Page 158

APERTURE

APERTO_ART ON THE BORDER

Arte pubblica contemporanea in Valle Camonica Giorgio Azzoni

Valle Camonica Distretto Culturale

Aperto_art on the border, manifestazione di arte pubblica contemporanea promossa dal Distretto Culturale di Valle Camonica, ha indagato l’acqua (riferimento per l’edizione 2013) nel suo essere sempre situata, nell’interazione con il contesto naturale e umano e negli aspetti fenomenologici che l’individuano come agente dinamico dell’habitat montano. Gli artisti selezionati hanno vissuto, raccolto e rielaborato esperienze legate alla .sua presenza ambientale: Ettore Favini, “Private View”, 2013.

158

percorrendone i corsi, osservandola, registrandone le trasformazioni, documentandone l’uso e lo sfruttamento, cercando testimonianze, annotando riflessioni e ascoltando leggende e storie. I segni raccolti, carichi di capacità evocativa e arricchiti di aspetti culturali, scientifici e sociali, hanno alimentato le loro opere innescando elaborazioni di senso e stimolando nuove esperienze. Individuandone quattro diversi aspetti connotativi, gli artisti hanno interpretato l’acqua come costruttrice di paesaggio (Ettore Favini), contenitore di memoria (Simona Di Meo), bene pubblico (Stefano Boccalini) e fattore d’immaginazione (Loredana Di Lillo). Pur sinonimo di naturalità e di purezza, raramente l’acqua si presenta (chimicamente) incontaminata: assume invece caratteri determinati dall’ambiente in cui si inserisce e dalla mescolanza con altri elementi. Dotata di una consistenza adattabile, interagisce con forme e sostanze: è perciò elemento relazionale per eccellenza e, anche per questo, fattore cardine per comprendere il rapporto uomo-ambiente. L’acqua connota e modella il paesaggio montano: erodendo le creste e scavando le valli ha conformato i bacini idrografici; il suo flusso, lentamente erosivo e violentemente alluvionale – dallo sgorgare dal ghiacciaio o dalla fessura di una roccia allo scorrere in torrenti trascinando detriti – agisce visibilmente sulla terra. Il bacino del fiume Oglio, erede della traccia 13

Archalp 13  
Advertisement