Page 11

sole non dispongono delle risorse necessarie per avviare una reale innovazione tecnologica. E senza innovazione tecnologica il nostro futuro si prospetta assai difficile. Per questo la Regione sta realizzando - con l’aiuto prezioso delle nostre università - un sistema infrastrutturale, una rete di centri d’eccellenza in grado di coprire tutti gli aspetti del processo di innovazione e di trasferimento tecnologico: la ricerca scientifica, lo sviluppo di una nuova imprenditorialità, il finanziamento e la realizzazione di progetti applicativi d'interesse economico. L’obiettivo è quello di aiutare le imprese ad impossessarsi delle nuove tecnologie e quindi dei nuovi materiali, dei nuovi prodotti e dei nuovi procedimenti tecnologici. Quindi, ricapitolando, 1) Qualità, 2) Unità, 3) Innovazione Tecnologica, sono i tre punti imprescindibili per garantire al nostro artigianato un futuro all’altezza della sua fama e delle sue tradizioni. A tutto ciò, naturalmente, va aggiunta un’immagine vincente, immagine di cui “L’Artigiano in Fiera”, come detto, costituisce la punta di diamante. Si tratta di una sfida non facile ma che gli artigiani lombardi sono in grado di sostenere. Recentemente sono stato in Giappone dove ho partecipato ai lavori dello “Italian-Japanese business group”, ho avuto contatti con le principali Camere di Commercio, nonché con i vertici delle associazioni che raggruppano le piccole e medie imprese nipponiche. Ebbene, la convinzione che ne ho ricavato è che se il Giappone è a buon diritto considerato una delle principali potenze economiche del globo, la Lombardia ha, a sua volta, tutte le carte in regola per sedersi allo stesso tavolo. E non di rado, vincere”.

17

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 44 special  

Special insert of magazine n 44

Artigianato 44 special  

Special insert of magazine n 44

Advertisement