Page 28

materiali. Oltre a questa originale collezione, il Salone milanese è stata l’occasione per presentare altre nuove collezioni con la collaborazione di vari designer tra cui Kikuoka, Gian Battista Vannozzi, Elena Plebani, Studio Sartogo, Setsu e Shinobu Ito. In particolare la collezione “T per Gariboldi”, inserita nella “Linea Arte”, riedita una serie di quattro vasi frutto delle sperimentazioni di Giovanni Gariboldi svolte negli anni Quaranta, descritte nel “Tariffario degli oggetti speciali” conservato presso l’Archivio del Museo della Manifattura di Doccia. Questa nuova produzione mette in rilievo la “matericità” dei supporti e il gioco illusorio tra l’essere e l’apparire, enfatizzato dal rapporto tra porcellana e smalto colorato, il tutto in una raffinata reintepretazione del design degli anni Trenta e Quaranta. Ai disegni originali di Giovanni Gariboldi, successore di Gio Ponti nella carica di direttore artistico della Manifattura Ginori di Doccia, è ispirato anche il servizio da tavola “Linea Mare” che riprende il tratto caratteristico dell’opera di Gariboldi ovvero piatti di porcellana bianca in cui i decori, posizionati sulla falda, consistono in sottili scanalature e motivi in rilievo ispirati alla vita marina. È così che eleganti pesci e leggiadri polipi, danzando sul piatto, confermano l’attualità dell’eleganza e della raffinatezza di un progetto datato 1940. E il mare è anche il riferimento per la collezione “Oceano” disegnata da Gian Battista Vannozzi. In questo servizio l’omaggio al design storico della Richard Ginori, di cui Ponti e Gariboldi sono stati maestri, si realizza con il raffinato motivo

28

Linea Mare, Piatto. Prodotto da Richard Ginori 1735.

Linea RedPixel, Piatti. Prodotto da Richard Ginori 1735, design by Kikuoka.

Elefante Fermalibri, Collezione Albini, Presentato al salone del mobile 2009.

Artigianato 74  

An amazing magazine from Italian world of art and Crafts

Artigianato 74  

An amazing magazine from Italian world of art and Crafts

Advertisement