Page 84

BASILICATA

Parco Nazionale del Pollino e dintorni

BASILICATA BASILICATA

L’Olimpo lucano Il Pollino è un gigante da tutti i punti di vista. Per il massiccio da cui prende il nome, il più alto della regione, perché è il parco nazionale più grande d’Italia, perché in esso sopravvive una vera rarità botanica, il millenario pino loricato

i paesi da visitare

PUNTO D’INCONTRO FRA CIELO E TERRA

L’enorme silhouette del Massiccio del Pollino sale verso il cielo oltre i duemila metri. È la più alta quota della regione.

A

gli Achei delle antiche colonie joniche della Magna Grecia doveva apparire dalla costa un po’ come l’Olimpo della madrepatria, con quella sua mastodontica sagoma punto d’incontro fra cielo e terra, dimora degli dèi che popolavano quel

62

loro affascinante mondo mitologico. Pare, infatti, almeno secondo alcuni studiosi, che furono proprio gli Achei di Sibari a dare al Massiccio del Pollino il suo nome, da Mons Apollineum, Monte di Apollo, proprio perché elessero il gigante montuoso dimora di uno fra

gli dèi più amati e per loro significativi, il figlio di Zeus appunto. Ed è a sua volta dal Massiccio del Pollino, di cui fanno parte svariate vette sopra i duemila metri, che deriva il suo nome il Parco Nazionale del Pollino, il più esteso d’Italia con i suoi 192mila ettari,

Castelluccio Superiore Castelluccio Inferiore Rotonda Viggianello San Severino Lucano Terranova di Pollino San Costantino Albanese San Paolo Albanese Noepoli Latronico Castelsaraceno Calvera Carbone Teana Fardella Episcopia Castronuovo Sant’Andrea Chiaromonte Cersosimo Francavilla in Sinni San Giorgio Lucano

16

Basilicata Viaggio d'Autore  

Guida per esploratori del bello. La Basilicata in tutte le sue sfaccettature si presenta in una guida.

Basilicata Viaggio d'Autore  

Guida per esploratori del bello. La Basilicata in tutte le sue sfaccettature si presenta in una guida.

Advertisement