__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 1

Mostre personali e collettive 1983 1985

Tarvisio * Villach * Udine * Grado * Foggia * Pugnochiuso * Villach * Arnoldstein

\1986 Schloß Gamlitz * Udine * Villach * Grado * Salzburg 1987

Chiemsee * Salzburg * Trieste (Sala Comunale d’Arte) * Velden

1988

Klagenfurt * Vö lkermarkt * Velden

1989

Schloß Porcia Spittal * Salzburg

1990

Villach * Vallicula 90/Trieste

1992

Graz * Kulturhaus Arnoldstein

1993

Inaugurazione dell’Atelier a Villach

1994

Como * Palazzo Veneziano Malborghetto * Cortemaggiore/Piacenza * Salzburg * Roma

1995

Villach

1996

Hamburg * Klagenfurt

1997

Villach * Velden

1998

Velden

1999

Velden

2000

Klagenfurt * Velden

2001

Klagenfurt

2002

Villach * Klagenfurt * Piancavallo * Dorotheum Vienna

2003

Villach

2004

Klagenfurt * Arnoldstein

2005

Castello di Susans/Majano * Villach

2006

Parma * Cortemaggiore * Velden * Sydney e Bowral/Australia * Helsinki * Piacenza * Nikki Beach/Porto Cervo

2007

Helsinki * Istambul * Nikki Beach/Venezia Mostra del Cinema

2008 2019

Sydney e Udine Cantù - Cortile delle Ortensie - “Detriti organizzati”

Mostre su invito della Città di Trieste e/o selezione di critica d’arte * Tercesteo - Barcola (Golfo di Trieste - Coppa d’Autunno) Villaggio del Pescatore * Vallicula 88 (Incontro internazionale di pittori - Club Europa domani) * Alpe Adria (Amadeus - Alpen - Adria - Begegnung) * Palazzo Costanzi - Sala Comunale Trieste * Torviscosa/Chimica del Friuli (Fiat) 1938/1988 Pietro Sampietro espone in permanenza alla: TAG-TheArtGallery via Carlo Frasca 3, 6900 Lugano Tel +41 91 9214775 www.taglugano.ch taglugano@gmail.com

Esposizione di opere

del Maestro Pietro Sampietro presso la Sala Espositiva Piazza Garibaldi, 4 - Menaggio (Co)

dal 17 al 22 Settembre 2019 Info tel. +39 3357484009 - www.artelario.it E-mail: segreteria@artelario.it Orari: Da Martedi a Venerdi dalle 14.30 alle 18.30 Sabato e Domenica su appuntamento


ARTE & MODA - NATURA & SETA

Sampietro Pietro che sa esprimersi in molte forme artistiche è in primo piano un pittore. Un pittore che ricerca tutto, un pittore che è in grado di decomporre letteralmente il colore per conoscerlo alla perfezione e per poi usarlo secondo il suoi fine, un pittore che lima le tecniche ed i materiali, un perfezionista che non lascia niente al caso. Che la strada scelta è quella giusta viene sottolineato dalle numerose mostre in Austria e all’estero. DDr. Daniele Perico Console Generale

I foulard esposti sono stati realizzati da Pietro Sampietro negli anni settanta per una nota industria tessile. Il supporto degli esemplari in esame è costituito da seta (pregiata fibra tessile di origine animale) e sono dipinti, in maniera diretta (non assistiamo quindi alla presenza di un disegno preparatorio), con colori a base di acetone. I soggetti raffigurati appartengono al mondo animale e naturale, ciascuno di essi è riconoscibile nella sua specifica categoria in quanto vengono riprodotti in tutti i loro dettagli formali più minuti (l’artista, per esempio, riproduce persino il reale assetto di posa, di volo e di nuoto). Sorprendente è la capacità di Pietro nella resa miniaturistica di questi soggetti, che si dispongono sul supporto attraverso assi e diagonali, andando quindi ad animare lo spazio con dei pieni e dei vuoti che conferiscono una certa suggestione all’osservatore.

Sampietro Pietro può essere definito giustamente un filosofo tra i pittori. Le sue opere sono risultati artistici complessi, si basano su profondi ragionamenti e sono sostenuti dalla forza impulsiva della musica classica, poiché tutte due le cose formano la base della sua creazione artistica. Da lì i suoi quadri sono scoperte o riscoperte di uno spazio mentale che è contemporaneamente anche spazio naturale per l’osservazione. Là tutto scorre e si trasmette all’uomo come sensazione oppure si presenta allo spettatore come “figura luminosa”. Mag. Monikas Kohl-Kircher resp.Esteri INFINION Con il Patrocinio del Comune di Menaggio Quando ho visto le opere di Pietro, mi sono reso conto di essere di fronte ad un maestro della pittura classico e moderno, lo sguardo ha viaggiato nel tempo, dagli Etruschi ai mosaici Bizantini, da Klimt a Picasso. In rassegna ho visto volti e donne stupende, il sottobosco disegnato e colorato su foulard di seta, e poi la Natura, il bestiario: il coccodrillo con un bracciale, il rinoceronte, i tori Minoici, e poi l'orso, gigantesco in piedi che urla, l' urlo della Natura. Alberto Tagliabue Artelario.it

Assessorato alla Cultura

Siamo davanti a un artista, inteso come creatore e interprete dell’arte. Creatore di un “fare artistico” unico nel suo genere, lo denota la particolare tecnica da lui inventata, teorizzata e applicata. Interprete di un’arte che rivive tutto il suo corso per giungere a una singolare espressione personale che fa, di Pietro Sampietro, un pittore atipico. Una diversità che cattura l’osservatore facendolo immergere nell’opera e, quindi, facendogli aprire la mente e lo spirito. Dott.ssa in Scienze dei Beni Culturali Marta Tagliabue.

Profile for Associazione ArteLario.it

Pietro Sampietro - "Seta" (IX Premio Letterario ARTELARIO.IT 2019 - Menaggio - Co)  

Pietro Sampietro - "Seta" (IX Premio Letterario ARTELARIO.IT 2019 - Menaggio - Co)  

Profile for artelario
Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded