Issuu on Google+

-10%

-10%

Direttore responsabile Bruno Chiavazzo

giovedì 4 aprile 2013

Fanoinforma registrazione n. 10 del 22/10/2012 presso il Tribunale di Pesaro, proprietà Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091, stampato a cura di Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091.

Numero Verde gratuito

800 56 60 40

* sulla quota energia

800 56 60 40

* sulla quota energia

Numero Verde gratuito

*

sulle bollette di Luce e Gas

*

sulle bollette di Luce e Gas

www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 68

Schianto in moto

FANO - Silio Bozzi, il dirigente del Commissariato di Fano, è ricoverato in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Santa Croce, in seguito ad un incidente stradale. Il fatto è accaduto questa mattina alle 8,20 circa in via Giustizia, all’altezza dell’incrocio tra via Tomassoni e viale Italia. Bozzi procedeva a bordo di una

moto Bmw su via della Giustizia, con direzione Pesaro-Ancona, quando si è scontrato con una Kia Sportage, guidata da una fanese del ‘78, che invece proveniva da via Tomassoni e si dirigeva su viale Italia. Nell’impatto, violentissimo, Bozzi è caduto rovinosamente a terra e non si esclude che sia stato anche investito dalla vettura con cui si è scontrato. Alcuni

commercianti del posto hanno subito richiesto l’intervento del 118 che, una volta giunto sul posto, ha prima stabilizzato il dirigente del Commissariato e poi lo ha trasportato al pronto soccorso. Arrivato al nosocomio fanese, Bozzi è stato sottoposto ad una serie di accertamenti e gli sono state diagnosticate fratture e contusioni, con possibili complicazio-

ni, in particolare nel lato sinistro del corpo che fanno pensare, come avrebbe detto anche lo stesso Bozzi prima del trasferimento in ospedale, che sia stato investito dall’autovettura. Ora si trova ricoverato nel reparto di Rianimazione in prognosi riservata, le sue condizioni sono giudicate gravi ma non tanto da farlo ritenere in pericolo di vita.

Marotta, 19 e 20 maggio il referendum I residenti della frazione potranno decidere se restare con Fano o andare con Mondolfo FANO - Sono state fissate per il 19 e il 20 maggio le date per il referendum consultivo sulla proposta di legge regionale, per il possibile distacco della frazione di Marotta dal Comune di Fano ed il conseguente passaggio nel Comune di Mondolfo. Un referendum che ha creato un certo subbuglio anche nell’Amministrazione comunale. Il questito che verrà posto con il referendum, ai soli residenti della frazione, sarà il seguente: “Vuoi tu che la frazione di Marotta di Fano sia annessa al Comune di Mondolfo e siano di conseguenza modificate le circoscrizioni comunali di Mondolfo e Fano?”. I luoghi delle votazioni saranno i seguenti: Sezione 48/Parte, scuola materna di Ponte Sasso - Strada Nazionale Adriatica Sud 200. Sezione 55, ex scuola elementare di

Marotta - Via Damiano Chiesa 86. Sezione 63 ex scuola elementare di Marotta - Via Damiano Chiesa 86. Sezione 64/Parte, ex scuola elementare di Marotta - Via Damiano Chiesa 86. Le operazioni preliminari degli uffici di sezione inizieranno alle ore 16 di sabato 18 maggio. La votazione si svolgerà domenica 19 maggio e lunedì 20 maggio 2013. Domenica 19 maggio la votazione avrà inizio alle ore 8 e proseguirà fino alle ore 22 dello stesso giorno. Gli elettori che a tale ora si troveranno ancora nei locali del seggio saranno ammessi a votare. Lunedì 20 maggio la votazione avrà inizio alle ore 7 e proseguirà fino alle ore 15. Gli elettori che a tale ora si troveranno ancora nei locali del seggio saranno ammessi a votare.

Silio Bozzi è al comando del commissariato di Fano dal 16 maggio del 2011 ed ha preso il posto del vice questore aggiunto Maurizio Massoni. Bozzi, oltre ad essere consulente in materia di polizia scientifica, vanta diverse pubblicazioni ed è stato anche co-autore di varie trasmissioni televisive. Federica Rossini

Consiglio comunale dei bambini a Casa Cecchi FANO - Giovedi 11 aprile alle ore 16,30 a Casa Cecchi (via Paleotta, 11) è indetta la settima riunione del Consiglio dei bambini per l’anno 2012/13. Quattro i punti all’ordine del giorno: 1) Dopo la “passeggiata progettante” virtuale ai Passeggi, effettuata nel consiglio precedente, insieme all’urbanista Ippolito Lamedica metteremo sulla carta le nostre idee per realizzare un progetto di riqualificazione e ristrutturazione dell’area in oggetto. 2) Progetto orti scolastici. 3) Preparazione al Consiglio Comunale Congiunto. 4) Varie ed eventuali.


giovedì 4 aprile 2013 anno 2 - numero 68

Nella Lega volano gli stracci

www.fanoinforma.it

Il carroccio fanese oramai diviso dagli scontri tra l’ex parlamentare Paolini ed il consigliere regionale Zaffini

FANO - Tutto si può dire, tranne che in casa Lega Nord si respiri un’aria tranquilla. Infatti le polemiche tra gli esponenti fanesi non sembrano placarsi. Ormai è cosa nota che il rapporto fra il consigliere regionale Roberto Zaffini e l’ex parlamentare fanese Luca Paolini sia giunto ai ferri corti. Secondo lo stesso Paolini, Zaffini non avrebbe rispettato gli impegni presi verso il partito che lo ha fatto eleggere, tanto che sostiene: “Tutti gli esponenti delle Lega devono destinare una parte del proprio consenso al partito per coprire i costi e le spese di gestione, come gli affitti delle sedi e le varie campagne elettorali. Questo non lo dico certo io, ma lo esplicita l’articolo 28 del nostro regolamento che obbliga coloro che ricoprono incarichi elettivi e di nomina politica retribuita a versare una quota dell’indennità e degli emolumenti derivanti dalla carica ricoperta. In questo caso Zaffini da novembre ha smesso di pagare, senza motivo, il contributo mensile di 1.500 euro al partito, cui si era impegnato moralmente e con scrittura privata. La giustificazione da lui addottata per spiegare tale irregolarità, sarebbe rintracciabile nella scarsa chiarezza dei conti. Ovviamente tale motivazione risulta essere falsa e priva di fondamento, poiché ogni euro che viene elargito dal nostro tesoriere deve essere giustamente spiegato.

Per contattare la redazione di Poi, molti forse non sanno che alle ultime elezioni nazionali non è stato candidato proprio per non aver rispettato la sopracitata norma del nostro statuto. Se non adempirà ai suoi compiti, Zaffini andrà incontro alle sanzioni disciplinari previste dal consiglio nazionale”. Paolini mostra anche come l’unico obiettivo di Zaffini sarebbe quello di creare polemiche, traendo benefici, da tale situazione: “Ha la-

Concerto mozartiano al Fortuna Opera Festival

vorato sempre sottobanco per destabilizzare il movimento, creando confusione e scontento, allo scopo, dichiarato, di far commissariare le Marche, nella convinzione che commissario sarebbe rostati nominati o Zaffini o Cancellieri. In parole povere volevano prendere in mano il partito con un trucco, ben sapendo di non avere i numeri per vincere lealmente”. Sugli accordi in vista delle prossime elezioni

FANO - Sabato 6 aprile il Fortuna Opera Festival chiude la programmazione musicale con due solisti d’eccezione in un concerto sinfonico dedicato a Mozart. Simonide Braconi, prima viola dell’Orchestra del Teatro alla Scala, e Alberto Maria Ruta, primo violino del Quartetto di Napoli sono i protagonisti dell’appuntamento, insieme all’Orchestra Sinfonica Rossini capitanata dal M°

amministrative, Paolini spiega: “La mia personale volontà sarebbe quella di aderire ad un grande progetto di centrodestra, seguendo l’esempio avvenuto in tante realtà comunali del nord. Però è logico che prima la Lega dovrà lavorare per recuperare i consensi perduti, altrimenti, anche a Fano, avrebbe un ruolo esclusivamente simbolico”. Jacopo Frattini

Roberto Parmeggiani. Alberto Maria Ruta è primo violino e fondatore del Quartetto d’Archi Savinio di Napoli, con il quale ha vinto ambiti premi e svolge una intensa attività concertistica in Italia e all’estero. Simonide Braconi è stato scelto dal M° R. Muti come prima viola nell’orchestra del Teatro alla Scala nel 1994. Romano, ha studiato sotto la guida di solisti di fama internazionale.

Una fanese protagonista in prima serata L’undicenne Lara Polini dell’Aurora Fano farà parte della trasmissione della Carlucci su Rai Uno FANO - La ginnasta fanese Lara Polini sarà una delle protagoniste del programma televisivo, condotto da Milly Carlucci, “Altrimenti ci arrabbiamo”, il nuovo format scelto da Rai Uno per i quattro sabato di aprile. La trasmissione inizierà sabato 6 aprile alle ore 21 e si concluderà con la quarta puntata prevista per il 27 aprile in concomitanza con la Coppa del mondo di ginnastica ritmica di Pesaro. Ma cosa centra una giovane ginnasta di 11 anni in uno show televisivo? Per rispondere a questa domanda basta sapere che il nuovo talent della Rai prevede l’abbinamento di 10 famosi personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport e del giornalismo, con altret-

tanti giovani “professori” di età compresa tra i 10 e i 17 anni che insegneranno loro i segreti della propria disciplina. Lara è stata abbinata all’attrice Nicoletta Romanoff, protagonista di “Ricordati di me” di Gabriele Muccino. Iscritta alla società di ginnastica ritmica Aurora Fano, a soli 11 anni si è aggiudicata il passaggio ai nazionali di categoria conquistando la medaglia di bronzo agli interregionali di Cerreto d’Esi fra le allieve di seconda fascia. “È un grande orgoglio per questa società - commenta Paola Porfiri, presidente dell’Aurora Fano - che sta vivendo un periodo davvero splendido che ci sta regalando grandissime soddisfazioni”.

Fanoinforma invia una mail a redazione@fanoinforma.it o chiama il numero 0721 803497 Per la tua pubblicità su Fanoinforma telefona al numero 0721 803497


Fanoinforma - Quotidiano n. 68 - 4 aprile 2013