Page 1

ALL’INTERNO: UN CONCORSO SCOLASTICO PER L’AMBIENTE

La Sovranità appartiene al Popolo www.afragolaweb.it Periodico di Informazione Circolo degli Universitari

universitari@libero.it

edito dal

contattaci su facebook: Circolo degli Universitari

DOMENICA 4 Marzo 2012

Ricicla la carta di questo giornale.

3.000 copie Distribuzione gratuita

Noi ogni anno piantiamo nuovi alberi, per un numero pari a quelli utilizzati per stampare questo giornale

Incontriamoci su un palco e raccontiamo i “malaffari” della città La Politica del fango e il vano tentativo di dire che siamo tutti uguali !

Perdono la bussola e accusano le persone sbagliate Spazio alla società civile... Interviste ed articoli all’interno Iavarone

Amistà

Moccia

Salvatore

Vincenzo

Luigi

pag. 2

pag. 4

pag. 5


L’EDITORIALE... Incontriamoci su un palco e raccontiamo i “malaffari” della città

La Politica del fango e il vano tentativo di dire che siamo tutti uguali ! Perdono la bussola e accusano le persone sbagliate Si lo confesso sono il “dominus occulto” delle vicende cittadine, proprio io, che per tanto tempo le ho denunciate sui giornali locali (e in Procura)… Sono io il manovratore della “Sean immobiliare” che ha costruito un parco oggi sotto sequestro e che fa capo alla famiglia del sindaco, sono io il dominus del fallimento della “Gazzella” che fa capo secondo atti processuali sempre al sindaco, sono il dominus occulto pure del sindaco (?) … Sono il dominus “occulto” di quel fitto mondo del volontariato che sul territorio si batte da tempo per “resistere” più che solo per esistere. Mi ritornano in mente alcune simpatiche dichiarazioni comparse su facebook: “Sul nostro territorio ci sono pericolosissime cosche dedite alla legalità (!?), che vanno ostacolate in tutti i modi!!! Si è consumato tra l'altro un patto scellerato tra organizzazioni dedite alla legalità per far insediare due alberelli contro le vittime della camorra. Questo potrebbe rappresentare un pericolo per la comunità intera. Speriamo che tutti prendano atto della pericolosità delle associazioni di stampo non- criminale che ci sono sul nostro territorio, per chiedere l'abolizione immediata, chiedendo anche l'eliminazione immediata degli alberelli… Quando vedete che si riuscirà, anche in modo legale, a togliere quelle targhette che inneggiano in vario modo all'apologia delle organizzazioni di stampo legale presenti sul nostro territorio, allora è davvero la fine. Un grazie a tutti quelli che lavorano per ostacolare le cosche.” Sono il dominus occulto anche della scelta scellerata di portare in consiglio comunale un manipolo di persone con problemi legali e collegamenti con il vero malaffare Afragolese. Sono io che dovrei pagare nelle casse del comune gli oneri del Parco San Marco di cui è proprietaria la solita Sean immobiliare, ma perché non parliamo di questo, di chi deve controllare e di quanti soldi vanno dati alla collettività? Le pagine di Mosaico, ancor più di altri giornali locali, sono ricche di denuncie e di prove evidenti dei veri malaffari di questa città. Non tentate di dire che siamo tutti uguali, non cercate di seguire questa strada, la storia personale di ciascuno di noi è ben nota alla città, e non sarà ora da queste pagine che racconterò le iniziative sociali e culturali che ho svolto in questa città negli ultimi dieci anni, anche da coordinatore delle associazioni locali (ecco perché sono così immerso nel mondo del volontariato locale). Sono io anche il dominus occulto di capannoni abusivi che fanno capo a consiglieri ed assessori del partito del sindaco, che come è stato detto in consiglio comunale sono sede di attività commerciali ed imprenditoriali. Questo meccanismo della macchina del fango, provocherà ora solo una valanga di denuncie e spero di chiusure di vere attività abusive, che i solerti occhi di chi doveva vedere, non ha mai notato. Il silenzio di parte di questa maggioranza politica in consiglio comunale, è segno dell'imbarazzo, ma forse anche della consapevolezza che si è superato ogni limite, ed ora si giustificano tutte le denuncie, senza sconti per nessuno.


Realizziamo idee e progetti per migliorare... Non ci facciamo trascinare nelle inutili polemiche. Noi preferiamo FARE bene del bene! Per questo il Circolo degli Universitari raddoppierà le iniziative in città, mettiamo il SOCIALE e la CULTURA al centro delle nostre azioni. La prossima iniziativa della nostra associazione sarà quella di realizzare un pozzo per una comunità in Africa. Intorno a quest’iniziativa metteremo insieme una serie di associazioni locali, come sempre crediamo che la Rete delle associazioni sia il modo migliore per operare, confrontarci e crescere...

UN POZZO

IN AFRICA o!!! lo chiamerem Afragola...

Realizzeremo una campagna per la costruzione di un pozzo in una comunità in Africa. Tutta l’iniziativa sarà seguita dai nostri giornali e pubblicizzata. Il pozzo in foto è puramente simbolico.

Chiunque voglia collaborare può contattarci al 3477995400 3

DOMENICA 4 MARZO 2012


Intervista al Segretario del Partito della Rifondazione Comunista di Afragola

Vincenzo AMISTA’ -

Cosa ha spinto il suo Partito a realizzare l'ultimo manifesto apparso in città? Il PRC di Afragola ha ritenuto non più rinviabile un confronto politico con tutti i partiti dell'opposizione dal momento in cui l'aria che si respira in città è diventata insalubre ed inquinata. Cioè, quando la dialettica politica, il confronto democratico tra maggioranze e opposizioni, vengono scavalcati e mortificati da episodi, come denunciato pubblicamente dal manifesto congiunto, vuol dire che ormai si è andati oltre, che sono stati oltrepassati i livelli di guardia. Noi, come Partito, siamo molto preoccupati. Questa città già in passato ha assistito ad episodi cruenti e sanguinari legati alla malapolitica, al tempo del mai realizzato “Parco a Tema”. Per questo abbiamo deciso di raccogliere e rilanciare questo grido d'allarme per l'emergenza democratica. -

La situazione afragolese necessita davvero di un intervento da parte delle Istituzioni Superiori, Lei cosa auspica? Quando si arriva ad auspicare un intervento da parte delle Istituzioni Superiori, Magistratura, Prefettura, Giunta per le Autorizzazioni a Procedere, Presidenza della Repubblica, come nel caso mortificante che investe la nostra città, per colpa di un sindaco inquisito e condannato, che vuole zittire l'opposizione con metodi repressivi sudamericani, ci troviamo di fronte alla “sconfitta della Politica”. La Politica, l'arte nobile, quella al servizio dei cittadini per la difesa e la tutela dei Beni Comuni. La Politica come governo del territorio. Ecco, noi come Partito, ci auspichiamo che Nespoli, e con lui il suo sistema di potere, venga sconfitto dalla buona politica, che vada definitivamente a casa dietro la spinta democratica dal basso verso la trasparenza e la partecipazione dei cittadini. - Perché Lei crede che la situazione locale sia degenerata fino a questo punto? Una situazione politica degenera in presenza di un attaccamento al potere viscerale, quando ci si trincera e ci si barrica dietro le funzioni pubbliche per una difesa oltranzista della propria posizione di rendita, anche se questo comporta una discesa agli inferi delle Istituzioni e con essa dell'intera collettività. Questa degenerazione, come una slavina, trascina con sé tutto e tutto può travolgere, se non si interviene in tempo. Come Prc, abbiamo già denunciato la cappa della malapolitica che sovrasta la città, ma abbiamo anche criticato, in passato, l'opposizione politica alla giunta Nespoli, per aver privilegiato la via giudiziaria alla soluzione del contenzioso e anomalo caso politico esistente alla guida della nostra città. Questa scelta, la speranza di un intervento esterno, il deus ex machina, ha generato una opposizione in Consiglio Comunale poco incisiva e determinante. Essa non è riuscita a contrastare efficacemente il sistema di potere di Nespoli, a denunciare l'inconsistenza dei suoi progetti faraonici di trasformazione della città, lasciandogli così mano libera nella gestione della ResPubblica. Eppure momenti di intervento per smascherare le sue ambizioni da Podestà ci sono state e ci sono: non uno solo dei suoi sbandierati progetti è stato realizzato dopo quattro anni di amministrazione. L'opposizione, al pari della maggioranza, è rimasta immobile e chiusa nel palazzo e la città intera è rimasta all'oscuro, non informata e coinvolta nella discussione. Questo ha creato la degenerazione attuale, uno scontro senza politica, ma fatto dalle singole e fragili individualità presenti tra le opposizioni. A questo bisogna aggiungere la compravendita, tipo mercato delle vacche, di singoli consiglieri, appagati sul piano del tornaconto personale, passati ad infoltire le fila della maggioranza. Ma questa è un'altra storia che nulla dovrebbe avere a che fare con la Politica.

4

DOMENICA 4 MARZO 2012


Intervista al Segretario Provinciale Napoli DC Terzo Polo di Centro

Luigi Moccia Cosa a spinto il suo partito a realizzare l'ultimo manifesto apparso in città ? Mi chiedi cosa ha spinto la DC Terzo Polo ad aderire al manifesto ? Vedi Direttore siamo malati di Liberta' fin dalla nascita e tutte le volte che vediamo che essa viene messa in discussione con atteggiamenti specie quelli che hanno caratterizzato gli ultimi interventi di Pezzi da Novanta di quest' Amministrazione contro cittadini Afragolesi, avvertiamo una certa forma di insofferenza, la quale ci porta a prendere posizioni Chiare e Nette, anche a costo di essere i prossimi a entrare nelle loro grazie. La situazione Afragolese necessita davvero di un intervento da parte delle Istituzioni superiori, lei cosa auspica? Ormai ci conosciamo cosi bene che mi sembra superfluo ma per chi legge ho il dovere di chiarire alcune cose, Afragola merita una classe politica superiore a quella attuale, sia in qualita' morale che politica, non servono mercatari, mercenari che tutto hanno a cuore tranne che il futuro di Essa. Afragola puo' da sola cacciare questi parassiti senza bisogno di Soloni che scendano dai piani alti della politica, che puntualmente prendono decisioni di comodo e che puntualmente non sono condivise dalla maggiornaza degli Afragolesi, c'e' bisogno invece di una moralizzazione della politica ad Afragola, c'e' bisogno che chi va in maggioranza assuma tutto il rispetto che il ruolo gli impone con tutti gli onori e gli ONERI e chi va all'opposizione faccia del suo mandato un faro che illumini gli angoli che comunque ci sono e ci saranno anche nelle Amministrazioni che verranno. Lo scontro Politico deve rimanere, anche in forme estreme, aspro e deciso ma deve rimanere scontro politico. Tutto il resto e' spazzatura. Perchè lei crede che la situazione locale sia degenerata fino a questo punto? Non credo che la politica ad Afragola sia degenerata solo, ad Afragola non si fa' politica da almeno dieci anni, quello al quale assistiamo e' un modo schifoso e abietto che qualcuno vuole farci credere sia Politica, ecco la degenerazione, candidati scelti tra mariuoli di bassa lega, gentaglia che vende il suo mandato al cammorista di turno ancor prima di essere eletto, gentaglia che compra un voto di preferenza offrendo il miraggio di un pasto per famiglia, gentaglia che con atteggiamenti da BRAVO decide chi e come, gentaglia che decide quali cittadini sono di serie A e chi di serie B, gentaglia, solo gentaglia, spero che le forze sane di questa citta' decidano una volta per tutte di Cacciare chi ha DEMORALIZZATO e sta DEMORALIZZANDO gli Afragolesi SERI ed ONESTI.

5

DOMENICA 4 MARZO 2012


Intervista a...

Francesco Zanfardino

Partito Democratico - Giovani Democratici Cosa a spinto il suo partito a realizzare l'ultimo manifesto apparso in città? Come Democratici non possiamo certo tollerare simili soprusi alla libertà di associazione ed espressione, tra l'altro reiterati nel tempo e con modalità che ricordano i tempi bui della storia del nostro Paese. La situazione Afragolese necessita davvero di un intervento da parte delle Istituzioni superiori, lei cosa auspica? Beh, tra doppi incarichi, sentenze ignorate, richieste di arresti, plurimi processi, atti amministrativi di dubbia legalità, squallide giravolte dei consiglieri comunali … e adesso anche un clima pesante nei confronti di chi contrasta questa deriva: in un Paese normale le istituzioni preposte sarebbero già intervenute da tempo. Ma forse è meglio così, sicuramente è più dignitoso per noi Afragolesi mandare a casa direttamente noi, con il voto, questa gente e i loro scempi. Perchè lei crede che la situazione locale sia degenerata fino a questo punto? C'è una chiara volontà di deprimere il risveglio civile di questa Città, di mantenerla addormentata e indifferente alle vicende politiche che la attanagliano, così da poter fare i propri “comodi” in maniera indisturbata; d'altronde è quello che questa destra è abituata a fare a tutti i livelli. Compito di chi vuole porsi come alternativa al “sistema Nespoli”, allora, deve assolutamente essere quello di stimolare e aprirsi alla partecipazione civica, degli Afragolesi di buona volontà, alle scelte che determinano il presente e il futuro della nostra Città. Questa è la strada che abbiamo scelto da tempo e che crediamo porterà a breve ad un'Afragola migliore, degna di essere vissuta e dove l'associazionismo e l'impegno civile siano promossi e tutelati, invece che criminalizzati, e dove ad essere emarginati siano invece coloro che ogni giorno ricoprono di infamia la nostra Città.

6

DOMENICA 4 MARZO 2012


Intervista a...

Marcello Caputo

Futuro e Libertà Afragola Cosa a spinto il suo partito a realizzare l'ultimo manifesto apparso in città? Abbiamo deciso di aderire al manifesto “Emergenza Democratica” perché oltre a condividere ciò che veniva denunciato pensiamo che era opportuno farlo, a costo anche di affiancarsi a sigle che non si avvicinano alla nostra cultura. Non esistono colori politici dinanzi a certi atteggiamenti. La Città va informata, non si può far passare il messaggio che è l'intera politica afragolese caduta in basso. C'è chi contrastando, come Futuro e Libertà ed altri, in modo intransigente questi atteggiamenti ed è giusto che i cittadini sappiano. La situazione Afragolese necessita davvero di un intervento da parte delle Istituzioni superiori, lei cosa auspica? La situazione afragolese merita più attenzione. Il Prefetto più volte ha alzato bandiera bianca e questo preoccupa e non poco. Ovviamente mi auspico che qualcuno intervenga su molte vicende che hanno con se pesanti ombre, noi ci domandiamo ancora perché una ditta con certificato antimafia atipico lavori presso il Comune. Ora tocca vigilare attentamente e immediatamente denunciare qualora ci sia qualcosa di sospetto. Ricordo che poche settimane fa l'Autorithy ha bocciato la gara d'appalto sui rifiuti grazie proprio alla denuncia fatta dal Presidente di Futuro e Libertà Montefusco. Perchè lei crede che la situazione locale sia degenerata fino a questo punto? La situazione è degenerata perché l'accumularsi di anni ed anni di nulla amministrativo porta ad allontanare gli afragolesi alla cosa pubblica e di conseguenza chi sguazzava nella politica affaristica e clientelare ha avuto campo libero. Una fetta di colpe, bisogna essere obiettivi, ce l'ha anche un opposizione che molte volte è venuta a mancare. Oggi, però, ad Afragola possiamo dire che ci sono partiti e associazioni che lavorano in modo giornaliero, dando maggiore attenzione ad ogni passo ed ad ogni atto che viene fatto. Questo, a mio modo di pensare, dovrebbe apprezzarlo l'attuale amministrazione, ma di certo se la risposta è prelevare dei ragazzi dalla loro sede, portarli nel comando dei VV.UU e trattenerli per ore solo perché dovevano chiarire con quale scopo si impegnavano cosi tanto nell'associazionismo, tra l'altro contro la camorra (Libera) e per l'ambiente (Legambiente), non è allarmante ma di più. Alcuni atteggiamenti mi aspetto che accadano in Cina, in Russia, non nel mio Paese. Ripeto a me stesso e ai ragazzi che con orgoglio guido all'interno di Fli, che ritornerà a sventolare alta la bandiera della legalità e della trasparenza e Afragola si riscatterà. Ne sono certo.

7

DOMENICA 4 MARZO 2012


1^ Concorso Fotografico sul tema “Città di Afragola” Il Circolo degli Universitari di Afragola e Legambiente Afragola organizzano un concorso fotografico sul tema della Città di “Afragola” La partecipazione al Concorso è completamente gratuita. REGOLAMENTO 1.Il tema obbligato del Concorso è : “La città di Afragola” 1/a Il concorso sarà suddiviso in due categorie: A) Fotografie storiche della città e di vita vissuta ad Afragola B) Fotografie di monumenti e scorci di Afragola 2. Il Concorso è aperto a tutti anche non residenti e senza limiti di età, e ogni autore potrà parteciparvi con un massimo di n. 5 fotografie per ogni categoria. 3- Le foto devono essere inviate attraverso e-mail a universitari@libero.it e nella e-mail dovranno essere indicati: - titolo dell'opera - nome e cognome dell'autore - data di nascita - indirizzo dell'autore - indicazione del luogo e dell' anno della fotografia - recapito telefonico ed indirizzo e-mail Le immagini non conformi alle specifiche descritte non verranno esaminate. 4. Ogni autore è responsabile di quanto forma oggetto delle opere presentate e ne autorizza la eventuale pubblicazione gratuita, su catalogo, su TV locali e nazionali, riviste specializzate, giornali, opuscoli, guide, altri supporti cartacei o CD/DVD e su Internet, da parte dell'Organizzazione per attività senza finalità di lucro. 5. Le opere dovranno pervenire attraverso e-mail con i dati sopra esposti, entro e non oltre il giorno 31 Maggio 2012 alle ore 22.00. 6- Le opere non verranno restituite e rimarranno di proprietà dell'organizzazione, che le utilizzerà per la realizzazione di un archivio fotografico a servizio della città e degli organizzatori. 7. Le migliori foto saranno oggetto di una mostra cittadina. 8. I lavori presentati saranno esposti presso la sede dell'associazione. 9. Gli autori premiati saranno avvisati in tempo utile a mezzo telefono o e-mail, la commissione sarà composta da esperti e professionisti selezionati dagli enti organizzatori. 10. I primi classificati per ciascuna delle due categorie, riceveranno come premi: un orologio della marca TSC messi in palio da Gioielleria Fontanella Piazza Municipio 13 Afragola. I premi non sono cumulabili. 11. Gli organizzatori, pur assicurando la massima cura del materiale ricevuto, declinano ogni responsabilità per eventuali furti, danni o smarrimenti generati da qualunque causa, escludendo qualsiasi rimborso per danno o altro. 12. La partecipazione al concorso implica la totale e incondizionata accettazione del presente regolamento.

CIRCOLO DEGLI UNIVERSITARI CORSI DI TEATRO AD AFRAGOLA L'associazione Circolo degli Universitari aveva annunciato nelle scorse settimane che le iniziative in città sarebbero aumentate per decisione del Consiglio Direttivo, e l'annuncio è stato rispettato in pieno. Dopo l'avvio del Concorso Scolastico 2012 a Casoria ed Afragola che sta coinvolgendo oltre 20.000 studenti del territorio e dopo la presentazione del Concorso Fotografico della Città di Afragola, al via anche due corsi di Teatro gratuiti per i giovani del territorio. I corsi sono tenuti da due bravissimi attori e registri, parliamo di Giovanni Meola e Luigi Credentino, da sempre impegnati nel teatro a livelli nazionali. Il progetto finanziato dal Centro Sociale del Volontariato di Napoli, si sta tenendo con cadenza quotidiana presso la sede del Comitato Saggese di Afragola, per coinvolgere i quartieri periferici della città. Anche molte altre le iniziative in cantiere che saranno pubblicizzate nei prossimi giorni e che coinvolgeranno i giovani del territorio. Per il Presidente dell'Associazione Salvatore Iavarone “l'associazione dimostra di essere in crescita e di proporre sempre idee nuove e coinvolgenti, ma ora la nostra idea è quella di realizzare una rete locale di associazioni, un coordinamento che sia capace di dare forza al mondo del volontariato locale, sarà certamente il nostro prossimo passo, oltre dieci associazioni hanno già aderito e nei prossimi giorni formalizzeremo La Rete”

8

DOMENICA 4 MARZO 2012


I diritti dei disabili fatti a pezzi “La macelleria della disabilità a Montecitorio” Rigore , equità e sviluppo sono stati i principi enunciati dal professore Monti al momento dell'insediamento del suo governo. A distanza di oltre 100 giorni , in un contesto che appare sempre più incerto, il rischio che la parola equità rimanga un lodevole proposito e nient'altro per i disabili è diventata una prospettiva concreta. Non comprendere che la condizione degli oltre 2 milioni e mezzo di disabili italiani si è fatta negli ultimi anni drammatica sarebbe gravissimo . All'orizzonte si profila concretamente la possibilità che le indennità di accompagnamento e le “agevolazioni” ( sono tali per un disabile?) fiscali vengano eliminate. La sopravvivenza dei disabili viene già prevalentemente assicurata dalle famiglie che si trovano in condizioni economiche sempre più precarie mentre i Comuni richiedono rette insostenibili per la compartecipazione alle spese . Contemporaneamente una cinica operazione di chirurgia sociale sta costringendo i genitori dei disabili a ricorrere alla giustizia civile perché vedono “magicamente” ridurre il grado di invalidità dei loro figli. Il tutto si svolge in un Paese che ha azzerato qualche mese fa il fondo per i non autosufficienti ed ha ridotto ad un terzo il fondo delle politiche sociali riducendo, di fatto, la maggior parte degli interventi a favore dei disabili. Le risorse per il welfare vanno utilizzate in modo razionale ma devono esistere. Oggi in Italia non ci sono e tra poco saranno cancellati diritti che non rappresentano privilegi o sprechi come per tanti altri. Il governo Monti deve rispondere ai più deboli indicando quante e quali risorse intende impegnare per restituire dignità ai disabili ed ai loro familiari. -Contro il taglio delle indennità di accompagnamento e di tutte le provvidenze di natura assistenziale previste nell'articolo 5 della Legge 214/11 -Decreto Salva Italia -Contro la riduzione “magica” delle diagnosi di gravità -Contro la compartecipazione alle spese che i Comuni impoveriti chiedono ai disabili -Per il finanziamento immediato dei LEA e dei LIVEAS -Per il finanziamento immediato del fondo per i non autosufficienti -Per il reintegro immediato del fondo nazionale delle politiche sociali Manifesta con noi a piazza Montecitorio a Roma martedì 6 marzo 2012 Associazione tutti a scuola onlus

alle ore 10,00

Primavera Afragolese, continuano i lavori per il Forum dei Giovani” Primavera Afragolese, nata dalla collaborazione delle forze giovanili di Afragola, rinnova l'invito alla partecipazione alle associazioni del territorio. I lavori per la costituzione del “Forum dei Giovani” continuano, e Primavera Afragolese si fa promotrice dell'informazione e condivisione del progetto, che vede coinvolti i giovani afragolesi dai 16 ai 29 anni. Terminato il periodo di iscrizione, Primavera si prepara alla realizzazione del programma, offrendo l'opportunità ai giovani, organizzati in associazioni o meno, di portare avanti progetti che verranno presentati al Forum e realizzati tramite questo importante strumento messo a disposizione dall'amministrazione comunale sulla base delle direttive europee. Il gruppo di Primavera Afragolese ammette: ''Questa che stiamo portando avanti è un occasione di solidarietà generazionale che vede protagonisti i giovani, e per tanto il rinnovo all'adesione alla piattaforma consentirà di lavorare per la città portando entusiasmo e innovazione. Le aree di interesse, che vanno dalle politiche sociali a quelle occupazionali, lasciano ampio spazio di azione per realizzare, tramite gruppi di lavoro, progetti per Afragola. Siamo convinti che la realizzazione del Forum possa essere un momento di crescita indispensabile per la città e, visto il successo ottenuto durante la campagna di adesione, sentiamo la necessità di creare un gruppo numeroso da integrare poi nel “Forum dei giovani” afragolese di prossima creazione, motivo per cui allarghiamo l'invito alle associazioni che condividono questa nostra stessa idea. Un' idea di coesione generazionale che Primavera si impegna a portare in seno al Forum stesso, assicurando la sua necessaria funzionalità e garantendo alle nuove generazioni la possibilità di essere partecipi della vita cittadina apportando contributi significativi per la crescita e lo sviluppo, di cui hanno bisogno gli afragolesi giovani e non. La stesura del programma va avanti grazie alle energie messe a disposizioni dei ragazzi già impegnati nella piattaforma di “Primavera Afragolese”, che confidano nella sensibilità sociale e nella partecipazione dell' ''Afragola giovane'', per la sottoscrizione del documento e la collaborazione effettiva ai lavori.

9

DOMENICA 4 MARZO 2012


Libri.... Recensione del Romanzo 'I Guardiani ella Rivelazione' di Gene R. Hotis – Booksprint Edizioni E se la storia che conosciamo non fosse andata secondo quanto ci hanno raccontato le cronache? Se il famoso tesoro dei Templari non avesse nulla a che vedere con la coppa in cui Gesù Cristo bevve il vino nell'ultima cena, né con ricchezze immense o con un ventre femminile come ci ha fatto pensare il Codice da Vinci? Se un segreto che la Chiesa vuole a tutti i costi non venga divulgato, al punto da sacrificare vite umane e l'oggetto medesimo del segreto, sia invece un elemento che porterebbe nuova luce sulla divinità di Cristo stesso? Sono le domande che Gene R. Hotis si pone nel suo ultimo romanzo : I Guardiani della Rivelazione - Bookspint Edizioni (www.booksprintedizioni.it). L'autore americano vede per la prima volta tradotto in italiano un suo libro, che peraltro è stato in testa alle classifiche statunitensi e britanniche per mesi. Non nuovo a vicende partenopee, Gene R. Hotis consolida la sua fama di profondo conoscitore di Napoli e della napoletanità, riuscendo ad inserire vicende storiche ed umane in una Napoli non iconografica né pervasa dalle storture che ne hanno ultimamente appannato l'immagine. Hotis trasporta il lettore attraverso i secoli e lo fa dolcemente planare sulle coste campane dopo un viaggio che ha visto protagonisti eccezionali cercare di portare avanti un progetto nato fin dalla deposizione del corpo di Cristo. L'autore riesce a sbrogliare una matassa contorta afferrandosi ad un sottilissimo filo. Il filo che collega l'apparizione di un telo nella Chiesa di Santa Sofia in Edessa nel 525 d.C. alla IV Crociata, a Hugues de Payns fondatore dei Templari, a Jacques de Molay loro ultimo gran maestro, a Leonardo da Vinci, a Albrecht Dürer, a Corradino di Svevia, a Raimondo de Sangro Principe di Sansevero, ad un barbone trovato barbaramente ucciso nella Chiesa di Santa Chiara in Napoli, al numero più bello del creato, ad un nugolo di uomini decisi a tutto pur di non far trapelare una verità che distruggerebbe la Chiesa Cattolica. Protagonista del romanzo è un eroe per caso, un dentista napoletano, tirato in ballo suo malgrado in un caleidoscopio di circostanze che riuscirà a dipanare non solo grazie al suo intuito, ma anche grazie alla influenza divinatoria che su di lui hanno le canzoni dei Genesis, la famosa band inglese. È proprio questo elemento di fantastica invenzione che stempera la struggente realtà di argomenti che da sempre hanno accompagnato la storia stessa della Chiesa. Del resto non potevamo aspettarci di meno, visto il curriculum di tutto rispetto dell'autore. Gene R. Hotis è Docente di Storia e Cultura Partenopea presso la Palepolis University, Research Professor alla Southern Borbonian School e Fellow della Vesuvian Society of Common People. I Guardiani della Rivelazione si candida a diventare uno dei libri più venduti anche in Italia ed a riportare Napoli al centro di quella cultura Europea che le compete. Un percorso iniziato nel giardino di Giuseppe d'Arimatea circa 2000 anni fa vedrà la sua strabiliante conclusione proprio nella città partenopea. Gennaro Castaldo

Pino Aprile ad Afragola Si terrà ad Afragola Venerdì 9 Marzo alle 17.30 presso l'Istituto Comprensivo “Europa Unita”, la presentazione del libro “Giù al Sud” di Pino Aprile, sarà presente l'autore. Ad organizzare l'evento sono le associazioni locali “Circolo degli Universitari” e “La Nuova Casa onlus”, che lo scorso anno organizzarono, sempre alla presenza di Pino Aprile, la presentazione del famosissimo libro “Terroni”. Nel libro di quest'anno un intero capitolo è dedicato ad Afragola e al quartiere Salicelle. Modera l'incontro, anche per il 2012, il direttore di Cogito il dott. Iazzetta Antonio; quest'anno è prevista anche la partecipazione dei “Terrasonora”. 10

DOMENICA 4 MARZO 2012


Panificio SERLINI Di Gennaro e Vito Serlini

ia r e c c i t s a P a i r e c c i t s e Ro

II° Vico Duca degli Abruzzi, 18 80021 Afragola (Na) e-mail: gennaroserlini@inwind.it

Tel / Fax

081.8691457

Il Panificio è aperto dal Lunedì al Sabato dalle 05.30 alle 14.00 e dalle 16.30 alle 20.30

8 PANINI a 0,50 Cent 1 PEZZO DI PANE

da circa 1 kg a 0,80 € da circa ½ kg a 0,40 cent

PASTIERA DI GRANO 6,00 € AL KG CASATIELLO NAPOLETANO A 6,00 € AL KG Rustici Misti 5,50 Kg

Piccola Pasticceria 7,75 Kg Pasta di mandorle a 7,75 al Kg Tarallucci sugna e pepe e treccine all’olio 5€ al Kg Taralli dolci e treccine con goccine di cioccolato a 4€ al Kg Gnocchi 1,50 al Kg Torte Kinder Pinguì e Kinder Fetta a latte da circa 1 Kg a 8 € cad Torte personalizzate con foto 7,75 Kg Babà con frutta o nutella 5,16 al Kg Dessert e pasta di mandorle 7,75 al Kg Torta caprese da circa 1Kg a 5 euro cadauna 11

DOMENICA 4 MARZO 2012


IL CIRCOLO DEGLI UNIVERSITARI E LEGAMBIENTE AFRAGOLA Presentano il Concorso Scolastico 2012 - “RACCOLTA DIFFERENZIATA”

Afragola sulla stampa nazionale....

Al via la prima edizione del Concorso Scolastico 2012 promosso dal Circolo degli Universitari e da Legambiente Afragola, che promuove e sensibilizza i giovani alla Raccolta Differenziata. L'iniziativa si avvale dei Patrocini morali della Regione Campania e del Comune di Casoria, ed è rivolta ad oltre venti Istituti scolastici ed oltre ventimila studenti dei comuni di Casoria ed Afragola. Tre le categorie del concorso: Elementari, Medie e Superiori ; tantissimi i premi messi in palio dai partner dell'iniziativa, tra questi buoni sconto alla Feltrinelli di Afragola, regali messi a disposizione da Grillo Sport e Brums Afragola, ma anche orologi di Oro In. Insomma un concorso che coinvolgerà al meglio i giovani del territorio, permettendo agli studenti di cimentarsi in opere artistiche, articoli di giornali e fotografie sul tema della Raccolta Differenziata. I migliori lavori saranno pubblicati sulla rivista nazionale di Legambiente “La Nuova Ecologia”, ma anche sui giornali

locali

“Informacittà” ed “Articolo 1” e il sito web www.afragolaweb.it. La partecipazione al concorso è del tutto gratuita e il bando completo è scaricabile sul sito www.afragolaweb.it p e r

m a g g i o r i

informazioni è possibile contattare il numero 3477995400.

visita il sito internet ... www.afragolaweb.it e richiedi gratuitamente i gadget di afragolaweb

12

DOMENICA 4 MARZO 2012


incontra.... Raffaele Scarano - Presidente Onorario del San Marco Calcio A5 Scarano, ma quante soddisfazioni le ha regalato il San Marco? Il San Marco da quando è stato fondato, mi ha sempre dato moltissime soddisfazioni,in appena 2 anni di serie D ha conquistato una promozione in C2, e una finalissima in coppa Campania , persa solo per inesperienza. Questo è un grande anno calcistico, lo aveva previsto ad inizio campionato? ovviamente anche quest'anno sono soddisfattissimo dell'andamento del campionato, in una precedente occasione ho avuto modo di ribadire che visto il nuovo tecnico, visto l'inserimento di molti giovani nuovi,potevamo sfiorare i play-off . Adesso invece dico che c'è la giochiamo è spero qualcosa in più... Quale il segreto della sua società? Non c'è nessun segreto, ho la fortuna di avere dei validi collaboratori e ogni tassello al posto giusto. Quali le sorprese che dobbiamo aspettarci dal San Marco? La sorpresa e già questa! …che stiamo lottando per qualcosa di diverso dagli altri anni Cosa pensa della situazione dello Sport ad Afragola? Tasto dolente purtroppo Afragola sportivamente parlando è una cittadina abbandonata al suo destino. Una domanda che mi pongo spesso è forse ai nostri governati non piace lo sport? Non piace il calcio? visto che ad Afragola abbiamo un palazzetto dello sport, si fanno tante attività tranne il calcio a 5 e noi siamo costretti a pagar fior fior di euro per far si di poter portare il nome di AFRAGOLA per tutto il territorio campano. Anche altre società di calcio a 11 e a 5 sono in queste condizioni, vorrei fare un appello ai signori responsabili del comune del nostro paese, di stare vicino alle società sopratutto alla mia di società che nasce in un quartiere un pò dimenticato da tutti come il rione San Marco, solo gente come me ed i miei collaboratori mettiamo faccia, tempo, denaro e passione (e senza chiedere voti al momento opportuno) per questo vogliamo essere ascoltati e seguiti perchè anche noi portiamo il nome di Afragola facendo brillare il rione con il nome del San Marco 2006.

13

DOMENICA 4 MARZO 2012


L'ORGOGLIO DEI LEONI….!!! Grande prestazione del SAN MARCO 2006 tra le mura amiche e grazie al passo falso della capolista mantiene a solo due lunghezze la vetta della classifica e a pari punti con la Redas Sabato 25 Febbraio il SAN MARCO 2006 è impegnato tra le mura amiche contro la SONFIDITALIA C/5 squadra molto ostica che cerca punti per una salvezza tranquilla. Si inizia alle ore 15:00 al Centro Sportivo “LE CLUB” con una buona cornice di pubblico locale che non faranno mancare il loro incitamento per tutta la gara, presenti anche una 30 circa di tifosi ospiti ammassati ad un lato del recinto da gioco. Si inizia con un minuto di raccoglimento in onore al Mister ospite Mazzocchi per un lutto familiare. Il SAN MARCO entra in campo con il seguente quintetto tra i pali Esposito, di movimento Diano, Oliviero, Contaldi e Balsamo, dai primi minuti di gioco si vede già che per entrambi le squadre non è una partita facile, ma i locali mettono subito in campo tanta grinta e al 3' alla prima vera occasione i locali non perdonano con Contaldi abile a liberarsi dall'avversario e far partire un tiro che colpisce prima la traversa rimbalzando sulle spalle dell'incolpevole portiere Arpivoli e carambolando in porta portando il risultato sul 1 a 0 per i locali, gli ospiti non ci stanno e ci mettono grinta e vengono premiati al 12' con Facetti abile a trafiggere il portiere Esposito, ma quando l'arbitro sta per fischiare la fine del primo tempo i locali si riportano in vantaggio con Del Prete, e dopo un minuto di recupero l'arbitro fischia la fine del primo tempo. Si inizia il secondo con i locali consapevoli di portare a casa una vittoria, ci mettono grinta a cuore e incitati da Mister Breglia attuano un pressing a tutto campo e al 5' con il solito Contaldi porta il risultato sul 3 a 1, gli ospiti perdono la forza e la lucidità sotto porta avversaria e al 15' vengono puniti con Del Prete con il risultato di 4 a 1, ma dopo appena cinque minuti e di preciso al 25' gli ospiti con Sapio accorciano le distanze sul 4 a 2, ma dopo un giro di lancette al 26' Del Prete chiude definitivamente e mette al sicuro il risultato sul 5 a 2 a al 30' Oliviero allunga il tabellino dei marcatori portando il risultato definitivo sul 6 a 2. Dopo tre minuti di recupero l'arbitro che ha ben diretto la gara fischia la fine. A fine gara Mister Breglia nel nome della squadra dedica la vittoria al neo-papà portiere Esposito diventato papà in settimana con tanti di Auguri da tutta la squadra e la Dirigenza del SAN MARCO 2006, poi si sofferma sulla buona prestazione dei suoi dicendo che non era facile battere la Sonfiditalia dopo il pesante KO della settimana scorsa, i suoi sono entrati in campo con la vera grinta da leoni e consapevoli di portare a casa i tre punti che fanno classifica e ci proiettano sempre di più nella zona play-off e magari chissà fare un pensierino al primato. Sabato prossimo ci si vede fuori casa a Pompei contro la Lu.Pe. POMPEI squadra fanalino di coda ma da non sottovalutare. Marcatori: 3' (p.t.) Contaldi - 30' (p.t.) Del Prete M. -5' (s.t.) Contaldi - 15' (s.t.) Del Prete M. - 25' (s.t.) Del Prete M. - 30' (s.t.) Oliviero P.

14

DOMENICA 4 MARZO 2012


Lavezzi manda all'inferno l'Inter Il Napoli batte l'Inter per una rete a zero. di Francesco Ulmini

Il Napoli dopo la sbornia di Champions e' ritornato in campo nel posticipo della 25.a. giornata del campionato di Serie A contro l'Inter di Claudio Ranieri. In un match che mette di fronte due squadre, che vivono due momenti opposti. Gli azzurri galvanizzati dalla notte magica di Champions e i nerazzurri reduci da 7 sconfitte consecutive. Gli uomini di Mazzarri fin dai primi minuti spingono per trovare il vantaggio, che arriva solo nella ripresa. E' Lavezzi al 56' a sfruttare una buona giocata di Dzemaili e insaccare alle spalle di Julio Cesar. Il Napoli va molte volte vicino al doppio vantaggio prima con Dzemaili e poi con Cavani. Gli uomini di Ranieri si rendono pericolosi solo dopo l'espulsione all'80' di Totò Aronica. L'unico sussulto dei nerazzurri arriva all'88' con Pazzini che sfrutta un buon cross di Nagatomo, ma manda clamorosamente al lato. Il Napoli batte l'Inter per una rete a zero, e si rimette in carreggiata per un posto Champions distante solo 5 punti. Le pagelle: Napoli (3-4-2-1): De Sanctis 6, Campagnaro 6,5, P.Cannavaro 7, Aronica 6, Maggio 7, Zuniga 6,5, Inler 7, Gargano 6,5, Dzemaili 7,5(Dossena s.v), Lavezzi 7,5(Britos s.v), Cavani 6,5. All. Mazzarri 7

Il sogno continua

di Afragola

Redazione: universitari@libero.it Afragola (Na) tel: 347-7995400 Direttore Responsabile Massimo Gaudiello Direttore Editoriale Salvatore Iavarone Capo Redattore Lucio Iavarone Redazione: Paolo Boccellino Davide Caputo Antonio Coppeta Rosario D'Angelo Giuseppe Delle Cave Daniela Di Domenico Massimiliano Esposito Claudio Ianniello Ivan Iazzetta Luigi Iovino Clementina Natale Maddalena Romano Vincenzo Russo Domenico Setola Flaminia Tiberio Massimo Ungaro Aniello Vinciguerra Nicola Zanfardino Raffaele Zanfardino Aut. Trib. Napoli n. 5275 del 24 Gennaio 2002

Per la tua pubblicità chiama il 3477995400

Ci sono giorni indimenticabili, date che segnano la nostra vita. Il 21 Febbraio 2012 e' già nel nostro cuore. Stiamo vivendo tutti un sogno, dove nessuno vuole essere svegliato. Al San Paolo eravamo in 60 mila fratelli di una maglia azzurra. Per 90 minuti non sono esistiti problemi, differenze ma esisteva solo il Napoli. Il match inizia male per gli azzurri. Il Chelsea passa in vantaggio al 27' grazie alla rete dello Spagnolo Mata, che sfrutta un grossolano errore di Paolo Cannavaro, il Napoli barcolla ma non molla, e mette a segno un uno-due straordinario. E' Lavezzi al 38' a rimettere in carreggiata i partenopei con un gran tiro dalla distanza e Cavani completa l'opera a pochi minuti dal 45' sfruttando un assist di Inler. Nella ripresa i Blues si sbilanciano alla ricerca del pareggio, ma sono gli uomini di Mazzarri a chiudere il match al 67' con il Pocho su assist del Matador. Gli azzurri battono gli inglesi per tre reti a uno, e si presenteranno il 14 Marzo a Londra con maggior convinzione dei propri mezzi, per non smettere di sognare.

15

Circolo degli Universitari

Stampato presso la Tipografia Sant’Antonio Corso E. De Nicola Afragola

Il Napoli batte 3 a 1 il Chelsea nell'andata dell'ottavo di finale di Champions League. Di Francesco Ulmini

Le Pagelle Napoli(3-4-2-1): De Sanctis 6,5 , Campagnaro7, P.Cannavaro 6, Aronica 7, Maggio 7, Zuniga 7, Inler 6,5, Gargano 8, Hamsik 7(Pandev s.v), Lavezzi 8,5(Dzemail 6,5), Cavani 7,5. All. Mazzarri 7

3.000 copie supplemento di Inform@città Edito dal

Annunci... SIGNORA, PAZIENTE E SCRUPOLOSA CON ESPERIENZA PLURIENNALE , SI OFFRE SIA PER LO SVOLGIMENTO DEI LAVORI DOMESTICI CHE PER ASSISTENZA AD ANZIANI E PERSONE CON HANDICAP.DISPONIBILE ANCHE COME BABYSITTER.MAX SERIETA' ED ELEVATA FLESSIBILITA' NEGLI ORARI. PER INFO CHIAMARE AI SEGUENTI RECAPITI : 339.6384380 - 3342978470 3664994996

DOMENICA 4 MARZO 2012


Articolo 1  

Articolo 1 del 4 Marzo 2012

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you