Page 98

Italcementi Group: utile consolidato 2002 a 357 milioni di euro (+26%) Italcementi Group: 2002 consolidated net income at 357 million euro (+26%)

96

L’

esercizio 2002 ha evidenziato a livello consolidato un incremento del fatturato da 4.063 milioni di euro a 4.262 milioni di euro (+4,9%) e un margine operativo lordo di 1.109 milioni di euro (+7,8%). Il risultato operativo di 711 milioni di euro è aumentato dell’8,7% rispetto al 2001 (16,7% dei ricavi). L’utile totale consolidato è stato di 357 milioni di euro (+ 26,2%), mentre l’utile di pertinenza del Gruppo è salito a 274 milioni di euro (+36,1%). Per il sesto anno consecutivo il Gruppo Italcementi ha realizzato una netta crescita dei risultati. Il miglioramento della gestione operativa è stato sostenuto da un livello globalmente buono dell’attività e dal conseguimento degli obiettivi di riduzione dei costi operativi pianificati per il biennio trascorso. Il maggior apporto al miglioramento dei risultati di gestione è venuto dall’Unione Europea, in particolare da Italia, Spagna e Grecia. Un contributo significativo è stato anche fornito da Marocco e Bulgaria. A parità di perimetro e tassi di cambio, il Nord America ha evidenziato una sostanziale tenuta, mentre la redditività in India e Thailandia è stata fortemente condizionata dall’andamento negativo dei prezzi di vendita. Nel corso dell’esercizio 2002 è proseguita la strategia di espansione del Gruppo nei paesi emergenti ad alto potenziale di crescita e sono stati realizzati importanti investimenti connessi ad operazioni finanziarie e di riorganizzazione societaria. In India il Gruppo ha rafforzato la propria presenza con l’acquisizione, tramite Zuari Cement, di una partecipazione del 96,2% nella società cementiera Sri Vishnu Cement nello stato dell’Andhra Pradesh. In Turchia il Gruppo ha acquistato la società Marmara Cimento, che dispone di un terminale con impianto di macinazione di clinker dalla

capacità annua di circa 700 mila tonnellate, contiguo all’unità di Ambarli (Istanbul). In Egitto la subholding per le attività internazionali Ciments Français ha acquistato un ulteriore 2,8% del capitale sociale di Suez Cement Company, elevando la sua partecipazione a oltre il 34%. In Thailandia in aprile si è conclusa l’offerta pubblica d’acquisto lanciata da Asia Cement Public Company (ACC) sulle azioni di Jalaprathan Cement Public Company (JCC). ACC ha effettuato successivi acquisti di azioni e ha lanciato una seconda offerta prima del delisting di JCC dalla Borsa di Bangkok, avvenuto lo scorso 3 dicembre. Negli Stati Uniti è stato formalizzato l’acquisto da parte di Essroc dell’intero capitale sociale di Riverton Investment Corporation. In Marocco Ciments du Maroc ha lanciato un’offerta pubblica d’acquisto sulle proprie azioni conclusasi alla fine di giugno con l’adesione di circa il 9,5% del capitale sociale. A seguito di tale operazione, il Gruppo controlla il 61,8% di Ciments du Maroc (56,1% al 31 dicembre 2001). Ciments Français ha lanciato un’offerta pubblica d’acquisto su azioni ordinarie della controllata greca Halyps Building Materials e si è impegnata ad acquistare sul mercato 339.821 azioni preferenziali (1,58% del capitale sociale). L’offerta si è conclusa nel settembre 2002 ed è stata successivamente avviata la procedura di delisting di Halyps Building Materials dalla Borsa di Atene conclusasi in dicembre. Ciments Français ha raggiunto il 99,64% delle azioni ordinarie e il 99,49% delle azioni preferenziali. Nel corso dell’esercizio la capogruppo Italcementi ha incrementato la propria partecipazione in Ciments Français di complessive 1.396.652 azioni. Al 31 dicembre 2002 la partecipazione complessiva detenuta in Ciments Français era

pari al 71,8%. Successivamente alla chiusura dell’esercizio Italcementi ha incrementato la propria partecipazione indiretta portandola, al 28 febbraio 2003, al 73,7. ■ ■ ■ ■ ■ ■

C

onsolidated results for financial 2002, showed an increase in net sales from 4,063 million euro to 4,262 million euro (+4.9%) and gross operating profit of 1,109 million euro (+7.8%). Operating income of 711 million euro increased by 8.7% compared to 2001 (16.7% on net sales). Total consolidated net income was 357 million euro (+26.2%), while Group net income rose to 274 million euro (+36.1%). For the sixth year running, Italcementi Group reported a sharp increase in results. The improvement in operations was supported by globally good business levels and success in meeting operational cost reduction targets over the last two years. The strongest contribution to the improvement in operating results came from the European Union, specifically from Italy, Spain and Greece. Significant contributions also came from Morocco and Bulgaria. At constant size and exchange rates, performance in North America was stable, while profitability in India and Thailand was heavily affected by the negative trend in sales prices. During 2002, the Group continued its strategic expansion in high growth potential emerging countries and implemented relevant investments related to financial operations and corporate re-structuring. In India it strengthened its position with the acquisition, through Zuari Cement, of a 96.2% stake in Sri Vishnu Cement, a cement company located in the state of Andhra Pradesh. In Turkey, the

Group acquired the Marmara Cimento company, which has a terminal with a clinker grinding plant next to the Ambarli unit (Istanbul) with an annual capacity of approximately 700,000 metric tons. In Egypt, Ciments Français, the sub-holding for the Group’s international operations, increased its stake in Suez Cement Company by 2.8% to more than 34%. In Thailand, April saw the close of the public tender offer launched by Asia Cement Public Company (ACC) for the shares of Jalaprathan Cement Public Company (JCC). ACC acquired further shares and launched a second tender offer before JCC’s delisting from the Bangkok Stock Exchange on 3 December. In the USA, Essroc finalized its acquisition of the entire share capital of Riverton Investment Corporation. In Morocco, Ciments du Maroc launched a public tender offer on its own shares, which closed at the end of June with an uptake of approximately 9.5% of share capital. As a result of this operation, the Group now holds 61.8% of Ciments du Maroc (56.1% at 31 December 2001). Ciments Français launched a public tender offer on the ordinary shares of the Greek subsidiary Halyps Building Materials and undertook to purchase 339,821 preferred shares (1.58% of share capital). The tender offer closed in September 2002 and was followed by the delisting, completed in December, of Halyps Building Materials from the Athens Stock Exchange. Ciments Français now controls 99.64% of ordinary shares and 99.49% of preferred shares. During the year, the parent company Italcementi increased its stake in Ciments Français by a total of 1,396,652 shares. At 31 December 2002, Italcementi held 71.8% of Ciments Français. Since 2002 year-end, Italcementi has again raised its stake to 73.7% of equity as at 28 February 2003.

arcVision 9  

Un approfondimento sul concetto di limite. Da un lato la propensione tutta umana a superare ogni confine attraverso uno sviluppo continuo de...

arcVision 9  

Un approfondimento sul concetto di limite. Da un lato la propensione tutta umana a superare ogni confine attraverso uno sviluppo continuo de...

Advertisement