Page 210

RECENSIONI

HENRY JACQUES LE MÊME ARCHITECTE Mélanie Manin, Françoise Very Collection portrait, CAUE de Haute-Savoie, Annecy 2013

re di Grenoble e di Mélanie Manin, architetto e docente presso l’Institut de Géographie Alpine dell’Università di Grenoble.

CHARLOTTE PERRIAND. CRÉER EN MONTAGNE Claire Grangé collection portrait, CAUE de Haute-Savoie, Annecy 2016

trenta fino alla stazione di Les Arcs in Savoia nel 1970, ha lavorato sull’idea di abitare in quota e sul significato di architettura come “riparo”. Claire Grangé, l’autrice, è direttrice della Casa-Museo dei Giochi Olimpici Invernali di Albertville in Savoia. Il libro presenta anche contributi degli architetti-urbanisti Guy Rey-Millet e Gaston Regairaz.

VIA DALLA CITTÀ. LA RIVINCITA DELLA MONTAGNA Maurizio Dematteis Derive Approdi, Roma 2017

Ricerca di ampio respiro realizzata a partire dal materiale dell’architetto Henry Jacques Le Même presente negli archivi dipartimentali di Savoia dal 2005. Il libro mette in evidenza la grande varietà di progetti e realizzazioni fatti in oltre sessant’anni di lavoro per Megève e dintorni: residenze individuali e collettive, hotel, villaggi turistici, complessi sanitari, culturali, sportivi e ricreativi, negozi, scuole ed edifici religiosi. Il volume è a cura di Françoise Very, architetto e professore di Teorie e pratica della concezione architettonica e urbana presso l’École Nationale Supérieure d’Architectu210

Charlotte Perriand (19031999) occupa un posto speciale nella tradizione degli architetti che costruiscono in montagna nel XX secolo. Appassionata di montagna, pratica l’alpinismo e mette la sua esperienza alpinistica al servizio del progetto architettonico. Dalle sue prime ricerche sull’architettura dello spettacolo negli anni

Ci sono più modi per leggere e intendere il bel libro inchiesta di Maurizio Dematteis dedicato a chi ha lasciato la città per rifarsi una vita in 13

Archalp 13  
Advertisement