Issuu on Google+

#panzeripassaparola #europapassaparola L’europa per i diritti sociali

S &D

Gruppo dell’Alleanza Progressista dei

Socialisti

& Democratici al Parlamento europeo


#europapassaparola L'Europa per i diritti sociali

La Commissione europea sostiene e completa le politiche promosse dagli Stati membri nei campi della protezione e dell'inclusione sociale. L'Europa investe in campo sociale per aiutare gli Stati membri ad affrontare le sfide del welfare nel nuovo millennio.

Gli obiettivi

La strategia Europa 2020 stabilisce alcuni obiettivi, fra i quali: - far uscire dalla povertà e dall'emarginazione almeno 20 milioni di persone - aumentare al 75% il tasso di occupazione in età lavorativa Si tratta di obiettivi particolarmente ambiziosi nell'attuale contesto di crisi economica, per raggiungere i quali l'UE ha già messo in campo una piattaforma contro la povertà e l'emarginazione e un'agenda per nuove competenze e per l'occupazione. Ma anche il tema delle pensioni e della loro sostenibilità economica è di grande attualità.

Le prospettive 2014 - 2020 Nonostante l'azione europea, esistono ancora forti disparità fra i diritti sociali di cui possono godere i cittadini dei diversi Stati membri. Alcuni Paesi possono vantare modelli di welfare estensivi, mentre altrove è previsto che sia la famiglia a supplire alle carenze del sistema pubblico. In Italia i servizi di cura e assistenza sono in gran parte delegati al nucleo familiare, con l'aumento del rischio di esclusione sociale per persone fragili o sole. Sono soprattutto i più anziani a essere colpiti dall'emarginazione. La sfida demografica e l'invecchiamento della popolazione impongono di affrontare una discussione a livello europeo su come garantire a tutti i cittadini alcuni diritti basilari, a partire dall'accesso alle cure mediche e all'assistenza.

Un quadro di diritti per tutti Il gruppo S&D si sta battendo affinché si stabiliscano dei principi cardine per il welfare europeo. Si tratta di riconoscere a tutti alcuni diritti universali che garantiscano la piena dignità delle persone. L'accesso alle cure mediche, per esempio, dovrebbe essere garantito indipendentemente dalla cittadinanza degli individui. Lavorare a una "Carta dei diritti delle persone fragili e non autosufficienti" è il primo passo per compiere passi in avanti verso un modello di welfare europeo davvero inclusivo. Per saperne di più: http://ec.europa.eu/health/strategy/policy/index_it.htm Gruppo dell’Alleanza Progressista dei http://ec.europa.eu/social/main.jsp?langId=it&catId=750 Socialisti & Democratici Oppure scrivi a segreteria@antoniopanzeri.it per saperne di più al Parlamento europeo

S &D


L'Europa per i diritti sociali