__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 27

25

Tre vele in conci di calcestruzzo vibrato, derivate dalla forma del cerchio, simbolo di perfezione e della sfera celeste, segnate anch’esse da una griglia modulare, abbracciano (forse con un pensiero rivolto al colonnato dell’immortale Gian Lorenzo Bernini per San Pietro) il corpo centrale della navata: e con essa, idealmente, l’assemblea dei fedeli, su cui scende direttamente la luce dal cielo. Nelle stesse parole di Meier: “Il volume percettivo della chiesa è influenzato direttamente dalla luce naturale, poiché la luce zenitale e le vetrate reticolate interposte tra le vele rispondono al continuo, mutevole fluire di luci e ombre proiettate dal sole. Secondo il tempo, le stagioni e l’ora del giorno, la luce attraversa le pareti vetrate verticali, accuratamente modulate così da illuminare l’interno ma senza prevalere su di esso”*. Così anche la monumentalità lieve di Meier si attenua ulteriormente: in parte ingentilita dal ricorso alle forme curve (quasi uniche nella sua produzione), ma soprattutto addolcita dall’attenzione a creare con la chiesa un ambiente di raccoglimento, dove siano riflesse simbolicamente anche le luci e le ombre che punteggiano l’esistenza, la sua condizione — a volte dolorosa, a volte confortante — di continuo cambiamento. La stessa origine religiosa di Meier non gli impedisce, anzi forse gli permette di capire con una spiritualità più intensa, il significato ultimo della celebrazione di cui la chiesa Dives in Misericordia vuole essere simbolo, tradotto ancora una volta nella semplicità delle sue stesse parole: “Ho voluto qui usare la luce come metafora del Bene in tutta la sua perfezione. Il suo significato è stato già interpretato da IL FASCINO della piazza coperta e dElla hall esaltato dall'illuminazione contro il cielo notturno.

filosofi, poeti, artisti, fisici, politici e pontefici e in ogni altra istanza culturale, ma continua a rimanere una fonte di meraviglia e ispirazione”*. * Sergio Crippa, a cura di, Richard Meier, Dives in Misericordia, Vol. II, p. 78 Italcementi Group/Edita, Milano 2002. * Richard Meier. Dives in Misericordia, op. cit., p 50.

Profile for arcVision

i.lab Italcementi. Il cuore dell'Innovazione.  

Un green building che coniuga i concetti di sostenibilita ambientale e innovazione tecnologica. Un luogo della conoscenza e del sapere scien...

i.lab Italcementi. Il cuore dell'Innovazione.  

Un green building che coniuga i concetti di sostenibilita ambientale e innovazione tecnologica. Un luogo della conoscenza e del sapere scien...

Profile for arcvision
Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded