Issuu on Google+

1 PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO

REALIZZAZIONE PARCO GIOCHI RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

PREMESSE Il presente progetto esecutivo viene redatto in conformità ai requisiti del D.Lgs. 163/2006. L’opera costituisce un unico lotto progettuale che risponde a caratteristiche di priorità, immediatezza, rappresentatività del sistema. La progettazione esecutiva è stata avanzata attraverso scelte funzionali e tipologiche che rispondessero alle condizioni poste sulla scorta dei dati acquisiti e in ragione di situazioni consolidate, nonché delle necessità ambientali e nelle intese opportunità d’utilizzo delle sedi esistenti in base alle indicazioni fornite dall’Amministrazione Comunale nonché nel sostanziale rispetto del Piano Regolatore vigente. Nelle fasi svolte di approfondimento, si è pertanto dato risposta agli intendimenti amministrativi espressi nelle fasi di avanzamento progettuale condivisi nei ripetuti incontri tecnici e amministrativi. Caratteristiche principali del progetto Il progetto conferma la viabilità esistente sulle strade interessate; implementa la consistenza dei parcheggi pubblici esistenti con la formazione di nuovi parcheggi; qualifica implementando l’arredo e il verde urbano; implementa l’illuminazione pubblica; predisposizione allacci per future destinazioni d’uso. Conformità, indirizzi e requisiti

Sede Municipale:

Via Umberto I°, Varapodio, 89010 (RC) - Tel. 0966/81005


2 Il presente progetto viene redatto in conformità ai requisiti del D.Lgs. 163/2006 e alle indicazioni delle previsioni amministrative. Con il presente progetto esecutivo l’Amministrazione Comunale determina in ogni dettaglio i lavori da realizzare ed il relativo costo previsto. Il progetto è stato redatto ad un livello di definizione tale da consentire l’identificazione di ogni elemento nella forma, tipologie, qualità, dimensione e prezzo. Per quanto attiene l’impiego di componenti prefabbricati, gli elaborati di progetto ne precisano le caratteristiche e le prescrizioni e, in particolare, il capitolato speciale d’appalto definisce per esecutivo le modalità di presentazione e di approvazione dei componenti da utilizzare. Al Capitolato speciale d’appalto si accompagnano quindi schemi grafici e prestazionali per l'individuazione delle caratteristiche speciali, tipologiche, funzionali e tecnologiche dei lavori da realizzare. La presente relazione generale contiene l’illustrazione dei criteri seguiti e delle scelte effettuate che hanno consentito di trasferire sul piano contrattuale e sul piano costruttivo le soluzioni spaziali, tipologiche, funzionali, architettoniche e tecnologiche previste dal progetto definitivo. Il progetto esecutivo si completa pertanto di tutti gli allegati previsti dal regolamento del D.P.R. 554/99 e s.m.i. nonché del D.Lgs 163/2006 in materia di LL.PP. Obiettivi amministrativi La superficie oggetto d’intervento e da attrezzare a parco giochi ha, come già evidenziato, vocazione di area a verde urbano con funzione di connessione pedonale e ciclabile tra le aree residenziali e i servizi scolastici ivi insediati. Il parco giochi in formazione viene cosi a costituire ulteriore attrezzatura di servizio al paese con funzione di aggregazione, sociale e di svago nonché, quale polmone, ambientale ed ecologico. Va pertanto privilegiata la tipologia di area aperta onde garantire il suo attraversamento pedonale nonché I'insediamento di attrezzature per il gioco, in particolare, dei più piccoli; la vegetazione sarà distribuita atta alla migliore visibilità nell’obbiettivo di incrementare l’ossigenazione del comparto prestando nel contempo particolare attenzione al necessario soleggiamento invernale. Nel parco giochi è pianificato il possibile futuro insediamento del Mercato Coperto che, unitamente alla localizzazione del piccolo edificio del Centro di Aggregazione Giovanile in prossimità del parcheggio lungo via Dante Alighieri andranno a costituire insediamenti di presidio dell’area stessa. E’ perciò rilevante ne siano valutati gli aspetti ambientali e funzionali che incideranno sul valore complessivo dell’opera pubblica in progetto. Lavorazioni, forniture e posa in opera Sono incluse nel presente appalto le seguente lavorazioni, forniture o pose in opera: - rifacimento e livellamento sottofondo area d’intervento; - rialzamento della quota dell’area d’intervento, rispetto a via dante alighieri; - pavimentazione in calcestruzzo architettonico armato; - pavimentazione di sicurezza in manto erboso artificiale; - collocazione di impianti gioco quali altalene, scivoli e/o giostra girevole; - revisione e posa giochi per bambini; - recinzioni (muretto di contenimento in c.a e pilastrini a faccia vista) - revisione e posa ringhiere in ferro; - connessione rampa di accesso disabili; Dotazioni complementari eventuali Sono escluse dal presente appalto le seguente lavorazioni, forniture o pose in opera: - la collocazione di bacheche informative e/o didattiche; - la collocazione di impianto di video-sorveglianza; - la collocazione di impianto di illuminazione pubblica; - quadri generali e contatori (di cui sono incluse invece le predisposizioni); Sede Municipale:

Via Umberto I°, Varapodio, 89010 (RC) - Tel. 0966/81005


3 - fontane e chioschi (di cui sono incluse invece le predisposizioni e fondazioni); Sono incluse nel presente appalto le sole predisposizioni per le seguenti opere. La fornitura e posa delle opere sarà oggetto di altro autonomo provvedimento della Amministrazione Comunale. Ciononostante sarà necessaria da parte dell’impresa la massima accortezza nel seguire le indicazioni della DL e del Progetto per le predisposizioni: - rete di illuminazione pubblica; - allacciamenti e derivazioni; - quadri generali e contatori; - eventuali fontane e chioschi.

INQUADRAMENTO Per quanto fin qui detto e per le opportune valutazioni costi-benefici maturate dall’esame delle previsioni e delle aree individuate dall’Amministrazione Comunale il progetto esecutivo indica l’ambito d’intervento e le soluzioni progettuali da introdurre. Già in fase di stesura del progetto definitivo sono stati curati i dettagli nella scelta dei materiali, nella cura dei particolari architettonici e delle finiture si è cercato di conciliare estetica e funzionalità. Il tutto ha trovato la definizione di dettaglio nel presente progetto esecutivo. Ambito dell'intervento e limitazioni al progetto L'area da riqualificare e attrezzare a Parco Giochi si situa ad Ovest del nucleo centrale quale sua naturale espansione nelle immediate vicinanze della Scuola media e del centro civico con palazzo Comunale e scuola materna. La superficie complessiva dell’area da trattare, come già detto, era stata indicata nella fase istruttoria in 220 mq. La presente fase di esecutivo avanza gli approfondimenti progettuali nel rispetto delle indicazioni architettoniche, paesaggistiche, agrotecniche e funzionali elaborate nella fase progettuale definitiva. L'area da trattare è delimitata: a Nord dall’alto muro di cinta di proprietà Comunale che recinge l’area ed il fabbricato del Mercato Coperto; ad Est dalla strada comunale di via dante alighieri; a Sud dalla strada comunale di via ripa superiore; ad Ovest dall’alto muro di cinta e dal fabbricato del Mercato Coperto Comunale. Gli accessi esistenti all’area da trattare avvengono quindi da via Dante Alighieri. L’area da attrezzare a parco giochi è qualificata inoltre dalla presenza del vicino comparto scolastico con scuola dell’obbligo, elementare e media e della scuola materna; questa nelle previsioni amministrative da ricollocare in futuro proprio in ambito di riqualificazione del quartiere così come previsto dallo strumento di pianificazione urbanistica.

Sede Municipale:

Via Umberto I°, Varapodio, 89010 (RC) - Tel. 0966/81005


4 L’ambito preso in esame costituisce quindi uno spazio significativo e importante del territorio al fine della definizione dei servizi e delle attrezzature pubbliche del comparto urbano in oggetto nonché per la migliore organizzazione possibile dei collegamenti pedonali e ciclabili. Le attrezzature potranno essere raggiunte pedonalmente o in bicicletta e i veicoli che si attesteranno al parcheggio di via Dante Alighieri raggiungere comodamente il parco giochi. L’intero settore ad Ovest del vecchio nucleo verrà così qualificato dalle previsioni allo studio se queste sapranno rispondere al meglio alle attese del cittadino utente e ai moderni criteri inerenti la costituzione degli impianti di servizio collettivo di parco attrezzato. Questa area risulta infatti strategica al processo di qualificazione del quartiere in quanto trasforma un’area dismessa in un parco giochi pubblico dotato di attrezzature per il tempo libero all’interno di un sistema di verde che crea delle valenze ambientali in una zona ad alta pressione antropica. Stato di fatto dell’area - Preesistenze Il lotto in questione non presenta preesistenze rilevanti che possano in qualche modo influenzare l’intervento in questione. Attualmente il lotto è utilizzato, senza alcun requisito, a parcheggio. Conformità agli strumenti urbanistici Il presente progetto esecutivo é stato redatto sulla scorta dei dati acquisiti e in ragione di situazioni consolidate, nonché delle necessità ambientali e nelle intese opportunità d’utilizzo delle sedi esistenti in base alle indicazioni fornite dall’Amministrazione Comunale nonché nel sostanziale rispetto del progetto definitivo, del Piano Regolatore vigente. Conformità al sistema viabilistico consolidato Il progetto non introduce modificazioni al sistema viabilistico esistente e consolidato sulle strade ricadenti o prossime all’ambito di interesse né alle disposizioni di mobilità urbana vigenti e tanto meno al regime consolidato delle servitù e di utilizzazione del suolo pubblico e privato. Il progetto comprende la formazione di due parcheggi di diversa natura. I parcheggi avranno dotazione rispettivamente di uno e due stalli riservati alle vetture per diversamente abili. Il presente progetto non ha il compito di dare disposizioni in merito agli opportuni allacciamenti veicolari o derivazioni ciclabili o ciclopedonali a servizio interno dei quartieri e della residenza (in atto o in formazione); ne demanda quindi la previsione a programmi successivi indicando l’opportunità che l’Amministrazione Comunale ponga allo studio un piano settoriale della rete infrastrutturale pedonale e ciclabile con riferimento al sistema traffico applicandosi le direttive per la tutela dell’utenza debole introdotte recentemente dal Piano Nazionale per la Sicurezza Stradale. Tale dispositivo fornirebbe un utile supporto alle previsioni di PRG e al suo strumento attuativo con disposizioni e ordinanze per il migliore accesso al comparto scolastico utilizzando, regolamentandoli, i nuovi impianti introdotti con il presente progetto. Opere e attrezzature complementari Il completamento e l’integrazione della struttura in progetto con opere complementari di carattere funzionale e/o di arredo (giochi e attrezzature sportive) ed eventuali opere di giardinaggio (cespugli fioriti, roseti e opere di irrigazione), nonché l’installazione di particolari sistemi di protezione e di completamento architettonico e funzionale (gazebo, chioschi, ecc.) o parti di pubblica illuminazione potranno essere demandati a futuri atti amministrativi prevedibili nelle successive fasi progettuali. In particolare alcune opere sono previste all’interno del progetto esecutivo al fine di predisporne allacci, fondazioni e quant’altro necessario alla successiva fornitura e posa indipendente con altro autonomo provvedimento da parte dell’Amministrazione Comunale. Appunti sui sistemi di relazione da insediare

Sede Municipale:

Via Umberto I°, Varapodio, 89010 (RC) - Tel. 0966/81005


5 - l’arredo urbano come componente funzionale e ludica, per incentivare il momento della socializzazione come il momento della ritmica e dell’espressività dettato dal segno tangibile delle sedute e dell’illuminazione pubblica. L’arredo urbano è anche il momento dell’appropriazione della natura (zona degli alberi attrezzati) e del giocare con il reale, soprattutto per i fruitori più piccoli. - giochi e attrezzature: per favorire la sosta e la presenza nel parco affinchè il parco non diventi mai solo un luogo di passaggio, ma un ambiente fertile nel quale poter godere del riposo, del gioco, e di tutte le altre attività sociali e individuali. Tali componenti sono previsti nel progetto, ma realizzati solo in parte o predisposti al fine di fornirli con altro autonomo provvedimento. - l’illuminazione come linguaggio formale e funzionale, capace di guidare e accompagnare il fruitore attraverso le principali funzioni del parco, grazie ai differenti sistemi e corpi illuminanti adottati. I materiali Il sistema dei percorsi definisce gli ambiti di fruibilità del parco giochi e si riflette sulla distribuzione dei materiali che vedono l’introduzione di diverse pavimentazioni di sicurezza antiscivolo, anticaduta, antitrauma, antishock. Le opere Il progetto prevede quindi la realizzazione di tutte quelle strutture necessarie per il parco giochi affinché questo possa in tempi brevi consolidarsi ed essere utilizzato, ma lascia nel contempo ampi spazi e possibilità in alcune sue parti che eventualmente solo in più tempi lunghi, potranno accogliere funzioni nuove e diverse. Si è tenuto conto nella fase esecutiva delle diverse configurazioni che nel tempo l’area attrezzata assumerà, prevedendo una collocazione idonea per quelle attrezzature destinate a un maggiore sviluppo e in grado di strutturare il parco giochi nel tempo.

Impianto fognario Per il parco non è previsto alcun tipo di raccolta delle acque meteoriche che verranno smaltite attraverso il drenaggio del terreno circostante i percorsi. Sede Municipale:

Via Umberto I°, Varapodio, 89010 (RC) - Tel. 0966/81005


6

Impianto di illuminazione pubblica Il progetto esecutivo si completa del progetto specialistico illuminotecnico e elettrico (non allegato). Il parcheggio e il percorso pedonale saranno illuminati da corpi illuminati posizionati secondo gli schemi grafici di progetto.

CRITERI DI PROGETTAZIONE Soluzioni adottate per il superamento delle barriere architettoniche Il progetto persegue la più ampia facilità d’uso della nuova struttura ai pedoni in quanto utenze deboli della strada; particolare attenzione viene prestata nelle soluzioni adottate all’utente diversamente abile automovimentato su carrozzina, all’anziano con difficoltà motoria e alla prima infanzia. Per quanto già evidenziato, la compatibilità all’uso da parte del disabile su carrozzina e le esigenze che ne derivano suggeriscono alcune possibili e localizzate soluzioni con introduzione di sistemi di limitazione del traffico veicolare, comunque rispondenti alle disposizioni del Codice della Strada e adattate alle necessità ambientali di riqualificazione funzionale dei luoghi e delle strutture stradali esistenti. Il progetto tiene conto delle disposizioni nazionali (L. 13/89), e loro modificazioni e integrazioni (L. Quadro 104/92) inerenti il superamento delle barriere architettoniche mediante la realizzazione di raccordi a raso delle pavimentazioni nonché di scivoli e protezioni estesi nell’area e lungo i raccordi ciclopedonali nonché ai principali accessi definiti di carattere preferenziale Eventuali opere di abbellimento artistico o di valorizzazione architettonica Il nuovo assetto funzionale delle aree deputate a parco risponde anche alla necessità dichiarata dall’Amministrazione Comunale di volere, nel tempo, provvedere a possibili installazioni di opere per il suo abbellimento con interventi ulteriori di arredo urbano. I criteri utilizzati per le scelte progettuali e per i particolari costruttivi I cordoli a delimitazione dell’area nonché tutti gli altri elementi o manufatti verranno scelti tra quelli già in uso nel territorio comunale e corrispondenti per tipo e dimensione. Degli altri manufatti previsti in progetto e consigliati dalla pratica regionale e non ancora in uso nel territorio comunale, il progetto definisce le caratteristiche specifiche con dettagli contenuti negli allegati tecnico descrittivi che hanno quindi carattere prescrittivo. Prime indicazioni relative alla sicurezza Per quanto riguarda il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, conformemente a quanto disposto D.Lgs 81/2008 e successive modificazioni, il committente non ha provveduto ad assegnare con il presente incarico di progettazione anche il Coordinamento in fase di progettazione ed esecuzione dal momento che per la realizzazione dell'intervento è prevista la presenza di più imprese e poiché l'entità presunta dell'intervento, come di seguito dimostrato, è inferiore a 200 uomini/giorno. Calcolo dell'entità presunta del cantiere Importo presunto delle opere: 15.000 euro Incidenza presunta della manodopera: 36% Giornata di lavoro media: 8 ore/giorno Costo della manodopera: 15 euro/h Uomini/giorno = (15.000 euro x 36%): 25 euro/h: 8 ore /giorno = 125 < 200 uomini/giorno

Sede Municipale:

Via Umberto I°, Varapodio, 89010 (RC) - Tel. 0966/81005


7 Le caratteristiche prestazionali e descrittive dei materiali prescelti e verifica dei prescritti livelli qualitativi Criteri di capitolato speciale di appalto La necessità di curare con particolare attenzione la componente normativa e contrattuale del progetto, rappresenta un dato di certezza e di qualità dei risultati attesi. La particolare attenzione ha imposto, perciò, un approfondimento dell’aspetto normativo e tanto più della peculiare definizione del contenuto progettuale nella sua componente tecnica descrittiva. Il progetto, nella sua fase di esecutivo, contiene come già detto tutte le prescrizioni prestazionali per l’appalto. Consegna e inizio dei lavori, approvazioni e campionature Il progetto esecutivo fornisce quindi con il Capitolato d’Appalto, il disciplinare tecnico dell’opera, il cronoprogramma e tutti gli altri documenti di legge, precise disposizioni inerenti le opere; in particolare la Ditta appaltatrice dovrà, successivamente la consegna dei lavori, fornire in tempo adeguato unitamente agli elaborati per la piena cantierizzazione e ingegnerizzazione delle opere e alle campionature dei manufatti previsti, le definitive approvazioni dei richiamati Enti o privati. La consegna e inizio dei lavori è subordinata alla dichiarazione di presa d’atto circa l’’indicazione delle voci e delle quantità come voluto dall’art. 90 comma 5, del Regolamento di Attuazione DPR 554/99 e s.m.i. Per quanto attiene l’andamento dei lavori, il progetto esecutivo fornisce il dovuto programma dei lavori mentre il Capitolato d’Appalto introduce i tempi utili per l’esecuzione delle diverse fasi ancorate alle categorie e classi di opere da eseguire; ne consegue l’obbligo da parte dell’appaltatore di programmare i lavori entro i termini accettati pena l’applicazione dei termini di penale per lo splafonamento di ciascuna fase prevista dai Capitoli delle lavorazioni come preordinati dal cronoprogramma. Offerta economica Per la natura particolare del presente progetto che realizza un intervento ricadente in abito urbano interessato da forte mobilità anche in considerazione della qualità della progettazione e dei materiali e finiture richieste, l’affidamento in appalto potrà essere attivato sulla base delle recenti disposizioni che consentono l’attivazione di procedure diverse dalla migliore offerta economica (massimo ribasso). I criteri utilizzati per il conseguimento e la verifica dei prescritti livelli di sicurezza Il progetto definitivo nell’articolazione degli studi ha sviluppato gli aspetti inerenti la sicurezza del cantiere che vengono avanzati con il progetto esecutivo attraverso il Piano specifico. Il cantiere lungo le strade verrà predisposto per lotti successivi e soggetto a particolari disposizioni per consentire il transito in sicurezza dei mezzi e dei pedoni. Per gli accessi e i localizzati transiti in corso di esecuzione dell’opera, detto piano provvederà alle opportune indicazioni e prescrizioni. La verifica dei prescritti livelli di sicurezza è affidata dall’Amministrazione Comunale al coordinatore allo scopo incaricato riservandosene il compito di responsabile e di indirizzo. Nello studio definitivo delle indicazioni previste dal progetto si è tenuto conto (stimandone la spesa) delle opere per la sicurezza come richiesto dalle norme vigenti. Indagini, rilevi e ricerche effettuati al fine di ridurre in corso di esecuzione la possibilità di imprevisti Nel corso delle progettazioni per definitivo, come già riportato nei paragrafi “idoneità e interferenze dalle reti dei servizi” e “nota in merito alle relazioni specialistiche non richieste quali gli aspetti geologici, geotecnica e idrogeologici”, si è provveduto ad accertare la disponibilità dei sedimi, le reti dei sottoservizi, degli allacciamenti e dei recapiti possibili, nonché la possibilità di svolgere le opere per fasi coordinate come viene qui espresso nel cronoprogramma e nel piano della sicurezza. E’ stato anche accertato non sussistere vincoli storico-ambientali o idrogeologici che in qualche modo interessino l’area da trattare. Tutte le opere si possono quindi eseguire senza interrompere la viabilità veicolare e pedonale esistente e che già vi si esercita. Sede Municipale:

Via Umberto I°, Varapodio, 89010 (RC) - Tel. 0966/81005


8 Ne consegue che per le indagini, rilievi e ricerche effettuate la possibilità di imprevisti in corso di esecuzione risulta assai ridotta. Nel rispetto dei compiti che spettano alla Ditta Appaltatrice che assumerà l’onere esecutivo sussiste il compito di preventivamente accertare la piena rispondenza di quanto accertato con dichiarata accettazione in sede di gara. La stessa Ditta Appaltatrice avrà anche obbligo di presentazione di un programma di esecuzione delle lavorazioni riguardanti tutte le fasi costruttive intermedie nel rispetto degli importi di appalto e delle scadenze contrattuali previste. Opere a corpo L’opera descritta nella presente relazione di progetto completa di tutti gli elaborati grafici e documenti contrattuali è pertanto mandata in esecuzione “a corpo” come da disposizioni dell’Ufficio Tecnico del Comune secondo dispositivi vigenti in materia di OO.PP.

Diagramma sommario dei lavori I lavori seguiranno l’ordine d’intervento in base alla programmazione definita dall’Impresa Appaltatrice sentita la Direzione Lavori e in accordo con l’Amministrazione Comunale sulla base dei documenti contrattuali e degli impegni per essa conseguenti. I lavori verranno eseguiti e contabilizzati secondo la procedura delle opere a corpo. Il diagramma dei lavori in progetto, riguardanti le forniture e le opere é il seguente: LAVORI EDILI E ARREDO URBANO Allestimento cantiere Estirpazione di siepi, arbusti, cespugli, piante Demolizione di strutture semplici in calcestruzzo Scavo di sbancamento Scavo di cassonetto stradale Scavo in sezione ristretta Calcestruzzi in opera per platee di sottofondo, ecc... Calcestruzzi in opera per murature in elevazione Preparazione del piano di posa Sottofondo in CLS anche leggermente armato Pozzetti tipo elettrico Condotti di materia plastica Pozzetti acque meteoriche Cordolatura e recinzione Ringhiere in ferro

Sede Municipale:

Via Umberto I°, Varapodio, 89010 (RC) - Tel. 0966/81005


9 Pavimentazione in cemento architettonico armato Pavimentazione di sicurezza in manto erboso artificiale Opere di minore entitĂ , interventi localizzati, non quantificabili allo stato attuale, per imprevisti e arrotondamenti Rimozione cantiere

Varapodio, addĂŹ 09/06/2011 Il Progettista Arch. Pasquale Bonarrigo

Sede Municipale:

Via Umberto I°, Varapodio, 89010 (RC) - Tel. 0966/81005


10

Sede Municipale:

Via Umberto I째, Varapodio, 89010 (RC) - Tel. 0966/81005


Project Playground