Issuu on Google+

Imbrò

Imbrò aretusasport.it - Il quotidiano sportivo di Siracusa e provincia Sabato 25 Maggio 2013 ANNO VI N. 9

Calcio serie D - Contro il Ragusa domani gara decisiva per salvare la categoria

Palazzolo, ora calma e sangue freddo Il presidente Cutrufo: “Pienone? Non mi aspetto più nulla” “E’ l’ultima partita della stagione, non possiamo fallirla. La spunterà la squadra che sarà più brava a mantenere calma e sangue freddo perché gare come queste si vincono anche con la forza dei nervi”. Ultimo sforzo per il Palazzolo che, domani contro il Ragusa, avrà dalla sua parte un doppio importante vantaggio: il fattore campo ma, soprattutto, la possibilità di mantenere la categoria anche con il pareggio, considerato l’1-1 dell’andata. Il presidente Gaetano Cutrufo ha vissuto con ansia e trepidazione i giorni della vigilia. Le sue parole sono da pungolo per la squadra. “Sarà una sfida all’ultimo respiro – dice -. Prevedo una partita equilibrata, intensa perché si affronteranno due squadre che si equivalgono. Il Ragusa ha perso giocatori importanti, ma ha trovato l’entusiasmo di giovani calciatori che corrono tanto, si impegnano forse di più e sono pronti a qualsiasi tipo di sacrificio di natura tattica. Lo abbiamo provato sulla nostra pelle nella gara di andata. Negli ultimi minuti, infatti, abbiamo sofferto la vivacità e l’intraprendenza di un avversario che aveva più benzina di noi e che per poco non è riuscito a ribaltare il risultato”. A proposito di quella partita, Gaetano Cutrufo non cela il suo malcontento per il modo in cui è stata gestita. “Eravamo in vantaggio di un gol e di un uomo, ma ci siamo complicati la vita, restando in nove. Sarli si è fatto espellere ingenuamente e la sua sarà un’assenza pesante nella gara di ritorno. Da un giocatore come lui certe come non me le aspetto. Con questo atteggiamento, ha complicato la vita alla squadra. Un calciatore della sua esperienza certi errori non li può commettere soprattutto quando la posta in palio è così alta”. Cutrufo dunque non le manda a dire ad un professionista la cui assenza potrebbe pesare sui meccanismi di gioco della

compagine gialloverde in una gara in cui sarà vietato sbagliare. Mancherà anche Miraglia (anch’egli per squalifica), mentre dovrebbe essere della partita capitan Gigi Calabrese. Allo “Scrofani” ci si aspetta il pubblico delle grandi occasioni, anche se Cutrufo non sembra esserne convinto. “Personalmente non mi aspetto più nulla. Non mi illudo che ci sia il pienone – dice ancora Cutrufo – anche se dovrebbe essere così. Palazzolo non riesce mai a superare certi numeri… Mi dispiace, piuttosto, che il mio invito di domenica scorsa, rivolto a tutti i tifosi della provincia, sia caduto nel vuoto. A Ragusa mi sarei aspettato un seguito maggiore da parte dei siracusani, anche in previsione di situazioni di un certo tipo, perché al momento tutti i discorsi sono, almeno teoricamente, aperti. Così non è stato e questo mi ha fatto riflettere. Il calcio infatti non deve essere un piacere soltanto del sottoscritto, ma di tutti gli

appassionati. Evidentemente nella provincia di Siracusa, fatte alcune eccezioni, questo sport interessa poco”. L’ e s p e r i e n z a d i C u t r u f o a Palazzolo sembra ai titoli di coda, ma le sue dichiarazioni non possono rianimare i tifosi che rimpiangono il vecchio “leone”. Sembra infatti che gli entusiasmi del presidente gialloverde siano definitivamente sopiti. “Non so cosa succederà il prossimo anno – ha concluso – ma al momento non riesco ancora a vedermi alla guida di una società, qualunque possa essere. Con il calcio potrei anche smettere e farmi cambiare idea non sarà per nulla facile. Per ora però penso solo alla partita contro il Ragusa. Ci giochiamo un’intera stagione e – termina il massimo dirigente della società gialloverde - pretendo una prestazione di alto livello dai miei ragazzi”. L’altra partita playout del girone I di serie D si giocherà ad Agropoli dove la squadra campana riceverà il Sambiase. All’andata fu 2-0 per gli ospiti.

“Sono orgoglioso di essere siracusano e sono pronto a dare il mio piccolo contributo, insieme a Giancarlo Garozzo, per cambiare pelle a questa città. Siracusa mi ha dato tanto e, se mi sarà concessa la possibilità, mi spenderò con tutte le mie forze per il bene di questa comunità”. Abdelaziz Mouddih ha le idee chiare. Candidato al consiglio comunale con la lista “Rinnoviamo Siracusa Adesso”, Aziz, titolare di un locale nel cuore di Ortigia, parla di lavoro, turismo, sport e sociale. La quarta città della Sicilia è in crisi profonda e la politica ha grosse responsabilità. “La classe dirigente ha dimostrato di essere incapace di risolvere i problemi della gente. Questa città potrebbe vivere di turismo, ha delle bellezze inestimabili, che dobbiamo assolutamente valorizzare. Qui invece che si fa? Si cacciano gli yatch dal Foro Italico… Mandando via i turisti, ne risente l’economia perché i posti di lavoro si riducono e si entra in un circolo vizioso da cui è difficile uscire. In questo modo ci si tira la zappa sui piedi”. Lavoro e turismo vanno dunque di pari passo per Aziz, che parla anche della necessità di ripristinare un trasporto pubblico efficiente. “I collegamenti tra Ortigia e la terra ferma – dice – sono scadenti. Molte persone non hanno l’automobile e a loro bisognerebbe dare l’opportunità di frequentare il centro storico. Di sera, poi, dalle 19,30 in poi, ci sono soltanto due linee in funzione, troppo poche per una città di oltre 120 mila abitanti”. Per quanto riguarda lo sport, ecco il pensiero di Aziz. Dobbiamo riportare il calcio a Siracusa. In Giunta ci dovrà essere un assessore qualificato, competente, che conosca bene questa rubrica e sia in grado di allacciare rapporti proficui anche con imprenditori non siracusani. Il calcio è un biglietto da visita importante per la città. L’indotto che sviluppa è davvero di prim’ordine. Non sono d'accordo con chi caldeggia un ritorno di Luigi Salvoldi. Non ha iscritto la squadra al campionato e questa è una ferita ancora aperta per tutti noi tifosi del Siracusa”.


Pag. 2 - Aretusa Sport

Universo Holimpia

Sabato 25 Maggio 2013

Calcio a 5 - Siracusani promossi con merito grazie al successo sul Vittoria

Holimpia pazza di gioia. La C2 è realtà! “In futuro ancora protagonisti”. Parola del presidente Messina Holimpia superstar! Nove reti al Vittoria per chiudere alla grande una stagione fenomenale. La squadra siracusana ha festeggiato la promozione in serie C2 battendo sabato scorso quella biancorossa nella terza e decisiva gara del triangolare in cui era inserito anche il Belpasso. Gioia sfrenata in casa azzurra per un traguardo storico. Un traguardo che è stato inseguito con grande determinazione dai ragazzi del presidente Carmelo Messina che, dopo aver vinto il girone A della serie D, superando poi l’ostacolo Carlentini nella semifinale playoff, si sono inchinati, nel turno successivo, alla fortissima Villa Passanisi, che ha così acquisito la promozione nella finale di Melilli dello scorso 6 aprile. L’Holimpia Siracusa però non si è arresa, la particolare formula in vigore le offriva un’altra possibilità e non se l’è fatta scappare. Ha così prima pareggiato 3-3 a Belpasso, battendo successivamente in casa 9-6 il Vittoria che, nel turno precedente, aveva fatto 4-4 contro i catanesi. Nella prossima stagione parteciperà dunque al campionato di C2. L’obiettivo sarà quello di continuare a sorprendere, come confermato dall’ambizioso presidente Carmelo Messina. “Per il momento ci godiamo questa meritata promozione – ha detto – ma tra qualche settimana

Martorana; Attaccanti: Piero Giuffrida, Toni Troia, Renato Pennisi, Gianmarco Mauceri. Allenatore Ivan Caracciolo; Allenatore in seconda Gaetano Pria; Ds Concetto Vasile; Dirigente Claudio Bartoli. Presidente Carmelo Messina. Foto servizio su quanto accaduto sette giorni fa al campo della parrocchia di Sant’Antonio da Padova a Siracusa, con la vittoriapromozione dell’Holimpia a scapito del Vittoria. Qui accanto l’organico al gran completo prima dell’inizio del match che ha sancito il salto in serie C2. In basso a sinistra il presidente Carmelo Messina stappa lo spumante insieme a due giocatori. Qui sotto il ds Concetto Vasile spruzza lo spumante sui giocatori. In fondo alla pagina, lo stesso dirigente posa accanto al figlio Salvo. torneremo a lavorare a maniche rimboccate per preparare la nuova stagione. Vogliamo essere protagonisti anche in nel torneo di serie C2. Abbiamo le idee chiare e non ci accontenteremo di una tranquilla salvezza. La squadra sarà adeguatamente rinforzata, vogliamo ben figurare anche nella serie superiore”. Probabile un trasferimento al PalaLobello. Quest’anno infatti ad ospitare le

gare interne è stato il campo della parrocchia di Sant’Antonio da Padova. Questi i protagonisti della promozione: Portieri Antonio Germano e Marco Ferrara; Centrali: Giuseppe Daniele, Claudio Conti, Giuseppe Agati; Laterali: Salvatore Vasile, Antonio Scibilia, Mirko Mortellaro, Simone Incardona, Salvatore Romano, Alessandro


Sabato 25 Maggio 2013

Aretusa Sport - Pag. 3

Calcio Giovanissimi Regionali - In finale aretusei ko contro il Calcio Sicilia

Pantanelli vice campione. Egidio Puzzo: bravi tutti Secondo posto finale su 112 partecipanti. Alla Pantanelli è mancato l’acuto conclusivo, ma la sua stagione può comunque essere considerata molto buona. A tre anni di distanza dal titolo conquistato nel 2010, la squadra siracusana è andata vicina al successo ma ancora una volta si è dovuta inchinare al Calcio Sicilia. I palermitani si sono infatti riconfermati campioni regionali aggiudicandosi 3-0 la finale di Santa Flavia. “Un risultato esagerato – ha detto il presidente Egidio Puzzo -. La mia compagine non ha demeritato ma ad influire sulla prestazione dei ragazzi sono state le avverse condizioni climatiche. Il vento ha giocato contro di noi ed è stato un peccato perché il Calcio Sicilia ha dimostrato di essere un team vulnerabile. La giocassimo altre volte questa partita, in condizioni normali, la vinceremmo sempre noi”. La compagine di Culotti recrimina per quel che poteva essere e non è stato. Ha giocato un buon calcio, ma non è bastato. “Questi ragazzi – ha proseguito il presidente Egidio Puzzo – vanno elogiati e ringraziati. Tutti, uno per uno. Ci hanno regalato grandi soddisfazioni anche quest’anno sotto la guida attenta di mister Culotti, bravo a motivare un gruppo formato da giocatori di qualità ma capaci di mettersi sempre al servizio del tecnico e dei compagni. Siamo arrivati ad un passo dal traguardo, ma siamo comunque contenti per questa

La Allemanda alla Fiera Internazionale della Musica

piazza d’onore”. La Pantanelli è stata protagonista di una grande stagione. Ha prima lottato gomito a gomito con l’Hellenika per il primo posto nel girone G, prendendo il largo dopo il successo nello scontro diretto del girone di ritorno. Poi ha dominato tutte le gare della postseason, a cominciare dalla prima del 20 aprile giocata in casa contro il Catania 80. Successivamente ha eliminato l’Airone Modica ed il Taormina, imponendosi senza eccessive difficoltà. Contro il Calcio Sicilia non è andata bene, ma ai giocatori non si può imputare nulla. Hanno dato il massimo e solo fattori esterni ne

Per la tua pubblicità contattaci al 347/6621573 o invia una mail a info@aretusasport.it A

D

hanno reso impossibile la vittoria finale. “Dispiace non aver potuto celebrare un titolo che avremmo meritato ma – ha concluso il presidente Egidio Puzzo – non possiamo non essere contenti per quello che questa squadra è riuscita a fare quest’anno. Ancora una volta abbiamo rappresentato la nostra provincia fino alla fine”. Nella foto una recente formazione della Pantanelli, la squadra siracusana che si è piazzata al secondo posto nel campionato Giovanissimi Regionali.

ARETUSA SPORT Direttore responsabile ed editore: Maurilio Abela Reg. Tribunale di Siracusa n. 20 del 5 dicembre 2007 Stampa: Mondo Grafica Via P. Novelli, 48 - Siracusa

Ci saranno anche gli allievi dell’istituto musicale “Allemanda” (nella foto) alla Fiera Internazionale della Musica, che si svolgerà oggi e domani a Villanova d’Albenga, in provincia di Savona. Un riconoscimento prestigioso per la scuola diretta dal M° Enzo Vittorino, invitata in Liguria per questa due giorni di musica. “E’ un onore per noi poter partecipare ad una rassegna così importante – ha detto Vittorino -. Siamo davvero lusingati. Ci siamo preparati bene per questo appuntamento che rappresenterà una grande vetrina per i nostri ragazzi.”. Pianoforte, tastiera, chitarra, basso, batteria, saxofono: questi gli strumenti che accompagneranno le performances dei ragazzi siracusani in Liguria. Ci saranno però anche le voci soliste di Oriana Vittorino e Noemi Dell’Aquia e quella corista di Rita Gulizia. Verranno portati sul palcoscenico brani disparati: da quelli dei Pooh a Dolcenera, da Giorgia a Liza Minnelli (la canzone New York, New York), ad Anna Oxa a Renato Zero. La Allemanda sarà presente in Liguria con questi giovani artisti: Alessia Bianca, Pierluigi Rizza, Matteo Battaglia, Alessio La Mesa, Benedetto Drago, Davide Ambrogio, Santo Semoli, Angelo Moretto Della spedizione faranno parte, naturalmente, anche il M° Vittorino, il M° Jlenia Alfò (responsabile del gruppo musicisti) e la coordinatrice Cinzia Cirillo. La kermesse si aprirà oggi pomeriggio con la premiazione di Luca Colombo, primo chitarrista dell’orchestra del festival di Sanremo dal 2007. Domani poi toccherà a Walter Pradel, vincitore del premio “Gallo d'oro 2011” con il singolo “Frequento il vento”. Previsti oltre 200 eventi fra concerti, master class, showcase, workshop e convegni con l’esibizione di importanti artisti e l’intervento di importanti personaggi del settore. Ci sarà anche Danilo Ballo, tastierista e arrangiatore dei Pooh. Centro di Studi Musicali “Allemanda”, via Carso 18, Siracusa www.allemanda.it

ARAn COSTRUZıOnı

N

Impresa Edile Ristrutturazioni Manutenzioni civili ed industriali Impianti idrici ed elettrici ex L.46/90 Pitturazioni Sede Legale: Cartongesso Via Siracusa, 162 Espurghi Fognari 96100 Siracusa

A

M E L

STUDI MUSICALE

L

IA

L

LLEMANDA

A

C SI

S.R.L.

Arturia Angelo Cell. 346/6316518

P.IVA: 01709080897

U

IM

D

TU

O

S

TR

EN

C

Ottica Punto Sole Via S. Monteforte, 88 puntosolesr@yahoo.it 96100 Siracusa Sconto del 50% su occhiale da sole Montatura da vista completa a € 89

Autosport Siracusa Contrada Targia, 18 (ex S.S. 114) Siracusa Tel. 0931/757827

www.autosport.toyota.it


Pag. 4 - Aretusa Sport

Sabato 25 Maggio 2013

Pallanuoto serie B maschile - Nella vasca della Waterpolo

La 7Scogli gioca oggi a Catania Capillo: “Vincere per salvarci” “Se vinciamo a Catania, il traguardo sarà vicino”. Professa ottimismo il presidente della 7Scogli, Marco Capillo (nella foto). La situazione della sua squadra, a tre giornate dalla fine del campionato, è particolarmente delicata, ma il patron vede positivo. “Nella pallanuoto, come in qualsiasi altro sport, a fare la differenza sono spesso le motivazioni e noi – spiega il numero uno della neonata società aretusea – in questa partita ne avremo molte di più rispetto alla Waterpolo. La squadra etnea si è tirata fuori dalle zone calde della classifica ed ha raggiunto aritmeticamente la salvezza. Non credo, dunque, che affronterà questa partita come fosse una finale ma, al contrario, i giocatori di casa saranno decisamente più rilassati e tranquilli dei nostri. Mi aspetto una prova di spessore da parte dei miei. Ci giochiamo molto e, pur sapendo che, comunque, le difficoltà non mancheranno, sono certo che faremo risultato. Spero di trarre il massimo da questa partita, ma un

punto non sarebbe da buttare via anche se non risolverebbe tutti i nostri problemi”. Secondo il presidente, infatti, la 7Scogli riuscirà ad evitare i playout, portando a casa quattro punti nelle restanti tre gare di campionato. I calcoli, dunque, sono abbastanza semplici: vincendo oggi contro la Waterpolo, basterà poi pareggiare tra sette giorni in casa contro la capolista (già promossa) per brindare alla salvezza. La tabella, quindi, è già pronta. Dovrà però

essere la vasca a rispettare le previsioni elaborate da Marco Capillo. “Quest’anno purtroppo ci sono stati tanti problemi. Siamo partiti in notevole ritardo e – sottolinea il massimo dirigente – assemblare la squadra non è stato semplice. Abbiamo cercato, attraverso un accordo di collaborazione con l’Ortigia, di assicurarci alcuni pezzi pregiati come Bordone, ma ci sono, in gruppo, anche tanti giovani che hanno bisogno di crescere. Il prossimo anno punteremo ancor di più alla valorizzazione del nostro vivaio, cercando di aumentare il numero degli iscritti al settore giovanile. In vasca - prosegue Capillo – molte sconfitte sono state determinate da direzioni arbitrali infelici. In trasferta abbiamo sempre trovato arbitri del posto, in casa soltanto una volta ci è stato mandato un fischietto siracusano. Lo abbiamo fatto presente alla Federazione e auspico - conclude il presidente - che dalla prossima stagione questa situazione possa essere rivista”.

Calcio - Azzurri in trasferta contro il Baucina: in palio un posto in finale

Per il Città di Siracusa c’è il return match di coppa Per la qualificazione sarebbe sufficiente anche un pareggio con reti “Avremmo potuto presentarci in vantaggio a questa partita, ma lo 0-0 dell’andata non compromette nulla”. Adriano Lo Iacono parla da tecnico, anche se nelle partite di Coppa, alla voce allenatore, in distinta, il nome è quello del preparatore atletico Massimo Attardi. Il gruppo Siracusa si è cementato, quest’anno, anche così. Un gruppo coeso, senza prima donne. Un gruppo umile, che non si è mai piegato alle difficoltà. “E’ la tenacia la nostra forza e la metteremo in campo anche a Baucina – sottolinea Lo Iacono -. Abbiamo il 50 per cento di possibilità di superare il turno e non ci tireremo indietro. Sarà battaglia, ne siamo consapevoli, ma mai nessuno ci ha regalato nulla, quest’anno, come era giusto

Canoa Polo serie A - All’Idroscalo il turno di campionato

Kst Siracusa e Ortigia impegnate a Milano Sarà l’idroscalo di Milano ad ospitare oggi e domani la giornata del massimo campionato di canoa polo. Concentramento nazionale con la partecipazione delle 14 squadre del torneo. Le due compagini siracusane, Kst 2001 e Ortigia cercheranno di portare a casa punti utili per la classifica. Quella di Pierpaolo Arganese, fresca vincitrice della Coppa Italia, insegue in graduatoria generale il Chiavari e, c’è da scommetterlo, sarà un duello appassionante fino alla fine per la conquista del primo posto nella stagione regolare. La matricola Ortigia si sta ben comportando, occupando una posizione di metà classifica ma ha ampi margini di miglioramento. Le due squadre aretusee sono state inserite nel raggruppamento 2 insieme con Gravità Zero Academy, Katana, San Nicola, Posillipo, e Jomar Catania. Nel gruppo A figurano invece le seguenti squadre: Arenzano, Sc Ichnusa, Mariner Canoa Club, Polesine Rovigo, Idroscalo Club Milano, Team Kayak Sardegna e Chiavari.

che fosse. La squadra non è in brillanti condizioni di forma, caldo e stanchezza – prosegue il tecnico - si fanno sentire. E’ normale, perché i giocatori non sono robot, ma sarebbe un peccato fermarsi sul più bello. L’impegno non mancherà, speriamo che stavolta la fortuna e, soprattutto, l’arbitro, non condizionino l’andamento del match come accaduto la scorsa settimana al Nicola de Simone”. In quella circostanza, infatti, gli azzurri sono stati tartassati da decisioni arbitrali a dir poco discutibili. “Arbitro mediocre, e voglio essere generoso – aggiunge Lo Iacono – ma non voglio parlare di questo. Avremmo vinto se fossimo stati più precisi in zona gol, però non posso rimproverare

nulla ad una squadra che è stata protagonista di una grande stagione e che nelle ultime settimane si è dovuta allenare su un campo di calcio a 5, quello del “Di Bari” di via Lazio. Il campo regolamentare infatti non è stato mai disponibile per via di tornei vari. E anche questa situazione ha influito sulla prestazione della squadra e probabilmente influirà anche a Baucina. Mi auguro – conclude Lo Iacono – che stavolta le cose possano andare meglio e che alla fine saranno i miei ragazzi a festeggiare”. Nella disponibilità degli azzurri, oltre alla vittoria, anche un pari con reti. I gol in trasferta, a parità di gol segnati, valgono doppio, esattamente come nelle coppe europee.

In occasione delle elezioni amministrative del 9 e 10 giugno prossimi, Aretusa Sport pubblicherà messaggi elettorali a pagamento. Per informazioni, i PORTE DI SICUREZZA candidati alla carica di PORTE BASCULANTI Sindaco e quelli al PORTE ANTINCENDIO CHIUSURE INDUSTRIALI Consiglio Comunale PORTE INTERNE INFISSI ESTERNI possono contattarci al numero di telefono 347-6621573 o inviare Contrada Bondifè una mail all’indirizzo 96010 Melilli (SR) info@aretusasport.it tel. +390931767798 fax +390931760865

Porte


250513