__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 143

141

SEZIONE H - H

SEZIONE G - G

Pianta, sezioni e assonometria del diamante di punta del becco.

SEZIONE F - F

la terza era richiesta per le elevate sollecitazioni presenti nei pilastri e nei gusci di copertura. È stato quindi indispensabile produrre un calcestruzzo bianco con resistenza di 55 Mpa e che avesse tutte le altre caratteristiche richieste. Il mix definitivo è stato messo a punto nella seconda metà del 2009 dopo numerose prove condotte in laboratorio e sul campo e ha consentito di raggiungere gli obiettivi previsti, con la definizione degli opportuni rapporti acqua/cemento e cemento/ calcestruzzo, l’utilizzo di inerti bianchi di Carrara e l’adozione di una curva granulometrica degli inerti in grado di contribuire alla resistenza richiesta e in grado di rendere la superficie liscia ed esente da bolle. La sperimentazione parallela ha confermato che il

mix adot-

tato per i getti in opera sarebbe stata utilizzabile anche per la prefabbricazione, garantendo la stessa colorazione a entrambe le parti. Unica differenza: la maggior percentuale di ritardante introdotta nei getti in opera.

VISTA DA SOTTO

Profile for arcVision

i.lab Italcementi. Il cuore dell'Innovazione.  

Un green building che coniuga i concetti di sostenibilita ambientale e innovazione tecnologica. Un luogo della conoscenza e del sapere scien...

i.lab Italcementi. Il cuore dell'Innovazione.  

Un green building che coniuga i concetti di sostenibilita ambientale e innovazione tecnologica. Un luogo della conoscenza e del sapere scien...

Profile for arcvision
Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded