Page 1

AL-KO e gli allestitori di veicoli commerciali UN’OFFERTA ANCORA PIÙ COMPLETA

CUNEI D’ARRESTO

Con l’inserimento delle LUCI a LED professionali della americana GROTE, AL-KO accresce ulteriormente la propria offerta nel variegato mondo degli allestitori per veicoli commerciali e nel mondo professionale in genere. Il pacchetto di prodotti presentati spazia infatti in diverse applicazioni e può essere così riassunto: LUCI A LED: si tratta di una gamma di luci pensate e studiate per l’illuminazione interna dei rimorchi o cassoni allestiti, con una particolare attenzione verso le celle frigorifere. AIR TOP: la sospensione integrativa ad aria, cavallo di battaglia di AL-KO e celebre in tutta Europa, è disponibile per tutti i maggiori modelli di veicoli commerciali, tra cui DOBLÒ – versione precedente al nuovo nato di questi mesi e di cui disponiamo di Nulla Osta Fiat (unici tra i vari produttori) – CONNECT e TRANSIT per Ford, DUCATO per Fiat, DAILY per Iveco, MASTER per Renault e tanti altri. MOLLE A GAS: un’ampia offerta per qualsiasi esigenza, dalle molle a gas GF non bloccabili (con applicazioni tra le più svariate tra cui bagagliere, cabine guida, sportelli, bauli) a quelle bloccabili, non molleggiate del sistema G. RAMPE DI CARICO: offerta completa di rampe per carichi leggeri e pesanti, omologate e certificate GS e CE. ACCESSORI VARI: articolata gamma di prodotti per esigenze di ogni tipo: dai cunei ferma ruota ai verricelli elettrici della americana RAMSEY, dai ganci di traino speciali agli arganelli manuali, dagli antifurti agli accessori vari per rimorchi leggeri, dai parafanghi in plastica ai piedini di supporto.

AL-KO E LA COMUNICAZIONE

AL-KO KOBER Italia affida la sua comunicazione all’agenzia Mazzucchelli & Partners che seguirà i rapporti con i media nazionali. Comunicati stampa e news verranno quindi indirizzati a giornali e siti Internet di tutti i settori merceologici nei quali opera il Gruppo. Inoltre, periodicamente, verrà creata una newsletter per tenere gli operatori aggornati sulle novità che riguardano l’azienda e il mercato italiano.

I cunei d’arresto sono semplici accessori il cui uso è determinante per la sicurezza e la prevenzione degli infortuni ed incidenti. Il loro impiego è regolato da specifiche norme riportate da tutti i regolamenti europei, ed in Italia il loro uso è previsto dall’articolo 353 del Regolamento di Applicazione del Codice della Strada. Esso prevede infatti l’obbligatorietà della loro presenza ed uso per tutti i veicoli di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate e nei rimorchi leggeri sfrenati. AL-KO KOBER presenta nel suo ricco catalogo di accessori, quattro diversi cunei, fabbricati conformemente alle norme DIN 76051. Si parte dal piccolo UK 20, l’unico non sottoposto alle norme DIN, in plastica nera resistente agli agenti atmosferici, ideale per carichi fino a 900 chilogrammi, per passare alla serie in lamiera zincata con saldatura a punti che comprende modelli da 1600,500 e 6500 chilogrammi. Ricordiamo che il carico ruota per cuneo è inteso come metà del carico assale e che pneumatici accoppiati vanno considerati come ruota singola. L’applicazione dei cunei AL-KO KOBER al mezzo è estremamente semplificato se si utilizzano i corrispondenti supporti come mascherina di foratura sulla localizzazione prescelta, per esempio sopra il parafango, ed impiegando quindi normali bulloni adatti all’uso. Per forniture particolari, AL-KO KOBER è in grado di di fornire i cunei anche con trattamenti di cataforesi per una ancora maggiore resistenza agli agenti atmosferici.


AL-KO KOBER E GROTE AL-KO Italia ha acquisito la distribuzione in Italia del marchio statunitense Grote, un’azienda leader nel mondo per lo sviluppo e la produzione di tecnologia per l’illuminazione nel settore automotive. Fondata nel 1901 da William D.Grote, da oltre 20 anni si dedica alla ricerca nel settore delle luci a led ed è diventata leader negli Usa. I campi di applicazione di questa tecnologia sono infiniti, ma AL-KO Italia si concentrerà su due linee di prodotto: plafoniere per il montaggio interno e fanali da lavoro per uso esterno.

Luci per applicazione interna

Grote Led S-100

Pensata per l’utilizzo all’interno di celle frigorifere, dispone di 5 led ad alte prestazioni e può essere richiesta con un sensore di movimento che ha un campo di azione di 5 metri. La temperatura d’esercizio varia da -40° C (-20°C se dotata di sensore di movimento) fino a + 50°C.

Si tratta di una gamma di luci pensate e studiate per l’illuminazione interna dei rimorchi o cassoni allestiti, con una particolare attenzione verso le celle frigorifere. I led di Grote, infatti, sono progettati per funzionare in un range di temperature che va da -40°C fino a +80°C. Inoltre, la maggior parte delle luci a led per applicazione interna rispetta lo standard IP 69K, che prevede che il complesso led+plafoniera resista alle sostanze aggressive e alla forza delle idropulitrici utilizzate per la pulizia dei cassoni allestiti. La gamma è molto articolata e offre plafoniere rotonde come la serie Round o la piccola Led S 100 (la più venduta in Europa) fino alle plafoniere rettangolari o tubolari. Tra i vantaggi più evidenti dell’adozione dell’illuminazione a led di Grote, vi è un notevole risparmio in termini di consumi. Ecco un esempio pratico. Dividendo i lumen (unità di misura del flusso luminoso) per il consumo in Watt si ottiene un valore che determina l’efficienza dell’elemento illuminante. Effettuata una comparazione, è risultato che Grote Led X 100 è 62 volte più efficiente di una luce a fluorescenza e addirittura 1250 volte più efficiente di una luce a incandescenza. Quest’ultima, inoltre, ha una vita media di funzionamento di 300 ore, mentre i Led di Grote raggiungono le 50.000 ore.

Fanali da lavoro per uso esterno

Trilliant Spot Light

È un faro destinato agli impegni più gravosi che utilizza la migliore tecnologia Grote: LED WhiteLight. Disponibile con tre lenti diverse, offre una luce che per contrasto e temperatura colore si avvicina molto a quella solare. Tra le caratteristiche salienti quelle di basso consumo e minimo surriscaldamento. Il supporto è incluso. Ideale per l’utilizzo nei settori: militare, costruzioni, off-road, agricoltura, emergenza, ed altri impieghi per fanali long life.

La gamma di fari per esterno comprende quattro modelli per ogni esigenza professionale. Lo stesso modello può avere poi diversi riflettori che ne modificano il fascio luminoso: dalla luce spot molto concentrata in un punto solo, ad ampiezze di angolo via via sempre maggiori. I vantaggi della tecnologia a led applicata ai fari da esterno sono gli stessi già elencati in precedenza e cioè: alta luminosità, consumi contenuti, durata nel tempo. In particolare se si analizzano le caratteristiche tecnologiche delle diverse tipologie di fari oggi presenti sul mercato, si rileva che l’illuminazione a led rispetto alle luci alogene offre minori consumi, una vita più lunga e non risente di colpi e vibrazioni. I vantaggi sono innumerevoli anche rispetto alle luci allo Xeno che, sebbene offrano un’illuminazione ampia e omogenea, hanno un consumo elevato (soprattutto in fase di accensione), risentono di colpi e vibrazioni, hanno tonalità di luce di colore blu o giallo (non perfettamente bianco come i led) e impiegano cavi da 4 mm di diametro (per i led basta 1 mm). Consumi elettrici ridotti si traducono anche in un minor stress per tutto l’impianto e, soprattutto, per l’accumulatore. Grazie alle caratteristiche intrinseche dei led, poi, l’insensibilità a urti e vibrazioni rende questa tecnologia ideale per applicazioni su trattori, macchine per movimento terra, veicoli da soccorso, muletti e in generale tutte quelle situazioni dove è necessario poter contare su un’illuminazione efficiente e affidabile, in qualsiasi condizione operativa.


AL-KO KOBER GMBH/Srl Sede legale: I- 39030 Vintl/ Vandoies(BZ)

Uffici commerciali e magazzino: I- 37060 Castel D’Azzano (VR) Via G. Verdi, 23 Tel. 045 8546011 Fax 045 8520453 Email: info@al-ko.it

MOLLE A GAS AL-KO AL-KO KOBER, azienda leader nella componentistica per rimorchi leggeri, offre a catalogo un’ampia gamma di molle a gas di propria produzione.

Versione

Possibili campi d’impiego

Molle a gas GF 6/15 Elemento di fissaggio filettatura M5

Componenti per mobili • apparecchiature mediche • coperchi per stampanti e fotocopiatrici • bagagliere per auto da tetto

Molle a gas GF 10/22 & 10/28 Elemento di fissaggio filettatura M8

Timoni • repulsori • muletti • carrelli elevatori • macchine edili

Molle a gas GF 8/19 Elemento di fissaggio filettatura M6

Molle a gas GF 14/28 Elemento di fissaggio filettatura M10 Molle a gas G 10/28 bloccabili Elemento di fissaggio filettatura M10 MOLLE A GAS NON BLOCCABILI, SISTEMA GF

Componentistica per auto • cabine di guida • cabine trattori • sportelli • bauli • cofani • solarium • vetrinette • letti

Porte di garage • porta biciclette • computer • container Sedili girevoli • banchi regolabili in altezza • porte per armadi • applicazioni mediche

L’asta dello stantuffo con lo stantuffo si muove strisciando nell’azoto. Nel cilindro interno si trova una piccola quantità di olio, che serve come lubrificante e funziona come fase finale di una forza di sollevamento idraulica. La molla a gas è meglio posizionarla sempre con l’asta dello stantuffo verso il basso. Non è possibile interrompere il sollevamento con un bloccaggio.

MOLLE A GAS BLOCCABILI, NON MOLLEGGIATE, SISTEMA G L’asta dello stantuffo con la valvola scivola in una camera oliata all’interno del cilindro. La valvola viene aperta grazie alla pressione esercitata sulla parte esterna del tampone della stantuffo. Il bloccaggio della valvola avviene istantaneamente al rilascio della pressione, bloccando il movimento della molla a gas nella posizione voluta.

Siamo in grado di fornire le molle secondo le specifiche caratteristiche richieste dal cliente. Ciò significa, che possiamo anche realizzare soluzioni “su misura” per voi. Per ricevere maggiori informazioni o richiedere il ns. catalogo Vi preghiamo di rivolgervi alla ns. sede commerciale di Verona.


IL PARTNER PERFETTO PER GLI ALLESTITORI AL-Ko Kober, divisione tecnologia per veicoli, assiste i suoi clienti in tutte le fasi dello sviluppo di nuovi prodotti. In quanto fornitore di telai per caravan e motorcaravan, AL-Ko collabora con test in laboratori e in pista fornendo, attraverso il suo database, indicazioni essenziali per migliorare la resistenza e la qualità degli allestimenti interni ed esterni Il percorso di ricerca e perfezionamento del telaio avviene insieme al cliente allestitore e inizia sin dalla progettazione. Nel settore della caravan, per esempio, AL-Ko studia il telaio insieme con il costruttore. Il primo passo è individuare le esigenze specifiche di un determinato modello. Quindi viene studiata una prima ipotesi di realizzazione, affinata in corso di sviluppo del progetto, con l’esatta disposizione dei pesi, il posizionamento dell’assale, il posizionamento delle mensole di supporto e altre caratteristiche dedicate esclusivamente a quel singolo veicolo. Una volta ultimata la costruzione della caravan, il prototipo viene portato nella sede centrale di AL-Ko in Germania e sottoposto a minuziose prove di collaudo, che vanno dalla verifica del serraggio bulloni con chiave dinamometrica specifica al vero e proprio test stradale su pista. In laboratorio vengono effettuate tutte le misurazioni del caso e il prototipo è sottoposto alla prova del pendolo. La caravan viene cioè sistemata su una pedana, sollevata e fatta “pendolare” per verificare il momento torcente di tutta la struttura e di conseguenza la risposta del mezzo al traino. Su questo fattore incidono molto i valori di lunghezza: più è lungo il timone e migliore è la trainabilità; più è grande la caravan e minore è la trainabilità. Le misurazioni vengono effettuate in diverse condizioni di marcia con la caravan vuota o caricata fino al limite consentito. Tutti i risultati dei test vengono raccolti in un database in grado di confrontare tra loro le perfomance dei diversi modelli. Il grafico che ne deriva è un indicatore fondamentale per comprendere se ci si trova all’interno di valori di riferimento medi. Il successivo test prevede l’impiego di rulli per simulare un percorso di 100 km e verificare la tenuta dei vari componenti. In realtà, il lavoro a cui è sottoposta la caravan e alcuni parametri della simulazione fanno sì che questi 100 km corrispondano a circa 10.000 km percorsi su strada normale. La stessa proporzione è applicabile anche al test successivo, che invece avviene su una vera e propria pista di prova. Si tratta della pista IVECO di Markbronn, dove la caravan per-

AL-KO E WINGAMM AL-KO Kober ha fornito assistenza tecnica e know how per una sessione di prove su strada organizzate presso il concessionario La Vie on Road con la piccola caravan Wingamm Rookie 3.5 Domenica 14 marzo 2010, presso il centro vendita scaligero La Vie On Road, si sono svolte le prove su strada della nuova caravan Wingamm Rookie 3.5. Con la collaborazione della AL-KO, che ha messo a disposizione la motrice e l’organizzazione tecnica, è stato allestito nel piazzale della concessionaria un tracciato dove effettuare prove di traino e manovra. Un’occasione per provare l’estrema maneggevolezza della piccola caravan della linea Miniline, dotata di telaio alleggerito AL-KO e con scocca in vetroresina monoblocco. Una roulotte innovativa nel design, dedicata alle giovani coppie e con massa complessiva di 750 kg. Il percorso tra i birilli è stato studiato per dimostrare la facile manovrabilità del rimorchio che, anche nelle curve più strette, si è dimostrato quasi allineato con il tracciato percorso dall’auto trattrice. Stabile, leggera e compatta. Doti che, con questo divertente e utile test, il pubblico intervenuto ha potuto toccare con mano conducendo personalmente la piccola caravan.


correrà 100 volte il circuito lungo 1 km. Il fondo stradale cambia ogni 100 metri, riproducendo condizioni estremamente disagevoli e impe-

AL-KO E LA “REGOLA D’ARTE”

gnative: rigonfiamenti dell’asfalto, buche orizzontali, ondulazioni, cubetti, porfido, bande rumorose. Uno dei test prevede anche il passaggio alla velocità di 60 km/h su un tratto di 100 mt caratterizzato da

La filiale italiana del Gruppo ALKO, divisione tecnologia per vei-

buche irregolari da 60 cm di diametro e 4 cm di profondità. Alla fine della prova in circuito, la caravan torna in laboratorio per la visita finale e viene steso un rapporto conclusivo che riassume tutti i

coli, prosegue i corsi di aggiornamento tecnico dedicati ai centri di installazione e assistenza.

dati ed esprime un giudizio generale sullo stato della caravan. Un test da cui i tecnici delle case riescono a trarre utilissime e fondamentali informazioni sulla resistenza alle sollecitazioni e all’usura

Tema delle lezioni tenute da professionisti interni all’azienda: l’installazione a regola d’arte. Il

della struttura esterna e dell’allestimento interno. Tutti i dati raccolti entrano in una banca dati generale e rappresentano un patrimonio fondamentale tanto per AL-Ko quanto per gli allestitori che potendo

12 aprile un nuovo appuntamento

confrontare le diverse perfomance, possono intervenire per migliorare i loro prodotti. Attualmente sono raccolti oltre 260 test.

IL NUOVO ESPOSITORE PER RIMORCHI AL-KO Kober presenta un nuovo espositore destinato all’ampia gamma di accessori per rimorchi. Uno strumento utile al cliente finale per venire a conoscenza dei numerosi prodotti destinati alla cura, manutenzione, sicurezza e protezione di carrelli e caravan AL-KO Kober offre un ampio ventaglio di prodotti e accessori dedicati al rimorchio. Una gamma molto articolata che, ora, avrà una vetrina privilegiata nel nuovo espositore creato

In poco più di un mese sono già tre i seminari di aggiornamento tecnico dedicati a installatori, riparatori e concessionari organizzati da AL-KO GmbH/Srl. Il primo si è svolto presso la sede di Castel D’Azzano e ha avuto come temi portanti: il nuovo movimentatore per caravan Mammut e le sospensioni ad aria Air Top. Pochi giorni dopo, nella sede di Ascom Confcommercio, ospiti di Assocamp (Associazione Nazionale Operatori Veicoli Ricreazionali e Articoli per il Campeggio) gli esperti di AL-KO hanno affrontato non solo tematiche inerenti i propri prodotti, ma hanno voluto fornire una serie di informazioni relative alle omologazioni, ai pesi, alla circolazione. Molta attenzione è stata riservata alla sicurezza in marcia. «ALKO produce telai, cioé le basi sulle quali si

caravan suscitato dall’ingresso in campo dei produttori italia-

appoggiano gli allestimenti, con tutta la componentistica che ne deriva. – dichiara Alessandro Marco Butturini, direttore della

ni, ma anche dalla vivacità espressa dal mercato dei rimorchi leggeri, che nonostante un leggero calo nelle immatricolazioni, mostra una buona reattività in termini di evoluzione e svi-

filiale italiana - È evidente che sospensioni, ammortizzatori, e poi forma, pesi e architettura dello chassis, e per i rimorchi, dispositi-

luppo del prodotto. Il nuovo espositore AL-KO permette all’utente finale di scoprire alcuni utili accessori dedicati al proprio rimorchio, tanto se questo è declinato in carrello

vi come il “trailer control” o lo stabilizzatore, fanno la differenza. La mission di AL-KO è

appositamente per la rete vendita. Una promozione primaverile che prende le mosse dal rinnovato interesse verso la

quanto se, invece, si tratta di una roulotte: dal pratico copri gancio, alle protezioni per giunto, agli antifurto come la safety ball. E poi una maniglia di manovra da applicare sul ruotino, che evita

proprio quella di permettere ai veicoli di ottenere una buona stabilità, il miglior assetto e un corretto comportamento in marcia che si traduce anche in sicurezza oltre che comfort alla guida. Tutti i

pericolose sollecitazioni sul ruotino stesso, o i coprigiunti per proteggere

nostri componenti contribuiscono a una maggiore sicurezza in

un organo importantissimo come il giunto. I supporti cavi Bowden, in diverse versioni a seconda del tipo di assale, per evitare che gli stessi si

viaggio. Per questo è necessario conoscerli a fondo e installarli a regola d’arte». Il 12 aprile si replica nella showroom espositiva

possano guastare strisciando a terra o addirittura strappare. La cassetta porta oggetti per riporre cinghie, guanti e quanto altro serve al trasporto sul rimorchio, il cric per l’eventuale cambio di ruota in caso di foratura,

di Vecam, distributore anche dei prodotti a marchio AL-KO, dove

un’evenienza sempre sottovalutata dall’utente finale.

sospensioni ad aria Air Top.

il programma prevede un corso suddiviso in due seminari: il primo dedicato a rimorchi, caravan e accessori e il secondo alle


ALLA CONQUISTA DEL DOWN UNDER

AL-KO Kober, fornisce telai e componenti per veicoli anche agli allestitori australiani e neozelandesi. In particolare il telaio amc su Fiat Ducato viene costruito nella sede italiana di Castel D’Azzano, quindi spedito via nave nell’emisfero meridionale L’Australia, il sesto continente più grande del mondo, ha una densità abitativa di 2,70 abitanti per chilometro quadrato (in Europa si raggiungono i 70 abitanti per chilometro quadrato). Vi sono, quindi, spazi sterminati e completamente disabitati. Una situazione ideale per la diffusione del caravanning. In tutto il Paese vi sono circa 2700 caravan parks, frequentati prevalentemente da campeggiatori con carrelli tenda o caravan. Gli australiani, infatti, sono amanti del traino, con una produzione che vede il 90% delle aziende costruire caravan o carrelli tenda e il restante 10% dedicarsi ai motorizzati. In questo scenario opera la filiale australiana di AL-KO Kober, che ha ben tre stabilimenti controllati dalla sede centrale di Melbourne e che gestisce anche i rapporti di fornitura dei telai agli allestitori di motorcaravan e veicoli speciali. Il settore dei veicoli ricreazionali motorizzati nel segmento fino a 5 tonnellate sta vivendo un momento positivo e, di pari passo, AL-KO registra interessanti incrementi nei

numeri di fornitura del telaio ribassato amc. Le trasformazioni per il mercato “Down Under”, come informalmente sono definite Australia e Nuova Zelanda poiché appartenenti all’emisfero meridionale, vengono realizzate nello stabilimento di AL-KO a Castel D’Azzano in stretta collaborazione con gli uffici logistici di Fiat Torino. Il Ducato viene prodotto nella sede Fiat di Atessa (CH) e spedito ad AL-KO nella consueta configurazione, cioè con le due cabine contrapposte e senza telaio. Qui le basi meccaniche vengono trasformate e spedite via mare in Australia e anche in Nuova Zelanda, dove è da poco operativa una nuova filiale AL-KO. In Australia vengono forniti circa 100 telai all’anno ad aziende come Jayco,

Trakka e Sunliner, produttori di motorcaravan a 3 assi fino a 5.000 kg, e ad A’van e Winnebago (marchio australiano che nulla ha che vedere con quello americano) costruttori di più tradizionali motorcaravan. Vi sono anche altri progetti interessanti con i quali AL-KO sta collaborando, in particolare: macchine per controllo bagagli a raggi X per la dogana (aeroporti australiani) e una serie di veicoli per la polizia penitenziaria. In Nuova Zelanda, il Gruppo tedesco fornisce telai a CI Munro e sospensioni ad aria a Kea Campers, un’azienda specializzata nel noleggio dei veicoli ricreazionali, che monta AIR TOP di serie sui modelli con la base meccanica del Ford Transit.


LA RAI VIAGGIA SU AL-KO AMC La RAI di Bolzano si affida alla tecnologia e alla leggerezza dei telai AL-KO Amc per la realizzazione del nuovo studio di regia mobile su base Fiat Ducato 2,3 La sfida era impegnativa: realizzare un veicolo dotato di tutta l’attrezzatura necessaria per riprese complesse, registrazione multitraccia, messa in onda e all-digital rimanendo nei limiti di peso richiesti dalla patente “B”. Una regia mobile che potesse seguire le dirette radio di concerti di musica classica, focloristica, jazz e pop trasmessi dalla Rai di Bolzano. L’obiettivo è stato raggiunto grazie all’adozione di un telaio ribassato AL-KO amc che adotta dei fori di alleggerimento nei longheroni in grado di ridurre notevolmente il peso complessivo dello chassis. Questa soluzione ha portato altri innumerevoli vantaggi relativi alla sicurezza in marcia e al comfort di guida. Il peso e il posizionamento delle sofisticate strumentazioni all’interno della cellula, nonché il complesso sistema di insonorizzazione dell’ambiente non invalidano, infatti, il buon comportamento in marcia offerto da amc, che si avvale di una carreggiata molto larga a beneficio di una migliore tenuta di strada e offre un’altezza da terra ridotta che mantiene il baricentro basso a vantaggio della stabilità di guida. Ad avvicinare l’assetto generale a quello di una vettura, ci pensano poi gli ammortizzatori a doppio effetto e l’assale longitudinale dotato di barra di torsione. Benefici ben noti nel settore del camper, dove il telaio ribassato AL-KO equipaggia una buona parte dei veicoli di fascia medio-alta. Questo allestimento speciale, almeno per alcune caratteristiche strutturali, non è così diverso da un’autocaravan: è stato pensato per ospitare al suo interno tre persone e realizzato con una cellula in vetroresina, isolata acusticamente da pannelli melaminici (50 mm) e polistirolo (20 mm) racchiusi da una rete di alluminio forata. Tra le attrezzature specifiche per lo studio vi sono un mixer, registratori multitraccia,

computer, cd recorder, impianto di diffusione composto da 4 audio monitor e una lunga serie di altri strumenti elettronici altamente professionali. Non mancano l’unità UPS, la stazione riscaldante autonoma, il climatizzatore, e una veranda per riparare da sole o pioggia integrata nella scocca e sistemata nella parete posteriore, sopra la porta cellula. La regia mobile è già stata utilizzata anche per produzioni di musica classica per Rai Radio 3 (opera e concerti sinfonici) presso i teatri di Ravenna, Siena e Parma.

Al-KO Newsletter  

Al-KO Newsletter

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you