Issuu on Google+

-10%

-10%

Direttore responsabile: Bruno Chiavazzo

lunedì 29 ottobre 2012

Numero Verde gratuito

Fanoinforma registrazione n. 10 del 22/10/2012 presso il Tribunale di Pesaro, proprietà Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091, stampato a cura di Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091.

800 56 60 40

* sulla quota energia

800 56 60 40

* sulla quota energia

Numero Verde gratuito

*

sulle bollette di Luce e Gas

*

sulle bollette di Luce e Gas

www.fanoinforma.it

anno 1 - numero 21

Pieroni del Psi e Giorgi dell’Idv a Fano per il Biogas FANO - Questa mattina si è svolto a Fano un incontro sul biogas in cui sono intervenuti i consiglieri regionali Paola Giorgi dell’Idv e Moreno Pieroni del Psi. Ad invitarli sono stati i rispettivi coordinatori locali, Mirco Pagnetti dei socialisti e Laura Serra dell’Idv, i quali con voce unanime hanno invitato a non abbassare il livello di attenzione sulle centrali a biogas. “L’idea dell’Italia dei Valori sul biogas ha spiegato Paola Giorgi - è che debba essere a supporto dell’agricoltura e dell’allevamento. Proprio perché non è stata seguita questa linea di pensiero ho presentato alcuni emendamenti per bloccare la legge per l’autorizzazione delle centrali. Ora però non dobbiamo commettere l’errore di attendere il risultato sulla costituzionalità della legge 3, che giungerà il 26 febbraio, ma dobbiamo tenere alta l’attenzione”. Dello stesso avviso anche il consigliere regionale Psi Moreno Pieroni che ha ribadito: “La giunta non ha tenuto conto dell’indirizzo politico dato dal consiglio regionale e ha invece accelerato l’iter. Voglio dare tutto il mio supporto ai comitati che sono nati senza alcuno scopo politico. La loro forza è stata quella di tenersi in contatto attuando un’azione comune e per questo chiedo a loro di mantenere alta l’attenzione sul territorio, mentre sta a noi continuare a vigilare in Regione”. Alessandro Bianchi

Cresce il numero degli alcolisti Fano registra il 20% di casi in più rispetto allo scorso anno. In aumento le donne giovani

FANO - Il problema dell’alcolismo è sempre più radicato anche nel fanese. Quello che spaventa maggiormente, oltre al notevole aumento del numero persone che cadono nel tunnel dell’alcol (20% in più rispetto allo scorso anno), è che la fascia d’età delle persone colpite da questa dipendenza, si è abbassata notevolmente. Infatti, mentre in passato i soggetti più a rischio erano per lo più cinquantenni, adesso l’età media si aggira intorno al 30/35 anni. Andrea Borioni, responsabile dell’associazione Alcolisti Anonimi di Fano, fa il punto della situazione, cercando di spiegare le criticità di

questo mondo. Quanti casi trattate in un anno? E quanti riesco a uscire vincitori da questa battaglia? “Fano nel 2011 ha registrato un centinaio di casi fra uomini e donne, mentre per quest’anno c’è stato un aumento del 20%. La maggior parte di questi hanno portato a termine il percorso in maniera corretta e ne sono venuti fuori. Coloro che purtroppo non ci sono riusciti, sono quelle persone che non hanno potuto o voluto seguire il nostro semplice programma, di solito persone che per natura sono incapaci di essere oneste con loro stesse. I più fortunati di quest’ul-

timi sono in osteria a bere, quelli a cui è andata peggio sono al manicomio o al cimitero. L’alcolismo uccide”. In cosa consiste il lavoro di Alcolisti Anonimi? “Alcolisti Anonimi, come associazione non ha che un solo scopo: aiutare altri alcolisti a recuperare dalla loro malattia, perché l’alcolismo è una malattia progressiva, fisica, mentale, spirituale e mortale. All’alcolista che si rivolge a noi non viene richiesto nulla, tranne il desiderio di stare meglio. Per entrare nell’associazione egli non paga nessun contributo, ne gli si chiede di aderire a qualche parti-

Sui rimborsi del personale l’opposizione attacca l’amministrazione comunale

FANO - L’opposizione unita contro l’amministrazione. Oggetto della contesa: i rimborsi dei dipendenti comunali. Dopo le parole di mercoledì scorso del sindaco, non solo la partita non si è conclusa, ma oggi viene messa sotto la lente d’ ingrandimento dalla minoranza, che ha evidenziato alcune situazioni confuse. “Siamo di fronte - afferma Laura Serra dell’Idv - all’ennesima circostanza ingarbugliata, figlia di una cattiva gestione da parte di questa amministrazione”. “Qui non contestiamo - afferma Rosetta Fulvi del Pd - solamente il contenuto, ma anche la forma con cui il sindaco si è espresso. Il primo cittadino, come al suo solito, cerca di spostare l’attenzione da quello che è il problema, sfruttando un atteggiamento demagogico. I di-

pendenti non stanno rivendicando un privilegio, ma un diritto che gli viene riconosciuto dalla legge. E’ chiaro che alla base ci sia qualcosa di strano. Poi c’è una contraddizione evidente: perché se il fondo è lo stesso, per le Apo sono stati trovati i soldi mentre per i dipendenti no?” Molto critico anche il consigliere comunale Luciano Benini che dichiara: “Io voglio sapere se i fondi, destinati agli emolumenti per i dipendenti, sono stati utilizzati per altri scopi. Speriamo che a queste domande ci siano altrettante risposte”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Hadar Omiccioli, di Fano a 5 Stelle. “L’Amministrazione ha fatto di tutto per rendere esigibile questo fondo? Il Comune ha lo staff per farlo”. Jacopo Frattini

L’ingresso degli uffici comunali

colare opinione di carattere medico, religioso o politico. Essendo noi degli alcolisti recuperati, desideriamo solo aiutare coloro che vogliono stare meglio. Facciamo questo perché abbiamo scoperto che lavorare con gli altri alcolisti è di vitale importanza per mantenerci tutti quanti sobri. Come si fa a capire quando una persona ha un problema con l’alcol? “Quando cambiano i comportamenti, si assenta dal lavoro, si trascura la famiglia ma soprattutto, fa debiti e non li paga. Un’alcolista non beve per il gusto di bere a scopo sociale, beve per vivere. Qual è la metodologia per aiutare una persona con questo problema? Attraverso un programma fatto di dodici passi. Noi riusciamo a trasmettere e a far comprendere al soggetto, che sta in mezzo a persone che lo comprendono, che parlano il suo stesso linguaggio. Attraverso le varie testimonianze lo portiamo all’autoanalisi fino ad arrivare a fargli capire ed ammettere l’esistenza del problema. Una volta fatto questo la battaglia è gia vinta a metà. Che tipologia di persone si rivolge a voi? Tutte le classi sociali sono presenti nei nostri gruppi. Dall’analfabeta, al professore, medico, sacerdote, frate, monaca e da gente comune della strada; in questi ultimi anni moltissime donne giovani. Stefano Orciani

Tassa di soggiorno: i B&B si riuniscono per discuterne FANO - Non si sentono tutelati e, soprattutto, non vogliono essere equiparati ad un albergo a tre stelle. Per questo motivo i titolari dei Bed & Breakfast hanno deciso di incontrarsi, giovedì 8 novembre alle ore 18 nell’ex chiesa del Suffragio, per discutere della tassa di soggiorno. E sulla tassa di soggiorno interviene anche Bruno Rapa, che si rivolge all’assessore al Turismo Maria Antonia Cucuzza. “Ora che si fa cassa con l’imposta, è urgente affrontare i problemi del turismo con un progetto globale e pluriennale. Ci dimostri che crede nel turismo sul serio, che lei ha un progetto per rilanciarlo e che non considera il suo assessorato, come qualcuno ha superficialmente affermato, ‘l’assessorato delle feste, del divertimento’ ”.

AZIENDA LEADER NEL SETTORE DELLE TELECOMUNICAZIONI CERCA OPERATORI DI TELESELLING PER CALL CENTER CON SEDE A FANO, FERMIGNANO E PROSSIMA APERTURA A SENIGALLIA. Requisiti minimi: buona dialettica, predisposizione al lavoro in team, carattere estroverso e dinamico. Per informazioni e colloqui tel. 0721 831507


lunedì 29 ottobre 2012 www.fanoinforma.it

anno 1 - numero 21

Stefano Accorsi inaugura la prosa

Si alza il sipario su FanoTeatro 2012-2013 con “Il Furioso Orlando” diretto da Marco Baliani

D €10,00. Speciale giovani, riservato ai minori di 26 anni: Settore A € 22,00; Settore B € 18,00; Settore C € 13,00; Settore D € 8,00. Speciale Scuola, riservato agli studenti delle Scuole Medie Superiori: Settore B € 13,00; Settore C € 10,00; Settore D € 8,00. In alternativa è possibile contattare le biglietterie del Circuito Amat di Pesaro o il punto vendita viva ticket.

Alma: Gadda è il nuovo allenatore societari. In sostanza scegliendo tra chi ha ragione e chi no. Infatti Giorgio D’Innocenzo non avrà più la responsabilità tecnica della prima squadra, ma si occuperà semplicemente del settore giovanile insieme a Daniele Tonelli, anche se quest’ultimo ha manifestato una certa contrarietà davanti a questi cambiamenti. Ora, tracciato il sentiero, Gadda insieme ai suoi collaboratori avrà il compito di risollevare una squadra uscendo dalla zona rossa della retrocessione, che ad oggi dista 7 lunghezze. Non certo un’utopia, ma per una squadra che non ha ancora centrato i tre punti in stagione tutto può sembrare impossibile. Insomma, non c’è tempo da perdere.

a avrai uno

sconto del 10 % sul costo della luce e del gas della tua bolletta. * sulla quota energia

*

Per contattare la redazione di Fanoinforma invia una mail a redazione@fanoinforma.it o chiama il numero 0721 803497 Per la tua pubblicità su Fanoinforma telefona al numero 0721 803497

Commemorazione ai defunti. Messa al cimitero urbano

La decisione presa nella mattinata di ieri: Gaudenzi esonerato FANO - Ieri forse poteva essere l’unica gara in cui l’Alma avrebbe potuto ottenere qualsiasi risultato, visto che il suo destino era già stato disegnato in mattinata nel Cda. Un po’ come Giulio Cesare, quando disse che il dado era ormai tratto, passando sul fiume Rubicone. Non lontano dal fiume, Gaudenzi ieri a Santarcangelo ha disputato la sua ultima gara sulla panchina granata con Gadda suo successore sugli spalti a prendere già appunti. Infatti l’ex tecnico della Giacomense sarà questo pomeriggio in sede per discutere il suo futuro ed, esclusi capovolgimenti dell’ultima ora, dovrebbe essere lui il quinto allenatore in poco più di un anno e mezzo. Gabellini sposando la linea Gadda, proposta da Piccoli e Pompilio, ha anche ridisegnato gli equilibri

ADERISCI SUBITO

FANO - Venerdì 2 novembre, in occasione della ricorrenza della commemorazione dei defunti, si svolgeranno cerimonie ufficiali in varie zone della città. Alle ore 10 commemorazione dei defunti al Monumento della Resistenza situato in Piazzale Malatesta, dove verrà depositata una corona d’alloro e, subito dopo, alle ore 10,15 commemorazione dei defunti al Monumento ai Caduti in Viale Buozzi, dove verrà depositata un’altra corona d’alloro. Alle ore 10,30, al cimitero urbano in via della Giustizia, il vescovo Armando Trasarti celebrerà la Santa Messa al termine della quale verrà depositata una corona d’alloro al cippo che ricorda i caduti in guerra.

+ + + +

-10% sulle bollette di Luce e Gas

*

Info utili per la stagione di prosa

FANO - I biglietti della stagione di prosa sono acquistabili presso il botteghino del Teatro della Fortuna in piazza XX Settembre, tutti i giorni dalle 17,30 alle 19,30. Mercoledì, sabato e nei giorni degli spettacoli anche dalle 10,30 alle 12,30, festivi esclusi. Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero 0721/800750. Prezzi interi: Settore A €25,00; Settore B €20,00; Settore C €15,00; Settore

tualità è talmente atroce da rendere tutti gli uomini veramente uguali, senza più distinzioni di lignaggio”. Innamoramento e pazzia, amore e morte, binomi che da sempre si ritrovano sia in letteratura sia nella realtà: “Orlando crede che per il solo fatto che è lui ad amare Angelica, lei debba essere sua - spiega il regista - e non sopporta che possa essere di un altro. Allora scatta la furia e la pazzia, la stessa che riempie le nostre cronache quotidiane con donne che vengono uccise per mano di uomini che dicono di amarle perdutamente”. A contrastare il dire e l’essere di Orlando/Accorsi c’è la presenza di Nina Savary, che lo interpella, gli pone questioni, ne commenta le parole, a volte musicando un tema, a volte cantando o suonando le sonorità sparse che occupano la scena con un artigianato sonoro da rumorista radiofonico di un tempo. E poi lasciarsi trasportare da macchinerie che fanno mare e vento e tempesta e fiato di dragoni volanti, dello stesso color ocra e ruggine dei tendaggi, trapuntati di cuciture di diverse stoffe, che avvolgono tutt’intorno la scena. Per tutte le informazioni vedi l’articolo sotto.

Chiama il numero verde

800 566040 e scopri tutti i vantaggi

risparmio sulle bollette di luce e gas riferito alla quota energia della tua ultima bolletta

servizio di consulenza dedicato servizio dedicato alle problematiche, sempre a disposizione

assistenza immediata e gratuita consulenza e assistenza di un operatore per ogni esigenza

gestione fatture e pagamenti online possibilità di gestire fatture, pagamenti, visionare i consumi e risolvere le problematiche online

*

numero verde 800-56 60 40 * riferito alla quota energia della tua ultima bolletta

* sulla quota energia

FANO - Sarà Stefano Accorsi con il “Furioso Orlando” ad alzare il sipario su FanoTeatro 2012-2013. Lo spettacolo, che andrà in scena al Teatro della Fortuna di Fano martedì 30 e mercoledì 31 ottobre, sarà diretto da Marco Baliani, che ha “ridotto e rimaneggiato” i 38.700 versi dell’opera di Ariosto, concentrandosi sulle due storie principali: il paladino Orlando che insegue la bella Angelica e la guerriera cristiana Bradamante innamorata di Ruggero, cavaliere saraceno destinato alla conversione. Narratore e contemporaneamente interprete di tutti i personaggi coinvolti, il bravo e talentuoso Stefano Accorsi è in scena dall’inizio alla fine con Nina Savary, cantante e musicista, figlia del regista francese Jérôme. Un’ora e 25 minuti di rocambolesche emozioni, ansie poetiche e colpi di scena ridicoli che svelano la fragilità di Orlando di fronte al rifiuto dell’amata. Una fragilità nella quale chiunque può riconoscersi: “nello spettacolo - racconta Accorsi - un uomo si è innamorato, ha trovato la donna della sua vita, ma il suo sentimento non è corrisposto. Questa even-


Fanoinforma - Quotidiano, 29 Ottobre 2012