Page 52

Mi spieghi perché uno come te o come me dovrebbe rinunciare alla carne? Le motivazioni che possono portare una persona a diventare vegetariana, in una delle tante forme presenti, possono essere molteplici; la più nota è quella animalista, ma ce ne sono molte altre. Te ne elenco alcune. Ambientalista. L’allevamento degli animali richiede enormi quantità di foraggio (una mucca restituisce un chilo di proteine animali ogni otto-nove chili di proteine vegetali di uguale valore che le vengono date in pasto); questo ci costringe a utilizzare metodi intensivi di coltivazione, pesticidi, concimi (che vanno a inquinare la terra e lo stesso cibo che viene prodotto), e richiede inoltre una maggiore quantità di acqua e di spazio. Se ognuno fosse vegetariano, basterebbe lavorare la metà delle terre coltivate oggi per sfamare tutti (intendo proprio TUTTI), e le colture biologiche non sarebbero una costosa rarità ma la norma; la salute pubblica migliorerebbe infinitamente, e anche quella della terra.

50

Salutista. Gli unici vantaggi di una dieta carnea sono il semplice apporto di ferro immediatamente disponibile e di vitamina B12 in quantità. Per il resto, la carne comporta solo dei problemi nel nostro organismo: il colesterolo, per esempio, non è assimilabile dall’organismo umano (mentre lo è per gli animali carnivori) e conosciamo tutti i suoi effetti su di noi;3 alcune malattie animali possono trasmettersi all’uomo attraverso l’ingestione delle carni dell’animale malato; la carne che mangiamo comunemente è di dubbia provenienza e potrebbe benissimo contenere tracce di antibiotici, ormoni o altre porcherie chimiche. Il pesce, che sarebbe un alimento perfetto, purtroppo ha la sfortuna di vivere nel mare, uno dei ricettacoli delle peggiori schifezze che gli uomini producono; non sono rari i casi di intossicazione dovuta a pesce inquinato da immondizia varia o addirittura da sostanze come mercurio o uranio. Non solo chi si avvicina al vegetarismo per motivi salutistici solitamente si prende la briga di studiare come dovrebbe essere una corretta alimentazione, non solo non rimane denutrito, ma si ciba meglio di come faceva

quando era onnivoro. Oltre a quelli che sono vegetariani per migliorare la propria salute, ci sono ovviamente casi in cui lo si è per intolleranze alla carne o al pesce. Religiosa. Alcune religioni sostengono il vegetarismo come forma di alimentazione non violenta e depurativa per l’organismo. Si dice che anche i primi cristiani fossero vegetariani, e per questo venissero perseguitati dai romani che amavano mangiare la carne. Animalista. Ho lasciato questa motivazione per ultima, non perché sia la meno importante ma perché preferisco dare la precedenza a tutte quelle che la gente solitamente ignora. Un vegetariano animalista non mangia carne semplicemente perché ama gli animali e pur di non farli soffrire è disposto in alcuni casi a rimetterci la propria salute; per quanto io non condivida questa scelta, mi sento di rispettarla. Sicuramente mi sono scordato di mille altre motivazioni, spero che tu mi possa perdonare. Sì, ma tu perché sei vegetariano? E come ti è venuto in mente di diventarlo? E poi, sii sincero, ma non ti manca la mortadella? Io sono vegetariano per motivazioni ambientalistico-salutiste, e il modo in cui lo sono diventato è troppo lungo per parlarne ora, se vuoi stasera davanti a del seitan alla piastra con contorno di pomodori arrosto te lo racconto con calma. Se mi manca la carne? Sarei un falso se dicessi che non è così: io sono sempre stato un buongustaio e alcune pietanze per me erano quasi divine. Oggi ho scoperto però un modo differente di nutrirmi, ho fatto la conoscenza di cucine di molti paesi diversi e la mia è diventata la fusione delle parti di esse che più mi sono piaciute; chiunque venga a mangiare a casa mia non rimane mai deluso, anzi solitamente resta piacevolmente sorpreso. Se c’è una cosa che poi mi sprona a continuare per la mia strada è rendermi conto che per soddisfare un mio bisogno interiore sono in grado di rinunciare a un piatto di tortellini in brodo, che un tempo mi facevano impazzire, senza troppi rimpianti; sapere, quindi, di riuscire a rimanere fedele ai miei ideali davanti a qualsiasi cosa.

Profile for Argo Ogra

Argo X / Questioni di gusto  

Rivista d'esplorazione

Argo X / Questioni di gusto  

Rivista d'esplorazione

Profile for argonline
Advertisement