Issuu on Google+

L’Amministrazione comunale di Apecchio avvia il secondo tema della Conferenza Strategica Il Piano Strategico di Apecchio è un’attività di programmazione dello sviluppo basata sulla partecipazione, sulla discussione e sull’ascolto.  Con la Conferenza Strategica si cerca, infatti, un forte coordinamento nell’assunzione di responsabilità fra amministratori, attori economici, sociali e culturali, cittadini per delineare una visione della comunità attraverso l’individuazione di possibili assi di sviluppo da articolare in progetti. Questa modalità operativa mette al centro il capitale umano, la solidarietà, l’identità, l’atteggiamento della comunità locale, il sentimento di fiducia nel futuro e nei rapporti interpersonali e nelle relazioni tra cittadini e istituzioni. Si cerca di superare i particolarismi e favorire la coesione della comunità locale su valori d’interesse generale. Il lavoro della Conferenza Strategica sarà basato sul confronto con gli operatori locali dei settori interessati ma con l’apertura a chiunque voglia offrire il proprio contributo di idee. Un coinvolgimento, quindi, che parte dal basso ed aperto a tutta la comunità. Verranno coinvolti esperti di settore, portatori di conoscenza e professionalità anche dall’esterno.  Mentre è in corso la trattazione del primo argomento, particolarmente attuale, relativo alla realizzazione di un Campus scolastico ed agli edifici scolastici comunali, si è di recente aperto il secondo spazio di discussione sul tema del Turismo. L’Amministrazione comunale ha sempre riservato, infatti, una forte attenzione a questo settore, individuandolo come area di sviluppo economico e come

ambito di raccordo con l’intero territorio. Ci si propone ora di dar voce ai diversi protagonisti della realtà apecchiese e non, attraverso la realizzazione di interviste e incontri per focalizzare domande, aspettative, bisogni. L’esito di queste analisi consentirà l’individuazione dei principali assi di intervento, degli obiettivi strategici e, attraverso i gruppi di lavoro, delle azioni prioritarie da intraprendere. Le aree di approfondimento riguarderanno: il settore turistico e ricettivo locale, le iniziative di marketing territoriale e le linee guida per l’organizzazione di manifestazioni ed eventi.  Nello specifico, tra le esigenze più importanti vi è quella di ampliare la stagione turistica e di attrarre visitatori nei diversi periodi dell’anno. Per ottenere questo risultato occorre sfruttare al meglio tutte le risorse locali con un’attenzione particolare alle bellezze naturali. Gli appassionati di trekking, mountain bike e torrentismo sono il target primario per allungare la stagione. È infatti molto piacevole fare attività open air, come camminare, pedalare, arrampicarsi, da settembre in poi piuttosto che a luglio o ad agosto. Senza dimenticare che in caso di neve è possibile compiere splendide escursioni ed avvalersi degli impianti sciistici del Monte Nerone. Non c’è dubbio che fra le proposte di tipo esperienziale il turismo sportivo sia una delle più accattivanti ma non mancano altri ingredienti. L’abbinamento di valide proposte gastronomiche con l’eccellenza delle birre locali e del tartufo diventa un ottimo spunto per prodotti turistici di buon livello. Al servizio delle strutture e degli operatori c’è poi l’Ufficio IAT, completamente rinnovato, che opera come punto di coordinamento e riferimento locale in connessione con tutto il territorio.  L’Amministrazione comunale ha già messo a punto nuovi strumenti operativi che uniti ad una visione territoriale più ampia e ad una rinnovata capacità di cooperazione possono portare buoni risultati in tempi brevi. È anche in corso, a tal fine, una positiva collaborazione con un tour operator per presentare l’offerta turistica completa verso il nord Europa.  Il bilancio della scorsa stagione è stato già buono con un’accoglienza di qualità per tutti i turisti. È ora necessario migliorarsi proseguendo, fiduciosi, in questa direzione.


Comune di Apecchio Conferenza strategia