Issuu on Google+

#panzeripassaparola #europapassaparola L'europa per i cittadini

S &D

Gruppo dell’Alleanza Progressista dei

Socialisti

& Democratici al Parlamento europeo


#europapassaparola L'europa per i cittadini

Il 2013 è stato l'anno europeo dei cittadini. La nascita dell'Unione Europea ha sancito nuovi diritti come la possibilità di muoversi liberamente da uno Stato all'altro e decidere dove soggiornare e lavorare. Ma esistono anche nuove opportunità di partecipare e incidere nelle decisioni assunte a livello europeo.

La cittadinanza europea L'Unione Europea è composta da 28 Stati membri e ha una popolazione di oltre 500 milioni di abitanti. A partire dal 1992, grazie al Trattato di Maastricht, sono stati sanciti alcuni importanti diritti di cittadinanza europea: - libertà di movimento all'interno dell'UE; - libertà di soggiornare e lavorare in qualsiasi Stato membro; - diritto di voto e di candidatura alle elezioni locali ed europee; - possibilità di rivolgersi al Mediatore Europeo; - possibilità di chiedere all'UE una nuova legge grazie allo strumento della Iniziativa dei Cittadini

Iniziativa dei cittadini: per un nuovo protagonismo dei popoli europei A partire dal 1 aprile 2012 i cittadini europei hanno acquisito una nuova opportunità: l'iniziativa dei cittadini europei, attraverso la quale i cittadini europei possono chiedere una nuova legge all'UE. Queste le principali tappe per raggiungere l'obiettivo: - costruire un comitato di cittadini composto da un mimo di sette persone che vivono in sette diversi Stati Membri dell'UE; - sottoporre l'iniziativa alla Commissione Europea in una delle lingue ufficiali europee, offrendo alcune informazioni di base; - dopo un primo responso positivo sull'ammissibilità, pubblicare l'iniziativa sul registro online e iniziare la raccolta di firme (in formato cartaceo e online); - i firmatari devono provenire da almeno un quarto degli Stati Membri ed è necessario ottenere un numero minimo di firme per ogni Paese coinvolto; - occorre raggiungere la soglia di un milione di firme e farne certificare la validità a ogni Stato dove sono state raccolte; - finita la fase di verifica, l'iniziativa viene presentata dai suoi promotori alla Commissione Europea e al Parlamento Europeo. A questo punto le istituzioni terranno informati i promotori sui successivi sviluppi. Per saperne di più: Sito dell'anno europeo dei cittadini http://europa.eu/citizens-2013/ Portale Your Europe http://www.europarl.europa.eu/committees/it/itre/home.html Oppure scrivi a segreteria@antoniopanzeri.it per saperne di più

S &D

Gruppo dell’Alleanza Progressista dei

Socialisti

& Democratici al Parlamento europeo


#europapassaparola L'Europa dei cittadini