Issuu on Google+

Direttore responsabile Bruno Chiavazzo

martedì 28 maggio 2013

Fanoinforma registrazione n. 10 del 22/10/2012 presso il Tribunale di Pesaro, proprietà Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091, stampato a cura di Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091.

www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 104

L’alternativa?

FANO - Si parte. Nel Pd si cominciano ad azionare i motori. I democratici stanno avviando le manovre in vista del congresso e delle elezioni amministrative del prossimo anno. Alla base la necessità di cambiare le figure nei ruoli chiave, con un conseguente effetto domino. Nella segreteria pare ormai certo l’addio di Cristian Fanesi: a lui sarebbero stati fatali i numerosi scontri con un’ala del

Sono 7mila gli interventi di ristrutturazione nelle case FANO - Più di 7mila in 15 anni. A Fano le detrazioni del 50% sulle ristrutturazioni hanno permesso di metter mano ad un patrimonio abitativo consistente, dando un nuovo decoro a tutta la città, in particolare al centro. Non a caso quello di Fano viene definito uno dei più belli e meglio mantenuti centri storici delle Marche. Su 32mila interventi complessivi a livello regionale, quasi un quarto hanno riguardato la Città della Fortuna. Ma non basta. Secondo i dati dell’Unione Costruzioni della Cna, nel solo 2012 sono stati rilasciati 131 permessi per il Piano Casa di cui 97 relativi ad ampliamenti di fabbricati e 30 per demolizioni e ricostruzioni. Le richieste ancora in istruttoria sono 47.

partito e le continue frizioni fra le varie correnti interne. Per il suo posto stanno aumentando le quotazioni di Stefano Marchegiani, che avrebbe superato la concorrenza di Gianluca Ruscitti e Rosetta Fulvi. In un primo momento Marchegiani avrebbe tentennato poiché preferiva giocarsi le sue chance come candidato sindaco. L’ago della bilancia però si è spostato verso il sì, nel momento in cui gli sarebbe

stato proposto di candidarsi alle prossime elezioni regionali. A lui, comunque, sarà affidato, molto probabilmente, l’arduo compito di ricompattare il partito, contribuendo a costruire un’identità e provare a riorganizzare la struttura dalla base. Più accesa, invece, è la corsa che riguarderà le primarie relative al candidato sindaco. Per adesso come punto fermo c’è solo la candidatura di Luca Stefanelli,

annunciata già da tempo. In tal senso, tutti i Ds sarebbero pronti a sostenerla. Antagonista del consigliere comunale del Pd alle primarie sarà, quasi sicuramente, l’assessore allo sport di viale Gramsci Massimo Seri, sostenuto dal blocco fanese in Provincia: ovvero Renato Claudio Minardi e Davide Rossi. Da non scartare l’ipotesi secondo cui Seri potrebbe strizzare l’occhio alla corrente che

fa riferimento a Matteo Renzi. Ad avviare i contatti potrebbe essere lo stesso Minardi che, durante le primarie, ha sostenuto in prima persona la candidatura del sindaco di Firenze, con il quale si trova ora in ottimi rapporti. Sempre che “La Tua Fano” continui ad essere fedele all’attuale maggioranza, altrimenti la partita diventerebbe ancor più complessa. Jacopo Frattini

Salucci: “Pronti a correre anche da soli” La coordinatrice del Pdl manda un messaggio molto chiaro al segretario de La Tua Fano Riccardo Severi FANO - E’ stato detto più volte, lizzato la coordinatrice del Pdl - lo nei mesi scorsi, che il segretario dica subito. de La Tua Fano Riccardo Severi Qui c’è un lavoro iniziato 10 anni avrebbe provato a dialogare con il fa che si sta portando avanti, un Pd per valutare una possibile alle- progetto che è già stato condiviso anza in vista delle amministrative e sul quale bisogna continuare a del 2014. lavorare. Ecco perchè quando la coordina- Ripeto, se Severi ha in mente trice del Pdl Luqualcosa di diverso cia Salucci ha credo che farebbe non sono piaciute letto l’articolo bene ad esplicitarpubblicato sul alcune dichiarazioni lo. nostro quotidiaCon ‘La Tua Fano’ no di ieri in cui abbiamo diversi dell’esponente Severi ha parlapunti in Comuto di “mettere al ne così come la della lista civica centro il progetpensiamo diverto” e di “trovare samente su altre i compagni di questioni, se il suo viaggio in relazione alla visione segretario ha intenzione di iniziare che si ha nella città” si è sentita in un nuovo progetto lo faccia sapere dovere di intervenire. perchè noi siamo pronti a correre “Se Severi ha un progetto diverso anche da soli”. da quello che c’è già - ha puntuaCorrado Moscelli


Sorci

martedì 28 maggio 2013 www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 104

“La passione non è finita” riscoprire Berlinguer con Miguel Gotor e Francesca Puglisi

FANO - E’ in programma sabato 1 giugno, alle 17, sotto i portici di Palazzo Gabuccini in corso Matteotti, la presentazione del libro curato dallo storico Miguel Gotor “La passione non è finita” (Einaudi), raccolta di scritti, discorsi, interviste di Enrico Berlinguer. Sarà una conversazione fra l’autore e Francesca Puglisi, entrambi senatori del Partito De-

mocratico, sul pensiero e gli ideali di uno dei politici italiani più amati del Novecento. L’incontro, introdotto dal Segretario comunale Cristian Fanesi e moderato dal giornalista Giovanni Belfiori, è organizzato dal PD Fano e dal Dipartimento Nazionale Scuola del Partito Democratico, in collaborazione con la Libreria “Il Libro”.

Sempre più ladri al cimitero comunale

Furti continui al camposanto di via Giustizia. Prese di mira anche le auto presenti nel parcheggio FANO - La sensazione che si prova quando si è messi di fronte ad un furto, all’essere privati di qualcosa di strettamente personale, è sicuramente una delle peggiori che una persona può avvertire. Malessere e disagio che cresce in maniera esponenziale se il ladro colpisce all’interno del cimitero. È quello che, da qualche tempo, sta succedendo sempre più spesso al cimitero comunale di via Giustizia, dove vengono continuamente registrate sparizioni di oggetti di ogni genere. Lumini, portafiori in rame, santini e addirittura piccoli ricordi personali, i ladri non risparmiano niente e nessuno. Furti di poco valore materiale, ma di grande valenza affettiva, per quelle persone che spesso e volentieri trovano la tomba del proprio caro defunto profanata e, in qualche modo, sconsacrata da quell’intimità che mai dovrebbe essere contaminata da simili eventi. Furti del genere purtroppo vengono registrati da sempre, in qualsiasi struttura cimiteriale d’Italia, e sono in pochi che sporgono denuncia. Quello che attira l’attenzione sulla realtà fanese è che i ladri non si limitano ai furtarelli di

Per contattare la redazione di Fanoinforma invia una mail a redazione@fanoinforma.it o chiama il numero 0721 803497 Per la tua pubblicità su rito sulle tombe. Nelle ultime settimane infatti sono state prese di mira anche le auto del parcheggio adiacente. Soprattutto nel week-

end, approfittando delle famiglie in visita all’interno della struttura, i ladri hanno sfondato diversi parabrezza, razziando autoradio,

portafogli e qualsiasi altro effetto personale, lasciato all’interno delle autovetture. Stefano Orciani

Quasi 3.000 donne over 65 soffrono di osteoporosi Giovedì 30 maggio da Micenter è la giornata dedicata alla “prevenzione e alle sue complicanze” FANO - Nella città della Fortuna, una donna su tre, sopra i 65 anni d’età, sarebbe affetta da osteoporosi. Stando alle statistiche elaborate dagli specialisti del centro medico Micenter, circa 2.600 donne soffrono di questa importante patologia. Micenter, vicino e attento alla salute dei suoi pazienti, ha così deciso di organizzare per giovedì 30 maggio una giornata dedicata alla “prevenzione dell’osteoporosi e delle sue complicanze”. Dalle ore 15, un tecnico specializzato, grazie a un’apposita apparecchiatura ad ultrasuoni, misurerà dal tallone la densità della massa ossea, rivelando la presenza di eventuali demineralizzazioni. La risposta dell’esame sarà poi consegnata a uno specialista del centro medico il quale, insieme al paziente, valu-

terà il da farsi. L’osteoporosi è una malattia del tessuto osseo caratterizzata da un’eccessiva perdita di calcio. Può essere scoperta dopo una banale caduta con la conseguente frattura di un arto. Spesso il primo osso a cedere è quello del polso, seguito dalle vertebre e dal femore. Questa disfunzione colpisce, con un numero maggiore di casi, le persone di sesso femminile soprattutto dopo la menopausa. Oltre a questo sono anche altri i fattori che fanno delle donne i soggetti più a rischio: massa ossea minore rispetto agli uomini e maggior durata della vita. L’osteoporosi non è di facile individuazione e per molto tempo può non manifestarsi con effetti dolorosi. Per questo motivo è fondamentale un’accurata prevenzione.

Fanoinforma telefona al numero 0721 803497


Fanoinforma n.104 - 28 maggio 2013