Asa Magazine 16 - Maggio 2021

Scroll for more

Page 68

Normandia, terra multipla di paesaggi, storia, arte, sapori Per molti il 6 giugno del 1944 ricorda il D. Day: lo sbarco degli alleati. La Normandia, invece, riserva molte sorprese. Testo e foto di Jimmy Pessina

L

a Normandia non si presta a visite mordi e fuggi. Esige, calma e lentezza. E se quella dell’immaginario può essere terra da cartolina o da film, in cui si sovrappongono le visioni delle scogliere di Etretat come le vide Monet, o di una giovanissima Deneuve che canta e balla ne “Le parapluies de Cherbuorg”, oppure l’indimenticabile spiaggia di Dueville, che dal film di Lelouch trasse una celebrità insperata e mondiale, la Normandia non è solo questo. Non soltanto coste a strapiombo e mare inquieto, spiagge sabbiose e volo di gabbiani: è anche campagna verdeggiante, giardino di prati

6 8   ASA

sempre verdi, di pianure boscose e fertili, dove placidamente soggiornano mucche pezzate, cavalli dalle forme perfette e pecore dal latte denso e cremoso per formaggi prelibati. E’ multipla la Normandia: molte pagine della storia di Francia vi sono state scritte, e si divide in province e villaggi orgogliosi delle proprie caratteristiche, dei propri prodotti, dei propri fasti presenti e passati che si leggono nelle abbazie silenziose, nelle torri che agitano il vessillo normanno rosso con due leopardi d’oro, nelle fattorie e castelli circondati dal verde, nelle facciate delle cattedrali che puntano verso il cielo, vertiginose cuspidi che

gareggiano in trafori con i celebri merletti. È anche terra di acque dolci e salate, di liquori stordenti e succulenti formaggi, di ispirazione letteraria e artistica, uno scrigno di serenità, di bellezza incontaminate, di pace, ma anche di insanguinate memorie della Seconda guerra mondiale. Quest’anno ricorre il 76° anniversario dello sbarco degli alleati in Normandia, precisamente sulla spiaggia di Arromanches dove è stato allestito un museo che si può visitare tutti i giorni (spiegazione anche in italiano). Altro luogo che ricorda l’epica impresa è il Cimetière Américain – Omaha Beach, a pochi metri dalla battigia di Colleville-Sur-Mer.

M A G A Z I N E   M A G G I O 2 0 2 1 AGROALIMENTARE E TURISMO INTERNAZIONALE