Page 1

Direttore responsabile Bruno Chiavazzo

venerdì 27 settembre 2013

Fanoinforma registrazione n. 10 del 22/10/2012 presso il Tribunale di Pesaro, proprietà Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091, stampato a cura di Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091.

www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 191

In fiamme deposito a Falcineto FANO - Un capannone è andato a fuoco questa mattina alle 11 in via Falcineto vicino al civico 36. Le fiamme sono divampate in un deposito, situato tra l’autofficina Isabettini e l’azienda Tartufi & Delizie, coinvolgendo anche un altro fabbricato lì vicino. Pare che

all’interno dell’area andata a fuoco siano stati depositati abusivamente diversi materiali di scarto, formando una vera e propria discarica a cielo aperto. Proprio dalla gomma, plastica e altri rifiuti stoccati nella zona, sembrerebbero essere scaturite le

fiamme. La zona dovrebbe essere poi stata sequestrata dai carabinieri. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Fano e di Pesaro che hanno messo l’incendio sotto controllo in poco tempo. Grazie al loro intervento le fiamme non hanno infatti raggiunto la

Creative Lab, azienda di scenografie situata a pochi metri dal fulcro dell’incendio, che se avesse preso fuoco, avrebbe fatto danni molto più gravi in quanto piena di materiali come polistirolo, compensato e bombole di materiale infiammabile. A dare l’allarme ai pompieri,

“Il nuovo Pepe” a cura di Carlo Moscelli

Prossimi candidati sindaci. Quasi certo che Bene in Comune (con don Carlone l’Apone) e grillini-talpa (con Radar Cioli) si presenteranno da soli. Si parla anche di una lista “A Marotti Uniti” e di una lista di ferro, anzi di Amianto (Giancarlo). Centrosinistra e centrodestra sono invece in forti ambasce per i loro candidati. Nel centrodestra (ove la candidatura di David Senior ha le stesse probabilità di vittoria, zero, pari a quelle di Sam “Che” Mascara nel centrosinistra) sono in lotta le candidature di Mirko Cartelloni e Ma-

nuela Bon Bon. Quella del primo sembra avere più peso (e non solo sulla bilancia). Nel centrosinistra, ove Renatin Bibò farà ancora una volta la fine del vaso di coccio fra quelli di ferro, se la battono in tre: Max Serius con i suoi Ex, Luke of Stefanel by Marx e Stefy Achille Marxegiani che potrà avvalersi come segretario degli apparati di partito (almeno degli ex Pci). Il sindaco di Marotta Luke of Stefanel by Marx infatti ha scritto al sindaco di Firenze Matteo Pierino Renzino per protestare: “Il segretario del PD Stefy Achille Marxegiani guida il partito in stato d’ebrezza, multatelo e ritirategli i punti dalla patente”. Sentita la replica di don Ciarlanti-

ni al suo intervento sugli ex agusellini presenti nella lista di Max Serius, questa la replica di Sam “Che” Mascara: “Ma di cosa ciarla Ciarlantini?” Tutti possono cambiare idea, anzi, come diceva Petrarca “Il saggio muta consiglio, ma lo stolto resta della sua opinione”. Ma uno che cambia sponda 5/6 volte come David Bandeuola? Secondo fonti ben informate a suggerire la saldezza di Banca Marche alla Fondazione Carifano sarebbe stato il Tuttologo. L’assessore Mauro Sciupa aveva detto: “Lunedì avrete le zebre in via della Giustizia”. Sono passati

tre lunedì e gli attraversamenti pedonali non si sono visti. Forse per vedere le zebre dovremo andare allo zoo… Cammei del vecchio Pepe: Come liberarsi di Alberto Berardi e vivere felici e contenti. Travestitevi da presidente della Provincia ed invitate Berardi a cena in un localino senza telefono. Ordinate pesce alla griglia, possibilmente il più spinoso. Quando Berardi ne avrà diverso in bocca, annunciategli improvvisamente che avete deciso di richiamarlo come assessore alla Cultura. Quando comincerà a diventare di colore viola, allontanatevi con la scusa di andare a telefonare alla Croce Rossa. Vivrete così felici e contenti.

uno dei proprietari dell’officina confinante con il deposito incendiato. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Fano e la polizia municipale per tutti gli accertamenti del caso. Stefano Orciani

Iniziata oggi la tre giorni dedicata alla Festa dei Fiori

FANO - Un Pincio dai mille colori e sfumature quello che questa mattina ha aperto le porte all’edizione 2013 della Festa dei Fiori. La manifestazione è stata inaugurata davanti a decine di fanesi intorno alle 11 dal sindaco Stefano Aguzzi, dall’assessore alle Attività Economiche e al Commercio Alberto Santorelli, insieme alla Camera di Commercio e agli espositori, agricoltori e florovivaisti presenti all’evento. La tre giorni proseguirà nelle giornate di domani sabato 28 settembre e domenica 29. “La Festa dei Fiori - ha detto l’assessore Alberto Santorelli - è ormai un appuntamento immancabile per la nostra città e rappresenta anche un’occasione di scambio e di commercio che dà respiro ad un settore importante per il territorio come quello florovivaistico”.


venerdì 27 settembre 2013 anno 2 - numero 191

­Elezioni: Stefano Aguzzi vuole Manuela Isotti

Il primo cittadino l’ha indicata come candidata sindaco e La Tua Fano ha approvato all’unanimità FANO - Ormai è chiaro: Stefano Aguzzi vuole Manuela Isotti come futuro sindaco. Ieri sera durante una riunione de La Tua Fano è tornato a proporre il nome dell’attuale presidente della Fondazione Teatro della Fortuna come espressione della lista civica e, di conseguenza, della coalizione di centro destra. Quelli de La Tua Fano hanno raccolto l’invito del primo cittadino ed hanno votato l’Isotti all’unanimità. “E’ un nome che ho proposto - ha detto questa mattina Aguzzi - perché è una persona stimata e proviene dalla società civile. Inoltre, la sua forza è rappresentata dal fatto che è in grado di intercettare in modo trasversale. Carloni, da parte sua, nonostante sia molto forte, spaccherebbe la lista civica perchè non mette d’accordo tutti”. Insomma Aguzzi ha indicato la strada ai suoi uomini, forte dei 10 anni di mandato, mentre i rappresentanti fanesi di Fratelli d’Italia hanno diffuso una nota in cui si dicono pronti a sostenere qualsiasi candidato senza preferenze a patto che la coalizione sia unita. Una via

Fano location da spot: domenica “si gira” con Nerone

Massimo Seri: “Il Pd concentri le forze sul capitolo alleanze”

di mezzo che non ha contagiato però il resto del centro destra: per il Pdl resta Mirco Carloni l’unico nome in grado di permettere alla coalizione di vincere le amministrative del 2014 ed anche i Socialisti per Fano sono convinti che quella di Carloni sia la candidatura giusta. “Premesso che non siamo a rinnovare una tessera dell’autobus _ - spiega Michele Silvestri - dob-

biamo fare di tutto per essere più uniti e vincenti e trovare un candidato forte. Fatta l’analisi oggettiva di tutti i nomi usciti in questo periodo quello di Carloni è senza dubbio quello che a nostro avviso ha le carte in regola per vincere”. Tra l’altro sembra che sulla candidatura di Carloni ci siano una serie di rappresentanti della società civile pronti a lasciarsi coinvolgere attraverso delle liste civiche.

FANO - Casa di produzione, regista e location tutti fanesi per la nuova puntata della saga “da spot” della Forhans. Dopo un disperato Conte Dracula, che si rivolgeva a una farmacista per risolvere il suo problema orale (“mi sanguinano le gengive” diceva), dopo l’esotico Gengis Khan (con lo stesso problema), Forhans ha scelto Fano per il suo ultimo spot dedicato a un dentrifricio. Protagonista sarà un Ne-

FANO - Massimo Seri interviene sulla sua candidatura e sulla situazione interna al centrosinistra. “Non mi sento di parlare di primarie perché non è mai stato affrontato il discorso e non c’è ancora l’alleanza, se n’è parlato solamente sui giornali”. A proposito di chi ha detto che alcuni componenti della sua lista sono figure logore, Seri ha risposto: “Sfido chiunque in qualsiasi schieramento a trovare delle figure senza esperienza. Metteranno a disposizione il loro contributo per un progetto ambizioso”. In conclusione, anche l’attuale assessore provinciale al Lavoro rivolge un monito ai colleghi del Partito Democratico: “Al posto di litigare in merito ai nomi da presentare alle amministrative, dovrebbero concentrare le risorse sul capitolo alleanze”.

rone “con le gengive in fiamme” che chiederà aiuto ai medici della “fanesissima” farmacia Rinaldi, durante le riprese di domenica in via Negusanti 9. L’agenzia StudioPiù ideatrice dello spot ha selezionato “He.Motion Production”, brand di Anteprima Group per realizzare il video. “Mi sto divertendo grazie anche alla storia che strizza l’occhio alla romanità della mia Fano” ha detto il direttore artistico e regista di He.Motion Henry Secchiaroli.

Puntare sull’enoturismo: la scelta vincente di Terracruda L’azienda vitivinicola è guidata da due giovanissimi che hanno ripristinato il fascino originario delle loro colline

FRATTE ROSA - Nell’estate 2013 ha registrato la presenza di oltre 2.000 visitatori (di cui il 70% stranieri) con un incremento del 50% rispetto allo scorso anno. Terracruda di Fratte Rosa è un’impresa in controtendenza rispetto al difficile momento economico. Al timone dell’azienda nata nel 2005, in via Serre 28, ci sono Luca Avenanti, 31 anni, e Emma Berti, 33 anni, che è anche l’età media dello staff composto tutto da giovani. E’ forse grazie alla giovane età dei titolari che il progetto Terracruda spazia a 360° con, oltre alla produzione di vini, attività come le passeggiate tra i vigneti, le cene in vigna, le mostre d’arte, le sfilate di moda e un prossimo b&b. Una risposta alla crescente domanda del turismo legato all’enogastronomia che si fa spazio nel nostro territorio. “Il vino è diventato un motivo di attrazione soprattutto per gli stranieri, ma anche per i visitatori locali - spiega Avenanti -. Credia-

mo nelle potenzialità delle nostre colline. Per questo abbiamo scelto di creare un punto degustazione che si affaccia su uno splendido paesaggio dove poter degustare i nostri vini godendo di tutto quello che il territorio è in grado di offrire. Da un paio di mesi abbiamo infatti inaugurato la nuova sala dove è possibile assaggiare gratuitamente i nostri vini (dal lunedì al sabato con orari 9-13 e 15-19). Le degustazioni sono sempre accompagnate da prodotti di produzione locale: pecorino del pastore, salumi nostrani, pane e olio extravergine di Fratte Rosa”. Il rispetto del territorio è uno dei principi ispiratori di Luca e Emma che, oltre ad aver realizzato un’area degustazione con una finestra sulle colline larga un’intera parete e diffuso il suono della campagna e i profumi di tre diverse Doc (Bianchello del Metauro Doc, Colli Pesaresi Doc Sangiovese e Pergola Doc), hanno dato vita a progetti innovativi.

Qualche esempio? La cantina costruita seguendo principi di sostenibilità ambientale; il progetto di enoturismo che prevede anche la ristrutturazione di un antico casolare che nel 2014 diventerà un

rifugio dedicato agli amanti del vino; la riqualificazione delle loro colline rimpiantate con nuovi vigneti (in totale l’azienda ne possiede 20 ettari). Info: www.terracruda.it - 0721.777412.

www.fanoinforma.it

Fanoinforma n. 191 - 27 settembre 2013  

Fanoinforma n. 191 - 27 settembre 2013