Issuu on Google+


Simon Borst Dipinti - Paintings

Monique Boutens-Kragting Ceramiche/Mosaico - Ceramics/Mosaic

Le arte figurative nei Paesi Bassi vivono! Questi artisti olandesi selezionati si sono riuniti ambiziosamente nel gruppo dFBa. Artisti di varie discipline con risorse proprie, il che

sicuramente dà prova della loro imprenditorialità culturale . Presentare e tenere i contatti a livello internazionale facendo uso di competenze

professionali, di forza espressiva e di autenticità. Arte contemporanea olandese a livello; questa è in sintesi la definizione del gruppo dFBa.

Figurative art in Holland lives!

These selected dutch artists have ambitiously grouped themselves in the

dFBa. Artists in various disciplines with own funding which speaks for their cultural entrepreneurship. Presenting and networking on an international

level by craftsmanship, eloquence and authenticity. Temporary dutch art of a high level, that is what the dFBa stands for!

Organizzazione dFBa 2009 Paesi Bassi Organisation dFBa 2009 The Netherlands Simon Borst & Monique Boutens www.dfba.nl

Il pittore Simon Borst dipinge en plein air, la natura è il mio studio. Fin dal 1994 ho scolpito e modellato ad Amsterdam. Dal 1997 ho fatto la scelta di concentrarmi su disegno e pittura. Gradualmente si è sviluppato il mio modo di dipingere en plein air. Penso che mi possiate definire un autodidatta. Come da tradizione impressionista, sono a mio agio nella natura. Cerco di trovare il mio stile personale tra gli elementi come la luce, la struttura spaziale e gli oggetti. Colorato, figurativo e leggermente astratto. Lavori di grandi o piccole dimensioni in qualunque ambito. Con grande coraggio e senso dell’opera cerco di aggiungere qualcosa al lavoro fatto sin qui. Poiché sono impegnato nell’organizzare progetti esteri come il dfba2009 cerco di guardare al di là dei confini. Painter Simon Borst paints plain-air, nature is my studio. Since 1994 I have been sculpting and modeling in Amsterdam. From 1997 I have made the choice to focus on drawing and painting. Gradually the plain-air painting has developed itself. I think you can call me a self-taught artist. In the tradition of the impressionists, I feel good in nature. Among elements such as light, spatial structures and objects I am trying to find my own style. Colorful, figurative and light-abstract. Small size or big sized work on any location. With great courage and sense of craft I try to add something to the work so far made. Because I am involved in organizing foreign projects such as the dfba2009 I try to look across the borders.

Questo opuscolo è reso possibile anche grazie al contributo di: This brochure is also made possible by: Stampato / Drukwerk: Sterk in Drukwerk www.sterkindrukwerk.nl

Traduzione / Vertalingen: Textcase, Utrecht www.textcase.nl

DTP/Impaginazione / DTP/Graphical Design: Jasperina Bötzel

Website: www.simonborst.blogspot.com Email: stmborst@versatel.nl

( 1955 Utrecht/Paesi Bassi ), Mosaicista indipendente Dipinge con la pietre e usa tessere di ceramica, vetro, smaltate, in oro e molti altri materiali. Per lei, l’arte del mosaico è un’esplosione di colore. Attraverso la sua arte vuole rendere le persone felici e i luoghi in cui vivono più colorati: amare la vita è il suo approccio alla vita. Nonostante il suo lavoro sembri così spensierato, spesso ha un forte significato. Unisci pezzo dopo pezzo con precisione e pazienza. Naturalezza è la parola chiave per il modo in cui il suo lavoro prende forma. Nel passato ha appreso abilità che usa tuttora nella sue creazioni: lavorare con smalto, oro, argento e scultura. Ecco perché il suo lavoro è unico. Monique è specializzata nel realizzare mosaici per le pietre tombali. Tutte le sue creazioni sono fatte con amore per un ricordo prezioso. Prendere l’iniziativa per far partire e organizzare il dFBa 2009 è un modo di arricchire la sua visione dell’arte. ( 1955 Utrecht/The Netherlands ), Autonomous mosaic artist She paints with stones and uses ceramic tiles, glass, smalti, gold and many other materials. The mosaic art she makes is an explosion of colors. Through her art she wants to make people happy and surroundings more colorful: enjoy living that is her attitude to life. Although her work looks very lighthearted it often has a stronger meaning. Precisely and patiently she lays piece on to piece. Naturally that is how her work takes shape. The skill she learned in the past such as working with enamel, gold, silver and sculpture she uses in her work today. That is why her work is unique. Monique is specialized in working with mosaic on tombstones. They are all made with love for a precious memory. To take initiative to start and organizes the dFBa 2009 is an enrichment of her view of art. Website: www.moniqueboutens.nl Email: m.boutens@planet.nl


Riny Adams

Dipinti - Paintings

I miei dipinti sono il prodotto di ciò che vedo intorno a me. Non mi concentro mai su una cosa in particolare, ma lascio che il quadro cresca sotto le mie mani. Lavoro soprattutto su colori, linee e consistenza. Descriverei il mio lavoro come “liricoastratto”. Spesso esco ed entro in contatto con la natura, in ogni stagione. Riconosco questo elemento nei miei dipinti, specialmente nelle varie forme naturali e strutture che mi affascinano molto, ad esempio le forme e le linee della corteccia del tronco di un albero o la struttura di un muro in pietra. I colori che uso sono il riflesso dei miei sentimenti. Quando stai nella natura le cose che osservi a volte ti provocano un sentimento speciale - come se fossi l’unica persona in grado di vederle. L’alba per esempio- si può essere sorpresi da ciò che si vede. Forme e colori solo per me, un sentimento che ispira i miei dipinti. Ho frequentato il Master in Arte (Education) all’Accademia di Tilburg, nei Paesi Bassi. Lavoro nel mio studio a Maastricht, che fa parte di una rete di studi del gruppo SAM - Stichting Ateliers Maastricht. My paintings are the product of the things I see around me. I never focus particularly on one thing, but let the painting grow under my hands. I work mainly with colour, line and texture. I would describe my work as ‘lyrical-abstract’. I often go out to be in the nature, in every season. I recognize this in my paintings, especially in the various organic forms and structures which appeal to me very much, such as the shape and lined bark of a tree trunk or the structure of a stone wall. The colours that I use are reflections of my feelings. When you are in nature the things you see sometimes give you a very special feeling - as if I am the only person to see it. For example a sunrise - you can be amazed by what you see, forms and colours just for me, a feeling which inspires my paintings. I studied for my Master of Arts (Education) in Handcrafts at the Academy in Tilburg, the Netherlands. I work in my studio in Maastricht., part of a network of studios within the group SAM - Stichting Ateliers Maastricht. Website: www.rinyadams.nl Email: rinyadams@hotmail.com

Riet Lacroix

Dipinti - Paintings

Riet Lacroix-Lintzen è un artista, nato nel 1952 che vive nei dintorni di Maastricht, nei Paesi Bassi. Dopo essersi diplomato in educazione grafica e studi tessili, ha frequentato diversi corsi creativi sulle acqueforti, il silk screening, scultura con l’argilla e dipinto. Quest’ultimo stile ha colto il suo interesse fino a divenire la sua principale passione. I primi lavori di Riet consistevano in acquerelli floreali. Oggi ha una sincera preferenza per la pittura ad olio, in combinazione con altri materiali, come il gesso e la pasta modellante. Questa tecnica le offre una miriade di opportunità di espressione. Riet trova ispirazione nell’ambiente, e nei viaggi culturali. I suoi soggetti preferiti: persone, uccelli e fiori, presentati con colori intensi. Riet crede che una buona opera d’arte può continuare a catturare l’attenzione di chi la osserva. Di conseguenza, il suo lavoro di solito consiste in più strati grafici. In questo modo, non tutto è rivelato all’osservatore al primo sguardo. Ecco perché il lavoro di Riet è un vero e proprio viaggio nella fantasia dell’osservatore. Riet Lacroix-Lintzen is an artist, born in 1952 and living in the surroundings of Maastricht, the Netherlands. After obtaining a degree in graphical education and textile studies, she completed several creative courses in etchings, silk-screening, clay modeling, and painting. The latter has grown to be her passion. Riet’s initial works consisted of floral aquarelles. Nowadays, she has an outspoken preference for using oilbased paint in combination with other materials, such as chalk and modeling pasta. This technique offers a myriad of opportunities to express herself. Riet finds inspiration in her environment, and cultural travels. Her favorite subjects, people, birds, and flowers, are presented with rich colors. Riet believes that good artwork should continue to captivate the viewer’s attention. Accordingly, her works typically consist of multiple graphical layers. This way, not everything is revealed to the viewer at first sight. Accordingly, Riet’s work is a true voyage into the viewer’s fantasy.

Website: www.rietlacroix.exto.nl Email: riet.lacroix@orange.nl

Loes van der Holst

Materiali Misti - Mixed Media

Joop van der Linden Arte Su Vetro - Glass Art

(1956) nata a Noordwijk, nei Paesi Bassi, ha scelto di non avere un’educazione artistica convenzionale. Ha studiato, invece, pedagogia e si è dedicato a lavorare con i bambini. Ha anche lavorato nel catering e come system manager, ma la sua vocazione artistica non voleva lasciarla in pace. Ha partecipato a corsi e laboratori che spaziano dall’arte alla fotografia al teatro. Nel 1998 ha fatto una decisa scelta verso l’arte. Ha scritto, illustrato e pubblicato storie natalizie per bambini. Ha iniziato a insegnare nei laboratori per adulti e ragazzi, per stimolare il loro senso dell’esplorazione delle arti. Ha inoltre disegnato un premio, assegnato annualmente, per i più famosi abitanti di Delft. Ha innumerevoli mostre al suo attivo nella regione ed è stata invitata a partecipare al Leipzig Palm Art Awards 2009. Il suo lavoro è un mix di materiali e soggetti diversi così come è varia la vita. Ama combinare le immagini in una storia poetica. (1956) born in Noordwijk, the Netherlands, choose not to do an official art education. Instead she studied pedagogic and worked with children. She also worked in catering and as a system manager but her artistic side kept nagging. She participated in courses and workshops ranging from art to photography and theatre. In 1998 she made a definite choice for the arts. She wrote, illustrated and published a children’s Christmas story book. She started teaching workshops to children and adults, to stimulate their own exploration of the arts. She designed a statue for the most “well known” resident of Delft, which is awarded annually. She has countless exhibitions in the region and has been invited to participate in the Leipzig Palm Art Awards 2009. Her work is truly mixed media and her topics are as diverse as life itself. She loves combining images into a poetic story.

Website: www.loesvanderholst.kunstinzicht.nl Email: loesvanderholst@zonnet.nl

Artista, inventore e docente universitario. Nato a Rotterdam, Paesi Bassi. E’ stato a capo di un buon numero di progetti ICT, e ha molte pubblicazioni su riviste olandesi e statunitensi di business. Insegna arte su vetro e ritratto in più scuole d’arte. E’ titolare di diversi brevetti e ha ideato oggetti d’arte in vetro dipinti col fuoco, gioielleria e elementi decorativi in ferro battuto. Ritratti delle sue mani sono appesi ai muri di moltissimi salotti. Si trovano in gesso nero, gesso naturale rosso, gesso bianco, matita, carbone naturale e punta metallica in argento. I ritratti sono il riflesso dell’esperienza sociale e psicologica dei “Sitters”, i modelli. La maggior parte li conosce molto bene. La maggioranza dei disegni sono stati creati a scuola, dove l’artista è in mezzo ai suoi allievi tutto il giorno. In questo mondo i suoi disegni dimostrano come il tema principale siano le esperienze personali e spesso commoventi dei modelli stessi. In tal senso, un ritratto è un evento sociale e un messaggio che viene dal cuore. Artist, inventor and lecturer. Born in Rotterdam The Netherlands. Joop was an academy and university lecturer for a decade in business and ICT. At several art schools, he teaches glass art and the art of drawing portraits. He owns several patents and designed fire painted glass art, jewelry and decorative wrought iron objects. Portraits of his hand are hanging on the walls of numerous of living rooms. In black chalk, red natural chalk, white chalk, pencil, charcoal and silverpoint. The portraits are reflections of the social and psychological experience of the “Sitters”. Most of them are well known by him. The majority of his drawings are created at schools where he is surrounded by pupils all day. In this world the drawings appear while very personal and sometimes harrowing experiences of the sitters are the topic. In this way, a portrait drawing is a social event and a message from the heart. Website: amethystkunst.com Email: joop@amethystkunst.com


Rita Bakhuijsen

Dipinti Ad Olio - Oil Paintings

Erika Berki

Dipinti/Disegni/Acqueforti - Painting/Drawing/Etching

Rineke de Jong Dipinti - Paintings

Simon Goedhart

Dipinti/Materiale Media - Paintings/Mixed Media

(1951, Koog aan de Zaan, Paesi Bassi) Pittore, materiali misti, dipinti ad olio, collages Nata ad Amsterdam (1950), vive ad Alphen aan den Rijn, tra Amsterdam e L’Aja. Accademia di Arte Leiden e Harleem. Rita Bakhuijsen è un’artista che esprime i suoi sentimenti con colori, movimenti, e forme su tela e su tavola. Il suo strumento principale sono le dita, che le permettono di approfondire il contatto con la tela. La sua volontà è scappare da questo mondo veloce e difficile in cui viviamo, dipingendo cose ispirate dall’emozione, dai colori della natura e da eventi coinvolgenti. Guarda sempre al mondo intorno a lei con occhi di artista, rimanendo sorpresa ogni volta. Dipingere è divenuto essenziale per Rita, un modo di vivere. Ha iniziato a esporre i suoi lavori nel 2007 (Rembrandt Festival) e ha ricevuto il primo premio per studenti “De Groene Hart Kunstprijs”, lo stesso anno. Il fine primo dei suoi dipinti è ricercare la bellezza sotterranea. Born in Amsterdam (1950), she lives in Alphen aan den Rijn, a city between Amsterdam and The Hague. Academy of Art Leiden and Haarlem. Rita Bakhuijsen is an artist who expresses her feeling with colours, motion and forms on canvas and board. Her main tools are her fingers which allow her to be more in touch with the canvas. She wants to escape this fast, hard world we live in, by painting things which are inspired on her emotions, the colours of nature and impressing events. She’s always looking at the world around her with artists’ eyes, getting surprised time after time. Painting has become essential for Rita, a way of living. She started to exhibit her works in 2007 (Rembrandt Festival) and received the first prize “De Groene Hart Kunstprijs”for students, the same year. The primary goal of her painting is to search for the underlying beauty.

Website: www.ritazza.exto.nl Email: r.bakhuijsen@casema.nl

Nata in Ungheria. Vive in Olanda Istruzione: Scuola d’arte per opere e manufatti in Ungheria, a Pecs, da pittrice; Laszlo Valko, 1982-1985 / Liceo a Gyor 1986-1990 Mostre collettive: 1999-2006 Grafisch atelier Hilversum, Olanda / 2000 Castello di Groeneveld, Baaren, Olanda / 2002 Hospital Delfzijl, Olanda / 2003 Galleria GSA, Hilversum / 2006 Filmtheatre, Hilversum / 2006 Change exhibition in Ungheria; Budapest; Galleria IX e Olanda; Hilversum; curatore: Antal Vasarhelyi, Berlierika / 2003-2006 Open art days Hilversum / 2008 Galleria Mannheim Boehner 14 Marzo-15 Luglio, international / 2009 Edam; big church; 16 August-27 September / 2009 Biennale di Firenze. Mostre individuali: 1993 Youth Centrum a Gyor, Hungary / 2003 Grafisch atelier, Hilversum, Olanda / 2004 Fitness Hilversum / 2004 Dudok College ROC Hilversum / 2006 Mostra di una notte, per autore; Hans Koekoek il 20 January / 2006-2007 Hoofddorp, Integraal Design di Jan van Gent / 2007 Filmtheatre Hilversum, 20-27 Luglio / 2007 Filmtheatre Hilversum 1-30 Settembre / 2008 Racine, Restaurant , Nijmegen, 3 Gennaio-14 Aprile Sperimentare l’esperimento è possibile Born in Hungary. Living in Holland School: Art school for art and handicraft in Hungary in Pecs, by painter; Laszlo Valko, 1982-1985 / Gymnasium in Gyor 1986-1990 Group’s exhibitions: 1999-2006 Grafisch atelier Hilversum, Holland / 2000 Castl Groeneveld, Baaren, Holland / 2002 Hospital Delfzijl, Holland / 2003 GSA Gallery, Hilversum / 2006 Filmtheatre, Hilversum / 2006 Change exhibition between Hungary; Budapest; Gallery IX and Holland; Hilversum; curator; Antal Vasarhelyi, Berlierika / 2003-2006 Open art days Hilversum / 2008 Mannheim Gallery Boehner 14 March-15 July, international / 2009 Edam; big church; 16 August-27 September / 2009 Florence Biennale 2009 Solo exhibitions: 1993 Youth Centrum in Gyor, Hungary / 2003 Grafisch atelier, Hilversum, Holland / 2004 Fitness Hilversum / 2004 Dudok College ROC Hilversum / 2006 One-night exhibition by author; Hans Koekoek on 20 January / 2006-2007 Hoofddorp, Integraal Design by Jan van Gent / 2007 Filmtheatre Hilversum, 20-27 July / 2007 Filmtheatre Hilversum 1-30 September / 2008 Racine, Restaurant , Nijmegen, 3 january-14 April Art statement; experience experiment exist Website: www.berkierika.com Email: bererika@gmail.com

Cosa significa per me disegnare e dipingere? Visualizzare la mia immaginazione. Di conseguenza, creo il mio personale mondo, cercando di ottenere, nel mio lavoro, un atmosfera “da fiaba”. Sentimenti, storie, teatro, opera, tutto funziona da ispirazione. E’ uno sviluppo senza fine che prende sentieri inaspettati. Sono stata formata come designer di moda. Ma più tardi ho deciso che il disegno e la pittura mi calzavano meglio. Quindi ho deciso di formarmi da sola. Per molti anni ho studiato ritraendo i modelli con Humphrey Bennett alla Gooische Academie a Laren. Ho esposto in molte nazioni europee e sono stata premiata con: Medaglia d’oro a Sligo, Irlanda 1992 Premio René Borel, Deauville 1993, menzione speciale 31e Grand Prix, Cannes 1995, 2e prix cat. Composition Salon de Lutèce 1995, 26e Grand Concours Int. Beaux-Arts, Paris, medaglia d’argento Almere Haven Festival, 2002, 3e Prix Installation made of refuse Drawing and painting means to me: visualizing my imagination. I thereby create my own world, and try to obtain a “fairy-like” atmosphere in my work. Feelings, stories, theatre, operas, they all serve as an inspiration. It is a non-stop development which goes in unexpected ways. I was educated as a fashion designer. But later on I decided that drawing and painting suited me more. So I did a lot of self education. For many years now I do model studies with Humphrey Bennett at The Gooische Academie in Laren. In many European countries I exhibited and I was honoured with: Gold medal of Sligo, Ireland 1992 Prix René Borel, Deauville 1993, mention speciale 31e Grand Prix, Cannes 1995, 2e prix cat. Composition Salon de Lutèce 1995, 26e Grand Concours Int. Beaux-Arts, Paris, silver medal Almere Haven Festival, 2002, 3e Prix Installation made of refuse Website: www.rinekedejong.nl Email: rinekedejong@chello.nl

Coloro che amano essere stupiti sono nel posto giusto. Simon è in perenne sperimentazione, e il limite è il cielo. Ogni opera d’arte è unica ma, all’interno, potete sempre riconoscere la sua firma. Simon è un po’ “schizofrenico”, una parte del suo lavoro è molto stilizzata e l’altra parte sembra esplodere. La sua arma migliore è la sua paletta di colori e la sua fonte d’ispirazione più importante è la natura e il modo in cui gli espressionisti e gli impressionisti hanno guardato al mondo. Per almeno un decennio ha studiato e lavorato in uno studio lungo uno dei più famosi canali di Amsterdam, il ‘ Jordaan’. Il proprietario era l’illustre Anton Assies, che ogni giorno ospitava artisti e studenti nel suo studio e li viziava con una grande varietà di modelli: travestiti, ballerini, modelli di nudo, suonatori di violino, ecc. In questo ambiente Simon è cresciuto ed è divenuto il pittore che è ora. Oggi, Simon lavora solitamente nel suo studio, a casa. (1951, Koog aan de Zaan, the Netherlands) Painter, mixed media, oil paintings, collages Those who love to be surprised are at the right address. Simon is always experimenting and the sky is the limit. Every artwork is unique but you always recognize his signature in it. Simon is a bit ‘schizophrenic’ a part of his work is very stylized and the other part looks very explosive. His most important weapon is his colour pallet and his most important source of inspiration is nature and the way the ex- and impressionists looked at our world. For almost a decennium he studied and worked at a painter’s studio along one of the famous Amsterdam canals in the ‘ Jordaan’. Owner was the illustrious Anton Assies, who welcomed artists and students in his studio every day and spoiled them with a wide and strange variety of models: transvestites, ballet dancers, nudes, violin players etc. In this environment Simon flourished and it made him the painter he now is. Nowadays Simon usually works in his own studio at home.

Website: www.simongoedhart-kunstschilder.nl Email: si.goedhart@planet.nl


Henk Bloemhof

Dipinti/Disegni - Paintings/Drawings

(1945, Weststellingwerf, Paesi Bassi) ha frequentato il liceo pubblico a Heerenveen e lavorato per molti anni come professore di olandese a Groningen. Dopo aver lasciato l’insegnamento ha avuto abbastanza tempo per la sua vera passione : l’arte del dipinto. Ha studiato ritratto e figura intera. Si è specializzato in disegni surrealistici con la matita (colorata). Più tardi è passato a colori acrilici e ad olio. Henk crea nei suoi dipinti un mondo di fantasia, che consiste solo di forme naturali: forme di piante, animali e esseri umani e tutti le fusioni e mescolanze possibili e impossibili di questi soggetti. Creature ibride come sirene, donne-uccello, uominiscimmia ecc. giocano spesso un ruolo importante nei suoi dipinti. Elementi erotici e simbolici possono essere ritrovati nei suoi “Fantasmi Freudiani” (“Freudian phantasms”). Un tema ulteriore del suo lavoro è il fascino per le figure femminili della mitologia classica come Circe, Leda, Gea e Pomona. (1945, Weststellingwerf, The Netherlands) visited the Public Lyceum in Heerenveen and worked several years as a teacher in Dutch language in Groningen. After leaving his teaching profession he had enough time for his real passion: the art of painting. He studied portrait- and model-painting. He specialized in surrealistic drawings with (color)pencil. Later on he switched to acryl and oil colors. Henk creates in his paintings a fictive world, consisting of just organic forms: forms of plants, animals and human beings and all possible and impossible mixtures and transformations of them. Hybrid creatures as mermaids, sirens, ape-men etc. often play a role in his paintings. Erotic and symbolic elements can be found in his “Freudian phantasms”. Another theme in his artwork is his fascination for female figures from the classic mythology such as Circe, Leda, Gaia and Pomona. Website: www.henkbloemhof.nl Email: henkbloemhof@home.nl

Trudy Bersma

Dipinti/Oggetti In Ceramica - Paintings/Ceramic Objects

Artista espressivo. Dipinti, ceramica, plastica, grafica. Vive e lavora a Zoetermeer (NL). Il lavoro di Trudy Bersma: Colori brillanti, costruzione lineare e orientamento astrattosurreale sono alcuni termini che possiamo usare per descrivere il lavoro di Trudy Bersma. Guardando il suo lavoro, è possibile avvertirne immediatamente la spontaneità e il divertimento. Crea i suoi dipinti ad olio su strati accuratamente sovrapposti, che fanno sì che il suo uso del colore- benché costruito in linee e spazi- sia molto profondo e radioso. E’ alla continua ricerca di piccoli oggetti e forme di plastica- apparentemente casualiche lei assemblea rendendoli figure astratte di animali e uomini. Anche qui si serve della stessa gamma di colori che utilizza nei suoi dipinti e nelle sue ceramiche. Trudy Bersma espone il suo lavoro nei Paesi Bassi, in Belgio, negli USA, in Francia, Italia, Spagna e Germania. I suoi lavori si trovano in collezioni private nei Paesi Bassi e all’estero. Crea arte anche per aree pubbliche, su commissione. Expressive artist. Paintings, ceramics, plastics, graphics.Lives and works in Zoetermeer (NL). About Trudy Bersma’s work: Use of bright colours, linear construction, and abstract-surreal orientation are some terms we can use to describe Trudy Bersma’s work. Spontaneity and fun can be felt immediately when looking at her work. She makes her oil paintings in very carefully built-up layers, causing her colourspaces-although set up in lines and spaces- to be deep and radiant. In ceramicsvases as well as reliefs- again you see her moulding and use of colour. For her plastics she endlessly looks for small- seemingly random- objects and shapes and she assembles them to abstract animal,-and human figures. Here she also uses the same array of colours she uses in her paintings and ceramics. Trudy Bersma regularly exposes her work in The Netherlands, Belgium, United States of America, France, Italy, Spain and Germany. Her work is in private collections in The Netherlands and abroad. She also makes art for public areas and in commission.

Website: www.trudy-b.nl Email:trudy.b@kpnplanet.nl

Emilie Cummings-Enneking Scultura - Sculpture

Emilie ha completato i suoi studi d’arte a Boston, USA, nel 1986. Da allora ha esposto in gallerie e mostre internazionali e molti dei suoi pezzi sono esposti al pubblico in scenari aziendali. Al momento sta ampliando i suoi obiettivi attraverso i paesaggi artistici monumentali. Una grande scultura di bronzo rappresentante la Serenità verrà esposta in Toscana. Vedi l’artista, l’arte o te stesso? Emilie apre porte attraverso le quali riconosciamo noi stessi in maniera provocatoria, sorprendente o rivelatrice. Non evita i temi come il vuoto, l’oscurità e la morte, bilanciati con la luce, la giocosità e l’amore. Apre se stessa alle domande più profonde, che le regalano un fortissimo impulso ad esprimersi o la pongono nel ruolo di osservatore neutrale che si adatta a ciò che è naturalmente rivelato. Ricerca la fiducia tra se stessa e i suoi materiali per dare ad ogni pezzo il suo stesso respiro. Questo dialogo intimo, combinato con la maestria e la tecnica, rende il suo lavoro molto originale e affascinante. Emilie completed her art studies in Boston, USA in 1986. Since then she has exhibited in galleries and expositions internationally and has several of her pieces on public display and in corporate settings. Currently she is extending her scope through monumental landscape art. A large bronze sculpture Equanimity will be placed in Tuscany, Italy. Do you see the artist, the art, or do you see yourself? Emilie opens doors through which we recognize ourselves in ways that are confrontational, surprising and revealing. She doesn’t shy away from themes as emptiness, darkness and death, balanced with light, playfulness and love. She opens herself to deep questions, which either draw her into an uncontrollable urge to express herself or puts her in the role of objective observer adjusting what is naturally revealed. She seeks a trust between her and the material to give every piece its own heartbeat. This intimate dialogue, combined with technical mastery, makes her work original and intriguing. Website:www.emiliecummings.com Email: emiliecummings@hotmail.com

Dettha Erasmus

Dipinti Ad Olio - Oil Paintings

1962 Grootegast Paesi Bassi, completa l’Accademia d’Arte ‘Minerva’ di Groningen nel 2007. Mostre: 2007; Westergasfabriek Amsterdam, candidate come “giovane talento” per l’ Art Olive Award 2008; Galleria ‘On the wall’ Amsterdam, individuale 2008; Galleria ‘Pictura’ Groningen 2009; Biennale di Firenze I suoi dipinti ad olio mostrano una realtà che spesso non riusciamo a vedere nello stesso modo o ad accettare. La realtà, in contrasto con le pubblicità glamour, è che noi esseri umani siamo imperfetti, vulnerabili e mortali. Nella sua visione, la pelle è un soggetto unico da dipingere perché scopre la nostra non- completezza e ci confronta con la nostra caducità . La pelle è una sottile barriera tra l’esterno e l’interno del corpo e senza di essa non potremmo sopravvivere. Ecco perché per lei la pelle diventa simbolo della linea divisoria tra vita e morte. 1962 Grootegast the Netherlands, finished the Academic of Art ‘Minerva’ in Groningen in 2007. Exhibitions: 2007; Westergasfabriek Amsterdam, nominated as ‘young talent’ for the Art Olive Award 2008; Gallery ‘On the wall’ Amsterdam, solo 2008; Gallery ‘Pictura’ Groningen 2009; Florence Biennale Her oil paintings show a reality which we not always see in such a way or accept. The reality is, as contrasted with glossy advertisements, that we human are imperfect, vulnerable and transient. To her, the skin is a unique subject to paint because it shows us unconcealed all the incompleteness’s and confronts us with our transience. The skin is a thin layer between the inner- and outside of our body and without it we can’t survive. That is why the skin symbolizes to her the thin dividing line between life and death.

Website: www.dettha.nl Email: dettha@planet.nl


YLIL

Dipinti - Paintings

Pittrice olandese, scrittrice e psicoterapista. Dopo aver viaggiato in Turchia e Nord Africa per un anno, Ylil ha iniziato a dipingere spontaneamente nel 1993. Dal 1995 è stata invitata ogni anno a esporre i suoi lavori in gallerie e musei sia nei Paesi Bassi che in Francia. La mia dichiarazione d’arte: in un dato spazio/tempo un soggetto ( pesci, case, alberi, scarpette danzanti e orme) viene esplorato, poi abbandonato al fine di manifestare se stesso, più tardi, in un nuovo percorso creativo. Quiete, movimento e ripetizione giocano un ruolo importante nel lavoro di Ylil , così come il paradosso della solitudine all’interno della vita in comunità. I dipinti di Ylil si muovono a spirale: talvolta più figurativi, poi di nuovo astratti e molto spesso sono al limite di entrambi gli stili. Da qui, la sua stessa descrizione: figurazione libera. Dutch painter, writer and psychotherapist. After travelling in Turkey and Northern Africa during a year, Ylil started painting spontaneously in 1993. Since 1995 she has been invited every year to expose her work in gallery and museum, both in The Netherlands and in France. Art statement: In a given space of time a subject (fishes, houses, trees, dancing shoes and footprints) is explored, abandoned again, in order to subsequently manifest itself in a new making up. Stillness, movement and repetition play an important role in Ylil’s work, and the paradox of being alone and being in community. Ylil’s paintings move spirally: at times she returns to more figurative, then again to abstract and very often she is on the borderline of both. Hence her description: free figuration. Website: http://ylil-vrije-figuratie-en-haiku.exto.nl/ Email: h.l.hogeveen@hetnet.nl

Ellen van der Meulen Dipinti - Paintings

Quando avevo 7 o 8 anni, iniziai a interessarmi alle forme e ai colori. Andai con i miei genitori in visita dal cugino di mio padre. Era un autentico pittore, scultore e edonista. Entrai in questo palazzo signorile con un giardino immenso. Capii cosa l’arte poteva fare per una persona. Apprezzare l’arte che sgorgava dalle arterie della casa fu una fonte di ispirazione. Tre anni fa mi sono concessa una sfida con tele, pennelli e spatole. Da allora, ho dipinto. Dipingo, disegno, modello con audacia e coraggio. La mia fame non è saziabile. Spero che la gente sia colpita dal mio lavoro e che ami l’esperienza che hanno vissuto. Senza una formazione canonica, dipingo a modo mio e, oltretutto, seguo i miei sentimenti. Questo è il mio stile, senza legami con leggi e regole. Voglio dedicare tutto il mio lavoro al mio amato marito Klaas, a Eva e Emma.

Toos Bonten

Dipinti/Scultura - Paintings/Sculpture

Toos Bonten è nata a Baexmen nei Paesi Bassi. Ha studiato alla New Academie di Utrecht. E’ membro del collettivo artistico “Arte Contraste” e espone regolarmente. Le sue opere sono dipinti e sculture. Grande inspirazione le deriva dalla natura (paesaggi e forme naturali). Il suo desiderio è rendere il mondo più bello con i suoi dipinti colorati e monumentali. Una macchia di colore può essere il punto di partenza per un dialogo intenso con la tela. I colori raccontano una storia, esprimono sentimenti. A volte sono pudichi, spesso esuberanti e allegri. Oltre ai dipinti crea delle sculture in pietra e in bronzo. E’ alla ricerca del perfetto equilibrio tra pietra lucida e opaca. Le sculture sono astratte, non è importante la realtà, bensì l’immaginazione. La donna è il soggetto preferito. Le sculture in bronzo sono spesso graziose donne danzanti. Toos si augura che la gente possa apprezzare i suoi dipinti e le sue sculture sul suo sito web.

Wim Zorn

Pittura In Rilievo - Relief Paintings

Wim Zorn è stato largamente ispirato, per le sue creazioni astratte, nel 2007, quando abitava nella città italiana di Lucca. Nel tardo pomeriggio poteva osservare quanto fossero belle, nella pastosa luce del tramonto, le facciate segnate dal tempo delle vecchie case. Nei suoi successivi dipinti, Zorn abbandona la riproduzione fedele e decide di utilizzare le sue impressioni come punto di partenza per una serie di dipinti astratti in cui sperimenta superficie, linee e colori in varie combinazioni. La libertà conduce il pittore, dopo anni di pittura figurativa, ad una sua propria realtà: l’astratto. Uso del bambù nei suoi dipinti. Umberto Barbieri, architetto italiano e professore a Venezia / Milano/ Delft, che ha aperto una mostra per Zorn all’Aja, nei Paesi Bassi, dice: “ Una linea sottile unisce arte grafica e arti plastiche. Un gioco di colori, luci e ombre. Il risultato: dipinti che cambiano le stanze e donano ad esse un valore emotivo”.

When I was 7 or 8, I became interested in shape and colour. I went with my parents to my father’s cousin’s house. He was genuine painter, sculptor and hedonist. I walked through this stately building with a huge garden. I felt what art could do to a person. Enjoying the art flowing through the great arteries of the house became a source of inspiration. 3 Years ago, I allowed myself to be challenged by canvas, brush and knife. I have painted ever since. I colour, I shape, have daring and courage. My hunger is insatiable. I hope people will be affected by my work and also enjoy the experience. With no formal training, I do it my way and, above all, follow my feelings. This is my style, not bound by laws or rules.

Toos Bonten was born in Baexem in the Netherlands. She studied at the New Academie in Utrecht. She is member of the collective art “Arte Contraste”and exhibits regular. Her artwork consists of paintings and sculptures. Much inspiration she gets from nature (landscapes and organic forms). She wants to make the world more beautiful by colourful and monumental paintings. A colourspot can be a start of an intensive dialogue with the canvas. Colours tell a story, express feelings. Sometimes they are modest, often exuberant and cheerful. Besides paintings she makes sculptures from stone and bronze. She is searching for the balance between polished and not polished stone. The sculptures are abstract, not reality but the imagination is important. The woman is a favorite subject. The sculptures in bronze are often dancing, graceful women.

I want to dedicate all my work to my dear husband Klaas, Eva and Emma.

Toos hopes that you enjoy viewing het paintings and sculptures on her website.

Wim Zorn found much inspiration for his abstract work in 2007 when he stayed in the city of Lucca in Italy. In the late afternoon he saw how beautiful the weathered old housefronts were in the mellow twilight. In ensuing paintings Zorn leaves the faithful rendering behind and uses his impressions as a starting point for a series of abstract paintings in which he tries out surface, line and colour in varies combinations. Freedom that brought painter Zorn after years of figuration to his own reality: the abstract. Paintings in which he uses bamboo. Umberto Barbieri, Italian architect – Professor Venice / Milan / Delft- who opened an exhibition for Zorn in The Hague in The Netherlands said: “On a subtle way graphic art and plastic art come together. A game of colour, light and shadow. The result: paintings that changes rooms and gives them an emotional value”.

Website: www.ellenvandermeulen.com Email: ellen@klaasfilm.nl

Website: www.toosbonten.exto.nl Email: c_a_m_bonten@hotmail.com

Website: www.wimzorn.nl Email: wim.zorn@planet.nl


Gijsbers

Dipinti - Paintings

Il mio nome è Lorette Gijsbers e sono nata a Den-Bosch, Paesi Bassi nel 1969. Ho studiato all’Accademia per il design industriale ad Eindhoven: Textile, Fashion design. Il mio tempo libero è dedicato al mio hobby preferito, ovvero al pittura. Molti dei dipinti che creo sono su commissione. E miei dipinti ad olio hanno bisogno di molto spazio, non solo a causa delle loro dimensioni, ma anche per vivere al meglio la brillantezza dei colori e delle figure astratte o realistiche. Se siete interessati al mio lavoro, date un’occhiata al mio sito web. Lorette Gijsbers is my name and I was born in Den-Bosch, Netherlands in 1969. I studied at the Academy of Industrial Design in Eindhoven: Textile, Fashion design. My freetime is dedicated to my favorite hobby which is painting. Many of the paintings that I make have been commissioned by people. My Oil paintings need a lot of space, not only due to their size, but also to experience the powerful bright colors and the figures painted in abstract/realism. If you are interested in my work look for my website.

Website: http://members.chello.nl/l.gijsbers4/ www.kunstinzicht.nl Email: lorettegijsbers@live.nl

Tina Lintvelt

Scultura - Sculpture

Tina Lintvelt, nata nel 1956 ad Amburgo, Germania, vive e lavora ad Huissen, Paesi Bassi; è un’artista che ha lavorato con varie forme d’arte. Dal 1995 si è specializzata in scultura, ma segue anche corsi di disegno su ceramica e di scultura bronzea. Il bronzo è divenuto il centro della sua arte. ‘Il lavoro di Tina è potente. Solletica la nostra immaginazione senza forzarla, regalandoci una cornice entro cui noi osservatori possiamo lasciar andare liberamente i nostri pensieri. Guida le nostre fantasie fino a luoghi dove non siamo mai stati, ma dove ci sentiamo immediatamente sicuri e a casa. Ci dà ciò che sembra essere perduto negli schemi organizzati delle nostre vite: il potere dell’immaginazione’. Mostre recenti: 2008 Keukenhof Lisse 2008 Fiera Open Art Utrecht 2008 Kunst in de polder Lisserbroek 2009 “De Hoge Hees” Eersel 2009 Primavera - Ahoy Rotterdam 2009 Schloss Reinbek Hamburg (Germany) Tina Lintvelt, born 1956 in Hamburg Germany, living and working in Huissen in the Netherlands is an artist who has worked with varied forms of art. Since 1995 she has specialized in sculpture, followed courses in ceramic design and making bronze sculptures. Bronze has become the focus of her art. ‘The work of Tina is powerful. It invites our imagination without forcing it. It gives us a frame in which we as observers can let our thoughts flow freely. It guides our fantasy to places where we have never been, but where we feel instantly secure and at home. It gives us back what seems to be lost in the organized patterns of our daily life; the power of imagination’. Recent exhibitions: 2008 Keukenhof Lisse 2008 Fiera Open Art Utrecht 2008 Kunst in de polder Lisserbroek 2009 “De Hoge Hees” Eersel 2009 Primavera - Ahoy Rotterdam 2009 Schloss Reinbek Hamburg (Germany) Website: http://www.tinalintvelt.nl/ Email: m.lintvelt@planet.nl

Dick Buijtelaar

Dipinti/Litografie/Acqueforti - Paintings/Lithographs/Etches

Nata a L’aja (1961) Dick si è diplomato nel 1989 alla Royal Academy of Arts all’Aja (disegno, pittura, e disegno grafico). Dopo il diploma ha esposto in diverse mostre individuali e ha ricevuto un premioborsa di studio dal rinomato artista Jurjen de Haan. Dopo il diploma Dick ha lavorato per anni come disegnatore grafico . Tuttavia, nel 2006 è tornato alla sua passione per le belle arti. Si è trasferito a New York dove ha lavorato per un anno per preparare la sua mostra “New York Moments” che ha avuto luogo nel 2007 a Scheveningen. Ha venduto i suoi lavori - tra gli altri - all’Ambasciata Statunitense e al Peace Palace. Nel 2008 ha ricevuto un invito a unirsi al “Pulchri Studio”, la famosa società di artisti fondata nel 1847 da Weissenbruch con membri quali Mesdag e Josef e Isaac Israëls, dove lo scorso luglio ha esposto i suoi lavori. In questo momento Dick sta preparando una mostra di vedute della città di Parigi, che avrà luogo nel 2010. Born in The Hague (1961) Dick graduated in 1989 at the royal Academy of Arts in The Hague (drawing, painting and graphic design). A number of small expositions followed and he received a supportive award by the renowned artist Jurjen de Haan. After graduation Dick worked for years as a graphic designer. In 2006 however, he went back to his passion for the fine arts. He travelled to New York and worked for a year to prepare for his exposition “New York Moments” which took place in 2007 in Scheveningen. He sold his work (amongst others) to the American Embassy and to the Peace Palace. In 2008 he was invited to join the “Pulchri Studio”; the famous artist society founded in 1847 by Weissenbruch with members like Mesdag and Josef and Isaac Israëls. Last July Dick had an exposition there. At this moment Dick is preparing an exposition of Paris city views, which will take place in 2010. Website: www.dickbuijtelaar.nl Email: info@dickbuijtelaar.nl

Annemieke Wolter Dipinti - Paintings

1956 a Bussum, Olanda. Vive e lavora a Loosdrecht. “Io non cerco, io trovo” - Pablo Picasso “Io cerco, e troverò” - Annemieke Wolter Proprio come Picasso, sono interessata alla sperimentazione, alla molteplicità, e a un approccio altamente diversificato. Ho un debole sia per le coincidenze che per l’intenzionalità. Questo concetto mi affascina da sempre. Istruzione: 1989-1992 Accademia delle Belle Arti Gooise, Laren 2007-2009 Storia dell’Arte, Libera Accademia di educazione alla Storia dell’Arte, Amsterdam Principali esposizioni nei Paesi Bassi e in Belgio: 1998 Castello di Zeist e Trits Art Event Baarn / 1999 Tribunale cantonale / 2005 e 2006 Galleria Schoone Schijn Deventer / 2006 e Royal Society Belle Arti Belgium Damme / 2008 Galleria Papillon Amsterdam / 2009 Piccola Torre di Baarland, Zeeland e Boesner Salon Amsterdam. 1956 in Bussum the Netherlands. Lives and works in Loosdrecht. “I don’t search, I find” - Pablo Picasso “I search, and I will find” - Annemieke Wolter Just like Picasso I am interested in the experiment, multiplicity, and a highly diversiform approach. I am partial to both coincidence as well as intention. This concept fascinates me endlessly. Education: 1989-1992 Gooise Academy for Fine Arts, Laren 2007-2009 Art History, Free Academy Art Historical Education, Amsterdam Major Exhibitions in the Netherlands or Belgium: 1998 Castle of Zeist and Trits Art Event Baarn / 1999 Cantonal Court / 2005 and 2006 Gallery Schoone Schijn Deventer / 2006 and Royal Society Fine Arts Belgium Damme / 2008 Gallery Papillon Amsterdam / 2009 Small Tower of Baarland, Zeeland and The Boesner Salon Amsterdam. Website: www.annemiekewolter.nl Email: a.wolter@planet.nl


Heleen Hoek

Scultura - Sculpture

(1952, IJmuiden, Paesi Bassi) si è formata in educazione culturale e art therapy, ha lavorato per più di 30 anni come terapista nel settore della sanità pubblica prima di emergere come scultrice indipendente nel 2002. Il suo studio ‘Kracht in Beeld (Powerful Images)’ si trova a Purmerend, paese a nord di Amsterdam. Helen è specializzata nel creare sculture organiche, astratte e figurative in materiale ceramico, il fire-clay. Il suo tema è il “potere”: potere della mente umana e potere dello spirito della Natura. Esprime questo concetto nella scultura, ricercando semplicità e ordine. Molti dei suoi lavori possono essere ammirati in case private e edifici pubblici; hanno una loro posizione d’onore in salotti, uffici, scuole, giardini, spazi pubblici e anche cimiteri. Heleen ha esposto diverse collezioni in molte galleria nei Paesi Bassi e a Dornach (Svizzera). (1952, IJmuiden, the Netherlands) trained in cultural educational work and art therapy and worked for more than 30 years as a therapist in the public health sector before setting up as an independent sculptor in 2002. Her studio ‘Kracht in Beeld (Powerful Images)’ is located in Purmerend, a town to the north of Amsterdam. Heleen specialises in creating organic, abstract and figurative sculptures from fired clay. Her theme is ‘power’: the power of the human mind and the power of the spirit of nature. She expresses this in her sculptures by searching for simplicity and order. Many of her works have found their way into homes and public buildings; they now take pride of place in living rooms, offices, schools, gardens, public spaces and cemeteries, too. Heleen has exhibited collections in various galleries in the Netherlands and in Dornach (Switzerland). Website: www.krachtinbeeld.nl Email: hehoek@hetnet.nl

Fred ten Tusscher Dipinti - Paintings

Nata a Arnhem (1940), autodidatta Dopo la scuola superiore, non ha accettato la borsa di studio per l’Accademia d’Arte ma ha scelto un lavoro di decoratore in un centro commerciale. Nel frattempo ha insegnato disegno alle superiori. Fred viene ingaggiato da una compagnia pubblicitaria e inizia una nuova carriera come art director, ma rimane fedele all’amore per la pittura e si è unito a un gruppo di artisti, gli Indigo. Il gruppo è composto da artisti professionisti e di fama provenienti dalla zona orientale dell’Olanda. Con il gruppo ha esposto in molte mostre, in Olanda e all’estero. Dopo una doppia vita come art director e artista, ha deciso di diventare un artista professionista. Mostre Galleria Tolg’Art Museo Hanzehof Comunale

-

Wierden, Paesi Bassi Zutphen, Paesi Bassi Zutphen, Paesi Bassi

‘L’arte non è solo un modo di attirare l’attenzione, è anche una forma di ospitalità’ Born in Arnhem (1940), autodidact After high school he did not accept a scholarship for the Academy of Art but chose for a job as decorator at a large department store. Besides he taught drawing at a high school. Fred was approached by an advertising agency and started a new career as an art director, but he remained true to painting and he joined a group of artists, called Indigo. This group consisted of professional, well-known artists from the east part of the Netherlands. This resulted in numerous of exhibitions home and abroad. After a double life as an art director and an artist, he decided to move on as a professional artist. Exhibitions Galery Tolg’Art Museum Hanzehof Municipal

-

Wierden, The Netherlands Zutphen, The Netherlands Zutphen, The Netherlands

‘Art isn’t just an eye-catcher, showing art is also an expression of hospitality’ Website: www.fredtentusscher.nl Email: info@fredtentusscher.nl

Annemieke Blokhorst

Barbara Hardmeier

“L’arte è l’esperienza dell’immaginazione. Nutre l’anima, lontano dalla realtà” Prima di incontrare Annemieke Blokhorst (1956) desideriamo avvisarvi che sarete, o almeno le vostre mani saranno, ricoperte di pittura... L’artista dipinge per lo più con le dita e raggiunge uno stato di trance mentre crea i suoi dipinti unici al mondo. Annemieke si risveglia dal trance solitamente quando ha fame o sete e NON SI RENDE PROPRIO CONTO DEL TEMPO CHE PASSA. E’ in quel momento che scopre ciò che ha davvero dipinto. Benché Annemieke desiderasse frequentare la ‘Hollands’ School of Arts’, non ha potuto,a causa delle sue ristrettezze finanziarie di allora. Nonostante abbia iniziato una carriera managerIALE non ha mai smesso di dipingere e ha seguito molti corsi per migliorare e mettere alla prova le sue abilità artistiche. Qualche anno fa ha deciso di dare una svolta alla sua vita, scegliendo finalmente di FARE L’artista. Da allora ha esposto in un gran numero di mostre e molti dei suoi quadri sono ora di proprietà di privati appassionati.

Barbara Hardmeier , nata in Svizzera, ha studiato design audiovisivo e dipinto all’Accademia Gerrit Rietveld ad Amsterdam e si è laureata nel 1985. Ha partecipato a molte mostre internazionali come la Biennale di Firenze nel 2007 e 2009, la Erenus Gallery ad Istanbul e Ankara, Turchia, la World Art Vision nel 2008 e 2010 a Cancun, in Messico.

Dipinti - Paintings

“Art is the experience of the imagination. It feeds the soul, away from reality”. Before meeting Annemieke Blokhorst (1956) we would like to warn you, or else your hands will be covered in paint as well... She mostly paints with her fingers and reaches a state of trance while making her unique paintings. Annemieke usually wakes up from her trance when she is hungry or thirsty and then suddenly realizes hours have past by without her noticing it. At that moment she discovers what she has actually painted. Despite Annemieke’s desire to attend Hollands’ ‘School of Arts’ at age seventeen, she never found herself studying there because of her circumstances then. Although she persuited a career as manager she never stopped painting and followed many courses to improve and test her painting skills. Some years ago she decided to permanently change her life by choosing to be an artist after all. Since then she has had many exhibitions and a great number of her paintings are now owned by private art-lovers.

Cosmopolita Ispiratore - Cosmopolitain Inspirator

Il lavoro della Hardmeier è un documento dello scorrere del tempo e incornicia il mondo naturale. Usa i materiali in modo insolito e combina diversi stili per creare espressioni diverse di un tema noto. “L’arte è comunicazione, uno strumento perfetto per costruire un ponte tra le persone e stimolare il dialogo”. www.arttrack.nl • www.artagainstwater.nl Barbara Hardmeier , born in Switzerland studied audiovisual design and painting at the Gerrit Rietveld Academy in Amsterdam, the Netherlands and graduated in 1985. She participated different international exhibitions such as the Florence biennale in Italy in 2007 and 2009,Erenus Gallery in Istanbul and Ankara, Turkey. In 2008 and 2010 the world art vision in Cancun, Mexico. Hardmeier’s works are time documents and are of a trend setting nature. She uses materials in an unusual way and combines different styles to create another expression of the same theme. “Art is communication and a perfect tool to build bridges between people and indicate dialogue” www.arttrack.nl • www.artagainstwater.nl

Website: www.blokhorst.com Email: annemieke.blokhorst@gmail.com

Website: www.barbara-hardmeier.com Email: art.hardmeier@gmail.com


full color dfba brochure