Page 1

Storie di artigiani di Roberta Cassina

Brevetti Stendalto primato mondiale per la mastodontica catena per piattaforma petrolifera


’oro nero non è mai stato così vicino al cuore della Brianza. Alla Brevetti Stendalto, azienda che da oltre 40 anni opera nell’area ex Singer di Monza, si lavora per le piattaforme petrolifere di tutto il mondo. Oggi Giovanni Mauri, titolare, e il suo team collaudano la più grande catena portacavi mai realizzata, su ordine di un committente norvegese che ha preferito la qualità brianzola ai competitor internazionali per una piattaforma nel Mare del Nord. «Non mi spaventa la concorrenza perché i traguardi che abbiamo raggiunto a livello tecnologico sono frutto di decenni di lavoro ed esperienza. Con i miei robot, in particolare, abbatto i costi dell’assemblaggio dei prodotti e mi concentro sull’innovazione e sulle nuove commesse. I competitor faticano a stare al passo con noi, perché possiamo vantare una gamma ampia di prodotti avanzatissimi e aderenti alle esigenze del cliente – spiega Giovanni Mauri, titolare della Brevetti Stendalto».


La qualità e l’innovazione sono il segreto della nostra forza, il motore che porta l’azienda controcorrente: nel solo 2013 abbiamo assunto 13 persone e proprio in questi giorni stiamo perfezionando due nuovi contratti. Dopo un periodo di fatica nel 2008, siamo tornati a livelli pre-crisi e tocchiamo quest’anno i 20milioni di euro di fatturatoMauri ha iniziato la sua avventura nel 1968 quando ha proposto al mercato, come alternativa all’acciaio, una nuova catena portacavi realizzata in materiale plastico, leggera funzionale ed economica. Da allora la Brevetti non si è più fermata, è un colosso del settore, conosciuto in tutto il mondo e nascosto tra i vicoli dell’area Ex Singer. «Le nostre catene sono ovunque, dalla cler del garage di casa alla piattaforma petrolifera perché tutto ciò che si muove necessita di tubi per far passare olio o corrente. E la Brevetti Stendalto segue ogni fase di lavorazione, realizzazione dello stampo, stampaggio, produzione dei componenti e montaggio. Il balzo in avanti dell’automazione è stato la nostra fortuna, in quanto l’esigenza di protezione dinamica di cavi e tubi ha assunto un’importanza primaria – spiega il titolare – Abbiamo iniziato realizzando il 70% del nostro fatturato il Italia e il 30% all’estero, oggi le percentuali sono invertite».

«La qualità e l’innovazione sono il segreto della nostra forza»


Mauri si è presentato sul mercato con il prodotto giusto al momento giusto, lui la chiama fortuna, ma è anche sacrificio. «Oggi i miei figli lavorano con me, ma da piccoli dormivano sulle brandine perché io investivo sistematicamente in nuove frese i soldi messi da parte per la cameretta – racconta Mauri – Ho creduto in questa attività dall’inizio, da quando l’ho rilevata dopo 24 anni di lavoro in un ufficio tecnico. Nel tempo abbiamo moltiplicato le tipologie applicative, brevettato la catena in nylon circolare e consolidato una rete commerciale in tutti i Paesi industrializzati. La chiave è una: essere creativi e non fermarsi mai».

«La chiave è una: essere creativi e non fermarsi mai».

Brevetti stendalto  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you