 7.750,00 a titolo di una tantum.

EDILIZIA ABITATIVA AGEVOLATA PRIMA CASA REGIONE FVG 46.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

EDILIZIA ABITATIVA AGEVOLATA PRIMA CASA REGIONE FVG OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.47


CARATTERISTICHE DELL’ABITAZIONI DI LUSSO Decreto Ministeriale 2 agosto 1969

Ai sensi e per gli effetti della legge 2 luglio 1949, n. 408, e successive modificazioni ed integrazioni, della legge 2 febbraio 1960, n. 35, e successive modificazioni ed integrazioni, del decreto-legge 11 dicembre 1967, n. 1150, convertito nella legge 7 febbraio 1968, n. 26 sono considerate abitazioni di lusso: 1. Le abitazioni realizzate su aree destinate dagli strumenti urbanistici, adottati od approvati, a “ville”, “parco privato” ovvero a costruzioni qualificate dai predetti strumenti come “di lusso”. 2. Le abitazioni realizzate su aree per le quali gli strumenti urbanistici, adottati od approvati, prevedono una destinazione con tipologia edilizia di case unifamiliari e con la specifica prescrizione di lotti non inferiori a 3000 mq., escluse le zone agricole, anche se in esse siano consentite costruzioni residenziali. 3. Le abitazioni facenti parte di fabbricati che abbiano cubatura superiore a 2000 mc. e siano realizzati su lotti nei quali la cubatura edificata risulti inferiore a 25 mc. v.p.p. per ogni 100 mq. di superficie asservita ai fabbricati. 4. Le abitazioni unifamiliari dotate di piscina di almeno 80 mq. di superficie o campi da tennis con sottofondo drenato di superficie non inferiore a 650 mq. 5. Le case composte di uno o più vani costituenti unico alloggio padronale avente superficie utile complessiva superiore a mq. 200 (esclusi i balconi, le terrazze, le cantine, le soffitte, le scale e posto macchine) ed aventi come pertinenza un’area scoperta della superficie di oltre sei volte l’area coperta. 6. Le singole unità immobiliari aventi superficie utile complessiva superiore a mq. 240 (esclusi i balconi, le terrazze, le cantine, le soffitte, le scale e posto macchine). 7. Le abitazioni facenti parte di fabbricati o costituenti fabbricati insistenti su aree comunque destinate all’edilizia residenziale, quando il costo del terreno coperto e di pertinenza supera di una volta e mezzo il costo della sola costruzione. 8. Le case e le singole unità immobiliari che abbiano oltre 4 caratteristiche tra quelle della tabella allegata al presente decreto. 9. Le norme di cui al presente decreto entrano in vigore il primo giorno del mese successivo a quello della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. 10. Alle abitazioni costruite in base a licenza di costruzione rilasciata in data anteriore a quella della entrata in vigore del presente decreto si applicano le disposizioni di cui al decreto ministeriale 4 dicembre 1961. 11. I comuni debbono precisare nella licenza di costruzione e sugli elaborati di progetto la destinazione urbanistica della zona dove sorgono le abitazioni oggetto della licenza stessa e la relativa normativa edilizia, nonché i principali dati inerenti al progetto approvato.

CARATTERISTICHE DELL’ABITAZIONE DI LUSSO 48.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

Tabella delle caratteristiche Caratteristiche a) Superficie dell’appartamento b) Terrazze a livello coperte e scoperte e balconi c) Ascensori d) Scala di servizio e) Montacarichi o ascensore di servizio f) Scala principale g) Altezza libera netta del piano h) Porte di ingresso agli appartamenti da scala interna i) Infissi interni l) Pavimenti m) Pareti n) Soffitti o) Piscina p) Campo da tennis

Specificazione delle caratteristiche Superficie utile complessiva superiore a mq 160, esclusi dal computo terrazze e balconi, cantine, soffitte, scale e posto macchine. Quando la loro superficie utile complessiva supera mq 65 a servizio di una singola unità immobiliare urbana Quando vi sia più di un ascensore per ogni scala, ogni ascensore in più conta per una caratteristica se la scala serve meno di 7 piani sopraelevati. Quando non sia prescritta da leggi, regolamenti o imposta da necessità di prevenzione di infortuni od incendi Quando sono a servizio di meno di 4 piani. a) con pareti rivestite di materiali pregiati per un’altezza superiore a cm 170 di media; b) con pareti rivestite di materiali lavorati in modo pregiato. Superiore a m 3,30 salvo che regolamenti edilizi prevedano altezze minime superiori. a) in legno pregiato o massello e lastronato; b) di legno intagliato, scolpito o intarsiato; c) con decorazioni pregiate sovrapposte od imprese. Come alle lettere a), b), c) della caratteristica h) anche se tamburati qualora la loro superficie complessiva superi il 50% (cinquanta per cento) della superficie totale. Eseguiti per una superficie complessiva superiore al 50% (cinquanta per cento) della superficie utile totale dell’appartamento: a) in materiale pregiato; b) con materiali lavorati in modo pregiato. Quando per oltre il 30% (trenta per cento) della loro superficie complessiva siano: a) eseguite con materiali e lavori pregiati; b) rivestite di stoffe od altri materiali pregiati. Se a cassettoni decorati oppure decorati con stucchi tirati sul posto o dipinti a mano, escluse le piccole sagome di distacco fra pareti e soffitti. Coperta o scoperta, in muratura, quando sia a servizio di un edificio o di un complesso di edifici comprendenti meno di 15 unità immobiliari. Quando sia a servizio di un edificio o di un complesso di edifici comprendenti meno di 15 unità immobiliari.

CARATTERISTICHE DELL’ABITAZIONE DI LUSSO OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.49


MUTUO PER L’ACQUISTO DELLA CASA A favore di chi accende un mutuo per l’acquisto della casa è concessa una detrazione dall’Irpef degli interessi passivi pagati e dei relativi oneri accessori. La normativa vigente in materia di detrazioni fiscali per gli interessi passivi ed oneri accessori derivanti da contratti di mutuo ipotecario è piuttosto articolata in quanto nel corso degli anni ha subito diverse modifiche con la conseguenza che le detrazioni fiscali spettano secondo limiti e modalità che variano in relazione al tipo di fabbricato (abitazione principale, abitazione secondaria, altri fabbricati non abitativi) e all’anno in cui è stato stipulato il contratto di mutuo. L’attuale disciplina prevede una detrazione dall’imposta sul reddito delle persone fisiche pari al 19% degli interessi passivi, e relativi oneri accessori, nonché le quote di rivalutazione dipendenti da clausole di indicizzazione, derivanti da mutui garantiti da ipoteca su immobili contratti solo per l’acquisto dell’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale e delle sue pertinenze per un importo non superiore a 3.615,20 euro. La detrazione d’imposta si deve far valere nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta in cui gli interessi sono stati sostenuti ma per fruirne è opportuno verificare che ricorrano tutti i requisiti e le condizioni previste che saranno illustrate in dettaglio nei paragrafi successivi.

MUTUO PER L’ACQUISTO DELLA CASA 50.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

COSA OCCORRE PER USUFRUIRE DELLA DETRAZIONE IRPEF OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.51


COSA OCCORRE PER USUFRUIRE DELLA DETRAZIONE IRPEF Il primo requisito di cui verificare l’esistenza è quello relativo alla circostanza che il mutuo sia stato stipulato per l’acquisto di un immobile da adibire ad abitazione principale. Per i mutui stipulati dal 1993, infatti, la detrazione d’imposta, da calcolare sugli interessi pagati, è concessa solo in relazione all’acquisto dell’abitazione principale e delle sue pertinenze. L’immobile deve essere adibito ad abitazione principale entro 1 anno dall’acquisto. Questa condizione deve permanere per tutto il periodo d’imposta per il quale si chiedono le detrazioni. Nel caso di mutui misti (ad es. mutuo per acquisto e ristrutturazione), l’importo riferibile all’acquisto dell’abitazione principale deve essere chiaramente distinto per consentire una corretta detrazione. Un’altra condizione richiesta dalla legge è quella che prevede che il mutuo stipulato sia garantito da ipoteca su immobili. Non possono fruire dell’agevolazione altre forme di finanziamento, quali: cambiali, aperture di credito in conto corrente, anche se garantite da ipoteca, cessioni di stipendio. Non è richiesto che l’immobile da ipotecare sia lo stesso che viene acquistato; può trattarsi sia di un altro immobile posseduto dall’acquirente sia di un altro immobile posseduto da persona diversa dall’acquirente. L’acquisto deve avvenire nell’anno antecedente o successivo al mutuo. Ciò significa che si può prima acquistare ed entro 1 anno stipulare il contratto di mutuo, oppure prima stipulare il contratto di mutuo ed entro 1 anno sottoscrivere il contratto di compravendita. Non si tiene conto del suddetto periodo nel caso in cui l’originario contratto è estinto e ne viene stipulato uno nuovo di importo non superiore alla residua quota di capitale da rimborsare, maggiorata delle spese e degli oneri correlati all’estinzione del vecchio mutuo e all’accensione del nuovo. Per avere diritto alla detrazione, occorre che il soggetto che eroga il mutuo sia residente in Italia o in uno Stato membro dell’Unione Europea ovvero sia una stabile organizzazione nel territorio dello Stato di soggetti non residenti.

COSA OCCORRE PER USUFRUIRE DELLA DETRAZIONE IRPEF 52.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.53


CONTRATTI DI LOCAZIONE ABITATIVA Legge 431 del 28/12/98 Uso Abitativo 4+4 Durata Canone Aggiornamento Deposito cauzionale Interesse su dep. cauzionale Spese registrazione Disdetta Motivazione disdetta Benefici fiscali per locatore Benefici fiscali per conduttore

4+4 Libero Annuale max al 100% ISTAT FOI Max 3 mensilità del canone Interessi legali 50% tra le parti Preavviso 6 mesi Prima scadenza: casi prev. Art. 3 I. 431/98 No No

Contratto Convenzionato 3+2 Durata Canone Aggiornamento Deposito cauzionale Interesse su dep. cauzionale Spese registro Disdetta Motivazione disdetta Benefici fiscali per locatore Benefici fiscali per conduttore

3+2 Convenzionato Annuale nella misura max del 75% ISTAT FOI Max 3 mensilità del canone Interessi legali-se prima scad. sup. a 4 anni interessi non dovuti 50% fra le parti Preavviso 6 mesi Prima scadenza: casi prev. Art. 3 I. 431/98 Si Si

CONTRATTI DI LOCAZIONE ABITATIVA 54.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

Contratto Transitorio max 18 mesi (esigenza sia del locatore sia del conduttore) Durata Canone Aggiornamento Deposito cauzionale Interesse su dep. cauzionale Spese registro Disdetta Motivazione disdetta Benefici fiscali per locatore Benefici fiscali per conduttore

Massimo 18 mesi Convenzionato Non previsto Max 3 mensilità del canone Interessi legali 50% tra le parti Non prevista Non prevista No No

Contratto Studentesco max 36 mesi (solo in comune con sedi universitarie e limitrofi) Durata Canone Aggiornamento Deposito cauzionale Interesse su dep. cauzionale Spese registro Disdetta/ Motivazione disdetta Benefici fiscali per locatore Benefici fiscali per conduttore

Max 36 mesi Convenzionato Annuale nella misura max del 75% ISTAT FOI Max 3 mensilità del canone Interessi legali 50% fra le parti Locatore: rinnovo automatico alla prima scadenza Conduttore: qualsiasi momento con preavviso di 3 mesi Si Si

CONTRATTI DI LOCAZIONE ABITATIVA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.55


CONTRATTI DI LOCAZIONE COMMERCIALE

OBBLIGHI DEGLI AGENTI IMMOBILIARI Fonte: denaro.it

Legge n. 329 del 27/07/1978 Contratto di locazione di immobili a uso diverso dall’abitazione Durata Canone Aggiornamento Deposito cauzionale Interesse su dep. cauzionale Spese registro Disdetta/ Motivazione disdetta Benefici fiscali per locatore Benefici fiscali per conduttore

6 anni + 6 anni Libero Annuale 75% ISTAT 3/6 mensilità o fideiussione Interessi legali 50% fra le parti Da parte del conduttore in qualsiasi momento con il preavviso di mesi 12 (derogabile a 6 mesi). Da parte del locatore 12 mesi prima della scadenza dei primi sei anni solo nei casi previsti dal art. 29 legge 329 del 78 No No

Secondo quanto stabilito dal dpr 131/89 gli agenti immobiliari sono responsabili della registrazione delle scritture private ( in cui non è prevista attività notarile) stipulate nel corso delle transazioni immobiliari. La finanziaria 07 ai commi 46 e 48 rafforza di fatto il dpr 131/89: infatti il comma 46 introduce la solidarietà dell’agente immobiliare con le due parti coinvolte nell’atto negoziale. Questo significa che l’agenzia delle entrate può chiedere all’agente immobiliare il pagamento dell’imposta sull’atto negoziale nel caso in cui le parti coinvolte non paghino per tempo. Il comma 48 prevede che i dati del mediatore vengano inseriti nell’atto di compravendita dell’immobile, inoltre il notaio che si occupa del rogito è obbligato a segnalare irregolarità nei dati forniti: ad esempio la mancata iscrizione al ruolo, che comportano una sanzione amministrativa per il mediatore. Si tratta di modifiche molto importanti che investono di maggiori responsabilità l’agente immobiliare e che richiedono l’acquisizione di nuove competenze; d’altra parte possono aiutare nel rendere il processo di compravendita immobiliare più trasparente e sicuro per le parti coinvolte.

Contratto di locazione di immobili a uso diverso dall’abitazione (esempio alberghiero) Durata Canone Aggiornamento Deposito cauzionale Interesse su dep. cauzionale Spese registro Disdetta/ Motivazione disdetta Benefici fiscali per locatore Benefici fiscali per conduttore

9 anni + 9 anni Libero Annuale 75% ISTAT 3/6 mensilità o fideiussione Interessi legali 50% fra le parti Da parte del conduttore in qualsiasi momento con il preavviso di mesi 12 (derogabile a 6 mesi). Da parte del locatore 12 mesi prima della scadenza dei primi 9 anni solo nei casi previsti dal art. 29 legge 329 del 78 No No

CONTRATTI DI LOCAZIONE COMMERCIALE 56.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

OBBLIGHI DEGLI AGENTI IMMOBILIARE OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.57


VI A

SC OG LI VIA

DE GL I

PIUMA

GROINA

IL MERCATO IMMOBILIARE A GORIZIA E PROVINCIA

EI TO

RRIA NI

VIA

DE LM ON

TE

SA N

TO

PARCO ISONZO

IA

VIA D

V

N DO

N AN OV GI

O OSC

VIA

ITA L

IC O

BR AS S

VIA

IB

PAVIA ATA BRIG

SLOVENIA L TA

OI

NZ O

S OR

IA

C

TA

ISO

OS

CA

VIA

A D’

DU

OSPEDALE CIVILE DI GORIZIA

VIA A

QUIL

AR RZ A TE VI A

VIA TRIESTE

MA TA

EIA

CAMPAGNA DI SAN PIETRO

SANT’ANDREA

SS55

periferia 58.

semicentro

centro OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.59


COME SI CALCOLANO LE SUPERFICI COMMERCIALI Superfici calpestabili Muri a confine con altre unità immobiliari Muri a confine con parti comuni (che confinano con scale, corridoi) Muri perimetrali Cantine Garage (salvo in centro città – a corpo) Terrazze chiuse su tre lati Terrazze aperte fino a 25 mq Terrazze aperte da 25 mq a 50 mq Terrazze oltre i 50 mq Giardino di proprietà

INTRODUZIONE Il mercato immobiliare della provincia di Gorizia, non è coinvolto da particolari attività “speculative”: l’acquisto della casa per uso proprio o per investimento, è da considerarsi sicuro e non soggetto a forti oscillazioni, frequenti in città più “vivaci”. Il valore del metroquadro del nuovo, è sicuramente meno “drogato” e non risente di significative variazioni di prezzo. Se è pur vero che il costruttore ha visto aumentare i costi di edificazione per l’incremento dei prezzi di acquisto del materiale, è anche vero che l’introduzione di alcune norme volute dal legislatore che comporta un maggior onere, garantiscono all’acquirente qualità, sicurezza e risparmio energetico. Per contro, va rilevata una sensibile diminuzione dei prezzi dell’usato ( anche fino al 15%) che però deve essere letta quale assestamento fisiologico in risposta agli eccessi di valutazione da parte dei privati che, colti da una eccessiva “euforia” e attratti da presunti facili guadagni, hanno disatteso le reali valutazioni degli agenti immobiliari professionisti. Gorizia, capoluogo di provincia, soffre, come altre città italiane, di un costante decremento demografico e della scarsa capacità di attrarre insediamenti produttivi capaci di stimolare la richiesta di unità abitative e di altri servizi. Certo è che per suscitare l’interesse dell’investitore, è necessario puntare sulla riqualificazione urbana che meglio identifichi Gorizia come città culturale e universitaria, capace di attrarre anche la clientela slovena, e perchè no… città congressuale. Grado: isola del sole, fiore all’occhiello della provincia goriziana, rappresenta un’interessante realtà che ha visto le istituzioni pubbliche fortemente coinvolte nell’arredo urbano, nel piano arenile, nella creazione di servizi, animazione collegamenti anche perché chi sceglie di acquistare la casa al mare, lo fa soprattutto per due ragioni: abitarci durante l’estate o inserirla sul mercato dell’offerta dell’affittanza turistica. Importante quindi allargare l’attrattività del lido anche verso la trascurata ”Pineta” per meglio sfruttare la capacità ricettiva. Monfalcone, Ronchi e Staranzano: tre comuni sempre più propensi a coesione e sinergia. E nel prossimo futuro, grazie ad unica realtà amministrativa, rappresentativa di oltre 40.000 residenti, si intravede un importante polo regionale comprendente l’area cantieristica e aeroportuale. Certamente stiamo attraversando una profonda crisi finanziaria, la più significativa dal secondo dopoguerra in poi. La speculazione finanziaria globale unita alla dissennata gestione del credito soprattutto da parte delle banche oltre oceano nell’assegnazione dei mutui casa, ha comportato un aumento di sfiducia e da qui la flessione della domanda. Anche nella provincia di Gorizia il mercato immobiliare deve far fronte agli effetti prodotti dalla crisi finanziaria internazionale. Fortunatamente gli Istituti bancari italiani hanno quasi sempre tenuto conto non solo della potenzialità reddituale dell’acquirente, ma anche della possibilità di intervento in quelle situazioni che mostrano difficoltà di rimborso, proponendo rinegoziazioni di importi e scadenze e attenta consulenza alle famiglie volta ad evitare l’accensione di mutui speculativi e non coerenti con la capacità di rimborso. La rivalutazione del mattone realizza il progetto futuro della famiglia.

100% 50% 50% 100% 50% 50% 60% 50% 40% 30% 10%

La superficie commerciale non potrà comunque mai superare quella calpestabile del 20%

Spese per allacciamenti e accatastamenti Per l’acquisto di fabbricati in costruzione, le spese relative agli allacciamenti, alle utenze (Enel, Gas, Telefono, la stesura del regolamento condominale, la tabella millesimale, ecc) e agli accatastamenti delle unità compravendute sono a carico dell’acquirente. I prezzi riportati sono stati raccolti tra un numero significativo di nostri associati. Quindi elaborati tenendo in considerazione “i valori effettivi riscontrati” zona per zona anche in base alla metratura delle varie realtà. Tali valori di riferimento possono subire variazioni fino al 15% in più od in meno sulla base delle caratteristiche specifiche dell’immobile. Sono state escluse le punte di mercato, dovute ad immobili particolari, che essendo unici o limitati, non creano mercato.

Presidente provinciale FIMAA Gorizia Flavio Polidori

COME SI CALCOLANO LE SUPERFICI COMMERCIALI 60.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

INTRODUZIONE OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.61


Residenziale compravendite Centro Semicentro Periferia

Nuovo e ristrutturato Euro/mq min max 1.500,00 1.850,00 1.300,00 1.500,00 1.150,00 1.300,00

Buone condizioni Euro/mq min max 950,00 1.250,00 850,00 1.100,00 800,00 950,00

Da ristrutturare Euro/mq min max 800,00 950,00 750,00 850,00 600,00 700,00

Residenziale canoni mensili locazione Centro Semicentro Periferia

Arredato Euro/mq mese min max 6,00 8,50 5,00 7,00 4,00 6,00

Vuoto Euro/mq mese min max 5,00 6,50 4,00 5,50 3,50 4,50

Uffici compravendite Centro Semicentro Periferia

Nuovo e ristrutturato Euro/mq min max 1.500,00 1.850,00 1.300,00 1.500,00 1.150,00 1.300,00

Buone condizioni Euro/mq min max 950,00 1.250,00 850,00 1.100,00 800,00 950,00

Da ristrutturare Euro/mq min max 800,00 950,00 750,00 850,00 600,00 700,00

Uffici locazione Centro Semicentro Periferia

Signorile Euro/mq mese 8,50 7,00 5,00

Medio Euro/mq mese 8,00 6,50 4,50

Economico Euro/mq mese 7,00 5,00 4,00

Negozi locazione Centro Semicentro Periferia

Euro/mq mese min max 13,50 17,00 9,50 14,00 8,50 11,00

Negozi compravendite Euro/mq Centro Semicentro Periferia

Euro/mq min 1.600,00 1.400,00 800,00

max 2.300,00 1.650,00 1.250,00

IL MERCATO IMMOBILIARE A GORIZIA E PROVINCIA 62.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

IL MERCATO IMMOBILIARE A GORIZIA E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.63


64.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.65


MONFALCONE

CAPRIVA DEL FRIULI LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

medio

economico

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

1.100,00

1.300,00

850,00

1.000,00

7,50

6,50

5,50

centro

1.600,00

1.900,00

1.300,00

1.450,00

9,00

8,00

7,50

semicentro-periferia

1.100,00

750,00

950,00

7,00

6,00

5,00

semicentro

1.550,00

1.700,00

1.100,00

1.300,00

8,00

7,00

6,00

periferia

1.350,00

1.500,00

1.000,00

1.150,00

7,00

6,00

5,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

min 950,00

CORMONS LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

centro

1.300,00

1.500,00

1.000,00

1.200,00

7,50

6,00

4,50

semicentro-periferia

1.150,00

1.350,00

950,00

1.100,00

7,00

5,50

4,50

FOGLIANO REDIPUGLIA LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

centro

1.150,00

1.500,00

900,00

1.050,00

7,00

6,00

5,00

semicentro-periferia

1.100,00

1.350,00

850,00

1.000,00

6,50

5,50

4,50

GRADISCA D’ISONZO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

centro

1.300,00

1.650,00

950,00

1.200,00

7,50

6,50

5,50

semicentro-periferia

1.100,00

1.400,00

850,00

1.000,00

6,50

5,50

4,50

GRADO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

min

signorile

centro

usato max 25 anni

MOSSA LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.100,00

min

1.300,00

800,00

1.000,00

7,50

6,50

5,50

semicentro-periferia

1.000,00

1.200,00

700,00

900,00

7,00

6,00

5,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

ROMANS D’ISONZO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.200,00

min

1.400,00

950,00

1.150,00

8,50

7,50

6,50

semicentro-periferia

1.050,00

1.250,00

850,00

1.050,00

8,00

7,00

6,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

RONCHI DEI LEGIONARI LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.600,00

min

1.750,00

1.150,00

1.300,00

8,50

7,00

6,00

semicentro-periferia

1.450,00

1.600,00

1.000,00

1.200,00

8,00

6,50

5,50

signorile

medio

economico

SAN CANZIAN D’ISONZO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

centro

3.700,00

5.000,00

2.400,00

3.400,00

21,00

16,50

13,00

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

città giardino

2.500,00

3.600,00

1.900,00

2.700,00

13,00

10,00

7,50

San Canzian

1.350,00

1.450,00

900,00

1.050,00

8,00

6,50

5,00

pineta

1.800,00

2.300,00

1.350,00

1.600,00

8,50

6,50

5,00

Pieris

1.400,00

1.500,00

950,00

1.100,00

8,00

6,50

5,00

Begliano

1.350,00

1.450,00

900,00

1.050,00

7,50

6,00

4,50

signorile

medio

economico

MARIANO DEL FRIULI LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.050,00

1.300,00

850,00

1.000,00

7,00

6,00

5,00

semicentro-periferia

1.200,00

700,00

900,00

6,50

5,50

4,50

900,00

min

SAN PIER D’ISONZO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

centro

1.250,00

1.400,00

900,00

1.050,00

7,00

6,00

5,00

semicentro-periferia

1.100,00

1.300,00

800,00

900,00

6,50

5,50

4,50

Località di interesse turistico

IL MERCATO IMMOBILIARE A GORIZIA E PROVINCIA 66.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

IL MERCATO IMMOBILIARE A GORIZIA E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.67


STARANZANO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

centro

1.600,00

1.800,00

1.300,00

1.500,00

8,50

7,00

6,00

semicentro-periferia

1.500,00

1.700,00

1.200,00

1.400,00

8,00

6,50

5,50

signorile

medio

economico

TURRIACO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

centro

1.350,00

1.500,00

1.100,00

1.300,00

7,00

6,00

5,00

semicentro-periferia

1.250,00

1.400,00

1.000,00

1.200,00

6,50

5,50

4,50

signorile

medio

economico

VILLESSE LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

centro

1.200,00

1.350,00

950,00

1.100,00

8,50

7,50

6,50

semicentro-periferia

1.150,00

1.300,00

900,00

1.000,00

8,00

7,00

6,00

IL MERCATO IMMOBILIARE A GORIZIA E PROVINCIA 68.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

IL MERCATO IMMOBILIARE A GORIZIA E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.69


VIA ST RA DE

IN UIR S. Q O

TO

S

QU I IR

E ONT

O

NO

A

OR

IO

VIA

A LL DE

LE

DI AL

LE VIA

IB AR ART ELL

I

VED OL E

IL MERCATO IMMOBILIARE A PORDENONE E PROVINCIA

RE

PARCO GALVANI

TO

VIA

F. M

IA

C UC PP CA

LE

ILE

VIA

ANTE

I

ZZIN MA

U AQ

PIAZZA XX SETTEMBRE

STAZIONE FERROVIARIA VIA

VIALE D

VIA

STADIO BOTECCHIA

A VI

VIA

. MAR CONI

VIA

ICO

A UR SIT

ONTANE COL ON

VIA G G. G SO C OR

VIA SELVAT

VIA

TES

VIA F

RI

NO CHIESA

A LIN

DA

MO

VIA

VIA

MIA

E

LIB ER TA ’

NT FA

LA

L DE

DE L

V IA

NA

TI

I INAR MOL

VIA S PILIM BERG

OLET

OBE RDA N

M. G RIG O

VIALE

CASTELLO DI TORRE

VE NE

VIA

VI

A

IN

S. VA LE NT IN O

TE RN

TT VI

VIA D

TORRE VIA

E VIER ELL’A

IAVE

VIA P

M VIA

RIE

S.

OSPEDALE CIVILE

ZIA NE VE LE VIA

LM PE

VIA

VIA

O UR SA

A

VIA OT LR VIA

E EAL TER

N VIA PLANTO

R VA NA

TE

A

E LL

ON

VIA

LL’ DE

VIA

ERN INT

MON

NEZ

E VE

VIAL

VIA

IA

VIA

COMINA

INI

ARIO S VIA DEL EMIN

CIMITERO VIA

VIA CAPPUCCINI

LA PO

VIA

A

VI

NO VIA SAN GIULIA

NT

EG NA

VIA NU OVA DI CO RV A

GR AZ E LL DE E AL VI

BORGO MEDUNA O VIA PRASECC

E

IN

IE

UD

FIERA

MA

VIA UDIN

E

VIA LE

ISO EV TR

UOV A DI CORVA VIA N

VALLENONCELLO

O LL

SAN GREGORIO

DE AN PIR

A28

DOGANA

VIA

POLICLINICO S.GIORGIO

CENTRO COMMERCIALE

VILLANOVA

A2

70.

zona 8

zona 2

zona 9

zona 3

zona 10

zona 4

zona 11

zona 5

zona 12

zona 6

zona 13

zona 7

zona 14

COR

zona 1

VA

8

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.71


COME SI CALCOLANO LE SUPERFICI COMMERCIALI Superfici calpestabili Muri a confine con altre unità immobiliari Muri a confine con parti comuni (che confinano con scale, corridoi) Muri perimetrali Cantine - comunicanti con i vani principali Cantine - non comunicati con i vani principali Garage (salvo in centro città – a corpo) Terrazze chiuse su tre lati Terrazze aperte fino a 25 mq Terrazze aperte da 25 mq a 50 mq Terrazze oltre i 50 mq Giardino di proprietà

INTRODUZIONE Il mercato immobiliare di Pordenone ha presentato nel 2008 un andamento abbastanza costante, con una tirata di freno nell’ultimo quadrimestre. Se a questo si aggiungono le maggiori difficoltà delle famiglie alle prese con l’incertezza del reddito (causata dalla crisi del sistema produttivo locale che sta colpendo molti lavoratori) e con una maggiore fatica a contrarre mutui bancari, il quadro non è certamente edificante.

100% 50% 50% 100% 50% 25% 50% 60% 50% 40% 30% 10%

L’andamento delle compravendite nell’ultimo quadrimestre dell’anno appena trascorso ha registrato una diminuzione di circa il 20 per cento rispetto allo stesso periodo del 2007. Il calo riguarda sia il nuovo che il “parco” immobiliare dell’usato. Parallelamente, nell’ultimo periodo del 2008, i prezzi hanno mostrato una diminuzione con punte dell’810% rispetto all’anno precedente. In alcuni casi - nell’ambito dell’usato, soprattutto in alcune zone centrali di Pordenone, dove abbondano appartamenti piuttosto grandi in palazzi che hanno circa cinquant’anni - il calo dei prezzi arriva anche al 25 o 30 per cento.

La superficie commerciale non potrà comunque mai superare quella calpestabile del 20% Sta di fatto però che l’abitazione di pregio non ha registrato alcun calo, proprio perchè in possesso di tutte le certificazioni ambientali e di qualità. Si è registrato inoltre un nuovo fenomeno: quello degli investitori delusi o spaventati dagli investimenti in Borsa, che hanno acquistato anche in blocco.

Spese per allacciamenti e accatastamenti Per l’acquisto di fabbricati in costruzione, le spese relative agli allacciamenti, alle utenze (Enel, Gas, Telefono, la stesura del regolamento condominale, la tabella millesimale, ecc) e agli accatastamenti delle unità compravendute sono a carico dell’acquirente.

La discesa dei tassi di interesse prima e il calo dei prezzi poi, ha di certo creato degli incentivi in un momento in cui è conveniente comprare casa. Soprattutto per chi ha l’immediata disponibilità finanziaria e non ha bisogno dell’ausilio degli istituti di credito.

I prezzi riportati sono stati raccolti tra un numero significativo di nostri associati. Quindi elaborati tenendo in considerazione “i valori effettivi riscontrati” zona per zona anche in base alla metratura delle varie realtà. Tali valori di riferimento possono subire variazioni fino al 15% in più od in meno sulla base delle caratteristiche specifiche dell’immobile. Sono state escluse le punte di mercato, dovute ad immobili particolari, che essendo unici o limitati, non creano mercato.

COME SI CALCOLANO LE SUPERFICI COMMERCIALI 72.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

Vicepresidente provinciale FIMAA Pordenone Dr.ssa Maria Grazia Lozzer

INTRODUZIONE OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.73


Vendita appartamenti e locali commerciali 1 Corso Garibaldi Da Corso Vittorio E. A 2 Interno Ring Da A 3 Via Revedole Via della Colonna Viale libertà Da Via Maglio A 4 Via Feriera Via Spilimbergo Da Via dell’Aviere A 5 Via Traversa Via Turatti Da Via Interna A 6 Via montereale Via S. Quirino Da Viale Venezia A 7 Via S. Valentino Viale libertà Da Via Revedole A 8 Cappuccini Da A 9 Borgomeduna Da A 10 Policlinico Da M. delle Grazie A 11 Villanova Da A 12 Vallenoncello Da A 13 Comina Da A 14 Torre Da A

Affitto appartamenti non arredati con cantina e autorimessa

Appartamenti Euro/mq nuovo usato 3.000,00 1.500,00 3.500,00 2.400,00 2.600,00 1.100,00 3.000,00 1.600,00

Uffici Euro/mq nuovo usato 3.000,00 1.500,00 3.500,00 2.400,00 2.600,00 1.100,00 3.000,00 1.600,00

Negozi Euro/mq nuovo 6.000,00 7.000,00 3.000,00 4.000,00

usato 5.000,00 6.000,00 2.100,00 2.500,00

2.200,00 2.500,00

1.000,00 1.600,00

2.200,00 2.500,00

1.000,00 1.600,00

2.300,00 3.000,00

1.500,00 2.000,00

1.900,00 2.300,00

1.000,00 1.400,00

1.900,00 2.300,00

1.000,00 1.400,00

2.000,00 2.800,00

1.500,00 2.000,00

1.800,00 2.200,00

1.000,00 1.400,00

1.800,00 2.200,00

1.000,00 1.400,00

2.000,00 2.800,00

1.500,00 2.000,00

1.800,00 2.000,00

1.000,00 1.500,00

1.800,00 2.000,00

1.000,00 1.500,00

2.000,00 3.000,00

1.500,00 2.000,00

1.800,00 2.200,00 1.700,00 2.000,00 1.600,00 1.800,00 1.600,00 1.750,00 1.500,00 1.650,00 1.450,00 1.650,00 1.500,00 1.700,00 1.800,00 2.000,00

1.000,00 1.500,00 900,00 1.400,00 900,00 1.300,00 900,00 1.300,00 800,00 1.200,00 750,00 1.150,00 750,00 1.200,00 1.000,00 1.500,00

1.800,00 2.200,00 1.700,00 2.000,00 1.600,00 1.800,00 1.600,00 1.750,00 1.500,00 1.650,00 1.450,00 1.650,00 1.500,00 1.700,00 1.800,00 2.000,00

1.000,00 1.500,00 900,00 1.400,00 900,00 1.300,00 900,00 1.300,00 800,00 1.200,00 750,00 1.150,00 750,00 1.200,00 1.000,00 1.500,00

2.000,00 2.600,00 1.800,00 2.300,00 2.000,00 2.400,00 1.700,00 2.200,00 1.300,00 1.700,00 1.300,00 1.700,00 1.300,00 1.700,00 1.900,00 2.600,00

1.500,00 2.000,00 1.200,00 1.800,00 1.400,00 1.900,00 1.300,00 1.800,00 900,00 1.300,00 1.000,00 1.300,00 1.000,00 1.400,00 1.400,00 2.000,00

IL MERCATO IMMOBILIARE A PORDENONE E PROVINCIA 74.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

Centro Storico Da A Centro Via Rivierasca Don Bosco Da Via Molinari A Nord Est Via S. Quirino Viale Libertà Via S. Valentino V.le Grigoletti Via Montereale Da Ferrovia A Sud Borgomeduna Villanova Policlinico Da Vallenoncello A Ovest Stadio Da Via Cappuccini A

Appartamenti Autorimesse Euro/mq mese Euro/mese nuovo usato 8,00 6,00 80,00 10,00 8,00 100,00 5,00 6,50

4,00 5,50

70,00 90,00

4,50 6,00

4,00 5,00

40,00 70,00

4,50 5,00 4,50 5,00

3,50 4,50 3,50 4,50

40,00 60,00 40,00 60,00

Vendita e affitto capannoni senza impianti Capannoni industriali ed artigianali Da A Negozi grande distribuzione Da A

Vendita Euro/mq nuovo usato 500,00 300,00 650,00 450,00 1.800,00 1.000,00 3.000,00 2.200,00

Affitto Euro/mq mese 2,00 3,50 6,00 12,00

IL MERCATO IMMOBILIARE A PORDENONE E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.75


Affitto mini appartamenti e monolocali arredati senza garage Centro Storico Da A Centro Via Rivierasca Don Bosco Da Via Molinari A Nord Est Via S. Quirino Viale Libertà Via S. Valentino V.le Grigoletti Via Montereale Da Ferrovia A Sud Borgomeduna Villanova Policlinico Da Vallenoncello A Ovest Stadio Da Via Cappuccini A

Mini Appartamenti Euro/mese nuovo usato 500,00 400,00 600,00 500,00

Monolocali Euro/mese nuovo usato 380,00 330,00 500,00 420,00

450,00 550,00

380,00 500,00

350,00 450,00

300,00 380,00

350,00 420,00

320,00 400,00

300,00 400,00

280,00 330,00

350,00 420,00 350,00 420,00

320,00 380,00 320,00 380,00

300,00 400,00 300,00 400,00

280,00 330,00 280,00 350,00

Affitto commerciali - Uffici e Negozi Centro Storico Da A Centro Via Rivierasca Don Bosco Da Via Molinari A Nord Est Via S. Quirino Viale Libertà Via S. Valentino V.le Grigoletti Via Montereale Da Ferrovia A Sud Borgomeduna Villanova Policlinico Da Vallenoncello A Ovest Stadio Da Via Cappuccini A

Uffici Euro/mq mese nuovo usato 8,00 6,50 10,00 8,00

Negozi Euro/mq mese nuovo usato 15,00 15,00 40,00 40,00

6,00 8,00

5,00 7,00

10,00 15,00

9,00 14,00

5,00 7,00

4,00 6,00

9,00 13,00

8,00 11,00

4,00 6,00 4,00 6,00

3,50 5,00 3,50 5,00

6,00 12,00 6,00 12,00

6,00 10,00 6,00 10,00

IL MERCATO IMMOBILIARE A PORDENONE E PROVINCIA 76.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

IL MERCATO IMMOBILIARE A PORDENONE E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.77


CHIONS

ARZENE LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

usato max 25 anni

nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

max

min

max

min

max

min

max

max

min

max

min

max

min

centro

1.200,00

1.350,00

550,00

850,00

5,00

6,00

4,00

5,00

centro

1.250,00

1.400,00

750,00

1.000,00

7,00

9,00

6,00

8,00

semicentro-periferia

1.100,00

1.250,00

400,00

850,00

4,00

5,00

3,00

4,00

semicentro-periferia

1.150,00

1.350,00

700,00

850,00

7,00

9,00

6,00

8,00

min

max

CORDENONS

AVIANO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

LOCAZIONE

ACQUISTO

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

usato max 25 anni

max

min

max

min

max

min

max

max

min

max

min

max

min

1.500,00

700,00

1.100,00

8,30

10,00

6,30

8,30

centro

1.650,00

1.850,00

850,00

1.250,00

7,00

9,00

6,50

8,00

semicentro-periferia

1.300,00

1.400,00

700,00

1.100,00

7,00

9,00

5,00

7,00

nord

1.600,00

1.750,00

850,00

1.250,00

7,00

9,00

6,50

8,00

sud

1.550,00

1.700,00

850,00

1.250,00

6,50

8,00

6,00

7,50

AZZANO DECIMO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

max

nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni min

max

min

max

1.400,00

1.500,00

1.000,00

1.100,00

7,00

9,00

6,00

8,00

1.400,00

1.450,00

1.000,00

1.100,00

7,00

9,00

6,00

8,00

BRUGNERA LOCAZIONE

nuovo o ristrutturato

min

max

nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni min

max

min

max

1.350,00

1.450,00

900,00

1.000,00

5,00

7,00

4,50

6,50

semicentro-periferia

1.300,00

1.400,00

850,00

950,00

4,50

6,00

4,00

5,50

BUDOIA nuovo o ristrutturato

min

max

LOCAZIONE

usato max 25 anni min

max

nuovo o ristrutturato min

max

min

max

8,00

10,00

6,00

8,00

1.300,00

1.500,00

700,00

1.000,00

centro

1.300,00

1.400,00

700,00

1.000,00

semicentro-periferia

1.200,00

1.400,00

700,00

1.000,00

6,00

8,00

5,00

7,00

CASARSA DELLA DELIZIA

usato max 25 anni

max

min

max

min

max

min

1.300,00

1.500,00

1.000,00

1.100,00

7,00

9,00

6,00

8,00

semicentro-periferia

1.250,00

1.400,00

800,00

950,00

7,00

9,00

6,00

8,00

max

FONTANAFREDDA LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

max

min

max

min

max

min

centro

1.400,00

1.550,00

900,00

1.100,00

5,00

6,50

4,00

5,00

semicentro-periferia

1.300,00

1.450,00

800,00

1.000,00

4,00

5,50

3,00

5,00

max

MANIAGO

usato max 25 anni

centro storico

min

nuovo o ristrutturato

centro

max

centro

ACQUISTO

usato max 25 anni

usato max 25 anni min

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

max

semicentro-periferia

max

FIUME VENETO

usato max 25 anni min

centro

ACQUISTO

min

nuovo o ristrutturato

1.450,00

min

usato max 25 anni

centro

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

usato max 25 anni

max

min

max

min

max

min

centro

1.500,00

1.650,00

700,00

1.200,00

5,50

6,50

4,50

5,50

semicentro-periferia

1.300,00

1.500,00

600,00

1.100,00

5,00

6,00

4,00

5,00

min

max

PASIANO DI PORDENONE LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

max

min

max

min

max

min

max

1.300,00

1.500,00

900,00

1.100,00

6,00

7,00

5,00

6,00

semicentro-periferia

1.200,00

1.400,00

800,00

1.000,00

min

IL MERCATO IMMOBILIARE A PORDENONE E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

LOCAZIONE

ACQUISTO

usato max 25 anni

centro

78.

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

min

max

min

max

min

max

min

centro

1250

1350

750

850

6,00

7,00

5,00

6,00

semicentro-periferia

1150

1300

750

850

5,50

6,00

4,50

5,50

max

IL MERCATO IMMOBILIARE A PORDENONE E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.79


PIANCAVALLO

SACILE LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

1.500,00

centro

nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

max

min

max

1.600,00

800,00

1.100,00

min

estate - settimana

200,00

inverno - settimana

350,00

annuale

2.800,00

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

usato max 25 anni

max

min

max

min

max

min

2.200,00

2.600,00

1.900,00

2.100,00

6,50

7,50

5,50

6,50

250,00

centro

1.900,00

2.200,00

1.400,00

1.900,00

5,50

6,50

4,80

5,50

400,00

periferia

1.500,00

1.800,00

1.100,00

1.600,00

5,00

6,00

4,00

5,00

min

max

min

nuovo o ristrutturato

centro storico

max

usato max 25 anni

3.400,00

max

SAN QUIRINO

POLCENIGO nuovo o ristrutturato

min

1.300,00

centro storico

nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

LOCAZIONE

ACQUISTO

LOCAZIONE

ACQUISTO

nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

usato max 25 anni

max

min

max

min

max

min

min

max

min

max

min

max

centro

1.450,00

1.600,00

800,00

1.200,00

5,00

7,00

4,50

6,00

1.500,00

700,00

1.000,00

8,00

10,00

6,00

8,00

semicentro-periferia

1.350,00

1.500,00

800,00

1.200,00

4,50

6,00

4,00

5,50

6,00

8,00

5,00

7,00

1.300,00

1.400,00

700,00

1.000,00

periferia

1.200,00

1.400,00

700,00

1.000,00

min

nuovo o ristrutturato

max

centro

usato max 25 anni

max

SAN VITO AL TAGLIAMENTO PORCIA

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

1.600,00

centro

usato max 25 anni

max

min

max

1.900,00

950,00

1.500,00

periferia:

nuovo o ristrutturato

nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

usato max 25 anni

max

min

max

min

max

min

usato max 25 anni

centro storico

1.850,00

2.000,00

1.200,00

1.600,00

5,00

6,00

3,50

4,50

1.350,00

5,00

6,00

3,50

4,50

340

4,00

min

min

max

min

max

centro

1.650,00

1.800,00

1.100,00

4,50

5,50

3,50

4,50

periferia

1.300,00

1.500,00

700,00

4,50 5,00 1.100,00

max

S. Antonio

1.450,00

1.600,00

900,00

1.200,00

3,50

4,50

2,50

3,50

Palse Talponedo

1.300,00

1.400,00

850,00

1.000,00

3,50

4,50

2,50

3,50

Rorai Piccolo

1.400,00

1.550,00

1.050,00

1.300,00

3,50

4,50

3,00

4,00

SPILIMBERGO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

PRATA DI PORDENONE

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

nuovo o ristrutturato

max

min

max

min

max

min

centro

1.600,00

1.750,00

850,00

1.200,00

5,50

6,50

4,50

5,50

semicentro-periferia

1.400,00

1.600,00

700,00

1.100,00

5,00

6,00

4,00

5,00

max

min

max

min

max

min

1.300,00

1.500,00

950,00

1.050,00

4,90

5,70

3,90

4,70

semicentro-periferia

1.250,00

1.300,00

750,00

950,00

4,10

5,20

3,70

4,10

max

VALVASONE LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

ROVEREDO IN PIANO LOCAZIONE

ACQUISTO

min

nuovo o ristrutturato

nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

usato max 25 anni

max

min

max

min

max

min

centro

1.180,00

1.350,00

600,00

900,00

5,50

6,50

4,50

5,50

semicentro-periferia

1.100,00

1.250,00

400,00

800,00

4,50

5,00

3,50

4,50

usato max 25 anni

max

usato max 25 anni

centro

nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

min

max

usato max 25 anni

max

min

max

min

max

min

centro

1.300,00

1.400,00

1.000,00

1.200,00

5,50

6,50

4,00

5,00

semicentro-periferia

1.200,00

1.350,00

800,00

950,00

4,50

5,50

4,00

5,00

max

ZOPPOLA LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

max

min

max

min

max

min

centro

1.180,00

1.350,00

650,00

950,00

6,00

7,00

5,00

6,00

semicentro-periferia

1.100,00

1.250,00

400,00

800,00

5,00

6,00

4,00

5,00

max

LocalitĂ di interesse turistico

IL MERCATO IMMOBILIARE A PORDENONE E PROVINCIA 80.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

IL MERCATO IMMOBILIARE A PORDENONE E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.81


PROSECCO PROSECCO

BORGO BORGO GROTTA GROTTA GIGANTE GIGANTE

CONTOVELLO CONTOVELLO FERNETTI FERNETTI 02 E2 AL 02 AT ST LE 2 DA TATA RA ST DA S RA

ST

REE MAAR RAM MIIRA LE M IALE VVIA

ST ST RA RA DA DA DE DE LFLF RIU RIU LI LI

VILLA VILLA OPICINA OPICINA

BARCOLA BARCOLA

STR AD A

D

D

ST R ST R A A A A NU NU O O

RO PE VA RO PE VA PIC

SLOVENIA SLOVENIA

A A IENN IENN ER V ER V DA P DA P STRA STRA

BANNE BANNE

STR ADA PRO PRO VIN VIN CI A C LE DEL IALE DEL CAR CAR SO SO

P INA ICINA

TREBICIANO-OPICINA TREBICIANO-OPICINA

AD AN AN UO UO VA VA P P ER

ER

PADRICIANO PADRICIANO

A ICIN OP

A ICIN OP

VIA F. SEVE VIARO F. SEVERO

CHIADINO CHIADINO BOSCHETTO BOSCHETTO

PARCO PARCO DELLA DELLA RIMEMBRANZA RIMEMBRANZA

AZIENDA AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALIERA OSPEDALI OSPEDALI RIUNITI RIUNITI ST R

PE

R

A

IZZ

A

IZZ

V SO

V SO

ATA LEV AE PR ATA SO ELEV A A OV OPR S A OV NTI NTI MO IAMO AIA A A. B IA A. B VIA V

BA

BA

ZIO

ZIO

UN

UN

NN

NN

A D’

A D’

PE

G.

G.

O O VIA CARNAR VIA CARNAR

NU NU

BASOVIZZA BASOVIZZA

DA RA

DA RA

ST

A

A

VI

VI

PASPAS SEGSEG GIO GIO S. A S. A NDR NDR EA EA

PORTO PORTO DI DI TRIESTE TRIESTE

R ST

R ST

LE CIA ER MM IALE CO C ER VIA MM E COAMAR VEIAMIR E VIAL IRAMAR M

AD

UNIVERSITA’ UNIVERSITA’ DEGLIDEGLI STUDISTUDI DI TRIESTE DI TRIESTE

CORSOCORSO ITALIA ITALIA

GIARDINO GIARDINO BASEVI BASEVI

GROPADA GROPADA

VILLA VILLA GIULIA GIULIA

E VIAL

Golfo GolfodidiTrieste Trieste

IL MERCATO IMMOBILIARE A TRIESTE E PROVINCIA

V RIGA IA BRIGA TA C T ASA A CASA LE LE

VIA B

OSPEDALE OSPEDALE CATTINARA CATTINARA

NUOVANUOVA SOPRA SOPRA ELEVAT ELEVAT A A

zona 1 AB

Zona Zona11AB AB

Zona Zona 5 ABC 5 ABC

zona 2

Zona Zona 22 zona 3 zona 433 ABC Zona Zona zona 5 ABC

Zona Zona44ABC ABC

Zona Zona 6 AB 6 AB Zona Zona 7 7 Zona Zona 8 8

zona 6 AB zona 7

82.

zona 8

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.83


COME SI CALCOLANO LE SUPERFICI COMMERCIALI

INTRODUZIONE I dati 2008 sotto riportati, riferiti al mercato immobiliare di  Trieste risultano costanti con un leggero rialzo in controtendenza al trend nazionale. E’ nostro   parere che la riqualificazioni di zone importanti, prima fra tutte quella denominata Piano Urban, nel centro città, la ristrutturazione di pregevoli palazzi risalenti alla fine dell’ottocento, abbiano invogliato parte della popolazione a riappropriarsi della qualità di vita del centro cittadino. Non va dimenticata la vivibilità e la sicurezza della nostra città e la sua vicinanza con l’immediata periferia. Non di secondo piano è stato l’apporto di investitori esterni attratti dalla nostra piazza per  prezzi ancora competitivi anche su operazioni immobiliari complesse. Negli ultimi   sette anni queste sono state le premesse per una costante linea di crescita senza significative flessioni. Ora tutto ciò va riletto in chiave meramente statistica; un onda che sale avrà nel tempo l’effetto di ritorno ad una stabilità collocata nella sua crescita intermedia. La situazione di oggi (stiamo andando in stampa gennaio 2009) è profondamente modificata, non abbiamo dati per poter fare una seria analisi del momento economico del mercato immobiliare, d’altronde lo stesso ministro Tremonti  ha definito il momento prevedibile oggi, ma senza garanzie della sua realizzazione per un piano di sostegno governativo visto l’evolversi imprevedibile e veloce della situazione. Anche per noi sono difficili le previsioni, ma il buon senso ci induce ad auspicare minori speculazioni in un campo così legato alle necessità dei cittadini quale la casa, e che la concretezza del mattone rientri nel suo ruolo storico di garanzia e solidità.   

Fonte: CCIAA di Trieste Superfici calpestabili Tramezzature interne Muri a confine con altre unità immobiliari Muri a confine con parti comuni (che confinano con scale, corridoi) Muri perimetrali Cantine - comunicanti con i vani principali Cantine - non comunicanti con i vani principali Terrazze aperte fino a 5 mq Terrazze aperte oltre 5 mq Verande Giardino di proprietà

100% 100% 50% 50% Esclusi 50% 25% 50% 33% 70% 10%

Spese per allacciamenti e accatastamenti Per l’acquisto di fabbricati in costruzione, le spese relative agli allacciamenti, alle utenze (Enel, Gas, Telefono, la stesura del regolamento condominale, la tabella millesimale, ecc) e agli accatastamenti delle unità compravendute sono a carico dell’acquirente.

Vicepresidente provinciale FIMAA Trieste Giorgio Ravalicco

I prezzi riportati sono stati raccolti tra un numero significativo di nostri associati. Quindi elaborati tenendo in considerazione “i valori effettivi riscontrati” zona per zona anche in base alla metratura delle varie realtà. Tali valori di riferimento possono subire variazioni fino al 15% in più od in meno sulla base delle caratteristiche specifiche dell’immobile. Sono state escluse le punte di mercato, dovute ad immobili particolari, che essendo unici o limitati, non creano mercato.

COME SI CALCOLANO LE SUPERFICI COMMERCIALI 84.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

INTRODUZIONE OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.85


Prezzi di compravendita al mq

Canoni mensili di locazione residenziale

Nuovo e ristrutturato Buone condizioni Euro/mq Euro/mq min max min max 1A Centro storico Borgo Teresiano, Rive 2.700,00 3.300,00 1.700,00 2.200,00 1B Severo, Giulia, Rossetti, Dâ&#x20AC;&#x2122;Annunzio 2.000,00 2.500,00 1.600,00 1.800,00 2 Scorcola, Davis, Commerciale, Ovidio 2.800,00 3.500,00 2.400,00 2.900,00 3 S.Vito, Gessi, Locchi 2.700,00 3.500,00 2.000,00 2.300,00 4A Barcola, Miramare 2.800,00 3.300,00 2.000,00 2.500,00 4B Costiera, Grignano 3.500,00 5.000,00 2.700,00 3.400,00 4C Santa Croce, Prosecco Fascia costiera 2.500,00 3.300,00 2.200,00 2.400,00 5A Chiadino, S. Luigi 2.200,00 2.600,00 1.800,00 2.100,00 5B San Giovanni, Roiano, Cologna, Rozzol Bassa Guardiella 2.100,00 2.500,00 1.500,00 1.900,00 5C Opicina 2.300,00 2.600,00 1700,00 2.200,00 6A San Giacomo, Chiarbola, Servola, Altura, San Sergio 1.600,00 2.000,00 1.500,00 1.800,00 6B Rozzol 2.100,00 2.300,00 1.600,00 2.000,00 7 Santa Croce, Prosecco Contovello 2.100,00 2.400,00 1.500,00 1.800,00 8 Banne, Gropada, Padriciano, Trebiciano 2.000,00 2.500,00 1.400,00 1.900,00

Da ristrutturare Euro/mq min max 900,00

1.200,00

1.100,00

1.500,00

1.600,00 1.200,00 1.400,00 2.200,00

2.000,00 1.800,00 1.800,00 2.800,00

1.500,00 1.300,00

2.000,00 1.950,00

1.300,00 1.300,00

1.500,00 1.700,00

900,00 1.100,00

1.400,00 1.400,00

1.000,00

1.400,00

1.000,00

1.200,00

Pregio Centro Semicentro Periferia

Residenziale arredato Euro/mq mese min max 6,50 11,00 5,50 9,00 5,00 8,00 4,00 8,00

Residenziale Vuoto Euro/mq mese min max 6,00 9,00 5,00 8,50 4,00 7,00 3,00 7,00

Nuovo e ristrutturato Euro/mq min max 2.200,00 3.000,00 2.000,00 2.500,00 1.800,00 2.300,00 1.700,00 2.000,00

Buone condizioni Euro/mq min max 2.000,00 2.500,00 1.600,00 2.000,00 1.500,00 1.800,00 1.400,00 1.600,00

Da ristrutturare Euro/mq min max 1.400,00 1.700,00 1.200,00 1.500,00 1.100,00 1.400,00 1.000,00 1.300,00

Signorile Euro/mq mese 11,00 10,00 7,00 6,00

Medio Euro/mq mese 8,00 7,00 6,00 4,50

Economico Euro/mq mese 5,00 4,00 4,00 3,00

Nuovo e ristrutturato Euro/mq min max 3.500,00 5.000,00 2.500,00 3.000,00 1.800,00 2.300,00 1.500,00 1.800,00

Buone condizioni Euro/mq min max 3.000,00 4.000,00 2.200,00 2.800,00 1.500,00 1.800,00 1.400,00 1.600,00

Da ristrutturare Euro/mq min max 2.500,00 3.000,00 1.800,00 2.300,00 1.200,00 1.500,00 1.000,00 1.300,00

Signorile Euro/mq mese 28,00 20,00 13,00 10,00

Medio Euro/mq mese 23,00 15,00 8,00 6,00

Economico Euro/mq mese 15,00 10,00 5,00 3,00

Uffici compravendite Pregio Centro Semicentro Periferia Uffici locazioni Pregio Centro Semicentro Periferia Negozi compravendite Pregio Centro Semicentro Periferia Negozi locazioni Pregio Centro Semicentro Periferia

IL MERCATO IMMOBILIARE A TRIESTE E PROVINCIA 86.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

IL MERCATO IMMOBILIARE A TRIESTE E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.87


DUINO-AURISINA ACQUISTO

Residenziale nuovo

Residenziale recente

Residenziale vecchio

min

max

min

max

min

max

2.200,00

3.100,00

1.900,00

2.500,00

1.000,00

1.500,00

2.000,00

2.400,00

1.700,00

2.100,00

950,00

1.400,00

1 Fascia costiera

turistico balneare,

Duino, Sistiana

Aurisina

2 Medeazza, Malchina

Slivia, S. Pelagio

Aurisina

MONRUPINO ACQUISTO

Residenziale nuovo

Residenziale recente

Residenziale vecchio

min

max

min

max

min

max

1.900,00

2.400,00

1.400,00

2.000,00

900,00

1.300,00

1 Intero territorio

comunale

MUGGIA ACQUISTO

Residenziale nuovo

Residenziale recente

Residenziale vecchio

min

max

min

max

min

1 Centro storico

2.000,00

2.400,00

1.500,00

1.700,00

1.000,00

2 Porto San Rocco

2.200,00

3.500,00

-

-

-

max 1.300,00 -

SGONICO ACQUISTO

Residenziale nuovo

Residenziale recente

Residenziale vecchio

min

max

min

max

min

max

1.750,00

2.100,00

1.400,00

1.900,00

750,00

1.050,00

1 Intero territorio

comunale

IL MERCATO IMMOBILIARE A TRIESTE E PROVINCIA 88.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

IL MERCATO IMMOBILIARE A TRIESTE E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.89


VIALE TR ICESIMO

VIA

AZIENDA OSPEDALIERA SANTA MARIA DELLA MISERICORDIA

ON

T CO

SAN GOTTARDO

AN I

S

IO IFIC VI A

PL

VIA MARTIGNACCO

VIA

VIA CIVIDALE LE LE S.DANIE

VIA

VIA

PL

S NI

A

VIALE

P.ZZA 1° MAGGIO

AQ

UI

LAIPACCO

O

IA

RAZ ZAN

A

VIA G

VIA

EZI

EN

LE

RIA HE

NG

A

EU

L VIA

VIALE TRIESTE

A LEDR VI

V LE

LE

IDA

CIV

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA

F VIALE DELLE

IERE ERR

STAZIONE FERROVIARIA

VIA DAS

DASS B AL

BAL

VIA

IA SER

MED

BAL

LA

A ALT

ERIA

VIA

RSA

MA

A NOV

LMA E PA

VIAL

VIA

IA

DAS IA B

SER A

MIGN

AS S

VIA LU

LMA E PA VIAL

VIA POZZUOLO

ACCO

SANT’OSVALDO

A NOV

BASALDELLA

Centro

90.

CUSSIGNACCO

S. Paolo - S. Osvaldo

centro Semicentro

laipacco - s.gottardo Cormor

semicentro Chiavris - Paderno

cussignacco

Udine -sud chiavris paderno

s.paolo - s.osvaldo

Laipacco - S. Gottardo udine sud Cussignacco

cormor OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.91


COME SI CALCOLANO LE SUPERFICI COMMERCIALI Superfici calpestabili Muri a confine con altre unità immobiliari Muri a confine con parti comuni (che confinano con scale, corridoi) Muri perimetrali Cantine - comunicanti con i vani principali Cantine - non comunicanti con i vani principali Garage (salvo in centro città – a corpo) Terrazze chiuse su tre lati Terrazze aperte fino a 25 mq Terrazze aperte da 25 mq a 50 mq Terrazze oltre i 50 mq Giardino di proprietà

INTRODUZIONE 100% 50% 50% 100% 50% 25% 50% 60% 50% 40% 30% 10%

La superficie commerciale non potrà comunque mai superare quella calpestabile del 20%

Spese per allacciamenti e accatastamenti Per l’acquisto di fabbricati in costruzione, le spese relative agli allacciamenti, alle utenze (Enel, Gas, Telefono, la stesura del regolamento condominale, la tabella millesimale, ecc) e agli accatastamenti delle unità compravendute sono a carico dell’acquirente. I prezzi riportati sono stati raccolti tra un numero significativo di nostri associati. Quindi elaborati tenendo in considerazione “i valori effettivi riscontrati” zona per zona anche in base alla metratura delle varie realtà. Tali valori di riferimento possono subire variazioni fino al 15% in più od in meno sulla base delle caratteristiche specifiche dell’immobile. Sono state escluse le punte di mercato, dovute ad immobili particolari, che essendo unici o limitati, non creano mercato.

RELAZIONE SUL MERCATO IMMOBILIARE La realtà immobiliare a Udine nel 2008? Anche nella nostra provincia, fisiologicamente, il mercato del settore ha subito una flessione nelle vendite e una riduzione del valore di mercato, soprattutto per quel che riguarda gli immobili datati. La causa? I costi di manutenzione, anche gli impianti, incidono molto sul valore finale dell’immobile, visto anche il peso burocratico delle normative sulle certificazioni, tra l’altro successivamente abrogate. IN PROVINCIA Quanto al “nuovo”, la flessione c’è stata ma di peso sicuramente inferiore. L’immobile ben rifinito, funzionale e con dettagli curati ed ubicati in posti irripetibili non ha subito anzi alcun tipo di flessione ed è sempre molto ricercato con valori in crescita. Per entrare nello specifico, come effetto delle recenti normative, va inoltre segnalato il ritorno al riscaldamento centralizzato, con utilizzo del sistema del contatore o delle kilocalorie, e la scelta sempre più frequente di caldaie ad alto rendimento e di pannelli solari. IL TREND Che succederà nel 2009? Il trend non dovrebbe essere troppo diverso rispetto all’anno scorso, con il mercato immobiliare italiano soggetto a una contrazione dei prezzi e delle compravendite che ha interessato grandi metropoli, capoluoghi di provincia e comuni dell’hinterland. Ci siamo trovati e ci troveremo di fronte a una realtà contrassegnata da una maggiore offerta di immobili sul mercato, da una domanda più selettiva e prudente e da un allungamento delle tempistiche di vendita. I potenziali acquirenti si rivelano molto più riflessivi, come è naturale in una fase in cui rimbalzano dai media le notizie della crisi internazionale. INVESTIMENTO SICURO Nella seconda parte del 2008, a ridosso dell’estate, si è per questo registrato un aumento della domanda di immobili a uso investimento, avvantaggiata da una “fuga” dal mercato finanziario: chi aveva il capitale a disposizione non ha avuto remore a investirlo nel “mattone”, considerato ancora un investimento sicuro. Le difficoltà maggiori si riscontrano, e si continueranno a riscontrare, sul segmento della prima casa e cioè su chi deve acquistare l’abitazione per uso diretto e, non avendo sufficiente liquidità, deve ricorrere al mutuo. Non sarà nemmeno facile vendere il proprio immobile in tempi brevi. LE BANCHE Sempre in prospettiva, il 2009 confermerà l’atteggiamento selettivo e prudenziale da parte degli Istituti di Credito nella concessione dei mutui. Ne risentiranno in particolare alcune categorie come gli stranieri, le famiglie monoreddito o i lavoratori con contratti a tempo determinato. Questi fattori comporteranno trattative più  serrate sui prezzi richiesti dai venditori che iniziano però a capire che il mercato immobiliare ha ormai imboccato una direzione diversa. IL PREZZO Il prezzo, la variabile chiave del mercato immobiliare nel 2008, lo sarà pure nel 2009. Il sentimento degli operatori è che i potenziali acquirenti desiderino acquistare a un prezzo congruo rispetto alla qualità dell’immobile, quindi il rapporto prezzo/qualità sarà fondamentale per vendere l’immobile. Questo aspetto è valido anche per chi è alla ricerca di tipologie rientranti nella fascia “alta”, soprattutto se si tratta di ristrutturazioni o di immobili  non pienamente rispondenti alle esigenze del cliente. L’atteggiamento più prudente verso l’acquisto sarà dunque trasversale rispetto alle diverse categorie di acquirenti. Prezzi al ribasso saranno più diffusi nell’”usato”, anche se non si possono escludere contrazioni nel “nuovo”, laddove si sia costruito molto e ci sia quindi un surplus di offerta. Si attende una tenuta migliore per le zone centrali rispetto a quelle periferiche (dove spesso si concentrano immobili di qualità più bassa e dove negli ultimi anni si è anche costruito in abbondanza). I quartieri che hanno subito interventi di riqualificazione potranno registrare una performance migliore, a condizione che le migliorie siano tangibili e fruibili, così come le aree oggetto di futuri interventi di riqualificazione potranno manifestare una tenuta dei prezzi. Ora che i mutui sono notevolmente diminuiti e che i prezzi sono vantaggiosi, è il momento di investire e di credere nel mattone che è l’investimento più solido e duraturo nel tempo.

COME SI CALCOLANO LE SUPERFICI COMMERCIALI 92.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

F.I.M.A.A. Udine

INTRODUZIONE OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.93


Uffici locazione

Residenziale compravendite Centro S M E Semicentro S M E Periferia Nord e Ovest S M E Periferia Sud e Est S M E

Nuovo e ristrutturato Euro/mq min max 2.700,00 4.000,00 2.000,00 2.600,00 1.900,00 1.900,00 1.350,00 2.500,00 1.450,00 2.100,00 1.050,00 1.500,00 1.400,00 2.150,00 1.150,00 1.650,00 900,00 1.200,00 1.300,00 1.900,00 1.100,00 1.450,00 750,00 1.050,00

Buone condizioni Euro/mq min max 1.900,00 2.600,00 1.300,00 1.900,00 1.200,00 1.300,00 1.450,00 2.100,00 1.080,00 1.400,00 980,00 1.200,00 1.200,00 1.600,00 1.100,00 1.300,00 900,00 1.000,00 950,00 1.300,00 900,00 1.200,00 810,00 970,00

Da ristrutturare Euro/mq min max 1.100,00 1.600,00 950,00 1.350,00 800,00 1.000,00 920,00 1.450,00 850,00 1.100,00 650,00 800,00 800,00 1.200,00 700,00 950,00 600,00 750,00 760,00 1.000,00 700,00 900,00 600,00 700,00

Arredato Euro/mq mese min max 8,00 11,50 6,00 7,50 6,00 7,60 5,00 7,50 5,00 7,48 5,00 7,45 5,60 7,40

Vuoto Euro/mq mese min max 6,50 9,00 5,00 6,50 5,00 6,40 4,39 6,30 4,80 6,20 4,80 6,30 4,70 6,20

Buone condizioni Euro/mq min max 1.150,00 2.300,00 1.150,00 1.650,00 1.050,00 1.250,00 950,00 1.170,00

Da ristrutturare Euro/mq min max 1.100,00 1.450,00 900,00 1.280,00 550,00 1.100,00 530,00 1.030,00

Residenziale canoni mensili di locazione Centro/Semicentro Chiavris-Paderno Cormor S. Paolo-S. Osvaldo Udine Sud Cussignacco Laipacco-S. Gottardo Uffici compravendite Centro Storico Semicentro Periferia Nord e Ovest Periferia Sud e Est

Nuovo e ristrutturato Euro/mq min max 1.700,00 2.900,00 1.450,00 2.100,00 1.100,00 1.650,00 1.030,00 1.350,00

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA 94.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

Centro Storico Semicentro Periferia Nord e Ovest Periferia Sud e Est

Signorile Euro/mq mese 19,00 11,00 8,00 6,00

Medio Euro/mq mese 11,00 7,00 6,00 4,00

Economico Euro/mq mese 8,00 5,00 4,00 3,00

Nuovo e ristrutturato Euro/mq min max 4.490,00 10.100,00 2.480,00 3.930,00 1.270,00 2.330,00 1.170,00 2.070,00

Buone condizioni Euro/mq min max 3.700,00 6.740,00 1.680,00 3.370,00 1.030,00 1.800,00 910,00 1.430,00

Da ristrutturare Euro/mq min max 2.480,00 5.050,00 1.520,00 2.250,00 900,00 1.380,00 740,00 1.270,00

Signorile Euro/mq mese 40,00 25,00 15,00 10,00

Medio Euro/mq mese 30,00 15,00 10,00 9,00

Economico Euro/mq mese 20,00 10,00 8,00 7,00

Nuovo e ristrutturato Euro/mq min max 590,00 970,00 540,00 860,00

Buone condizioni Euro/mq min max 430,00 650,00 380,00 540,00

Da ristrutturare Euro/mq min max 320,00 540,00 270,00 430,00

Nuovo e ristrutturato Euro/mq mese min max 2,65 4,40 2,55 3,95

Buone condizioni Euro/mq mese min max 2,00 3,00 1,90 2,75

Da ristrutturare Euro/mq mese min max 1,70 2,20 1,55 2,10

Negozi compravendite Centro Storico Semicentro Periferia Nord e Ovest Periferia Sud e Est Negozi locazione Centro Storico Semicentro Periferia Nord e Ovest Periferia Sud e Est Capannoni compravendite Zona Nord Zona Sud Capannoni locazione Zona Nord Zona Sud

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.95


BASILIANO

AMPEZZO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

min

signorile

medio

economico

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

1.150,00

1.400,00

750,00

1.100,00

4,50

4,00

3,50

centro

1.200,00

1.350,00

800,00

1.000,00

6,00

4,00

3,00

semicentro-periferia

1.000,00

1.200,00

600,00

950,00

4,00

3,50

3,00

semicentro-periferia

1.100,00

1.250,00

650,00

850,00

5,00

3,50

3,00

signorile

medio

economico

min

usato max 25 anni

centro

BERTIOLO

AQUILEIA LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

1.150,00

1.500,00

850,00

1.100,00

7,00

5,00

4,00

centro

1.200,00

1.400,00

700,00

1.100,00

6,00

5,00

4,00

semicentro-periferia

1.250,00

650,00

1.000,00

6,00

4,50

3,50

semicentro-periferia

1.000,00

1.300,00

650,00

850,00

5,00

4,50

3,50

signorile

medio

economico

min 950,00

min

usato max 25 anni

centro

BICINICCO

ARTA TERME LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

min

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

centro

1.300,00

1.450,00

800,00

1.150,00

6,50

5,50

5,00

centro

950,00

1.350,00

750,00

1.100,00

5,00

4,50

4,00

semicentro-periferia

1.100,00

1.400,00

650,00

1.000,00

5,00

4,00

3,50

semicentro-periferia

850,00

1.250,00

650,00

950,00

4,50

4,00

3,50

signorile

medio

economico

min

ARTEGNA

BUJA LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

centro

1.250,00

1.450,00

800,00

1.100,00

6,00

5,00

4,00

centro

1.200,00

1.500,00

900,00

1.100,00

5,50

5,00

4,00

semicentro-periferia

1.000,00

1.250,00

600,00

800,00

5,00

4,00

3,00

semicentro-periferia

1.100,00

1.250,00

750,00

1.000,00

5,00

4,50

3,50

signorile

medio

economico

ATTIMIS

min

BUTTRIO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

centro

1.200,00

1.400,00

850,00

1.050,00

5,00

4,50

3,50

centro

1.200,00

1.450,00

950,00

1.100,00

6,50

5,50

5,00

semicentro-periferia

1.050,00

1.150,00

750,00

950,00

4,50

3,50

3,00

semicentro-periferia

1.050,00

1.300,00

900,00

1.000,00

5,50

5,00

4,00

signorile

medio

economico

BAGNARIA ARSA

min

CAMINO AL TAGLIAMENTO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

centro

1.050,00

1.450,00

800,00

950,00

6,50

5,00

4,00

centro

1.000,00

1.300,00

700,00

950,00

5,50

4,50

4,00

semicentro-periferia

1.200,00

550,00

850,00

6,00

4,50

3,50

semicentro-periferia

1.200,00

550,00

700,00

4,50

4,00

3,50

950,00

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA 96.

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

min 900,00

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.97


CAMPOFORMIDO

CIVIDALE DEL FRIULI LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

medio

economico

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

1.550,00

950,00

1.150,00

6,00

5,00

4,00

centro

1.700,00

2.100,00

1.200,00

1.500,00

7,50

6,50

5,50

semicentro-periferia

1.200,00

1.450,00

800,00

1.100,00

5,00

4,00

3,50

semicentro-periferia

1.400,00

1.650,00

950,00

1.100,00

6,00

5,00

4,00

signorile

medio

economico

CARLINO

min

signorile

1.300,00

min

usato max 25 anni

centro

CODROIPO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

1.100,00

1.250,00

700,00

1.000,00

6,00

5,50

5,00

centro

1.500,00

2.100,00

1.100,00

1.500,00

7,00

6,00

5,00

semicentro-periferia

1.000,00

1.200,00

650,00

950,00

5,00

4,50

4,00

semicentro-periferia

1.300,00

1.700,00

850,00

1.250,00

6,00

5,00

4,00

signorile

medio

economico

min

min

usato max 25 anni

centro

COLLOREDO DI MONTEALBANO

CASSACCO

centro

min

1.100,00

semicentro-periferia

1.000,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

900,00

1.100,00

5,50

5,00

4,00

centro

1.200,00

1.400,00

850,00

1.150,00

5,50

5,00

4,00

3,50

semicentro-periferia

1.100,00

1.300,00

750,00

1.000,00

4,50

4,00

3,50

signorile

medio

economico

1.200,00

800,00

1.000,00

4,50

4,00

min

usato max 25 anni

1.400,00

CASTIONS DI STRADA

CORNO DI ROSAZZO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

centro

1.050,00

1.350,00

900,00

1.100,00

5,00

4,00

3,50

centro

1.200,00

1.400,00

850,00

1.100,00

6,00

5,00

4,50

semicentro-periferia

1250,00

800,00

900,00

5,00

3,50

3,00

semicentro-periferia

1.100,00

1.300,00

750,00

950,00

4,50

4,00

3,50

signorile

medio

economico

950,00

CERVIGNANO DEL FRIULI

min

COSEANO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

1.350,00

1.750,00

900,00

1.200,00

7,00

6,00

5,00

centro

1.000,00

1.300,00

900,00

1.100,00

5,50

5,00

4,50

semicentro-periferia

1.150,00

1.450,00

750,00

900,00

6,00

5,00

4,00

semicentro-periferia

1.150,00

600,00

800,00

5,00

4,50

4,00

signorile

medio

economico

min

CHIUSAFORTE

min

usato max 25 anni

centro

950,00

DIGNANO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

min

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

centro

950,00

1.150,00

650,00

850,00

4,50

4,00

3,50

centro

1.000,00

1.250,00

850,00

1.050,00

5,00

4,50

4,00

semicentro-periferia

850,00

1.000,00

600,00

800,00

4,00

3,50

3,00

semicentro-periferia

1.100,00

600,00

800,00

4,50

4,00

3,50

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA 98.

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

min 900,00

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.99


FAEDIS

GEMONA DEL FRIULI LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

medio

economico

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

1.200,00

1.450,00

900,00

1.100,00

5,00

4,50

3,50

centro

1.300,00

1.550,00

950,00

1.200,00

5,50

5,00

4,50

semicentro-periferia

1.150,00

1.300,00

750,00

950,00

4,00

3,50

3,00

semicentro-periferia

1.200,00

1.350,00

850,00

1.000,00

5,00

4,50

4,00

signorile

medio

economico

min

FAGAGNA

min

signorile

centro

usato max 25 anni

GONARS LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

min

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

centro

1.200,00

1.600,00

900,00

1.150,00

5,50

5,00

4,00

centro

950,00

1.350,00

750,00

1.100,00

5,00

4,50

4,00

semicentro-periferia

1.250,00

700,00

850,00

5,00

4,00

3,50

semicentro-periferia

850,00

1.250,00

650,00

950,00

4,50

4,00

3,50

signorile

medio

economico

950,00

FIUMICELLO

LATISANA LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

centro

1.150,00

1.450,00

850,00

1.000,00

5,00

4,50

4,00

centro

1.500,00

2.000,00

900,00

1.400,00

7,00

6,00

5,00

semicentro-periferia

1.050,00

1.300,00

750,00

900,00

5,00

4,00

3,00

semicentro-periferia

1.100,00

1.450,00

800,00

1.200,00

6,00

5,00

4,50

signorile

medio

economico

FLAIBANO

min

LESTIZZA LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

min

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

centro

1.100,00

1.350,00

900,00

1.000,00

5,00

4,00

3,50

centro

950,00

1.150,00

650,00

850,00

5,00

4,50

3,50

semicentro-periferia

1.000,00

1.150,00

600,00

800,00

4,00

3,50

3,00

semicentro-periferia

900,00

1.100,00

600,00

700,00

4,00

3,50

3,00

signorile

medio

economico

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

FORNI AVOLTRI

LIGNANO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO SABBIADORO

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

centro

1.150,00

1.450,00

800,00

1.100,00

5,00

4,50

4,00

fronte mare

semicentro-periferia

1.100,00

1.400,00

650,00

950,00

4,50

4,00

3,50

centro

nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

max

min

max

4.100,00

5.600,00

3.000,00

4.200,00

(fino via dei Platani-Europa) 2.900,00

4.200,00

2.000,00

3.200,00

8,00

7,00

6,00

3.500,00

1.800,00

2.400,00

7,00

6,00

5,00

semicentro

FORNI DI SOPRA

(da via dei Platani - Europa) 2.500,00

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato centro

min

1.500,00

semicentro-periferia

1.350,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

3.100,00

950,00

2.400,00

7,00

6,50

5,00

2.500,00

850,00

1.900,00

6,00

5,00

4,00

Località di interesse turistico

nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

max

min

max

4.400,00

2.900,00

4.200,00

fronte mare

4.100,00

centro

(fino Corso degli Asi)

2.700,00

semicentro

(da Corso degli Asi)

2.300,00

3.900,00

2.000,00

ACQUISTO RIVIERA

min

usato max 25 anni

max

min

max

3.900,00

5.100,00

2.800,00

4.300,00

(fino via dei Platani-Europa) 2.500,00

3.500,00

1.900,00

3.400,00

3.200,00

1.500,00

2.300,00

fronte mare centro

3.200,00

nuovo o ristrutturato

semicentro 3.500,00

1.500,00

2.300,00

(da via dei Platani-Europa)

2.000,00

Località di interesse turistico

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA 100.

ACQUISTO PINETA

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.101


MAGNANO IN RIVIERA

MOIMACCO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

centro

1.250,00

1.500,00

800,00

1.050,00

6,00

5,00

4,00

centro

1.300,00

1.500,00

850,00

1.100,00

5,50

5,00

4,50

semicentro-periferia

1.050,00

1.300,00

700,00

900,00

5,00

4,00

3,50

semicentro-periferia

1.200,00

1.400,00

750,00

1.100,00

5,00

4,50

4,00

signorile

medio

economico

MORTEGLIANO

MAJANO usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

1.150,00

1.400,00

750,00

1.000,00

5,50

4,50

4,00

centro

1.400,00

1.550,00

1.200,00

1.350,00

5,50

5,00

4,50

semicentro-periferia

1.050,00

1.250,00

650,00

900,00

4,50

4,00

3,50

semicentro-periferia

1.300,00

1.450,00

800,00

1.000,00

5,00

4,00

3,50

signorile

medio

economico

min

min

usato max 25 anni

centro

MORUZZO

MANZANO usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

1.300,00

1.550,00

950,00

1.150,00

6,50

6,00

5,00

centro

1.350,00

2.200,00

900,00

1.200,00

6,50

6,00

5,50

semicentro-periferia

1.050,00

1.350,00

800,00

1.000,00

5,50

5,00

4,00

semicentro-periferia

1.200,00

1.500,00

850,00

1.050,00

5,50

5,00

4,50

signorile

medio

economico

min

min

usato max 25 anni

centro

MUZZANA DEL TURGNANO

MARANO LAGUNARE usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

1.400,00

1.600,00

900,00

1.200,00

6,00

5,00

5,00

centro

1.100,00

1.250,00

700,00

1.000,00

6,00

5,50

5,00

semicentro-periferia

1.200,00

1.400,00

750,00

1.100,00

5,00

4,50

4,50

semicentro-periferia

1.000,00

1.200,00

650,00

950,00

5,00

4,50

4,00

signorile

medio

economico

min

min

usato max 25 anni

centro

NIMIS

MARTIGNACCO usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

1.450,00

1.850,00

1.000,00

1.400,00

7,00

6,50

5,50

centro

1.250,00

1.450,00

900,00

1.100,00

5,50

5,00

4,00

semicentro-periferia

1.300,00

1.550,00

900,00

1.200,00

6,50

6,00

5,00

semicentro-periferia

1.100,00

1.200,00

800,00

1.000,00

5,00

4,00

3,50

signorile

medio

economico

min

min

usato max 25 anni

centro

OSOPPO

MERETO DI TOMBA usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

1.000,00

1.150,00

700,00

900,00

6,00

5,00

4,00

centro

1.150,00

1.300,00

800,00

1.150,00

5,50

5,00

4,00

semicentro-periferia

1.000,00

550,00

800,00

5,00

4,50

3,50

semicentro-periferia

1.000,00

1.200,00

650,00

950,00

5,00

4,00

3,50

min 950,00

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

min

usato max 25 anni

centro

102.

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.103


PONTEBBA

PAGNACCO usato max 25 anni

signorile

medio

economico

nuovo o ristrutturato

medio

economico

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

1.600,00

950,00

1.150,00

6,00

5,50

5,00

centro

1.100,00

1.500,00

800,00

950,00

5,50

5,00

4,50

semicentro-periferia

1.200,00

1.450,00

800,00

1.050,00

5,50

5,00

4,50

semicentro-periferia

1.000,00

1.250,00

650,00

800,00

5,00

4,50

4,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

PALAZZOLO DELLO STELLA

min

signorile

1.350,00

min

usato max 25 anni

centro

POVOLETTO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.200,00

1.450,00

700,00

1.100,00

7,00

5,50

5,00

centro

1.300,00

1.450,00

750,00

1.100,00

5,50

5,00

4,00

semicentro-periferia

1.100,00

1.350,00

600,00

1.000,00

5,00

4,00

3,00

semicentro-periferia

1.200,00

1.350,00

650,00

1.000,00

5,00

4,00

3,50

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

PALMANOVA

min

POZZUOLO DEL FRIULI LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mq mese

euro/mq mese

euro/mq mese

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.450,00

1.750,00

950,00

1.350,00

7,00

6,50

5,00

centro

1.300,00

1.400,00

1.100,00

1.150,00

5,00

4,50

3,50

semicentro-periferia

1.200,00

1.500,00

650,00

1.000,00

6,00

5,00

4,00

semicentro-periferia

1.000,00

1.300,00

800,00

950,00

4,50

4,00

3,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

PASIAN DI PRATO

min

PRADAMANO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.450,00

1.700,00

1.000,00

1.250,00

6,50

5,50

4,50

centro

1.200,00

1.450,00

900,00

1.000,00

6,50

6,00

5,00

semicentro-periferia

1.300,00

1.600,00

800,00

1.100,00

5,50

5,00

3,50

semicentro-periferia

1.300,00

850,00

1.000,00

5,50

5,00

4,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

min 950,00

PRECENICCO

PAULARO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.200,00

1.400,00

750,00

1.050,00

5,00

4,00

3,50

centro

1.200,00

1.450,00

700,00

1.100,00

7,00

5,50

5,00

semicentro-periferia

1.100,00

1.250,00

650,00

950,00

4,00

3,50

3,00

semicentro-periferia

1.100,00

1.350,00

600,00

1.000,00

6,00

5,00

4,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

min

min

PREMARIACCO

PAVIA DI UDINE usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.100,00

1.450,00

900,00

1.150,00

5,50

5,00

4,00

centro

1.200,00

1.400,00

900,00

1.100,00

6,50

6,00

5,00

semicentro-periferia

1.200,00

700,00

950,00

5,00

4,50

4,00

semicentro-periferia

1.200,00

850,00

1.000,00

5,50

5,00

4,00

min 900,00

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA 104.

LOCAZIONE

ACQUISTO

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

min 900,00

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.105


RAGOGNA

RONCHIS LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

medio

economico

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

1.100,00

1.350,00

900,00

1.000,00

5,00

4,50

3,50

centro

1.100,00

1.350,00

800,00

1.200,00

5,00

4,50

3,50

semicentro-periferia

1.200,00

750,00

950,00

4,50

4,00

3,00

semicentro-periferia

1.050,00

1.200,00

650,00

1.000,00

4,00

3,50

3,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

min 950,00

RAVASCLETTO

min

signorile

centro

usato max 25 anni

SAN DANIELE DEL FRIULI LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.400,00

2.000,00

1.000,00

1.400,00

6,50

6,00

5,00

centro

1.350,00

1.800,00

900,00

1.250,00

7,00

6,00

5,00

semicentro-periferia

1.300,00

1.500,00

600,00

1.200,00

6,00

5,00

4,00

semicentro-periferia

1.150,00

1.350,00

800,00

1.000,00

6,50

5,50

4,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

REANA DEL ROJALE

min

SAN GIORGIO DI NOGARO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.300,00

1.450,00

900,00

1.100,00

5,50

5,00

4,50

centro

1.250,00

1.500,00

850,00

1.100,00

6,50

6,00

5,00

semicentro-periferia

1.250,00

1.350,00

800,00

950,00

4,50

4,00

3,50

semicentro-periferia

1.000,00

1.350,00

600,00

850,00

5,50

5,00

4,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

REMANZACCO

min

SAN GIOVANNI AL NATISONE LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.350,00

1.550,00

750,00

1.200,00

5,50

5,00

4,50

centro

1.200,00

1.450,00

950,00

1.100,00

6,50

6,00

5,00

semicentro-periferia

1.250,00

1.400,00

700,00

1.100,00

5,00

4,50

4,00

semicentro-periferia

1.000,00

1.250,00

800,00

1.000,00

5,50

5,00

4,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

RIVE D’ARCANO

min

SAN PIETRO AL NATISONE LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.200,00

1.350,00

900,00

1.050,00

5,50

5,00

4,50

centro

1.150,00

1.300,00

800,00

1.100,00

4,50

4,00

3,50

semicentro-periferia

1.050,00

1.200,00

750,00

900,00

5,00

4,00

3,50

semicentro-periferia

1.100,00

1.250,00

750,00

1.000,00

4,00

3,50

3,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

RIVIGNANO

min

SAN VITO DI FAGAGNA LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.000,00

1.500,00

700,00

950,00

5,50

5,00

4,00

centro

1.150,00

1.400,00

900,00

1.100,00

5,00

4,50

4,00

semicentro-periferia

1.200,00

600,00

800,00

5,00

4,50

3,50

semicentro-periferia

1.050,00

1.150,00

750,00

950,00

4,50

4,00

3,50

800,00

min

Località di interesse turistico

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA 106.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.107


SANTA MARIA LA LONGA

TARVISIO E CAMPOROSSO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

min

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

850,00

1.350,00

750,00

1.100,00

5,50

5,00

4,00

centro

1.600,00

3.200,00

1.200,00

1.700,00

7,50

7,00

6,50

semicentro-periferia

800,00

1.150,00

600,00

850,00

4,50

4,00

3,50

semicentro-periferia

1.400,00

2.200,00

1.000,00

1.300,00

6,50

6,00

5,50

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

SAURIS

min

TAVAGNACCO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.500,00

2.100,00

1.100,00

1.500,00

7,00

6,50

6,00

centro

1.450,00

1.850,00

1.150,00

1.400,00

6,00

5,50

5,00

semicentro-periferia

1.350,00

1.700,00

1.000,00

1.400,00

6,00

5,50

5,00

semicentro-periferia

1.400,00

1.700,00

1.050,00

1.350,00

5,50

5,00

4,50

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

min

TEOR

SEDEGLIANO

centro

min

1.000,00

semicentro-periferia

900,00

LOCAZIONE

ACQUISTO

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

nuovo o ristrutturato

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

1.200,00

700,00

900,00

5,00

4,00

3,00

centro

1.050,00

1.250,00

800,00

1.000,00

5,00

4,50

3,50

3,00

semicentro-periferia

1.100,00

700,00

950,00

4,00

3,50

3,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

1.000,00

550,00

700,00

4,00

3,50

min 900,00

TERZO D’AQUILEIA

SUTRIO

centro

min

1.350,00

semicentro-periferia

1.200,00

max 1.600,00 1.500,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

min

euro/mese

euro/mese

euro/mese

max

850,00 700,00

1.200,00 1.050,00

6,50 5,00

5,50 4,00

LOCAZIONE

ACQUISTO

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

nuovo o ristrutturato max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

5,00

centro

1.050,00

1.450,00

750,00

1.050,00

5,50

5,00

4,00

3,50

semicentro-periferia

1.250,00

650,00

900,00

5,00

4,00

3,50

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

900,00

TOLMEZZO

TALMASSONS

centro

semicentro-periferia

min 900,00 850,00

max 1.150,00 1.000,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

min

euro/mese

euro/mese

euro/mese

max

650,00 600,00

850,00 700,00

5,50 4,00

4,50 3,50

LOCAZIONE

ACQUISTO

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

nuovo o ristrutturato max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

4,00

centro

1.700,00

1.900,00

1.200,00

1.400,00

6,50

5,50

5,00

3,00

semicentro-periferia

1.600,00

1.750,00

900,00

1.250,00

5,50

4,50

4,00

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

TORVISCOSA

TARCENTO

centro

min

1.500,00

semicentro-periferia

1.250,00

max 1.700,00 1.500,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

min

euro/mese

euro/mese

euro/mese

900,00 800,00

max 1.050,00 1.000,00

6,50 5,50

5,50 5,00

LOCAZIONE

ACQUISTO

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

nuovo o ristrutturato max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

4,50

centro

1.050,00

1.400,00

750,00

1.000,00

5,00

4,50

4,00

4,00

semicentro-periferia

1.200,00

650,00

900,00

4,00

3,50

3,00

Località di interesse turistico

min 850,00

Località di interesse turistico

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA 108.

LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.109


TREPPO GRANDE LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.300,00

1.500,00

900,00

1.000,00

5,00

4,50

4,00

semicentro-periferia

1.100,00

1.300,00

750,00

950,00

4,50

4,00

3,50

TRICESIMO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.300,00

1.600,00

900,00

1.150,00

6,50

6,00

5,00

semicentro-periferia

1.100,00

1.350,00

800,00

1.000,00

5,50

5,00

4,50

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

TRIVIGNANO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato

min

max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

950,00

1.350,00

750,00

1.100,00

5,00

4,50

4,00

semicentro-periferia

850,00

1.250,00

650,00

950,00

4,50

4,00

3,50

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

VARMO LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.100,00

min

1.300,00

750,00

950,00

5,00

4,50

3,50

semicentro-periferia

1.200,00

650,00

850,00

4,00

3,50

3,00

usato max 25 anni

signorile

medio

economico

950,00

VILLA SANTINA LOCAZIONE

ACQUISTO nuovo o ristrutturato max

min

max

euro/mese

euro/mese

euro/mese

centro

1.450,00

min

1.650,00

1.000,00

1.250,00

5,00

4,00

3,50

semicentro-periferia

1.350,00

1.500,00

850,00

1.100,00

4,00

3,50

3,00

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA 110.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

IL MERCATO IMMOBILIARE A UDINE E PROVINCIA OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.111


AGENTI IMMOBILIARI F.I.M.A.A. DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA ADERENTI Gilberto Baldi TARGET Immobiliare Via Redipuglia, 21 - Gorizia T. 0481 488116 F. 488116 C. 348.7416350 info@gruppo-target.com www.gruppo-target.com n. 272 Gorizia

Erika Ghizzo G.L. Immobiliare Via Aquileia, 51 - Monfalcone T. 0481 486297 F. 0481 486297 gl-immobiliare@libero.it

GO

Serena Bragalini OMEGA CASA sas Via Rosselli, 53 - Monfalcone T. 0481 413623 C. 334.6040313 immobiliare@omega-group.it www.omega-group.it GO

n. 377 Gorizia

GO

n. 2320 Gorizia

n. 493 Gorizia

n. 457 Gorizia

GO

n. 495 Gorizia

GO

n. 526 Gorizia

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

PN

Maurizio Polverini STUDIO TESEO Corso Italia, 174 - Gorizia PN

n. 441 Pordenone

PN

n. 444 Pordenone

PN

n. 360 Pordenone

n. 142 Pordenone Denise Bravin Via Padre Marco, 15 - Aviano T. 0434 650392 F. 0434 660710 C. 335 5934662 info@centacasato.it

Maurizio Armelin PALUDET & PARTNERS Galleria Asquini, 1 - Pordenone T. 0434 208080 F. 0434 21777 C. 334 8224547 maurizio@paludet.it www.paludet.it PN

n. 57 Pordenone Stefano Bortolus BORTOLUS MEDIAZIONI IMMOBILIARI Via Cavallotti, 1 - Pordenone T. 0434 21121/20280 F. 0434 21121/20280 bortolus@libero.it www.bortolus.it

Paolo Amadeo NUOVA IMMOBILIARE BROKER srl Via Revedore, 66 - Pordenone T. 0434 541747 F. 0434 538781 C. 377 1118672 nuovaimmobiliarebrokersrl@yahoo.it

PN

n. 170 Pordenone Luciano Bortolus BORTOLUS MEDIAZIONI IMMOBILIARI Via Cavallotti, 1 - Pordenone T. 0434 21121/20280 F. 0434 21121/20280 bortolus@libero.it www.bortolus.it

Roberta Agnoletto STUDIO QUATTRIN AG. IMMOBILIARI Via Montello, 27 - Cusano di Zoppola T. 0434 979120 F. 0434 977735 studio.quattrin.ing@libero.it www.quattrin.it PN

n. 378 Pordenone Roberto Cristiano Biasutti PALUDET & PARTNERS Galleria Asquini, 1 - Pordenone T. 0434 208080 F. 0434 21777 C. 334 8224545 cristian@paludet.it www.paludet.it

Giuseppe Jaci ISONZO CASA Via del Carso, 63/b - Gorizia

PROVINCIA DI PORDENONE

n. 408 Pordenone Laura Biscontin STUDIO QUATTRIN AG. IMMOBILIARI Via Montello, 27 - Cusano di Zoppola T. 0434 979120 F. 0434 977735 laura.quattrin.ing@libero.it www.quattrin.it

Giorgio Furlan IMMOBILIARE ISONTINA Via Mazzini, 49 - Ronchi dei Legionari

Giovanna Dotato RETE CASA Via IX Giugno, 93 - Monfalcone T. 0481 411685 F. 0481 795776 C. 347 5161522 monfalcone@retecasa.it www.retecasa.it

AGENTI IMMOBILIARI F.I.M.A.A. - REGIONE FVG 112.

PN

Eugenia Faragona EUGENIA FARAGONA Piazza Dante, 10 - Staranzano

Laura Zordan FIORE Immobiliare Via Don Minzoni, 20 - S.Canzian d’Isonzo Loc. Pieris - T. 0481 76180 F. 0481 76180 C. 331 4430765 zordanlaura@virgilio.it www.fioreimmobiliare.it

Fabio Faragona FARAGONA IMMOBILIARE Via S. Francesco, 60 - Monfalcone T. 0481 410230 F. 0481 411828 C. 328 9792961 faragona@faragonaimmobiliare.it

GO

Davide de Pollo CHIAVI IN MANO Via Battisti, 15 - Gradisca

Flavio Polidori OMEGA CASA sas Via Cascino, 14 - Gorizia T. 0481 1995322 F. 0481 538881 C. 393 9999333 immobiliare@omega-group.it www.omega-group.it

Roberto Deidda GIGLIO IMMOBILIARE sas Viale Venezia Giulia, 6 - Cormons T. 0481 60523 F. 0481 60523 C. 347 9384071 info@giglioimmobiliare.it

GO

Federica del Zotto CERCOCASA

Patrick Kyd Rebensburg PATRICK KYD REBENSBURG Via Roma, 63 - Ronchi dei Legionari

PROVINCIA DI GORIZIA

GO

Bruno Bari BRUNO BARI SERVIZI IMMOBILIARI Viale Libertà, 2/a - Pordenone T. 0434 208275 F. 248258 C. 348 3015692 info@brunobari.com www.brunobari.com

Laura Barletta IMMOBILIARE ELLE B. Corso Verdi, 133 - Gorizia

PN

n. 365 Pordenone

AGENTI IMMOBILIARI F.I.M.A.A. - REGIONE FVG OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.113


Bruno Paludet PALUDET & PARTNERS Galleria Asquini, 1 - Pordenone T. 0434 208080 F. 0434 21777 C. 336 808680 info@paludet.it www.paludet.it

Antonio Contino MARCHIORI CONTINO snc Viale Zancanaro, 36 - Sacile T. 0434 733598 F. 0434 733735 infosa@marchioricontino.it

PN

n. 108 Pordenone

PN

Maria Pia Alice Adeline Paolon SERVIZI IMMOBILIARI PAOLON Piazza Libertà, 58/3 - Pordenone T. 0434 642243 F. 0434 642243 C. 335 6555801 info@paolon.it www.paolon.it

Fabio Damuzzo Via Dante 6/b - Sacile T. 0434 735564 F. 0434 735564 info@immobiliaredomusaurea.com

PN

PN

n. 74 Treviso

PN

PN

Giusy Rizzeri AGENZIA NEW INTERHOUSE Via Umberto I° , 30 - Maniago T. 0427 732762 F. 0427 72547 C. 347 3189190 newinterhouse@fastwebnet.it www.newinterhouse.it

n. 435 Pordenone

n. 180 Pordenone

PN

n. 265 Pordenone

Francesco Rusconi AGENZIA IMMOBILIARE RUSCONI Via Roma, 10 - Maniago T. 0427 700320 F. 0427 732466 C. 335 7813090 info@immobiliarerusconi.it www.immobiliarerusconi.it PN

n. 207 Pordenone

Alberto Marchiori MARCHIORI CONTINO snc Largo S. Giovanni, 28 - Pordenone T. 0434 520602 F. 0434 520508 a.marchiori@marchioricontino.it www.marchioricontino.it

Michela Suraci MARCHIORI CONTINO snc Via della Repubblica, 52 - Fiume Veneto T. 0434 733598 F. 0434 733735 infosa@marchioricontino.it

n. 101 Pordenone

n. 313 Pordenone

PN

Mauro Mestre AGENZIA IMMOBILIARE RIME snc Viale Libertà, 5 - Pordenone T. 0434 26680 info@casagallery.it

PN

n. 257 Pordenone

Paola Del Zotto VOGLIA DI ABITARE srl Viale del Mattino, 11 - S.Vito al Tagliamento T. 0434 876165 F. 0434 876165 C. 334 9675337 / 338 4135705 info@vogliadiabitare.it www.vogliadiabitare.it

Maria Grazia Lozzer CASE & TERRENI Via Sclavons, 9 - Pordenone T. 0434 933233 F. 0434 933233 C. 393 9855014 caseterreni@libero.it www.caseterreni.it PN

n. 11 Pordenone

n. 81 Pordenone

Nicola Zille ZILLE & CO. srl C.so V. Emanuele II, 54 - Pordenone T. 0434 208204 F. 0434 248181 immobiliare@zille.191.it www.immobiliarezille.it PN

n. 432 Pordenone

AGENTI IMMOBILIARI F.I.M.A.A. - REGIONE FVG 114.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

Silva Zucchet Via dei Roveri, 33 - Fiume Veneto C. 335 6360969 s.zucchet@marchioricontino.it PN

n. 25 Pordenone

Piergiorgio Baldo Via Meneghini, 1/a - Sacile Giulia Bitto Corso Garibaldi, 4/f - Pordenone Andrea Bosi Viale Lacchin, 32/c - Sacile Ernesto Bozzetto Viale Alemagna, 15 - S. Michele al Tagl. Lucia Bozzetto Via Tomat, 2/b - Fiume Veneto T. 0434 561214 Andrea Buscio Via IV Novembre, 3 - Fontanafredda Ernesto Boschian Campaner P. della Puppa, 10/3 - Aviano Piancavallo Isidoro Cason Viale Trieste, 15 - Pordenone Susanna Causero Piazza Sant’Anna, 4 - Brugnera Tamai Roberto Cliselli Via Altan, 17 - S. Vito al Tagliamento Bruno Crovato Via Muzzile, 2 - Porcia Mara Cuscela Via Ruffo, 11 - Sacile Silvano De Bortoli Via XXX Aprile, 9 - Pordenone Daniela Del Pup Via Riviera del Pordenone, 14/c - Pordenone Claudio Del Sal Via Roma, 10 - Maniago Roberto De Michielis Vicolo delle Acque, 4 - Pordenone

Maurizio Fabiani Via Pordenone, 62 - S. Vito al Tagliamento Alessandro Fiorotto Via Oberdan, 29 - Pordenone Giorgio Gambon Viale Trento, 22 - Pordenone Paolo Gentili Viale Martelli, 19 - Pordenone Franco Giordani Via Nicoletta, 44 - Pordenone Daniele Lecinni Piazza V. Emanuele, 27 - Zoppola Cusano Emanuela Lot Via G. d’Annunzio, 6 - Roveredo in Piano Carlo Maccioni Piazza Grande, 10 - Oderzo Lucia Marchiò Lunet Via Padre Marco, 9 - Aviano Mario Mariano Via Oberdan, 27 - Pordenone Antonella Mascarin Viale Dante, 18 - Pordenone Odorico Mattiussi Via Pravolton, 2 - Pordenone Stefano Medici Viale Trento, 4 - Pordenone Elisa Menegon Via Cinta di Sopra, 2/a - Spilimbergo Enos Mestre Via Goetta, 64 - Cordenons Giuseppe Migotto P.le Risorgimento, 24 - Pordenone Mirko Nadal P.zza dei Dominicani, 10 - Pordenone Larry Odorico Via XXX Aprile, 13 - Pordenone Liana Ongaro Via Caboto, 14 - Pordenone Mirella Ortolan Via Meneghini, 1/a - Sacile

AGENTI IMMOBILIARI F.I.M.A.A. - REGIONE FVG OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.115


Marco Palin Viale Cossetti, 20 - Pordenone

Ciro Vecchione Viale Grigoletti, 36 - Pordenone

Claudio Patrizio Via Girolami, 1 - Pordenone

Natale Zadro Via Marconi, 22 - S. Vito al Tagliamento

Carla Perut Via Colonna, 41 - Pordenone

Domenico Zanchetta Via S. Francesco, 49 - Sacile

Alfio Pezzotto Loggia S. Giovanni, 31- Pordenone

Barbara Zanet Via Oberdan, 6 - Pordenone

Andrea Pierasco Via IV Novembre, 1/2 - Valvasone

Gabriele Zilio Viale Grigoletti, 37 - Pordenone

TS

PROVINCIA DI TRIESTE

Ezio Serreli Via Damiani, 1 - Pordenone Paolo Spinazzè Via Nuova, 16 - Polcenigo

TS

Carlo Sut Via Roma, 1 - Azzano Decimo

n. 1040 Trieste

Andrea Tollon Via Umberto I°, 56 - Spilimbergo TS

Giuseppe Tornabene Via XXX Aprile, 7 - Pordenone

n. 1118 Trieste

TS

Gianfranco Tre Via Beato Odorico, 15 - Pordenone Eleonora Tronati Via dei Savorgnan - Spilimbergo

TS

TS

Daniele Turchet Via XXX Aprile, 13 - Pordenone

TS

n. 259 Trieste

AGENTI IMMOBILIARI F.I.M.A.A. - REGIONE FVG OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

TS

n. 965 Trieste

n. 526 Trieste

TS

n. 389 Trieste

TS

n. 1066 Trieste

n. 1112 Trieste Aaron Ravalico IL QUADRIFOGLIO srl Via Mazzini, 33 - Trieste T. 040 630174 F. 040 631171 C. 329 4710065 info@ilquadrifoglio.ts.it www.ilquadrifoglio.ts.it

TS

n. 828 Trieste Davide Ravalico IL QUADRIFOGLIO srl Via Mazzini, 33 - Trieste T. 040 630174 F. 040 631171 C. 329 4710063 davide.ravalico@ilquadrifoglio.ts.it www.ilquadrifoglio.ts.it

TS

n. 897 Trieste Giorgio Ravalico IL QUADRIFOGLIO srl Via Mazzini, 33 - Trieste T. 040 630174 F. 040 631171 C. 329 4710064 info@ilquadrifoglio.ts.it www.ilquadrifoglio.ts.it

Annamaria Pahor OIKOS Immobiliare Loc. Sistiana, 44 - Duino-Aurisina (Ts) T. 040 2916068 F. 040 2916068 C. 346 8321835 oikos.ts@libero.it

TS

n. 367 Trieste Alessandro Raso ATTICO IMMOBILIARE srl Via Canal Piccolo, 2 - Trieste T. 040 766984 F. 040 3728993 alessandroraso@atticoimmobiliare.com www.atticoimmobiliare.com

Andrea Oliva CIVICA & PARTNERS srl Via di Cavana, 15 - Trieste T. 040 3229321 F. 0403229521 info@civicarealestate.it www.civicarealestate.it

Elisabetta de Minicis LA CHIAVE Immobiliare Via d’Annunzio, 31/b - Muggia T. 040 272725 F. 040 9279021 C. 335 6616937 info@la-chiave.it www.la-chiave.it

Ernesto Tubaro Via Cavallotti, 2 - Pordenone

Lucio Varutti Via S. Caterina, 21 - S. Vito al Tagliamento

n. 1052 Trieste

n. 1071 Trieste

n. 1010 Trieste Fabio Pizzarello PIZZARELLO snc Via Donota, 4 - Trieste T. 040 766676 F. 040 362428 C. 339 8465833 agenzia@pizzarello.it www.pizzarello.it

Massimiliano Lezzi CIVICA & PARTNERS srl Via di Cavana, 15 - Trieste T. 040 3229321 F. 0403229521 info@civicarealestate.it www.civicarealestate.it

Silvana Cereghino ATTICO Immobiliare srl Via Canal Piccolo, 2 - Trieste T. 040 766984 F. 040 3728993 silvanacereghino@atticoimmobiliare.com www.atticoimmobiliare.com

Roberto Tornabene Via XXX Aprile, 7 - Pordenone

TS

Fulvia La Micela PIANETA CASA Via dei Piccardi, 36/a - Trieste T. 040 398247 F. 040 398247 C. 340 8484301 pianeta.casa1@virgilio.it

Daniela Canducci ATTICO IMMOBILIARE srl Via Canal Piccolo, 2 - Trieste T. 040 766984 F. 040 3728993 danielacanducci@atticoimmobiliare.com www.atticoimmobiliare.com

Adriano Toffolo Galleria Centrale, 5 - Azzano Decimo

116.

TS

Lara Berdon STUDIO URBAN snc Via S. Lazzaro, 2 - Trieste T. 040 2452637 F. 040 2452637 C. 340 6272086 berdon@studio-urban.it www.studio-urban.it

Gabriele Salamon Via Riviera del Pordenone, 14/c - Pordenone

n. 1013 Trieste Lorenza Garassich IMMOBILIARE RIVIERA Via Junker, 22 - Trieste-Grignano T. 040 224426 F. 040 224426 C. 392 9192358 rivieraimmobiliare@alice.it

Marzia Raschiotto Viale Dante, 26 - Pordenone Alberto Rui Strada Roste, 18 - Sacile

Roberto Pesavento STUDIO URBAN snc Via S. Lazzaro, 2 - Trieste T. 040 2452637 F. 040 2452637 C. 349 5971315 pesavento@studio-urban.it www.studio-urban.it

Erica Drioli Lipizer ARCO Immobiliare Corso Saba, 36 - Trieste T. 040 361910 C. 340 2311464 info@arcoimm.it www.arcoimm.it

TS

n. 411 Trieste

AGENTI IMMOBILIARI F.I.M.A.A. - REGIONE FVG OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.117


TS

Liliana Savioli ABITARE A TRIESTE Via Valdirivo, 31 - Trieste T. 040 371361 F. 040 371361 C. 331 7677389 abitareatrieste@libero.it

Giorgio Vesnaver PIZZARELLO snc Via Donota, 4 - Trieste T. 040 766676 F. 040 362428 C. 333 5730579 agenzia@pizzarello.it www.pizzarello.it

n. 457 Trieste

n. 367 Trieste

TS

Marina Schipizza CENTROCASA Immobiliare Via Carducci, 22 - Trieste T. 040 639481 F. 639481 C. 328 7790715 centrocasatrieste@libero.it

TS

n. 949 Trieste Marko Sedmak PANORAMA Real Estate Cittavecchia, 6563/a - Trieste T. 040 310340 C. 329 3378277 info@panorama-re.com www.panorama-re.com

TS

n. 1030 Trieste Iviana Sponza IVIMMOBILI Piazza Benco, 4 - Trieste T. 040 0641546 F. 040 0641546 C. 340 3962547 ivimmobili@tiscali.it

TS

n. 901 Trieste Mauro Tamaro TAM Immobiliare srl Via Pierluigi da Palestrina, 5 - Trieste T. 040 3498398 F. 040 3499289 C. 348 7095864 ts.battisti@pirellireagency.com www.pirellireagency.com/ts/battisti

TS

n. 957 Trieste Manuela Tommasini MT IMMOBILIARE Via Mazzini, 16 - Trieste T. 040 0641662 F. 040 0640720 C. 333 9620385 info@mt-immobiliare.it www.mt-immobiliare.it

TS

n. 971 Trieste

Michela Benvenuto SIB IMMOBILIARE BENVENUTO Via Parini, 9/a - Trieste T. 040 632014 F. 040 632014 C. 346 1862228 info@immobiliare-benvenuto.it www.immobiliare-benvenuto.it TS

n. 1039 Trieste

Paolo Micoli MICOLI PAOLO Via Giuliano, 20 - Trieste

Nadia di Stefano VETRINA INTERM. IMMOBILIARI Via Udine, 49/a - Trieste

Maria Grazia Poli Gregori SOCIA ONORARIA

Maura Ferro L’ALVEARE Via S. Zenone, 19 - Trieste Fabio Garbin AGENZIA IMMOBILIARE Viale d’Annunzio, 9/e - Trieste Samuele Geremizza IL RIFUGIO Via della Vena, 1 - Trieste

Marta Battistella CIVICA & PARTNERS Via di Cavana, 15 - Trieste

Dario Germani GERMANI DARIO Vua Cicerone, 2 - Trieste

Marco Bizzotto UFFICIO TECNICO IMMOBILIARE Via Bison, 15 - Trieste

Annalisa Giurco IMMOBILIARE S.GIOVANNI srl Viale R.Sanzio, 2 - Trieste

Fabian Bratovic BRATOVIC FABIAN Via Saltuari, 3 - Trieste

Damian Grilanc ARTES SERVIZI IMMOBILIARI ViaNazionale, 36/1 - Opicina

Roberto Candotti ALTIPIANO IMMOBILIARE Prosecco, 1 - Trieste

Dario Grison IMMOBILIARE GRISON Via Dante, 25 - Muggia

Carlo Caponnetti IMMOBILIARE OPICINA srl Str. per Vienna, 16/c - Opicina

Sara Lagonegro IMMOBILIARE ROZZOL srl Via Settefontane, 18/c - Trieste

Vincenzo Ciccarelli IMMOBILIARE ATENEO srl Via ZFabio Severo, 103/a - Trieste

Massimiliano Leban IMMOBILIARE S. VITO srl Via Combi, 22/a - Trieste

Gabriella Conti CENTRO SERVIZI SI Via Zanetti, 1 - Trieste

Alberto Liggieri COLBERT IMMOBILIARE Piazza Carlo Alberto, 5 - Trieste

Mario Corsi PRM FINANZIAMENTI Via Crispi, 49 - Trieste

Marco Marcolin MARCO MARCOLIN Corso Saba, 2 - Trieste

Annalisa Costella PASSEPARTOUT IMMOBILIARE Via Crispi, 3 - Trieste

Lisa Mauro CIVICA & PARTNERS Str. per Lazzaretto, 2 - Porto S. Rocco - Muggia

Franco Debernardi EFFE - EMME IMMOBILIARE Via Coroneo, 5 - Trieste

Elisabetta Mervich CIVICA & PARTNERS Via di Cavana, 15 - Trieste

AGENTI IMMOBILIARI F.I.M.A.A. - REGIONE FVG 118.

Antonello Diego SOLUZIONI IMMOBILIARI Via Cologna, 73/2 - Trieste

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

Giovanni Polito IMMOBILIARE VESTA Via Filzi, 4 - Trieste Marco Porseo IMMOBILIARE CITTAVECCHIA Via Lazzaretto Vecchio, 20/c - Trieste Viviana Puissa METROQUADRATO Via della Guardia, 29 - Trieste Leonildo Rasman IMMOBILIARE SOLARIO Piazza S. Giovanni, 3 - Trieste Enrico Ravazzola TAM IMMOBILIARE Via P. L. da Palestrina, 5 - Trieste Manlio Romanelli GESTIONI IMMOBILIARI ROMANELLI Vua Coroneo, 5 - Trieste Alessandro Rossi ROYAL IMMOBILIARE Via Cologna, 11/a - Trieste Bruno Ruta ALPE ADRIA FIN Via Udine, 32/c - Trieste Nicoletta Saccari STUDIO IMMOBILIARE TRIESTE Via Ginnastica, 29/b - Trieste Manuela Skerli IMMOBILMUGGIA srl Via Carducci, 6/a - Muggia Alessandro Spunton IMMOBLIARE 23 srl Via Salata, 8/a - Trieste Maurizio Wildauer Marzi MARZI WALDAUER MAURIZIO Via Coroneo, 16 - Trieste Dante Tommasini VSV IMMOBILIARE Via Rittmeyer, 6 - Trieste

AGENTI IMMOBILIARI F.I.M.A.A. - REGIONE FVG OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.119


Massimo Brini SO.GE.LO. srl Agenzia Meridiana Viale Italia, 13 - Lignano Sabbiadoro T. 0431 721249 F. 0431 721249 C. 338 2303204 info@agenziameridiana.com www.agenziameridiana.com

Anna Vicino LE DIMORE Duino, 10/c - Duino Aurisina Alfredo Zennaro ZENNARO Immobiliare Via Castiglioni, 13 - Trieste

PROVINCIA DI UDINE

UD

Luca Almacolle LUCA ALMACOLLE Via Dante, 20 - Tricesimo T. 0432 853025 F. 0432 853025 C. 335 6450192 lucaalmacolle@alice.it

UD

Denis Andrian ANDRIAN DENIS srl Via Marconi, 18 - Villa Vicentina T. 0431 370381 F. 0431 370381 C. 345 2902780 info@andrian.it www.andrian.it UD

n. 2263 Udine

n. 1403 Udine

UD

n. 1085 Udine

UD

n. 1386 Udine

n. 2675 Udine

n. 2042 Udine

UD

n. 2013 Udine

n. 2351 Udine

AGENTI IMMOBILIARI F.I.M.A.A. - REGIONE FVG 120.

UD

UD

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

n. 2207 Udine

UD

n. 1662 Udine

UD

n. 2527 Udine

UD

n. 1330 Udine Vico Meroi MEROI & MEROI sas Viale Europa, 38/4 T. 0431 71155 F. 0431 71156 C. 331 8154888 info@meroi.it www.meroi.it n. 2156 Udine

n. 2310 Udine

n. 1235 Udine

n. 2439 Udine Laura Mariotti ADRIATUR Via dei Pini, 7 - Lignano Sabbiadoro T. 0431 428448 F. 0431 429794 C. 339 5817611 agenzia.adriatur@lignano.it www.agenziaadriatur.it

UD

Lorenzo Giorgi AG. TURISTICA IMMOBILIARE GIORGI Via Latisana, 82 - Lignano Sabbiadoro T. 0431 73006 F. 0431 73006 agenzia.giorgi@lignano.it

UD

n. 1615 Udine Giovanni Marin SAVOIA TRICESIMO Piazza Mazzini, 1 - Tricesimo T. 0432 883834 F. 0432 854537 tricesimo@savoia.net www.savoia.net

Svetlana Vaskievna Gaikova SAVOIA srl Via Parini, 16 - Udine T. 0432 503030 F. 0432 505250 savoia@savoia.net www.savoia.net UD

n. 1615 Udine Claudio Liva SERVIZI IMMOBILIARI srl Via Roma, 26 - Pontebba T. 0432 91057 F. 0428 91057 C. 335 1253860 pontebba@servizimmobiliari.com www.servizimmobiliari.com

Svetlana Vaskievna Gaikova SAVOIA srl Via Parini, 16 - Udine T. 0432 503030 F. 0432 505250 savoia@savoia.net www.savoia.net

Claudia Cussigh ZENTRUM SERVIZI IMMOBILIARI Via Cisis, 12 - Udine T. 0432 294232 F. 0432 292602 C. 338 6769825 info@zentrum-immobiliare.it www.zentrum-immobiliare.it UD

UD

Lino Domini DOMINI LINO Via Leopardi, 24 - Udine T. 0432 504073 F. 0432 288036 C. 348 5100223 info@dominilino.com www.dominilino.com

Elisa Cecchetto SAVOIA CERVIGNANO Via XXIV Maggio, 62 - Cervignano T. 0431 370388 F. 0431 371931 cervignano@savoia.net www.savoia.net

Mario Bile BILE IMMOBILIARE snc Via G. Muratti, 64 - Udine T. 0432 504676 F. 0432 503372 info@bile.it www.bile.it UD

UD

Christian Casarsa AG. IMMOBILIARE CASARSA CHRISTIAN Arco del Libeccio, 17 - Lignano Sabb. T. 0431 422364 F. 335 5419493 C. 335 5419493 info@agenziacasarsa.it www.agenziacasarsa.it

Giovanna Belanger AGENZIA JUPITER Arco del Libeccio, 4/a - Lignano Pineta T. 0431 422479 F. 0431 427921 C. 338 8256960 info@agenziajupiter.it www.agenziajupiter.it UD

n. 1335 Udine

n. 1953 Udine Veronica di Val GALLERIA IMMOBILIARE srl Via C. Deganutti, 17/a - Udine T. 0432 299740 F. 0432 299740 C. 347 2289763 info@galleriaimmobiliare.it www.galleriaimmobiliare.it

Barbara Buttò e Patrick Pizzolito IMMOBILI E SOLUZIONI.IT Via Miramare, 21 - Lignano Sabbiadoro T. 0431 71590 F. 0431 71590 C. 349 5714259 info@immobiliesoluzioni.it www.immobiliesoluzioni.it

Edi Baldini AGENZIA BALDINI Via Gorghi, 15 - Udine T. 0432 506529 F. 0432 506529 F. 347 3206166 agenzia.baldini@email.it

UD

UD

Josè Buosi A.B.A. IMM. TURISTICA - Real Estate Via Latisana, 180 - Lignano Sabbiadoro T. 0431 71616 F. 0431 71616 C. 334 6625406 aba@lignano.it www.abalignano.it

n. 2346 Udine UD

n. 2251 Udine

Claudio Liva SERVIZI IMMOBILIARI srl Via Cavour, 11 - Udine T. 0432 504445 F. 0432 512892 C. 335 1253860 udine@servizimmobiliari.com www.servizimmobiliari.com

Giony d’Angelo OPERA IMMOBILIARE Via Stringher, 4 - Udine T. 0432 229722 F. 0432 288902 C. 392 9967927 info@opera-immobiliare.it www.opera-immobiliare.it

Giuliano Oddone AG. IMMOBILIARE PUNTO TRE Via Carnia, 14/c - Lignano Sabbiadoro T. 0431 720220 F. 0431 722744 C. 335 8359153 info@agenziapuntotre.it www.agenziapuntotre.com UD

n. 2622 Udine

AGENTI IMMOBILIARI F.I.M.A.A. - REGIONE FVG OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.121


Daniele Zuttion CASATUA Via Trieste, 64/4 - Cervignano del Friuli T. 0431 371380 F. 0431 371380 C. 328 1474600 / 380 2583300 casatua_fvg@hotmail.it

Tiziana Passoni LINEA IMMOBILIARE Viale Palmanova, 40 - Udine T. 0432 28 7188 F. 0432 287188 C. 348 7440788 info@linea-immobiliare.it

UD

n. 2241 Udine Stefano Plazzotta SAVOIA TOLMEZZO Via Carducci, 22/b - Tolmezzo T. 0433 40702 F. 0433 469824 C. 335 5246665 tolmezzo@savoia.net www.savoia.net

UD

n. 1965 Udine Adriano Savoia SAVOIA srl Via Parini, 16 - Udine T. 0432 503030 F. 0432 505250 savoia@savoia.net www.savoia.net

UD

n. 2040 Udine Enzo Toso AG. IMMOBILIARE OK CASA Via Roma, 128 - Codroipo T. 0432 904818 F. 0432 904818 C. 348 2223489 okcasa@qnet.it www.okcasa.it

UD

n. 1677 Udine Angela Trevisani AGENZIA NAZIONALE sas Via dei Pini, 31 - Lignano Pineta T. 0431 428922 F. 0431 422922 C. 335 1286224 info@agenzianazionale.it www.lignano.it/agenzie/nazionale

UD

n. 2294 Udine Feliciano Zaccolo 24biz.it - Real Estate Business Via Latisana, 92 - Lignano Sabbiadoro T. 0431 73000 C. 339 6339988 info@24biz.it www.24biz.it

UD

UD

n. 2339 Udine

3I TRIESTE srl via Bartolini, 4 - Udine 3I INIZIATIVE INVESTIMENTI IMM. srl Via Poscolle, 63 - Udine ABA Via Latisana, 180 - Lignano Sabbiadoro

Luigi Battistutta Via Stradalta, 1 - Aiello del Friuli

AGENZIA TURISTICA GULLIVER snc Via Centrale, 47 - Lignano Sabbiadoro

Andrea Belanger AG. IMM. E TUR. RENATO BELANGER sas Arco del Libeccio - Lignano Pineta

AGENZIA IMM. LA FORNESE sas Via Roma, 15 - Forni di Sopra AGENZIA IMM. ITALIA di Mauro Loredano Via dei Platani, 3/c - Lignano Sabbiadoro AGENZIA IMMOBILIARE STELLA Via Nazionale, 44 - Palazzolo dello Stella AG. TUR. SUD-WADDELL Martina&C. snc Corso degli Alisei, 1/a - Lignano Sabbiadoro

ADRIANORD srl Corso degli Alisei, 32 - Lignano Sabbiadoro

Maristella Agnolin AGENZIA STELLA MARIS Piazza del Sole, 80 - Lignano Pineta

AGENZIA IETRI di Ietri Elena &C. sas Via Latisana, 144 - Lignano Sabbiadoro

Bruno Aite Corso delle Nazioni, 53 - Lignano Sabb.

AG. LIGNANO MARE di Sostero S.&C. sas Viale Europa 25/b - Lignano Sabbiadoro

AL.CON. di Marchetto A.&C. sas Via M.del Podgora, 4 - S. Giovanni al Nat.

AGENZIA PINETA di Sciascia G.&C. snc P.za Rosa dei Venti, 14 - Lignano Sabb.

Andrea Anastasia FASTI IMMOBILIARE IDEACITTAâ&#x20AC;&#x2122; Via Latisana, 188 - Lignano Sabbiadoro

AG. PUNTO VACANZE di Maurutto&C. sas Via Millefiori, 53 - Lignano Sabbiadoro AG. IMM TUR. TEGHIL Via Carnia, 13 - Lignano Sabbiadoro AGENZIA ACAPULCO di Kainich P.&C. sas Via dei Pini, 57 - Lignano Sabbiadoro

Patrizia Anastasia Via Timavo, 5 - Lignano Sabbiadoro Lorena Antonutti RABINO UDINE srl Via Maniago, 2 - Udine

AG. AQUILONE di Gurrisi Simonetta Via Arco del Libeccio, 23 - Lignano Sabb.

Monica Bacinello AGENZIA MAA Arco del Libeccio, 29 - Lignano Sabbiadoro

AG. ARCOBALENO di Mazzero Sandra Corso degli Alisei, 4/e - Lignano Sabbiadoro

BASE IMMOBILIARE Via Vittorio Veneto, 43 - Manzano

AG. EUREKA di Burello Antonio Viale Europa, 11 - Lignano Sabbiadoro

Alessio Ballico Via Trieste, 9/2 - Manzano

AGENZIA EUROTOURING srl Via Latisana, 141 - Lignano Sabbiadoro

Barbara Barbierato Via di Prampero, 9 - Martignacco

AGENZIA GAMMA snc Arco del Libeccio, 58 - Lignano Sabbiadoro

BARTOLUCCI CORRADIN IMM. &C. sas Viale Porpetto, 19/23 - Lignano Sabbiadoro

AGENZIA TURISTICA GULLIVER snc Via Centrale, 6 - Lignano Sabbiadoro

Elena Bassoli ELENA BASSOLI STUDIO IMMOBILIARE Piazzetta Matteotti, 11/16 - Udine

n. 1990 Udine

AGENTI IMMOBILIARI F.I.M.A.A. - REGIONE FVG 122.

AGENZIA TURISTICA GULLIVER snc Via delle Nazioni, 88 - Lignano Sabbiadoro

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

Abderrahim Benmansour Viale Palmanova, 57 - Udine Marina Bidin AGENZIA BIDIN MARINA Raggio dei Canestrei, 1/a - Lignano Pineta Antonio Bini Viale Divisione Julia, 13 - Buttrio Massimo Birri Viale Rovigno, 9 - Udine Paolo Blasoni AGENZIA IMMOBILIARE DOMUS Via Aquileia, 14 - Udine Delia Bonaventura V.le Centrale, 39 - Lignano Sabbiadoro Claudia Boschiero C & C srl Piazza Rosa dei Venti, 37 - Lignano Sabb. Massimo Bragagnolo CENTROCASE snc Viale Cadore, 3/a - Udine Franco Braidotti Via B. de Rubeis, 19 - Cividale del Friuli Silvia Brenzan AGENZIA AL PARCO Real Estate Agency Corso degli Alisei, 47 - Lignano Sabb. BSM di Burello Rinaldo&C. sas Via Tolmezzo, 47 - Lignano Sabbiadoro CENTRO IMMOBILIARE srl Via Poscolle, 47 - Udine CI.VI. di Ciani Alberto&C. sas Via Roma, 27 - Udine Fedele Buffon Via Celeste, 10 - Lignano Sabbiadoro Antonio Burello Viale Europa, 11 - Lignano Sabbiadoro Christian Buttolo Vial Diaz, 6 - Tarvisio

AGENTI IMMOBILIARI F.I.M.A.A. - REGIONE FVG OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.123


Claudio Danelutto CLAUDIO DANELUTTO Via Tolmezzo, 73 - Udine

Mauro Giovanni Buzzulini Via Villa - Artegna Lorenza Camprini Via dei Fiori, 2/a - Lignano Sabbiadoro Christian Casarsa Via del Libeccio, 17 - Lignano Sabbiadoro

Raffaello Daneluzzo MARINA FIN. IMM. Via Carnia, 29 - Lignano Sabbiadoro Claudio Daniele Viale Italia, 36 - Lignano Sabbiadoro

Francesco Casarsa Via Malborghetto, 19 - Udine

Federica d’Anzul Via Manzoni, 79 - Nimis

CENTRO IMMOBILIARE 2 srl P.zza Verdi, 2 - Tricesimo

Anelina del Bianco Via Latisana, 33 - Lignano Sabbiadoro

Ennia Cernoia Via Forni di Sotto, 39 - Udine Giovanni Cesone Via Miramare, 21/23 - Lignano Sabbiadoro Cristina Chiarotto Via Mentana, 14 - Udine Mario Collini Via Martiri, 50 - Buttrio Anna Colombi STUDIO IMMOBILIARE LIBERTY Via Veneto, 256 - Udine Nevio Colonna Arco della Vela, 24 - Lignano Sabbiadoro Albertina Cordignano ABACO INTERMEDIAZIONI snc Via Nimis, 1 - Udine

Michele del Vecchio Via Gorizia, 12 - Lignano Sabbiadoro

FASSETTA IMMOBILIARE di Ferlito I. sas Via Savorgnana, 20 - Udine

Franco Milanese V.Le Della Musica 2- Riviera - Lignano-Sabbiadoro

Lorenzon Federico Via Millefiori n.47/A - 33054 Lignano-Sabbiadoro

Marco Modesti Via Adriatica 27 - Basaldella - Campoformido

Vanni Ferlizza Viale Italia, 58 - Lignano Sabbiadoro

Veronica Monte AGENZIA IMMOBILIARE GI.O.VE Borgo Udine, 3 - Palmanova

Manuela Ferro Via Lestizza, 4 - Mortegliano

Maurizio Moro AVVENIRE Studio Tecnico Immobiliare Via Dormisch, 7 - Udine

Emma Franceschini Via Spilimbergo, 92/4 - Pasian di Prato

Marco d’Olivo Via Manin, 10 - Udine

Renata Gigante Viale dell’Industria, 13 - Lignano Sabbiadoro

Isidoro Nadalini AGENZIA NADALINI Via Millefiori, 25 - Lignano Sabbiadoro

Irina Douditch Via S. Chiara, 3 - Udine

Fabio Iacuzzi FABIO IACUZZI Via Mazzini, 22 - Torreano

Massimo Nardoni AGORA’ IMMOBILIARE Via Carducci, 30 - Udine

FRIULI INVESTIMENTI srl Via Nazionale, 27 - Papariano Fiumicello

Nautigamma Sas di Dal Mas Antonio E C. V.Le Aprilia Marittima 32 - Latisana

Franca Dragusha Via Jacopo Marinoni, 55 - Udine

Stefania Costantini PUNTO IMMOBILIARE Via Roma, 58 - S. Giovanni al Natisone

FABRIS & Co. srl Via Fabio di Manzano, 8/a - Udine

Morena Mansutti IMMOBILIARE FELETTO snc Via Udine, 63 - Feletto Umberto Tavagnacco Gabriella Marchetto AGENZIA BORA Via Latisana, 114/a - Lignano Sabbiadoro

Susanna Mucchiut AGENZIA MUCCHIUT SUSANNA Via A. Malignani, 1 - Cervignano del F.

Ivan Nicoloso 7 COLLI IMMOBILIARE Via Tarcentina, 8 - Buja Gloria Nimis TRAGUARDO CASA Piazza Mazzini, 18 - Tricesimo Cristian Noacco Borgo Mercatovecchio 8/6 - Udine

Luca Fadini AGENZIA WALTER TOUR Piazza Rosa dei Venti, 33 - Lignano Sabb.

Marina Fin. Imm.Sas-Daneluzzo R.&C. Via Tolmezzo 13/A - Lignano-Sabbiadoro

Paolo Faggioni AGENZIA ATHENA di Faggioni Paolo Via Aquileia, 40/a - Lignano Sabbiadoro

Elisabetta Marinatto IL PORTICO Via Poscolle, 47 - Udine

Andrea Falcidia AGENZIA CONSULENZE IMMOBILIARI Via dei Martiri, 5 - Feletto U. - Tavagnacco

Pietro Massafra GIMAS Immobiliare Via F. di Toppo, 36 - Udine

Andrea Orgnani Via Marinoni 2 - Udine

Antonietta Fantin Via Roma, 179 - Muzzana del Turgnano

Gigliola Mattiuzzo Via Monte Ortigara 3/F - Lignano-Sabbiadoro

Orizzonti Immobiliari di Revelant Maura Via Dante Alighieri n.6 - Tarcento

AGENTI IMMOBILIARI F.I.M.A.A. - REGIONE FVG 124.

Laura Meotto AGENZIA VACANZE 2001 Via Latisana, 166 - Lignano Sabbiadoro

Maieron Dina Dei Coralli 12-Aprilia M. - Latisana

Maurizio Fabiani FASTI IMMOBILIARE di M. & C. sas Via Latisana, 188 - Lignano Sabbiadoro

Giorgio d’Agostini Via Pozzuolo, 11 - Tricesimo

Federico Faresi LIGNANO srl Arco del Libeccio, 23 - Lignano Sabbiadoro

Moris Filip Via Giardino, 13 - Rive d’Arcano T. 0432 809110

Alessandro Cosatti AGENZIA IMMOBILIARE ABITARE Via Poscolle, 18 - Udine

Dario Cristian AGENZIA FRIULI Via Latisana, 120 - Lignano Sabbiadoro

Media S.R.L. Via Saravine 23 - Villano - San Daniele del Friuli

Eros de Marchi Via Aquileia, 14 - Carlino

Macor Ermanno Corso Alisei 1/A - Lignano-Sabbiadoro

Luca Crispo CASA VUOI Via S. Pietro, 71 - Udine

Franco Fantini Via S. Valentino, 8 - Udine

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

Organizzazione Amm.Va Meroi&Meroi Sas Viale Europa 38/4 - 33054 Lignano-Sabbiadoro Paolo Milanese AGENZIA IMM. ODORICO sas Via Marangone, 56 - Udine

AGENTI IMMOBILIARI F.I.M.A.A. - REGIONE FVG OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.125


Pierpaolo Pajer ARCA Immobiliare Via Tavagnacco, 89/9 - Udine

Luigino Saccomani IMMOBILIARE SACCOMANI Raggio del Bisato, 2/a - Lignano Sabbiadoro

Enrichetto Pasian AGENZIA ADRIATICA Immobiliare Via dei Platani, 84 - Lignano Sabbiadoro

Augusto Salvi Via Superiore 54 - Udine Michele Savoia Via Cotonificio 37 - Udine

Miriam Patat Viale Trieste, 138 - Udine

Emilia Savorgnan AGENZIA IMMOBILIARE MATISSE Viale del Sole, 43/2 - Remanzacco

Magda Pines PM Immobiliare Via Roma, 45 - Codroipo

Ingrid Siggelkow AGENZIA ABITARE Via Arcobaleno, 2 - Lignano Sabbiadoro

Valentino Pizzone IMMOBILIARE PIZZONE Via T. Deciani, 89 - Udine Roberto Pegoraro Via Giusto Muratti 29 - Udine

Maurizio Sinigaglia AGENZIA FALCONE Via Porpetto, 49 - Lignano Sabbiadoro

Paola Petrazzo Borgo Cividale 3/B - Palmanova

Terraperta Snc Di Scalabrin e Del Po Via Lavariano n.32/34 - 33100 Udine

Nicola Piccoli Via dei Pini 4 - Pineta - Lignano-Sabbiadoro

Tino S.R.L. Via FriuLi 16 - Lignano-Sabbiadoro

Giulio Popesso IMMOBILIARE POPESSO Via C. Augusto, 8 - Feletto Umberto Tavagnacco

Clara Toppan Europa 125 - Lignano-Sabbiadoro

PRIMOPIANO sas di d’Urso C.&C. sas Via Cividale, 208 - Udine

Egidio Zamborlini Corso Degli Alisei 62-Pineta - Lignano-Sabbiadoro Andrea Zamparo Via Lignano Sabbiadoro 85 - Latisana Monica Zamparo IMMOBILIARE MONICA Via Colautti, 8 - Manzano Rolando Zampari Via I.Nievo 21 - Lauzacco - Pavia Di Udine Andrea Zanutta Via Somp Bearz 5 - Carlino Stefano Zanuttigh OPERA IMMOBILIARE Via Marconi, 27 - Cividale del Friuli Massimo Zorzi Via I Maggio 89 - Martignacco Patrizia Zuccolo IL PATIO IMMOBILIARE Via del Cotonificio, 129 - Udine

Mario Treppo AG. IMMOBILIARE BUIESE Via S. Stefano, 71 - Buja Maria Grazia Tschabuschnig AGENZIA IMM. SABBIADORO Via Latisana, 45 - Lignano Sabbiadoro

Rafaella Quarin AGENZIA VALPARAISO sas Viale Europa, 125 - Lignano Pineta

Carmen Versolatto Via Tolmezzo 32 - Lignano-Sabbiadoro

Maura Revelant ORIZZONTI IMMOBILIARI Via Dante Alighieri, 6 - Tarcento

Lorenzo Vidmar Via L.D’orlandi 29 - Udine

Ri.Ra Iniziative Turistiche Srl Via Carnia 29 - Lignano-Sabbiadoro

Vanda Vizintin Via Circonvallazione Sud 74/8 - Codroipo

Bruno Rizzi Del Forno 40 - Colloredo - Pasian Di Prato Cristina Romanelli Via De Rubeis 19 - Udine Wanda Romanin AG. IMMOBILIARE YACHTING SAN MARCO Via dei Coralli, 46 - Aprilia Marittima

Cristina Zabai RE MAX LIVE IN Via C. Battisti, 4 - Udine Feliciano Zaccolo Via Latisana 92 - Lignano-Sabbiadoro Ermanno Zaghis Via Vicenza 7 - Lignano-Sabbiadoro

Rosendahl Hildegard & C.Snc Via Lungomare Trieste 154 - Lignano-Sabbiadoro

AGENTI IMMOBILIARI F.I.M.A.A. - REGIONE FVG 126.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

AGENTI IMMOBILIARI F.I.M.A.A. - REGIONE FVG OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.127


Excellence in moving Real Estate to fund management Generali Immobiliare Italia SGR SpA è la società di gestione del risparmio del Gruppo Generali in Italia, specializzata nella promozione e gestione di fondi immobiliari.

128.

Sede legale:

Sedi Operative:

via Machiavelli, 4 34132 Trieste

via Meravigli, 2 / 20123 Milano tel. +39 02 72504264 / fax +39 02 801433 via Silvio D'Amico, 40 / 00145 Roma tel. +39 06 59 612636 / fax +39 06 59 612928

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.129


FONTI www.fimaa.it OMI - Agenzia de Territorio Arch. Domenico Pepe Codice Civile Agenzia delle Entrate Regione FVG Denaro.it CCIAA di Trieste

Progettazione grafica ed impaginazione:

www.gruppopragma.com Stampa:

www.poligrafiche.it

FONTI 130.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

Finito di stampare Gennaio 2009 © 2009 F.I.M.A.A. Regione Friuli Venezia Giulia

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

.131


132.

OSSERVATORIO 2009 DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

f.i.m.a.a.  
f.i.m.a.a.  

osservatorio 2009 del mercato immobiliare della regione friuli venezia giulia