Page 12

ACQUA COME PALINSESTO

ACQUA DALLE ALPI Un bene prezioso da tutelare Francesco Pastorelli CIPRA Italia

A fine novembre oltre 500 mm di pioggia si sono abbattuti in pochi giorni sull’Alta Val Tanaro provocando allagamenti, esondazioni e disastri. Per tutto l’inverno la scarsità di precipitazioni ha dapprima messo in crisi le stazioni sciistiche delle Alpi Orientali, per poi gravare a primavera sulle riserve idriche. A volta eccessiva a volte scarsa. L’acqua è indispensabile per ogni forma di vita, ma talvolta portatrice di morte. Il legame del territorio alpino con l’acqua, nelle sue diverse forme è molto forte. Le Alpi ospitano le sorgenti dei più importanti corsi d’acqua europei. Il Po, dal Monviso, attraversa e bagna tutta la pianura padana per oltre 650 km di lunghezza e un bacino di circa 71.000 km2, fornen-

Cascata Mass.

12

do acqua per le coltivazioni della pianura, per le industrie e le grandi città del Nord Italia. Il Rodano, dai ghiacciai del Vallese, in Svizzera, fornisce acqua al Lago Lemano per poi attraversare la Francia e gettarsi nel Mediterraneo dopo oltre 800 km. Il Reno nasce nel Canton Grigioni, in Svizzera. Lungo un percorso di circa 1250 km, la sorgente si trasforma in un grande fiume. Il suo bacino imbrifero si estende per una superficie due volte e mezza l’Austria. Ben otto paesi, Germania, Francia, Liechtenstein, Paesi Bassi, Austria e Svizzera sono lambiti dal Reno. Il Lago di Costanza fornisce acqua potabile a circa quattro milioni di abitanti. Le acque dell’Inn, che dal Bernina attraversano l’Engadina, quindi il Tirolo per entrare nel Danubio, e solcare le pianure dell’Europa Centrale, sfociano nel Mar Nero, dopo aver percorso oltre 2500 km e aver bagnato città importanti come Vienna, Bratislava, Budapest e Belgrado. Potrebbero bastare questi dati a mettere in evidenza l’immensa responsabilità che hanno i Paesi alpini. Sono loro in qualche modo a detenere il “rubinetto” di questo bene prezioso e limitato. Con le loro azioni o mancate azioni esercitano un ruolo fondamentale in materia di protezione e utilizzo della risorsa idrica. I territori confinanti o a valle delle Alpi dipendono strettamente dalla “consegna” di un’acqua pulita di origine alpina. Occorre fare il conto con i cambiamenti climatici Il cambiamento climatico si manifesta non soltanto con l’innalzamento delle temperature, con la carenza di neve sulle piste da sci e con gli 13

Archalp 13  
Advertisement