Issuu on Google+

Che intervento di riqualificazione energetica mi conviene realizzare? Valutazioni economiche dei possibili interventi di riqualificazione energetica //Confronto tra CATANIA e FIRENZE// La presente pubblicazione prende i considerazione l’investimento relativo al riscaldamento dell’edifico.

caso studio studiato e pubblicato da

www.sapienzaepartners.it


PREMESSA La presente pubblicazione ha come contenuto la valutazione economica dei possibili interventi di riqualificazione energetica che si potrebbero realizzare ad una villetta monofamiliare esistente, sita a Catania e a Firenze.

Caso studio: Villa unifamiliare a Catania e a Firenze Ha come obiettivo quello di dimostrare che gli interventi di riqualificazione energetica vengono studiati caso per caso in relazione allo stato attuale, alla luogo dell’intervento e alla disponibilità economica del committente.

Finalità: Redarre un rapporto Costi / Benefici basato su metodologie finanziarie valide.

OBIETTIVO DI QUESTA PUBBLICAZIONE LA SOLUZIONE CHE OFFRE IL MAGGIOR RISPARMIO NON E’ SEMPRE QUELLA CHE HA IL MIGLIORE RAPPORTO COSTI/BENEFICI GLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SONO INVESTIMENTI CHE DEVONO PORTARE RICCHEZZA E DEVONO ESSERE ACCOMPAGNATI DA PIANI ECONOMICI REALIZZATI AD “HOC”, COME NORMALMENTE VIENE USATO.

I STRUMENTI UTILIZZATI Calcolo energetico: UNI TS 11300 1-2 Valutazione economica: Metodo VAN

caso studio studiato e pubblicato da

www.sapienzaepartners.it


1

1,13

1,17

0,58 2,3

1,99

3,57

4,73

3,61

wc

1,5

3,65

5,6

2,21

1,17

5,7

4,36

1,95

1,42

0,58

1,99 1,4

3,57 0,8

1,05

5,26

4,73

3,61

wc

3,65

5,6

7,5

1,4

2,12

2,85

2,15

3,57

A

0,58

A

2,3

1,42

1,4

5,26

5,7

0,60

2,21

1,5

1,85

1,4

1,42

1,13

6,2

1,85

1

7,8 2,65

B

2,65

6,2

4,36 0,60

5,44

1,42

1,95

4,34

3,44

3,57

1,05

5,26

7,5

5,74

2

6,39

0,60 0,60

rip.

5,44

portico

4,34

3,44

cucina

0,60

lav.

3,29

wc

5,26 1,37

3,57

rip.

1,4

2,12

0,8

2,15

1,4

camino

3,57 2,85

3,61 -2,50

-1.30

A

0,58

A

BREVE DESCRIZIONE DELL’EDIFICIO

7,8

B

Scala 1:100

Scala 1:100

PAPPARARDO STATO DI PROGETTO Nome: Pappalardo_Rev03 VER.01 Pianta Piano Terra

L’edificio in esame appartiene alla tipologia di ville monofamiliari isolate. E’ stato costruita durante gli anni ‘90 ed ha una struttura portante in cemento armato. E’ una tipologia molto frequente nel territorio nazionale e la possiamo trovare in tutte le regioni con diverse forme e caratteristiche. Ha circa 350 mq di SUL ed è circondata da un ampio giardino. E’ caratterizzata dalla mancata attenzione del progettista sugli aspetti energetici e dagli numerosi ponti termici.

TIPOLOGIA: Villa monofamiliare isolata esistente STRUTTURA: Cemento Armato PIANI: Due (2) SUL: 350 mq circa ANNO DI COSTRUZIONE: Durante gli anni ‘90 INFISSI: In legno con camera d’aria singola

PAPPARARDO STATO DI PROGETTO Nome: Pappalardo_Rev03 VER.01 Pianta Piano Terra

DESCRIZIONE DELL’EDIFICIO 

0,00

B

6,39

cucina

lav.

3,29

wc 1,37

Appart. A Appart. B

-2,50

Appartamento A 102.9 mq

0,00

www.sapienzaepartners.it

B

caso studio studiato e pubblicato da

Appartamento B 130.3 mq

3,61

rip.

portico

0,60

-1.30

rip.

camino 5,74

2


I PUNTI DEBOLI DELL’EDIFICIO E L’ANALISI DELLO STATO ATTUALE PARETE VERTICALE ESTERNA Mattone sp. 8 cm

Intonaco interno Mattone sp. 12 cm

Intonaco esterno

Isolante sp. 8 cm

SPESSORE: 0,31 m TRASMITTANZA: 0,67 W/mqK L’involucro edilizio verticale si presenta con un’intercapedine interna isolata. L’involucro verticale presenta numerosi ponti termici.

SOLAIO DI COPERTURA

Solaio in laterocemento

SPESSORE: 0,24 m TRASMITTANZA: 1,82 W/mqK Il solaio di copertura si presenta da avere una scarsa qualità d’isolamento. La copertura in legno superiore è priva di impermeabilizzazione e di isolamento. Intonaco interno

SOLAIO INTERMEDIO Solaio in laterocemento

Massetto allegerito

Pavimentazione interna

SPESSORE: 0,30 m TRASMITTANZA: 1,16 W/mqK Il solaio intermedio si presente in buone condizioni

TUBI DI DISTRIBUZIONE METRI: 160 m PSI: 1,30 W/mK caso studio studiato e pubblicato da

www.sapienzaepartners.it

I tubi di distribuzione si presentano privi d’isolamento e non incassati al muro.


LE POSSIBILI STRATEGIE DI RIQUALIFICAZIONE

CONCLUSIONE AUDIT A) L’involucro verticale presenta buone prestazioni d’isolamento che in qualche modo riescono a contenere i consumi di energia B) Gli infissi in legno si presentano in buono stato e riescono in qualche modo a contenere i consumi di energia C) Il solaio di copertura si presenta come una grande superficie di dispersione di calore D) I tubi di distribuzione del ACS e del riscaldamento si presentano come una notevole fonte di dispersione di calore

I POSSIBILI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE A) Realizzazione di isolamento esterno a cappotto in lana di roccia ed eliminazione dei ponti termici B) Isolamento del solaio di copertura in lana di roccia C) Isolamento dei tubi di distribuzione

LE DOMANDE CHE NASCONO A: Quanto mi costa questo intervento? B: In quanto tempo riesco ad ammortare l’investimento? D: Quanto mi fanno risparmiare questi interventi? E: Quale intervento è più conveniente dal punto di vista costi/benefici? F: Qual è l’intervento più urgente visto il mio budget contenuto? G: Che spessori d’isolante devo usare?

caso studio studiato e pubblicato da

www.sapienzaepartners.it


OSSERVAZIONE! fare il cappotto esterno (sol 4) mi porta pochissimo risparmio

L’ANALISI E LA VALUTAZIONE DEGLI INTERVENTI Coibentazione dei tubi di distribuzione in elastomero espanso a celle chiuse.

Elementi

Q.tà

Costo unitario

TOTALE

Materiali

196 m

4

784 €

Giorni lavor.

5

100

500 €

Complessivo

221,2 W/mqk

RISPARMIO CONSUMI 212,65 W/mqk 209,80 W/mqk

188,65 W/mqk

166,75 W/mqk

209,80 W/mqk

1284,00 €

Coibentazione a cappotto in lana di roccia λ: 0,042 w/mk , ρ: 22,0 Kg/mc

Elementi

TOTALE

Cappotto Lana di roccia 5 cm

7156,00 €

Cappotto Lana di roccia 10 cm

7988,00 €

compresso il ponteggio

Isolamento sottotetto 16 cm

3110,00 €

IL RAPPORTO TRA CONSUMO TEORICO E CONSUMO REALE E’ DI 3,3 caso studio studiato e pubblicato da

www.sapienzaepartners.it

STATO ATTUALE

SOLUZIONE 1

SOLUZIONE 2

SOLUZIONE3

SOLUZIONE 4

ISOLAMENTO DISTRIBUZIONE

ISOLAMENTO SOTTOTETTO sp. 10 cm

ISOLAMENTO SOTTOTETTO sp. 16 cm

ISOLAMENTO CAPPOTTO sp. 5 cm

11,40 W/mqk

1958,00 €

8,55 W/mqk

Isolamento sottotetto 10 cm

54,45 W/mqk

TOTALE 50,53 W/mqk

Elementi

32,55 W/mqk

Coibentazione del sottotetto in lana di roccia λ: 0,039 w/mk , ρ: 135,0 Kg/mc

SOLUZIONE 5 ISOLAMENTO CAPPOTTO sp. 10 cm


VALUTAZIONE DELLE COMBINAZIONI SOLUZIONE A

RISPARMIO CONSUMI

221,2 W/mqk

OSSERVAZIONE! l'aumento del capitale d'investimento non è proporzionale al risparmio ottenuto

sp. 10 cm

SOLUZIONE B

138,12 W/mqk

134,20 W/mqk

sp. 16 cm

129,57 W/mqk

126,72 W/mqk

122,80 W/mqk

SOLUZIONE C

sp. 10 cm

sp. 5 cm

sp. 10 cm

sp. 10 cm

sp. 16 cm

sp. 10 cm

SOLUZIONE D

caso studio studiato e pubblicato da

STATO ATTUALE

SOLUZIONE A

SOLUZIONE B

SOLUZIONE C

SOLUZIONE D

AUMENTO DEL CAPITALE D'INVESTIMENTO LE DOMANDE CHE NASCONO

www.sapienzaepartners.it

In base a quale criterio (oltre al mio budget) devo scegliere la combinazione d’interventi?

98,40 W/mqk

94,48 W/mqk

91,63 W/mqk

87,00 W/mqk

83,08 W/mqk

SOLUZIONE D

SOLUZIONE E


LE CONCLUSIONI LE COMBINAZIONI Epgl

COMBINAZIONE

(Kwh/mq*anno)

Risparmio (Kwh/ mq*anno)

Risparmio economico

(Euro)

VAN

INVESTIMENTO (Euro)

VALUTAZIONE INVESTIMENTO

AUMENTO COMFORT

(Euro/anno)

AMMORTAMENTO (Anni)

Soluzione A (01+02)

138,12

83,08

747,67

30407

3.242,00

9

1

4 circa

Soluzione B (01+03)

134,20

87,00

782,94

30416

4.414,00

7

2

5,5 circa

Soluzione C (01+02+04)

129,57

91,63

824,61

30791

10.398,00

3

2

12 circa

Soluzione D (01+02+05)

126,72

94,68

850,26

31544

11.230,00

3

3

13 circa

Soluzione E (01+03+05)

122,80

98,40

885,54

31553

12.402,00

3

4

14 circa

STATO ATTUALE

221,20

VAN>0

TUTTI INVESTIMENTI POSITIVI Tutte le soluzioni proposte risultano positive dal punto di vista economico. Questo significa che la ricchezza finale derivante dall’aver effettuato l’investimento sia superiore alla ricchezza finale che si sarebbe prodotta in assenza dell’investimento.

VAN1>VAN2

INVESTIMENTO PIU’ POSITIVO ECONOMICAMENTE - SOL E La soluzione più positiva dal punto di vista puramente economico è la soluzione E. Il VAN raggiunto non è molto distante rispetto a quello della soluzione A. Questo significa il rapporto costi/benifici di questa soluzione non è di tanto migliore rispetto a quello della soluzione A.

EURO/VAN

RAPPORTO COSTI BENEFICI - SOL A La soluzione con il miglior rapporto costi/benefici è la soluzione A

COM1>COM2

COMFORT PEGGIORE - SOL A la soluzione A ma è quella che offre il peggiori condizioni di comfort rispetto a tutte le altre.

caso studio studiato e pubblicato da

www.sapienzaepartners.it

CONCLUSIONE LA SOLUZIONE CON OFFRE IL MAGGIOR RISPARMIO NON E’ QUELLA CHE HA IL MIGLIORE RAPPORTO COSTI/BENEFICI GLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SONO INVESTIMENTI CHE DEVONO PORTARE UNA RICCHEZZA. ESSI DEVONO ESSERE ACCOMPAGNATI DA PIANI ECONOMICI REALIZZATI AD “HOC”, COME NORMALMENTE VIENE USATO.


IL CONFRONTO CON FIRENZE CONFRONTO FIRENZE E CATANIA Risparmio FIRENZE

Risparmio CATANIA

VAN FIRENZE

VAN CATANIA (Euro)

VALUTAZIONE INVESTIMENTO FIRENZE

VALUTAZIONE INVESTIMENTO CATANIA

Soluzione A (01+02)

961,24

747,67

39466

30407

12

9

Soluzione B (01+03)

1013,98

782,94

40215

30416

9

7

Soluzione C (01+02+04)

1062,20

824,61

40868

30791

4

3

Soluzione D (01+02+05)

1099,31

850,26

42107

31544

4

3

Soluzione E (01+03+05)

1152,05

885,54

42857

31553

3

3

COMBINAZIONE

(Euro/anno)

VAN>0 VANF>VANC

(Euro/anno)

(Euro)

TUTTI INVESTIMENTI POSITIVI Tutte le soluzioni proposte risultano positive dal punto di vista economico. Questo significa che la ricchezza finale derivante dall’aver effettuato l’investimento sia superiore alla ricchezza finale che si sarebbe prodotta in assenza dell’investimento. FIRENZE PIÙ’ APPETIBILE Gli investimenti di riqualificazione a Firenze relative al solo riscaldamento, sono più vantaggiose rispetto agli investimenti a Catania.

EURO/VAN

RAPPORTO COSTI BENEFICI La soluzione con il miglior rapporto costi/benefici (in entrambe le località) è la soluzione A, mentre la soluzione B per Firenze ha lo stesso indice di valutazione con la Soluzione A di Catania

VAN1-VAN2

PROGRESSIONE DEI VAN A Firenze con l’aumentare dell’investimento, aumenta il suo successo rispetto a Catania.

caso studio studiato e pubblicato da

www.sapienzaepartners.it


Caso Studi riqualificazione energetic