Page 1

6,78$=,21( ',3$57(1=$

6,78$=,21( ',352*(772

5,3267,*/,2 ,16233$/&2 0T

5LSRVWLJOLR0T +P

 K

%$*120T

%DJQR0T +P PHQVROH

SURJHWWLSHUODFDVDRQOLQH

$UFKLWHWWLDPRLW

7$92/$ ,1 )250$72 $ 6&+,==2 121 ,1 6&$/$

5$))52172 35,0$'232 /DSURSULHWjHLGLULWWLG DXWRUHVRQRULVHUYDWLDQRUPDGLOHJJH/DSXEEOLFD]LRQH RGLYXOJD]LRQH SXzDYYHQLUHVRORSUHYLRFRQVHQVR

‹$UFK7RPDVR

&OLYLR 


'233,2/$9$%2'$$332**,2 68723

5,3267,*/,2 ,16233$/&2 0T

%$*120T KP

 K



6&$/'$6$/9,(77( 0217$72 $%$1',(5$

9$6&$,'520$66$**,2 721'$$'$',1&$662

 %2;'2&&,$',*(1(526( ',0(16,21,

KP

,63(=,21( 02725(,'520$66$**,2

PHQVROH

6$1,7$5,6263(6,

SURJHWWLSHUODFDVDRQOLQH

$UFKLWHWWLDPRLW

352*(772,'($

7$92/$ ,1 )250$72 $ 6&+,==2 121 ,1 6&$/$

/DSURSULHWjHLGLULWWLG DXWRUHVRQRULVHUYDWLDQRUPDGLOHJJH/DSXEEOLFD]LRQH RGLYXOJD]LRQH SXzDYYHQLUHVRORSUHYLRFRQVHQVR ‹$UFK7RPDVR

&OLYLR 


 K

PHQVROH

LW

$UFKLWHWWLDPR

SURJHWWL SHU ODFDVDRQOLQH

7$92/$ ,1 )250$72 $

5(1'(5,1*)2725($/,67,&2 /DSURSULHWjHLGLULWWLG DXWRUHVRQRULVHUYDWL DQRUPDGLOHJJH /DSXEEOLFD]LRQHRGLYXOJD]LRQHSXzDYYHQLUHVRORSUHYLRFRQVHQVR

7$92/$23=,21$/(

‹$UFK7RPDVR &OLYLR 


LINEE GUIDA DEL PROGETTO La soluzione progettuale sviluppata è nata sia dal massimo sfruttamento degli spazi che dalla ricerca di una atmosfera di relax e di un interior design raffinato ed inedito. Inizialmente erano presenti due ambienti, il ripostiglio e il bagno entrambi poco gradevoli e sfruttabili per via della loro forma lunga e stretta accentuata anche dalla grande altezza. La disposizione interna del bagno con la vasca lungo la parete e i sanitari in fondo costringeva per di più il lavabo a metà parete con poco spazio a disposizione. L'intervento proposto prevede l'unione dei due ambienti e la completa soppalcatura con lo spostamento del ripostiglio nel soppalco accessibile con due ante. In questo modo si ottengono due ambienti di notevoli dimensioni pari a circa 13Mq ciascuno. Il bagno viene completamente ridisegnato sfruttando tutta la superficie ottenuta e viene diviso in due zone ad altezze diverse: - Zona doccia e lavabi - Zona vasca idromassaggio e sanitari ZONA DOCCIA E LAVABI Grazie all'inserimento di una porta scorrevole si è liberata tutta la parete per ospitare un lungo top attrezzato con due comodi lavabi da appoggio. Sotto al top è possibile organizzare a piacere lo spazio o con mensole a giorno o con ante e cassetti, Di fronte al top è stato studiato un box doccia di generose dimensioni attrezzato con mensole. ZONA VASCA IDROMASSAGGIO E SANITARI Spingendosi verso la grande vetrata è stata studiata una zona sopraelevata di 60cm accessibile con gradini a ventaglio, dove viene sistemata una vasca idromassaggio tonda e i sanitari sospesi. La vasca è posizionata in maniera strategica per godere appieno della speciale vista che si può apprezzare dalla vetrata. I sanitari vengono posizionati sempre nella zona rialzata ma in posizione nascosta rispetto all'ingresso, sul muro divisorio con la doccia. I sanitari vengono ulteriormente mascherati anche rispetto ai lavabi con la sistemazione di uno scaldasalviette posizionato a bandiera. CONSIGLI PRATICI La zona rialzata permette anche di gestire al meglio gli scarichi dei sanitari e della doccia. Si consiglia la realizzazione di una botola di ispezione per il motore della vasca idromassaggio che può essere opportunamente mascherata. Si consiglia poi di inserire nella parte alta del muro divisorio doccia-sanitari degli elementi di vetrocemento o di vetro per illuminare anche la zona doccia. E' consigliato eseguire le opere in base a disegni esecutivi e particolareggiati sia in pianta che in prospetto con lo studio di tutti i dettagli necessari (posa piastrelle, sanitari, accessori, impianto elettrico, illuminazione, controsoffitti, ecc.)

progetto-bagno  

http://www.architettiamo.it/consulenze-architettura-online/progetto-bagno.pdf

Advertisement