Page 1

...verso il Sinodo: “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”

DIRE “VOCAZIONE” OGGI foto Pexels

PASSI VERSO UNA SCELTA DI VITA

9 GUARDARE AVANTI... la scelta di ogni giorno! l passato grazie, al futuro sì! (Dag Hammarskjöld). In questa frase è racchiuso uno dei grandi segreti della vita: per GUARDARE AVANTI – con speranza e coraggio – bisogna aver imparato a guardare indietro con fede e gratitudine. Hai già fatto caso che quando camminiamo abbiamo sempre un piede avanti e un altro indietro? E i due “guardano” avanti! Interessante... Eppure “guardare avanti” non è automatico! È una scelta, che ogni giorno sono chiamata a fare, che ogni giorno sei chiamato a fare.

Una scelta che ha varie alternative! Per esempio:

◆ guardare “indietro”: puoi scegliere di passare la tua vita occupato e preoccupato di quanto è avvenuto nel passato, dei possibili errori fatti, delle scelte mancate, dei sogni che non si sono realizzati, dei tanti “ma” e “se” di cui la vita di ciascuno è piena. A te Gesù ripeterebbe quanto un giorno disse a quel tale che voleva seguirlo: “Nessuno che mette mano all’aratro e poi si volge indietro è adatto per il regno di Dio” (Lc 9,57-62) e ti inviterebbe a crescere nella fiducia che

tutta la tua storia, per quanto segnata da difficoltà, è storia di salvezza nella quale Lui stesso ha scritto “diritto sulle nostre linee storte”.

◆ Guardare “di lato”: puoi scegliere di passare la vita cercando qualcuno che ti dica cosa fare, aspettando dagli altri una parola che ti confermi quanto tu sei importante e amato, che ti risolva i problemi che tu pensi di non essere in grado di affrontare, che ti risparmi le difficoltà e ti tolga dal cammino gli ostacoli che sempre appaiono. Anche per te Gesù avrebbe una parola da dire.

Maggio - Giugno 2018

SE VUOI


...verso il Sinodo: “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”

La stessa che un giorno disse ad un uomo paralitico che disteso vicino alla piscina di Betsaida, alla domanda di Gesù: “vuoi guarire?”, rispose: “non ho nessuno che mi immerga nella piscina...”. A lui Gesù disse: “Alzati, prendi la tua barella e cammina” (Gv 5,1-9). E lo ripeterebbe anche a te, invitandoti a incontrare in te stesso e nella sua presenza in te la fonte della vita e della capacità di superare gli ostacoli, pur con i tuoi limiti e fragilità, facendo degli altri non “stampelle” ma compagni di cordata. ◆ Guardare “in alto”: puoi scegliere

di passare la vita aspettando un miracolo che cambi direzione alla tua vita, aspettando dal signore un segno evidente e definitivo che ti tolga dal dubbio e dalla necessità di cercare, e magari di sbagliare. A te Gesù ripeterebbe quanto detto agli apostoli: «Non chiunque mi dice: “Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli» (Mt 7, 21-29) e ti inviterebbe a cercare con Lui la strada, accettando anche gli errori che possiamo commettere e che ci insegnano a essere umili e sapienti.

◆ Guardare “in basso” o “chiudere gli occhi”: puoi scegliere di passare la vita non sentendoti all’altezza, preferendo non assumere responsabilità, che significa non correre dietro ai tuoi sogni, non lasciarti troppo provocare dalla realtà, facendo il minimo che è richiesto. A te Gesù ripeterebbe quanto detto a Pietro presso il lago di Gennèsaret: “Prendi il largo” (Lc 5,1-11) e ti inviterebbe a rischiare la tua vita per ideali alti, ascoltando – come dice una bella canzone brasiliana –, attraverso il grido che viene dalle persone, la Sua voce che ti chiama a essere strumento del Suo amore a favore di molti.

Ma UN ALTRO PASSO DEL CAMMINO... ✔ FErMAtI un Poco PEr rIFLEttErE. QuAL È IL tuo Modo dI GuArdArE ALLA vItA? tI rIconoscI In uno dEI ModI dEscrIttI? sE sì, PrEndI LA BIBBIA E LAscIAtI IntErPELLArE dAL BrAno dEL vAnGELo corrIsPondEntE.

cHE cosA GEsù vuoLE dIrtI?

✔ QuALI AttEGGIAMEntI rIconoscI nEcEssArI PEr PotEr “GuArdArE AvAntI”? cHIEdI ALLo sPIrIto sAnto dI ALIMEntArLI In tE. ✔ GuArdAndo “AvAntI”, cI sono rEALtà cHE PErcEPIscI tI stAnno cHIAMAndo?

SE VUOI Maggio - Giugno 2018

qual è la scelta che Gesù stesso ha fatto e propone a te oggi?

GUARDARE AVANTI! scegliere di passare la vita lasciandoti interpellare e provocare da ciò che ogni giorno accade, imparando a fare di tutto una scuola, esercitandoti nell’arte di ascoltare il tuo cuore, luogo dove il signore ogni giorno semina la sua Parola. E guardando avanti scoprirai che stai camminando dietro a un Maestro di nome Gesù che ti ripete, fissando su di te il suo sguardo pieno di amore: “Vieni e seguimi!” (Mc 10,17-31).


...verso il Sinodo: “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”

Le parole del Papa (omelia agli universitari di Roma 2013)

VEDERE, SENTIRE, LEGGERE...

voi sapete, cari giovani, che non si può vivere senza guardare le sfide, senza rispondere alle sfide. colui che non guarda le sfide, che non risponde alle sfide, non vive. La vostra volontà e le vostre capacità, unite alla potenza dello spirito santo che abita inciascuno di voi dal giorno del Battesimo, vi consentono di essere non spettatori, ma protagonisti degli accadimenti contemporanei. Per favore, non guardare la vita dal balcone! Mischiatevi lì, dove ci sono le sfide, che vi chiedono aiuto per portare avanti la vita, lo sviluppo, la lotta per la dignità delle persone, la lotta contro la povertà, la lotta per i valori, e tante lotte che troviamo ogni giorno. sono diverse le sfide che voi giovani siete chiamati ad affrontare con fortezza interiore e audacia vangelica. Fortezza e audacia. Il contesto socio-culturale nel quale siete inseriti a volte è appesantito dalla mediocrità e dalla noia. non bisogna rassegnarsi alla monotonia del vivere quotidiano, ma coltivare progetti di ampio respiro, andare Vedi anche: oltre l’ordinario: non lasciatevi rubare l’entuhttps://www.youtube.com/ siasmo giovanile! watch?v=f29wKVbrHHE Un libro dag Hammarskjöld, Tracce di cammino, a cura di Guido dotti, Edizioni Qiqajon, Magnano, 1992

PROVARE

Una dinamica Fai l’esperienza concreta di cosa significhi camminare guardando: - indietro - di lato - in alto - a occhi bassi - a occchi chiusi - avanti Come ti sei sentito? Così è nella vita… testo a cura di ANNALISA ARRIGONI (Suore Apostoline) sevuoi@apostoline.it

SE VUOI 3/2018 "dire Vocazione 9"  
SE VUOI 3/2018 "dire Vocazione 9"  
Advertisement