Page 1

-10%

-10%

Direttore responsabile: Bruno Chiavazzo

martedì 23 ottobre 2012

Fanoinforma collegata e a cura della redazione della testata on-line www.fanoinforma.it, registrazione n. 539 del 22/09/2006 presso il Tribunale di Pesaro, nuova proprietà Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091, comunicazione depositata il 05/04/2012 presso il tribunale di Pesaro, stampato a cura di Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091.

Numero Verde gratuito

800 56 60 40

* sulla quota energia

800 56 60 40

* sulla quota energia

Numero Verde gratuito

*

sulle bollette di Luce e Gas

*

sulle bollette di Luce e Gas

www.fanoinforma.it

anno 1 - numero 17

Bersani o Renzi? Il Pd si spacca

Arrestato rapinatore seriale. Assaltò anche la Bcc di Fano Non c’è una posizione netta e le primarie sono alle porte. Poche sorprese e qualche “frecciata” FANO - Lo scontro Bersani-Renzi non è solo un duello politico, ma una sfida a 360 gradi. Scegliere un determinato candidato significa sostenere un determinato modello culturale: il bianco o il nero, il cioccolato o la panna, Pelè o Maradona. Da una parte la rottamazione, dall’altra l’usato sicuro, quasi fosse una disputa automobilistica. Anche a livello locale la sfida tra i due contendenti ha diviso in altrettanti fazioni il Pd, fornendo un antipasto delle prossime primarie. Il segretario cittadino, Cristian Fanesi afferma: “Personalmente posso dire che scelgo, leggermente, Matteo Renzi per il suo carisma e la sua personalità. Ha dimostrato di avere la stoffa giusta. La cosa importante però è che tutti gli iscritti partecipino in massa alle primarie affinché il Pd possa avere il candidato migliore”. Di tutt’altro avviso il consigliere comunale Luca Stefanelli che dichiara:“Renzi prima di governare l’Italia deve dimostrare di amministrare bene la città di Firenze. Io preferisco alla guida del Paese una figura competente, che sappia dare stabilità ad un popolo che sta facendo tanti sacrifici e compromessi pur di superare questo momento di crisi. Poi suona come un ossimoro che i rottamatori nelle Marche siano Renato Claudio Minardi e Vittoriano Solazzi, due che della politica hanno fatto una vera e propria professione”. Dello stesso parere il consigliere Daniele Sanchioni il quale sostiene: “Privilegio Bersani perché condivido

Per FanoTeatro è boom di abbonamenti FANO - La stagione del Teatro della Fortuna organizzata dalla omonima Fondazione e da Amat, che avrà inizio il 30 e 31 ottobre con il “Furioso Orlando” di Stefano Accorsi, ha chiuso la campagna 2012-13 con un boom di abbonamenti. Infatti, il totale degli abbonamenti sottoscritti per la prossima stagione è di 656, rispetto allo scorso anno è stato registrato un saldo attivo di 100 tesseramenti, equivalente ad un incremento del 18%. Questi dati vanno totalmente in controtendenza rispetto al trend nazionale che registra un mancato incremento degli abbonamenti a favore della vendita dei biglietti. Inoltre la campagna abbonamenti ha registrato il 75% dei rinnovi e un record di abbonamenti in media a serata di 328.

FANO - E’ ritenuto responsabile di sei rapine in altrettanti istituti di credito della provincia di Pesaro e Urbino e di Ancona. Tra questi c’è anche la Banca di Credito Cooperativo di via Roma, assaltata lo scorso 4 giugno. In quell’occasione Alessandro Bernardini (questo il nome dell’arrestato) agì insieme ad un complice riuscendo a fuggire con un bottino di circa 25.000 euro in contanti e due assegni. Oltre al colpo alla Bcc Bernardini è accusato di due rapine a Pesaro (Banca di Pesaro credito Cooperativo e Banca delle Marche), Ancona (Monte dei Paschi di Siena), Senigallia (Monte dei Paschi di Siena), Falconara (Banca di Credito Cooperativo) per un bottino totale di 105.000 euro. Lo scorso 13 ottobre il reparto operativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Pesaro e Urbino, dando esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Pesaro lo hanno arrestato nella sua abitazione di Anzola dell’Emilia in provincia di Bologna.

le sue idee ed il suo programma. Inoltre ha dato un grande esempio di democraticità, permettendo che alla primarie concorresse anche Renzi, quando lo statuto non lo consentiva”. Persino la consigliera Rosetta Fulvi è pro Bersani ed afferma: “Renzi non ha rispettato la tradizione politica del nostro partito. Poi non

condivido la sua aggressività perché si rottamano le cose, non certo le persone. Per questi motivi alle primarie appoggerò fino in fondo Bersani”. Totalmente a favore di Renzi il consigliere comunale, nonché assessore provinciale Renato Claudio Minardi che asserisce: “Credo che in un momento difficile come

questo, Matteo Renzi rappresenti un buon punto di equilibrio per il Pd. Da un lato ha dimostrato voler rinnovare il modo di concepire la politica, mentre dall’altro può essere considerato un interlocutore serio per coloro che sono stanchi e che potrebbero preferire l’antipolitica”. Jacopo Frattini

Aset Spa e Comune: incontro sul futuro L’assessore Santorelli accoglie i dipendenti tranquillizzandoli sul futuro delle due aziende FANO - Sembra aver avuto esito positivo l’incontro che questa mattina ha visto coinvolti i dipendenti Aset Spa, il sindaco Stefano Aguzzi e l’assessore alle Partecipate Alberto Santorelli. I lavoratori, con fare pacifico, hanno espresso il loro disagio riguardante la continua diatriba che vede protagoniste le due aziende Aset: Spa e Holding. “È importante - afferma il sindacalista Stefano Ovani - che queste due società si unifichino e che comincino a lavorare assieme per fare un piano industriale evitando di sprecare denaro con richieste di risarcimenti milionari tra di loro”. Inoltre i dipendenti hanno richiesto all’amministrazione comunale di emettere al più presto il bando di gara, che prevede l’assunzione da parte dell’azienda aggiudicataria, a tempo indeterminato, di

trenta lavoratori precari che si occupano di raccolta differenziata da circa tre anni. L’amministrazione al termine dell’incontro, ha assicurato che da oggi a dicembre sarà costituito un gruppo di lavoro di cui farà parte anche un comitato di controllo, che avrà il compito di verificare le condizioni e la convenienzadella strada che porterà ad un unico gestore. “Da parte nostra - asserisce Alberto Santorelli - non è più il momento delle chiacchiere ne tanto meno dei litigi, ma è arrivato il momento del lavoro. Non ci sarà nessun tentennamento per verificare la possibilità di unificare le due aziende e da mercoledì 31 ottobre lavoreremo tutti per arrivare ad una proposta seria”. Federica Rossini Stefano Orciani

L’assessore Santorelli tra i dipendenti di Aset

AZIENDA LEADER NEL SETTORE DELLE TELECOMUNICAZIONI CERCA OPERATORI DI TELESELLING PER CALL CENTER CON SEDE A FANO, FERMIGNANO E PROSSIMA APERTURA A SENIGALLIA. Requisiti minimi: buona dialettica, predisposizione al lavoro in team, carattere estreverso e dinamico. Per informazioni e colloqui tel. 0721 831507


martedì 23 ottobre 2012 www.fanoinforma.it

anno 1 - numero 17

A Fenile serve nuova segnaletica

FANO - Il quartiere di Fenile necessita di un rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale. A sottolinearlo è il consigliere comunale del Pd Francesco Torriani che indica anche le aree bisogne di un nuovo look. In via del Mulino, Piazza IV Ottobre e la Strada provinciale di Sant’Andrea in Villis, ad esempio, servono nuovi attraversamenti pedonali. La Strada comunale che conduce

al cimitero dell’Ulivo invece, ha bisogno di una nuova segnaletica orizzontale, mentre la strada comunale per Carignano e Carignano Terme necessita del rifacimento della segnaletica verticale e orizzontale. Torriani però è scettico per la realizzazione di tali interventi, visto che aveva già provato in passato a segnalare il tutto all’amministrazione comunale senza avere alcun riscontro.

ADERISCI SUBITO

Pm10 ad un passo dallo sforamento Per arginare il problema è probabile che si decida di riproporre la zona blu LE POLVERI SOTTILI NEGLI ULTIMI ANNI

Una intasatissima Via Roma

rie con forno a legna, le abitazioni private con camini e stufe e alcune attività produttive. Queste erano le misure prese solitamente in accordo con la Regione attraverso la sottoscrizione di un “accordo di programma” sugli sforamenti da PM10. Quest’anno, come confermato dall’assessore all’Ambiente, Luca Serfilippi “non c’è stato un accordo con la

Regione, infatti quest’ultima voleva che anche la Statale Adriatica fosse inserita all’interno della zona blu. Inoltre rispetto agli anni precedenti vorremmo che le limitazioni per le attività produttive vengano diminuite”. Su questo problema lo stesso assessore incontrerà nei prossimi giorni le associazioni di categoria e dei consumatori per cercare di

ANNO

SFORAMENTO

2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012

147 163 177 123 61 52 42 56 31

avrai uno

sconto del 10 % sul costo della luce e del gas della tua bolletta. *

* sulla quota energia

FANO - Fano, snodo cruciale e punto di riferimento per il commercio e la viabilità di un’intera vallata, registra anche un livello elevato di PM10, meglio conosciute come polveri sottili. Gli sforamenti, (che dal 2004 sono in calo), consentiti dalla legge regionale che si occupa della materia sono 35 annui: ad oggi siamo già a quota 31 ed è quindi molto probabile che il limite dei 35 venga varcato. In questo caso l’amministrazione sarà chiamata dalla Regione a rispondere del superamento dei limiti e sarà costretta a trovare delle soluzioni per cercare di abbassare il livello delle polveri. Due risposte che possono essere adottate per fronteggiare questo problema sono quelle ormai note dell’applicazione di un area blu e di alcune limitazioni per le emissioni dei camini, siano questi delle abitazioni, dell’attività commerciali o delle aziende. Per quanto riguarda la zona blu, questa dovrebbe riguardare come lo scorso anno il centro storico di Fano, Marotta e Rosciano; mentre a proposito delle limitazioni sulle emissioni da camini le misure prese negli anni precedenti riguardavano le pizze-

a

Per contattare la redazione di Fanoinforma invia una mail a redazione@fanoinforma.it

produrre un programma di comune accordo. Questo sarà poi sottoposto nelle prossime settimane al presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca e all’assessore regionale all’Ambiente Sandro Donati cui è già stata chiesta udienza per ridiscutere l’accordo di programma da realizzare. Alessandro Bianchi

o chiama il numero 0721 803497 Per la tua pubblicità su Fanoinforma telefona al numero

For-Bici: “Un’altra viabilità è possibile”

0721 803497

La “ricetta” dell’associazione: meno auto, più biciclette e piste ciclabili. Pesaro e Chiaravalle gli esempi

+ + + +

-10% sulle bollette di Luce e Gas

*

qualità invidiabile. Invidiabile in particolare da parte di chi abita a Fano dove i pochi spazi esistenti per ciclisti e pedoni continuano a diventare parcheggi per automobili e questo nonostante i segnali forti che vengono da una struttura frequentatissima come la ciclabile Fano-Pesaro. E se ha avuto enorme successo questa ciclabile, posta per la verità, nel tratto fanese, in una posizione non ottimale, figuriamoci quali potrebbero essere i vantaggi sociali ed economici per l’intero territorio se finalmente diventassero realtà le piste ciclabili verso Marotta o verso Urbino. In sostanza, per avere successo la ‘ricetta’ è questa: meno auto, più biciclette e più piste ciclabili”. A Fano non sembra comunque semplice. Federica Rossini

Chiama il numero verde

800 566040 e scopri tutti i vantaggi

risparmio sulle bollette di luce e gas riferito alla quota energia della tua ultima bolletta

servizio di consulenza dedicato servizio dedicato alle problematiche, sempre a disposizione

assistenza immediata e gratuita consulenza e assistenza di un operatore per ogni esigenza

gestione fatture e pagamenti online possibilità di gestire fatture, pagamenti, visionare i consumi e risolvere le problematiche online

*

numero verde 800-56 60 40 * riferito alla quota energia della tua ultima bolletta

* sulla quota energia

FANO - La mobilità urbana deve contare sempre meno sulla motorizzazione privata e sempre più sui mezzi pubblici e l’uso della bicicletta. Secondo l’associazione For-Bici Fano la bicicletta quindi, complice anche i cambiamenti di stili di vita imposti dalla crisi in atto, non è solo un mezzo di svago ma anche volano di sviluppo di un turismo nuovo. “Se in Italia - affermano quelli di For-Bici Fano - il mercato complessivo del cicloturismo è uguale a 1, in Spagna è uguale a 5 e in Francia uguale a 19. Nella nostra regione sono Pesaro e Chiaravalle che spiccano per le loro capacità di ottenere quei finanziamenti europei per la mobilità ciclopedonale che hanno consentito di fare un salto di

Fanoinforma - Quotidiano, 23 Ottobre 2012  

Il nuovo quotidiano gratuito distribuito nella tua città

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you