Page 102

legislazione in caso di decesso in territorio straniero. L’articolo 17 della convenzione recitava che ognuna delle parti contraenti godeva del diritto di appellare i consoli generali, i vice consoli o gli agenti consolari nei porti, nelle città e nei luoghi delle terre dell’altro paese.60 Contemporaneamente alla Convenzione consolare Jovan Ristić e l›ambasciatore italiano Tornelli sottoscrissero la Convenzione di estradizione. Ratificata a Roma, il 18 gennaio 1879, con documenti ratificati a Belgrado il 1. marzo 1880. La Convenzione si articolava su 19 articoli che regolamentavano gli obblighi dei due Paesi.61 Originariamente la Serbia non disponeva di un ministro a pieno titolo (inviato straordinario e ministro plenipotenziario) che risiedesse a Roma; la rappresentanza era assicurata solo attraverso l’ambasciatore inviato da Vienna. Avendo ricoperto, nel 1880, a Vienna, la posizione di incaricato d’affari, il primo vice ministro per l’amministrazione delle rappresentanze di Vienna e di Roma fu Filip Hristić. 62 Il Primo ministro incaricato a risiedere a Roma fu Milan Kujundžić, a decorrere dal 1° marzo 1883.63 Le basi della cooperazione diplomatica serbo-italiana si innestavano sui rapporti commerciali, pertanto l’Italia istituì un ufficio consolare anche a Niš. Anche la Serbia badò ai propri interessi espandendo gli scambi commerciali con l’Italia. Nel 1891 venne avanzata la proposta, da parte del Ministero dell’Economia Nazionale, affinché fosse istituita, a Genova, un’agenzia commerciale, poiché a Genova la Serbia vantava un consolato diretto, presieduto da Bellastrini, Console onorario italiano. Oltre al Consolato di Genova la Serbia aveva consolati a Bari, a Venezia, a Napoli, a Reggio Calabria, a Catania e a Palermo, presieduti da consoli onorari di nazionalità italiana. 64

60

Ђорђе Лопичић, op. cit, pp. 334-347; Trattati e convenzioni tra il Regno d’Italia ed i governi esteri, volume VII, Roma, 1881, doc 33 61 Ivi, p. 34 62 Ministero degli Affari Esteri, Ambasciate, legazioni e consolati, Agenti diplomatici e consolari degli stati esteri in Italia, 15. IV 1882, Roma 1882; Шематизам Кнежевине Себије за годину 1879, Шематизам Кнежевине Себије за годину 1880; Шематизам Кнежевине Себије за годину 1881; Шематизам Кнежевине Себије за годину 1882. 63 Ministero degli Affari Esteri, Ambasciate, legazioni e consolati, Agenti diplomatici e consolari degli stati esteri in Italia, 1.XI 1883, Roma 1883; Шематизам Кнежевине Себије за годину 1883. 64 Ђорђе Лопичић, op.cit., p. 191

100

Profile for Arhiv Vojvodine

Србија у очима италијанске дипломатије 1878–1908.  

Србија у очима италијанске дипломатије 1878–1908. La Serbia negli occhi della diplomazia italiana 1878–1908.

Србија у очима италијанске дипломатије 1878–1908.  

Србија у очима италијанске дипломатије 1878–1908. La Serbia negli occhi della diplomazia italiana 1878–1908.

Advertisement