Issuu on Google+

Il sistema di staffaggio e di accoppiamento perfetto • nessuna foratura • nessuna saldatura

Distributore ufficiale KeeSafety ARTSTEEL via Dante Alighieri 20 20834 Nova MIlanese (MB) tel: 3270478838 email: commerciale@artsteel.it web: www.artsteel.it


I campi di applicazione di BeamClamp sono i più diversi, spaziano infatti dalle costruzioni in acciaio, alla tecnica degli impianti civili ed industriali, alla tecnica dei trasporti industriali e del flusso di materiali, passando per l’ingegneria di processo fino alle costruzioni sopra e sotto il livello del suolo. BeamClamp riunisce in se’ una molteplicità di vantaggi tecnici che consentono la realizzazione tanto semplice quanto veloce di soluzioni di fissaggio per strutture di acciaio in grado di sostenere carichi elevati. In molti casi, per altro, BeamClamp si dimostra nettamente superiore Codice articolo

Attenzione!

rispetto a sistemi tradizionali. Il montaggio di BeamClamp può essere eseguito perfettamente senza dover praticare fori o ricorrere alla saldatura. Perché BeamClamp? BeamClamp è un sistema di bloccaggio estremamente versatile e più volte collaudato adatto per il montaggio di profilati e travi di acciaio. Tutti i componenti BeamClamp vengono realizzati in acciaio ad alta resistenza.

Carico alla trazione (kN) per 4 viti Le coppie di serraggio raccomandate sono indicate nelle rispettive schede tecniche prodotto

Avvertenza sulla sicurezza: se all’interno di una struttura vengono combinate diverse tipologie di prodotto, occorre sempre prendere in considerazione i carichi di utilizzo del giunto avente il valore più basso indicato nella tabella qui sopra riportata. Non superare mai i carichi di utilizzo indicati. Tutti i carichi di utilizzo della BeamClamp si basano su test approfonditi in condizioni di applicazione pratica. I valori indicati nelle tabelle dei carichi rispecchiano il valore medio di tutti i risultati dei test con un fattore di sicurezza di 5 a 1 con carico statico.

Tutti i vantaggi in sintesi: ■ protezione contro la corrosione grazie a superfici zincate a caldo ■ BeamClamp è realizzato in acciaio ■ omologazione del Lloyds Register ■ carichi di utilizzo garantiti con un fattore di sicurezza di 5:1 con carico statico ■ montaggio a costi contenuti e che fa risparmiare tempo ■ non è necessario né impiegare un attrezzo speciale né ricorrere a personale specializzato ■ regolazione semplice sul posto ■ utilizzabile nella “zona 0” – non richiede saldatura, non richiede foratura ■ non danneggia i rivestimenti superficiali esistenti.

Assistenza tecnica La BeamClamp non solo fornisce prodotti di alta qualità, ma ha anche predisposto un ampio programma di servizi di assistenza tecnica orientati ai clienti. Siamo quindi in grado di offrire un supporto tecnico completo per risolvere i vostri specifici problemi. La nostra offerta spazia dal fornire un consiglio diretto sul sistema di accoppiamento BeamClamp adatto, fino al servizio di progettazione integrale per progetti di maggiori dimensioni. Abbiamo a nostra disposizione la competenza tecnologica necessaria sottoforma di sistemi CAD 2D e 3D moderni. Il nostro ufficio tecnico, con gli strumenti di progettazione assistita è in grado di sviluppare soluzioni ottimali – anche per situazioni particolarmente difficili. Lo sviluppo del prodotto BeamClamp si basa sullo stato della tecnica all’avanguardia e amplia costantemente il programma attuale dei prodotti con altri giunti. Il tipico sistema di accoppiamento BeamClamp La grafica a fianco ci mostra un esempio tipico di accoppiamento BeamClamp per il fissaggio di due travi di acciaio che si compone di una piastra di montaggio (5), una staffa BeamClamp superiore ed una inferiore (3), distanziali opzionali (4) nonché di un kit composto da dado (1), vite (6) e rondella (2). A seconda dell’applicazione si possono utilizzare tipologie di BeamClamp diverse. Dettagli precisi per il montaggio a regola d’arte sono riportati nelle rispettive schede tecniche prodotto.

1 2 3 4 5 6

= = = = = =

dado* secondo DIN EN ISO 4032 (classe di resistenza 8); sostituisce DIN 934 rondella* a norma DIN EN ISO 7089; sostituisce DIN 125 BA, BB, BT, BW, BE1, BE2 o BK1 BH1, BF1, BG1, BF2 o BG2 piastra di montaggio vite* a norma DIN EN ISO 4017 (classe di resistenza 8.8); sostituisce DIN 933

*viti, dadi e rondelle non sono compresi nella fornitura

2 Per una vista ingrandita del sistema BeamClamp si rimanda a pagina 22.


Assortimento dei prodotti Elementi di staffaggio e di accoppiamento per costruzioni in acciaio Il marchio BeamClamp è sinonimo di un assortimento diversificato di elementi di staffaggio e di accoppiamento utilizzati per il fissaggio sicuro di componenti di strutture in acciaio integrativi da applicare su strutture in acciaio esistenti (struttura di acciaio secondaria). Nella maggior parte dei casi una piastra di montaggio o una consolle servono da base per il sistema BeamClamp consentendo un fissaggio sicuro delle staffe sulle flange delle travi in acciaio. Non si rende necessario eseguire sul posto forature o saldature. In altre parole: in cantiere non occorre richiedere un permesso speciale per la saldatura, un’alimentazione di corrente elettrica o manodopera specialistica, in quanto BeamClamp può essere montato con semplici attrezzi manuali. Le possibilità di impiego dei sistemi di fissaggio BeamClamp sono praticamente infiniti. Rimandiamo alle pagine da 18 a 21 dove presentiamo alcune delle applicazioni più comuni. Siamo lieti di coadiuvarvi nella scelta degli elementi di staffaggio e di accoppiamento corretti. Non esitate a contattarci telefonicamente o a inviarci via fax il modulo di richiesta, che trovate a pagina 30, compilato. Fissaggio di profili cavi con BoxBolt BoxBolt è il nostro sistema di fissaggio per scatolati in acciaio aventi sezione rettangolare, quadrata o circolare. BoxBolt è adatto per tutti i casi in cui la zona di montaggio è accessibile solo da un lato. II kit di avvitatura BoxSok consente di montare il sistema BoxBolt con un unico attrezzo, il che riduce sensibilmente il tempo necessario per il montaggio. Gli impieghi di BoxBolt sono molteplici e può essere utilizzato in combinazione con gli elementi di bloccaggio BeamClamp. Alcuni esempi di applicazione sono riportati a pagina 26. Fissaggi a pavimento Grating Clip e Floorfix BeamClamp offre due possibilità di fissaggio di elementi a pavimento: un sistema di bloccaggio per griglie metalliche con una graffa ad aletta in lamiera di acciaio per diverse tipologie di griglia, nonché un morsetto di fusione per un fissaggio stabile di lamiere bugnate. Ambedue i sistemi di fissaggio consentono un montaggio semplice dall’alto – non si rende necessario fissare con un controdado, il che riduce sensibilmente il dispendio di tempo e contiene i costi consentendo inoltre di rimuovere con facilità le piastre o le griglie in caso di lavori di manutenzione.

SOMMARIO Tipo BA

pagina 4

Tipo BB

pagina 5

Tipo BT

pagina 6

Tipo BW

pagina 7

Tipo BF1, BG1 e BH1

pagina 8

Tipo BK1

pagina 9

Tipo BE1

pagina 10

Tipo BE2

pagina 11

Tipo BF2 e BG2

pagina 12

Tipo BC1 e BD1

pagina 13

Piastre di montaggio e raccordi

pagina 14

Come arrivare al prodotto giusto

pagina 15

Tabelle per la scelta del prodotto pagine 16-17 Travi su fissaggio travi

pagine 18-19

Profilato a U su travi e fissaggi angolari

pagina 20

Rotaie a C su travi e altri esempi di fissaggi

pagina 21

BeamClamp® nel dettaglio

pagina 22

Fissaggi per profilati cavi BoxBolt pagine 23-24 Istruzioni per il montaggio BoxBolt® pagina 25 Esempi di applicazione BoxBolt®

pagina 26

Grating Clip

pagina 27

Floorfix

pagina 28

GPSG: sicurezza

pagina 29

BeamClamp® modulo di richiesta

pagina 30

3


Tipo BA

Il tipo BA è dotato di un incavo per il fissaggio della testa della vite esagonale (classe di resistenza 8.8 a norma DIN EN ISO 4017), mentre il dado viene serrato. Disponibile in tre diverse altezze della camma a seconda del formato (1, 2 e 3 – escluso M08). L’altezza della camma (quota E) dovrebbe corrispondere allo spessore della flangia sulla quale viene fissata la staffa. Distanziali supplementari servono ad adattare gli elementi allo spessore utile della flangia (spessore della staffa), grazie ad essi è possibile adeguare con precisione il fissaggio sulla flangia del profilato o della trave in acciaio.

Per la staffa BA sono adatti i distanziali BF1, BG1 e BH1. Per i dettagli si rimanda a pagina 8. La staffa del tipo BA è adatta per flange parallele e inclinate aventi un angolo di inclinazione fino a 8 gradi. Per flange inclinate (IPN, inclinazione 8-10°) utilizzare il tipo BT o BK1. Per il fissaggio su flangia inclinata fare riferimento alle indicazioni riportate a pagina 15. Le tabelle riportate a pagina 16 e 17 semplificano la scelta del prodotto.

Tutti vantaggi in sintesi: ■ realizzato in acciaio ■ superficie zincata a caldo ■ carichi di utilizzo garantiti con un fattore di sicurezza di 5:1 con carico statico ■ omologazione come vigilanza dei lavori di costruzione da parte dell’istituto di certificazione tedesco (Deutsche Institut für Bautechnik) ■ omologazione del Lloyds Register I carichi di utilizzo si basano su applicazioni pratiche usuali. Codice articolo*

Vite

Largh. (mm)

Coppia Carico alla trazione Carico alla spinta serraggio (kN) (kN) (Nm) (1 vite) (4 viti)

*aggiungere la quota E (1, 2 o 3) al codice articolo per l’altezza camma desiderata, ad es. vite M16, formato 2 (8 mm) = codice articolo BA2G16

Avvertenza sulla sicurezza: Non superare mai i carichi di utilizzo consentiti indicati. Attenzione!

da 5° a 8°

MONTAGGIO SU FLANGIA PARALLELA

4

MONTAGGIO SU FLANGIA INCLINATA


Per la staffa BB sono adatti i distanziali BF1, BG1 e BH1. Per i dettagli si rimanda alla pagina 6. Il sistema di bloccaggio del tipo BB è adatto per flange parallele e inclinate aventi un angolo di inclinazione fino a 8 gradi. Per le flange inclinate (IPN, inclinazione 8-10°) utilizzare il tipo BW o BK1. Per il fissaggio su flangia inclinata fare riferimento alle indicazioni riportate a pagina 15. Le tabelle riportate a pagina 16 e 17 semplificano la scelta del prodotto.

Tipo BB

Il tipo BB è dotato di una superficie piana, in questo modo è possibile serrare un dado o una vite fino a battuta. Questo sistema di bloccaggio è adatto perciò per essere impiegato con bulloni, o barre filettate. Disponibile in tre diverse altezze della camma a seconda del formato (1, 2 e 3 – escluso M08). L’altezza della camma (quota E) dovrebbe corrispondere allo spessore della flangia sulla quale viene fissato il morsetto. Distanziali supplementari servono ad adattare gli elementi allo spessore utile della flangia (spessore della staffa), grazie ad essi è possibile adeguare con precisione il fissaggio sulla flangia del profilato o della trave in acciaio.

Tutti i vantaggi in sintesi: ■ realizzato in acciaio ■ superficie zincata a caldo ■ carichi di utilizzo garantiti con un fattore di sicurezza di 5:1 con carico statico ■ omologazione come vigilanza dei lavori di costruzione da parte dell’istituto di certificazione tedesco (Deutsche Institut für Bautechnik) ■ omologazione del Lloyds Register I carichi di utilizzo si basano su applicazioni pratiche usuali. Codice articolo*

Vite

Largh. (mm)

Coppia Carico alla trazione Carico alla spinta serraggio (kN) (kN) (Nm) (1 vite) (4 viti)

*aggiungere la quota E (1, 2 o 3) al codice articolo per l’altezza camma desiderata, ad es. vite M16, formato 2 (8 mm) = codice articolo BB2G16

Avvertenza sulla sicurezza: Non superare mai i carichi di utilizzo consentiti indicati. Attenzione!

da 5° a 8°

MONTAGGIO SU FLANGIA PARALLELA

MONTAGGIO SU FLANGIA INCLINATA

5


Tipo BT

Il tipo BT è stato appositamente sviluppato per essere utilizzato su flange inclinate (flangia IPN) e rotaie aventi angolo di inclinazione compreso tra 8 e 10°. Il tipo BT è dotato di un incavo per il fissaggio della testa della vite esagonale (classe di resistenza 8.8), mentre il dado viene serrato. Disponibile in due diverse altezze della camma a seconda del formato (1 e 2). L’altezza della camma (quota E) dovrebbe corrispondere allo spessore della flangia sulla quale viene fissato il morsetto.

della staffa), grazie ad essi è possibile adattare con precisione il fissaggio sulla flangia del profilato o della trave in acciaio. Per il sistema di bloccaggio BT sono adatti i distanziali BF1, BG1 e BH1. Per i dettagli si rimanda alla pagina 8 del catalogo generale.

Distanziali supplementari servono a adeguare gli elementi allo spessore utile della flangia (spessore

Tutti i vantaggi in sintesi: ■ realizzato in acciaio ■ superficie zincata a caldo ■ carichi di utilizzo garantiti con un fattore di sicurezza di 5:1 con carico statico

Tipo BT per flange inclinate

I carichi di utilizzo si basano su applicazioni pratiche usuali. Codice articolo*

Largh. (mm)

Vite (8.8)

Coppia Carico alla trazione Carico alla spinta serraggio (kN) (kN) (Nm) (1 vite) (4 viti)

*aggiungere la quota E (1 o 2) al codice articolo per l’altezza camma desiderata, ad es. vite M16, formato 2 (8 mm) = codice articolo BT2G16

Avvertenza sulla sicurezza: Non superare mai i carichi di utilizzo consentiti indicati. Attenzione!

da 5° a 8°

MONTAGGIO SU FLANGIA INCLINATA

6


Distanziali supplementari servono ad adeguare gli elementi di bloccaggio allo spessore utile della flangia (spessore della staffa). Grazie a questa è possibile adattare con precisione il fissaggio sulla flangia del profilato o della trave in acciaio. Per la staffa BW sono adatti i distanziali BF1, BG1 e BH1. Per i dettagli si rimanda alla pagina 8 del catalogo generale.

Tipo BW

Il tipo BW è stato appositamente sviluppato per essere utilizzato su flange inclinate (flangia IPN) e rotaie con angolo di inclinazione compreso tra 8 e 10°. Il tipo BW è dotato di una superficie piana, in questo modo è possibile serrare un dado o una vite fino a battuta. Questo sistema di bloccaggio è adatto perciò per essere impiegato con bulloni o barre filettate. Disponibile in due diverse altezze della camma a seconda del formato (1 e 2). L’altezza della camma (quota E) dovrebbe corrispondere allo spessore della flangia sulla quale viene fissato il morsetto.

Tutti i vantaggi in sintesi: ■ realizzato in acciaio ■ superficie zincata a caldo ■ carichi di utilizzo garantiti con un fattore di sicurezza di 5:1 con carico statico

Tipo BT per flange inclinate

I carichi di utilizzo si basano su applicazioni pratiche usuali. Codice articolo*

Vite (8.8)

Largh. (mm)

Coppia Carico alla trazione Carico alla spinta serraggio (kN) (kN) (Nm) (1 vite) (4 viti)

*aggiungere la quota E (1 o 2) al codice articolo per l’altezza camma desiderata, ad es. vite M16, formato 2 (8 mm) = codice articolo BW2G16

Avvertenza sulla sicurezza: Non superare mai i carichi di utilizzo consentiti indicati. Attenzione!

MONTAGGIO SU FLANGIA INCLINATA

7


Tipo BF1, BG1 e BH1

I BF1, BG1 e BH1 sono distanziali per il lato inferiore dei sistemi di bloccaggio BA, BB, BT e BW. Estendono la lunghezza del bloccaggio e garantiscono che questo alloggi esattamente sulla

flangia. Tutti e tre i distanziali si possono combinare insieme e sono trattati superficialmente con zincatura a caldo (BH1 zincato elettroliticamente). Vengono inseriti sulla vite tra la staffa e la piastra di montaggio. Le dimensioni dei distanziali sono indicate nelle tabelle qui di seguito riportate.

(zincato elettroliticamente)

Codice articolo*

vite

Codice articolo*

vite

Codice articolo*

vite

Come illustrato, il lato aperto di BF1 e BG1 dovrĂ  sempre essere rivolto verso il basso, al fine di offrire al sistema di bloccaggio BeamClamp una superficie di appoggio piana.

Come illustrato, il foro (D) di BF1, BG1 e BH1 dovrà sempre essere infilato fino alla trave d’acciaio tramite la vite.

8


adatto per il fissaggio di flange e rotaie inclinate aventi angolo di inclinazione fino a 15°. Al fine di estendere il campo di bloccaggio possono essere impiegati distanziali lunghi (BF2 e BG2); a tale proposito si rimanda alla pagina 12. Per i formati del BK1 la parte posteriore della staffa è allargata. In questo modo è possibile colmare meglio le asole ed il sistema di bloccaggio può anche essere utilizzato sul terminale aperto di una rotaia a C. Le varianti M8, M10 e M12 hanno un ulteriore “dente” sul corpo che entra nell’apertura di una rotaia a C. Il che agevola il montaggio e impedisce la torsione della staffa. La tabella riportata a pagina 16-17 aiuta nella scelta del fissaggio corretto.

Questo tipo di fissaggio è consigliabile soprattutto quando lo spessore della flangia non si può determinare con esattezza o anche quando lo spessore della flangia varia all’interno di una struttura. Grazie alla sua caratteristica di bloccaggio flessibile, il sistema di bloccaggio BK1 è inoltre

Tipo BK1

Il BK1 è un sistema di bloccaggio in due pezzi autoregolante. Il sistema è dotato di una sede sferica di acciaio nella quale si trova una rosetta semisferica mobile. Grazie alla sua particolare concezione questo tipo può essere regolato su una specifica lunghezza di bloccaggio. Contemporaneamente offre una superficie di appoggio piana affinché il dado possa essere serrato fino a battuta.

Tutti i vantaggi in sintesi: ■ realizzato in acciaio ■ superficie zincata a caldo ■ dispositivo di bloccaggio autoregolante per spessori di flangia variabili ■ carichi di utilizzo garantiti con un fattore di sicurezza di 5:1 con carico statico ■ omologazione del Lloyds Register I carichi di utilizzo si basano su applicazioni pratiche usuali. Codice articolo*

Largh. Vite 3 à 12 3 à 15 3 à 18 3 à 24 3 à 30 3 à 36

Coppia serraggio (Nm)

Carico alla trazione (kN) (1 vite)

Carico alla spinta (kN) (4 viti)

3à9 3 à 12 3 à 15

*aggiungere la quota E (1 o 2) al codice articolo per l’altezza camma desiderata, ad es. vite M16, formato 2 (8 mm) = codice articolo BW2G16

Avvertenza sulla sicurezza: Non superare mai i carichi di utilizzo consentiti indicati. Attenzione!

MONTAGGIO SU FLANGIA PARALLELA

MONTAGGIO SU FLANGIA INCLINATA

da M8 a M24 su superfici piane

da M8 a M12 per asole o rotaie a C

9


Tipo BE1

Il BE1, come il tipo BA, è dotato di un incavo; nella parte posteriore, la staffa è dotata di una vite di regolazione supplementare (classe di resistenza 12.9), il che consente l’adattamento del bloccaggio alla flangia. Il BE1 viene utilizzato principalmente quando non è possibile determinare con assoluta certezza lo spessore effettivo della flangia. Tale dispositivo si adatta a flange parallele ma anche inclinate aventi grado di inclinazione fino a 5°.

Per aumentare la lunghezza della camma si possono inserire distanziali. Per la staffa BE1 sono adatti i distanziali BF2 e BG2. Per dettagli si rimanda alla pagina 12. Le tabelle riportate a pagina 16-17 aiutano inoltre nella scelta del prodotto corretto.

Tutti i vantaggi in sintesi: ■ realizzato in acciaio ■ superficie zincata a caldo ■ carichi di utilizzo garantiti con un fattore di sicurezza di 5:1 con carico statico ■ omologazione del Lloyds Register

I carichi di utilizzo si basano su applicazioni pratiche usuali. Codice articolo*

Largh. (mm)

Vite

Coppia serraggio Carico alla trazione Carico alla spinta (Nm) (kN) (kN) (1 vite) (4 viti)

5 à 20 6 à 22 7 à 23 8 à 24 10 à 30 Avvertenza sulla sicurezza: Non superare mai i carichi di utilizzo consentiti indicati. Attenzione!

MONTAGGIO SU FLANGIA PARALLELA

10

MONTAGGIO SU FLANGIA INCLINATA


Per aumentare la lunghezza della camma si possono inserire distanziali. Per la staffa BE2 sono adatti i distanziali BF2 e BG2. Per dettagli si rimanda alla pagina 12. Le tabelle riportate a pagina 16-17 aiutano inoltre nella scelta del prodotto corretto.

Tutti vantaggi in sintesi:

Tipo BE2

Il BE2 è della stessa tipologia del tipo BB, con una superficie di appoggio piana. E’ dotato nella parte posteriore di una vite di regolazione supplementare (classe di resistenza 12.9), il che consente l’adattamento del bloccaggio alla flangia. Il BE2 viene utilizzato principalmente quando non sia possibile determinare senza dubbi lo spessore effettivo della flangia. Tale dispositivo si adatta a flange parallele ma anche inclinate aventi grado di inclinazione fino a 5°.

■ realizzato in acciaio ■ superficie zincata a caldo ■ carichi di utilizzo garantiti con un fattore di sicurezza di 5:1 con carico statico ■ omologazione del Lloyds Register

I carichi di utilizzo si basano su applicazioni pratiche usuali. Codice articolo*

Largh. (mm)

Vite

Coppia serraggio Carico alla trazione Carico alla spinta (Nm) (kN) (kN) (1 vite) (4 viti)

6 à 22 7 à 23 Avvertenza sulla sicurezza: Non superare mai i carichi di utilizzo consentiti indicati. Attenzione!

MONTAGGIO SU FLANGIA PARALLELA

MONTAGGIO SU FLANGIA INCLINATA

11


Tipo BF2 e BG2

I BF2 e BG2 sono distanziali per la parte inferiore dei sistemi di bloccaggio BE1, BE2 e BK1, aumentano la lunghezza del bloccaggio e garantiscono che questo alloggi esattamente sulla flangia. Ambedue i distanziali si possono

Codice articolo*

vite

combinare insieme. Vengono inseriti sulla vite tra il bloccaggio e la piastra di montaggio. Le dimensioni dei distanziali sono indicate nelle tabelle qui di seguito riportate.

Codice articolo*

vite

Come illustrato, il lato aperto di BF2 e BG2 dovrĂ  sempre essere rivolto verso il basso, al fine di offrire al sistema di bloccaggio una superficie di appoggio piana.

Come illustrato, il foro (D) di BF2 e BG2 dovrà sempre essere infilato fino alla trave d’acciaio tramite la vite.

12


Ambedue i sistemi di bloccaggio non sono adatti per carichi a spinta!

Tutti i vantaggi in sintesi: ■ realizzato in acciaio ■ superficie zincata a caldo ■ carichi di utilizzo garantiti con un fattore di sicurezza di 5:1 con carico statico ■ omologazione del Lloyds Register

Tipo BC1 e BD1

I BC1 e BD1 sono bloccaggi impiegati per il montaggio su bordi e rotaie. Fanno presa sul bordo della flangia di profilati e travi. Il BC1 è dotato di un incavo per poter fissare la testa della vite esagonale, mentre viene serrato il dado. Il tipo BD1 è dotato di una testa piana, sicché il dado o la vite possano essere serrati fino a battuta. Questi bloccaggi sono perciò adatti per staffe tonde con l’ impiego di bulloni o barre filettate

I carichi di utilizzo si basano su applicazioni pratiche usuali. Codice articolo

Codice articolo

Vite

Largh. (mm)

Coppia serraggio (Nm)

Carico alla trazione (kN) (1 vite)

Avvertenza sulla sicurezza: Non superare mai i carichi di utilizzo consentiti indicati. Attenzione!

LA FLANGIA APPOGGIA SULLA FASCIA DI RINFORZO DI BC1 O BD1

LA FLANGIA APPOGGIA SUL LATO INFERIORE DI BC1 O BD1

La fascia di rinforzo può essere scaricata per il fissaggio di flange più spesse. Per l’adattamento attenzione alla quota C2.

13


Piastre di montaggio e raccordi

La piastra di montaggio è l’elemento centrale del sistema BeamClamp. E’ la base di ogni fissaggio e assicura lo staffaggio regolamentare sul profilato o sulla trave. Inoltre la disposizione dei fori sulla piastra di montaggio prestabilisce l’esatto posizionamento del sistema di bloccaggio. Saremo lieti di poter mettere a disposizione la piastra di montaggio corretta per il vostro specifico caso. Piastra di montaggio

Consultateci. Per contattarci potete inviare il modulo riportato a pagina 30, oppure una e-mail all’indirizzo info@specialinsert.it commerciale@artsteel.it Le dimensioni delle piastre sono indicate nella tabella A qui di seguito riportata.

Piastra di montaggio per tipi BA, BB, BT e BW

Piastra di montaggio per tipi BK1, BE1 e BE2

Tabella A: Dimensioni delle piastre di montaggio BeamClamp Vite trave superiore larghezza+

Trave superiore

trave inferiore larghezza+

trave superiore larghezza+

trave inferiore larghezza+

trave superiore larghezza+

trave inferiore larghezza+

Ø vite

Piastra di montaggio

Tolleranza di serraggio = 1/2 diametro vite

Trave inferiore

Spessore del bloccaggio superiore = quota X

Spessore del dado e rosetta = quota N

Spessore flangia superiore Spessore piastra di montaggio Spessore flangia inferiore Spessore del bloccaggio inferiore = quota X NB: Arrotondare le quote complete alla lunghezza di vite standard più vicina.

Quota “X” Vite

Quota “N” Vite Ø vite

14

Piastre di montaggio con raccordi Alle due estremità di ogni raccordo è saldata una piastra di montaggio – sopra e sotto. Per l’impiego in strutture oblique è possibile saldare le piastre di montaggio con angoli diversi. A seconda delle esigenze possono essere realizzate anche altre varianti.


3) Determinare quindi lo spessore della flangia della trave o del profilato d’acciaio da fissare. Utilizzare a tale scopo le tabelle 1, 2 o 3 a pagina 16 e 17. Qualora la struttura non combaci con questi parametri, saremo ben lieti potervi aiutare. 4) Definire quindi sulla base delle tabelle da 1 a 3 l’altezza della camma adatta ed il distanziale corretto.

Le tabelle a pagina 16 e 17 facilitano la scelta della combinazione adeguata: • Per flange aventi una inclinazione fino a 5° compresi – tabella 1 • Per flange aventi una inclinazione compresa tra 6° e 8 ° - tabella 2 • Per flange aventi una inclinazione compresa tra 8° e 10° - tabella 3

Esempio per una flangia tra 0° e 5° Volete inserire il tipo BB, M10 e determinate dapprima: 1) spessore della flangia lo spessore della flangia in questo esempio è di 15 mm. 2) andate quindi alla tabella (sottostante) alla colonna M10, BA e/o BB. Scorrete la colonna e confrontate gli spessori delle flange nella colonna esterna a sinistra fino a che incrocia lo spessore di flangia a 15 mm. 3) L’altezza della camma è il formato 2 in combinazione con il distanziale BG1.

I seguenti passaggi vi aiuteranno ad utilizzare correttamente le tabelle 1) Scegliere dapprima il sistema di bloccaggio che meglio si adatta all’applicazione, ad es. BA, BB, BT, BW, BE1, BE2 oppure BK1. 2) Scegliere quindi il formato della vite desiderato. I valori di carico dei singoli sistemi di bloccaggio sono indicati nelle pagine dedicate ai relativi prodotti. Utilizzare esclusivamente viti aventi classe di resistenza 8.8.

Spessore flangia BA e/o BB

BK1

Legenda 1 2 3 BF1 BG1 BH1 BF2 BG2 OK X

= tipo BA, BB, BT o BW con altezza camma mini = tipo BA, BB, BT o BW con altezza camma media = tipo BA o BB con altezza camma maxi = tipo BF1 occorre utilizzare il distanziale = tipo BG1 occorre utilizzare il distanziale = tipo BH1 occorre utilizzare il distanziale = tipo BF2 occorre utilizzare il distanziale = tipo BG2 occorre utilizzare il distanziale = Questo sistema di bloccaggio é adatto per applicazioni senza impiego di distanziali = Non adatto per questo spessore di flangia

BA e/o BB

BE1

BK1

Come arrivare al prodotto giusto

La scelta del sistema di bloccaggio corretto Per il caso di impiego concreto specifico è decisivo scegliere il sistema di bloccaggio adeguato, l’altezza della camma adatta ed i distanziali corretti. Se non si utilizza un’altezza di camma regolabile dei tipi BK1, BE1 o BE2, allora l’altezza della camma in combinazione con il distanziale dovrà essere uguale allo spessore della flangia sulla quale verrà fissata.

Attenzione Il segno “+” tra i singoli codici articolo significa che è necessario impiegare più di un prodotto. Il numero che precede un codice indica il numero di pezzi necessari di una staffa. 2BF1 significa quindi: due distanziali del tipo BF1.

15


Tabelle per la scelta dei prodotti 16

Tabella 1 – per flange con una inclinazione fino a 5 gradi compresi Spessore flangia (mm)

Spessore flangia (mm)

BA e/o BB

BA e/o BB

BK1

BE1 e/o u BE2

BA e/o BB

BK1

BE1 e/o BE2

BA e/o BB

BE1 e/o BE2

BA e/o BB

BK1

BK1

BA e/o BB

Per le istruzioni su come consultare correttamente le tabelle si rimanda a pagina 15

BE1 e/o BE2

BE1 e/o BE2

BK1

BK1


Spessore flangia (mm)

BA e/o BB

BK1

BA e/o BB

BK1

BA e/o BB

BK1

Spessore flangia (mm)

BA e/o BB

BK1

BA e/o BB

BK1

BA e/o BB

BK1

Tabelle per la scelta dei prodotti

Tabella 2 – per flange con inclinazione compresa tra 6 e 8 gradi

Tabella 3 – per flange con inclinazione compresa tra 8 e 10 gradi Spessore flangia (mm)

BT e BW

BT e BW

BT e BW

17


Travi su fissaggio travi

Trave su trave - 90°

Trave su trave – 90°

Trave sotto trave con spessore flangia sconosciuto

18

Trave sotto trave inclinata – 90°

trave sotto trave inclinata – 90°

Trave su falso puntone con raccordo

Trave sotto trave assemblata - 90°

Trave su falso puntone con due piastre di montaggio e rosetta cuneiforme


Trave sotto trave – 90° distanza tramite asta filettata

Trave su trave con pari larghezza, andamento parallelo

Trave su trave larghezze diverse andamento parallelo

Trave su trave a livello superficie con piastre speciali

Travi su fissaggio travi

Trave con flangia inclinata fino a 15°

Trave su trave con grande distanza tramite raccordi Due travi fissate sulle flange di un’altra trave – 90°

Vista dall’alto di due travi con angolo di incrocio non ad angolo retto

Due travi su lamiera di fondo applicata con saldatura

19


Profilato a U su trave e fissaggio angolare 20

Profilato a U – 90° sotto trave

Profilato a U su trave

Profilato a U sotto trave

Profilato a U su trave Profilato a U con flangia inclinata sotto trave – 90°

squadra sotto trave – 90°

squadra su squadra – 90°

Profilato a U su trave – 90°

squadra forata su squadra – 90°

Trave da profilato a U e squadra su trave – 90°

squadra a sbalzo sotto trave

squadra su trave – 90°

squadra forata su trave


Rotaia a C rivolta verso l’alto

Diversi allineamenti di rotaia a C su travi

Rotaia a C rivolta verso il basso Rotaia a C con asta filettata

Profilo di rotaia su traversina di cemento armato Trave su profilo in legno

Tubo su trave, andamento parallelo

Supporto per tubo con sistema di supporto fissato su trave

Rotaie a C su trave e altri esempi di fissaggi

Rotaia a C su trave

21


BeamClamp® nel dettaglio Il tipico sistema di accoppiamento BeamClamp La grafica mostra un esempio tipico di un sistema di staffaggio BeamClamp per il fissaggio di due travi di acciaio, composto da una piastra di montaggio (5), da una staffa BeamClamp superiore ed una inferiore (3), da distanziali opzionali (4) nonché da un kit composto da dado (1), vite (6) e rondella (2). A seconda dell’applicazione si possono utilizzare tipologie di BeamClamp diverse. Dettagli precisi per il montaggio a regola d’arte sono descritti nelle rispettive schede tecniche prodotto.

22

1 = dado* secondo DIN EN ISO 4032 (classe di resistenza 8); sostituisce DIN 934

2 3 4 5 6

= rondella* a norma DIN EN ISO 7089; sostituisce DIN 125 = BA, BB, BT, BW, BE1, BE2 o BK1 = BH1, BF1, BG1, BF2 o BG2 = piastra di montaggio = vite* a norma DIN EN ISO 4017 (classe di resistenza 8.8); sostituisce DIN 933

*viti, dadi e rondelle non sono compresi nella fornitura.


Tutti i vantaggi in sintesi: ■

■ ■

■ ■ ■

■ ■

resistenza contro la corrosione grazie alla zincatura a caldo (su richiesta disponibili anche con zincatura elettrolitica e in acciaio inox) montaggio semplice grazie alla testa esagonale con collare lunghezza vite ottimizzata per una larghezza di fissaggio superiore (rif. tabella A – spessore bloccaggio) per una maggiore sicurezza spessori del bloccaggio a sovrapposizione carichi di utilizzo garantiti con un fattore di sicurezza di 5:1 con carico statico omologazione come vigilanza dei lavori di costruzione da parte dell’istituto di certificazione tedesco (Deutsche Institut für Bautechnik) omologazione del Lloyds Register montaggio semplice e veloce con un solo attrezzo utilizzando il kit di avvitatura BoxSok™)

Il BoxBolt® su richiesta può essere fornito in acciaio inox AISI 316.

Fissaggi per scatolati BoxBolt®

BoxBolt è una soluzione di montaggio cieco simile al tassello a espansione per il fissaggio di scatolati o di altri elementi strutturali di difficile accesso. BoxBolt è adatto agli impieghi con scatolati a sezione rettangolare, quadrata o circolare ed offre quindi una valida alternativa alle tipologie di fissaggio conosciute come il ricorso a fazzoletti o alla saldatura.

Testa esagonale speciale con sede per vite svasata. (articolo su richiesta)

BoxBolt ha svariate applicazioni nelle strutture in acciaio

BoxBolt garantisce un accoppiamento sicuro sugli scatolati.

23


BoxBolt® dati tecnici

Lo spessore della staffa (x) del sistema BoxBolt (figura 1) si ricava dallo spessore della parete dell’elemento strutturale presente e dell’elemento in acciaio da fissare.

La tabella A riporta tutti i dati necessari per scegliere il fissaggio BoxBolt corretto. I fissaggi BoxBolt sono stati testati con carico alla trazione e al taglio e sono stati omologati dall’istituto di certificazione tedesco, Deutsche Institut für Bautechnik, e dal Lloyds Register. Testa esagonale chiave S

Figura 1

Elemento strutturale esterno

Boccola a espansione

dado conico

Vite a testa esagonale

Tabella A Codice articolo e formato BoxBolt

Codice articolo*

Dati dimensionali bloccaggio Formato Lunghezza Spessore Chiave S (quota x) 3 vite (mm) (mm) Min Max

Spessore chiave S (mm)

Diametro foro (mm)

Filetto vite

Dimensioni profilato cavo e valori di carico Carico di utilizzo massimo (kN)1

Dimensioni profilato cavo

Carico alla trazione2

Carico al taglio

Coppia di serraggio (Nm)

* Specificare nell'ordine il trattamento superficiale sostituendo nel codice il simbolo _ con Z o G (Z = zincato, G = galvanizzato).

Attenzione!

Avvertenza sulla sicurezza: Non superare mai i carichi di utilizzo consentiti. Prima di utilizzare BoxBolt, il responsabile deve verificare necessariamente se la struttura in acciaio regge i carichi richiesti.

Le capacità di carico di BoxBolt dipendono dalle dimensioni e dalla qualità del profilo cavo. I carichi di utilizzo consentiti si riferiscono a materiali aventi un limite di snervamento di 275 N/mm2. I carichi di utilizzo variano con profilati aventi limiti di snervamento inferiori. Il carico massimo degli elementi di giunzione BoxBolt costituisce il carico di utilizzo massimo indicato di volta in volta. 2 Attenzione, il carico alla trazione varia al variare delle dimensioni del profilato cavo. 3 Classe di resistenza 8.8 a norma DIN EN ISO 4017. 1

Figura 2

Distanza minima dal bordo

Quote foro e posizionamento Decisivo per la portata di un fissaggio BoxBolt è la dimensione corretta del foro.

Tabella B Formato Dimensione BoxBolt®

24

BoxBolt richiede un foro della grandezza del diametro esterno della boccola a espansione. I dati dimensionali relativi sono riportati nella Tabella B (foro in mm = quota C) Dimensione

Dimensione

Tolleranza

Attenzione La distanza minima dal bordo = quota B + spessore della parete del profilato cavo

Se i fissaggi BoxBolt (figura 2) si collocano molto vicino agli spigoli del profilato (quota B) oppure l’uno accanto all’altro (quota A), occorre mantenere una distanza minima di sicurezza (per le dimensioni si rimanda alla Tabella B) al fine di escludere che le boccole una volta espanse all’interno del corpo cavo vadano in collisione.


1. Praticare nel profilato da accoppiare i fori con il diametro e la distanza utili.

5. Suggerimento: Per il montaggio consigliamo di utilizzare l’attrezzo speciale BoxSok. In questo caso andare direttamente al punto 7.

2. Sbavare i fori praticati. 3. Sovrapporre i profilati in modo tale che: • ambedue i profilati poggino l’uno sull’altro in modo piano e senza luce. Per fissare i due profilati senza luce eventualmente ricorrere ad un morsetto a C. • i fori siano allineati. Eventualmente utilizzare una spina per allinearli. 4. Infilare BoxBolt® nel foro. Accertarsi che il collare poggi a livello e senza luce sul profilato.

6. Tenere il collare con una chiave fissa adatta e serrare la vite alla coppia di serraggio indicata. 7. Mettere BoxSok™ su BoxBolt® in modo tale che poggi sul profilato. Se si rende necessario, agire sull’inserto interno del BoxSok™ affinché questo si adatti al BoxBolt®. 8. Tenere diritto il BoxSok™ e serrare la vite con l’inserto interno di BoxSok™. 9. Togliere l’attrezzo e controllare la coppia di serraggio della vite. Eventualmente effettuare le necessarie correzioni (rif. tabella A).

BoxSok™ Kit di avvitatura

Il kit di avvitatura BoxSok (per il quale è stata depositata una domanda di brevetto) è uno speciale kit di montaggio per fissaggi BoxBolt. Fissa il colletto della boccola a espansione e contemporaneamente serra con la vite a testa esagonale il cono fino a che la boccola ha compiuto l’espansione. BoxSok consente il montaggio di BoxBolt con un unico attrezzo. Il tempo necessario per il montaggio si riduce sensibilmente e con esso anche il rischio di lesioni.

BoxBolt ® istruzioni per il montaggio

Per il montaggio di BoxBolt procedere come qui di seguito indicato:

BoxSok è disponibile con un azionamento a chiave a femmina quadra interna standard da 1/2" per i fissaggi BoxBolt in tutti i formati utili (da M8 a M20).

Oppure

25


Esempi di applicazione BoxBolt ® 26

Le applicazioni spaziano da strutture in acciaio, a costruzioni di impalcature, ascensori, facciate, coperture antirumore, balconate, dispositivi di trasporto e elevatori nonché a strutture portanti in scatolato.

Squadra su montanti tubolari: Il fissaggio BoxBolt® è adatto per le principali applicazioni con profilati standard in acciaio quali i montanti tubolari

Collegamento di due scatolati montati l’uno nell’altro: con BoxBolt® è possibile creare accoppiamenti a boccola semplici e precisi.

In combinazione con altri moduli di bloccaggio BeamClamp è possibile impiegare il BoxBolt® per accoppiare sul posto elementi in acciaio con scatolati senza forare e saldare.

I fissaggi BoxBolt® sono anche adatti allo staffaggio di montanti per ringhiere a travi in profilato cavo per passerelle pedonali.

asta filettata

occhiello

Utilizzando scatolati su facciate di edifici i fissaggi BoxBolt® M16 e M20 possono essere impiegati anche per il montaggio di facciate in vetro.


Grating Clip

Fissaggio di griglie metalliche – veloce e facile, dall’alto Grating Clip è un sistema di bloccaggio per griglie metalliche con una graffa ad aletta in lamiera d’acciaio che può essere utilizzata con diverse tipologie di griglie. Si può montare facilmente dall’alto – quindi senza dover accedere alla parte inferiore - non è pertanto necessario fissare con un controdado dal basso, il che consente di rimuovere facilmente la griglia metallica in caso di interventi di manutenzione o di modifiche, riducendo così sensibilmente il dispiego di tempo e contenendo i costi. Risulta quindi essere un metodo efficace dal punto di vista economico per il fissaggio di griglie metalliche su profilati in acciaio – senza praticare fori o ricorrere alla saldatura. Il Grating Clip è utilizzabile per settori aventi larghezza da 30 a 41 mm e altezza fino a 50 mm. Grating Clip Codice articolo

Vite(8.8)

Larghezza grigliato Profondità grigliato massimo

Tutti i vantaggi in sintesi: ■ ■ ■ ■ ■

montaggio veloce e facile dall’alto larghezza settore da 30 a 41 mm altezza settore fino a 50 mm asola per una migliore regolazione della trave di acciaio installazione a costi contenuti

Materiale: Acciaio da costruzione generale come da specifica DIN EN 10025, qualità S275 La parte inferiore è dotata di un’asola. E’ così possibile spostare l’elemento verso la trave d’acciaio, qualora si renda necessario a causa di una disposizione sfavorevole dei settori della griglia metallica. Si garantisce così che il Grating Clip trovi sempre una superficie di bloccaggio sufficiente sulla trave d’acciaio al fine di esercitare una forza di

fissaggio ottimale in modo tale da poter creare un accoppiamento affidabile. Se il vostro specifico caso di applicazione esula dalle specifiche qui sopra descritte, rivolgetevi a noi.

27


Floorfix

Fissaggio di lamiere bugnate – semplice e veloce dall’alto Con il sistema di fissaggio per pavimenti Floorfix è possibile fissare lamiere bugnate su profilati in acciaio senza forare o saldare, per di più può essere fissato da una sola persona. Non è necessario accedere dalla parte inferiore della lamiera bugnata. Per interventi di manutenzione o modifiche i sistemi di bloccaggio per pavimenti si possono smontare facilmente e velocemente. Il sistema standard Floorfix è adatto per una flangia di carpenteria con spessore fino a 15 mm. Per spessori di flangia superiori forniamo il distanziale adatto per aumentare la larghezza del fissaggio.

Tutti i vantaggi in sintesi: ■ ■ ■ ■

montaggio dall’alto facile e veloce realizzato in acciaio superficie zincata a caldo smontaggio semplice in caso di lavori di manutenzione Codice articolo

Vite (8.8)

Trave in acciaio

Spessore lamiera bugnata (mm)

Spessore trave in acciaio (mm)

Coppia di serraggio (Nm)

Lamiera bugnata

Montaggio 1. Fissare il sistema di bloccaggio a pavimento Floorfix sul lato inferiore della lamiera bugnata, inoltre, la parete piana della camma deve essere parallela al lato esterno della flangia. Quindi portare la lamiera bugnata con il sistema Floorfix premontato nella posizione desiderata.

28

2. Ruotare la vite a testa esagonale di un giro completo in senso antiorario.

3. Serrare la vite a testa esagonale fino a che la lamiera bugnata sia fissata con sicurezza sulla trave d’acciaio.


Riducete al minimo il rischio di responsabilità

I requisiti di legge

Nei confronti dei nostri clienti ci sentiamo sempre particolarmente impegnati, ecco perché molti dei nostri prodotti sono stati anche omologati dall’istituto di certificazione tedesco - Deutsches Institut für Bautechnik - (DIBt). Inoltre ogni fornitura è corredata di istruzioni di montaggio e informazioni sulla sicurezza (rif. in basso). Qui trovate le informazioni utili per il montaggio a regola d’arte di BeamClamp® nonché su come evitare errori nel montaggio. In qualità di utilizzatore o di rivenditore quindi potere ridurre al minimo il vostro rischio di responsabilità sia grazie all’elevata qualità tecnica sia tramite il nostro servizio informazioni supplementare. Adempiere a questo obbligo di informazione ai sensi della GPSG ci sta particolarmente a cuore, in quanto identificazioni chiare del prodotto nonché indicazioni esatte sul montaggio e sulla sicurezza vengono considerate espressione della nostra competenza.

Dal 1° maggio 2004 è entrata in vigore la nuova legge nazionale sulla sicurezza dei prodotti e delle apparecchiature (GPSG). In essa si stabilisce che un prodotto può essere introdotto sul mercato solo se non mette in pericolo l’incolumità e la salute degli utilizzatori e riguarda sia l’utilizzo prescritto che le applicazioni errate prevedibili. Anche i sistemi di fissaggio quali BeamClamp® rientrano nella sfera d’azione della GPSG. Per Voi in qualità di acquirenti o di utilizzatori occorre tener presente che la legge non vincola solamente il costruttore ma anche gli agenti, gli importatori ed i rivenditori. Quindi chiunque tratti o impieghi prodotti è soggetto ad un rischio di responsabilità latente.

GPSG: la vostra sicurezza

La sicurezza al primo posto!

Istruzioni di montaggio e informazioni sulla sicurezza*

*ogni nostra fornitura è corredata di istruzioni di montaggio e informazioni sulla sicurezza.

29


www.beamclamp.com BeamClamp®, BoxBolt®, BoxSok™ sono marchi commerciali della Access Technologies Limited. E’ fatto divieto di riprodurre parzialmente o totalmente il presente opuscolo, in qualsivoglia forma, senza autorizzazione della BeamClamp. Sebbene siano stati presi tutti gli accorgimenti necessari al fine di garantire l’accuratezza delle informazioni qui contenute, la BeamClamp non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori ed omissioni. La BeamClamp si riserva il diritto di modificare o di eliminare dal programma prodotti descritti nel presente catalogo senza preavviso alcuno. Copyright © 2006 Access Technologies. Tutti i diritti riservati.

31


Distributore ufficiale KeeSafety ARTSTEEL via Dante Alighieri 20 20834 - Nova Milanese (MB tel: 3270478838 email: commerciale@artsteel.it web: www.artsteel.it


Catalogo beamclamp boxbolt italiano