Page 2

2

FeedJournal

KRUST. Storia di ingiustizia e di burocrazia inefficiente by Antimafia di Sicilia (Antimafia di Sicilia) Submitted at 4/24/2014 10:19:36 AM

PALERMO. Quello che è successo di recente riguardo la chiusura di alcuni locali a Palermo, è di certo un argomento da approfondire. Dal sindaco Leoluca Orlando si apprende: Una grande incertezza normativa è legata ad una nota ordinanza del Commissario Latella cui si collega il mancato recepimento in Italia di direttive europee e anche una assenza di orientamento giurisprudenziale ed ancora: Da tempo l'amministrazione comunale è impegnata a confermare il principio di legalità, che deve però fondarsi su una proporzione tra la natura della irregolarità e l'entità della sanzione. La precedente ordinanza del sindaco Orlando e l'attuale sospensione sono ritenute dalla amministrazione e dagli uffici comunali una misura di cautela in attesa dei necessari chiarimenti del quadro normativo Bene, prendiamo questo ultimo pezzetto che deve però fondarsi su una proporzione tra la natura della irregolarità e l'entità della sanzione>>, se è vero ciò dobbiamo tener conto di alcune irregolarità, raccontandovi una storia comune, quella del proprietario del KRUST sito in via Dante a Palermo. Premessa: Il propretario è consapevole di essere in torto e per questo ha pagato una somma pecuniaria al comune, ma vediamo ora cosa è successo e perchè qui c'è stato un problema di irregolarità. Intervistando il proprietario del locale KRUST sito in via Dante a Palermo il Signor Livio Di Frisella, in realtà è un ragazzo di 34 anni circa, che crede nella giustizia e che ammette di aver occupato abusivamente il suolo pubblico, ossia il marciapiede adiacente al suo locale, con dei tavolini, sgabelli e sedie. La storia di Livio è singolare, perchè a differenza di altre, è successo ben altro. Veniamo ai fatti. Era un venerdì di fine ottobre dell'anno 2013, una serata come tante altre, a Palermo in quel periodo fa ancora caldo, non si riesce a stare tutti dentro il locale, allora si decide di mettere dei tavolini fuori ed uscire sgabelli e sedie, succede quindi che una pattuglia della Polizia Municipale che stava effettuando dei controlli in zona, vedendo il reato interviene, intorno al 1,40 am, verbalizza una

multa al proprietario e chiarisce “ in base all'ordinanza del sindaco, se lei paga l'ammenda entro 5 giorni, avrà una riduzione della stessa e non incorrerà nella pena accessoria ossia nella chiusura obbligatoria dei 5 giorni, così come prevede l'ordinamento.” - dialogo ricostruito. Nota: in caso di recidivo sarebbe stato impossibile ridurre la multa ed evitare la chiusura dei 5 giorni. Livio allora la mattina seguente, ossia di Sabato, corre a pagare la multa, fino a qua tutto regolare, se non che passano i mesi, passa il vecchio anno ed arriviamo all'aprile del 2014. Livio riceve una chiamata da parte della Polizia Municipale che gli comunica che a partire dal giorno 7 Aprile, gli dovranno chiudere il locale per un periodo di 5 giorni. Livio non era recidivo e inoltre Livio non aveva pagato in ritardo, bensì la mattina successiva. Sempre al telefono gli comunicano che verranno al locale per notificargli la chiusura, dicendogli che se si sarebbe appellato alla chiusura del giorno 7 via PEC (posta elettronica certificata), aveva il diritto di far slittare la chiusura prevista per il 7 ai successivi 20 giorni disponibili a partire quindi dal 7 di Aprile 2014. Il giorno 4 Aprile 2014 tramite il suo

legale invia un ricorso via PEC, chiedendo altresì lo slittamento della data di chiusura dal 7 Aprile al 28 Aprile 2014, non ricevendo risposta. Il giorno 7 aprile si presentano al locale gli agenti e Livio fa vedere la copia della e-mail mandata via PEC che dimostra che ha fatto ricorso, gli agenti però rispondono che non ne sanno nulla. La Polizia Municipale allora aspettando la conferma dell'avvenuto ricorso, intanto slitta la data di chiusura al 28 Aprile 2014. Livio Di Frisella oggi aspetta la chiusura immotivata del locale, visto che non c'erano i presupposti per poterlo fare, non essendo recidivo e avendo pagato subito, ed è notizia di oggi che è stata sospesa la chiusura obbligatoria dei locali, recidivi e non. Questa è una storia di ingiustizia, il proprietario parlando con un agente veniva a conoscenza di un arretrato dell'amministrazione comunale, risalente al 2011, che in gran parte è stato notificato in questi ultimi periodi. Ma laddove non c'è il reato di recidività e laddove non ci stanno i presupposti non si può applicare una pena accessoria di chiusura obbligatoria dei 5 giorni, è illegale e per questo il proprietario procederà per via legale contro il comune di

Palermo. Quindi che deve però fondarsi su una proporzione tra la natura della irregolarità e l'entità della sanzione>> caro Sindaco non è stato applicato, oltre al fatto che chi chiude un locale per 5 giorni, e non è un locale altolocato come il Berlin, che per il fatturato se lo possono permettere, ma chiudere un locale normale come il KRUST, porta solamente all'impossibilità di pagare le tasse, rovinando l'economia Palermitana, di quei piccoli esercizi commerciali che a stento riescono tra spese ed altro a tirare avanti. Sindaco dimostri che lei “il sindaco lo sa fare” e dia per una volta giustizia a chi ancora, malgrado tutto crede alla giustizia e fa le cose per bene come le migliaia di norme comunali impongono. Tags: Krust Palermo occupazione suolo pubblico chiusura appello ricorso Ingiustizia burrocrazia inefficienza locali movida Livio Di Frisella ordinanza Commissario Latella. Sociale: Tweet Tweet Votate l'articolo: Seleziona le stelline Give it 1/10 Give it 2/10 Give it 3/10 Give it 4/10 Give it 5/10 Give it 6/10 Give it 7/10 Give it 8/10 Give it 9/10 Give it 10/10 Ancora nessun voto

Parco Ninni Cassarà - Approfondimento by Antimafia di Sicilia (Antimafia di Sicilia) Submitted at 4/17/2014 6:27:33 AM

Parco Ninni Cassarà Approfondimento by Antimafia Di Sicilia on Mixcloud Tags: Parco Ninni Cassarà approfondimento

Palermo amianto news web audio degrado Sequestro 28 ettari polmone verde città. Sociale: Tweet Tweet Votate l'articolo: Seleziona le stelline

Give it 1/10 Give it 2/10 Give it 3/10 Give it 4/10 Give it 5/10 Give it 6/10 Give it 7/10 Give it 8/10 Give it 9/10 Give it 10/10 Average: 10( 1 voto)

Antimafiadisicilia  

Rivista sfogliabile degli articoli quotidiani pubblicati su www.antimafiadisicilia.com

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you