Issuu on Google+

impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 1

STEZ ZANO NOTIZIARIO COMUNALE TRIMESTRALE

ANNO XII - N째4 - dicembre 2004

Buon N atale e Felice Anno Nuovo

O I Z A SP O R E B LI

)

nte

me nea

nta

ora

e mom

c (an

www.comune.stezzano.bg.it


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 2

Indice Pag. Pag.

3 4

Pag.

8

Pag. Pag.

9 12

Pag. Pag.

25 27

Pag.

32

Pag.

37

Pag.

40

Pag.

42

dicembre 2004

• APERTAMENTE: spazio libero, ancora per poco • ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2004 - il Consiglio Comunale - la nuova Giunta, orari di ricevimento - le Commissioni assessorili • COMUNE DI STEZZANO - orari uffici • LA PAROLA A… : intervista al Segretario Comunale • IN PRIMO PIANO (notizie dall’Amministrazione) - Piano di Diritto allo Studio - Servizio di trasporto pubblico locale - Mercatino dell’usato - Piano Opere Pubbliche - Delibere di Giunta e Consiglio Comunale • IL NUOVO NOME DEL NOTIZIARIO (da staccare) • A PROPOSITO DI - Servizio Civile - Spazio Gioco - Progetto Comenius • CULTURA - Nati per leggere - Collettiva Scultori Pittori Stezzanese - L’Impressionismo (terza parte) - Mostra Giovan Battista Moroni • ASSOCIAZIONI - Notizie dal Centro A.P.A.S. - Commemorazione IV novembre • SPORT - Calcio a 5 femminile - Salto in alto • AUGURI

Reg. Trib. di Bergamo n. 32 del 7/6/1991 P ERIODICITÀ

TRIMESTRALE

D IRETTORE RESPONSABILE : Stefano Cortesi L A R EDAZIONE È COMPOSTA DA : Alberto Bruletti, Nicoletta Caravita, Gianmario Facoetti, Enrico Maffioletti, Paola Valente G RAFICA

E STAMPA :

Cooperativa Sociale “La Solidarietà” via IV Novembre, 3 - 24044 Dalmine (Bg) Tel. 035.564193 - Fax 035.4150542

2


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 3

ApertaMente

dicembre 2004

SPAZIO LIBERO, ANCORA PER POCO precedente numero; qui mi limito solamente a sottolineare che il ruolo fondamentale del Notiziario Comunale è quello di stimolare la partecipazione dei cittadini alla vita amministrativa del paese, informandoli circa l’operato delle persone chiamate a rappresentarli e consentendo a quest’ultime di avviare un sereno confronto sui temi che stanno più a cuore alla comunità. Con la prima uscita dell’anno venturo, dopo qualche mese di progettazione, il notiziario avrà trovato la sua connotazione definitiva e si proporrà, sempre con cadenza trimestrale, con alcune interessanti novità, oltre, ovviamente, a quella del formato che avete già avuto modo di constatare. Ora, invece, permettetemi di formulare i miei migliori auguri, ai quali si aggiungono quelli della redazione, per le festività che stiamo vivendo. Credo di interpretare il pensiero di tutti nell’auspicarci, per gli anni a venire, un mondo in cui regni sovrana la pace; una pace che non rimanga solamente uno “slogan” alla moda, ma che dipinga un arcobaleno nei nostri cuori e si trasformi in un atteggiamenti di vita quotidiana. AugurandoVi tanta serenità, attendo fiducioso il Vostro importante contributo per la scelta del nome. Arrivederci alla prossima uscita

Ci eravamo lasciati, nello scorso numero, con l’intento di individuare un nuovo nome per il Notiziario Comunale. Già diversi cittadini hanno contribuito proponendo la propria idea e sono rimasto favorevolmente colpito, in verità non avevo dubbi su questo, dalla creatività, dall’originalità e dall’arguzia con le quali sono state formulate le ipotesi di un nuovo nome: qualcuno ha colto la specificità del notiziario, altri hanno allargato la visuale ad elementi amministrativi di più ampio respiro, altri ancora hanno posto l’accento sulla centralità delle persone. Ho deciso tuttavia, di comune accordo con la redazione, di prorogare l’iniziativa fino alla prossima pubblicazione così da consentire ad altri di esprimere il proprio motivato parere, lasciando un lasso di tempo più abbondante per recapitare in tutta comodità il tagliando riproposto all’interno di questa edizione. Vi invito a riprendere, a beneficio dell’individuazione di un nome in grado di riassumere l’essenza di un progetto, le considerazioni espresse nel

Il Direttore Stefano Cortesi

3


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 4

Elezioni Amministrative 2004

dicembre 2004

A “STEZZANO 99” LA MAGGIORANZA DEI VOTI, VOLTI NUOVI AL TAVOLO DEL CONSIGLIO COMUNALE.

Risultati elettorali delle consultazioni del 12 giugno Dallo scrutinio delle urne delle Elezioni Amministrative del 12 giugno scorso, secondo le preferenze espresse, il Consiglio Comunale di Stezzano risulta così composto:

SINDACO Stefano Oberti Per il gruppo di maggioranza “STEZZANO 99”

Per il gruppo di minoranza “LEGA NORD – FORZA STEZZANO”

Elena Assi Paolo Crippa Patrizia Gargantini Ilaria Colombelli Ettore Pedretti Michele Ferrari Marco Eugenio Goisis Antonio Salvioni Marino Finazzi Mario Pietro Pelizzoli Emanuele Vangeri Alessandro Acerbis Elisabetta Sangaletti

Elena Poma Ezio Riva Michele Mirtani Concettina Scaramuzzino Gianni Cisotto Angelo Oberti Lucia Alessandra Marchetti Sono inoltre stati nominati assessori esterni: Daniele Vitali Fiorenzo Cortinovis

RISULTATI DELLO SCRUTINIO DELL’ELEZIONE DIRETTA DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE 2004 Candidati e liste 1• 2• 3• 4•

Claudio Allodi Elena Poma Filomena Giangiulio Stefano Oberti

Voti validi Lega Alpina Lombarda Lega Nord-Forza Stezzano Centro destra per Stezzano Stezzano 99

Totale voti validi Schede bianche Voti contestati non assegnati Voti e/o schede nulle TOTALE

300 2.851 365 2.876

6.392 197 1 170 6.760

4


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 5

Elezioni Amministrative 2004

dicembre 2004

La nuova Giunta

ORARI DI RICEVIMENTO: SINDACO Stefano Oberti

Martedì

Dalle 17.00 alle 19.00

più su appuntamento

VICE SINDACO Elena Assi

Martedì

Dalle 17.00 alle 18.00

più su appuntamento

ASSESSORI POLITICHE SOCIALI Elena Assi

Martedì

Dalle 17.00 alle 18.00

più su appuntamento

SERVIZI EDUCATIVI Patrizia Gargantini

Giovedì

Dalle 12.00 alle 13.00

più su appuntamento

GESTIONE DEL TERRITORIO Paolo Crippa

Mercoledì

Dalle 17,30 alle 18.30

AMBIENTE ED ECOLOGIA Mario Pelizzoli

Martedì

Dalle 17.30 alle 18.30

LAVORI PUBBLICI E ATTIVITÀ PRODUTTIVE Fiorenzo Cortinovis

Mercoledì

Dalle 11.00 alle 12.30

RISORSE ECONOMICHE Daniele Vitali

Martedì

Dalle 17.30 alle 18.30

DELEGATO PER LO SPORT E IL TEMPO LIBERO Ettore Pedretti

Giovedì

Dalle 18.00 alle 19.00

5

più su appuntamento


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 6

Elezioni Amministrative 2004

dicembre 2004

Le commissioni assessorili COMMISSIONE POLITICHE SOCIALI Elisabetta Sangaletti presidente

COMMISSIONE SPORT E TEMPO LIBERO Antonio Salvioni presidente

Elena Assi Marino Finazzi Silvana Valota Firmina Persano Vittorio Villa

Valentina Colombi Michele Ferrari Ettore Pedretti Eugenio Salvioni Marco Suardi

COMMISSIONE COMMERCIO ED ATTIVITA’ PRODUTTIVE Emanuele Vangeli presidente Michele Agazzi Gabriele Cagliandro Alessandra Colombelli Concettina Scaramuzzino Rosino Zanotti

Sono 11 le commissioni assessorili volute dal Sindaco e dalla Giunta. Formate da un presidente, tre membri di maggioranza e due di minoranza hanno il fondamentale mandato di realizzare un tavolo di lavoro, ognuna per la propria tematica, per l’analisi dei problemi, la progettazione creativa di proposte fattibili all’insegna della collaborazione e della condivisione di idee e competenze. Esse rappresentano il concreto collegamento fra l’amministrazione e la comunità, con un unico obiettivo: una migliore qualità della vita.

COMMISSIONE SERVIZI EDUCATIVI: CULTURA Patrizia Gargantini presidente

COMMISSIONE RISORSE ECONOMICHE Daniele Vitali presidente

Gianpietro Cattaneo Cesare Gianpietro Fenili Sara Lazzaroni Elena Bamberga Angelo Oberti

Francesca Bianchi Valter Brambilla Luigi Cascone Ezio Riva Alberto Bruletti

6


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 7

Elezioni Amministrative 2004

dicembre 2004

Le commissioni assessorili COMMISSIONE AMBIENTE ED ECOLOGIA Ilaria Colombelli presidente

COMMISSIONE SICUREZZA Silvio Petrò presidente

Gualtiero Conti Mario Pietro Pelizzoli Simonetta Poli Elena Bamberga Lucia A. Marchetti

Elisabetta Belloni Raffaella Cattaneo Lorena Salvioni Michele Mirtani Angelo Oberti

COMMISSIONE LAVORI PUBBLICI Fiorenzo Cortinovis presidente

COMMISSIONE SERVIZI EDUCATIVI: SCUOLA Maria Gruber Valoti presidente

Marco Pasinetti Federico Gritti Giuseppe Insinna Enrico Maffioletti Gianni Cisotto

Patrizia Gargantini Stefano Oberti Ugo Punzi Francesca Pierantoni Gianmario Ronco

COMMISSIONE EDILIZIA Marco Goisis - presidente Mimmo Arnesano Marco Ghilardi Luca Pagani Marco Bulgarini Giovanni Calabria

COMMISSIONE URBANISTICA Paolo Crippa - presidente Luigi Ferrari Marco Goisis Chiara Pilenga Michele Mirtani Danilo Cattaneo

Carlo Curtò Paolo Ghilardi

Esperti in materia ambientale

Carlo Curtò Paolo Ghilardi

7

Esperti in materia ambientale


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 8

Comune di Stezzano

dicembre 2004

ORARI UFFICI COMUNALI UFFICIO ANAGRAFE TEL. 035-4545321 Da Lunedì a Venerdì dalle 10.00 alle Martedì dalle 16.00 alle Giovedì dalle 16.00 alle Sabato dalle 10.00 alle UFFICIO LAVORI PUBBLICI UFFICIO EDILIZIA - URBANISTICA UFFICIO RAGIONERIA - TRIBUTI UFFICIO PROTOCOLLO - SEGRETERIA RELAZIONE CON IL PUBBLICO Da Lunedì a Venerdì Martedì Giovedì

13.00 18.00 17.30 12.30

TEL. 035-4545351 TEL. 035-4545342 TEL. 035-4545332 - SERVIZI EDUCATIVI TEL. 035-4545315 dalle 10.00 alle 13.00 dalle 16.00 alle 18.00 dalle 16.00 alle 17.30

SERVIZI SOCIALI TEL. 035-4545361 Lunedì- Mercoledì-Venerdì dalle 10.00 alle 12.30 L’Assistente Sociale riceve solo su appuntamento

POLIZIA LOCALE TEL. 035-4541040 Da Lunedì a Venerdì dalle 11.00 alle 12.00 Martedì e Giovedì dalle 16.00 alle 17.00

BIBLIOTECA COMUNALE Da Martedì a Venerdì dalle 9.30 alle 12.30 dalle 14.30 alle 18.30 Martedì dalle 20.30 alle 22.30 Sabato dalle 9.30 alle 12.30

NUMERI TELEFONICI UTILI: Municipio

tel 035 4545311 fax 035 4540357

www.comune.stezzano.bg.it affarigenerali@comune.stezzano.bg.it Servizi Manutentivi Impianti Sportivi Stazione Ecologica GE.S.IDR.A

035 035 035 035

8

4545351 592182 4540864 890190


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 9

La parola a

dicembre 2004

DUE CHIACCHIERE CON IL SEGRETARIO COMUNALE DI STEZZANO

Da grande voglio fare.. il Magistrato conseguito l’abilitazione di avvocato e mi sono specializzata in studi sull’Amministrazione Pubblica all’Università di Bologna). Mentre stavo a Roma – dicevo - ho partecipato ad un concorso bandito dal Ministero dell’Interno (eravamo in 6.000 per 196 posti) per il ruolo di Segretario Comunale, confortata dalla preparazione per la Magistratura che consente di muoversi in diversi ambiti. Quasi per caso mi sono trovata così ad affrontare una professione che, nel tempo, mi ha notevolmente appassionata e dato grandi soddisfazioni. d. Quindi si diventa Segretario Comunale mediante concorso? In effetti, fino al 1997, era così. Una volta vinto il concorso si veniva assegnati “d’ufficio” ad un comune e si iniziava la professione. Successivamente, grazie alla c.d. Legge Bassanini, le cose sono sostanzialmente cambiate. E’ stata costituita l’Agenzia Autonoma dei Segretari Comunali e Provinciali ed il relativo Albo dei Segretari, al quale ci si può iscrivere dopo aver sostenuto il corso-concorso (di cui sei mesi di tirocinio che consentono di “imparare” la professione), e l’assegnazione “d’ufficio” è stata sostituita dalla “nomina diretta” da parte del sindaco. In effetti questa è una delle principali innovazioni della riforma: l’organo politico sceglie autonomamente la figura del collaboratore diretto per attuare i programmi politici ed i propri obiettivi. Successivamente, mediante la partecipazione di ulteriori corsi-concorsi, si consegue l’idoneità a poter svolgere la professione in comuni con un numero crescente di abitanti che, insieme all’anzianità di servizio, costituisce il presupposto per “fare carriera”. d. Vediamo, a questo punto, di con-

Originaria di Bari, vive a Bergamo ormai da parecchi anni da quando, dopo aver vissuto in diverse località italiane per ragioni di lavoro del padre, la sua famiglia si è stabilita nel nostro capoluogo. d. Chi è Angela Lorella Di Gioia? Sono una persona molto dinamica, forse anche per i frequenti spostamenti dovuti alla professione di mio padre. Mi piace moltissimo il cinema, il teatro e l’arte (non esiterei a percorre molti km pur di non perdermi una mostra!); mi sento una persona solare ed esprimo la mia dinamicità anche nello sviluppare e coltivare amicizie e relazioni sociali; pratico attività sportiva soprattutto in funzione della stagionalità: sport acquatici in estate e qualche discesa sugli sci nel periodo invernale. d. Perché ha scelto la professione di Segretario Comunale? Tutto risale al 1997 quando, dopo aver conseguito la laurea alla Facoltà di Giurisprudenza di Bari, mi trovavo a Roma per continuare gli studi e diventare Magistrato. Quella della Magistratura infatti è sempre stata la mia professione ideale, alla quale ho dedicato e dedico tutt’ora, a titolo personale, parecchio tempo di studio (per questo ho anche

9


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 10

La parola a centrare i compiti del Segretario in poche righe La funzione del Segretario è fondamentalmente quella di fornire consulenza giuridica e collaborazione amministrativa, quindi di garantire la rispondenza degli atti alle leggi, statuti e regolamenti, essere ufficiale rogante, quindi “notaio” in tutti gli atti in cui è coinvolto il comune, coordinare tutto il personale e partecipare alle sedute sia di giunta sia di consiglio comunale con funzioni di assistenza giuridica, oltre che di verbalizzazione. Si tratta di una figura di mediazione in quanto, come organo di consulenza giuridica, deve coordinare la struttura burocratica garantendo il supporto sia agli uffici sia agli organi politici e ponendoli in stretta relazione affinché i primi possano raggiungere gli obiettivi e attuare gli indirizzi politici dei secondi. Il potere di nomina da parte del sindaco, rischia di far intravedere nel Segretario una figura di parte. In realtà, è bene precisare che il Segretario è a supporto di tutta l’attività amministrativa e di tutti gli organi politici, intesi nella loro interezza di maggioranza e di minoranza: il Segretario deve quindi saper interpretare il suo ruolo in modo imparziale, e il sindaco deve intendere questo ruolo di “terzietà”, comprendendolo in appoggio a tutti, consiglio, giunta, minoranza, maggioranza, dipendenti. Equilibrio, mediazione ed imparzialità, affiancati dalla giusta dose di preparazione, aggiornamento ed approfondimento sono i principi che ispirano il mio modo di interpretare il ruolo di Segretario, così come ho respirato per tanti anni in seno alla mia famiglia. d. Dottoressa Di Gioia, come si trova a Stezzano? Premetto che, essendomi insediata da poco, mi trovo ancora in una fase di passaggio e di assestamento, tuttavia ho potuto constatare la forte collaborazione

dicembre 2004

che si è instaurata fra tutti i coinvolti, così come del resto avevo chiesto per poter ricoprire nel miglior modo l’incarico. Ho voluto misurarmi con una realtà organizzativa diversa da Lallio (il Segretario è condiviso con il Comune di Lallio – ndr) e fino ad ora sono completamente soddisfatta per la collaborazione creatasi. In questa fase poi, coincidente sia con il cambio della classe politica sia con quello del segretario, diventa ancor più indispensabile l’apporto dei dipendenti che rappresentano la “memoria” storica dell’apparato comunale. Credo molto nel gioco di squadra sia con gli uffici sia con gli amministratori e sono assolutamente convita che si possa e si debba proseguire su questa strada. d. In conclusione, ritornando alla sfera piú personale, ci può svelare il suo sogno nel cassetto? Come dicevo all’inizio il mio sogno nel cassetto è quello di diventare Magistrato amministrativo, anche se l’impegno richiesto dalla mia professione non lascia molto spazio per lo studio. Visto che siamo in tema di sogni, vorrei però svelarvene un altro: portare il mare a Stezzano! Pur apprezzando tutte le bellezze di questi posti, mi mancano molto i profumi ed i sapori del mare… a cura di Stefano Cortesi Permettetemi un ringraziamento partico-

10


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 11

La parola a lare alla Dottoressa Di Gioia per aver accettato di effettuare l’intervista. Oltre alla sensibilità dimostrata a me ed a tutti i cittadini lettori del notiziario ho apprezzato, seppur in poco tempo, la prepara-

dicembre 2004

zione, la passione e la tenacia che mette nella propria professione: se questo è il suo biglietto da visita, sono certo che potremo stare assolutamente tranquilli. Stefano Cortesi

ORGANIZZAZIONE UFFICI COMUNALI 1° SETTORE

2° SETTORE

3° SETTORE

4° SETTORE

Angelo Nespoli

Claudio Crevena

Loredana Zenca

Carlo Lizzola

COMPETENZE Affari generali, segreteria, contratti, personale, rapporti con l’utenza, diritto all’ informazione, protocollo ed archivio, biblioteca, sport e tempo libero, attività culturali, servizi educativi, scuola DIPENDENTI 11

COMPETENZE Servizi DemograficiRilevazioni StatisticheC.E.D. DIPENDENTI 4

COMPETENZE Programmazione finanziaria e gestione del patrimonio, tributi DIPENDENTI 5(*)

COMPETENZE Assetto del Territorio, Urbanistica, Edilizia DIPENDENTI 3

(*) di cui uno in fase di assunzione

SEGRETARIO Dott.ssa ANGELA LORELLA DI GIOIA 5° SETTORE Monica Previtali COMPETENZE Opere ed interventi Lavori Pubblici, Servizi Tecnici, Manutentivi, Ecologia ed Ambiente DIPENDENTI 8

6° SETTORE

7° SETTORE

Sabrina Schinelli Kenrick Kavanagh COMPETENZE Servizi Sociali, Assistenza e Solidarietà DIPENDENTI 6

COMPETENZE Controllo del territorio e Polizia Municipale ed Attività produttive e commercio DIPENDENTI 8

Totale posti in servizio nr. 45. Di cui nr. 36 a tempo pieno, nr. 4 a tempo ridotto e nr. 5 part-time. Tabella aggiornata a novembre 2004.

11


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 12

In Primo Piano

dicembre 2004

OK AGLI INTERVENTI A SOSTEGNO DELL’AZIONE EDUCATIVA

Anno scolastico 2004/2005… Promosso!

Approvato il Piano di Diritto allo Studio: impegno di spesa per 890.000 euro. Nel corso del Consiglio Comunale del 21.10.04, con 14 voti favorevoli e con 6 voti contrari, è stato approvato il Piano di Diritto allo Studio per l’anno 2004/2005. Innanzitutto occorre chiarire che il Piano di Diritto allo Studio rappresenta uno strumento essenziale attraverso il quale l’Amministrazione Comunale sostiene e garantisce l’azione delle Istituzioni scolastiche, in un’ottica di stretta collaborazione divenuta sempre più indispensabile dopo l’entrata in vigore dell’autonomia scolastica;

il Piano contiene gli interventi che l’Amministrazione ha in programma per consentire ad ogni cittadino, di qualunque estrazione sociale, di fruire dei servizi occorrenti ad assolvere l’obbligo scolastico e la prosecuzione degli studi. Gli interventi per il diritto allo studio si possono raggruppare in due

12


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 13

In primo piano

grandi categorie: • interventi funzionali a garantire il miglioramento della qualità dei servizi (sostegno alla didattica e progetti speciali) • interventi funzionali a garantire l’accesso al servizio scolastico (mensa, trasporto, contributi alla spesa, etc.) La stesura del Piano ha visto il coinvolgimento di tutti gli attori coinvolti (scuola, comune, famiglia, agenzie educative, associazioni) così da realizzare quella trama connettiva in grado di fornire risposte concrete per far “crescere bene” i cittadini più piccoli. Nel territorio di Stezzano vi sono 5 plessi scolastici che ospitano 1.241 alunni, con un incremento negli ultimi 10 anni del 42%, così suddivisi:

dicembre 2004

• n. 376 nella scuola dell’infanzia (ex materna) • n. 572 nella scuola primaria (ex elementare) • n. 293 nella scuola secondaria di I° grado (ex medie). L’Amministrazione Comunale garantirà ed assicurerà il funzionamento di diversi servizi, prevedendo l’applicazione della normativa ISEE attraverso la quale, ciascun utente, potrà accedere mediante domanda ai contributi individuali in rapporto alla propria situazione economica, reddituale e patrimoniale. I servizi contenuti nel Piano di Diritto allo Studio vengono erogati direttamente o tramite affidamento a soggetti specializzati, in modo da

13


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 14

In Primo Piano garantirne qualità ed efficienza, e riguardano le voci indicate nel prospetto. L’Amministrazione prevede, inoltre, interventi per la fornitura di materiale didattico e di facile consumo, il finanziamento di progetti educativi ed il trasporto in occasione di attività culturali e/o sportive, l’assegnazione di “assegni di studio” e contributi per le iniziative di forma-

dicembre 2004

zione dei genitori. Dai dati riportati si intuisce quale portata assuma, anche in termini finanziari, il sostegno all’educazione dei cittadini più piccoli: un impegno forte in risposta ai bisogni relativi alla qualità di vita dei cittadini, soprattutto delle nuove generazioni, nel rispetto degli impegni assunti a livello programmatico.

Servizio erogato/Intervento

Costo totale

Contributo utenti

Trasporto Mensa Assistenza orario extrascolastico Fornitura libri

58.415,50

20.286,43

249.900,50

225.090,40

5.245,75

5.245,75

19.000,00

Assistenza alunni diversamente abili

246.115,80

Educazione/vigilanza stradale (cooperativa)

14.581,00

Materiale didattico e di consumo

31.574,52

Materiale didattico per alunni diversamente abili Progetti educativi

4.028,94 48.591,25

Assegni/premi studio

7.200,00

Formazione Genitori

1.300,00

Contributo straordinario scuola Don A. Locatelli (Frisl)

30.987,41

Contributo ordinario scuola Don A. Locatelli (convenzione)

60.000,00

Spese di funzionamento (riscaldamento, acqua, energia elettrica, etc.) Scuola infanzia Cattaneo

23.460,00

Scuole primarie Caroli e don Minzoni

61.574,00

Scuola secondaria di I° grado Nullo

30.300,00

Totale

892.274,67

250.622,58

Ultim’ora: nella seduta del Consiglio Comunale del 24.11 u.s. è stato deliberato lo stanziamento di un contributo “una tantum” di Euro 65.000 alla scuola dell’infanzia Don A. Locatelli.

14


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 15

In Primo Piano

dicembre 2004

NUOVI PERCORSI E NUOVE TARIFFE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

ATB, da gennaio si passa al modulo a “ZONA” Dal 1° gennaio 2005 prende avvio il nuovo servizio di trasporto pubblico locale nell’area urbana di Bergamo, promosso dal Comune di Bergamo. La prima importante novità di questo cambiamento è costituita dall’ampliamento dei comuni della fascia “urbana” interessati nella riorganizzazione del servizio che passano ad un totale di 28 contro i precedenti 18, fra i quali già figurava il Comune di Stezzano. Un bacino di utenza così allargato non poteva prescindere dal coinvolgere, ed è questo il secondo elemento significativo, tutte le società che svolgono il servizio di trasporto nei vari comuni dell’area individuata. La gestione degli autobus è stata quindi assegnata all’Associazione Tempora-nea di Impresa costituita da Atb Servizi, Sab, Locatelli, Zani e Tbso, che dal febbraio prossimo dovrebbe essere denominata Atb Consorzio e gestirà il nuovo contratto per i prossimi sette anni. La terza rilevante innovazione è rappresentata dal modello tariffario

applicato: da un sistema basato sulla distanza chilometrica fra la località interessata ed il comune di Bergamo si passerà al sistema denominato a “ZONE”, che consentirà l’utilizzo di tutti i servizi di trasporto, nell’ambito delle zone prescelte, mediante un unico documento di viaggio integrato. Tutta l’area urbana è stata suddivisa in 19 zone territoriali, delineando tre cerchi concentrici che dal centro si allargano verso la periferia. All’interno dei cerchi sono stati a loro volta individuati sei ulteriori settori contrassegnati da un codice a due cifre. Il comune di Stezzano si collocherà nella ZONA contrassegnata dal codice 14. Le nuove tariffe saranno calcolate sulla base del numero di zone interessate dal tragitto da compiere: il passeggero dovrà semplicemente contare le zone che separano quella di arrivo da quella di partenza e scegliere il biglietto corrispondente. I biglietti ed i tesserini saranno validi fino al 31.12.2004 dopodiché potranno essere sostituiti, pagando l’eventuale differenza, presso l’Atb Point di Porta Nuova, mentre le variazioni sugli abbonamenti saranno applicate in sede di rinnovo. L’Amministrazione Comunale si sta

Dal 1° gennaio un sistema a rete con numerose possibilità di interscambio favorirà relazioni più facili e frequenti.

15


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 16

In Primo Piano

dicembre 2004

relativa all’abbonamento studenti: per i circa 250 studenti titolari di abbonamento annuo il Comune contribuirà attraverso uno sconto di 40 euro per abbonamento, che sarà applicato direttamente dall’Atb in fase di rinnovo. La validità dell’abbonamento studenti sarà inoltre estesa a tutti a 12 mesi dell’anno anziché ai soli 10 oggi previsti, compresi i giorni festivi. Invitiamo tutti i cittadini a prestare molta attenzione alle campagne di comunicazione che saranno attivate oppure a rivolgersi all’ATB per acquisire ogni informazione utile ad interpretare correttamente un così significativo cambiamento del servizio trasporti. BUON VIAGGIO.

attivando affinché i cittadini possano beneficiare di un servizio migliore grazie alla nuova struttura adottata. Il tragitto della linea 6B, che fino ad oggi transitava solamente nella zona centrale del paese, sarà infatti sdoppiato diventando 6B e 6C: una corsa raggiungerà la zona Ovest del paese; la corsa successiva raggiungerà le zone ad Est. L’Amministrazione aderirà, inoltre, alla convenzione, proposta da ATB,

16


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 17

In Primo Piano

dicembre 2004

LE ULTIME NOTIZIE DAL MERCATINO DELL’USATO

Roba vecchia ma sempre attuale Dopo due anni riaffidata la gestione del Mercatino dell’usato ai precedenti gestori.

al T.A.R. (Tribunale Amministrativo Regionale) per far valere le proprie ragioni e, nel giugno di quest’anno, il Consiglio di Stato emanava una ordinanza (n. 2565 del 1/6/04) con la quale stabiliva il riaffidamento della gestione ai precedenti incaricati. Il 28 agosto scorso, l’attuale Amministrazione ha riconsegnato le chiavi dei locali del Mercatino ai rappresentanti del Comitato, avendo rinunciato già da tempo (delibera di Giunta n. 130 del 6/7/04) a qualsiasi successivo ricorso, consapevole che tale decisione fosse coerente con le proprie linee programmatiche che si indirizzano verso il sostegno, la promozione e la collaborazione con le associazioni di volontariato operanti nel territorio. Nel frattempo è stato chiesto ai Volontari Verdi il resoconto economico dell’attività compiuta nei due anni della loro gestione. E’ pur vero che nel numero di marzo del notiziario comunale si dava conto degli interventi effettuati con il ricavato del Mercatino (circa 600 euro per alcune iniziative ed un residuo, alla data del 31/10/03 di euro 6.000), tuttavia risultava indispensabile avere un quadro economico chiaro ed esaustivo, anche in virtù del documento di accordo a suo tempo approvato dalla Giunta Comunale (delibera n. 270 del 5/11/02) che disciplinava gli impegni dei Volontari. In risposta alla domanda di chiarimenti la Sig.ra Laura Brembilla –

Sono trascorsi alcuni mesi da quando la gestione del “Mercatino dell’usato” è stata riaffidata al relativo Comitato e ci pare corretto ricapitolare la faccenda che ha suscitato tanto scalpore nel corso degli ultimi due anni. Il Mercatino dell’Usato nasce nel 1995 per opera di alcuni volontari legati all’associazione “Mani Amiche”, con l’obiettivo di vendere ad un prezzo “simbolico” gli oggetti che frequentemente si scartano nelle nostre case, utilizzando il ricavato per finanziare altre iniziative di solidarietà (nei paesi del Centro Africa, della Bolivia e del Nicaragua). Era l’agosto 2002 quando la precedente amministrazione decise di togliere la gestione del Mercatino ai volontari locali per affidarla ai Volontari Verdi, una associazione legata all’Onorevole leghista Borghezio, motivando la scelta con la poca trasparenza di gestione e per i disordini che tale attività procurava. Il Comitato dei volontari locali, certo di aver subito un’ingiustizia, ricorreva

17


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 18

In Primo Piano

responsabile dei Volontari Verdi – ha recapitato uno scritto nel quale si afferma che “Essendo la nostra associazione a fini sociali e con riferimento politico all’on. Mario Borghezio, non siamo tenuti a dare alcun rendiconto a questa amministrazione comunale”. Evidentemente stupisce la reticenza dei Volontari Verdi nel voler dimostrare l’utilizzo del ricavato: a questo punto l’Amministrazione procederà nei termini e con le modalità che si riterranno più opportune per fare chiarezza su questa ormai “annosa” vicenda. Intanto, il Comitato del Mercatino dell’Usato informa che il nuovo corso della gestione è stato caratterizzato da un buon riscontro in termini di relazione con gli avventori, consentendo di raccogliere 5.605,00 euro nel periodo dal 20/8

dicembre 2004

al 20/11. La parola d’ordine che contraddistinguerà il Mercatino dell’Usato per il futuro sarà AMPLIAMENTO. Questo avverrà in una duplice direzione: da un lato è stato attivato un percorso di coinvolgimento di altre associazioni e di singoli volontari che porterà alla stesura di un nuovo Statuto da parte del Comitato e di una nuova convenzione da parte dell’Amministrazione; dall’altro l’Amministrazione è coinvolta in una fase di riprogettazione degli spazi a disposizione del Mercatino per una gestione più ordinata e consona alle reali necessità. N.B. Il Mercatino dell’usato si trova presso la stazione ecologica ed è aperto il sabato dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 14,30 alle 18,00.

18


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 19

In Primo Piano

dicembre 2004

APPROVATO IL PIANO TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE

Fra sogno e realta’ “Il P.O.P non deve diventare il libro dei sogni dell’Amministrazione” Il “Piano triennale delle Opere Pubbliche” (P.O.P.) è il documento contenente tutti i progetti d’intervento pubblico che il Comune intende realizzare nell’arco dei prossimi tre anni. In esso sono segnalati anche gli investimenti che saranno necessari affinché il progetto diventi realtà. In fase di preparazione del nuovo piano, è stato opportunamente rivisto quanto predisposto dalla precedente amministrazione, apportandovi diverse variazioni: alcune opere ipotizzate per l’anno in corso sono state rinviate al 2005, come la riqualificazione del palazzo comunale lotto II (l’area degli uffici ammini-

19

strativi per intenderci); per altre si è provveduto ad un miglior collocamento temporale nel prossimo triennio; altre ancora, invece, sono state annullate. Non si tratta tuttavia di un’eliminazione arbitraria, ma le scelte muovono da precise valutazioni. Le opere che, per molteplici ragioni, non compaiono nel piano triennale sono state infatti giudicate, allo stato attuale, non realizzabili e il relativo progetto va rivisitato interpellando anche le parti coinvolte (è, ad esempio, il caso dell’edificio di via XXV Aprile e dei suoi inquilini). Un punto fermo nella filosofia comunale è la partecipazione attiva dei cittadini nelle scelte che li riguardano. Al momento si sta studiando la possibilità di sperimentare i metodi della


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 20

In Primo Piano progettazione partecipata per un migliore rilevamento delle necessità nell’ambito delle opere pubbliche, attraverso la creazione di laboratori che coinvolgano cittadini, istituzioni ed associazioni. Partirà invece nel 2005 il recupero dell’edificio “il Cascinetto”, su cui l’amministrazione attuale ha investito molto durante la campagna elettorale, con un primo intervento di ristrutturazione a carico della Società Freni Brembo che lo consegnerà nel 2005 al Comune che proseguirà con gli interventi di riqualificazione. Quali sono, dunque i criteri guida del nuovo P.O.P? Reale fattibilità, priorità e urgenza della realizzazione e manutenzione di strutture pubbliche, come edifici scolastici, biblioteca, palazzo comunale, etc.

dicembre 2004

Poiché il piano è triennale, e quindi rinnovabile, l’amministrazione ha scelto di inserire solo quei progetti che realmente potranno concretizzarsi, rimandando l’eventuale aggiunta di opere in sede di rinnovo del P.O.P.. Le opere in corso o già avviate troveranno entro il 2004 continuità nella propria realizzazione. Le risorse economiche vengono reperite, di norma, attraverso i finanziamenti regionali (FRISL) o a fondo perduto, i mutui e il recupero degli oneri di urbanizzazione. L’amministrazione comunale è comunque alla costante ricerca di ogni altra modalità che possa rendere più agevole la realizzazione delle opere preventivate Il leit motiv del P.O.P approvato potrebbe essere: conta più la qualità della quantità.

Ed ora qualche numero. ANNO

2004 2005 2006 2007

IMPORTO TOTALE OPERE PUBBLICHE PREVISTO

IMPORTO TOTALE OPERE PUBBLICHE VARIATO E DEFINITIVO

€ 3.989.000,00 € 3.148.000,00 € 3.044.000,00 /

€ 190.604,14 € 2.112.000,00 € 1.814.000,00 € 1.514.000,00

20


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 21

In Primo Piano

dicembre 2004

Da giugno ad ottobre la Giunta e il Consiglio Comunale hanno deliberato che... (sintesi delle principali delibere) Aree di Delibera competenza

Oggetto

Breve descrizione del contenuto

Ambiente n. 165 ed ecologia del 4/11 Risorse - Giunta economiche

Approvazione progetto definitivo dei lavori di manutenzione verde pubblico biennio 2005/2006

Viste le esigenze sorte dalle richieste dell’amministrazione comunale, emerge la necessità di approvare un nuovo progetto manutenzione verde pubblico per un importo totale di € 340.000

n. 54 del 13/8 Risorse Consiglio – economiche Votata a maggioranza

Quarta variazione al bilancio per l’esercizio finanziario 2004

Condivisione del parere negativo espresso dall’ANCI sull’impatto del D.L. n.168/2004 (manovra correttiva dei conti pubblici) sui bilanci comunali.

Preso atto di minori trasferimenti da parte dello stato per circa € 294.000 come disposto dalla finanziaria. Le minori entrate saranno finanziate attraverso gli oneri di n. 57 del Quarta variazione al urbanizzazione per circa € 220.000. 29/8 bilancio Approvazione della quarta variazioConsiglio – per l’esercizio finanziario ni al bilancio di previsione, dando Votata a 2004 atto al fatto che l’equilibrio riamane maggioranza garantito. Approvazione dell’emendamento per la modifica del sistema finanziario del piano di diritto allo studio per un valore di € 4.800. n. 58 del Approvazione risultati ricognizione 29/8 – Salvaguardia degli equili- sullo stato di attuazione dei programmi: non emergono situazioni Consiglio – bri finanziari esercizio Votata a finanziario 2004 che alterano gli equilibri finanziari maggioranza generali. Approvate le proposte di variazione. I maggiori costi di gestione n. 64 del 21/10 – 5^ variazione al bilancio sono finanziati dal rimborso, da Consiglio – di previsione per l’eserci- parte dello Stato, di due rate semestrali di un mutuo per la realizzaVotata a zio finanziario 2004 zione degli impianti sportivi. maggioranza L’importo è di € 17.100 n. 142 del 27/7 Giunta

Prelevamento dal fondo di riserva

21

Approvato il prelevamento per spese impreviste per € 1.387,04 ripartite tra trasferimenti, oneri straordinari della gestione corrente, prestazioni di servizi


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 22

In Primo Piano

dicembre 2004

n. 155 del 23/9 Giunta

Adeguamento tariffe per le concessioni cimiteriali, dei diritti di segreteria e di tumulazione, nonché del canone di illuminazione votiva a decorrere dal 18/10/2004

A partire dal 28/10/04 vengono adeguate le tariffe in base ai costi dei lavori sostenuti negli ultimi 4 anni e al numero di concessione per sepoltura. L’eliminazione della bollettazione annuale di € 11,00 per l’illuminazione votiva viene sostituita da un canone da pagare “una tantum”, pari a € 150, con la possibilità di rateizzarlo in un anno

n. 161 del 14/10 Giunta

Modifica tariffa per i diritti di segreteria riguardante le concessioni cimiteriali

L’importo stabilito per i diritti di segreteria viene modificato in € 0,52 per ogni facciata del contratto di concessione cimiteriale

Risorse economiche

n. 45 del Amministra- 30/7 Consiglio – zione, personale Votata all’unanimità n. 46 del 30/7 Consiglio – Votata a maggioranza

Presa d’atto dei componenti delle dieci Comunicazione della commissioni aventi carattere consultinomina delle commissiovo con funzione d’ausilio all’attività ni assessorili degli assessorati Approvazione del documento contenente le linee programmatiche ed indirizzi generali

Vengono presentate ed approvate le linee programmatiche e gli indirizzi da applicare ad ogni ambito amministrativo

Disdetta della convenzione tra i Comuni di Stezzano e di Lenna per la gestione del servizio di segreteria comunale n. 53 del Approvazione della con13/8 venzione Consiglio – per la gestione del servizio Votata a di segreteria fra i comuni maggioranza di Lallio e di Stezzano

Secondo la convenzione stipulata tra i due comuni il servizio di segreteria comunale era condiviso. Ora tale convenzione viene disdettata con deliberazione di entrambi i consigli comunali Viene approvata una convenzione che permette di condividere il segretario comunale e le funzioni da lui svolte con durata 3 anni decorrenti dalla data di nomina

n. 47 del 30/7 Consiglio – Votata a maggioranza

n. 60 del 28/9 Consiglio

Comunicazione al Consiglio Si prende atto della composizione Comunale della costituziodella Commissione di sicurezza e ne della “commissione delle sue facoltà sulla sicurezza”

Rinuncia alla prosecuzione del ricorso al Consiglio di n. 130 del Stato avverso la sentenza 6/7 - Giunta del T.A.R. n. 59 del 03/02/04

Interrotto l’iter giudiziario per l’annullamento della sentenza n. 59 contenente, a sua volta, l’annullamento della deliberazione di giunta n.181 del 30/07/02 relativa alla gestione del “mercatino dell’usato”.

Presa d’atto della sentenza n. 59/2004 del T.A.R. della Lombardia sezione di Brescia ed attuazione delle disposizioni in essa contenute riguardo la gestione del mercatino dell’usato

Si dà attuazione alle disposizioni contenute la sentenza n.59 in merito alla gestione del mercatino dell’ usato

n. 138 del 27/7 Giunta

22


c o n s e r v a r e e s t a c c a r e D a

Pagina 23 9:15 14-12-2004 impag dicembre 04 copia

Servizio raccolta “porta a porta” degli R.S.U.

Il servizio di raccolta a domicilio degli R.S.U. (Rifiuti Solidi Urbani, comprendenti tutti i rifiuti non soggetti a raccolta differenziata con l’esclusione di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi provenienti da attività produttive o commerciali) viene effettuato due volte la settimana nelle mattine di mercoledì e sabato. I sacchi vanno depositati sulla sede stradale non prima delle ore 21.00 del giorno antecedente a quello della raccolta ed entro l’orario di passaggio degli operatori. Il servizio ha inizio alle ore 6.00 e viene svolto secondo un prospetto di percorrenza concordato con gli uffici comunali competenti.

=> NO

=> SI Bottiglie pulite, lastre, cocci o qualsiasi altro prodotto in vetro => COME Esclusivamente in contenitori rigidi di piccole-medie dimensioni (secchi, bidoncini ecc.. da reperire a cura dell’utente) Bottiglie contenenti liquidi, porcellane, terracotte, neon (da consegnare direttamente alla Stazione Ecologica)

=> SI Materiale cartaceo tipo giornali, quaderni, riviste, cartone => COME Nell’apposito sacco trasparente distribuito dagli addetti => NO Materiale contaminato da alimenti e olii, pannolini, polistirolo, cellophane o altro

SERVIZIO RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI “PORTA A PORTA”

NOTA BENE: • I rifiuti, collocati in sacchi di polietilene nero o similare (da acquistare a proprie spese), debitamente chiusi, vanno collocati all’esterno della propria abitazione, su area pubblica o in prossimità ad essa, separatamente o all’interno di cassonetti, posizionandoli in modo da: -a) non creare intralcio alla circolazione veicolare o pedonale; -b) limitare il più possibile i fastidi alla popolazione; -c) in posizione tale da consentire un agevole prelievo da parte degli operatori. • Al fine di salvaguardare la sicurezza degli addetti alla raccolta, gli utenti sono tenuti a proteggere opportunamente gli oggetti taglienti e/o acuminati prima di introdurli nei sacchi. • In caso di coincidenza del mercoledì o sabato con giorni festivi, la raccolta viene di norma anticipata al giorno feriale precedente; gli addetti provvederanno in ogni caso ad appendere e distribuire appositi avvisi. • Nel sacco dell’R.S.U., non vanno messi rifiuti soggetti a raccolta differenziata; il conferimento separato delle singole frazioni di rifiuti è obbligatorio come previsto dall’art.6 della L.R. 21/1993; i trasgressori saranno punibili con sanzione da Euro 25,82 a Euro 258,23 come previsto dall’art.29 del vigente “Regolamento comunale di disciplina, dal lato igienico-sanitario, dei servizi di smaltimento rifiuti”. • Nel caso di conferimento non conforme alle disposizioni sopra riportate, il ritiro non verrà effettuato.

MATERIALI RACCOLTI: CARTA

VETRO

METALLI

=> SI Metalli in alluminio o ferro (pentole, scatolame, lattine, ecc..) => COME Possibilmente schiacciati, nell’apposito contenitore rigido distribuito presso la Staz. Ecol. comunale di via Rizzo, 6 o mediante contenitore rigido di piccole-medie dimensioni Materiali sporchi e/o contenenti rifiuti organici => NO


10 Lunedì Raccolta diff. area sud ovest Pulizia strade area est

17 Lunedì Raccolta diff. area sud ovest Pulizia strade area est

24 Lunedì Raccolta diff. area sud ovest Pulizia strade area est

31 Lunedì Raccolta diff. area sud ovest Pulizia strade area est

7 Lunedì Raccolta diff. area sud ovest Pulizia strade area est

14 Lunedì Raccolta diff. area sud ovest Pulizia strade area est

21 Lunedì Raccolta diff. area sud ovest Pulizia strade area est

28 Lunedì Raccolta diff. area sud ovest Pulizia strade area est

9 Domenica

16 Domenica

23 Domenica

30 Domenica

6 Domenica

13 Domenica

20 Domenica

27 Domenica

26 Mercoledì Raccolta R.S.U.

19 Mercoledì Raccolta R.S.U.

12 Mercoledì Raccolta R.S.U.

5 Mercoledì Raccolta R.S.U. Pulizia strade area ovest

22 Martedì Raccolta diff. area sud est

15 Martedì Raccolta diff. area sud est

8 Martedì Raccolta diff. area sud est

23 Mercoledì Raccolta R.S.U.

16 Mercoledì Raccolta R.S.U.

9 Mercoledì Raccolta R.S.U.

2 Mercoledì Raccolta R.S.U.

7 Venerdì Raccolta diff. area nord est

24 Giovedì 25 Venerdì Raccolta diff. area nord ovest Raccolta diff. Pulizia strade area ovest area nord est

17 Giovedì 18 Venerdì Raccolta diff. area nord ovest Raccolta diff. Pulizia strade area ovest area nord est

10 Giovedì 11 Venerdì Raccolta diff. area nord ovest Raccolta diff. Pulizia strade area ovest area nord est

3 Giovedì 4 Venerdì Raccolta diff. area nord ovest Raccolta diff. Pulizia strade area ovest area nord est

27 Giovedì 28 Venerdì Raccolta diff. area nord ovest Raccolta diff. Pulizia strade area ovest area nord est

20 Giovedì 21 Venerdì Raccolta diff. area nord ovest Raccolta diff. Pulizia strade area ovest area nord est

13 Giovedì 14 Venerdì Raccolta diff. area nord ovest Raccolta diff. Pulizia strade area ovest area nord est

6 Giovedì Epifania

26 Sabato Raccolta R.S.U.

19 Sabato Raccolta R.S.U.

12 Sabato Raccolta R.S.U.

5 Sabato Raccolta R.S.U..

29 Sabato Raccolta R.S.U.

22 Sabato Raccolta R.S.U.

15 Sabato Raccolta R.S.U.

8 Sabato Raccolta R.S.U..

9:15

1 Martedì Raccolta diff. area sud est

FEBBRAIO 2005

25 Martedì Raccolta diff. area sud est

18 Martedì Raccolta diff. area sud est

11 Martedì Raccolta diff. area sud est

4 Martedì Raccolta diff. area sud est

1 Sabato Capodanno

14-12-2004

LEGENDA: • Raccolta R.S.U. raccolta rifiuti solidi urbani, comprendenti tutti i rifiuti non soggetti a raccolta differenziata con l’esclusione dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi provenienti da attività produttive o commerciali, in caso di coincidenza del giorno di raccolta con giornata festiva, il servizio viene di norma posticipato il mercoledì e anticipato il sabato.

3 Lunedì Raccolta R.S.U. Raccolta diff. area sud ovest Pulizia strade area est

2 Domenica

GENNAIO 2005

impag dicembre 04 copia Pagina 24


7 Lunedì Raccolta diff. area sud ovest Pulizia strade area est

14 Lunedì Raccolta diff. area sud ovest Pulizia strade area est

21 Lunedì Raccolta diff. area sud ovest Pulizia strade area est

28 Lunedì Dell’Angelo

4 Lunedì Raccolta diff. area sud ovest Pulizia strade area est

11 Lunedì Raccolta diff. area sud ovest Pulizia strade area est

18 Lunedì Raccolta diff. area sud ovest Pulizia strade area est

25 Lunedì Anniversario della Liberazione

6 Domenica

13 Domenica

20 Domenica

27 Domenica

3 Domenica

10 Domenica

17 Domenica

24 Domenica

26 Martedì Raccolta diff. area sud est

19 Martedì Raccolta diff. area sud est

12 Martedì Raccolta diff. area sud est

5 Martedì Raccolta diff. area sud est

27 Mercoledì Raccolta R.S.U.

20 Mercoledì Raccolta R.S.U.

13 Mercoledì Raccolta R.S.U.

6 Mercoledì Raccolta R.S.U.

26 Sabato Raccolta R.S.U.

25 Venerdì 24 Giovedì Raccolta diff. area nord ovest Raccolta diff. Pulizia strade area ovest area nord est

28 Giovedì 29 Venerdì Raccolta diff. area nord ovest Raccolta diff. Pulizia strade area ovest area nord est

21 Giovedì 22 Venerdì Raccolta diff. area nord ovest Raccolta diff. Pulizia strade area ovest area nord est

14 Giovedì 15 Venerdì Raccolta diff. area nord ovest Raccolta diff. Pulizia strade area ovest area nord est

7 Giovedì 8 Venerdì Raccolta diff. area nord ovest Raccolta diff. Pulizia strade area ovest area nord est

30 Sabato Raccolta R.S.U.

23 Sabato Raccolta R.S.U. Pulizia strade area est

16 Sabato Raccolta R.S.U.

9 Sabato Raccolta R.S.U.

2 Sabato Raccolta R.S.U..

19 Sabato Raccolta R.S.U.

18 Venerdì 17 Giovedì Raccolta diff. area nord ovest Raccolta diff. area nord est Pulizia strade area ovest

1 Venerdì Raccolta diff. area nord est

12 Sabato Raccolta R.S.U.

11 Venerdì 10 Giovedì Raccolta diff. area nord ovest Raccolta diff. area nord est Pulizia strade area ovest

31 Giovedì Raccolta diff. area nord ovest Pulizia strade area ovest

5 Sabato Raccolta R.S.U..

4 Venerdì 3 Giovedì Raccolta diff. area nord ovest Raccolta diff. area nord est Pulizia strade area ovest

9:15

APRILE 2005

30 Mercoledì Raccolta R.S.U.

23 Mercoledì Raccolta R.S.U.

16 Mercoledì Raccolta R.S.U.

9 Mercoledì Raccolta R.S.U.

2 Mercoledì Raccolta R.S.U.

MARZO 2005

14-12-2004

29 Martedì Raccolta diff. area sud est

22 Martedì Raccolta diff. area sud est

15 Martedì Raccolta diff. area sud est

8 Martedì Raccolta diff. area sud est

1 Martedì Raccolta diff. area sud est

• “Pulizia” o “spazzamento” strade lo spazzamento meccanico delle strade viene effettuato nelle giornate di lunedì (mattino e pomeriggio e giovedì (solo mattino) mediante 2 operatori, un operaio autista che utilizza la macchina spazzatrice ed un operaio addetto al convogliamento dei rifiuti mediante soffiatore e scopa; in caso di coincidenza del giorno di servizio con giornata festiva, il servizio viene di norma anticipato.

• Raccolta differenziata dei rifiuti “porta a porta” il servizio riguarda carta, vetro, metalli, imballaggi in plastica, stracci e scarpe; e viene effettuato nei giorni: lunedì => area sud ovest – martedì => area sud est - giovedì => area nord ovest - venerdì => area nord est in caso di coincidenza del giorno di raccolta con giornata festiva, il servizio viene sospeso.

impag dicembre 04 copia Pagina 25


Pagina 26 9:15 14-12-2004 impag dicembre 04 copia

STRACCI E SCARPE

IMBALLAGGI IN PLASTICA

=> SI Vestiti, stracci, scampoli e tessuti vari; scarpe usate => COME Nell’apposito sacco trasparente distribuito dagli addetti => NO Vestiti molto sporchi, bagnati, tappeti,cuscini

=> SI Plastica alimentare e non alimentare pulita, quali contenitori in plastica per liquidi, confezioni rigide per alimenti, buste, sacchetti, barattoli, film plastici, pellicole, vasi fiori, ecc.. => COME Nell’apposito sacco trasparente distribuito dagli addetti => NO Materiale contaminato con frazioni estranee o sporco

NOTA BENE: • I materiali devono essere messi negli appositi sacchi o contenitore suddivisi per tipologia; in ogni sacco o contenitore mettere un solo materiale. I sacchi trasparenti vanno utilizzati solo ed esclusivamente per il conferimento dei rifiuti riciclabili sopra elencati, è vietato qualsiasi utilizzo diverso. • Per ogni sacco ritirato gli addetti lasceranno gratuitamente un nuovo sacco vuoto; chi non disponesse di sacchi o del secchiello da 10 lt. per i metalli, potrà richiederli agli addetti presso la Stazione Ecologica comunale (fino ad esaurimento scorte). Il contenitore rigido utilizzato per il vetro e i metalli verrà svuotato e risposto nello stesso luogo dove è stato raccolto. • I sacchi devono essere chiusi e riempiti per almeno 3/4 della loro capacità. • I sacchi e i contenitori rigidi devono essere messi in strada, all’esterno della propria abitazione, tra le ore 21.00 della sera precedente e le ore 7.00 della mattina nella quale verrà effettuata la raccolta come da schema allegato. • Nel caso di conferimento non conforme alle disposizioni soprariportate il ritiro non verrà effettuato e verrà segnalato con apposito avviso il motivo della mancata raccolta. • In occasione delle festività il servizio è sospeso. • Il conferimento separato delle singole frazioni di rifiuti è obbligatorio come previsto dall’art. 6 della L.R. 21/1993, i trasgressori saranno punibili con sanzione da Euro 25,82 a Euro 258,23 come previsto dall’art.29 del vigente “Regolamento comunale di disciplina, dal lato igienico-sanitario, dei servizi di smaltimento rifiuti”.

10.00 - 12.00

10.00 - 12.00

15.00 - 18.00

15.00 - 18.00

14.00 - 18.00

Orari apertura Stazione Ecologica: Lunedì Martedì Mercoledì

15.00 - 18.00

15.00 - 18.00 14.00 - 18.00

Giovedì 8.00 - 12.00

Venerdì Sabato

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio Ecologia del Comune di Stezzano c/o Municipio p.zza Libertà, 27 – 24040 Stezzano (BG) tel. 035 4545343 – fax 035 4540357.


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 27

In Primo Piano Gestione del Territorio

Sport e tempo libero

dicembre 2004

n. 51 del 30/7 Approvazione definitiva Consiglio – del PP1 denominato Votata “Tartaruga” all’unanimità n. 65 del 21/10 Consiglio – Votata all’unanimità n. 50 del 30/7 Consiglio – Votata a maggioranza

Approvazione definitiva del piano di recupero di Vicolo dei Frati denominato “ANGELA” Approvazione modifica al Viene estesa la qualifica di “area feste” regolamento per l’utilizzo anche alla zona compresa fra gli dell’ AREA FESTE impianti sportivi e la villa Zanchi

Indirizzi della Giunta Comunale circa i rapporti Autorizzata la risoluzione della convenn. 148 del fra il Comune e la socie- zione con la S.C.S. per la gestione 7/9 - Giunta tà Cooperativa Sportiva degli impianti sportivi comunali di Stezzano A.r.l. Servizi Educativi

n. 140 del 27/7 Giunta

Concessione del patrocinio del comune per mostra dei “pittori e scultori stezzanesi” dal 27/11/04 al 12/12/04

Si concede il patrocinio alla mostra senza oneri a carico dall’amministrazione

n. 143 del 3/5 Giunta

Recepimento della proposta di integrazione al regolamento comunale di gestione del micronido “Il Melograno”

L’art.2 del regolamento comunale di gestione del micronido viene integrato con la previsione del versamento di € 100,00 a titolo di caparra

n. 158 del 30/9 Giunta

Approvazione proposta di sdemanializzazione dei libri per ragazzi scartati dalla biblioteca civica

Si delibera di eliminare n. 471 volumi della biblioteca perché deteriorati, logori e/o obsoleti e non più utilizzati dagli utenti: 196 volumi donati ad associazione di volontariato e 275 da inviare a macero

n. 63 del 21/10 Approvazione del Piano Consiglio – del Diritto allo Studio per l’anno 2004/2005 Votata a maggioranza Politiche sociali

n. 128 del 23/9 Giunta

Approvazione rendiconto Approvazione dei consuntivi vista la per la gestione dei servinecessità di fare istanza di contributo zi socio-assistenziali all’ASL anno 2003

n. 151 del 23/9 Giunta

Determinazioni circa il rinnovo della convenzione per la concessione in uso di locali comunali alla sezione A.V.I.S. di Stezzano

23

Vista la richiesta da parte del presidente AVIS sezione di Stezzano di prorogare la convenzione per l’utilizzo di locali di proprietà comunale, questa viene rinnovata con scadenza quinquennale rinnovabile


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 28

In Primo Piano

dicembre 2004

Concessione del patrocinio del Comune per manifeSi concede il patrocinio alla manifestastazioni inerenti la “1^ zione senza oneri a carico dell’amminifesta del volontariato di strazione Stezzano” promosse dall’associazione “La Rete”

Politiche Sociali

n. 152 del 23/9 Giunta

Lavori pubblici e attività produttive

Approvazione del progetto preliminare-definitivo-esen. 131 del cutivo dei lavori di rifaci6/7 - Giunta mento del tetto della scuola Don Minzioni

Rilevate infiltrazioni d’acqua in alcune aule della scuola Don Minzioni riconducibili alle pessime condizioni in cui versa il tetto, viene approvato il progetto di rifacimento. Costo complessivo opera € 85.000,00 Si ritiene opportuno di non approvare il progetto definitivo e sospendere ogni decisione in merito aspettando che si discuta la questione in sede di studio del nuovo piano di viabilità e sosta sul territorio; si delibera anche la sospensione della procedura espropriativa

n. 133 del 13/7 Giunta

Sospensione approvazione progetto definitivo parcheggio in via Prete Roncelli

n. 134 del 13/7 Giunta

Le varianti autorizzate sono: -mantenimento dello stato attuale Autorizzazione ad eseguire della biblioteca -rifacimento pavimentazione aula attivarianti in corso d’opera vità integrative e parascolastiche dei lavori di ristrutturazio- - realizzazione del controsoffitto della ne scuole medie I lotto stessa. Tali variazione non comportano modifiche sostanziali

n. 136 del 20/7 Giunta

Linee guida relative ai Confermata la volontà di proseguire lavori di riqualificazione del sia per i fronti principali sia per quelli Palazzo Comunale II Lotto secondari - rifacimento facciate

n. 145 del 10/8 Giunta

Presa d’atto della rideterminazione contributo regionale lavori di “riqualificazione palazzo comunale II lotto-rifacimento facciate prospicienti la piazza principale”

Si prende atto che il contributo regionale per i lavori viene rideterminato in € 70.840 nella misura del 28% sull’ importo dei lavori a base d’appalto che da € 339.266 passa a € 253.000. Poiché l’importo complessivo dell’opera è di € 455.000, la parte eccedente il contributo regionale verrà finanziata tramite mutuo

Attribuzione nome a nuove Individuata la denominazione di nuove n. 150 del vie in “passaggio Torricelli” e “via Galeno” 16/9 - Giunta vie n. 154 del 23/9 Giunta n. 160 del 14/10 Giunta

Approvazione studio fattibilità dei lavori di realizzazio- Approvazione Studio di fattibilità; define passaggi pedonali pres- nizione quadro economico dell’opera stimato in € 38.000 so il cimitero comunale Adozione piano opere pubbliche anno 2005 e triennio 2005/2007 e variazione P.O.P. anno 2004 e triennio 2005/2007

Vengono deliberati gli interventi relativi alle opere pubbliche da ultimare, da realizzare e da rinviare

Per conoscere nel dettaglio i contenuti di tutte le delibere e verificare nel concreto l’operato degli amministratori, potete rivolgervi agli Uffici Comunali, sportello protocollo ed archiviazione.

24


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 29

STEZZANO NOTIZIARIO COMUNALE TRIMESTRALE

Il nome

IL NOME DEL NUOVO NOTIZIARIO

del nuovo Notiziario

Se volete partecipare alla

sarà

scelta del nome del Notiziario

individuato

Comunale, compilate il tagliando della

fra le proposte che

pagina seguente, e imbucatelo nelle apposite cassette postali che trovate all’ingresso del Comune e presso la Biblioteca.

meglio ne rappresentano



l’identità

ENTRO IL 10 FEBBRAIO 2005


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 30

STEZZANO NOTIZIARIO COMUNALE TRIMESTRALE

T A G L I A N D O

Il nome che vorrei dare al Notiziario Comunale è:

Perchè ho scelto questo nome:


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 31

A proposito di

dicembre 2004

Servizio Civile presso il Comune: passaggio di testimone dei Volontari

Il 30 novembre, 10 ragazze hanno concluso l’esperienza di Servizio Civile Volontario Nazionale nel nostro Comune. Le giovani hanno partecipato a progetti presentati e approvati dall’Ufficio Nazionale che si sono svolti nell’area dei Servizi Sociali e della Biblioteca, affiancando il personale dipendente. I servizi nei quali hanno operato le volontarie sono stati quelli rivolti agli adulti diversamente abili (Atelier), ai minori (Spazio Gioco), agli adolescenti (CAG), ai minori diversamente abili (Oltre la scuola), nell’ufficio dei servizi sociali e nella biblioteca comunale. Le volontarie sono state un valido

supporto ed hanno contribuito a migliorare la qualità dei servizi in favore della comunità, portando una ventata di freschezza, sensibilità e disponibilità. L’esperienza, durata un anno, è stata senz’altro positiva per i servizi esistenti ed è per questa ragione che si è deciso di ripeterla presentando altri progetti che sono stati nuovamente approvati, permettendo di avviare al servizio civile altri 9 volontari che hanno iniziato la loro collaborazione con il comune a partire dal 1° dicembre. Nel pomeriggio del 30 novembre l’Amministrazione Comunale e il personale dei servizi di riferimento, hanno voluto salutare e ringraziare

27


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 32

A proposito di per il lavoro svolto le volontarie che hanno concluso il percorso e contemporaneamente accogliere i nuovi giovani che hanno appena iniziato. L’Amministrazione Comunale, il personale dei Servizi Sociali e della Biblioteca augurano a Daniela Orsini, Serena Maffioletti, Paola Salvioni, Laura Masseroli, Serena Marinelli, Gloria Pievani, Sara Chigioni, Simona Galezzi, Giulia Mozzali, Sara Lazzaroni un felice futuro pieno di soddisfazioni in campo professionale e personale.

dicembre 2004

Accogliamo con lo stesso spirito di collaborazione e di professionalità i nuovi volontari: Renè Negroni, Alessia Pettinicchio, Vita Longaretti, Flavio Lorenzi, Laura Trovasi, Vera Bonaita, Alessia Perillo, Rosa Traina, Elena Macchi, confidando che anche loro possano svolgere un’esperienza positiva e arricchente per il loro futuro.

La Responsabile dell’ Ufficio Coordinamento Servizio Civile Messina Angela

Diamo spazio allo “SPAZIO (gioco)” altri. L’attuale Giunta comunale, considerando questo servizio un bene prezioso per la comunità, decide di migliorarlo apportando alcune modifiche e il primo risultato visibile è che le iscrizioni da 52 sono aumentate a 91. Con la nuova gestione diventa importante considerare questo luogo integrato con il resto dei servizi offerti dal paese in particolare le scuole materne e il micro-nido con i quali si avvierà una collaborazione che speriamo sia proficua. La parte più innovativa è rappresen-

Da A BI BO’ a Spazio Gioco, un percorso in crescita. Proprio come i nostri figli Lo spazio gioco di Stezzano nasce con il nome di A BI BO’ grazie all’impegno di un gruppo di genitori che lo organizzano per alcuni anni. Successivamente, su sollecitazione degli stessi volontari, l’amministrazione comunale ne assume la gestione collocando la sede in via Mascagni. Cos’è uno spazio gioco? E’ un servizio a disposizione delle famiglie e dei loro bambini da 0 a 6 anni. E’ il luogo di attività educative e di gioco per i nostri piccoli, di condivisione e incontro per i loro genitori e nonni. E’ una grande occasione per inserirsi nella vita sociale della nostra comunità, per incontrare e confrontarsi con gli

28


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 33

A proposito di

tata dall’istituzione di un gruppo composto esclusivamente da bebè (massimo 12) di 0-12 mesi che permette alle neo mamme di trascorrere alcune ore con il proprio bimbo in un ambiente che offre gioco, attività ed esperti (ostetrica, pediatra, etc. a cadenza mensile) che rassicurano e sanno dare preziosi consigli in una fase tanto delicata come quella del primo anno di vita del proprio bimbo. All’interno dello spazio giochi ruotano altri gruppi, di 15 bambini al massimo, divisi per età 1/3 anni e 3/6 anni. Per la fascia 1/3 anni sono previste attività strutturate con la presenza costante dei genitori o dei nonni, mentre per la fascia 3/6 anni sono programmati laboratori condotti in alcuni casi da volontari esperti (cuoca, falegname, panettiere, etc…), in altri casi da veri professionisti (psicomotricista, lettore di storie, insegnante yoga, etc.). A tutto questo si aggiungono momenti di festa, corsi per genitori e percorsi per definire il nuovo

dicembre 2004

regolamento, per ricercare il nome dello spazio gioco e per costruire il “cestino dei tesori” per il gruppo dei bebè. Chi gestisce lo spazio giochi? All’interno dello spazio giochi prestano la propria opera una coordinatrice (personale comunale), un’educatrice professionale e due operatrici del servizio civile volontario Orari Gli orari, distribuiti in funzione dell’età dei bambini, si articolano come segue: - da lunedì a sabato dalle 9,30 alle 12,00 - il lunedì pomeriggio dalle 16,00 alle 18,30 - il martedì ed il giovedì pomeriggio dalle 16,00 alle 18,00

Allo spazio gioco si accede previa iscrizione; per informazioni rivolgersi a: Paola tel. 035/4545366

29


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 34

A proposito di

dicembre 2004

PROGETTO COMENIUS - SECONDA PUNTATA

Lavoriamo in e per l’Europa cipazione e l’emozione con cui i ragazzi delle classi quinte hanno interagito con gli ospiti, ponendo loro delle domande sul sistema scolastico inglese e spagnolo.

Il 24 Novembre sono arrivati in Italia i colleghi inglesi e spagnoli, partner nel progetto “Comenius”, ed hanno iniziato la loro visita nel nostro Istituto, accolti con entusiasmo da tutti. Ogni scuola si è adoperata per mostrare il frutto dell’ impegno quotidiano, ponendosi in modo diverso e rendendo, così, la visita vivace e movimentata. I primi a dar loro il benvenuto, con gli inni delle rispettive nazioni e quello europeo, sono stati gli alunni della scuola media. Gli stessi, dopo aver letto nelle tre lingue, inglese, spagnola e italiana , una breve riflessione sull’importanza della costituzione europea da poco firmata, hanno continuato recitando un “piece” teatrale su Cristoforo Colombo e suonando vari pezzi strumentali. Gli alunni della scuola elementare “Caroli”, hanno ricevuto gli ospiti in palestra e si sono esibiti in una performance teatrale dal “Gigante egoista” di Oscar Wilde , continuando poi con canti e musiche varie. Con molto impegno i piccoli della scuola dell’Infanzia in cerchio nel salone, attenti ed incuriositi, hanno atteso gli ospiti ai quali hanno cantato alcune canzoni, accompagnate dai gesti, promettendo di registrarle e spedirle agli amici stranieri, come regalo di Natale. Nella scuola elementare Don Minzoni gli insegnanti sono stati accolti dagli alunni raggruppati per classi. I ragazzi hanno eseguito canti e donato loro alcuni disegni ed oggetti, preparati appositamente per questo evento. Grande, soprattutto, è stata la parte-

DALLA SCUOLA ELEMENTARE Riportiamo di seguito alcune impressioni che gli stessi alunni hanno registrato, ripromettendoci di pubblicarle tutte al più presto sul sito del Progetto http://www.comenius4lighthouses.org “Nel momento in cui gli insegnanti stranieri sono entrati, avevo paura di sbagliare. Poi è andato tutto bene e ho pensato che stavamo imparando nuove culture” (Valeria) “Visto che suonavo il tamburo mi tremava la mano...ho capito che anche se non si parla la stessa lingua si può diventare amici” (Chiara) “......però non è importante che tu non sappia parlare in inglese o spagnolo, l’importante è che ci vogliamo bene. L’ho capito dal sorriso e dagli applausi che ci hanno fatto... è stata la più bella esperienza della mia vita” (Margot) ...abbiamo imparato molte cose della loro vita...ci hanno soddisfatto tante curiosità...anche se parlavano in inglese io li capivo...quando abbiamo cantato, un’insegnante si è pure commossa...” (Anna)

30


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 35

A proposito di

dicembre 2004

DALLA SCUOLA MEDIA….. …i partner hanno dimostrato di apprezzare gli intrattenimenti e la calorosa ospitalità… ancora una riflessione va fatta relativamente allo spirito europeista che ha permeato l’intera manifestazione, nel comune sentimento di sentirsi cittadini europei, sentimento reso ancora più concreto dopo la firma della Costituzione……

“...Mi piaceva confrontare le nostre abitudini con quelle di persone di altri stati” (Francesco) .....Quando sono entrati nella nostra classe, mi sono molto emozionato perchè non avevo mai visto una persona di origine straniera che venisse apposta per noi” (Gianluigi) “...Le domande sono state una bella idea per scoprire qualcosa di più su di loro...anche le lettere sono state una bella idea, così potremo conoscere i nostri amici ancora di più...secondo me il progetto “Comenius” è stata un’idea fantastica... “(Giada)

DALLA SCUOLA DELL’INFANZIA… I piccoli della scuola dell’Infanzia accolgono gli insegnanti inglesi e spagnoli (foto sopra).

A seguire la prossima puntata. Si ringraziano •Gli alunni per l’impegno ed i materiali prodotti, •I genitori per la collaborazione e l’attenzione dimostrata anche a questa attività della scuola , •Tutto il personale scolastico per la qualità del lavoro, la disponibilità e l’accoglienza •L’amministrazione comunale per la presenza significativa e la preziosa collaborazione. Il gruppo Progetto “Comenius”

31


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 36

Cultura

dicembre 2004

C’era una volta… il piacere di ascoltare le storie, il piacere di raccontarle “Nati Per Leggere” in Biblioteca, iniziativa per i bambini da 0 a 6 anni

Bergamo. Ai numerosi bambini che hanno partecipato ai tre appuntamenti sono state regalate delle simpatiche borse di stoffa, ideali per portare i libri sempre con sé, e un segnalibro con un breve elenco di titoli consigliati per le diverse fasce d’età. La partecipazione all’iniziativa è stata decisamente soddisfacente ed è da attribuire, oltre che all’innato interesse di alcuni bambini per l’ascolto delle storie, all’opera di sensibilizzazione che la biblioteca di Stezzano sta svolgendo da alcuni anni proprio verso quella fascia d’età. Dal 2002, infatti, la nostra biblioteca aderisce al progetto N.P.L. attraverso la diffusione di materiale informativo per i genitori e bibliografie consigliate per le diverse fasce d’età, il coinvolgimento sul territorio di pediatra, spazio gioco e scuola materna, l’aggiornamento costante delle collezioni librarie per i più piccini, le mostre periodiche dei libri consigliati nelle bibliografie e, perché no, qualche minuto in più dedicato ai genitori per orientarli nella scelta. Il successo della recente iniziativa 2004 ci spinge a proseguire su questa strada e ad invitare i genitori a venirci a trovare, ma soprattutto ad incoraggiarli: leggete ad alta voce ai vostri bambini. Il progetto Nati per Leggere nasce, a livello nazionale, su iniziativa dell’Associazione Italiana Biblioteche e dell’Associazione Culturale Pediatri al fine di promuovere la pratica della

Domenica 14 novembre ha preso il via in provincia di Bergamo l’evento “Festa delle Storie”, nell’ambito del progetto di promozione alla lettura “Nati per Leggere” (N.P.L.), al quale hanno aderito tutti i Sistemi Bibliotecari e moltissime biblioteche della nostra provincia. A Stezzano la “Festa delle storie” è iniziata il 14 con l’apertura straordinaria della biblioteca di domenica mattina, alla quale sono stati invitati i bambini da 0 a 6 anni insieme ai genitori. L’iniziativa è proseguita venerdì 19 e 26 con altri due pomeriggi dedicati alla narrazione per bambini da 3 a 6 anni, animati dall’attrice Daniela Bertoletti del Teatro del Nodo di

32


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 37

Cultura lettura ai bambini fin dai primi anni di vita come opportunità fondamentale di sviluppo e di crescita. “Apprendere l’amore per la lettura attraverso un gesto d’amore: un adulto che legge una storia” è questo il messaggio che N.P.L vuole diffondere. Leggere ad alta voce ai bambini in età prescolare, infatti genera un senso di protezione, crea e rafforza l’abitudine all’ascolto, alla lettura ed alla manipolazione del libro fin dalla più tenera età, favorisce il successo scolastico in quanto i bambini iniziano a confrontarsi con il linguaggio scritto attraverso il contatto con la lettura mediato dai genitori.

dicembre 2004

Alcuni consigli di lettura per genitori che vogliono leggere ai bambini: Ai bambini piace leggere di Kathy A. Zahler - Tea 1999 I bambini e la lettura. Guida per genitori e insegnanti di Nicky Solomon - Armando 1997 Grammatica della fantasia. Introduzione all’arte di inventare storie di Gianni Rodari - Einaudi, 1973 Leggere ad alta voce di Rita Valentino Merletti Mondadori 1996

La bibliotecaria Maria Ivana Bugini

“COLLETTIVA” DEL GRUPPO A STEZZANO

Pittura, scultura e poesia. Diverse le arti e le tecniche esposte presso la Sala Consiliare del Comune di Stezzano nella collettiva di fine anno del gruppo S.P.S..

Bergamasca di Stezzano che ha collaborato per la realizzazione del calendario 2005 promosso dal gruppo e presentato in occasione della collettiva. La Prof.ssa Maria Ghisalberti, critica d’arte e guida all’Accademia Carrara, ha presentato le opere, descrivendone la tecnica, ma anche interpretando il messaggio che gli artisti hanno voluto trasmettere attraverso le forme e i colori. Molti i temi trattati: dalla propria visione della vita, ai sogni, alla memoria di luoghi e persone, alla ricerca di se stessi.

La mostra è stata inaugurata il 27 novembre, alla presenza degli artisti, degli assessori Patrizia Gargantini e Fiorenzo Cortinovis, e dei Sigg. Ferri e Zibetti, in rappresentanza della Banca della

33


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 38

Cultura

dicembre 2004

Giuseppe Zanoli. La mostra è rimasta aperta fino al 12 dicembre ed ha visto una buona affluenza di pubblico. Si segnala che sono tutt’ora in corso i corsi di disegno, creta, pittura ad olio e acquarello, mentre per l’iscrizione a quelli che si terranno nel periodo marzo - maggio 2005 è necessario contattare il numero di tel. 035 4236123 o cell.338 9839299, oppure l’indirizzo e-mail: vinci.lotito@tiscalinet.it Una volta terminati i corsi, verrà allestita una mostra degli elaborati realizzati. Buon Natale a tutti.

Al termine della presentazione, il poeta Pierglauco Delfine ha letto in dialetto bergamasco la poesia dedicata al fiume Serio, al quale è legato da ricordi d’infanzia. Le opere esposte appartengono a tredici artisti: Adriano Arioli, Ermanno Gatti, Giorgio Giacomini, Pieranna Guatta, Gianbattista Locatelli, Vincenzo Lotito, Monica Mangili, Gemma Manzoni, Giuseppe Merati, Nadia Mologni, Claudio Morelli, G.Carlo Scalpellini (Martin),

Testo a cura di LOTITO Vincenzo

34


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 39

Cultura

dicembre 2004

Terza parte sul movimento pittorico l’ “IMPRESSIONISMO” I pittori “IMPRESSIONISTI” hanno scelto la libertà dell’espressione artistica contro ogni convenzione e ogni regola accademica. Lavoravano in piena luce, all’esterno, davanti al soggetto e non condividevano la ”stabilità” che i pittori avevano attribuito al tempo sino ad allora. Secondo i pittori impressionisti la realtà muta continuamente, la luce varia ad ogni istante, ogni momento è già diverso da quello successivo e bisogna coglierlo al volo, con tocchi di colore brevi e distinti. Cogliere dal vero il momento ”fuggevole” che il paesaggio ispira, l’istante, come il calar del sole, ha rappresentato una concezione ed un approccio visivo assolutamente nuovi. Il padre dell’Impressionismo ed il primo a dipingere all’aperto fu Claude Monet, che convertì poi gli amici a

seguire lo stile. Monet era convinto che nessuna pittura avrebbe potuto dare la spontaneità e la forza espressiva che cercava dipingendo direttamente sul posto, “en plein air”, e non negli atelier. Dopo l’impressionismo altri pittori, forti dell’esperienza di tale tecnica, sentiranno l’esigenza di dare il proprio contributo personale. Mentre gli impressionisti agivano sulla tela con spontanea emotività ed intuito per accordare i colori, questi artisti dipingeranno con una tecnica diversa, con tocchi di colore ben studiati, adoperati allo stato “puro”, non mescolati, ma accostati tra loro. Questo movimento pittorico si chiamerà “NEOIMPRESSIONISMO”. Testo a cura di LOTITO Vincenzo

AL VIA LA MOSTRA DEDICATA A GIOVAN BATTISTA MORONI

Lo sguardo sulla realta’ In occasione della mostra dedicata al pittore bergamasco Giovan Battista Moroni, inaugurata il 13 novembre a Bergamo, la biblioteca Civica di Stezzano ha avuto il piacere di presentare, martedì 16 novembre, una conferenza sulla vita e sulle opere dell’ artista stesso, tenuta dalla dott.ssa Daniela Mancia.

tega del bresciano Alessandro Bonvicino detto il Moretto, iniziò la sua attività artistica autonoma presso la corte del principe vescovo Madruzzo a Trento. Moroni abbracciò da subito un approccio estetico caratterizzato da un misto di devozione, di decoro e di realismo, come si può bene notare sino dai suoi primi incarichi in terra bergamasca, dove era ritornato prima del 1550. Dal 1560, Moroni si ritirò definitivamente ad Albino: di questo periodo sono i quadri di soggetto religioso e i ritratti più

Chi era: Giovan Battista Moroni nacque ad Albino negli anni tra il 1520 e il 1524. Dopo un apprendistato di circa una decina d’anni presso la bot-

35


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 40

Cultura celebri, nei quali risaltano la realtà dei visi e dei caratteri e nei quali allarga il suo interesse anche a personaggi “minori”, quali artigiani, mercanti, dame, soldati e monaci. Muore improvvisamente nel 1579, mentre era intento a realizzare la sua pala di dimensioni più grandi, intitolata “Giudizio Universale”, ed ispirata alla celebre opera omonima di Michelangelo nella Cappella Sistina. La mostra: si concentra maggiormente sul periodo del ritiro ad Albino (1560), fase nella quale il pittore accentua il carattere realistico e un approfondimento psicologico del soggetto; inaugurata il 13 novembre, durerà sino al 3 aprile 2005, e sarà articolata in 4 diverse sedi della città

dicembre 2004

di Bergamo: Museo Adriano Bernareggi, Palazzo Moroni, Museo Storico e Biblioteca Angelo Maj. Per informazioni e prenotazioni: tel. 035.248.772. A margine della presentazione, sono stati distribuiti 25 biglietti gratuiti per assistere alla mostra messi a disposizione dalla Provincia; la visita ha avuto luogo sabato 27 novembre sotto la guida della stessa dott.ssa Daniela Mancia e ha suscitato grande e vivo interesse tra i partecipanti, che hanno potuto ammirare alcune tra le più importanti opere del pittore. Testo di Alberto Bruletti

36


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 41

Associazioni

dicembre 2004

NOTIZIE DAL CENTRO A.P.A.S. Delibere del Consiglio del giorno 8 novembre 2004: • il Presidente Sig. Dusso espone il resoconto delle seguenti attività: - per la castagnata alla Casa di Riposo e al Centro sono state offerte Kg. 100 di castagne e nove bottiglie di vino con un costo complessivo di € 121,50 - per la prova glicemica sono state 153 le adesioni e si è avuto un’entrata di € 275,40 da cui di devono detrarre € 179,40 per il materiale farmaceutico usato • per le pulizie al piano superiore del Centro si è trovata una persona che le effettuerà al costo di € 7,00 all’ora. Si è calcolato che basteranno due ore settimanali: la quota sarà suddivisa tra A.P.A.S. (€ 7,00) e le signore che usufruiscono dei due locali per la tombola (€ 3,50 per locale) • il giorno 10 novembre si festeggerà la ricorrenza di fondazione del Centro • si fissa la data del torneo di briscola alla memoria di Maffioletti cav. Ernesto: 1-2-3 dicembre. La quota di iscrizione è di € 1,00 a persona,

comprensivo di una bibita. Il regolamento verrà esposto in bacheca con l’elenco dei premi. ATTIVITÀ SVOLTE: • Per la ricorrenza dell’anniversario del Centro sono stati offerti panettone, pandoro e vino o bibita a tutti i soci. • Sono state 17 le persone che hanno assistito alla rappresentazione dell’opera Andrea Chénier al Donizetti. Ci si aspettava una adesione più numerosa, anche perché si è avuto la conferma che l’opera meritava di essere vista e ascoltata • Più partecipata invece la proposta di assistere, al Circolo Lirico MayrDonizetti di Colognola, a una serie di rappresentazioni che vanno dalle arie delle opere alle opere complete, interpretate da artisti lirici. In totale sono sette le serate programmate fino al giorno 8 aprile 2005. Le 24 persone che hanno aderito all’abbonamento hanno usufruito di uno speciale sconto grazie all’A.P.A.S. Il Consiglio A.P.A.S. augura a tutti Buon Natale e felice Anno Nuovo. Rosa Lamera Mapelli

A qualcuno sembrerà un pò prematuro quello che stiamo proponendo ma essendo in fase di scelta di mostre è opportuno organizzare con largo anticipo. Per il prossimo Calendimaggio (22 maggio 2005) l’A.P.A.S. intende fare una mostra di “souvenirs” acquistati nei luoghi esteri dove gli stezzanesi sono stati in visita. E’ ovvio che per poter decidere di fare una mostra del genere è indispensabile sapere quanti pezzi sono disponibili. L’associazione garantisce inoltre la più scrupolosa attenzione nella conservazione degli oggetti. Chi volesse partecipare o avere ulteriori informazioni è pregato di comunicare la propria disponibilità e la quantità dei pezzi che è intenzionato a consegnare in prestito al referente dell’organizzazione Rosa Lamera Mapelli tel. 035-591489. L’A.P.A.S. ringrazia anticipatamente coloro che si presteranno a dare i loro ricordi di viaggio per creare una mostra “diversa” e, contemporaneamente, di interesse verso le altre Nazioni.

37


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 42

Associazioni

dicembre 2004

PER NON DIMENTICARE

Commemorazione del 4 novembre e dei caduti di tutte le guerre Domenica 7 novembre l’Amministrazione Comunale di Stezzano, in collaborazione con il comitato delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma e della Sezione Combattenti e Reduci, insieme a numerosi cittadini hanno reso memoria ai Caduti di tutte le guerre. Le Autorità, le Rappresentanze d’Arma e i cittadini si sono incontrati alle 9,15 in Piazza della Libertà. La cerimonia è iniziata con l’alza Bandiera e la deposizione di una corona d’alloro presso il monumento dei Caduti all’interno della Villa Comunale, accompagnata dalle note patriottiche del Corpo Bandistico Stezzanese. I presenti, unendosi in un folto corteo, hanno

percorso via Bergamo fino al Cimitero, dove è stata deposta una corona d’alloro e dei fiori sulle tombe dei Caduti della Dalmine, in ricordo del 60° anniversario del bombardamento avvenuto il 6 luglio 1944. Il Reverendo don Sandro Teani, che fu presente proprio al bombardamento, ha benedetto le tombe. Il corteo ha quindi raggiunto il Parco delle Rimembranze, dove il Sindaco Stefano Oberti ha consegnato le “medaglie ricordo” ai familiari dei Caduti della Dalmine: Valsecchi Giuseppe, Teani Pietro, Maffioletti Battista, Conti Severino, Cavalleri Francesco, Capra Stefano, Cavetti Donato, Agazzi Battista, Colombelli

38


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 43

Associazioni Angelo e Passi Giuseppe. Il Presidente del Comitato, Cav. Emilio Moroni, ha poi consegnato una “Pergamena alla Memoria” ai familiari dei defunti già Presidenti di Sezioni o Nuclei facenti parte del Comitato: l’Aviere Giovanni Ceruti del Nucleo dell’Ass.ne Naz.le dell’Aeronautica; il Marinaio Domenico Zana della Sezione dell’Ass.ne Naz.le Invalidi di Guerra; il fante Mario Bonacina della Sezione dell’Ass.ne Naz.le Dispersi in guerra. Qui, sulle note del Corpo Bandistico, si è ripetuto l’alza Bandiera e la deposizione di una corona d’alloro presso il Monumento ai Caduti. Al termine il Sindaco, nel discorso celebrativo, ha ricordato i tristi avvenimenti del 6 luglio 1944 e, riferendosi alle guerre che anche oggi creano vittime innocenti in tutto il mondo, ha auspicato l’arrivo di una pace duratura. Il Corteo ha infine raggiunto la Chiesa Parrocchiale di Stezzano, dove il Rev. Don Roberto Mocchi ha celebrato la Santa Messa ricordando tutti i Caduti.

dicembre 2004

La giornata si è conclusa con il pranzo sociale organizzato dalla Sezione Combattenti e Reduci, presieduta dal Signor Battista Gamba. Il Comitato d’Intesa e la Sezione Combattenti e Reduci, ringraziano tutti coloro che hanno partecipato alla cerimonia e augurano a tutti i cittadini un Buon Natale e un Felice Anno Nuovo. Il Presidente Del Comitato d’Intesa Moroni Cav. Emilio

39


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 44

Sportivamente

dicembre 2004

LA CPS STEZZANO FEMMINILE 6° IN COPPA CAMPIONI

Abbiamo preso a calci l’Europa Dal 1 al 5 novembre, a San Pietroburgo (Russia), si è svolta la “COPPA DEI CAMPIONI 2004 – Calcio a 5 FUTSALA FEMMINILE U.E.F.S.”. A questa fase finale hanno diritto a partecipare le squadre vincitrici dei rispettivi campionati nazionali delle Federazioni Sportive affiliate all’U.E.F.S. (per l’Italia il campionato è organizzato dalla “Federazione Italiana Futsal”). La CPS Stezzano, seconda classificata nel campionato di serie “A” 2003/04, ha potuto partecipare alla Coppa dei Campioni a seguito della rinuncia del Seregno campione d’Italia in carica.

Alla manifestazione hanno partecipato otto formazioni in rappresentanza di altrettante nazioni, con una prevalenza di nazioni dell’Est europeo. Dopo una prima fase suddivisa in due gironi, sono state effettuate le finali per i diversi piazzamenti che hanno portato la CPS Stezzano a classificarsi al 6° posto, mentre il primo posto andava all’AURORA PIETROBURGO per il secondo anno consecutivo. Per la formazione della CPS Stezzano, partecipare a questa finale, è stata un’esperienza molto esaltante. Avere di fronte formazioni che

40


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 45

Sportivamente svolgono l’attività del FUTSALA calcio a 5 a livello professionistico, come le formazioni dell’Est, già fa notare la gran differenza di stile e mentalità con la nostra. La trasferta russa ha comunque permesso di imparare cose nuove che le atlete stezzanesi cercheranno di mettere in pratica nel prossimo campionato che è iniziato nel mese di dicembre. Per la CPS Stezzano, allenate da Claudio Allodi, essere tra le prime sei in Europa è sicuramente un successo. A seguito di questo risultato ottenuto dalla squadra femminile, che entrerà nella storia dello sport stezzanese, si è già

dicembre 2004

sviluppato un grande interesse tra le giovani ragazze che chiedono di poter aderire alla nostra società sportiva per praticare l’attività del “FUTSALA calcio a 5”. Ci auguriamo di ripetere con lo stesso entusiasmo i risultati della stagione sportiva appena conclusa. FORZA CPS STEZZANO Per la stagione sportiva 2004/2005, la CPS Stezzano propone le seguenti attività: Calcio a 5 Maschile, Calcio a 5 Futsala Femminile, Nuoto, Ciclocross, Atletica, Subbuteo e Podistica non competitiva.

CAMPIONI DI CASA NOSTRA

volere volare Un importante traguardo è stato raggiunto da un nostro concittadino: si tratta di Davide Marcandelli, un ragazzo che ha conquistato il titolo di Campione Italiano Allievi nel salto in alto. Davide, diciassette anni, frequenta il quarto anno dell’Istituto Quarenghi e, dopo aver praticato tennis e pallavolo, ha deciso di cimentarsi con l’atletica leggera ed in particolare, vista la sua struttura fisica (altezza 1,90 per 78 kg), nel salto in alto. Da due anni gareggia per la Società Atletica Bergamo ’59 e si allena, per ben cinque volte alla settimana, presso una struttura sportiva di Caravaggio dove è presente una

scuola di saltatori ai vertici nazionali. Dopo aver vinto per due anni consecutivi i Campionati Regionali Lombardi, Davide si è classificato, il 25/9/04 a Cesenatico, al primo posto del Campionato Italiano Allievi superando la misura di mt. 2,06. Un exploit indimenticabile che etichetta Davide, e sono le parole degli addetti ai lavori, come “la vera grande speranza italiana della specialità”. Vogliamo anche noi complimentarci con Davide per i risultati raggiunti e per il fatto di portare il nome di Stezzano ad un così elevato livello sportivo. Continua così.

41


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 46

Auguri

dicembre 2004

A l’è pròpe Nedàl La nocc piö scüra che as sera mai vest la faa infina a pura per chesto i vülia fa prest.

La notte più scura che non si era mai vista faceva perfino paura per questo volevano fare presto.

I vülìa rià a scòndes in d’öna bàita ègia iera zamò riàde i öndes e per lur l’era öna règia.

Volevano riuscire a nascondersi in una vecchia capanna erano già suonate le undici e per loro era come una reggia.

Ghera det un asen e ü bö, che i soffiàa mè na stüa e de frecc ghe n’era piö e il la ninàa come n’dè cüna.

C’erano dentro un asino e un bue che soffiavano come una stufa e di freddo non ce n’era più e lo cullavano come nella culla.

O sc-etì l’era nasìtt pugiàt per be söl paiù l’èra ü miràcol vülitt per rent ol mont in po piö bu.

Il bimbo era nato appoggiato per bene sulla paglia era un miracolo voluto per rendere il mondo un po’ più buono.

L’è ol padrù dela tèra a l’è ol sc-et del Signür al patès ol frècc come in guèra e l’è delicàt come ü fiür.

È il padrone della terra è il figlio del Signore patisce il freddo come in guerra ed è delicato come un fiore.

Con stè poche parole metide zo con diüziù vè fa i auguri l’autore insèma a töta la redaziù.

Con queste poche parole scritte con devozione vi fa gli auguri l’autore insieme a tutta la redazione. Chico Mafiölèt

A.A.A. CERCASI VOLONTARI PER PROSSIMA COSTITUZIONE GRUPPO INTERCOMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE Per informazioni rivolgersi 035/4545315 42


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 47

Auguri

dicembre 2004

Auguri di Buon N atale e Felice Anno Nuovo

GRUPPO ALPINI DI STEZZANO

La Redazione accoglierà con favore tutti i contributi di collaborazione che i vari gruppi attivi sul territorio, siano essi culturali, sociali, sportivi o del tempo libero, vorranno dare. Saranno gradite fotografie e brevità. La redazione si assumerà la reponsabilità di adeguare i testi alle esigenze di spazio del periodico. Il materiale, con l’indicazione dei recapiti del mittente, potrà essere consegnato all’ufficio Segreteria-Protocollo del Comune di Stezzano. 43


impag dicembre 04 copia

14-12-2004

9:15

Pagina 48

Auguri

Come ogni anno, in questi giorni che precedono il Santo Natale, siamo tutti presi dai soliti riti, dai soliti gesti: il Presepe da prepare, l’albero da addobbare, gli auguri da scrivere a parenti ed amici, il pranzo da organizzare, i regali a cui pensare… Il ritmo della nostra vita cresce di giorno in giorno, di ora in ora senza che ci rendiamo conto di quanto tempo, di quante attenzioni priviamo i nostri cari, i nostri amici, le persone a noi vicine sul lavoro e nelle nostre esperienze quotidiane. Mai come quest’anno credo di aver capito l’importanza di fermarsi un istante, in particolare in questi giorni che precedono il Santo Natale e l’inizio di un nuovo anno. Il Natale può essere l’occasione di riunire intorno allo stesso tavolo gli amici, i nostri cari ma, nello stesso tempo, anche coloro che non si conoscono, per dialogare e condividere ognuno le proprie esperienze, i propri sentimenti, le proprie idee. La fine dell’anno è indubbiamente da un lato un momento di consuntivo e di bilancio per capire ciò che si è detto, ciò che si è fatto e non fatto, ciò che si è

promesso, come ci si è comportati con se stessi e con gli altri e dall’altro è momento di previsioni e di progetti per il futuro. Certo è che non è per niente semplice e a nulla servono tante parole se alla base di tutto non si pone l’ascolto. Ed è proprio dall’ascolto che io ho iniziato a vivere questa nuova esperienza, un ascolto attento e sincero fondato sulla volontà di mettersi sullo stesso piano di chi parla, un ascolto che mi porti a lavorare con e per i miei concittadini. Ecco dunque che, ancora una volta, è l’attenzione al quotidiano a cui dobbiamo insieme tendere; le grandi opere certo destano scalpore, ma a nulla valgono se non sono segno della cooperazione tra cittadini, uniti per far fronte ai bisogni della collettività… E’ un Natale veramente speciale e particolarmente intenso quello che mi sto apprestando a vivere perché carico di sensazioni, di emozioni e di sentimenti diversi dal solito ma che lasceranno un segno positivo nella mia vita; e vorrei tanto che fosse così anche per tutti Voi. Auguri di cuore per un Felice Natale, una buona fine ed un migliore inizio anno. Il Sindaco Stefano Oberti


Zoom Stezzano Dicembre 2004