Issuu on Google+

34567 1째 OT TOBRE 2011

VI HANNO MENTITO SU DIO?


34567

Tiratura di ciascun numero: 42.162.000 IN 188 LINGUE

1° OTTOBRE 2011

` LO SCOPO DI QUESTA RIVISTA, La Torre di Guardia, e quello di onorare Geova Dio, il Supremo Sovrano ` dell’universo. Come le torri di guardia dell’antichita permettevano di scrutare in lontananza, questa rivista indica il significato degli avvenimenti mondiali alla luce delle profezie bibliche. Reca conforto con la buona notizia che ` ` ` presto il Regno di Dio, un vero e proprio governo in cielo, eliminera tutta la malvagita e trasformera la terra in un ` ` ´ paradiso. Incoraggia a riporre fede in Gesu Cristo, che morı affinche potessimo ottenere la vita eterna e che ora governa come Re del Regno di Dio. Questa rivista viene pubblicata dai Testimoni di Geova ininterrottamente dal 1879 e non ha carattere politico. Si attiene strettamente alla Bibbia. ` Questa pubblicazione non e in vendita. Viene distribuita nell’ambito di un’opera mondiale di istruzione biblica sostenuta mediante contribuzioni volontarie. Salvo diversa ` indicazione, la versione biblica usata e la Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture con riferimenti.

ARTICOLI DI COPERTINA ` ` 7 Dio e ingiusto: E vero?

3 Vi hanno mentito? ` ` 4 Dio e un mistero: E vero?

` 8 Basta adorare Dio con sincerita: ` E vero? ` ` 9 La verita puo cambiare la vostra vita

5 Dio ` non si interessa di noi: E vero? ` ` 6 Dio e vendicativo: E vero?

RUBRICHE 10

Lo sapevate?

11

I lettori chiedono . . .

12

La Bibbia ha cambiato la loro vita

15

Accostiamoci a Dio: Potete trovare “la medesima conoscenza di Dio”

16

Impariamo dalla Parola di Dio: ` Come si puo avere una famiglia felice?

& 18 Imitiamo` la loro fede:

Si schiero in difesa del popolo di Dio

24

Insegnatelo ai bambini: Quando dobbiamo rimanere svegli

IN QUESTO STESSO NUMERO 14

‘Una presa di posizione che merita rispetto’

& 26 Quando fu distrutta l’antica Gerusalemme? ´ `

Perche e importante saperlo, cosa dimostrano le prove


VI HANNO

mentito? ` OCHE cose fanno piu male dello scoprire che qualcuno di cui vi fidavate vi ha mentito. Forse vi siete sentiti umiliati, arrabbiati, o addirittura traditi. Le menzogne distruggono amicizie e matrimoni, e derubano le persone di milioni e milioni di euro. Immaginate allora come vi sentireste se veniste a sapere che qualcuno vi ha mentito riguardo a Dio. Se siete credenti, potreste esserne tur` bati, com’e accaduto a queste persone religiose:

P

˘

“Mi sono sentita tradita dalla chiesa”. — DEANNE. ˘ “Ero arrabbiato. Mi sentivo ingannato; le mie speranze e i miei obiettivi erano andati in fumo”. — LUIS.

Forse siete restii anche solo a considerare la ` possibilita che qualcuno vi abbia mentito riguardo a Dio. Quello che sapete di lui potrebbe avervelo insegnato qualcuno di cui vi fidate e che non vi ferirebbe mai di proposito: i vostri genitori, un sacerdote, un pastore o un intimo ` amico. Magari e da tutta la vita che credete in una certa dottrina. Ma non convenite che an` che un’idea molto diffusa puo essere falsa? L’ex presidente degli Stati Uniti Franklin D. Roosevelt riconobbe questo fatto, dicendo: “La ripeti` zione non trasforma una bugia in una verita”. Come potete capire se vi hanno mentito? In ` un’occasione Gesu disse a Dio in preghiera: “La ` ` tua parola e verita”. (Giovanni 17:17) Nella Paro` la di Dio, la Bibbia, c’e quello di cui abbiamo bi` sogno per distinguere la verita dalle menzogne. ´ Perche non lasciate che la Bibbia smascheri cinque comuni menzogne su Dio? Vedrete che ` ` la verita puo cambiare in meglio la vostra vita. L A TORRE DI GUARDIA ˙ 1° OTTOBRE 2011

3


1

` Dio e un mistero ` E VERO?

34567 Gradireste altre informazioni o un gratuito studio biblico a domicilio? Scrivete ai Testimoni di Geova usando uno dei seguenti indirizzi. Per l’elenco completo degli indirizzi, vedi www.watchtower.org/address.

4

Se Dio fosse una misteriosa ` Trinita, come potremmo conoscerlo veramente?

` egli “non [e] lontano da ciascuno di noi”. In che senso? Tramite la Bibbia, Dio ci dice quello che abbiamo bisogno di sapere per conoscerlo bene.1 ` Egli ci dice qual e il suo nome, Geova. (Isaia ` 42:8) E per darci la possibilita di conoscere che ` tipo di persona e, ha fatto mettere per iscritto ` la storia dei suoi rapporti con l’umanit a. Dio ci ` rivela inoltre i suoi sentimenti. E “misericordioso e clemente, lento all’ira e abbondante in ` ` amorevole benignita e verita”. (Esodo 34:6) Le ` nostre azioni possono influire su cio che prova. Gli antichi israeliti, per esempio, “lo contristavano” quando si ribellavano a lui. Quelli che saggiamente gli ubbidiscono, invece, lo rendono felice. — Salmo 78:40; Proverbi 27:11.

The Trinity c.1500, Scuola Fiamminga, (XVI secolo) / H. Shickman Gallery, New York, USA / The Bridgeman Art Library International

Quello che forse vi hanno detto: “Dio opera in modi misteriosi”. ` ` “Dio e ineffabile e incomprensibile, Dio e nella sua essenza un inscrutabile mistero . . . ` ‘Se lo comprendi non e Dio’ ”. — Papa Giovanni Paolo II (udienza generale del 27 no` vembre 1985), a proposito della Trinita. ` Quello che insegna la Bibbia: Gesu disse che coloro che avrebbero ‘acquistato conoscenza del solo vero Dio’ sarebbero stati benedetti. ` (Giovanni 17:3) Ma se Dio e un mistero, come ` ` si fa a conoscerlo? La verita e che Dio non si nasconde, anzi vuole che tutti lo conoscano. — Geremia 31:34. ` E ovvio che non sapremo mai tutto su Dio, e ` non c’e da stupirsene, dal momento che le sue ` vie e i suoi pensieri sono piu elevati dei nostri. — Ecclesiaste 3:11; Isaia 55:8, 9. ` L’importanza di conoscere la verita: Se Dio fosse un mistero incomprensibile, allora non avrebbe senso anche solo cercare di conoscerlo. Eppure egli ci permette non soltanto di ca` pire chi e, ma anche di stringere un’intima amicizia con lui. Riferendosi al fedele Abraa` mo, Dio lo chiamo “mio amico”, e Davide, re ` d’Israele, scrisse: “L’intimita con Geova appartiene a quelli che lo temono”. — Isaia 41:8; Salmo 25:14. Potrebbe sembrare impossibile avere un’intima amicizia con Dio, ma Atti 17:27 dice che

` 1 Per ulteriori informazioni su cio che dice la Bibbia riguardo a Dio, vedi il capitolo 1 del libro Cosa insegna realmente la Bibbia?, edito dai Testimoni di Geova.

Albania: PO Box 118, Tirana. Australia: PO Box 280, Ingleburn, NSW 1890. Belgio: rue d’Argile-Potaardestraat 60, B-1950 Kraainem. Canada: PO Box 4100, Georgetown, ON L7G 4Y4. Etiopia: PO Box 5522, Addis Abeba. Francia: BP 625, F-27406 Louviers cedex. Germania: 65617 Selters. Gran Bretagna: The Ridgeway, Londra NW7 1RN. Grecia: Kifisias 77, GR 151 24 Marousi. Italia: Via della Bufalotta 1281, I-00138 Roma RM. Paesi Bassi: Noordbargerstraat 77, NL-7812 AA Emmen. Spagna: Apartado 132, 28850 ´ Torrejon de Ardoz (Madrid). Stati Uniti d’America: 25 Columbia Heights, Brooklyn, NY 11201-2483. Sudafrica: Private Bag X2067, Krugersdorp, 1740. Svezia: PO Box 5, SE-732 21 Arboga. ` La Torre di Guardia e un periodico quindicinale edito in Italia dalla Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova, Via della

Bufalotta 1281, Roma. Direttore responsabile: Romolo Dell’Elice. Reg. Trib. Roma n. 14289 - 10/1/1972. Stampata in Germania da: Wachtturm Bibel- und Traktat-Gesellschaft der Zeugen Jehovas, e. V., Selters/Taunus Druck und Verlag: Wachtturm Bibel- und Traktat-Gesellschaft der Zeugen Jehovas, e. V., Selters/Taunus. Verantwortliche Redaktion: Ramon Templeton, Selters/Taunus. 5 2011 Watch Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania. Tutti i diritti sono riservati. Printed in Germany. Vol. 132, n. 19

Semimonthly

ITALIAN


2

Dio non si interessa di noi ` E VERO?

Quello che forse vi hanno detto: “Se Dio si ` interessasse veramente dell’umanita, eliminerebbe dal mondo il male e le sofferenze. E anche se si curasse delle persone in generale, certo non si interessa di quello che succede a me”. ` Quello che insegna la Bibbia: Non e Geova Dio a causare il male. (Giacomo 1:13) Anche se potrebbe eliminarlo in qualsiasi momento, per` mette che l’odierna societa corrotta continui temporaneamente a esistere per risolvere le questioni morali sorte all’inizio della storia umana. ` ` ` Alla fine pero agira a favore dell’umanita e an` nullera tutti i danni causati da coloro che rifiutano il suo dominio. — Genesi 3:1-6; Isaia 65:17.1 Oltre a interessarsi della famiglia umana nel suo insieme, Dio dimostra vivo interesse per ´ 1 Per ulteriori informazioni sul perche Dio permetta le sofferenze, vedi il capitolo 11 del libro Cosa insegna realmente la Bibbia?

Se Dio non si interessasse di noi, ´ perche ci inviterebbe a pregarlo?

SI PUBBLICA ORA IN 188 LINGUE: acholi, afrikaans, albanese, amarico, arabo, armeno, armeno occidenta´ le, aymara, azerbaigiano, azerbaigiano (caratteri cirilli` ci), baule, bengali, bicolano, birmano, bislama, bulgaro, cambogiano, cebuano, ceco,7 chichewa, chitonga, chuukese, cibemba, cinese (semplificato), cinese (tradizionale)7 (audio solo in mandarino), coreano,67 creolo delle Seicelle, creolo di Haiti, creolo di Maurizio, croato, danese,7 ebraico, efik, estone, ewe, figiano, finlandese,7 francese,687 ga, georgiano, giapponese,67 gilbertese, greco, ´ groenlandese, guaranı,687 gujarati, gun, haussa, hiligaynon, hindi, hiri motu, ibo, ilocano, indonesiano, inglese67 (anche in braille), islandese, isoko, italiano,67 kannada,

ognuno di noi. Come si evince da Matteo 10: 29-31, egli nota nella nostra persona dei particolari che noi stessi ignoriamo: “Non si vendono due passeri per una moneta di piccolo valo` re? Eppure nemmeno uno di essi cadra a terra senza che il Padre vostro lo sappia. Ma gli stessi capelli della vostra testa sono tutti contati. Per` ` cio non abbiate timore: voi valete piu di molti passeri”. ` L’importanza di conoscere la verita: Di solito ` evitiamo chi e insensibile o indifferente. Non ` c’e da stupirsi che la menzogna secondo cui Dio sarebbe indifferente induca molti ad astenersi dal conoscerlo o ad avvicinarsi a lui solo quando ritengono di non avere altra scelta. Sapere che Geova Dio si interessa veramente di ` ogni singolo individuo puo spingervi a volerlo conoscere meglio e a voler diventare suoi amici. Per esempio, forse avete pregato Dio ma vi siete chiesti se vi ascoltava o se vi avrebbe esaudito. La Bibbia ci assicura che l’“Uditore di preghiera” mantiene sempre aperta questa linea di comunicazione per tutti coloro che si rivol` gono a lui con sincerita. — Salmo 65:2. Dio vi invita a “[gettare] su di lui tutta la vo´ ` stra ansieta, perche egli ha cura di voi”. (1 Pietro ` 5:7) Perfino nei momenti piu angoscianti pos` siamo essere sicuri che si interessera di noi per´ ` che la sua Parola dice: “Geova e vicino a quelli che hanno il cuore rotto; e salva quelli che sono di spirito affranto”. — Salmo 34:18.

kazaco, kikaonde, kikongo, kikuyu, kiluba, kimbundu, kinyarwanda, kirghiso, kirundi, kongo, kwangali, kwanyama, lettone, lingala, lituano, luganda, lunda, luo, luvale, macedone, malagasy, malayalam, maltese, marathi, ´ marshallese, maya, mixe, mizo, more, ndebele, ndonga, nepalese, niueano, norvegese,67 nyaneka, nzema, olandese,67 oromo, ossetico, otetela, palauano, pangasinan, papiamento (Curacao), persiano, pidgin delle Salomone, ¸ polacco,67 ponapese, portoghese,687 punjabi, quechua (Ancash), quechua (Ayacucho), quechua (Bolivia), quechua (Cuzco), quichua, rarotongano, romeno, russo,67 samoano, sango, sepedi, serbo, serbo (caratteri latini), sesotho, shona, silozi, singalese, slovacco, sloveno, spa-

gnolo,67 sranantongo, svedese,7 swahili, swati, tagalog,7 tahitiano, tamil, tataro, tedesco,67 telugu, tetum, thai, tigrino, tiv, tok pisin, tongano, totonaco, tshiluba, tshwa, tsonga, tswana, tumbuka, turco, tuvaluano, twi, tzotzil, ucraino, umbundu, ungherese,67 urdu, uruund, venda, vietnamita, wallisiano, waray-waray, wolaita, xhosa, ya` pese, yoruba, zande, zapoteco (Istmo), zulu 6 Disponibile anche su CD. 8 Disponibile anche su CD-ROM in formato MP3. 7 Disponibile anche in formato audio sul sito www.jw.org.


3

` Dio e vendicativo ` E VERO?

Quello che forse vi hanno detto: “Dio tiene conto di ogni peccato e punisce le persone con il tormento eterno nel fuoco dell’inferno”. “Dio castiga i peccatori servendosi dei disastri naturali”.

6

L A TORRE DI GUARDIA ˙ 1° OTTOBRE 2011

Dio vuole che lo adoriamo per paura di essere puniti?

te che emana leggi ma non le fa rispettare, lasciando che ingiustizie e sofferenze dilaghino indefinitamente. (Ecclesiaste 8:11) Sapere che ` ` Dio non tollerera per sempre la malvagita ci ` da una solida speranza per il futuro. Egli ha promesso di eliminare coloro che si ostinano ´ a compiere opere malvage, affinche “i mansueti” vivano in eterno sulla terra come si era proposto in origine. — Salmo 37:10, 11, 29.1 ` ` 1 Per saperne di piu su come Dio fara della terra un paradiso, vedi i capitoli 3 e 8 del libro Cosa insegna realmente la Bibbia?

´ Incisione del Dore

Quello che insegna la Bibbia: In 2 Pietro 3:9 leggiamo che Geova “non desidera che alcuno sia distrutto ma desidera che tutti perven´ gano al pentimento”. Anziche concentrarsi sui nostri errori, si concentra sui nostri lati buoni. “I suoi occhi scorrono tutta la terra per mostrare la sua forza a favore di quelli il cui ` cuore e completo verso di lui”. — 2 Cronache 16:9. La Bibbia non insegna che ci sia un inferno di fuoco. L’idea stessa del tormento eterno ripugna a Dio. La peggior punizione che egli ` infligge ai malvagi e quella di privarli del dono della vita. (Geremia 7:31; Romani 6:7) E i disastri naturali, che causano distruzioni indiscriminate, non vengono da Dio ma sono avvenimenti imprevisti che possono coinvolgere chiunque. — Ecclesiaste 9:11. ` L’importanza di conoscere la verita: Sapere ` che Dio e “pronto a perdonare”, non a condannare, ci fa avvicinare a lui. (Salmo 86:5) ´ Non dobbiamo servire Dio perche abbiamo dei sensi di colpa o una morbosa paura della punizione. Possiamo invece edificare la nostra fede mossi dal migliore dei motivi: l’amore ` per Geova. Questo amore e la forza che ci spinge a fare del nostro meglio per piacergli. — Matteo 22:36-38; 1 Giovanni 5:3. Dio vuole che tutti si volgano a fare il bene, ma sa che molti non cambieranno. Se non agisse mai contro coloro che sono decisi a fare il male, non sarebbe diverso da un governan-


4

` Dio e ingiusto ` E VERO?

˘ Sven Torfinn/Panos Pictures

` Quello che forse vi hanno detto: “Il mondo e nelle mani di Dio e quando succede qualcosa, ` ´ ` e perche lui lo vuole. Quindi, se il mondo e pieno di discriminazioni, ingiustizie e oppressione, la colpa dev’essere sua”. Quello che insegna la Bibbia: Dio non causa le ingiustizie che ci sono nel mondo. Parlando ` ` di Geova, la Bibbia dice: “La sua attivita e per´ fetta, poiche tutte le sue vie sono giustizia”. — Deuteronomio 32:4. ` Dio e generoso con tutti, inclusi coloro che sembrano non meritarlo. Ad esempio, “fa sorgere il suo sole sui malvagi e sui buoni e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti”. (Matteo 5:45) Tratta con giustizia persone di ogni razza e cul` tura, come indica Atti 10:34, 35: “Dio non e parziale, ma in ogni nazione l’uomo che lo ` teme e opera giustizia gli e accetto”. ` Qual e dunque la causa delle ingiustizie? In molti casi sono le persone che, non seguendo l’esempio di Dio, scelgono di agire ingiustamente. (Deuteronomio 32:5) Inoltre, come si legge nella Bibbia, Dio sta permettendo al suo nemico, il Diavolo, di controllare il mon` do.1 (1 Giovanni 5:19) Comunque non lascera che questo dominio ingiusto continui ancora ` per molto. Ha gia preso le misure necessarie 1 Per sapere come venne all’esistenza il Diavolo, vedi il capitolo 3 del libro Cosa insegna realmente la Bibbia?

per “distruggere le opere del Diavolo”. — 1 Giovanni 3:8. ` L’importanza di conoscere la verita: Forse l’infinita sequela di notizie su corruzione, oppressione e ingiustizie vi lascia sconcertati. Conoscere la causa di questi problemi permette di ´ ` ` capire perche la situazione e cosı disastrosa e ´ perche qualsiasi tentativo compiuto dall’uomo per rendere il mondo un posto migliore fallisca ´ sistematicamente. (Salmo 146:3) Anziche impiegare tempo ed energie per portare cambiamenti che, nella migliore delle ipotesi, sarebbero solo temporanei, potete avere una solida speranza per il futuro basata sulle promesse di Dio. — Rivelazione (Apocalisse) 21:3, 4. ` Capire la vera causa delle ingiustizie puo esserci utile specie quando i problemi ci toccano da vicino. Se siamo trattati ingiustamente, forse invochiamo Dio come fece Abacuc, un suo servitore: “La legge non ha forza e la giustizia non riesce ad affermarsi”. (Habacuc 1:4, La Nuova ` Diodati) Dio non rimprovero Abacuc per aver ` detto queste parole. Anzi lo rassicuro dicendogli che aveva fissato un tempo in cui avrebbe cor` retto le ingiustizie, e lo aiuto a provare gioia no` nostante le difficolta. (Abacuc 2:2-4; 3:17, 18) In modo analogo, confidare nella promessa di Dio ` di mettere a posto le cose vi aiutera a trovare se` renita e pace interiore in un mondo ingiusto.

` E Dio il responsabile delle sofferenze e delle ingiustizie?


5

` Basta adorare Dio con sincerita ` E VERO?

Quello che forse vi hanno detto: “Proprio come ci sono molte strade che portano alla ` stessa destinazione, cosı ce ne sono molte che portano a Dio; ognuno deve trovare la propria”. Quello che insegna la Bibbia: Dobbiamo ` adorare Dio con sincerita, senza ipocrisia. ` ` Gesu spiego ai capi religiosi dei suoi giorni il motivo per cui Dio li aveva rigettati: “Isaia ` profetizzo appropriatamente di voi, ipocriti, ` come e scritto: ‘Questo popolo mi onora con ` le labbra, ma il loro cuore e molto lontano da ` me’ ”. (Marco 7:6) La sola sincerita, comun` que, non ci garantisce che Dio accettera l’adorazione che gli rendiamo. ` Gesu rese chiaro questo fatto mettendo a nudo la principale pecca dell’adorazione resa da quei capi religiosi e dai loro seguaci. Appli` co loro queste parole di Dio: “Invano conti´ nuano ad adorarmi, perche insegnano come dottrine comandi di uomini”. (Marco 7:7) Lo ´ adoravano “invano” perche anteponevano le loro tradizioni religiose alle norme divine. Invece di sostenere l’idea che ci siano molti modi per avvicinarsi a Dio, la Bibbia insegna ` che ce n’e solo uno. Matteo 7:13, 14 dice: “En´ trate per la porta stretta; perche ampia e spa` ziosa e la strada che conduce alla distruzione, e molti sono quelli che vi entrano; mentre ` stretta e la porta e angusta la strada che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano”. ` L’importanza di conoscere la verita: Immaginate come vi sentireste se, dopo mesi di allenamento per una maratona, vinceste la corsa ma foste squalificati per aver violato inconsapevolmente una regola. Magari pensereste che sia stata tutta fatica sprecata. Potrebbe ac8

L A TORRE DI GUARDIA ˙ 1° OTTOBRE 2011

Tutte le religioni insegnano ad adorare Dio nel modo che lui approva?

cadere qualcosa di simile con l’adorazione che rendiamo a Dio? Paragonando l’adorazione a una gara atletica, l’apostolo Paolo scrisse: “Se pure qualcu` no contende nei giochi, non e coronato se non ha conteso secondo le regole”. (2 Timoteo 2:5) Otteniamo il favore di Dio adorando` lo “secondo le regole”, cioe nel modo che lui approva. Non possiamo sceglierci da soli la strada che porta a Dio, proprio come un cor` ridore non puo correre dove gli pare e aspettarsi ugualmente di essere dichiarato vincitore. Per piacere a Dio, dobbiamo evitare che le menzogne sul suo conto contaminino l’ado` razione che gli rendiamo. Gesu disse: “I veri adoratori adoreranno il ` Padre con spirito e ` verita”. (Giovanni 4:23) E dalla Parola di Dio, ` la Bibbia, che impariamo qual e la vera strada che porta a lui. — Giovanni 17:17.1 1 Per ulteriori informazioni sull’adorazione che Dio approva, vedi il capitolo 15 del libro Cosa insegna realmente la Bibbia?


` Laverita F

` PUO CAMBIARE LA VOSTRA VITA

ORSE vi hanno detto o insegnato una delle menzogne su Dio che questa serie di artico` li ha smascherato. Ma e possibile che esitiate ancora a cambiare le vostre credenze, specie se le professate da molto tempo. ` Questo e comprensibile. Alcune chiese scoraggiano il confronto tra i loro insegnamenti e quelli della Bibbia. Altre cercano di difendere le ` loro false dottrine dicendo che la Bibbia e com` plicata e che non e fatta per essere capita da ` tutti. Eppure i discepoli di Gesu, pur essendo ` perlopiu persone comuni e senza una grande istruzione, non ebbero problemi ad afferrare ` ` cio che lui insegno. — Atti 4:13. Un altro motivo per cui potreste trattenervi ` dall’analizzare a fondo le vostre credenze e la paura di dimostrare in tal modo mancanza di ` fede. Ma e ragionevole pensare che Dio si dispiaccia se esaminate la Bibbia, il suo messag` ` gio all’umanita, con l’intento di capire cio che richiede da voi? No; sono le Scritture stesse che ci incoraggiano a farlo, dicendo: “[Provate] a voi stessi la buona e accettevole e perfetta vo` lonta di Dio”. — Romani 12:2. ` ` Conoscere la verita riguardo a Dio non e ` solo un esercizio mentale: puo cambiare in

meglio la vostra vita. (Giovanni 8:32) Deanne, citata nell’articolo iniziale, ora ha una fede basata sulla Parola di Dio. Dice: “Non mi ero mai resa conto di quanto fossero chiare le Scritture ´ finche non ho cominciato a studiarle. Ora co` nosco Geova e so che e il mio amorevole Padre celeste, non un Dio impersonale. Ho trovato un vero scopo nella vita”. ` Forse avete gia studiato la Bibbia ma ritenete di non averne tratto beneficio. In tal caso, non datevi per vinti. Cercare di capire la Bibbia quando vi sono state insegnate delle menzo` gne su Dio e come tentare di fare un puzzle avendo come riferimento l’immagine sbagliata. Forse riuscite a mettere insieme alcuni pezzi correttamente, ma gettate la spugna frustrati quando vedete che non corrispondono all’im` magine che vi e stata data. Se invece cominciate con l’immagine giusta riuscirete a completare il puzzle. ` Vi piacerebbe conoscere la verita riguardo a Dio? Vi invitiamo a mettervi in contatto con i testimoni di Geova della vostra zona o a scrivere all’indirizzo appropriato fra quelli elencati a pagina 4 di questa rivista per avvalervi di un gratuito corso biblico a casa vostra.

“[Provate] a voi stessi la buona e accettevole e perfetta ` volonta di Dio”. — ROMANI 12:2

9


LO SAPEVATE? ´ Perche nel tempio di Gerusalemme c’erano dei cambiamonete? ˇ Poco prima della sua morte, Gesu` si crificare e per fare altre offerte volonta` occupo di una grave ingiustizia che ve- rie dovevano usare denaro che potesse niva perpetrata nel tempio. La Bibbia essere accettato. I cambiamonete, die` ` dice: “Gesu . . . scaccio tutti quelli che tro pagamento di una commissione, vendevano e compravano nel tempio, e cambiavano il loro denaro nella valuta ` rovescio le tavole dei cambiamonete e i richiesta. Con l’approssimarsi delle fesedili di quelli` che vendevano colombe. ste ebraiche, i cambiamonete allestiva` E disse loro: ‘E scritto: “La mia casa sara no i loro banchi in un’area del tempio, chiamata casa di preghiera”, ma voi ne il cortile dei gentili. ` ` Il fatto che Gesu rimprovero i camfate una spelonca di ladroni’ ”. — Matbiamonete di aver trasformato il temteo 21:12, 13. Gli ebrei e i proseliti che nel I secolo pio in “una spelonca di ladroni” indica si recavano al tempio di Gerusalem- evidentemente che le commissioni che ´ me portavano con se le monete dei esigevano erano esorbitanti. ` molti paesi e citta da cui provenivano. Ma per pagare l’annuale tassa del tempio, per comprare gli animali da sa´ Perche nei tempi biblici l’olivo era particolarmente apprezzato? ˇ L’olivo e la vite erano tra le benedi- per fare profumi. Ma il principale utilizzioni che Dio aveva promesso di elargi- zo dell’olivo era quello alimentare, dal ` re agli israeliti per la loro fedelta. (Deu- momento che se ne ricavavano olive e teronomio 6:10, 11) Ancora oggi l’olivo soprattutto olio. La polpa dell’oliva ` e molto apprezzato nelle zone in cui matura contiene circa il 50 per cento di ` cresce. Puo portare frutto in abbon- olio. Un albero rigoglioso poteva produrdanza per centinaia di anni senza ri` chiedere cure particolari. Puo crescere re fino a 57 litri di olio all’anno. L’olio rigoglioso anche in terreni rocciosi e d’oliva veniva usato anche per l’illumi` sopportare frequenti siccita. Se l’albe- nazione, per scopi cerimoniali e reliro viene abbattuto, dal ceppo spunta- giosi, come cosmetico per il corpo e i no diversi germogli che possono di- capelli e come medicinale per lenire ferite e contusioni. — Esodo 27:20; Levitiventare nuovi tronchi. Nei tempi biblici la corteccia e le fo- co 2:1-7; 8:1-12; Rut 3:3; Luca 10: glie dell’olivo venivano usate per le 33, 34. ` loro proprieta antipiretiche. La gommoresina che cola dai vecchi rami e ha una fragranza di vaniglia veniva usata 10

L A TORRE DI GUARDIA ˙ 1° OTTOBRE 2011


I LETTORI CHIEDONO . . . I neonati dovrebbero essere battezzati? ˇ “Avevo paura che John, il mio fratellino, fosse condannato a finire nel limbo”, dice Victoria. Per´ che questa paura? “John era morto prima di essere stato battezzato”, spiega, “e un prete cattolico disse che per questo motivo sarebbe rimasto nel limbo per sempre”. Di certo questa idea incute ti` more, ma e scritturale? La Bibbia insegna che i bambini che muoiono prima di essere battezzati siano condannati per sempre? ` E indubbio che la Bibbia insegni che i cristiani ` ` debbano essere battezzati. Gesu comando ai suoi seguaci: “Fate discepoli di persone di tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello spirito santo, insegnando loro ad osservare tutte le cose che vi ho comandato”. (Matteo 28:19, 20) Quelli che vengono battezzati devono ` quindi essere discepoli di Gesu, ovvero persone che lo hanno conosciuto e hanno deciso di seguir` lo. Ovviamente nessun neonato puo prendere una simile decisione. ` Nonostante cio, molti continuano a sostenere ` che il comando di Gesu si applichi anche ai bambini piccoli. “Tutti devono essere battezzati, neonati inclusi”, ha scritto il pastore luterano Richard Bucher. “Non battezzarli”, ha aggiunto, “significa impedire loro di ricevere il perdono ed esporli al pericolo della dannazione”. Queste affermazioni, ` pero, non coincidono con gli insegnamenti di ` Gesu per almeno tre motivi. ` Primo, Gesu non disse che i neonati vadano bat` ´ ` tezzati. Questo e degno di nota perche Gesu inse` gno scrupolosamente ai suoi discepoli cosa richiede Dio. A volte ripeteva alcuni insegnamenti chiave per assicurarsi che i discepoli li afferrassero. (Matteo 24:42; 25:13; Marco 9:34-37; 10:35-45) Eppure ` non insegno nemmeno una volta che i neona` ti debbano essere battezzati. Dimentico forse di menzionare questo requisito? No di certo! Se i neo` nati dovessero essere battezzati, Gesu lo avrebbe sicuramente detto.

` ` Secondo, Gesu non insegno mai che dopo la morte si soffra. Credeva nelle Scritture, che affermano chiaramente: “I viventi sono consci che moriranno; ma in quanto ai morti, non sono consci di nulla”. (Ecclesiaste 9:5) Sapeva che i morti non soffrono nel purgatorio, nel limbo, all’inferno o in un ` qualsiasi altro posto. Insegno invece che sono inconsci, come se stessero dormendo. — Giovanni 11:1-14. ` ` Terzo, Gesu insegno che “tutti quelli che sono nelle tombe commemorative” torneranno in vita. (Giovanni 5:28, 29) Tra di loro ci saranno di sicuro milioni di persone che non sono mai state battezzate. Queste, una volta risuscitate, avranno la pos` sibilita di imparare cosa richiede Dio da loro e di vivere per sempre nel Paradiso sulla terra.1 — Salmo 37:29. ` E chiaro quindi che la Bibbia non insegna che si debbano battezzare i neonati. ` 1 Per saperne di piu in merito al Paradiso sulla terra e alla speranza della risurrezione, vedi i capitoli 3 e 7 del libro Cosa insegna realmente la Bibbia?, edito dai Testimoni di Geova. L A TORRE DI GUARDIA ˙ 1° OTTOBRE 2011

11


LA BIBBIA HA CAMBIATO LA LORO VITA COSA ha spinto una ragazza che si era allontanata dai valori religiosi con cui era cresciuta a tornare sui suoi passi? Lasciamo che sia lei a spiegarcelo.

“Ora ho un vero scopo´ nella vita”. — LISA ANDRE

NATA NEL 1986 PAESE DI ORIGINE: LUSSEMBURGO TRASCORSI: ESEMPIO DI “FIGLIOL PRODIGO”

IL MIO PASSATO: Sono cresciuta a Bertrange, una cittadina pulita, ` sicura e prospera vicino alla citta ` di Lussemburgo. Sono la piu piccola di cinque figli. I miei genitori sono testimoni di Geova, e hanno fatto del loro meglio per insegnarci i valori cristiani. Nei primi anni dell’adolescenza iniziai a nutrire seri dubbi sugli insegnamenti dei testimoni di Geova. All’inizio li ignorai ma a ` poco a poco la mia fede si indebolı. I miei genitori fecero tutto il possibile per aiutarmi ma io rifiutai la loro guida. A loro insaputa, frequentavo ragazzi che avevano poco rispetto ` ` per l’autorita. Volevo la liberta che il loro modo di vivere sembrava offrire. Passavamo da una festa all’altra e da un letto all’altro, ci drogavamo e bevevamo. Inizialmente mi piaceva stare con gente che dava l’impressione di godersi davvero la vita. 12

L A TORRE DI GUARDIA ˙ 1° OTTOBRE 2011

Ma non ero veramente felice. La vita con quelle persone era davvero vuota. Tutti erano indifferenti a tutto. A me, invece, alcune cose davano molto fastidio, come le tante ` ingiustizie del mondo. Piu il ` tempo passava, piu mi sentivo depressa.

LA BIBBIA HA CAMBIATO LA MIA VITA: Un giorno, quando avevo 17 anni, mi ` sentivo molto giu. Avvertendo che ero davvero infelice, mia madre mi chiese di dare alla Bibbia un’altra possibili` ` ta. Mi incoraggio a esaminare i suoi insegnamenti per poi decidere se volevo seguirli op` pure no. Quella franca conversazione segno una svolta nella mia vita. Acconsentii a studiare la Bibbia con la mia sorella maggiore Caroline e suo marito Akif. Akif non era cresciuto in una famiglia di testimoni di Geova; ` solo in eta adulta era diventatoTestimone. Visto il suo passato, riuscivo a parlare apertamente con lui, e questo era importante per me. Mi rendevo conto che il mio modo di vivere non era adatto a una Testimone, ma all’ini-

“Passavamo da una festa all’altra e da un letto all’altro, ci drogavamo e bevevamo”


` “E vero, ho commesso degli errori, ma cerco di non rimuginarci sopra”

zio pensavo che quello che facevo della mia vita fosse una questione personale. Studian` do la Bibbia, pero, capii che il mio comportamento influisce sui sentimenti di Geova, e ha ripercussioni anche su altre persone. — Salmo 78:40, 41; Proverbi 27:11. Mentre continuavo a studiare la Bibbia, riscontravo che ci sono ragioni logiche e con` vincenti per credere che e la Parola di Dio. Ad esempio venni a conoscenza di tante profezie bibliche che si sono adempiute con un’accu` ratezza impressionante. Questo mi aiuto a fugare i dubbi che avevo. All’incirca un anno dopo aver iniziato a studiare la Bibbia, io e i miei genitori andammo a trovare il mio fratello maggiore che lavorava come volontario presso la filiale dei testimoni di Geova della Ger` ` mania. La sua felicita mi tocco ` profondamente. Quella felicita ` era esattamente cio che cercavo! Rimasi colpita anche dagli altri Testimoni che lavoravano ` lı. Erano diversi dai miei amici di un tempo, gente disonesta e sempre in cerca di forti emozio` ni. Non passo molto che pregai Geova col cuore in mano, e gli promisi che l’avrei servito per il ` resto della mia vita. All’eta di 19 anni simboleggiai la mia dedicazione a Geova col battesimo.

` I BENEFICI: Ora ho un vero scopo nella vita. Insegnare ad altri la Bibbia e aiutarli a conoscere Geova e le sue promesse per il futuro mi ` ` da gioia. Anche i miei familiari sono piu feli` ci: non sono piu in pensiero per me. ` E vero, ho commesso degli errori, ma cerco di non rimuginarci sopra. Mi concentro invece sul fatto che Geova mi ha perdonata e sull’amorevole interesse che mi ha mostrato. Sono perfettamente d’accordo con le parole di Proverbi 10:22, che dice: “La benedizione ` ` di Geova, questo e cio che rende ricchi, ed egli non vi aggiunge nessuna pena”.

L A TORRE DI GUARDIA ˙ 1° OTTOBRE 2011

13


‘Una presa di posizione che merita rispetto��� D URANTE gli anni bui in cui fu cancelliere in Germania, Adolf Hitler ricevette decine di migliaia di lettere. Nel 1945, dopo che i russi ebbero occupato la zona di Berlino, molte di ` queste lettere furono portate a Mosca e lı conservate. Negli archivi moscoviti lo storico Henrik Eberle ne ha studiate migliaia per capi´ re chi scrisse a Hitler e perche. Eberle ha pubblicato i risultati del suo studio in un libro intitolato Briefe an Hitler (Lettere a Hitler). “A Hitler scrissero insegnanti e studenti, suore e preti, disoccupati e importanti uomini d’affari, ammiragli e semplici soldati dei reparti d’assalto”, dice Eberle. “Alcuni lo veneravano come se fosse il Messia rinato; altri vedevano in lui l’incarnazione stessa del male”. Ci si potrebbe chiedere se Hitler ricevette da esponenti ecclesiastici lettere di protesta contro le ` ` ` atrocita naziste. La risposta e sı, ma furono davvero poche. ` Negli archivi di Mosca, pero, Eberle ha trovato un fascicolo contenente diverse lettere spedite da testimoni di Geova di varie parti della Germania che protestavano contro il comportamento dei nazisti. Testimoni di una cinquantina di nazioni spedirono a Hitler circa 20.000 lettere e telegrammi di protesta contro i maltrattamenti subiti dai testimoni di Geova. Migliaia di loro furono arrestati e centinaia furono giustiziati o morirono in seguito alle bru` talita naziste. Eberle conclude: “Rispetto ai milioni di vittime del regime nazista, il numero ` [di vittime Testimoni] sembra esiguo, ma e comunque la prova di una presa di posizione collettiva e irremovibile che merita rispetto”.

14

L A TORRE DI GUARDIA ˙ 1° OTTOBRE 2011


ACCOSTIAMOCI A DIO

Potete trovare “la medesima conoscenza di Dio” ` EOVA DIO ci ha dato la possibilita di scoprire un tesoro inestimabile, e desidera sincera` mente che lo troviamo. Tale tesoro non da ricchezza materiale, ma qualcosa che tutto il denaro del ` mondo non puo comprare: pace interiore, contentezza e una vita soddisfacente. In cosa consiste questo tesoro? Le parole del saggio re Salomone riportate in Proverbi 2:1-6 lo spiegano. ` Salomone indica che questo tesoro e “la medesi` ` ma conoscenza di Dio”, cioe la verita su Dio e sui ` ` suoi propositi cosı com’e rivelata nella Bibbia. (Versetto 5) Ecco alcune caratteristiche di questo tesoro: Veri insegnamenti. La Bibbia risponde a do` mande come: Qual e il nome di Dio? (Salmo 83:18) Cosa accade quando si muore? (Salmo 146: ´ 3, 4) Perche esistiamo? (Genesi 1:26-28; Salmo 115:16) Non pensate che le risposte a tali importanti domande siano davvero preziose? ` Saggi consigli. La Bibbia insegna qual e il miglior ` modo di vivere. Come si puo far durare il proprio matrimonio? (Efesini 5:28, 29, 33) Come si possono crescere figli responsabili? (Deuteronomio 6: ` 5-7; Efesini 6:4) Come si puo avere una vita felice? (Matteo 5:3; Luca 11:28) Consigli fidati su argomenti come questi sono inestimabili, non credete? Una migliore comprensione della natura di Dio ` ` e della sua personalita. La Bibbia e la principale fonte di informazioni accurate riguardo a Dio. ` Qual e la sua natura? (Giovanni 1:18; 4:24) Si interessa di noi? (1 Pietro 5:6, 7) Quali sono alcune del` le sue straordinarie qualita? (Esodo 34:6, 7; 1 Gio` vanni 4:8) Secondo voi, quanto e importante disporre di informazioni attendibili sul Creatore? ` “La medesima conoscenza di Dio” e ovviamente un tesoro spirituale. Come si fa a trovarlo? Un indi-

G

zio si trova al versetto 4 del capitolo 2 di Proverbi, in cui Salomone paragona questa conoscenza a “te` sori nascosti”. Riflettete: un tesoro non saltera fuori ` dal posto in cui e nascosto per andare a finire nelle mani di chi non lo ha cercato. Per trovarlo bisogna fare degli sforzi. Lo stesso vale per la conoscenza di ` Dio, un tesoro che e ‘sepolto’ nella Bibbia. Per tro` varlo e necessario fare degli sforzi. Salomone spiega cosa fare per trovare “la medesima conoscenza di Dio”. Le parole “se riceverai i miei detti” e l’esortazione a ‘inclinare il proprio ` cuore’ mostrano la necessita di avere un cuore ricettivo. (Versetti 1, 2) L’incoraggiamento a ‘chiamare’, ‘continuare a cercarlo’ e ‘continuare a ricercarlo’ indica che bisogna spendersi e mostrare un serio spirito d’iniziativa. (Versetti 3, 4) Per trovare ` questo tesoro, quindi, e fondamentale studiare diligentemente la Bibbia, e farlo mossi da motivi sinceri. — Luca 8:15. Se mostrerete un simile spirito d’iniziativa, Geo` ` va fara il resto. “Geova stesso da sapienza”, dice il versetto 6. Solo con il suo aiuto si possono com` prendere appieno le verita bibliche. (Giovanni 6:44; Atti 16:14) Potete star certi che se scaverete sinceramente nella sua Parola troverete “la medesi` ma conoscenza di Dio”, un tesoro che arricchira straordinariamente la vostra vita. — Proverbi 2:1021.1 1 In tutto il mondo i testimoni di Geova offrono a chi ` vuole capire la Bibbia la possibilita di studiarla con loro ´ gratuitamente. Perche non contattate i Testimoni della vostra zona o scrivete all’indirizzo appropriato fra quelli elencati a pagina 4?

LETTURA BIBLICA SUGGERITA PER OT TOBRE: ˛ Proverbi 1-21

L A TORRE DI GUARDIA ˙ 1° OTTOBRE 2011

15


IMPARIAMO DALLA PAROLA DI DIO Questo articolo affronta delle domande che forse vi siete posti anche voi e mostra in quali punti della Bibbia potete trovare le risposte. I testimoni di Geova saranno felici di considerare queste risposte con voi.

` Come si puo avere una famiglia felice? ´ ` 1. Perche e essenziale essere sposati per avere una famiglia felice?

` E stato Geova, l’Iddio felice, a dare origine al ma` trimonio. Il matrimonio e essenziale per avere una ´ famiglia felice perche offre non solo compagnia ma anche un ambiente sicuro in cui crescere i figli. Dio vuole che sia un’unione legalmente riconosciuta e permanente fra uomo e donna. (Luca 2:1-5) Vuole inoltre che marito e moglie siano fedeli l’uno all’altro. (Ebrei 13:4) Geova permette ai cristiani di divorziare e di risposarsi solo se uno dei coniugi commette adulterio. — Leggi Matteo 19:3-6, 9.

2. Come si dovrebbero trattare marito e moglie?

` Quando li creo, Geova voleva che l’uomo e la donna avessero ruoli complementari nel matrimonio. (Genesi 2:18) Essendo il capofamiglia, il marito ha la responsa` bilita di provvedere ai suoi in senso materiale e di aiutarli a conoscere Dio. Dovrebbe nutrire per la moglie amore altruistico. Marito e moglie dovrebbero amarsi e rispettarsi. Dato che sono entrambi imperfetti, per avere un matrimonio felice devono imparare a perdonare. — Leggi Efesini 4:31, 32; 5:22-25, 33; 1 Pietro 3:7.

3. Qualora aveste un matrimonio infelice, dovreste lasciare il vostro coniuge? Se avete problemi con il vostro coniuge, fate tutto il possibile per trattarvi con amore. (1 Corinti 13:4, 5) La Parola di Dio non consiglia di risolvere i problemi coniugali con la se-

` parazione. In casi estremi, pero, il cristiano dovrebbe decidere personalmente se sia opportuno o meno separarsi. — Leggi 1 Corinti 7: 10-13.


4. Figli, cosa desidera Dio per voi?

` Geova desidera che siate felici e vi da i consigli ´ migliori perche viviate bene la vostra giovinezza. Desidera che vi avvaliate della saggezza e dell’esperienza dei vostri genitori. (Colossesi 3:20) Geova apprezza qualsiasi cosa facciate per lodarlo. — Leggi Ecclesiaste 11:9–12:1; Matteo 19:13-15; 21: 15, 16.

5. Genitori, di cos’hanno bisogno i vostri figli per essere felici? Per provvedere loro cibo, alloggio e vestiario, do´ vete lavorare sodo. (1 Timoteo 5:8) Ma perche siano felici, hanno anche bisogno che insegniate loro ad amare Dio e a imitarlo. (Efesini 6:4) Se dimostra` te di amare Dio, il vostro esempio puo influire profondamente sul cuore di vostro figlio. I vostri insegnamenti, se basati sulla Parola di Dio, possono modellare in modo positivo la sua mente. — Leggi Deuteronomio 6:4-7; Proverbi 22:6. Ai figli fa bene essere incoraggiati e lodati, ma sono necessarie anche correzione e disciplina. Tutto questo li aiuta a evitare quei comportamenti che potrebbero renderli infelici. (Proverbi 22:15) La di` sciplina, pero, non dovrebbe mai essere aspra o crudele. — Leggi Colossesi 3:21. I testimoni di Geova pubblicano vari libri che sono scritti proprio per aiutare genitori e figli. Questi libri si basano sulla Bibbia. — Leggi Salmo 19:7,11.

Per ulteriori informazioni, vedi il capitolo 14 di questo libro, edito dai Testimoni di Geova.

COSA INSEGNA realmente LA BIBBIA?

17


IMITIAMO LA LORO FEDE

` Si schiero in difesa del popolo di Dio MENTRE si avvicinava alla sala del trono del palazzo di Susa, Ester cercava di non farsi prendere dall’agitazione. Ma non era facile. Tutto nel castello — i colorati bassorilievi di mattoni smaltati raffiguranti tori alati, arcieri e leoni, le colonne scanalate di pietra e le statue imponenti, perfino la sua posizione nei pressi degli innevati monti Zagros, sopra enormi terrazze che si affacciavano sulle acque cristalline del fiume Coaspe — tutto era concepito per ricordare a ogni visitatore l’immenso potere dell’uomo dal quale Ester si stava recando, colui che si definiva “il gran re”. Quell’uomo era anche suo marito. ` Gia, suo marito. Assuero era ben diverso dal tipo di marito che ogni devota ragazza ebrea si sarebbe aspettata di avere!1 Non prendeva esempio da uomini come Abraa` mo, il quale accetto umilmente il consiglio di Dio di ascoltare sua moglie Sara. (Genesi 21:12) Il re sapeva poco o nulla di Geova, il Dio di Ester, e della Sua Legge. Assuero cono` sceva pero la legge persiana, che proibiva proprio quello che Ester stava per fare. Che cosa? La legge stabiliva che chiunque si fosse presentato al cospetto del monarca persiano senza essere stato mandato a chiamare da lui sarebbe stato passibile di morte. Ester non era stata mandata a chiamare, ma si stava comunque recando dal re. Mentre si avvicinava al cortile interno da cui gli sarebbe stata visi` bile, forse avra pensato di andare incontro alla morte. — Ester 4:11; 5:1. ´ Perche corse un simile rischio? E cosa possiamo imparare dalla fede di questa donna straordinaria? Prima di tutto vediamo in che 1 Si ritiene generalmente che Assuero fosse Serse I, il qua` le governo l’impero persiano nella prima parte del V secolo a.E.V.

18

L A TORRE DI GUARDIA ˙ 1° OTTOBRE 2011

` modo Ester arrivo a occupare una posizione unica come quella di regina di Persia. “Bella d’aspetto” Ester era orfana. I suoi genitori, di cui sappiamo molto poco, la chiamarono Adassa, parola ebraica che significa “mirto”, un grazioso arbusto dai fiori bianchi. Alla loro mor` te uno dei parenti provo compassione per lei e la accolse in casa sua trattandola come una figlia. Quest’uomo premuroso si chiamava ` Mardocheo ed era un suo cugino molto piu vecchio di lei. — Ester 2:5-7, 15. Mardocheo ed Ester erano esuli ebrei che vivevano a Susa, capitale persiana, dove probabilmente la loro religione e la Legge che cercavano di seguire erano viste con un certo ` disprezzo. Ester, pero, strinse di certo un bel rapporto con suo cugino a mano a mano che lui le faceva conoscere Geova, il Dio misericordioso che aveva salvato molte volte il Suo popolo nel passato, e che lo ` avrebbe fatto di nuovo. (Levitico 26:44, 45) E chiaro, quindi, ` che fra Ester e Mardocheo si stabilı un lega` me basato sull’affetto e sulla lealta.


Insieme ad altri servitori del re, Mardocheo sedeva regolarmente alla porta del castello, dove sembra che fosse una sorta di funzionario. (Ester 2:19, 21; 3:3) Non sappiamo di preciso cosa facesse Ester mentre cresceva, ma non sembra azzardato dire che si prendesse cura del cugino e della sua casa, si` tuata probabilmente nei quartieri piu poveri, dall’altra parte del fiume rispetto al castello. Forse amava andare al mercato, dove orafi, argentieri ed altri commercianti mostravano le loro mercanzie. Ester non poteva immaginare che quei lussi sarebbero diventati una cosa normale per lei. Non aveva idea del futuro che l’attendeva. Deposta una regina Un giorno Susa era in fermento a motivo delle voci di un certo scompiglio nella casa Mardocheo aveva buone ragioni per essere fiero della figlia adottiva

del re. In occasione di una grande festa, Assuero, che stava intrattenendo i suoi illustri ospiti con cibo e vino squisiti, decise di mandare a chiamare la bella moglie Vasti, la quale stava tenendo un altro banchetto con le don` ` ne. Vasti pero rifiuto di presentarsi. Umiliato e furibondo, il re chiese ai suoi consiglieri ` come punirla. Ando a finire che Vasti fu deposta. I servitori del re cominciarono allora a cercare in tutto il territorio vergini giovani e belle fra cui Assuero avrebbe scelto la nuova regina. — Ester 1:1–2:4. ` A Mardocheo sara capitato di soffermarsi a guardare Ester e di notare, con un misto di orgoglio e preoccupazione, che la giovane cugina era cresciuta e si era fatta molto bella. “La giovane era graziosa di forme e bella d’aspetto”, leggiamo. (Ester 2:7) La bellezza incanta, ma dev’essere accompagnata da sag` ` gezza e umilta, altrimenti puo far nascere ` vanita, orgoglio e altri tratti sgradevoli. (Proverbi 11:22) L’avete riscontrato anche voi? Nel caso di Ester, cosa sarebbe stata la bellezza: un vantaggio o uno svantaggio? Solo il tempo l’avrebbe detto. Ester venne notata dai servitori del re i quali la inclusero fra le candidate, la sottrassero a Mardocheo e la condussero al grande palazzo oltre il fiume. (Ester 2:8) Dev’essere stato dif´ ficile separarsi perche i due erano come padre e figlia. Mardocheo non avrebbe voluto che la figlia adottiva sposasse un non credente, fosse stato pure un re, ma la situazione ` non era sotto il suo controllo. Chissa con che ` attenzione Ester avra ascoltato i consigli di Mardocheo prima di essere portata via! Durante il tragitto verso il castello si saranno affollate tante domande nella sua mente. Che vita l’attendeva? Otteneva il favore “di tutti quelli che la vedevano” ` Ester si ritrovo catapultata in un mondo completamente nuovo e sconosciuto per lei. L A TORRE DI GUARDIA ˙ 1° OTTOBRE 2011

19


` ` Ester sapeva che umilta e saggezza erano ben piu importanti dell’aspetto fisico

Era fra le “molte giovani” che erano state radunate dai quattro angoli dell’impero persiano. Le loro usanze, lingue e abitudini erano molto diverse. Affidate a un funzionario di nome Egai, le ragazze dovevano sottoporsi a trattamenti di bellezza completi della durata di un anno, che includevano massaggi con oli profumati. (Ester 2:8, 12) Quell’ambiente e quello stile di vita potevano facilmente far nascere nelle ragazze l’ossessione per il proprio aspetto fisico, oltre che ` vanita e uno spirito competitivo. Che effetto ebbero su Ester? Nessuno al mondo avrebbe potuto preoc` cuparsi di Ester piu di Mardocheo. Leggiamo ` che ogni giorno si recava il piu vicino possibile alla casa delle donne per cercare di sapere come stesse Ester. (Ester 2:11) Quel poco che trapelava, forse grazie ad alcuni servitori, deve averlo fatto sentire davvero fiero di lei. ´ Perche? ` Ester colpı a tal punto Egai che questi la ` ` tratto con amorevole benignita, dandole per esempio sette servitrici oltre al luogo migliore nella casa delle donne. E il raccon20

L A TORRE DI GUARDIA ˙ 1° OTTOBRE 2011

to aggiunge: “Intanto Ester otteneva di continuo favore agli occhi di tutti quelli che la vedevano”. (Ester 2:9, 15) La sola bellezza ` avrebbe colpito cosı tanto tutte quelle persone? No, Ester possedeva molte altre qua` lita. Ad esempio si legge: “Ester non aveva par´ lato del suo popolo ne dei suoi parenti, poi´ che Mardocheo stesso le aveva imposto il comando di non dichiararlo”. (Ester 2:10) Mardocheo le aveva ordinato di tacere le sue origini ebraiche; aveva senz’altro notato che fra i reali di Persia c’erano molti pregiudizi nei confronti del suo popolo. Come dev’essere stato contento di sapere che Ester, anche ` se non era piu con lui, si dimostrava ancora saggia e ubbidiente! Anche oggi i ragazzi possono far felici genitori e tutori. Possono resistere alle influenze negative e seguire le norme che sanno essere giuste, anche quando sono lontani dai genitori e si trovano insieme a persone frivole, ` immorali e violente. Cosı facendo rallegrano il cuore del loro Padre celeste, come fece Ester. — Proverbi 27:11.


` Quando arrivo il momento di presentarsi ` al re, Ester ebbe la facolta di scegliere qualsiasi cosa ritenesse necessaria, forse per farsi ` ` ancora piu bella. Umilmente, pero, non chiese nulla eccetto quello che le era stato consigliato da Egai. (Ester 2:15) Probabilmente si rendeva conto che la bellezza da sola non avrebbe conquistato il cuore del re, mentre un atteggiamento modesto e umile sarebbe ` stato un bene molto piu raro a corte. Aveva ragione? La narrazione risponde: “Il re amava Ester ` ` piu di tutte le altre donne, cosı che essa ot` tenne davanti a lui piu favore e amorevole ` benignita di tutte le altre vergini. Ed egli le poneva sulla testa l’ornamento reale e la faceva regina invece di Vasti”. (Ester 2:17) Per quell’umile ragazza ebrea dev’essere stato difficile adattarsi a quella nuova vita: era di` ventata la regina, la moglie del monarca piu ` potente dell’epoca! Questo la porto forse a montarsi la testa? ` Niente affatto! Ester continuo a ubbidire al suo padre adottivo, Mardocheo. Ad esempio mantenne segreto il legame che aveva con il popolo ebraico. In seguito, quando ` Mardocheo scoprı una congiura per assassi` nare Assuero, lo rivelo a Ester la quale, ubbi` ` dientemente, avvertı il re. Cosı il complotto ` fu sventato. (Ester 2:20-23) Ester continuo ad avere fede nel suo Dio manifestando uno spirito umile e ubbidiente. Oggi di rado l’ubbidienza viene considerata una vir` tu; la disubbidienza e l’insubordinazione sono la norma. Ma chi ha vera fede considera preziosa l’ubbidienza, proprio come fece Ester.

perfino che alla sua vista tutti si inchinassero. (Ester 3:1-4) Quella legge costituiva un problema per Mardocheo che, pur ritenendo giusto ubbidire al re, non era disposto a mancare di rispetto a Dio. Aman era un “agaghita”. Questo significherebbe che era un discendente di Agag, il re amalechita che fu messo a morte da Samuele, profeta di Dio. ` (1 Samuele 15:33) Con la loro malvagita gli amalechiti si erano resi nemici di Geova e d’Israele, e avevano ricevuto la condanna divina.1 (Deuteronomio 25:19) Un ebreo fedele non poteva certo inchinarsi di fronte a un amalechita di stirpe reale. E infatti Mardocheo non lo fece. Ancora oggi, come nel passato, uomini e donne di fede rischiano la vita per seguire questo principio: “Dobbiamo ub´ bidire a Dio come governante anziche agli uomini”. — Atti 5:29. Aman era furioso. Ma non gli bastava trovare un modo per eliminare Mardocheo, voleva sterminare tutto il suo popolo! Parlando al re, Aman dipinse gli ebrei a tinte fosche. ` Senza fare direttamente il loro nome, lascio intendere che erano un popolo insignificante, “disperso e separato fra i popoli”. Rincarando la dose, disse che non ubbidivano alle leggi del re e pertanto erano pericolosi ribel` li. Si offrı di donare alle casse del re un’immensa somma di denaro per coprire le spese del massacro di tutti gli ebrei dell’impero.2 Assuero diede ad Aman il suo anello con sigillo per suggellare qualsiasi ordine avesse in mente. — Ester 3:5-10. Presto corrieri a cavallo raggiunsero ogni angolo del vasto impero, annunciando la condanna a morte degli ebrei. Tale

Messa alla prova la fede di Ester Un uomo di nome Aman raggiunse una posizione di preminenza alla corte di Assue` ro. Il re lo nomino primo ministro, facendone il suo principale consigliere e la seconda ` ` persona piu potente dell’impero. Il re decreto

1 Aman forse era uno degli ultimi amalechiti ancora in vita, dato che “il rimanente di Amalec” era stato distrutto al tempo del re Ezechia. — 1 Cronache 4:43. ` 2 Aman offrı 10.000 talenti d’argento, corrispondenti a centinaia di milioni di euro attuali. Se Assuero e Serse I erano la stessa persona, quella somma potrebbe aver reso l’offerta di Aman particolarmente allettante. Serse aveva perso una fortuna nella disastrosa campagna contro i greci, che avrebbe avuto luogo prima del suo matrimonio con Ester. L A TORRE DI GUARDIA ˙ 1° OTTOBRE 2011

21


` Ester rischio la vita per proteggere il popolo di Dio

proclama deve aver avuto un impatto tremendo anche sugli ebrei che erano tornati a Gerusalemme dall’esilio babilonese e che a ` fatica cercavano di ricostruire una citta an` cora priva di mura di difesa. Quando udı la ` terribile notizia, forse Mardocheo penso a ` loro, cosı come ai suoi amici e parenti di ` ` Susa. Sconvolto, si strappo le vesti, si coprı ` di sacco, si mise cenere sulla testa e grido ` per le strade della citta. Nel frattempo Aman se ne stava col re a bere, indifferente al dolore che aveva causato agli ebrei e ai loro amici a Susa. — Ester 3:12–4:1. Mardocheo si rendeva conto di dover fare qualcosa. Ma cosa? Ester venne a sapere della ` sua angoscia e gli mando delle vesti, ma Mar` docheo rifiuto ogni conforto. Forse da tanto ´ tempo si chiedeva perche il suo Dio, Geova, avesse permesso che la cara Ester gli fosse tol22

L A TORRE DI GUARDIA ˙ 1° OTTOBRE 2011

ta per essere data in sposa a un re pagano. Ora sembrava che la ragione stesse venendo ` fuori. Mardocheo mando un messaggio alla regina, implorandola di intercedere presso il re per difendere “il suo proprio popolo”. — Ester 4:4-8. Nell’udire quel messaggio, Ester deve aver provato un tuffo al cuore. Era giunta la sua ` piu grande prova di fede. Aveva paura, come ` rivelo apertamente nella sua risposta a Mar` docheo. Gli ricordo la legge del re: comparire di fronte a lui senza essere stati mandati a chiamare significava incorrere nella condanna a morte; si era risparmiati solo se il re stendeva lo scettro d’oro. Ester aveva ragione di aspettarsi una tale clemenza, specie dopo quello che era successo a Vasti? Disse a Mardocheo che il re non chiedeva di vederla da ben 30 giorni! Quel silenzio le dava buoni


il Suo popolo venisse sterminato e che le Sue ` promesse rimanessero inadempiute. (Giosue ` 23:14) Poi Mardocheo disse a Ester: “Chi sa se e per un tempo come questo che sei pervenuta ` alla dignita regale?” (Ester 4:12-14) Mardocheo confidava completamente nel suo Dio, Geova. E noi? — Proverbi 3:5, 6.

motivi per chiedersi se fosse ancora nelle grazie di quel volubile monarca.1 — Ester 4:9-11. ` Mardocheo replico in modo fermo per raf` forzare la fede di Ester. Le assicuro che se non avesse agito, la salvezza degli ebrei sarebbe giunta da qualche altra parte. Ma lei come poteva aspettarsi di aver salva la vita una volta che la persecuzione si fosse intensificata? Mar` docheo mostro qui la sua profonda fede in Geova, il quale non avrebbe mai permesso che 1 Serse I era noto per il suo temperamento lunatico e violento. Lo storico greco Erodoto ce ne fornisce alcuni esempi parlando della guerra di Serse contro i greci. Il re aveva ordinato di costruire un ponte di barche sullo stretto dell’Ellesponto. Quando una tempesta distrusse il ponte, Serse or` dino che gli ingegneri fossero decapitati e che i suoi uomini “punissero” l’Ellesponto flagellandone le acque mentre veniva letta ad alta voce una maledizione. Durante la stessa campagna, in risposta a un uomo ricco che aveva chiesto che suo figlio fosse esonerato dal servizio nell’esercito, Serse fece tagliare il figlio in due e ne fece esporre il corpo come monito.

` Una fede piu forte della paura di morire Per Ester era arrivato il momento decisivo. Chiese a Mardocheo di invitare gli altri ebrei a unirsi a lei in un digiuno di tre giorni, e con` cluse il messaggio con un’affermazione che e riecheggiata nei secoli per la fede e il coraggio genuini che rivela: “Nel caso che io debba pe` rire, dovro perire”. (Ester 4:15-17) Deve aver ` pregato piu intensamente in quei tre giorni che in qualsiasi altro frangente della sua vita. ` ` ` Alla fine pero arrivo il momento. Si vestı in ` tutto il suo regale splendore per attirare il piu ` possibile l’attenzione del re. Poi si avvio. Come descritto all’inizio, Ester si diresse verso la sala del trono. Si possono solo immaginare gli inquietanti pensieri e le fervide preghiere che avranno affollato la sua mente ` e il suo cuore. Entro nel cortile, da cui poteva ` vedere Assuero assiso sul trono. Forse provo a leggere l’espressione del suo volto, quel volto incorniciato da riccioli curati e simmetrici e da una barba squadrata. Se dovette aspettare, ` ` le sara sembrata un’eternita. Ma quel mo` mento passo e suo marito la vide. Di certo il ` re rimase sorpreso; poi pero la sua espressio` ne si addolcı e . . . stese verso di lei lo scettro d’oro! — Ester 5:1, 2. Ester era riuscita a ottenere udienza. Si era schierata dalla parte del suo Dio e del suo popolo, dando un ottimo esempio di fede a tutti i servitori di Dio dei tempi avvenire. Ma era solo all’inizio dell’opera. Come avrebbe convinto il re che il suo principale consigliere, Aman, era un malvagio cospiratore? Cosa avrebbe fatto per salvare il suo popolo? Risponderemo a queste domande in un prossimo articolo. L A TORRE DI GUARDIA ˙ 1° OTTOBRE 2011

23


INSEGNATELO AI BAMBINI

Quando dobbiamo rimanere svegli ` U SAI che rimanere svegli a scuola e importante. Molti si appisolano, ma se vuoi imparare qualcosa devi rimanere sveglio. Forse vai anche alle adunanze in cui si studia la Bibbia. ` Secondo te, cosa puo aiutarti a rimanere sveglio? —1 Un’idea potrebbe essere quella di andare a dormire presto. Potresti anche fare un sonnellino dopo pranzo. Vediamo ` cosa possiamo imparare da cio che accadde ` a un ragazzo che a tarda sera si addormento durante un discorso dell’apostolo Paolo. Apriamo la Bibbia in Atti capitolo 20 e leggiamo i versetti da 7 a 12. Paolo stava visitando la congregazione ` della citta portuale di Troas. La Bibbia spiega che Paolo “sarebbe partito il giorno se` ` guente” con una nave. Cosı “prolungo il suo discorso fino a mezzanotte”. Il racconto dice: “Seduto alla finestra, un certo giovane di nome Eutico fu preso da un sonno profondo mentre Paolo continuava a parlare”. Cosa accadde a quel punto? — Eutico “cadde dal terzo piano”. Paolo ` corse con altri giu per le scale e vide il ragazzo a terra, morto. Riesci a immaginare quanto erano sconvolti i presenti? — La ` Bibbia dice che Paolo si chino sul ragazzo e ` ` lo abbraccio. Subito dopo esclamo con gioia che non c’era da preoccuparsi e che il ragazzo stava bene. Dio lo aveva riportato in vita.

T

1 Se leggete questo articolo con un bambino, la lineetta vi ricorda di fermarvi e incoraggiarlo a esprimersi.

24


` Cosa puoi imparare su Dio da quello che e ` successo a Eutico? — Una prima cosa e che Geova, il nostro Padre celeste, ha il potere di ` risuscitare i morti. Un’altra e che Geova ti ca` pisce e ti ama, anche piu di quanto possano fare i tuoi genitori. Quando era sulla terra, ` ` Gesu ci dimostro questo aspetto della perso` nalita di Geova e in alcune occasioni prese in braccio i bambini e li benedisse. Inoltre, tra ` le persone che risuscito ci furono dei giovani, per esempio una ragazzina di 12 anni. Cosa provi pensando al fatto che il tuo Padre celeste ti ama? — Sicuramente ti spinge a ricambiare il suo amore e a ubbidirgli. Sai come possiamo dimostrargli che lo amia` mo? — Un modo e farlo sapere agli altri. ` Gesu disse: “Io amo il Padre”. Ma non si limi` ` to a dire che lo amava. Lo dimostro con i fatti. ` Gesu fu ubbidiente a Dio. In un’occasione disse: “Faccio sempre le cose che gli piacciono”. Anche tu vuoi far piacere a Geova e a ` suo Figlio, Gesu? Allora fai del tuo meglio per rimanere sveglio quando si tratta di imparare.

LEGGI NELLA TUA BIBBIA

Atti 20:7-12 Luca 8:49-56 Giovanni 8:29; 14:31


` Questo e il primo di due articoli pubblicati consecutivamente sulla Torre di Guardia che prendono in considerazione domande poste da alcuni lettori sull’esatta data di distruzione dell’antica Gerusalemme. Le risposte fornite si basano sulla Bibbia e sono frutto di attente ricerche.

Quando ´ fu distrutta l’antica Gerusalemme? ` PARTE I

PERCHE E IMPORTANTE SAPERLO COSA DIMOSTRANO LE PROVE

“Storici e archeologi generalmente collocano la distruzione di Gerusalemme nell’anno 586 ´ o 587 a.E.V.1 Perche i testimoni di Geova dicono che sia avvenuta nel 607 a.E.V.? Su cosa si basa questa affermazione?” ` PORRE queste domande e stato un nostro pristino della vera adorazione a Gerusalemme ´ ` lettore. Ma perche dovrebbe interessarci la adempı una specifica profezia biblica accre` data esatta in cui il re babilonese Nabucodono- scera la vostra fiducia nell’attendibilita` della sor II rase al suolo Gerusalemme? Innanzi tutto Parola di Dio. Perche,´ quindi, i testimoni di ´ perche quell’evento fece da spartiacque nella Geova fanno riferimento a una data che diffestoria del popolo di Dio. Uno storico ha descrit-` risce di vent’anni da quella comunemente ac` to in questi termini l’esilio che ne conseguı: “E cettata? In breve, a motivo delle prove fornite solo catastrofe, anzi semplicemente la catastro- dalla Bibbia stessa. fe”.1 In quell’anno venne distrutto il tempio, “Settant’anni”, ma per chi? che era stato il fulcro del culto dell’Iddio OnniAnni prima della distruzione, il profeta ebreo potente per oltre 400 anni. “O Dio”, disse afflit` to il salmista, “hanno profanato il tuo santo Geremia fornı un elemento fondamentale alla tempio, hanno ridotto Gerusalemme in mace- cronologia biblica. Mise in guardia “tutti gli abitanti di Gerusalemme” dicendo: “Tutta querie”. — Salmo 79:1, CEI.2 ` In secondo luogo, conoscere l’anno preciso sta regione sara distrutta e desolata e queste ` in cui inizio “la catastrofe” e capire come il ri- genti serviranno il re di Babilonia per settanta anni”. (Geremia 25:1, 2, 11, CEI) In seguito il 1 Entrambi gli anni sono menzionati nelle fonti secolaprofeta aggiunse: “Geova ha detto questo: ‘Se` ri. Per semplicita, in questa serie faremo riferimento al condo il compimento di settant’anni a Babilo587 a.E.V. Le abbreviazioni a.E.V. ed E.V. stanno per “avan` ti l’era volgare” e “dell’era volgare”. nia vi rivolgero la mia attenzione, e certamente 2 I testimoni di Geova pubblicano una traduzione bibli` realizzero verso di voi la mia buona parola rica affidabile, la Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture. Tuttavia, se non siete testimoni di Geova, forse conducendovi in questo luogo’ ”. (Geremia ´ preferite usare altre traduzioni per approfondire argomen29:10) Perche dovrebbero interessarci questi ti biblici. In questo articolo vengono citate varie versioni “settant’anni”? E in che modo questo lasso di bibliche accreditate.

A

26

L A TORRE DI GUARDIA ˙ 1° OTTOBRE 2011


tempo ci aiuta a determinare la data della distruzione di Gerusalemme? Invece di parlare di 70 anni “a Babilonia”, molte traduzioni dicono “per Babilonia”. (Nuova Riveduta [NVR]) Alcuni storici sostengono quindi che questo periodo di 70 anni si applichi all’impero babilonese. Secondo la cronologia extrabiblica, i babilonesi dominarono Giuda e Gerusalemme per una settantina d’anni, dal 609 circa al 539, quando Babilonia venne conquistata. ` La Bibbia mostra pero che i 70 anni sarebbero stati un periodo di severa punizione che Dio avrebbe inflitto in particolar modo agli abitanti di Giuda e Gerusalemme, legati a lui da un patto di ubbidienza. (Esodo 19:3-6) Quando essi si rifiutarono di abbandonare la ` loro cattiva condotta, Dio disse: “Chiamero il mio servo Nabucodonosor re di Babilonia . . . a combattere contro questa terra e i suoi abitanti e contro le regioni vicine”. (Geremia 25: 4, 5, 8, 9, Parola del Signore [PS]) Anche se ` pure le nazioni vicine avrebbero subıto l’ira di ` Babilonia, Geremia definı la distruzione di Gerusalemme e i successivi 70 anni di esilio ´ “il castigo . . . del mio popolo”, poiche Gerusalemme aveva “gravemente peccato”. — Lamentazioni 1:8; 3:42; 4:6, NVR. Quindi, stando alla Bibbia, i 70 anni furono un periodo di duro castigo per Giuda, e Dio si ` servı dei babilonesi per infliggere questa severa punizione. Dio comunque disse agli ebrei: “Quando saranno compiuti a Babilonia set` tant’anni . . . realizzero la mia buona promessa di ricondurvi in questo luogo”, nel paese di Giuda e Gerusalemme. — Geremia 29:10, CEI.

Quando iniziarono i “settant’anni”? Lo storico ispirato Esdra, che visse dopo che si furono compiuti i 70 anni della profezia di ` Geremia, scrisse: “Nabucodonosor deporto a Babilonia quanti erano scampati alla spada; ed essi furono assoggettati a lui e ai suoi figli, ´ fino all’avvento del regno di Persia (affinche

si adempisse la parola del Signore pronunziata per bocca di Geremia), fino a che il paese avesse goduto dei suoi sabati; difatti esso dovette riposare per tutto il tempo della sua de´ solazione, finche furono compiuti i settant’anni”. — 2 Cronache 36:20, 21, NVR. I 70 anni quindi sarebbero stati un periodo in cui Gerusalemme e il paese di Giuda avrebbero ‘goduto dei loro sabati’. Questo significava che la terra non sarebbe stata coltivata: i ´ campi non sarebbero stati seminati ne le vigne potate. (Levitico 25:1-5) A causa dei suoi peccati, tra cui forse la mancata osservanza di tutti gli anni sabatici, il popolo di Dio sarebbe stato punito: la sua terra sarebbe rimasta incolta e desolata per 70 anni. — Levitico 26:27, 32-35, 42, 43. ` Quand’e che la terra di Giuda rimase incolta e desolata? I babilonesi guidati da Nabucodonosor attaccarono due volte Gerusalemme, a distanza di una decina d’anni. Ma i 70 anni non iniziarono di certo con il primo assedio. E ´ questo perche, anche se in quell’occasione Na` bucodonosor porto molti prigionieri da Geru` salemme a Babilonia, lascio che alcuni rima` nessero nel paese. Inoltre non distrusse la citta. Per anni dopo quella prima deportazione, chi rimase in Giuda, “la classe misera del popolo”, visse dei prodotti di quella terra. (2 Re 24:8-17) Ma poi le cose cambiarono drasticamente. ` Una rivolta degli ebrei riporto i babilonesi, o caldei, a Gerusalemme. (2 Re 24:20; 25: ` 8-10) Essi rasero al suolo la citta, incluso il suo sacro tempio, e portarono molti dei suoi abitanti a Babilonia come prigionieri. Nel giro di due mesi “tutto il popolo [che era stato lascia` ` to nel paese], dal piu piccolo al piu grande, e i comandanti dei soldati si levarono per andare ´ in Egitto, perche avevano paura dei Caldei”. ` (2 Re 25:25, 26, CEI ) Si puo dire che solo allora, nel settimo mese ebraico di quell’anno, tishri (settembre/ottobre), il paese, incolto e ` desolato, inizio a ‘godere dei suoi sabati’. Agli ebrei che si erano rifugiati in Egitto, Dio disse L A TORRE DI GUARDIA ˙ 1° OTTOBRE 2011

27


Tavoletta: ˘ The Trustees of the British Museum

tramite Geremia: “Voi stessi avete visto tutte le disgrazie che io ho mandato su Gerusalemme ` e sulle altre citta di Giuda: sono ancora completamente in rovina e disabitate”. (Geremia 44:1, 2, PS) Evidentemente, quindi, fu da quel momento che iniziarono i 70 anni. Ma che anno era? Per rispondere dobbiamo vedere ` quando finı quel periodo.

Quando finirono i “settant’anni”? Il profeta Daniele, che era in vita “all’avvento del regno di Persia” e risiedeva a Babilonia, ` calcolo quando dovevano finire i 70 anni. Scrisse: “Io, Daniele, tentavo di comprendere nei libri il numero degli anni di cui il Signore aveva parlato al profeta Geremia e che si dovevano compiere per le rovine di Gerusalemme, ` cioe settant’anni”. — Daniele 9:1, 2, CEI.

´ Esdra riflette sulle profezie di Geremia e mise in relazione la fine dei “settanta anni” ` con il tempo in cui “il Signore suscito lo spirito di Ciro, re di Persia, che fece proclamare” un editto. (2 Cronache 36:21, 22, CEI ) L’editto, che poneva fine all’esilio degli ebrei, fu emanato “nell’anno primo di Ciro, re di Persia”. (Vedi il riquadro “Una data fondamentale della storia”). Quindi entro l’autunno del 537 gli ebrei erano tornati a Gerusalemme per ripristinare la vera adorazione. — Esdra 1:1-5; 2:1; 3:1-5. Secondo la cronologia biblica, quindi, i 70 anni furono un periodo di tempo preciso che si concluse nel 537. Andando a ritroso, l’anno d’inizio di quel periodo sarebbe il 607. Ma se le prove contenute nelle Scritture ispirate indicano chiaramente che Gerusa-

UNA DATA FONDAMENTALE DELLA STORIA ` ` Il 539 a.E.V., anno in cui Ciro II conquisto Babilonia, e calcolato grazie alla testimonianza di:

ˇ Antiche fonti storiche e tavolette cuneiformi: Diodoro Siculo (ca. 80-20 a.E.V.) scrisse che Ciro divenne re di Persia durante “il primo anno della cinquantacinquesima Olimpiade”. (Biblioteca storica, IX, 21) Quell’anno fu il 560 a.E.V. Lo storico greco Erodoto (ca. 485-425 a.E.V.) afferma che Ciro fu ucciso “dopo aver regnato 29 anni”, il che ne collocherebbe la morte durante il trentesimo anno di regno, nel 530. (Le Storie, I, 214) Tavolette ` cuneiformi indicano che Ciro regno sul territorio babilonese per nove anni prima di morire. Quindi, se torniamo indietro di nove anni rispetto al 530, anno della sua morte, arriviamo al 539. Fu ` allora che Ciro conquisto Babilonia.

' La conferma di una tavoletta cuneiforme: Una tavoletta astro-

28

` nomica babilonese d’argilla (BM 33066) conferma che Ciro morı nel 530. Anche se contiene alcuni errori sulle posizioni astronomiche, la tavoletta riferisce di due eclissi lunari che dice siano avvenute nel settimo anno di Cambise II, figlio e successore di Ciro. Secondo gli studiosi, tali eclissi furono visibili a Babilonia il 16 luglio 523 e il 10 gennaio 522. Questo colloca l’inizio del settimo anno di Cambise nella primavera del 523 e, di conseguenza, il suo primo anno di regno nel 529. L’ultimo anno di Ciro sarebbe quindi stato il 530 e il suo primo anno di regno a Babilonia il 539.


Foto scattata per gentile concessione del British Museum

´ lemme fu distrutta nel 607, perche molti storici fanno riferimento al 587? Si rifanno a due fonti: gli scritti degli storici classici e il canone ` di Tolomeo. Queste fonti sono piu attendibili delle Scritture? Vediamo.

Quanto sono accurati gli storici classici? ` Gli storici che vissero piu o meno al tempo della distruzione di Gerusalemme forniscono informazioni contraddittorie circa i re neobabilonesi.1 (Vedi il riquadro “I re neobabilonesi”). La successione degli avvenimenti basata sulle loro informazioni cronologiche non coincide con quella biblica. Ma quanto sono attendibili i loro scritti? ` Uno degli storici piu prossimi al periodo neobabilonese fu Beroso, “sacerdote babilo¯ nese di Bel-Marduk”.2 La sua opera originale, ` la Babyloniaca, scritta intorno al 281 a.E.V., e andata persa; ne sono rimasti solo alcuni frammenti contenuti in opere di altri storici. Beroso sostenne di aver usato “libri che erano stati conservati con grande cura a Babilonia”.3 Ma fu veramente uno storico accurato? Facciamo un esempio. Beroso scrisse che il re assiro Sennacherib ` salı al trono dopo “il regno di [suo] fratello” e ` che “dopo di lui suo figlio [Esar-Addon regno] 8 anni, e poi Sammuges [Shamash-shuma` 1 L’impero neobabilonese inizio con il regno di Nabopo` lassar, padre di Nabucodonosor, e termino con il regno di Nabonedo. Questo periodo di tempo riveste un certo inte´ resse per gli studiosi perche copre gran parte dei 70 anni di desolazione.

ukin] 21 anni”.4 Ma documenti storici babilonesi redatti molto prima dell’epoca di Beroso riferiscono che Sennacherib succedette a suo padre, Sargon II, e non a suo fratello, ` Esar-Addon regno 12 anni, non 8, e Shamashshuma-ukin 20 anni, non 21. Pur riconoscen` do che Beroso consulto le Cronache babilonesi, lo storico Robartus van der Spek ha scritto: ` “Questo non gli impedı di fare aggiunte e introdurre le proprie interpretazioni”.5 Cosa pensano di Beroso altri studiosi? “Nel passato Beroso era solitamente considerato uno storico”, afferma Stanley Burstein, che ha compiuto uno studio accurato delle sue opere. Eppure conclude: “In tale veste va detto che i suoi scritti lasciano alquanto a desiderare. Anche nella sua attuale forma frammentaria, la Babyloniaca contiene diversi errori sorprendenti su fatti scontati . . . Per uno storico tali inesattezze sarebbero inaccettabili, ma in effetti Beroso non intendeva scrivere un’opera di carattere storico”.6 ` In virtu di quanto detto, pensate che ci si possa davvero fidare dei calcoli di Beroso? E che dire della maggior parte degli altri storici classici, i quali basarono le loro cronologie sugli scritti di Beroso? Le loro ricostruzioni storiche possono essere ritenute veramente attendibili?

Il canone di Tolomeo A sostegno della tradizionale data del 587 si ricorre anche al canone reale di Claudio

I RE NEOBABILONESI

´ Se questi storici sono attendibili, perche sono in disaccordo? Re

BEROSO

POLIISTORE

ca. 350-270 a.E.V.

105-? a.E.V.

GIUSEPPE FLAVIO 37-?100 E.V.

TOLOMEO ca. 100-170 E.V.

Nabopolassar

21

20

21

Nabucodonosor II

43

43

43

43

Amel-Marduk

2

12

18

2

Neriglissar

4

4

40

4

Labashi-Marduk Nabonedo

9 mesi 17

— 17

9 mesi 17

Anni di regno di ciascun re in base agli storici classici

— 17


Foto scattata per gentile concessione del British Museum

Tolomeo, astronomo del II secolo. L’elenco di ` re stilato da Tolomeo e considerato l’ossatura della cronologia della storia antica, incluso il periodo neobabilonese. Tolomeo mise per iscritto il suo elenco circa sei secoli dopo la fine del periodo neobabilonese. Quindi come fece a determinare la data ` in cui il primo re del suo elenco inizio a regna` re? Tolomeo spiego di aver usato calcoli astronomici, che si basavano anche sulle eclissi, “per risalire all’inizio del regno di Nabonassar”, primo re del suo elenco.7 Per questo Christopher Walker, del British Museum, dice che il canone di Tolomeo era “concepito per fornire agli astronomi una cronologia completa” e “non per fornire agli storici un resoconto preciso dell’ascesa al trono e della morte dei vari re”.8 ` ` “E risaputo da lungo tempo che il canone e attendibile dal punto di vista astronomico”, ` scrive il prof. Depuydt, uno dei piu entusiasti sostenitori di Tolomeo, “ma questo non significa automaticamente che sia affidabile anche

dal punto di vista storico”. A proposito di questo elenco di re, Depuydt aggiunge: “Riguardo ai primi sovrani [inclusi i re neobabilonesi], il canone necessiterebbe di un confronto con i documenti cuneiformi per determinare quan` do regno ciascun re”.9 Cosa sono questi “documenti cuneiformi” che ci permettono di valutare l’accuratezza storica del canone di Tolomeo?10 Sono documenti redatti da scribi vissuti durante il periodo neobabilonese o in epoche vicine, che includono le Cronache babilonesi, elenchi di re e tavolette commerciali. Cosa emerge dal confronto tra l’elenco di Tolomeo e i documenti cuneiformi? Il riquadro “Il canone di Tolomeo a confronto con antiche tavolette” (vedi sotto) mostra una parte del canone e lo compara con un antico documento cuneiforme. Noterete che, tra i sovrani babilonesi Kandalanu e Nabonedo, l’elenco di Tolomeo menziona solo quattro re. Eppure la lista reale di Uruk, che fa parte della documentazione cuneiforme, rivela che

IL CANONE DI TOLOMEO A CONFRONTO CON ANTICHE TAVOLET TE ´ Nel suo elenco Tolomeo omette alcuni re. Perche?

Le Cronache babilonesi sono tra i documenti cuneiformi che ci aiutano a valutare l’accuratezza del canone di Tolomeo 30

IL CANONE DI TOLOMEO Nabonassar Nabu-nadin-zeri (Nadinu) Mukin-zeri e Pul Ululayu (Salmaneser V) “re d’Assiria” Merodach-Baladan Sargon II “re d’Assiria” Primo periodo senza re Bel-ibni Ashur-nadin-shumi Nergal-ushezib Mushezib-Marduk Secondo periodo senza re Esar-Addon “re d’Assiria” Shamash-shuma-ukin Kandalanu Nabopolassar Nabucodonosor Amel-Marduk Neriglissar Nabonedo Ciro Cambise

LA LISTA REALE DI URUK RIPORTATA SU ANTICHE TAVOLET TE Kandalanu Sin-shumu-lishir Sin-sharra-ishkun Nabopolassar Nabucodonosor Amel-Marduk Neriglissar Labashi-Marduk Nabonedo


A quali conclusioni ci portano queste prove? Per riassumere, la Bibbia indica chiaramente che ci fu un esilio di 70 anni. Ci sono prove fondate — accolte anche dalla maggior parte degli studiosi — indicanti che gli esuli ebrei fecero ritorno in patria nel 537. Andando a ritroso a partire da quell’anno, Gerusalemme sarebbe stata distrutta nel 607. Anche se le opere di storici classici e il canone di Tolomeo non concordaRiferimenti bibliografici e note 1. R. Albertz, Israele in esilio, trad. di F. Bassani, Paideia, Brescia, 2009, p. 24. 2. La Piccola Treccani, Roma, 1995, vol. II, p.134. 3. Babyloniaca (Chaldaeorum Historiae), I, 1.1. 4. Ibid., III, 2.1, 4. 5. Studies in Ancient Near Eastern World View and Society, 2008, p. 295. 6. The Babyloniaca of Berossus,1978, p. 8. 7. Almagesto, III, 7, trad. inglese di Gerald Toomer, in Ptolemy’s Almagest, 1998, p. 166. Tolomeo sapeva che gli astronomi babilonesi, avendo scoperto che le eclissi dello stesso tipo si verificano ogni 18 anni, usavano modelli matematici per “calcolare” eclissi passate e future. — Almagesto, IV, 2.

no con questa data, si possono sollevare dubbi legittimi sulla loro accuratezza. Queste due fonti non sono quindi sufficienti a dimostrare che la cronologia biblica sia inesatta. Restano comunque alcune domande a cui ` dare una risposta. Non c’e proprio nessuna prova storica a sostegno del 607, anno additato dalla cronologia biblica? Cosa attestano documenti cuneiformi databili, molti dei quali redatti da testimoni oculari? Prenderemo in esame tali domande nel prossimo numero di questa rivista.

Foto scattata per gentile concessione del British Museum

i re furono sette. Regnarono forse per periodi brevi e trascurabili? Uno di loro, in base a ta` volette commerciali cuneiformi, regno per sette anni.11 Documenti cuneiformi forniscono inoltre chiare prove che prima del regno di Nabopolassar (primo re del periodo neobabilonese), ` un altro re (Ashur-etel-ilani) regno per quattro anni a Babilonia. A questo bisogna aggiungere che per oltre un anno il trono fu vacan` te.12 Eppure nel canone di Tolomeo non vi e ` traccia di tutto cio. ´ Perche Tolomeo omise alcuni sovrani? For´ se perche non li riteneva legittimi sovrani di Babilonia.13 Per esempio, escluse LabashiMarduk, re neobabilonese. Ma in base a documenti cuneiformi, i re che Tolomeo omise regnarono effettivamente su Babilonia. ` In linea generale, il canone di Tolomeo e ritenuto accurato. Ma, viste le sue omissioni, dovrebbe essere considerato esatto dal punto di vista cronologico?

PER RIASSUMERE . . . ˇ Solitamente gli storici dicono che Gerusalemme fu distrutta nel 587 a.E.V. ˇ La cronologia biblica indica chiaramente che la distruzione avvenne nel 607 a.E.V. ˇ Gli storici basano le loro conclusioni principalmente sugli scritti di storici classici e sul canone di Tolomeo. ˇ Gli scritti degli storici classici contengono errori significativi e non sempre concordano con le tavolette d’argilla.

8. Mesopotamia and Iran in the Persian Period,1997, pp.17-18. 9. Journal of Cuneiform Studies, vol. 47, 1995, pp.106-107. 10. Quello cuneiforme era un tipo di scrittura costituita da segni incisi sulla superficie di una tavoletta di argilla morbida con uno stilo dalla punta a forma di cuneo. ` 11. Sin-sharra-ishkun regno per sette anni; esistono 57 tavolette commerciali datate dal primo al settimo anno del suo regno. Vedi Journal of Cuneiform Studies, vol. 35, 1983, pp. 54-59. ` 12. La tavoletta commerciale C.B.M. 2152 e datata al quarto anno di regno di Ashuretel-ilani. (A.T. Clay, Legal and Commercial Transactions Dated in the Assyrian, Neo-Babylonian and Persian Periods—Chiefly From

Nippur, 1908, p. 74) Anche la stele di Nabonedo rinvenuta ad Harran (H1B, I, riga 30) lo menziona proprio prima di Nabopolassar. (Anatolian Studies, vol. VIII,1958, pp. 35, 47) Per il periodo in cui il trono fu vacante, vedi Cronaca 2 (BM 25127, riga 14) in Assyrian and Babylonian Chronicles, 2000, pp. 87-88. 13. Alcuni studiosi sostengono che Tolomeo omise alcuni re dal´ suo elenco dei sovrani di Babilonia perche avevano il titolo di ` “re d’Assiria”. Ma come si puo notare nel riquadro a pagina 30, nel canone di Tolomeo sono comunque inclusi alcuni re che hanno il titolo di “re d’Assiria”. Tavolette commerciali, lettere cuneiformi e altre iscrizioni rivelano senza ombra di dubbio che i re Ashur-etel-ilani, Sin-shumu-lishir e Sin-sharra-ishkun regnarono a Babilonia.


The Trinity c.1500, Scuola Fiamminga, (XVI secolo) / H. Shickman Gallery, New York, USA / The Bridgeman Art Library International

Quali sono cinque comuni menzogne su Dio?

VEDI PAGINE 4-8.

` ` In che modo conoscere la verita su Dio puo cambiare la vostra vita? VEDI PAGINA 9.

I neonati dovrebbero essere battezzati?

VEDI PAGINA 11.

` Come si puo avere una famiglia felice?

VEDI PAGINE 16-17.

Cosa impariamo dall’esempio di fede e coraggio di Ester? VEDI PAGINA 18.

Vi farebbe piacere ricevere una visita? ` ` ` Anche in questo mondo pieno di problemi si puo trovare la felicita grazie all’accurata conoscenza di cio che la ` Bibbia dice riguardo a Dio, al suo Regno e al suo meraviglioso proposito per l’umanita. Se desiderate ulteriori informazioni o volete che qualcuno tenga con voi un gratuito studio biblico, scrivete a Testimoni di Geova, Via della Bufalotta 1281, I-00138 Roma RM, o all’indirizzo appropriato fra quelli elencati a pagina 4. www.watchtower.org/i

wp11 10/01-I


wp_I_20111001