Page 97

95

Campionatura di lastre di rivestimento.

L’apparente linearità dell’architettura di Meier non deve trarre

L’arch. Vivian LEE, dello studio Meier, esamina la finitura superficiale di un manufatto prefabbricato.

in inganno né lo strutturista né chi deve realizzare quanto il meticoloso lavoro di raccordo fra l’architetto e lo strutturista stesso ha sortito nel passare dalla fase progettuale a quella esecutiva. Un qualsiasi edificio progettato da Meier va molto oltre il razionalismo puro − la disposizione degli spazi rapportata alla loro funzione, principio che viene soddisfatto quando il progettista obbedisce a dei principi logici − senza cadere nella tentazione di abbandonarsi a quelle forme, oggi tanto di moda, che il computer sa inventare facilmente e magari rappresentare in forma grafica affascinante. Ed è proprio lo strutturista, ammettendo che ne abbia la sensibilità, il primo ad accorgersi di questo andare oltre, di trovarsi di fronte a un’opera costituita da una serie di elementi strutturali distribuiti così sapientemente − nella loro funzione di delimitazione degli spazi, nell’essere a loro volta spazi pieni, forme geometriche tridimensionali immerse nello spazio del vuoto, sempre visibili − da evidenziare subito che il progetto,

Profile for arcVision

i.lab Italcementi. Il cuore dell'Innovazione.  

Un green building che coniuga i concetti di sostenibilita ambientale e innovazione tecnologica. Un luogo della conoscenza e del sapere scien...

i.lab Italcementi. Il cuore dell'Innovazione.  

Un green building che coniuga i concetti di sostenibilita ambientale e innovazione tecnologica. Un luogo della conoscenza e del sapere scien...

Profile for arcvision
Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded