Issuu on Google+

-10%

-10%

Direttore responsabile: Bruno Chiavazzo

lunedì 5 novembre 2012

Fanoinforma registrazione n. 10 del 22/10/2012 presso il Tribunale di Pesaro, proprietà Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091, stampato a cura di Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091.

Numero Verde gratuito

800 56 60 40

* sulla quota energia

800 56 60 40

* sulla quota energia

Numero Verde gratuito

*

sulle bollette di Luce e Gas

*

sulle bollette di Luce e Gas

www.fanoinforma.it

anno 1 - numero 25

Il sindaco promuove il lavoro dei Vigili. Presto nuove tecnologie FANO - “Il vigile c’è anche se non lo vedi. Questo servizio è stato utile alla città che ne ha guadagnato anche in termini di immagine”. Il sindaco Stefano Aguzzi promuove l’utilizzo delle macchine fotografiche per multare i trasgressori del codice della strada e ne spiega il perché. “In questo modo i cittadini sanno che possono essere multati in qualsiasi momento e stanno più attenti. Tra l’altro sono diminuite anche le proteste e questo significa che gli automobilisti sono consapevoli di quello che rischiano”. La tecnologia presto potrebbe essere utilizzata anche per migliorare la qualità di alcuni servizi. I Vigili Urbani stanno lavorando ad un nuovo progetto che consentirebbe di poter sostare nelle zone a pagamento senza dover mettere il ticket sul cruscotto. Tramite alcuni programmi scaricabili dal cellulare è possibile registrarsi ed effettuare direttamente da tale applicazione il pagamento della sosta. Le persone preposte al controllo dei parchimetri, attraverso il numero di targa, riuscirebbero poi a stabilire fino a che ora il mezzo è autorizzato a sostare. Inoltre, tale sistema potrà essere utilizzato per ottenere i permessi per accedere all’interno della ZTL. Federica Rossini

Vigili: più multe, meno reclami I dati relativi ai primi dieci mesi dell’anno messi a confronto con lo stesso periodo 2011 FANO - Aumentano le multe e diminuiscono i reclami. Può sembrare quasi un paradosso visto che parliamo del lavoro dei Vigili Urbani, ma sono i numeri (forniti questa mattina curante la celebrazione del 149esimo anniversario del Corpo) a testimoniare come siano diminuiti i reclami nel corso del 2012 (100 contro i 178 del 2011) a fronte di un’importante crescita delle sanzioni (21.152 quest’anno, 15.601 nel 2011). Secondo il sindaco Stefano Aguzzi la spiegazione sta tutta nell’aumento dell’organico, seppur con contratti a tempo determinato, che si è verificato nel periodo estivo. Un aumento di organico che, secondo il comandante della Municipale Giorgio Fuligno, permetterebbe al Corpo di lavorare in condizioni sicuramente migliori, visto l’elevato numero di servizi garantiti dai vigili, ma sia lui sia i suoi uomini sono pronti a rimboccarsi le maniche anche nel 2013. “Noi dobbiamo far rispettare le regole – ha detto Fuligno - per garantire una convivenza civile. Questo è quello che abbiamo sempre fatto e questo è quello che continueremo a fare”. Tornando ai “verbali” (elaborati come sempre dal vice comandante Alessandro Di Quirico), quelli registrati al 31 ottobre 2012 (preso come riferimento lo stesso periodo dell’anno scorso) sono quasi tutti con segno più davanti. I verbali contestati fino ad oggi sono stati infatti 2.308 contro i 1.548 dello scorso anno.Stessa cosa per quanto riguarda il biglietto di preavviso

Da sinistra: Di Quirico, Fuligno, Aguzzi e Montagna

che viene lasciato sul parabrezza: 18.804 quelli del 2012 contro i 13.113 del 2011. Il discorso non cambia per le soste selvagge: in aumento sia quelle per divieto di fermata (2.621 nel 2012, 1.789 nel 2011) sia quelle per sosta su marciapiedi e piste ciclo-pedonali (2.617 nel 2012, 2.106 nel 2011). In calo coloro che parcheggiano

Crisi: sale sulla gru e minaccia il suicidio Da mesi non riceve denaro e questa mattina ha reclamato ciò che gli spetta

FANO - Questa mattina, intorno alle 7,30, un imprenditore è salito sulla gru di un cantiere per reclamare il pagamento di un lavoro ed ha minacciato di lanciarsi nel vuo-

to. È una vicenda che vede coinvolti l’appaltante e l’appaltatore in merito ad una somma di denaro di circa 100 mila euro. Fondamentale è stato l’intervento del Cara-

biniere di quartiere Fernando De Pascalis e del brigadiere Antonio Di Bartolomeo, i quali hanno da subito tranquillizzato l’imprenditore 44enne convincendolo, circa un’ora dopo, a scendere dalla gru presente nel cantiere di via Cecconi, sulla quale era salito in segno di protesta. L’uomo, titolare della ditta appaltatrice, ha dichiarato ai militari presenti, che sono mesi che non riceve più i pagamenti. Sul posto, oltre ai Carabinieri, sono intervenuti anche gli agenti del Commissariato e i Vigili del Fuoco di Fano e Pesaro, i quali hanno aiutato l’uomo a scendere con l’impiego dell’autoscala. Certamente non sono mancati momenti di tensione, ma è da sottolineare la prontezza avuta dai militari intervenuti, grazie alla quale l’uomo si è calmato.

negli stalli per invalidi (207 nel 2012, 483 nel 2011), mentre tornano a salire le multe per gli accessi alla Ztl (2.827 nel 2012 contro i 2.225 nel 2011). Le persone sorprese alla guida con il cellulare sono state 23 quest’anno e 62 l’anno scorso, mentre gli automobilisti fermati senza patente sono stati 2 nel 2012 e 8 nel 2011. In calo

anche le sanzioni ai ciclisti non rispettosi del codice: 16 quest’anno contro i 22 dello scorso anno. Il vice comandante Anna Rita Montagna ha poi sottolineato come il lavoro dei vigili sia spesso il frutto dei tanti corsi di aggiornamento che vengono svolti in comando e quasi sempre a costo zero. Corrado Moscelli

I consiglieri regionali fanesi chiedono lo stato di calamità per l’ultima mareggiata FANO - La mareggiata che nella notte del 31 ottobre scorso ha colpito l’intera costa fanese ha causato ingenti danni e disagi per imprenditori balneari e cittadini. I primi si sono visti inghiottire dalla forza del mare parte dei loro stabilimenti estivi, i secondi si sono ritrovati l’acqua dentro le abitazioni. Tutto ciò non ha lasciato indifferenti i consiglieri regionali fanesi Mirco Carloni, Roberto Zaffini, Giancarlo D’Anna e Elisabetta Foschi, i quali con voce unanime hanno richiesto lo stato

di calamità alla Regione: “Chiediamo lo stato di calamità naturale per gli ingenti danni causati dalla fortissima mareggiata che ha distrutto il litorale di Fano e Marotta. La richiesta è motivata anche dalla grave situazione di continua inadempienza della Regione Marche nell’attuare interventi mirati alla risoluzione della problematica, nonostante i numerosi atti presentati e le rassicurazioni più volte fornite in riunioni pubbliche con gli assessori e i tecnici competenti”.

AZIENDA LEADER NEL SETTORE DELLE TELECOMUNICAZIONI CERCA OPERATORI DI TELESELLING PER CALL CENTER CON SEDE A FANO, FERMIGNANO E PROSSIMA APERTURA A SENIGALLIA. Requisiti minimi: buona dialettica, predisposizione al lavoro in team, carattere estroverso e dinamico. Per informazioni e colloqui tel. 0721 831507


lunedì 5 novembre 2012 www.fanoinforma.it

anno 1 - numero 25

Omiccioli: “Pd troppo frammentato”

Secondo il grillino le divisioni sono evidenti. Il democratico Fumante smentisce voci di divisioni

per sgomberare il campo da tutti gli equivoci e fraintendimenti che sono nati negli ultimi giorni”.

Ovviamente nelle vita, ma soprattutto in politica, tutto dipende dai punti di vista. E secondo Hadar

Alma, la regola del numero due Primi risultati della cura Gadda FANO - Se dovessimo trovare una chiave di lettura della partita contro la Pro Patria dovremmo pensare al numero 2. Due come le espulsioni nelle fila della squadra avversaria che hanno indirizzato la gara. Due come i gol firmati da Berretti e Giannusa che hanno permesso al tecnico Massimo Gadda, il terzo tecnico stagionale e guarda caso arrivato dopo due esoneri, di

mettere in cassaforte tre punti importanti. L’allenatore romagnolo ha avuto il merito di aver ridato speranza ad una squadra che da troppo tempo era alla ricerca di se stessa. Senza dubbio c’è stato da soffrire. Infatti le due reti sono giunte in rimonta e, per di più, in doppia superiorità numerica anche se la squadra nell’undici contro undici non aveva demeritato proponen-

Massimo Gadda, nuovo allenatore dell’Alma Fano

La Dini Salvalai torna nelle “mani” di una società fanese

do un buon calcio e soprattutto eseguendo in campo i primi dettami di mister Gadda. La paura di vincere sotto la responsabilità della superiorità numerica ha però bloccato i granata facendo sì che subissero le controffensive della squadra ospite che ha lottato fino alla fine senza demordere. Contento per il primo successo stagionale, che dà una boccata d’ossigeno alla classifica e motivazioni alla squadra, anche il direttore generale Giovanni Piccoli che ha commentato così la vittoria contro la Pro Patria: “Abbiamo faticato tanto, ma alla fine il risultato è arrivato. Il gol di Giannusa è stata una liberazione e ci ha regalato i tre punti”. Secondo il dg Piccoli inoltre questo successo assume anche un significato psicologico: “I ragazzi dopo ieri si sono scrollati di dosso la negatività di questi ultimi mesi e finalmente uno spiraglio di luce sembra filtrare dopo un periodo così buio. Ora possiamo lavorare con tranquillità preparando nel migliore dei modi la prossima sfida contro il Rimini. Di certo ieri è iniziato un nuovo campionato”. Alessandro Bianchi

FANO - Dopo due anni di gestione da parte della società veneta Sport Management, in cui non sono di certo mancate le polemiche, la piscina Dini Salvalai torna in mani fanesi. Ad aggiudicarsi il bando di gara, infatti, è stata l’Asd. Fanum Fortunae Nuoto, società locale che già in precedenza si era occupata della gestione dell’impianto. Il bando è stato assegnato nella giornata di martedì 30 ottobre alla società fanese, dopo che la Commissione ne ha visionato l’affidabilità societaria e il progetto mirato per una corretta gestione. Il presidente Giorgio Ricci non nasconde l’entusiasmo e la gioia per il risultato ottenuto e lo condivide con tutto il suo staff composto da istruttori preparati e qualificati dalla Federazione Italiana Nuoto. La Fanum Fortuane “ringrazia tutti i suoi associati e tutta la cittadinanza fanese, che in questi tre anni hanno dimostrato solidarietà e affezione alla società”. La nuova gestione avrà inizio il 24 di novembre con la ripresa delle attività didattiche promosse dalla Fanum Fortuane Nuoto.

+ + + +

ADERISCI SUBITO a avrai uno

sconto del 10 % sul costo della luce e del gas della tua bolletta. * sulla quota energia

*

Per contattare la redazione di Fanoinforma invia una mail a redazione@fanoinforma.it o chiama il numero 0721 803497 Per la tua pubblicità su Fanoinforma telefona al numero 0721 803497

-10% sulle bollette di Luce e Gas

*

Hadar Omiccioli del Movimento 5 stelle

Omiccioli, consigliere comunale di Fano a 5 stelle, il Pd con questa mossa ha perso l’ennesima occasione per compattarsi. “Va premesso che ognuno deve guardare sempre in casa propria. Però, se devo essere sincero, queste primarie hanno assunto i caratteri del teatrino. Due fazioni contrapposte e distinte che stanno spaccando il partito con delle guerre intestine. Addirittura a Fano si sono presentate tre liste per due candidati, dimostrando come sia netta ed evidente la frammentazione. Certamente queste non sono delle buone premesse con cui il Pd può presentarsi come valido soggetto politico”. Omiccioli coglie l’occasione per punzecchiare il Pd: “Se avesse voluto veramente opporsi all’attuale maggioranza, avrebbe potuto farlo in diverse circostanze, come nel caso Cucuzza. Al contrario, ciascuno persegue la propria strada senza che alla base ci sia una linea politica comune. Insomma un Pd troppo attento a quello che succede all’interno del partito, che lascia in secondo piano gli interessi della collettività”. Jacopo Frattini

Chiama il numero verde

800 566040 e scopri tutti i vantaggi

risparmio sulle bollette di luce e gas riferito alla quota energia della tua ultima bolletta

servizio di consulenza dedicato servizio dedicato alle problematiche, sempre a disposizione

assistenza immediata e gratuita consulenza e assistenza di un operatore per ogni esigenza

gestione fatture e pagamenti online possibilità di gestire fatture, pagamenti, visionare i consumi e risolvere le problematiche online

*

numero verde 800-56 60 40 * riferito alla quota energia della tua ultima bolletta

* sulla quota energia

FANO - Dicono che tutto rientri nella sfera della normalità. Che tra i due comitati Pro Renzi non ci sia nessun tipo di attrito. Al contrario, secondo i sostenitori del sindaco di Firenze, in questo modo ci sarebbero più possibilità di successo. Insomma una scelta strategica, figlia di un ragionamento politico preciso. A rafforzare questa tesi ci pensa Enrico Fumante, coordinatore del Pd centro-mare che ha deciso di sostenere Matteo Renzi: “Non c’è alcuna divisione tra i due comitati, che sono nati spontaneamente con l’obiettivo di dare un sostegno concreto al sindaco di Firenze. Addirittura in molte città sono nati anche tre o quattro collegi a favore di un candidato, quindi non vedo perché a Fano non possano esserci due comitati per Renzi”. Fumante spiega inoltre che, costituire un unico comitato, non avrebbe garantito maggiori benefici. “Voglio dire che qui non si tratta di coalizzarsi o di unirsi. Ognuno è libero di scegliere in quale maniera appoggiare i propri esponenti di riferimento. Probabilmente i due comitati, da qui al 25 novembre, potranno anche organizzare insieme delle iniziative e manifestazioni. Dico questo


Fanoinforma - Quotidiano, 5 Novembre 2012