__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 101

6-78_91_ARCVISION_Millenium_Perrault:Project 12 ok 30/08/12 10:59 Pagina 91

Dominique Perrault

Dominique Perrault nasce a Clermont-Ferrand nel 1953. Nel 1973 si iscrive alla facoltà di architettura dell’Ecole nationale supérieure des Beaux-Arts di Parigi, dove si laurea nel 1978 con Antoine Grumbach, uno dei principali teorici francesi delle scienze urbane degli anni Settanta. Durante gli studi frequenta lo studio di Martin van Treeck, dove prende contatto con la progettazione di edifici di grande dimensione e con i sistemi costruttivi prefabbricati. In seguito si specializza in urbanistica all’Ecole nationale des Ponts et Chaussées (1979) e in storia all’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales (1980). Nel 1981 apre il proprio studio di architettura a Parigi e realizza la prima opera costruita: la fabbrica Someloir a Châteaudun, un piccolo comune nel dipartimento di Eure-et-Loir. Nel 1983 vince il “Programma per una nuova architettura” (Programme d’Architecture Nouvelle – PAN XII) e l’anno successivo realizza il suo primo progetto rilevante: l’edificio dell’ESIEE (Ecole Supérieure d’Ingénieurs en Electronique et Electrotechnique) per la Camera di Commercio a Marne-La-Vallée. La sua figura professionale emerge nel corso della seconda metà degli anni Ottanta, quando inizia a dedicarsi attivamente alla partecipazione ai concorsi nazionali e internazionali di architettura, vincendone diversi. La principale affermazione, nel 1989, è certamente quella nel concorso internazionale per la Bibliothèque nationale de France a Parigi, al quale partecipano alcuni fra i più importanti architetti del panorama internazionale. Inaugurata nel 1995, ultimo dei Grands Travaux di François Mitterrand, la biblioteca è un monumento capace di attirare l’attenzione della critica internazionale e di donare al suo autore una notorietà che travalica gli stretti confini settoriali dell’architettura. Il progetto varrà a Perrault l’attribuzione di numerosi premi, tra cui l’“Equerre d’Argent” nel 1990, il “Constructa Prize” nel 1992 e il “Mies van der Rohe Pavilion Award for European Architecture”, conferitogli nel 1997 dalla Fondazione Mies van der Rohe di Barcellona e dal Parlamento Europeo. In parallelo alla costruzione della biblioteca nel 1992 realizza l’Hôtel Industriel Jean-Baptiste Berlier a Parigi stabilendovi come primo inquilino il proprio studio.

Nello stesso anno vince l’importante concorso internazionale per il Velodromo e la Piscina Olimpica a Berlino, e in seguito apre nella città tedesca uno studio per seguirne i lavori di costruzione, che termineranno nel 1999. A quello di Berlino seguirà un terzo studio nel Lussemburgo, aperto nel 2000 per dirigere i lavori di ampliamento della sede della Corte di Giustizia Europea. Si susseguono i riconoscimenti: nel 1993 è premiato con il Grand Prix National d’Architecture Française, tre anni dopo il Centro Georges Pompidou di Parigi celebra la sua opera con la grande mostra monografica “DPA Dominique Perrault Architecture”. Nel 1996 vince il Concorso internazionale per il nuovo Municipio di Innsbruck, e nel 2001 riceve il “World Architecture Award” a Hong Kong per il migliore edificio industriale per lo stabilimento Aplix a Cellier-sur-Loire, costruito nel 1999: la sua prima commessa diretta. Dal 2002 al 2004 tutte le principali realizzazioni seguiranno la vittoria in importanti concorsi internazionali: il Centro Olimpico del Tennis di Madrid (2002-09), il Piano Urbano di Donau-City a Vienna (2002-03), il Teatro Mariinsky II a San Pietroburgo (2003-non realizzato), il Campus della Università Femminile Ewha di Seoul (2004-08). Nuovi studi locali di DPA-Dominique Perrault Architecture verranno inaugurati a San Pietroburgo e a Barcellona (2004 e 2006). Tra le ultime realizzazioni si annoverano diversi progetti in Italia: l’NH Hotel a Milano-Rho (2008), di fronte alla Fiera disegnata da Massimiliano Fuksas, le Terme di San Pellegrino a Bergamo (in costruzione), la stazione Garibaldi della Linea 1 della metropolitana di Napoli (in costruzione). In parallelo all’attività professionale Perrault ha svolto attività di docenza universitaria in numerosi atenei internazionali, tra cui l’ETSAB di Barcellona (1999), l’Institut Victor Horta di Bruxelles (2000) e l’ETH di Zurigo (2000-2003); ha inoltre ricoperto numerosi ruoli istituzionali: presidente dal 1998 al 2001 dell’Institut Français d’Architecture, è membro dell’Académie d’Architecture e Chevalier de la Légion d’Honneur.

Dominique Perrault Ricostruire il bello nella città del prossimo millennio. Dominique Perrault: l’architettura espressione del paesaggio Torino, Facoltà di Architettura

Invito all’incontro Millennium organizzato da Italcementi a Torino il 22 novembre 2000 con Dominique Perrault.

Biografia

Profile for arcVision

Millennium - Incontri con l'architettura  

Il libro MILLENNIUM INCONTRI CON L’ARCHITETTURA, a cura di Stefano Casciani e pubblicato dalle edizioni arcVision, vuole essere il racconto...

Millennium - Incontri con l'architettura  

Il libro MILLENNIUM INCONTRI CON L’ARCHITETTURA, a cura di Stefano Casciani e pubblicato dalle edizioni arcVision, vuole essere il racconto...

Profile for arcvision
Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded