Issuu on Google+

Venerdì 7 giugno 2013

Direttore responsabile Bruno Chiavazzo

Fanoinforma registrazione n. 10 del 22/10/2012 presso il Tribunale di Pesaro, proprietà Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091, stampato a cura di Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091.

www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 112

Tutti d’accordo... ma

FANO - Le amministrative del 2014 si avvicinano. Il mondo politico ha iniziato a mobilitarsi, con i cellulari che stanno diventando bollenti. Se nel centrodestra il futuro non è chiaro, il centrosinistra sembra aver trovato il cerchio sulla candidatura a sindaco di Massimo Seri. Un accordo che ha avuto la benedizione di Renato Claudio Minardi e Davide Rossi, poiché la scelta di Seri rientrerebbe in una spartizio-

ne di poltrone a livello provinciale e regionale. La quadra che lavora sul nome dell’attuale assessore provinciale però, fa storcere il naso a Gianluca Ruscitti, che due mesi fa aveva dato la sua disponibilità per il posto da segretario. “Partiamo con il piede sbagliato afferma convinto Ruscitti - trovare il nome, prima di avviare una fase di dialogo, non penso che sia il procedimento giusto. Gli accordi che non si basano sul

consenso dei cittadini non vanno da nessuna parte. Il partito, fino ad oggi, è stato lacerato e oppresso dalle lotte intestine. L’esempio viene dato dal segretario Fanesi che è stato imbrigliato da questi equilibri interni, senza possibilità di movimento”. E sul ruolo che devono avere le primarie, Ruscitti spiega: “E’ arrivato il momento di cambiare rotta, altrimenti non supereremo mai

questa fase di impasse. Servono, senz’altro, un atteggiamento e un approccio diverso. Non voglio che le primarie diventino solo un modo per fare la conta delle correnti interne. Mi auguro che ci sia un confronto, anche molto accesso, ma che metta la parola fine alle spaccature che sono evidenti e dannose”. Invece, il consigliere comunale Luca Stefanelli sostiene che “vincerà, non chi stringerà prima gli

“Il nuovo Pepe” a cura di Carlo Moscelli

chiesta di dimissioni, il Tuttologo ha detto: “ Se serve ricordo che io sono esperto fondi di caffè”. Riccardus Gaius Severus e Francis Gauche ha smentito svolte a sinistra o a destra ed hanno detto “Noi tireremo diritto”. Se ne deduce, ha pensato David Senior, che vanno al centro… Francis Gauche ha aggiunto: “Mai detto che Stefy Agusello è ingombrante. Gli ho solo suggerito di fare un passo indietro, ma non mi ero accorto che stava pulendo un vetro sul davanzale della finestra”.

Avendo saputo che il presidente della Fondazione Immobilfano,

Fab Titombo, è sottoposto ad una serie di attacchi concentrici con ri-

Per l’ex assessore ed ex presidente dell’Aset Ren Rov il futuro è la “Green Economy”. Sino a poco tempo fa pensava che fosse la “So-

cialist Economy”. L’assessore al Bilancio Sbilanciato Sanbertinus Torellus, disperato dopo aver saputo che sono diminuite le entrate…nel Centro Storico le pensa tutte pur di far cassa. Ieri ha acquistato dieci Gratta e Vinci. Alla prossima trasmissione di “Chi l’ha visto” saranno presenti dei fanesi che cercano dei Vigili Urbani scomparsi in via della Giustizia ed in via Kennedy. Cammei del vecchio Pepe: Finalmente Crazy Horse Maiorano ha preso coraggio ed ha avuto uno scambio di vedute con il sindaco: a Caesar che gli aveva scritto una cartolina da Roma, ha inviato una cartolina da Venezia.

accordi, ma chi avrà un voto più degli altri. Se qualcuno ha ambizioni, fa bene a candidarsi e a muoversi. L’importante è che si giochi a carte scoperte e con trasparenza. Basta con i tatticismi esasperati che hanno fatto solo il male del partito. Del resto, io ho annunciato di voler partecipare alle primarie in tempi non sospetti. Vedremo come si comporteranno gli altri”. Jacopo Frattini

Giovanni Belfiori: “Il Pd protagonista di dieci anni di sconfitte” Fano - Non risparmia critiche nei confronti del partito locale Giovanni Belfiori, iscritto al Pd. “Le recenti elezioni amministrative - spiega Belfiori - dimostrano che nelle città, più che ai temi nazionali, gli elettori prestano attenzione ai buoni amministratori e all’incisiva opposizione. I fanesi riconoscono oggi nel Pd quel protagonista affidabile del cambiamento che meriterà il loro voto? Dieci anni di sconfitte senza un progetto lungimirante, militanti poco valorizzati, assemblee comunali poco partecipate. L’unico lumicino di speranza arriva in questi giorni dalle assemblee di circolo: partecipano persone che hanno voglia di cambiare, che non accettano più passivamente lo stato delle cose”.


venerdì 7 giugno 2013 www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 112

Donata all’Avis una fiammante bici “rossa”

FANO - E’ rossa e “firmata” l’ultima donazione ricevuta dall’Avis Fano “G. Solazzi”. La sezione comunale ha ricevuto una bicicletta dalla ditta “Bargnesi di Cascioli” logata, per l’occasione, “For Avis by Cascioli”. Il nuovo mezzo, dal telaio rosso, come il colore di Avis, ha fatto sfoggio durante la manifestazione “Biciclettata adriatica” del 2 giugno destando l’ammirazione dei partecipanti.

Nuova Ztl: i commercianti insorgono L’ampliamento della pedonalizzazione del centro storico ha creato già i primi malumori in piazza Costanzi FANO - “Non si poteva scegliere giorno migliore, il 17 giugno, per chiudere al traffico questo tratto di centro storico, visto che di disgrazia si tratta per tutti i commercianti”. I negozianti di piazza Costanzi non accettano il nuovo piano del traffico che entrerà in vigore tra dieci giorni. A farsi portavoce di questo malumore è la titolare della tabaccheria Rodeghiero, Fiorella Brasili: “Non è soltanto una coincidenza con la cabala ma una sicura realtà perché qui rimaniamo tagliati fuori da qualsiasi accesso. Non esistono parcheggi adiacenti, per non parlare poi dello squallore dell’arredo. Piazza Costanzi rimarrà solo un parcheggio di biciclette e motorini per chi lavora lungo il corso”. I commercianti confidavano nel buon senso dell’Amministrazione comunale, ma ora si sentono dimenticati e lasciati da parte. Il loro timore è che la nuova area pedonale incida in modo negativo sulle vendite. “Dovevamo fare subito la voce grossa come hanno fatto in via Cavour - asserisce Fiorella Brasili -. Le persone che hanno preso questa decisione sono mai state tante ore in un negozio senza vedere entrare nessuno? In tutti questi anni hanno solo pen-

Info al Tel. 368-7294543

Per contattare la redazione di Fanoinforma invia una mail a redazione@fanoinforma.it o chiama il numero 0721 803497 Per la tua pubblicità su Fanoinforma

Fiorella Basili

sato a cambiare il senso di marcia delle strade senza vedere in che condizioni sono ridotte”. Non solo

la Ztl, ma anche l’arredo urbano della piazza è motivo di scontro con l’amministrazione: “Non sono

stati capaci nemmeno di cambiare tutti i paletti che servono per delimitare l’area pedonale”.

Iniziati i lavori di ristrutturazione di Palazzo Nolfi Nell’immobile si potrà trasferire l’Archivio di Stato. Effetto domino su altri “contenitori” comunali FANO - Sono partiti i lavori a Palazzo Nolfi, dopo il crollo di alcuni fa che aveva interessato anche parte del Tribunale. “Con questo intervento per prima cosa viene messo in sicurezza un palazzo di proprietà comunale e le case del vicinato - spiega il sindaco Stefano Aguzzi - e poi troverà una sistemazione definitiva la sede dell’Archivio di Stato. I lavori saranno importanti anche per restituire funzionalità a quei locali del Tribunale che erano stati interessati dal crollo”. La sistemazione di Palazzo Nolfi provocherà un effetto domino sull’impiego di altri immobili comunali. “A Palazzo de Cuppis si libereranno i locali che oggi ospitano alcuni servizi del Tribunale e quindi sarà

nto er time no iv d il oe ug Il Nuot no dal 8 gi a a t ell t d e vi asp er tura ssonia p ia r con la Ricci di Sa a F. Piscin

possibile rimettere mano all’idea di ampliare la Pinacoteca. Con il trasferimento dell’Archivio di

Stato, invece, si libererà uno spa- un ascensore che risolverà il prozio che oggi si trova a fianco della blema delle barriere architettonibiblioteca in cui si potrà installare che della Federiciana”.

telefona al numero 0721 803497


Fanoinforma n.112 - 7 giugno 2013