Issuu on Google+

ARY.HOME Autumn 2013 N.2

MAGAZINE

design style food decor


Follow us! www.aryhome.it www.facebook.com www.redaddress.it www.pinterest.com


editoriale

In autunno la natura ci regala una incredibile palette di colori, toni caldi che si mescolano tra di loro formando accostamenti cromatici sempre sorprendenti. Amiamo tutte le stagioni ma questa in particolare ci sorprende e ci ispira. Non pensiamo più alle vacanze estive, ormai finite, ma a passeggiate nei boschi, torte da preparare e amici con i quali condividere giornate piacevoli, non importa quale sia l’occasione, basta trascorrere del tempo in totale relax. Le nostre vogliono essere passioni condivise, quello che più ci piace, che più ci incuriosisce, lo vogliamo condividere con voi, per questo è nata ARY HOME Magazine! Come sempre, vi daremo anche suggerimenti per brevi viaggi, ricette, spunti culturali, shopping, nuovi indirizzi e tante idee riciclo. Ritroverete alcune rubriche che diventeranno un piacevole appuntamento trimestrale e uno speciale kids. Cento pagine tutte da sfogliare!


ARY.HOME MAGAZINE

Direttore Marzia Malli

marzia.malli@aryhome.it

Art Director Arianna Battistessa arianna.battistessa@aryhome.it

Progetto grafico Redaddress redaddress@aryhome.it

Advertising Luca Bernucci advertising@aryhome.it

Want to see your advertising in

ARY.HOME ?

email: advertising@aryhome.it


Contributors

Stefania Fortina

Riccardo Galli

food

Luca Bernucci

web designer

advertising

Mi occupo della mia agenzia immobiliare a Milano. Nel tempo libero che mi rimane indosso i panni di “nonna Papera” e mi dedico alla preparazione di pranzi cene e merende per la famiglia e glia amici. Adoro preparare dolci aggiungendo sempre il mio ingrediente segreto: la passione!

Sviluppo software da anni con passione, studio continuamente per imparare nuove tecniche e migliorare il mio codice e il modo in cui programmo. Credo che l'Open Source sia il modo migliore per diffondere le nostre scoperte ed aumentare la sicurezza degli strumenti che usiamo.

Vivo e lavoro a Milano. Appena posso giro in bicicletta. Ho una figlia adorata. Amo i nuovi progetti. Ho visto nascere questa rivista giorno dopo giorno, pagina dopo pagina e ne sono rimasto incantato come tanti anni fa del suo Art Director!

Stefania Cifani

Sam Scapuzzi

Bianca

writer

writer

inspire

Da sempre mi piacciono le città, e le energie che sanno sprigionare. E soprattutto in città mi diverte scovare posti nuovi , nascosti, progetti insoliti o iniziative di autoproduzione. E poi mi piacciono, le case: da dentro e da fuori, piene o vuote. Quale migliore occasione per unire le due cose? Vivo a Milano, dove scrivo di salute e medicina.Questa per me è una piacevolissima divagazione.

Io? Chi sono? Ottima domanda. In breve: un over quarantenne piena di contraddizioni e voglia di fare. Cerco di migliorare il mondo quando posso. Cerco di vivere le giornate nel miglior modo possibile. Cerco di rendere la vita degli altri meno noiosa. Basta un sorriso. Ma le contraddizioni sono sempre in agguato!

Ho quasi 10 anni. Mi piace disegnare. Della rivista non so tantissimo ma vedo mia mamma fare un sacco di cose creative e questo mi piace tanto. Qualche volta l’aiuto. Mi ha detto che per lei sono un’ispirazione: ho capito che quando pensa a me le vengono in mente cose bellissime!

ARY.HOME autumn 2013 | 4


Contents

25

5 | ARY.HOME autumn 2013

75

29 7 So Good

35 Sweet

9 Modern Living

37 Easy Colors

11 Elegant Pumpkin

39 Week end

19 Recycle

43 Seasonal food

21 Design online

46 Special Kids

23 Delicious

57 Wood

25 Violetta

59 Readme

29 Touch Wood

61 Alto Adige


autumn 2013

39

11

61

69 Arte 75 Tavola d’autunno 83 Best in Pinterest 85 Really chic 87 Cookbook 89 Hipstamatic 91

Sunday Brunch

97 Contemporary Style

ARY.HOME autumn 2013 | 6


easy idea

Concept e photo Marzia Malli

Styling Arianna Battistessa


good

SO

Castagne, frutti tipici autunnali vera delizia per il palato. Vi proponiamo creme già pronte da spalmare su pan brioche caldo appena sfornato.

È autunno! Cosa c’è di più tipico e buono della castagna? Vi proponiamo di provarla dolce e cremosa come crema di marroni. Questo è il periodo migliore per prepararla e poi gustarla durante tutti i mesi invernali. È nutriente perché a base di castagne, frutto paragonato a un cereale in quanto ricco di carboidrati, di sali minerali e vitamine. Considerato prezioso dono di natura anche nel passato, le castagne vengono raccolte nei mesi autunnali, trasformate e utilizzate per tutto l’inverno in moltissime ricette. Ve le consigliamo bollite con cannella e zenzero, nelle zuppe, con verdure crude, sottoforma di farina nelle vostre torte preferite (come il Castagnaccio) ma soprattutto come caldarroste! Invece la crema di marroni è preziosa da tenere in dispensa utile per la preparazione di squisiti dolci o nella farcitura di torte come le classiche Margherita o Sfoglia. Ve le consigliamo già pronte da gustare a colazione spalmate su pan brioche caldo, per un inizio di giornata sprint! Ne abbiamo selezionate quattro, tutte di ottima qualità, che sono acquistabili con un semplice click.

Crema di marron glacés Giuliani www.marronglaces.it

Crema di marroni biologica Alce nero www.alcenero.com

Crema di marroni delle Monache Trappiste www.abbaziadicasamari.it

Crema di marroni e vaniglia Bonne Maman www.bonnemaman.com

ARY.HOME autumn 2013 | 8


ď †shop

online

Vi piace questo stile? Un semplice click: WWW.IKEA.COM

MODERN LIVING

photo catalogo IKEA www.ikea.com


Ciotola skin

tazzina caffè dinera

Caraffa leende specchio stockholm Bicchiere diod

Bicchiere Byig set tavolini e tappeto stockholm

lampada ljusas ysby

ARY.HOME autumn 2013 | 10


ELEGANT PUMPKIN


Incastri a sorpresa... piccole zucche decorative diventano divertenti coperchi per la zuccheriera, la lattiera e la caffettiera

wallpaper www.fermliving.com caffettiera verde www.labitare.mi.it

Concept e photo Marzia Malli Styling Arianna Battistessa


Un indovinello per i vostri ospiti: pera o zucca? Sicuramente un elegante segnaposto


Idea riciclo! Riciclate la carta da parati avanzata e fatene delle tovagliette americane. Le trovate giĂ  confezionate da www.jannellievolpi.it

piatto dolce e tazza tè di L’Abitare www.designoutletitaliano.com


Idea segnaposto! Dopo una semplice incisione sul picciolo, potrete inserire una foglia con il nome dei vostri ospiti


Vasetto fai da te! Tagliate la calotta, svuotate la zucca dai semi, aggiungete l’acqua e un bouquet autunnale


ď †recycle

Semplice e veloce Concept e photo Marzia Malli Styling Arianna Battistessa

19 | ARY.HOME autumn 2013


ď †recycle

+ photo

scatola

Et voilĂ ! La scatola diventa una cornice! Personalizzate la vostra parete bianca trasformando le scatole che avete in casa in divertenti cornici. Con fantasia e poco impegno riciclerete sia i coperchi sia i contenitori incorniciando le vostre foto piĂš belle. Se avete scatole molto vecchie e rovinate potrete sbizzarrirvi con tempere o spray colorati. Per attaccarle al muro utilizzate i gancetti adesivi triangolari. Come nella foto accanto alternate sulla parete cornici grandi e piccole per creare un piacevole effetto visivo. Le vostre creazioni saranno perfette anche come idee regalo.

ARY.HOME autumn 2013 | 20


Design online shop www.madeindesign.it

photo catalogo Fermliving


Cuscino Melt Fermliving

Vassoio triplo Les Planches

poufs lounge Pols Potten

Caraffa termica Normann Copenhagen

Alzata Arbour

Vassoio Spear Fermliving ARY.HOME autumn 2013 | 22


delicious

Love for food Dolci, pane e tanti altri sapori da scoprire testo S.C. foto Marco Pieri & Federico Sangiorgi

Volevano che il loro locale somigliasse al salotto di tutti, e ci sono riusciti. Loro sono Giovanni, Luca, Diego e MariaSole (nelle foto qui a fianco), giovani anime di Pavé, locale emergente con laboratorio di pasticceria a vista e cucina in funzione nella pausa pranzo. Sarà per l’arredo tutto recuperato da rigattieri, riciclato, restaurato- che ci ricorda le case di oggi e di ieri, o per l’accoglienza, calorosa ma discreta, fatto sta che appena entrati ci si sente subito a casa. Facile allora sedersi al tavolo di cucina della nonna, o alla luce della lampada a braccio

e ordinare la colazione: frolle, brioche farcite con crema di vaniglia o una squisita marmellata di albicocche fanno compagnia a dolci come il pan meino e la sbrisolona. Oppure un panino per il pranzo, con pane fatto in casa lievitato naturalmente. E per una merenda speciale tante torte in monoporzione. Da provare assolutamente, il sabato e la domenica, la millefoglie espressa: viene farcita al momento nel giro di 8 minuti. In vendita anche alcuni prodotti come biscotti, crema di nocciole e una linea di t-shirts con scritte a tema.

www.pavemilano.com


PAVE’ Via Felice Casati 27, Milano tel. +39 02 94392259 www.pavemilano.com email hello@pavemilano.com mar/ven 8 - 22 sab/dom 8.30 - 14.30 chiuso il lunedÏ

ARY.HOME autumn 2013 | 24


ď †flower

Versatile, poco esigente e dal dolce profumo


Violetta

E始 il momento delle violette. Un delicato tocco di colore per decorare la tavola. Concept e photo Marzia Malli Styling Arianna Battistessa

piatti coll.Kioto www.labitare.mi.it


Un centrotavola composto da cuori di lattuga e viole


autunno

Piccole golosità! Preparate dei bicchierini con coni di legno (www.cargomilano.it) e foglie appena raccolte, aggiungete due marron glacé e una piccola violetta in ciascun bicchierino e il vostro dolcetto è pronto!


Touch wood Legni, cortecce, foglie: tutto quello che il bosco vi offre per portare un tocco d’autunno nelle vostre case. Concept e photo Marzia Malli Styling Arianna Battistessa

Un modo originale per servire le torte: utilizzate queste piccole cortecce d’albero (www.cargomilano.it) come piattino. Aggiungete tra la corteccia e la torta una foglia verde come abbiamo fatto noi.

Con questi coni ricavati dal legno (si trovano al Mercato dei fiori o nelle migliori falegnamerie) si possono decorare le abat-jour, basterà appoggiarli sopra al paralume e l’effetto sarà bello come quello della foto! Ricordatevi che il cono dovrà essere aperto in alto per non surriscaldarsi.


Una decorazione a forma di cuore fatta con piccoli legni tagliati. Se volete copiare l’idea, vi occorreranno dei legni che dovrete tagliare tutti della stessa altezza (potete anche chiedere ad un falegname). Una volta pronti attaccateli l’uno all’altro formando un cuore (incollate con colla per legno, Attack o colla a caldo). Lasciate asciugare e poi potrete appenderlo o utilizzarlo come sottopentola.

31 | ARY.HOME autumn 2013


Un sottopiatto handmade: basterà prendere dei rametti di pino e della corda e legarli stretti l’uno all’altro cercando di formare un cerchio, potete rifinirlo con le forbici per rendere il bordo più regolare. Il legatovagliolo è formato da legnetti intrecciati (si trovano anche già fatti nei negozi di fai da te es. www.viridea.it). Poco prima di apparecchiare mettete un piccolo rametto di edera che darà il tocco finale al vostro legatovagliolo. ARY.HOME autumn 2013 | 32


Con un insieme di legnetti potete creare una foglia da utilizzare come vassoio per servire i formaggi. Preparate i vari legnetti e fate la sagoma della foglia, poi con della colla attaccateli uno sopra all’altro (come nella foto), una volta che la colla sarà asciutta mettete dei chiodini nei punti più delicati in modo da renderla meno fragile e più facile da maneggiare. In un cache-pot di legno potrete preparare una bella composizione con bulbi di giacinti bianchi e muschio che regalerà un piacevole profumo. Mettetelo vicino ad una finestra e con una giusta annaffiatura i bulbi dureranno parecchi giorni. Un posto tavola ecologically correct! Il piatto piano è composto da foglia di palma, è monouso e biodegradabile al 100% (www.ecobioshopping.it). Tazza decorata con fiori e foglie (www.labitare.mi.it) per gustare una calda tisana ai frutti di bosco.


ď †sweet

Delici!s

[ 45 ]Photo

Marzia Malli

Styling Arianna Battistessa

ricetta di Stefania Fortina


Tortine di frolla con riso e zucca Ingredienti per 12 tortine

Dolcetti perfetti da servire con il tè delle cinque, la morbida frolla esterna racchiude un cuore dolce di riso.

per la frolla: 200 gr. di farina 00 100 gr. di zucchero 100 gr. di burro 3 tuorli 2 bacche di vaniglia per il ripieno: 200 gr di zucca 100 gr riso roma mezzo litro di latte 1 bustina di vanillina 4 cucchiai di zucchero zucchero a velo stampo per muffin Preparazione Iniziate preparando la pasta frolla (anche con il mixer). Lavorate gli ingredienti fino a formare una palla che andrà fatta riposare in frigorifero almeno mezz’ora. Sbucciate la zucca, tagliatela a dadini e fatela bollire per mezz’ora circa, alla fine dovrà risultare morbida. Una volta pronta, scolatela cercando di eliminare più acqua possibile e schiacciatela con la forchetta. Mettete a bollire il latte con la panna e la vanillina, appena bolle aggiungete il riso e lo zucchero, girate di tanto in tanto fino a che il composto si sia ben addensato (circa 20 minuti) deve avere la consistenza di una crema; se il riso non è ancora ben cotto aggiungete ancora del latte caldo, ma poco alla volta. Lasciate riposare il riso e non appena si è raffreddato aggiungete la zucca. Rivestite con la frolla gli stampini dei muffin e riempite con il preparato di riso e zucca e infornate per 18 min. a 180° o finché la frolla risulti dorata. Lasciate raffreddare e spolverizzate con zucchero a velo. ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Stefania Fortina Nasco a Milano un tot di anni fa e sono mamma di due meravigliosi bambini. Fin da piccola mi viene data la possibilità di pasticciare in cucina e tentare le prime sperimentazioni, soprattutto dolciarie. Cresco, e mi rendo conto che per me la cucina rappresenta un fantastico antistress che ben presto si trasforma in passione, questo mi porta sempre più spesso a preparare dolci per amici, che me le richiedono in occasione di feste, compleanni o per una semplice merenda. Alla prossima ricetta! ARY.HOME autumn 2013 | 36


easyď †colors

verde+ar Bicchiere Quadril www.zarahome.com

Lampada Disco verde e poltrona Costantin www.maisonsdumonde.com

Cestino Restore di Muuto www.finnishdesignshop.it 37 | ARY.HOME autumn 2013

photo Marzia Malli


easyď †colors

arancione Caraffa www.rice.dk

Set due bauli metallo www.maisonsdumonde.com

di Arianna Battistessa

Japanise bowl, vassoio Casablanca e vaso www.rice.dk ARY.HOME autumn 2013 | 38


ď †week

end

Nella cornice suggestiva della Val Sarentino troverete un incantevole Hotel gestito dalla famiglia Wenter che vi accoglierĂ  in un ambiente tra natura e design

Hotel Bad SchĂśrgau photo Marzia Malli


Camere con vista bosco, stile alpino contemporaneo e una meravigliosa Spa a vostra disposizione. C’è tutto quello che serve per una fuga romantica o un weekend all’insegna del relax. Avvolti da un’atmosfera silenziosa godrete delle mille qualità della sorgente benefica e del Pino Mugo. Potrete scegliere all’interno della Spa con quali trattamenti farvi coccolare tra le varie proposte tutte arricchite da ingredienti naturali scelti tra i contadini del luogo: fieno degli alpeggi, miele e latte ma soprattutto il Pino Mugo che ha proprietà vitalizzanti e p u r i fi c a n t i ( è s t a t o i n s e r i t o nell’elenco delle piante officinali spontanee). Fatevi anche deliziare dai piatti del ristorante dove la

creatività dello chef vi farà scoprire tante ricette a base di Pino Mugo come pesto e risotto, senza dimenticare i prodotti locali come lo speck e i tipici formaggi dell’Alto Adige. Meta per gli appassionati, oltre cibo e riposo, ci sono passeggiate ed escursioni in bicicletta per non parlare di tutto ciò che le montagne possono offrire nel periodo invernale.

Hotel Bad-Schörgau Sarntal Alto Adige - Italia Tel. +39 0471 623048

www.bad-schoergau.com info@bad-schoergau.com


ď †seasonal

food


Vellutata photo Marzia Malli Styling e food Arianna Battistessa

Vellutata di zucca Ingredienti per 4 persone: 500 gr di zucca 350 gr di yogurt intero 1 cipolla una noce di burro 1 rametto di rosmarino 1 bicchiere di vino bianco

Preparazione Tagliate la zucca a dadini poi tritate la cipolla e mettetela a rosolare in una padella con una noce di burro e un filo d’olio insieme ad un rametto di rosmarino. Quando la cipolla è ben rosolata aggiungete la zucca a dadini e mescolate per qualche minuto. Versate un bicchiere di vino e fate evaporare, cuocete a fuoco basso per 15 min. circa e regolate di sale e pepe. Passate il composto che avrete ottenuto nel mixer fino ad ottenere una crema omogenea. Mettetela in una casseruola, aggiungete 3/4 di litro d’acqua e fate bollire, quando si sarà addensata la vellutata sarà pronta. Togliete dal fuoco e versate nelle tazze brodo e aggiungete su ognuna un po’ di yogurt intero creando delle decorazioni circolari. Servite ben calda con crostini di pane.

La zucca diventa un perfetto coperchio per la zuppiera! Piatto portata, zuppiera e tazze brodo www.labitare.mi.it

ARY.HOME autumn 2013 | 44


VENDITA ON LINE

www.lecivettesulcomo.com SHOWROOM

Tel. 02.45480697 Via A. Vannucci, 2 Milano Lun-Ven 10-16


kids next pages... ✽ playroom ✽ do it yourself ✽ shop online ... and more


idea

DIY

Ricopialo! 47 | ARY.HOME AUTUMN 2013


Vietato buttare! Lasciatevi ispirare dai disegni più belli che avete custodito nei cassetti o da quelli dei vostri bambini e create t-shirt originali. il disegno procuratevi una t-shirt  Trovato (se è nuova lavatela per togliere l’appretto). i colori adatti per il tessuto che state  Comprate utilizzando. Sono lavabili e non si scoloriscono. Per dipingere sulla stoffa in modo indelebile esistono vari modi: noi vi consigliamo i pennelli con i colori in tubetto oppure i comodi pennarelli. o ricopiate sulla t-shirt il disegno con  Ricalcate una matita. di colorare, infilate del cartone nella maglietta  Prima perché alcuni colori potrebbero oltrepassare il tessuto. Cercate di distribuire uniformemente il colore e quando avrete finito il disegno lasciatelo asciugare. che il colore sia asciutto e stirate la t-shirt  Assicuratevi per qualche minuto con il ferro da stiro ben caldo. Questo procedimento è necessario per fissare bene il colore.

 La vostra originale t-shirt è pronta da indossare! ARY.HOME autumn 2013 | 48


ď † kids

“Every child

Bianca,

6 anni - Milano Mandateci i disegni dei vostri bambini, ne sceglieremo uno Send us the drawings of your children, we will choose


is an artist� Pablo Picasso

da pubblicare sul prossimo numero, inviateli a info@aryhome.it one to be published in the next issue, send to info@aryhome.it


ď †kids

SO HAPPY...

photo tratta dal catalogo United Colors of Benetton www.benetton.com


di Arianna Battistessa

maglia london calling www.benetton.com vertbaudet www.laredoute.it

cat pullover www.oeufnyc.com

vestito london calling www.benetton.com

ARY

favorite

little marc jacobs www.smallable.com

stella mc cartney www.smallable.com

sciarpa www.darlingclementineshop.com go to the boys


berretto school & rock www.benetton.com

maglia motor oil www.benetton.com

ARY

favorite cartella vintage miniseri www.smallable.com maglia music graphic www.gap.eu

shoes finger in the nose www.smallable.com 53 | ARY.HOME AUTUMN 2013


... SO FUN ! photo tratta dal catalogo United Colors of Benetton www.benetton.com


ď †idea kids

PLAYROOM

Tenda pieghevole in stoffa si apre e chiude in un attimo Ferm Living

www.lecivettesulcomo.com

di Arianna Battistessa


my cabane in cartone www.littlezebra.com

wise guys paper www.shak-shuka.com

tappeto www.fermliving.com

teste di dinosauro e di unicorno in cartone Flatout

www.lecivettesulcomo.com

lunchbox di cartone e posate di bamboo

cucina in cartone completa di forno Flatout www.lecivettesulcomo.com

www.hedgehogshop.co.uk

ARY.HOME AUTUMN 2013 | 56


WOOL ď †shop

Appassionati di knitting e crochet non perdetevi la community per scambiare idee e informazioni in realtime:

www.raverly.com

photo Marzia Malli stylist Arianna Battistessa


2

3 1 2 3 4

1

Cachecol www.raverly.com Oshima pattern by Jared Flood Pattern by Reiko Kuwamura Burnstown Cardigan pattern by Ned Renfield

4


readme

Intolleranze di Sam Scapuzzi

Vero. Io sono intollerante ad un sacco di cose. Sia dentro che fuori. Sono spesso la destinataria di battute e frecciatine. Non ci posso fare molto. Sono fatta così. Speravo, col tempo, di migliorare. Ma no. Speranza vana. Vero anche che un po’ di angoli li ho smussati ma ce ne sono ancora parecchi appuntiti. Ma, bando alle chiacchiere ed al carattere pungente, oggi parliamo di intolleranze alimentari. Ormai è una vera moda fare la dichiarazione durante le cene, agli amici ma soprattutto agli estranei, d’essere allergici a qualcosa. Come se fosse la cosa più figa del mondo. Vi do una dritta: non lo è! Non è figo essere sempre al centro dell’attenzione quando sei al ristorante e devi ordinare. E tutti si zittiscono. E tutti ti guardano. E tutti fanno finta d’essere dalla tua ma sono solo infastiditi dal dover sentire sempre sempre sempre le stesse cose. Non è figo quando sai già che se anche ordini dettagliatamente e rigorosamente solo una bistecca, mai e poi mai arriverà solo una bistecca. Non ho ancora capito se è per mancanza di comunicazione tra il cameriere e la cucina o se è per non portarmi un triste piatto quasi vuoto che dovrò comunque pagare come pieno. Non è figo dover controllare qualsiasi cosa ti arrivi davanti. Perché spessissimo, lo giuro, anche se chiedi e specifichi e ti limiti alla sola sogliola ai ferri, ti arriva la sogliola prima impanata e poi messa ai ferri! Giuro giuro giuro! E non è figo pagare alla romana quando tu hai mangiato solo la bistecchina e gli altri antipasto e primo e secondo e dolce. Eh già. Il dolce. Quello che, povera me, devo scordare a prescindere. Cerco di compensarlo con un malinconico piattino di frutta che ovviamente, lo so che ci state già pensando, non arriva mai da sola ma con pappette o con zucchero a velo o con intrugli vari. Povera me. E alla fine… fare alla romana. Perché già sono quella che non mangia, se poi divento anche quella taccagna… addio amici. E, in fine, non è figo per niente pagare una misera bistecchina 50 euro! Ma che tristezza la mia vita culinaria! Risolvo il problema invitando tutti a cena. Mi lancio in imprese titaniche per dare più scelta possibile. Perché i gusti son gusti. Nella speranza di far dimenticare quella volta al ristorante che non ho proprio mangiato o quella volta che sono andata a cena da loro e mi sono rifiutata di mangiare anche il riso. È che non posso proprio rischiare. Loro ci rimangono male. Il maritozzo si arrabbia perché dice che esagero… Insomma, una vita d’inferno! Ma no dai. Infine non è davvero così tragica. Ormai le intolleranze, vere o semivere, stanno diventando fin troppo comuni, se ne parla un sacco e ci si informa. La speranza è che diminuiscano ma, nel frattempo, cerchiamo di viverla senza stress.

@aryhome.it

sam.scapuzzi

59 | ARY.HOME AUTUMN 2013


readme

info e shop: www.etsy.com/shop/SycamoreHill

ARY.HOME AUTUMN 2013 | 60


San Vigilio di Marebbe

Alto Adige photo Marzia Malli testo Sam Scapuzzi


[ 46 ]


Primo indizio: mele. Secondo indizio: speck. Terzo indizio: vino. Dove ci troviamo? Se indovinate dove siamo, il consiglio è di fare una passeggiata fin quassù. Siamo a San Vigilio di Marebbe, un piccolo gioiello del Sud Tirolo nel cuore delle Dolomiti. Circondati dalla natura incontaminata dovrete solo scegliere come passare le vostre giornate dividendovi tra la ricerca dei prodotti d’artigianato (vestiti e accessori in lana cotta, oggetti ricamati per la casa e prodotti in pelle di daino come lo zaino nella foto), escursioni a cavallo, passeggiate nei parchi naturali facendo Nordic Walking (camminata con appositi bastoni simili a quelli dello sci di fondo). Dopo l’intensa giornata passata a visitare paese e dintorni potrete fermarvi al “Fana Ladina”, uno dei migliori ristoranti di cui Alma (nella foto qui a fianco) è titolare insieme al marito. Propone piatti tipici della tradizione come crapfen salati con ragout, ravioli con papavero, sfoglie di patate da condire con mirtilli rossi e tutte le carni cucinate seguendo le ricette della zia Tea, nella miglior tradizione della cucina ladina. Prima di partire dedicate almeno un paio d’ore allo shopping gourmet acquistando mele, speck, vino, grappa ma anche formaggi, pane e il famosissimo strudel di mele. Un modo per continuare a respirare l’atmosfera tirolese per qualche giorno ancora.

per ulteriori informazioni www.suedtirol.info/it www.fanaladina.com


arte

di Sam Scapuzzi

NATURA DIPINTA Gianluca Corona è un pittore realista. E’ di Milano, città che adora, ed è senza dubbio uno degli esponenti del panorama artistico della giovane figurazione italiana. Ciao Gianluca, prima di tutto, raccontaci com’è nata in te questa passione. Ho avuto la fortuna di nascere in una famiglia in cui l’arte era di casa. Mia madre è fotografa e mio padre è grafico e sono cresciuto circondato da libri, matite e strumenti musicali. Quindi, l’hai saputo da subito che volevi fare il pittore? Diciamo che me ne sono accorto abbastanza presto. In modo palese alle scuole elementari. In classe disegnavo invece di seguire le lezioni. Appoggiato dalla famiglia, ho quindi frequentato le scuole medie a indirizzo musicale, il liceo artistico ed in fine l’Accademia di Brera. E poi sei andato ad imparare il mestiere “a bottega” da un Maestro, vero? Esattamente. Abbastanza deluso dall’esperienza dell’Accademia, era nata in me l’esigenza di trovare una personalità di alto rilievo da cui poter apprendere le tecniche artistiche antiche. Ho avuto la fortuna di incontrare Mario Donizetti. Ho frequentato il suo studio per tre anni, andando tutti i giorni da Milano a Bergamo Alta. Sono bastate poche frasi dette il primo giorno

69 | ARY.HOME autumn 2013

che sono andato da lui per insegnarmi più di quanto abbia appreso in quattro anni di Accademia. Sono stati gli anni più belli e importanti della mia formazione. Cos’è per te la pittura? Qualcosa che vivo giornalmente e che appartiene profondamente alla mia vita. Raccontaci la tua giornata tipo. Lavoro, lavoro, lavoro! Conduco una vita molto regolare e cerco di disciplinarmi il più possibile perché per ottenere risultati soddisfacenti è necessario essere molto costanti. Cosa vorresti per il tuo futuro? Viaggiare il più possibile e conoscere le meraviglie che l’uomo ha creato nei secoli: città, monumenti, teatri, ecc. Tutto ciò che è Arte, in poche parole. Qual è un tuo sogno? Lavorare con una particolare Galleria? Esporre in uno spazio specifico? L’obbiettivo è quello di evolvere sempre. Di migliorare, portare il proprio lavoro a livelli più alti possibili. Non ho interessi riguardo a carriera o successo. Quello che mi importa è avere sempre la fortuna di fare bene questo mestiere con il massimo impegno. Credo che le soddisfazioni arrivino automaticamente. Almeno così è successo fin’ora. Il lavoro intrapreso con la Galleria Salamon mi ha


Zucca gialla 2001 olio su tavola cm 18x24

70 | ARY.HOME autumn 2013


ď †arte

I Duellanti 2013 olio su tavola cm 24,5x55

71 | ARY.HOME autumn 2013


ARY.HOME autumn 2013 | 72


arte

permesso di andare in questa direzione. Ho avuto gli stimoli e gli incoraggiamenti giusti per esprimere meglio quello che volevo fare, oltre all’opportunità di cominciare ad esporre in importanti rassegne pubbliche, anche all’estero. Ci sono diversi progetti in vista molto interessanti che non vedo l’ora si realizzino. I quadri che hai scelto di farci pubblicare sono recenti? Tutti abbastanza recenti. Hanno un taglio più moderno rispetto a quelli di qualche anno fa. Ho cambiato qualcosa nella scelta delle luci. Le composizioni sono più essenziali e vi è una ricerca di maggiore equilibrio interno. Hai cambiato tecnica da quando hai iniziato? Diciamo che si è evoluta negli anni. Sono partito utilizzando soprattutto il disegno e colori ad acqua, come la tempera, per arrivare a sperimentare tecniche miste ad olio, in cui il disegno è sempre alla base. Ho perfezionato la tecnica anche e soprattutto visitando i musei europei per studiare ed analizzare da vicino i capolavori del passato.

Con quante Gallerie collabori al momento? Principalmente due, a cui viene destinata la maggior parte dei dipinti che realizzo: Galleria Salamon a Milano e Galleria Forni a Bologna. Ma ho anche collaborazioni più saltuarie con altre gallerie in Italia e all’estero. Cosa preferisci tra un’esposizione in Galleria ed una Fiera d’Arte? Le Fiere ti danno la possibilità di mostrare il tuo lavoro a un maggior numero di persone. Le mostre in Galleria, invece, ti permettono di stabilire delle tappe nel tuo percorso, realizzare cataloghi e progetti più completi e complessi. Sono entrambe importanti. Che rapporto hai con gli altri pittori? In linea di massima sono prima di tutto un appassionato d’arte e in quanto tale sono grande ammiratore di alcuni miei “colleghi”. Dal lavoro di questi imparo molto. Verso alcuni nutro anche sentimenti di invidia per quello che riescono a fare. Ma credo sia una cosa sana perché aiuta a mettersi in discussione (o competizione) per migliorare ulteriormente. Con alcuni in particolare c’è anche un legame di stretta amicizia. Capita di frequente di ritrovarsi insieme a trascorrere piacevoli serate spesso animate da accese discussioni. E chiudiamo l’intervista con la domanda più ovvia: hai mostre a breve dove poter ammirare i tuoi quadri dal vivo? In effetti sì. Sto preparando un evento che si terrà alla Galleria Salamon (Via San Damiano 2 - Milano) dal titolo ‘Otto sfumature di colore’. Inaugureremo il 30 ottobre e durerà fino al 15 novembre 2013. Ci vediamo lì! www.gianlucacorona.it info@gianlucacorona.it www.facebook.com/pages/Gianluca-Corona/

foto Giancarlo Pagliara

73 | ARY.HOME autumn 2013


Appoggio 2011 olio su tavola cm 30x30

ARY.HOME autumn 2013 | 74


Tavola d’AUTUNNO In campagna sapori e ispirazioni da condividere con gli amici


Concept & photo Marzia Malli Styling Arianna Battistessa


ARY.HOME summer 2013 | 88


Tocchi di bianco e blu che contrastano con i colori della frutta autunnale

ARY.HOME autumn 2013 | 80


81 | ARY.HOME autumn 2013


Idea segnaposto con le mele avvolte nei tovaglioli bianchi e chiuse da semplice spago


autumn

the best on

follow

us on: www.pinterest.com/ redaddress 83 | ARY.HOME autumn 2013


autumn

ARY.HOME autumn 2013 | 84


bestfriends

Really chic di Arianna Battistessa

1

“The Westerly dog trench coat”, bellissimo e perfetto per l’autunno su www.theroverboutique.com

85 | ARY.HOME autumn 2013


3 2

gioco www.zampashop.com

lettere strass per collare www.miniinthebox.com

4

guinzaglio e collare in cuoio www.miniinthebox.com

good idea!

5

gioco di gomma a forma di scarpa www.miniinthebox.com riccio trixie www.zampashop.com

6

collare con lettere strass e Cookie gioco peluche www.miniinthebox.com ARY.HOME autumn 2013 | 86


ď †cookbook

di Marzia Malli

testo in inglese Laura Washburn www.rylandpeters.com

Jane Price www.guidotommasi.it

ARY

favorite

testo in inglese Misa Mink www.rylandpeters.com

87 | ARY.HOME autumn 2013

testo in inglese Belinda Williams www.rylandpeters.com

Rachel Khoo www.guidotommasi.it

testo in inglese Carol Hilker www.rylandpeters.com


LAURA PUNTO

LAURAPUNTO SHOP V.le Campania 30 Milano, Italy tel. +39 02 70128950

Professionisti dal 1989, ci occupiamo di compravendite, locazioni e gestioni immobiliari. Svolgiamo il nostro lavoro con passione e competenza. Sviluppiamo servizi di temporary housing offrendo nuove opportunitĂ  reddituali legate agli immobili Santa Sofia Immobiliare Srl Via Carlo Vittadini 3 20136 Milano Italy Tel.+39 0258328732

www.santasofia.it info@santasofia.it


ď †love

Hipstamatic montagna vs mare

89 | ARY.HOME autumn 2013


photo Arianna Battistessa

ARY.HOME autumn 2013 | 90


ď †sunday

H C N U R B

ntrastanti o c e i rt fo ri lo o c i a Una domenica d


Concept & photo Marzia Malli Styling Arianna Battistessa


IDEA riciclo! Un perfetto coprivaso di lana ricavato da una manica di un vecchio maglione


IDEA gusto! Servite agli amici diverse miscele di tè in divertenti e colorate teiere

teiere, vassoio e piatti dolce di L’Abitare shop www.designoutletitaliano.it


IDEA centrotavolaI Bicchierini rivestiti con carte colorate si trasformano in porta t-light per comporre un caldo centrotavola insieme a rami e zucche ornamentali


]

shop

online

Contemporary style Cuscino Trèfle www.fermob.com

Pouf Re-trouvé www.me.emu.it Vassoio Sentou Edition www.sentou.fr

Divano 33 Cuscini www.driade.com 97 | ARY.HOME AUTUMN 2013


Lampada a sospensione www.davidtrubridge.com

Cuscini Trèfle www.fermob.com

Piatti in ceramica www.sentou.fr

Poltrona Fanchair www.tomdixon.net

Tappeto Trèfle www.fermob.com ARY.HOME autumn 2013 | 98


HAVE A NICE FALL! SEE YOU IN WINTER! visit our blog www.redaddress.it


ARY HOME Magazine autumn 2013