Page 1

Camera dei Deputati on. Antonio De Poli

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA Al Ministero dello Sviluppo Al Ministero dell’Economia

Premesso che: l’attuale situazione economica ha colpito principalmente le piccole e medie imprese artigiane; sono pesanti le conseguenze, in particolare per tutte quelle che vantano crediti nei confronti degli enti locali, i quali in virtù del Patto di stabilità, hanno i fondi bloccati. A ciò si aggiunge il fatto che le banche stanno bloccando le concessioni di credito anche ad aziende garantite da consorzi che presentano tutte le caratteristiche richieste da Basilea 2. Occorre pertanto rimuovere questo freno che penalizza le nostre aziende, sempre meno competitive rispetto in particolare a quelle tedesche che godono di condizioni ben più favorevoli. La situazione è veramente drammatica, da fonti ufficiali di Unioncamere nel primo trimestre 2012 le iscrizioni di nuove imprese sono diminuite di 5mila unità rispetto all’analogo periodo 2011, mentre le cessazioni sono state 12mila in più. Il saldo è negativo per oltre 26mila imprese, quasi al -9.638 del gennaio-marzo 2011. E’ il peggior dato dal primo trimestre 2009. In particolare da una ricerca nazionale realizzata dalla Fondazione Nord Est e promossa da Veneto Banca Holding, nell’anno in corso le piccole imprese hanno


conosciuto cali significativi nella produzione (-59,4%), nel fatturato (-61,0%), negli ordinativi (-60,1%), e anche l’occupazione (-24,0%). L’Unione Europea sottolinea che il 58% dei nuovi posti di lavoro è creato dalle imprese con meno di 10 addetti e come risulta dai dati Istat il 60% dei giovani italiani neoassunti nel 2011 è stato assorbito dalle micro imprese con meno di 15 addetti. L’Unione Artigiani di Padova ha messo in atto nelle ultime settimane due azioni concrete: ha richiesto alla Camera di Commercio di Padova di incanalare la disponibilità finanziaria manifestata, mettendo a disposizione i propri fondi per aiutare le aziende creditrici della Pubblica Amministrazione. Ha poi lanciato un’iniziativa che ha permesso la diffusione agli imprenditori artigiani di un questionario che permetterà un monitoraggio dell’entità dei debiti degli enti locali nei confronti delle imprese. L’obiettivo è consentire agli imprenditori oggi in difficoltà di intravedere spiragli per il futuro. Si chiede di sapere: in che modo i Ministri competenti intendono intervenire per abbassare il carico fiscale sulle imprese e in generale sul mondo del lavoro e per concedere alle aziende i prestiti per poter continuare a vivere, altrimenti sarà difficile far partire l’economia di questo Paese.

Interrogazione On De Poli a ministero Economia e sviluppo su finanziamenti a PMI  

Il testo dell'interrogazione a risposta scritta dell'on. Antonio De Poli al ministero dell'Economia e dello sviluppo sui finanziamenti alle...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you