Page 33

vini partecipanti da 10 nazioni diverse: è un concorso molto importante, secondo solo al Vinitaly. Come se non bastasse, l’Azienda Guerrieri si è aggiudicata il premio “Marche”, perché con il vino vincitore ha ottenuto il punteggio più alto su tutti i vini marchigiani in concorso. Una realtà significativa dunque, che ha saputo rinnovarsi pur mantenendo inalterati i capisaldi della tradizione: aprirsi a nuovi mercati confrontandosi con altri paesi e competitor, trovando nella qualità e nel rispetto per le risorse il proprio punto di equilibrio. In quest’ottica promuovere attività come la Fattoria Didattica, perché per sensibilizzare la popolazione sull’importanza

che il cibo ha nelle nostre vite, si deve partire dai più piccoli che hanno un elevato potenziale di apprendimento unita ad una grande capacità di intuizione, ma a volte hanno delle mancanze su informazioni utili che la società non riesce a dare. Sostenere una cultura della qualità del cibo locale anche con politiche che incentivino il consumo di prodotti a chilometri zero, per dare ossigeno a piccole ma virtuose realtà che troppo spesso fanno fatica ad emergere schiacciate dalle Grandi Distribuzioni Organizzate. L’Azienda Agraria Guerrieri, è così l’esempio di come l’amore e la passione per la propria terra, uniti ad una lungimirante visione del futuro, possano dar vita ad una realtà solida gestita in ambito familiare che permette di trasmettere valori positivi e lavoro a diversi dipendenti.

33

Piu Magazine - Luglio Agosto 2012  

Piu Magazine - Luglio Agosto 2012

Piu Magazine - Luglio Agosto 2012  

Piu Magazine - Luglio Agosto 2012

Advertisement