Page 121

8-106-119_ARCVISION_Millenium_ABRAHAM:Project 12 ok 27/06/12 21:49 Pagina 111

La metafora anatomica è presente anche nella vista laterale dell’edificio, e nella sua “radiografia” in sezione, che ne mette in risalto la struttura ripartita da tre elementi verticali: “la maschera” affacciata sulla 52nd Street, “il torso” strutturale portante e “le vertebre” delle scale nel retro, “che si intersecano e lottano per raggiungere l’infinito, come la colonna senza fine di Brancusi”. Quest’ultima immagine sacrale, amata e ripetuta dall’autore, custodisce anche la soluzione più pragmatica ed efficace di tutto il progetto. Unico tra i concorrenti del concorso, Abraham sfrutta la collocazione delle scale per ottenere le due uscite di sicurezza

ACFNY/David Plakke

terra e rendere omaggio al Sole, come un poderoso totem indiano-metropolitano. Dal secondo al settimo piano fuoriesce dalla facciata un articolato bow-window di cemento armato rivestito di zinco, che rompe con la propria ortogonalità l’inclinazione del curtain wall e si raccorda visivamente con le costruzioni ai lati. La figura antropomorfa di tale elemento ricorda quella di un automa, o di un manichino impiccato: “i piedi” sono la pensilina sopra l’entrata principale, “la testa” ospita l’ufficio-belvedere del direttore al settimo piano, “il cappio” è un lungo cordolo di cemento, che termina su un piolo sporgente dal frontone.

Profile for arcVision

Millennium - Incontri con l'architettura  

Il libro MILLENNIUM INCONTRI CON L’ARCHITETTURA, a cura di Stefano Casciani e pubblicato dalle edizioni arcVision, vuole essere il racconto...

Millennium - Incontri con l'architettura  

Il libro MILLENNIUM INCONTRI CON L’ARCHITETTURA, a cura di Stefano Casciani e pubblicato dalle edizioni arcVision, vuole essere il racconto...

Profile for arcvision
Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded