Page 1

UNA BOMBA CHE ESPLODE


A pochi passi da Piazza del Duomo, sulla destra di via Ricasoli, una piccola cancellata chiude un portone sovrastato da due lampioni. Costituiscono l’elegante ingresso di un teatro ormai chiuso da tempo,il Niccolini, un tempo però denominato “del Cocomero”. Al centro della facciata, sopra un cornicione, l’entrata del teatro è caratterizzata da un’insegna scolpita alquanto inusuale. Osservando si riconoscerà una sorta di palla incendiaria e non un cocomero, come pensano molti fiorentini facendo riferimento alla vecchia denominazione del teatro.

Ingresso Teatro Niccolini


L’insegna infatti rappresentauna bomba che esplodesimbolo dell’Accademia degli Infuocati, fondata nel 1652 come scissione dell’Accademia degli Immobili. A parte l’ingresso con la bomba, nient’altro è al momento visibile del glorioso Teatro del Cocomero, poi Teatro Niccolini, sede del Grantetro di Carlo Cecchi negli anni Ottanta, poi chiuso per difficoltà finanziarie. La struttura, privata, è stata usata di tanto in tanto per eventi speciali (sfilate di moda, ricevimenti) ma il suo stato di conservazione non può che degradarsi.

Interno Teatro Niccolini


BIBLIOGRAFIA

d

vi

a Pa

nz

Ric a

i

sol

i

de

an

i

via

zza

Pia

e

ion

taz

S ella

“Firenze insolita e segreta” di Niccolò Rinaldi

via

de’

Cerretani

Piazza del Duomo

Usciti dalla stazione, dirigersi verso il sottopassaggio e attraversarlo. Proseguire per via Panzani fino ad arrivare a via de’ Cerretani. Dopo averla percorsa, attravesare Piazza del Duomo mantenendosi sulla sinistra, girare in via Ricasoli e proseguire fino al civico 3.

Firenze insolita e segreta  
Firenze insolita e segreta  
Advertisement