Page 48

PAESAGGI DELL’ENERGIA

PROTESI VASCOLARI

Sistemi idroelettrici e paesaggio nelle Alpi Giorgio Azzoni

Museo dell’Energia Idroelettrica – musil Brescia Docente Accademia di Belle Arti Santagiulia, Brescia

L’idroelettrico è di gran lunga la maggiore fonte di produzione energetica rinnovabile al mondo e, anche in Italia, continua a contribuire stabilmente alla produzione nazionale con una percentuale che si attesta tra il 18 e il 20% del totale. Nel 2016 ha rappresentato il 39% della produzione rinnovabile nazionale, che mediamente costituisce il 45% del totale, seguito da fotovoltaico (21%), eolico (19%) e biomasse (16%); il mese di giugno ha registrato, per la prima volta, il sorpasso della produzione elettrica proveniente da fonti rinnovabili su quella derivata da carboni fossili.

L’idroelettrica è considerata energia da fonte rinnovabile in quanto la sua risorsa, l’acqua, viene ricondotta naturalmente su monti e valli mediante l’azione solare; tuttavia non è una produzione completamente ecologica, poichè i bacini idrici su cui insiste risultano fortemente condizionati dal suo prelievo. Gli impianti idroelettrici, attività driving forces che determinano modificazioni del paesaggio e dei regimi idrici naturali, sono per loro natura fortemente installati nel territorio poiché, per catturare grandi quantità d’acqua, ne sfruttano le caratteristiche orografiche e idrologiche. Essi

Diga di Pieve di Cadore (BL), anno di costruzione: 1949.

48

13

Archalp 13  
Advertisement