Issuu on Google+

Direttore responsabile Bruno Chiavazzo

mercoledì 4 settembre 2013

Fanoinforma registrazione n. 10 del 22/10/2012 presso il Tribunale di Pesaro, proprietà Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091, stampato a cura di Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091.

www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 174

Strani silenzi

FANO - Ieri è andato in scena un consiglio comunale per discutere della situazione del Cda di Aset Spa. Una seduta richiesta a gran voce dall’opposizione per fare chiarezza sul futuro della municipalizzata. Un altro civico consesso monotematico lo vorrebbe il capogruppo del Pdl Marco Cicerchia per affrontare la questione della Fondazione Carifano ma quando

Pescano con attrezzi non consentiti a Sassonia: multa da 1000 euro FANO - Pescavano con una rete da imbrocco di quasi 50 metri posizionata sulle scogliere. Sanzionati, questa mattina, nel tratto di mare di Sassonia davanti all’ex pista di go-kart, due pescatori sportivi. L’operazione è stata eseguita dagli uomini della capitaneria di porto guidati dal comandante Esposito Montefusco che, oltre a multare i due pescatori con una sanzione di 1000, euro hanno provveduto al sequestro della rete e del pescato. Pescato che è poi stato dato in beneficienza alle associazioni locali. La guardia costiera ricorda che la pesca sportiva, nella fascia di mare di 300 metri dalla riva, è consentita solo dalle 20 alle 7 del mattino. Ulteriori informazioni sul sito: www.guardiacostiera.it.

è stato il momento di ottenere le sette firme necessarie per ottenerlo Cicerchia ha faticato non poco per trovare il voto decisivo. I sei consiglieri del Pdl hanno infatti dato subito la loro disponibilità ma prima di ottenere l’ultimo sì di Christian Marinelli, il capogruppo del Pdl si è sentito dire una serie di no da altri colleghi della maggioranza. A questo punto è lecito chiedersi

il perchè, così come è lecito domandarsi come mai l’opposizione, che tanto si è data da fare per avere lumi sul Cda dell’Aset, non abbia speso una sola parola sull’investimento Fondazione Carifano in Banca delle Marche. Un silenzio strano se ci considera che l’ente di via Montevecchio ha azioni e obbligazioni per quasi 60 milioni di euro, quasi quanto un bilancio

del Comune di Fano (62,5 milioni di euro). Per il momento, dopo Mirco Carloni, sono intervenuti solo Davide Rossi e Fano a Cinque Stelle ma, per assurdo, sono stati molto più critici con il consigliere regionale del Pdl che con la Fondazione Carifano. Infine c’è da sottolineare il comportamento del presidente Fabio Tombari e del Cda della Fondazione Carifa-

no, gli stessi che hanno querelato Carloni e Il Resto del Carlino per gli attacchi ricevuti. Il primo ha rilasciato delle dichiarazioni solo ad alcuni organi di stampa ma ad oggi la Fondazione Carifano non ha ancora preso una posizione ufficiale su quello che potrebbe accadere dopo il commissariamento della Banca delle Marche. Corrado Moscelli

Falcucci: “La sicurezza va anche percepita”

E’ già al lavoro il nuovo comandante dei carabinieri di Fano. Ha lavorato con il Capitano “Ultimo” FANO - “Orgoglioso e onorato di essere qui”. Sono le prime parole di Alfonso Falcucci, il nuovo comandante della Compagnia dei Carabinieri di Fano che prende il posto di Cosimo Giovanni Petese, oggi al nucleo investigativo di Ferrara. Lunga esperienza alle spalle ed un passato nei paracadutisti, Falcucci ha dato subito l’impressione di essere una guida di carattere in grado di raccogliere l’eredità lasciata dal suo predecessore. “Ringrazio Petese perchè ha lavorato molto bene - ha detto Falcucci - ed ha lasciato una Compagnia organizzata ed efficiente. Per quello che ho già potuto constatare, ed in base alle mie precedenti esperienze, vi posso garantire che in questa piazza è tutto sotto controllo, grazie anche alla presenza costante delle forze dell’ordine”. Falcucci arriva dalla Compagnia di

Pontassieve, in provincia di Firenze, ma ha avuto anche la possibilità di lavorare a stretto contatto con il Capitano “Ultimo” negli anni in cui è stato a Palermo. Il nuovo comandante della Compagnia di Fano vanta importanti ope-

razioni andate a buon fine contro la criminalità organizzata. In particolare quella che ha portato alla scoperta di un vasto giro di assegni clonati, oppure una serie di interventi per contrastare le infiltrazioni malavitose nel centro

e nel nord Italia. “Una città come Fano non ha solo bisogno di sicurezza - ha concluso il comandante Falcucci - ma la deve percepire e noi cercheremo di lavorare anche in questa direzione”. co.mo.


mercoledì 4 settembre 2013 anno 2 - numero 174

Viabilità: per Paolini è una questione di “varchi”

www.fanoinforma.it

Il segretario regionale della Lega propone il sistema “romano” per regolare accessi e viabilità del centro FANO - “Varchi attivi e varchi non attivi al posto delle sottozone e delle tante modifiche approvate dal nuovo piano del centro storico”. Arriva dal segretario della Lega Nord Luca Paolini, a pochi giorni dalla chiusura di largo Porta Maggiore con le fioriere, una proposta sulla circolazione del centro città. Sistema unico ed efficiente, per Paolini, per regolarizzare il traffico sarebbe l’introduzione del sistema dei varchi attivi o non attivi: “Non occorre, ogni volta, inventare l’acqua calda - dice il segretario - Ho suggerito ieri di adottare il sistema vigente a Roma, dove, in certi orari e facendo certi percorsi, si arriva, anche senza permesso alcuno, nel cuore della capitale. Basta installare telecamere con sotto un display che informa in modo istantaneo il cittadino se, in quel momento, di lì si può transitare o no. Se transiti quando il ‘varco è attivo’, e non hai il permesso, la multa a casa è certa. I vantaggi sono molti ed evidenti. Tra questi la dinamicità - e non staticità - della viabilità: la puoi riprogrammare a costo zero ed in tempo reale con

un ‘click’, mutando giorni e ore, senza dovere, ogni volta, modificare la segnaletica; riduzione al minimo della ‘afflittività’ per chi, nel centro, deve vivere o lavorare; modularità: il sistema può ‘svilupparsi’ nel tempo, aggiungendo altre telecamere per meglio modulare il traffico; riduzione drastica di burocrazia, e relativi costi e tempi, per chiedere permessi di accesso temporanei”. “Con questo sistema - puntualizza Paolini -, non dico di tenere 30 ac-

cessi, ma 10-15 si, in modo da evitare allungamenti di percorso per tornare a casa fino a 2 chilometri, come emerso e spalmare il traffico su più direttrici”. Il segretario della Lega Nord Marche commenta poi le fioriere posizionate davanti a porta Maggiore rivolgendosi a Silvestri: “Caro assessore, usiamole per altro, e, soprattutto, non piazziamole solo in certi posti, ben precisi, in base a criteri che definire singolari è un eufemismo”. FANO - L’assemblea provinciale della Rete degli Studenti Medi, che si è svolta a inizio settimana a Fano, ha eletto nuovo coordinatore Damiano Pantaleoni che succede a Matteo Spallacci. A pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico i giovani hanno inoltre riflettuto sulla situazione attuale delle scuole della provincia: “Il caro libri e l’aumento dei costi dei mezzi di trasporto sta mettendo in ginocchio famiglie già in difficoltà”.

Rete degli Studenti Medi: Damiano Pantaleoni nuovo coordinatore

I Passeggi si fanno il lifting. Partiti i lavori Iniziate questa mattina le operazioni di risagomatura dei viali e pulizia delle caditoie dei giardini, chiusi fino a venerdì FANO - Avviati questa mattina i lavori di risagomatura e di pulizia della caditoie dei due viali dei Passeggi. L’area verde rimarrà chiusa a pedoni e ciclisti che in maniera abituale solcano la zona. I lavori sono stati avviati grazie all’impegno profuso nella questione da parte del consigliere e capogruppo comunale Udc Pierino Cecchi che da tempo è impegnato per riqualificare il parco urbano fanese. Quest’ultimo è stato preso di mira, in maniera positiva negli ultimi mesi, da diversi interventi: “Siamo partiti dall’installazione del nuovo ponte lo scorso gennaio - afferma Pierino Cecchi - a cui è seguito il progetto sperimentale di custodia, sorveglianza e cura finalizzato all’inserimento di disoccupati colpiti dalla crisi economica, tramite l’assessorato ai Servizi sociali. Infine, quest’ultima operazione di circa 8 mila euro con l’obiettivo di riportare allo stesso livello i due

viali, ripristinando il tappeto del ghiaino e la modalità di scolo delle acque piovane, che soprattutto nel periodo delle piogge rendono difficile ai cittadini l’attraversamento dei due corsi”. Per alcuni giorni, da oggi fino a venerdì 6 settembre compreso, i Passeggi rimarranno chiusi al “traffico” di ciclisti e pedoni per consentire il regolare e sicuro svolgimento dei lavori. Un percorso lungo, quello della riqualificazione dei Passeggi, che dovrebbe concludersi con il progetto del “casottino” portato avanti dall’assessore Alberto Santorelli.

Per contattare la redazione di Fanoinforma invia una mail a redazione@fanoinforma.it o chiama il numero 0721 803497 Per la tua pubblicità su Fanoinforma telefona al numero 0721 803497


Fanoinforma n. 174 - 4 settembre 2013