Page 60

CRONACHE DA UN ARCIPELAGO IN MUTAMENTO Il Padiglione Italia alla Biennale di Architettura di Venezia 2018 Massimo Crotti

IAM - Politecnico di Torino

Arcipelago Italia è il titolo e il tema proposto dal curatore Mario Cucinella per il Padiglione Italia della 16a Biennale di Architettura di Venezia del 2018. (www.arcipelagoitalia.it) L’idea di offrire al visitatore le aree interne del territorio nazionale è il vero nodo di interesse di questa edizione e, ci si augura, del confronto che potrà scaturire. Un campo di osservazione inteso come «una prospettiva nuova per guardare il Paese, nella quale l’architettura contemporanea è protagonista e costituisce una opportunità e una grande risorsa per tutta la comunità”, come ricorda Federica Galloni (Commissario del Padiglione Italia) nell’introduzione al catalogo. L’arcipelago è la metafora e il disegno di una nuova geografia (mutuata dalle mappe dalla Strategia Nazionale Aree Interne) che emerge da un mare rappresentato dall’aree metropolitane e dal pulviscolo diffuso di urbanità e infrastrutture – quei territori che per più di due decenni sono stati al centro del dibattito architettonico. Un arcipelago che la rassegna racconta attraverso otto itinerari esplorativi – geografici, insediativi, culturali – che uniscono, in ideali fils rouges, i sessantasette progetti di architettura contemporanea (selezionati tra più di 500 candidature della call nazionale lanciata un anno fa) e circa quaranta luoghi rappresentativi del paesaggio rurale italiano. Oltre agli Itinerari, ospitati nella prima Tesa 60

dell’Arsenale, si affiancano nella seconda Tesa gli esiti di cinque workshop che sono stati condotti da gruppi di professionisti, esperti e docenti universitari che il curatore ha designato e coordinato. Si tratta di cinque progetti di edifici ibridi ela-

15

ArchAlp 15  

Architetture minime

ArchAlp 15  

Architetture minime

Advertisement